domenica 25 marzo 2018

Il gender sparisce dai programmi scolastici. L'Onu protesta

Lettera delle Nazioni Unite a Lima. Il card. Cipriani: "No colonizzazioni"

Vittoria dei genitori in Perù, sconfitta per l'Onu. Dopo mesi di lotte, nell'agosto scorso la prima Sezione Civile della Corte Suprema di Giustizia di Lima ha provveduto a togliere l'ideologia gender dai curricula scolastici e nei programmi nazionali per l'istruzione di base. La richiesta ai giudici era stata inoltrata dall'associazione Genitori in azione, nonché ce n'è stata una analoga pervenuta dal Ministero per la Pubblica Istruzione. La decisione del tribunale era avvenuta in quanto la legge violava gli articoli 7 e 22 della Legge generale sull’Educazione, "secondo i quali le politiche inerenti l’educazione devono svilupparsi di comune accordo tra Stato e società e quindi tenendo particolarmente in considerazione la volontà delle famiglie".

Le Nazioni Unite nei giorni scorsi hanno diffuso una nota per "esprimere" preoccupazione per la decisione del Perù di eliminare il gender dalla scuola. L'Onu chiede al Parlamento peruviano un tempestivo ripensamento "al fine di mantenere l'approccio all'uguaglianza di genere dell'attuale curriculum nazionale". Perché - prosegue la nota dell'organo sovranazionale - si tratta di "una misura di protezione dei diritti dei bambini e degli adolescenti in Perù. Li aiuta a imparare e a riconoscere i loro diritti, a prevenire la violenza e a relazionarsi in modo rispettoso, giusto e pacifico".

Alle Nazioni Unite ha risposto a tono il card. Juan Luis Cipriani, arcivescovo di Lima e primate del Perù. "Vogliamo aiutare ma non sotto il prisma della colonizzazione (perché è così che si chiama) dell'Onu, che vuole colonizzare il Perù. Onu, mantieni le tue grandi teorie per l'Europa! Rispetta che questo popolo vuole continuare ad avere una seria educazione umanistica".

La battaglia contro il gender in Perù ha avuto grande successo tra la popolazione. Molto diffuso sui social l'hashtag #ConMisHijosNoTeMetas (Con i miei figli non si scherza). [Fonte]

19 commenti:

viandante ha detto...

Che tristezza pensare che il cristianesimo si diffuse in vasti continenti grazie ai missionari europei!
Noi ci consideriamo ancora il centro del mondo, ma ora sono i cosidetti paesi del terzo mondo o in via di sviluppo che ci devono insegnare la morale.
Abbiamo esportato valori e pensiamo che quelli che oggi vogliamo esportare siano ancora "valori".

Anonimo ha detto...

https://www.silvanademaricommunity.it/2018/03/21/sono-appena-stata-rinviata-a-giudizio/

Che i cittadini italiani leggano e decidano. E dopo che hanno letto decidono che è giusto che il Circolo Mario Mieli amministri denaro pubblico per svolgere funzioni pedagogiche e sanitarie possono essere lieti: in Italia questo succede. Se decidono che è sbagliato, che la loro indignazione diventi azione.
Silvana De Mari.

Aloisius ha detto...

Secondo le direttive dell'Onu, quindi, incoraggiare e rafforzare istinti omosessuali, cambi di sesso e tutta la galassia di possibili orietamenti sessuali cbe possono attraversare la mente umana, è
"....una misura di protezione dei diritti dei bambini e degli adolescenti in Perù. Li aiuta a imparare e a riconoscere i loro diritti, a prevenire la violenza e a relazionarsi in modo rispettoso, giusto e pacifico".

La solita maschera ipocrita, le solite parole chiave
Ma dietro quelle maschera ci sono le facce brutte di persone, come Mieli, che si sono anche dichiarare pedofile, o di massoni del NOM dedite al satanismo, che stanno imponendo il loro perverso ordine.
La maschera è molto efficace e chi si oppone viene emarginato con le etichette opposte.

Onore alla Corte di Lima dunque.
Non credo che la nostra Suprema Corte di Cassazione avrà analogo coraggio.

irina ha detto...

Se le parrocchie funzionassero come "Dio vorrebbe", tempo una settimana, ed anche noi come i fratelli del Perù potremmo rimandare al mittente la corruzione istituzionalizzata. Visto che le parrocchie son assenti, i laici devono mettersi in moto gagliardo. Adesso in questi mesi, in tutta Italia, si svolgeranno conferenze, seminari che pensano "giusto", quindi affollateli e quando sarà il momento delle domande alzatevi in piedi e fate presente lo schifoschifoso della corruzione dell'infanzia, della gioventù ad opera delle Istituzioni statali preposte alla EDUCAZIONE. Maria, se può, individui un gruppo, un'associazione SERIA, SERISSIMA, che può e vuole fare da collettore del grido di insegnanti, genitori, nonni, parenti ed affini che dicono:ORA, BASTA. BASTA DAVVERO. MAI PIU' LA CORRUZIONE DELLA GIOVENTU' FACCIA UN PASSO AVANTI. MAI PIU'. CAPITOOOOOOO?

Anonimo ha detto...

DOMENICA DELLE PALME

Ricorda Anima Devota: ... nella Domenica delle Palme ogni anima amante in Cristo deve adorare e raccogliere le lacrime di Gesù che pianse nell’ora del suo trionfo. La Gerusalemme terrena col popolo festante apparve a Gesù come specchio della umana famiglia che traversa i secoli e negli eletti e nei reprobi d’allora vide gli eletti e i reprobi di tutte le età, e pianse. Dio solo seppe il mistero e il prezzo infinito di quelle lacrime.

(...) Cerchi ciascuna di voi il suo palpito, la sua lacrima, dacchè l’Uomo-Dio, l’amante vostro, ebbe per ciascuna un palpito ed una lacrima. Raccogliete e custodite il tesoro: chiedete al vostro cuore un palpito immenso, e andategli incontro. Mettete sul suo passaggio non le vestimente vostre, ma voi, e supplicatelo che vi conculchi col suo piede, ma vi rialzi subito con la sua potente mano e vi accosti al suo Cuore Misericordioso.

Oh! il volto della Sposa sul Cuore del Divino Amante e il volto dell’Amante divino chinato verso la Sposa per far cadere sopra di lei una delle sue lacrime! Sarebbe la beatitudine della terra e l’assaggio del Paradiso. Andate sulla sera di questo giorno a trovare Gesù nella sua solitudine del Santo Tabernacolo, come nella scena di Betania e inginocchiatevi davanti a Lui, chiedendo luce e fuoco di amore per questi giorni.

Ringraziatelo di aver pianto per voi; e ditegli che volete seguirlo passo passo nel cammino dè suoi dolori, al Getzemani, al Pretorio, al Calvario. Ditegli che volete amarlo con tutte le vostre forze, tirarlo coll’empito dell’amore a voi e dentro di voi, per imprimerlo tutto coi suoi misteri di sangue nel vostro cuore. Ditegli che lo seguirete sino alla Croce, e che allora lo chiamerete a piegarsi, ad abbassarsi sino al vostro labbro per darvi un bacio di sangue. Ditegli qualcosa di nuovo, e per imparare a dire qualcosa di nuovo, cercate Lei, la Madre santissima, Maria, guardate nè suoi occhi, tendete anche verso di Lei addolorata le vostre braccia e avvicinate a Lei i vostri cuori.

Gridate sovente in questi giorni:

” O Dio Crocefisso, abbassati a me e dammi il bacio di sangue, che m’infuochi il cuore.
O Dio-Ostia pura, santa e immacolata, dammi il tuo fuoco d’amore, che mi faccia struggere di tenerezza per Te.
O Maria, Madre Addolorata abbracciatemi; o Gesù, il vostro bacio, ecco il mio paradiso!
O Gesù, mio Sposo, ditemi parole d’infinita dolcezza; voglio esser vostro per tutta l’eternità!
O Trinità redentrice, attirate in questi giorni Santi tutte le anime che ancora non vi conoscono, perchè Gesù possa essere amato e il destino di queste anime salvato!” Così sia
https://cooperatores-veritatis.org/2016/03/25/settima-santa-lanima-devota/

Anonimo ha detto...


"I massoni del NOM dediti al satanismo..."

Chi sarebbero e a quali logge apparterrebbero? Se non si hanno prove, sarebbe bene smetterla con accuse generiche che fanno solo il gioco dell'Avversario.
H.

mic ha detto...

Aloisius per NOM di certo intende il Nuovo Ordine Mondiale....

Sacerdos quidam ha detto...

Riguardo al satanismo praticato in alcuni gradi della Massoneria, è senz'altro una terribile realtà.
Lessi parecchi anni fa un'intervista rilasciata dal Cardinale Edouard Gagnon alla nota rivista '30 Giorni' che ne dava testimonianza e conferma.
Non ho conservato, purtroppo, il numero di quella rivista, ma ho ritrovato la testimonianza del Card. Gagnon in proposito in un articolo del p. Siano F.I. pubblicato su Corrispondenza Romana l'estate scorsa.
Copio ed incollo qui di seguito la parte in questione:

"...Quanto affermato da quell’istruzione della Penitenzieria Apostolica ['Suprema ecclesiae bona' , Prot. n. 456/84, 15 luglio 1984] trova una conferma assai esplicita nell’intervista rilasciata dal card. Edouard Gagnon (1915-2007) e pubblicata sulla rivista “30 Giorni” nel numero di marzo 1991.
Il card. Gagnon è convinto che la Massoneria, «più viva che mai», sia «una potenza del male», «una gravissima minaccia per la fede cattolica».
Al riguardo il Card. Gagnon cita la sua esperienza personale:

«Quando ero in Canada, insegnante di Teologia morale, ero il canonista del cardinal Leger. Ed ho spesso dovuto trasmettere alla Penitenzieria apostolica di Roma la richiesta di togliere la scomunica a persone che avevano rubato ostie consacrate su ordine della Massoneria, che per questo furto le aveva ben remunerate. Alcune di loro, pentite, chiedevano perdono alla Chiesa».

Il giornalista dice al card. Gagnon: «Credevo che queste cose fossero effettuate solo dagli appartenenti a sette sataniche…».
Il card. Gagnon risponde: «No, anche certi gradi della Massoneria fanno Messe nere. E accadeva in Canada, dove si dice che la Massoneria non è antireligiosa, e ci sono sacerdoti che ne fanno parte…».
(cit. da E. Innocenti, Inimica vis, Roma 2015, pp. 238-239, nota 6)."

(https://www.corrispondenzaromana.it/listruzione-della-s-penitenzieria-suprema-ecclesiae-bona/)

irina ha detto...

1) Lussuria;
2) Droga;
3) Manipolazione intellettuale.

Queste a mio parere son le tre teste della bestia che governa la scuola.

fabriziogiudici ha detto...

Quanto sostenuto dal card. Gagnon è confermato dalle testimonianze dei pochi fuoriusciti che hanno avuto accesso ai massimi gradi:

https://it.aleteia.org/2017/03/20/ex-massone-raccontare-libro-servire-lucifero-senza-sapere/
http://www.libertaepersona.org/wordpress/2017/12/un-ex-maestro-svela-i-segreti-proibiti-della-massoneria/

Anonimo ha detto...

Casellati: «Chiamatemi presidente». Stupendo, questo boldrinismo che si scioglie come neve al sole.

mic ha detto...

Sono al CAF per ritirare il CUD per la dichiarazione dei redditi. Pullulano gli stranieri con figli al seguito...

mic ha detto...

Matteo Salvini: andrò al Colle con 10 punti del programma vediamo chi ci sta...
http://www.corrieretricolore.it/attualit%C3%A0/matteo-salvini-andro-al-colle-con-10-punti-del-programma-vediamo-chi-ci-sta

La prima incognita sul "chi ci sta" è Mattarella! Ma speriamo in bene.

Anonimo ha detto...

http://www.fascinazione.info/2018/03/farnesina-annuncia-espulsione-di-due.html

Farnesina annuncia espulsione di due rappresentanti diplomatici russi.
La contrarietà di Lega e Fratelli d'Italia

"inaccettabile che un Governo dimissionario decida di espellere due funzionari dell’ambasciata russa", secondo Giorgia Meloni, numero uno di Fratelli d'Italia che parla degli "ultimi colpi di coda di un governo asservito alla volontà di Stati esteri che per fortuna sarà messo presto nelle condizioni di non nuocere più gli interessi nazionali italiani".

Anonimo ha detto...

http://www.stopeuro.news/lungheria-si-mobilita-per-la-salvaguardia-delle-nazioni-europee/

Anonimo ha detto...

Salvini,da espulsioni russi più problemi - Ultima Ora
"Isolare e boicottare la Russia, rinnovare le sanzioni economiche ed espellerne i diplomatici non risolve i problemi, anzi li aggrava" così ha scritto sui social il segretario della Lega Matteo Salvini. (ANSA)

irina ha detto...

Bisogna far presto questo governo, senza perdersi d'animo. Il Gentiloni con la sua ghenga sta nominando personaggi di sottobosco...Bisogna schiacciare la testa al serpente.

Leggere subito:

https://www.maurizioblondet.it/guardate-governa-sempre-gentiloni/

GUARDATE CHE GOVERNA SEMPRE GENTILONI. Eccome…
Maurizio Blondet 26 marzo 2018 23 commenti
A costo di rimestare l’’acqua calda, vorrei avvertire che il governo Gentiloni continua a governare. Senza mandato, ma senza il minimo scrupolo, continua ad insediare piddini nel sottogoverno con capacità di spesa, e ad eseguire gli ordini della UE...

Anonimo ha detto...

Lezioni di civilta'
https://www.maurizioblondet.it/la-sindaca-barcellona-venuta-italia-esige-la-liberazione-della-open-arms/

Anonimo ha detto...

Giuseppe Rusconi:
"Ci giunge notizia, attraverso i comunicati del Comitato ‘Difendiamo i nostri figli’ e di ‘Generazione famiglia’ che domani, sabato 24 marzo, Luigi Manconi dovrebbe essere insediato come nuovo direttore dell’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (UNAR), un organismo che negli ultimi anni ha deviato dagli intenti originari per mettersi al servizio della nota lobby in materia di diffusione e imposizione (in particolare nelle scuole di ogni ordine e grado) dell’ideologia gender. Molti ricorderanno che il direttore Francesco Spano, un catto-comunista apprezzato dai catto-fluidi e travolto dai propri comportamenti, era stato costretto a dimettersi a febbraio del 2017. Domani il successore designato – il noto Luigi Manconi, lì paracadutato dopo essere stato escluso dalle liste elettorali del Pd - dovrebbe firmare l’incarico affidatogli da un governo che, bastonato elettoralmente, dovrebbe occuparsi solo dell’ordinaria amministrazione. Manconi è un noto sostenitore della rivoluzione antropologica ed è schierato tra l’altro in favore della ‘gayzzazione’ della società, della ‘regolamentazione’ della pratica schiavista dell’utero in affitto, della legalizzazione delle cosiddette ‘droghe leggere’.
Difficile negare che la nomina-compensazione di Manconi sia un prodotto della peggiore partitocrazia, uno schiaffo alla volontà espressa il 4 marzo da un elettorato che ha ‘bastonato’ il governo Gentiloni ( insieme con il partito boldrino), un altro schiaffo in particolare ai milioni di italiani che hanno condiviso i ‘Family day’. Come rileva giustamente in una nota Massimo Gandolfini - coordinatore dell’organismo promotore delle grandi manifestazioni di piazza del 2015 e del 2016 - “l’arroganza e la sfacciataggine di un Pd alla canna del gas non hanno limiti. Chiediamo quindi all’attuale Presidente del Consiglio di ritirare questa nomina, avvenuta in palese violazione del sentimento democratico del popolo italiano, e ci auguriamo che il prossimo governo voglia riconsiderare in maniera onesta e leale l’intera questione”.
Quant’è dura a morire la mentalità dei soviet da cui taluni (più di quanti uno possa immaginare), pur essendo imborghesiti da decenni, non riescono ancora a staccarsi… Basti pensare alla sfacciataggine sinistra di chi pontifica (dagli schermi televisivi gentilmente offerti) sulle vittime del sequestro Moro, alla tracotanza di chi è colto dall’orticaria quando si ricordano le foibe, di chi ecc"…