mercoledì 23 settembre 2020

Monsignor Viganò: Trump 'si prepara a combattere contro le forze demoniache del deep state'

Nella nostra traduzione da LifeSiteNews, mercoledì 23 settembre 2020. Precedenti e correlati qui.

'Le elezioni presidenziali di novembre rappresentano una sfida epocale, una sfida biblica, il cui esito sarà decisivo non solo per gli Stati Uniti d'America ma per il mondo intero'. 
Nota dell'editore: Quella che segue è una nota che l'Arcivescovo Carlo Maria Viganò ha inviato alla National Catholic Prayer Breakfast che si è svolta oggi. Gli organizzatori dell'evento hanno rifiutato di leggerla ad alta voce durante l'evento, che quest'anno si è svolto online. LifeSiteNews la pubblica integralmente di seguito. 

Nota dell'Arcivescovo Carlo Maria Viganò

Con profonda emozione ho appreso che il 23 settembre il presidente Donald J. Trump prenderà parte alla National Catholic Prayer Breakfast.

In questa occasione, il procuratore generale William Barr riceverà il Christifideles Laici Award  dell'NCPB, intitolato all'esortazione apostolica sulla missione dei laici di Papa Giovanni Paolo II. 
Vorrei rendermi presente in questa memorabile occasione, alla quale ho partecipato con grande entusiasmo come Nunzio Apostolico durante gli anni della mia missione a Washington, DC (2011-2016). 
Mi unisco quindi a tutti i partecipanti a questa straordinaria celebrazione e a tutti i cattolici americani, che vedono nel presidente Donald Trump il più grande difensore dei valori supremi della civiltà cristiana: della vita, dal concepimento alla morte naturale; della famiglia naturale composta da un uomo, una donna e dei bambini; e dell'amore per la patria: una nazione sotto Dio! E, cosa più importante, egli difende il diritto di praticare liberamente la nostra fede, permettendoci così di onorare Dio più pienamente. 
Le elezioni presidenziali di novembre rappresentano una sfida epocale, una sfida biblica, il cui esito sarà decisivo non solo per gli Stati Uniti d'America ma per il mondo intero. 
È necessario che tutti voi cattolici d'America siate ben consapevoli del ruolo che la Provvidenza si è degnata di affidare al vostro Presidente, e che siate consapevoli della straordinaria battaglia che Egli si appresta a combattere contro le forze demoniache del deep state e contro il Nuovo Ordine Mondiale. Sono al vostro fianco in fervida preghiera, insieme a milioni di cattolici e a tutte le persone di buona volontà nel mondo. 
La nostra fiducia riposa in Dio, l'Onnipotente, la cui destra opera sempre meraviglie.
+ Carlo Maria Viganò,
Arcivescovo titolare di Ulpiana
Ex Nunzio Apostolico di Washington, DC
(2011-2016)

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Cosa buona e giusta che una voce autorevole della Chiesa si faccia sentire in una occasione del genere...

Anonimo ha detto...

Solo in rari momenti di Grazia siamo consapevoli di quanto oggi sia pervasivo l'incalzare del male. In questa attuale selva oscura perdersi è diventato voluttà di ebbro auto/annientamento. L'essere umano è diventato a se stesso il proprio aguzzino. In questo globale cupio dissolvi nel Male, poche le guide, pochi i combattenti costanti, coerenti nel Bene. Noi rinnoviamo la nostra fiducia a chi, tra tante tribolazioni, si fa carico di popoli e nazioni smarriti, intenzionalmente circuiti e corrotti, nella certezza che la convivenza umana può prosperare solo nella Verità riconosciuta, nella onestà dei costumi praticata.

Japhet ha detto...

Da leggere con attenzione

https://www.naturalnews.com/index.html

https://www.naturalnews.com/2020-09-20-timeline-of-events-sep-20-to-jan-20.html

https://www.naturalnews.com/2020-09-21-doj-declaration-seattle-portland-new-york-anarchist-zones.html

Anonimo ha detto...

A Trump si possono fare mille critiche, ma, oltre al merito di difendere i valori non negoziabili, bisogna riconoscergli almeno un altro merito storico: il coraggio di denunciare il pericolo cinese nella globalizzazione. Chissà perché i progressisti, la Germania e il nostro Governo, che parlano tanto di democrazia e diritti, chiudono gli occhi di fronte alla mostruosità di uno stato totalitario che espande sempre di più il suo dominio nel mercato globale...

Anonimo ha detto...

https://youtu.be/22HcCdYnib0

Roberto ha detto...

"il pericolo cinese nella globalizzazione"

Chiedo scusa ma da dove vengono TUTTE le maggiori aziende (Amazon, Google, Facebook....) che portano avanti la globalizzazione in maniera spregiudicata? Dalla Cina?
La globalizzazione è un prodotto americano impostosi progressivamente da dopo la fine della seconda guerra mondiale.
Inoltre cosa ha fatto Trump contro il "deplatforming" che queste aziende americane portano avanti contro ogni voce contraria? Niente.
Ribadisco: Un Cattolico vota Trump, ma Trump alla fine non ci salverà e non può salvarci.

Anonimo ha detto...

Molto significativo chi sono ormai i capi dei cattolici (degli ormai ex ma anche dei resilienti, purtroppo) dalla mancata lettura del testo del Monsignore, difendere i valori è diventato assurdo per loro, riconoscere in Trump la mano che Dio ci tende a difesa degli stessi è per loro osceno! E nemmeno per fare una bella figura di fronte all'invitato di eccezione: il Presidente Trump. Non lo dimenticheremo: loro hanno scelto la non vita, i non valori di Biden, del deep state.

Anonimo ha detto...

Putin: «L’Occidente è controllato da pedofili satanici»
(da Maurizio Blondet)
https://www.maurizioblondet.it/vladimir-putin-loccidente-e-controllato-da-pedofili-satanici/

Anonimo ha detto...

Attacco di DONALD TRUMP a Papa Bergoglio e invito a non rinnovare l'accordo del 2018 con la CINA !
https://www.youtube.com/watch?v=xtkiHrpuTdU

mic ha detto...

Ne abbiamo ampiamente dato notizia qui
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2020/09/mike-pompeo-chiede-al-vaticano-di-non.html

Unknown ha detto...

BEN DETTO, CONDIVIDO PIENAMENTE.

Anonimo ha detto...

Sicuramente è così.
Putin deve però andare oltre la semplice affermazione.
Se Putin è a certa conoscenza di qualcosa di importante, perché non lo rivela al mondo intiero?
Inoltre, che cosa ha rivelato finora Trump circa lo spygate? Niente.
Sapendo "chi governa l'America" (è il titolo di una brochure di Henri Coston, sotto lo pseudonimo di G. Virebeau, Mais qui gouverne l'Amérique?) e tenendo sempre presente l'opera di Mons. Henri Delassus L'Americanismo (Edizioni Effedieffe), ma anche l'opera di John Kleeves Un paese pericoloso (AGA), sono piuttosto scettico su Trump e l'America. È vero che Nostro Signore può servirsi di strumenti imperfetti per manifestare la Sua Divina Provvidenza.
È a Lui che noi rivolgiamo le nostre ferventi preghiere e Gli gridiamo:
Signore, vieni presto in nostro aiuto!

Anonimo ha detto...

0re 9,01 e ore 13, 34 Roberto. Trump non ci salverà, verissimo: ci salva Cristo ma si serve anche di Trump e Putin in questa epoca. E di Monsignor Viganò. Io ringrazio Dio per Trump e per Putin quindi. Il deep state americano? E' lo stesso di quello europeo e di quello cinese, e russo, e inglese, e africano e australiano ecc. QUESTA è guerra MONDIALE di pochi POLITICI (certi Putin -Trump) contro il deep state del mondo, che è cinese come americano o russo o coreano o giapponese o targa ue...Guerra contro il deep state americano da parte di un americano, contro il deep state russo da parte di un russo. Putin deve dire qualcosa?.. penso sappia meglio di noi cosa fare, quanto dicono poi non passa al TG italiano o sui giornali italiani, le cose che dicono Putin e Trump arrivano raramente da noi, e spesso deformate. Siamo ad Armagheddon. E la massa ignora...addormentata da telenovele e fake di regime.

Anonimo ha detto...

A differenza i nostri vanno nei salotti di cartapesta televisivi

Anonimo ha detto...


Su PUtin la cautela è d'obbligo.
Certi sistemi sembrano ricorrenti.
Chi ha tentato di avvelenare l'oppositore
Navalnij? Lui è poco simpatico, l'oppositore,
però sarebbe grave che continuassero certi
sistema "russi" prima ancora che comunisti.
Avete letto "L'agente segreto" di Conrad?

Anche su Trump occorre una certa cautela,
anche se bisogna sostenerlo in qeuste elezioni,
nel modo più assoluto.
.
È prima di tutto un patriota americano,
fortemente nazionalista. E spesso
rude nel tratto. E la sua politica estera
è sempre quella di una grande potenza, che
fa prima di tutto i suoi interessi. Però
nella questione morale, nella difesa della vita,
della libertà religiosa, sembra sincero, nel
senso che sembra crederci, non si tratterebbe
solo di calcolo politico. Forse c'è un'influenza
della moglie, slovena di nascita e cattolica?
La signora Trump si fa apprezzare per la sua discrezione
ma forse esercita un'influenza benefica dietro le quinte.

Se passa la nomina della nuova giudice scelta da
Trump per la Corte Suprema, ci sarebbe sulla carta la
maggioranza per rovesciare la famosa sentenza e
proibire l'aborto. Sarebbe una rivoluzione per il
nostro corrotto Occidente, tale da far presagire
l'inizio della fine per tutto il castello del
politicamente corretto dominante, dal femminismo
all' omosessualità all'immigrazionismo etc.
Per questa la battaglia è feroce, i DEm e tutta
la galassia radical-progressista si dichiarano pronti
anche alla guerra civile, che in parte stanno già facendo
negli Stati Uniti.
Nel momento in cui si toglie alla donna questo falso diritto
di abortire liberamente, le si nega quella libertà indiscriminata
di vivere come vuole, di fare sessualmente quello che vuole:
la via è aperta per abolire le altre pseudolibertà conquistate
dal femminismo. Sarebbe ora. Speriamo che Dio lo voglia.
Z.

Anonimo ha detto...

"...Speriamo che Dio lo voglia"

Ricordi il maschio però quanto è costato il suo volere la femmina a disposizione delle sue voglie. Il compito dell'uomo è di essere protezione e guida della donna nel reciproco aiuto dell'allevamento ed educazione dei figli e della vita così com'è.