martedì 11 marzo 2014

Cronaca. Esercizi spirituali quaresimali della Curia

Le immagini parlano. Il papa non appare più nemmeno un primus inter pares. Ha senso questa ostentazione di pauperismo e di egualitarismo che mortifica la funzione? Certo non c'è un documento magisteriale che dica tutto questo. Ma se si comincia a dirlo con i fatti, alla fine il de iure risulta scavalcato. O no?

2014-03-10 Radio Vaticana - Il Papa insieme alla Curia Romana, si è trasferito da domenica, ad Ariccia, nei pressi di Roma, nella residenza paolina del Divin Maestro, per seguire gli Esercizi spirituali quaresimali, predicati da mons. Angelo De Donatis, parroco di San Marco Evangelista al Campidoglio, dedicati al tema “La purificazione del cuore”. Domenica, nella meditazione introduttiva pomeridiana, mons. De Donatis si è soffermato sulla disposizione interiore per iniziare gli esercizi spirituali, ricordando la necessità di aprirsi all’ascolto dello Spirito Santo, per prepararsi a vivere un rapporto profondo e personale con Dio, in modo da comprendere veramente tutta la realtà e il nostro posto nell’ottica della giusta luce, che viene dal Padre. Nel secondo giorno di meditazione, mons. De Donatis si è riferito, questa mattina, al brano evangelico della tempesta sedata, per sottolineare come il mondo, anziché riconoscere la presenza e l’opera di Dio, se ne spaventa, e questo avviene quando nei cuori non abita più Cristo, ma una religione sterile, quella di un Dio tremendo, orribile, che non usa misericordia. Da qui il monito a fuggire il fariseismo, secondo cui dal peccato ci alziamo da soli, e la prassi dell’ascesi tratta dallo stoicismo: “bisogna fare questo, io farò questo”. Ma il Signore, ha sottolineato il predicatore, arriva attraverso altre vie. E così ci fa capire che entrambi questi atteggiamenti non rappresentano la strada giusta. È necessario dunque purificare il nostro animo dalle false immagini di Dio per poter iniziare un vero cammino di vita autentica.

60 commenti:

Sine Timore ha detto...

Se mi è permesso, vorrei sottoporre all'attenzione del blog questa interessante lettera del Principe Imperiale del Brasile, indirizzata al vescovo di Roma, in cui si chiede conto di come la Santa Sede sia potuta diventare, con Bergoglio, il primo sostenitore dei movimenti di lotta violenta di stampo MARXISTA E COMUNISTA del Brasile, che fanno della violenza e dell'odio sociale e anti-clericale il loro cavallo di batteglia.

QUO VADIS, FRANCISCUS?!

http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV762_Dom-Bertrand_Messaggio_a_Papa_Francesco.html

una sola fede ha detto...

C’è anche il video:

http://video.repubblica.it/dossier/il-nuovo-papa/papa-francesco-ad-ariccia-gli-esercizi-spirituali/158752/157245


..ma in fondo egli ci aveva già abituati a vederlo stare sulla panca in fondo mescolato tra la gente, non solo tra cardinali e vescovi….do you remember?

http://www.repubblica.it/esteri/2013/03/22/foto/papa_francesco_seduto_tra_i_fedeli_durante_la_messa_per_i_dipendenti-55162203/1/

Anonimo ha detto...

Mi pare non valga neppure la pena commentare la foto , io ho già presagito tutto il 13 marzo 2013 , non mi smuovo di un millimetro dal giudizio che ne ho dato allora alla sua apparizione , stop , end of games. Lupus et Agnus.

Anonimo ha detto...

Please stop using English expressions in your comments that are not even what native speakers like me would write eg end of games... do you mean game over? I agree with the sentiments expressed however!

una sola fede ha detto...

@Lupus et Agnus: "io ho già presagito tutto il 13 marzo 2013"


Allora, amico mio, visto che dopodomani è li 13 marzo 2014, come pensi di festeggiare l'anniversario dell'elezione? fammi un fischio che ci facciamo fuori una bella parilla ben cocida (o jugosa, se preferisci) oppure un abbondante locro, ma, vista l’occasione meglio il pastel de PAPAS, il tutto condito da una buona bevuta di mate in allegria...

Turiferario ha detto...

E' umile, si siede in ultima fila, ma poi ha un rotocalco dedicato tutto a lui mentre le grandi star devono accontentarsi al massimo di un paio di paginate... E' come uno che è poverissimo, va a mangiare alla Caritas, ma poi gira in Rolls Royce. C'è una contraddizione pazzesca, purtroppo la gente si beve qualunque cosa.

Anonimo ha detto...

Ragazzi, ma volete proprio fare le pulci a tutto ciò che il Papa fa o dice. Ma cosa ve ne interessa dov'è seduto? Pensate che sia questo che conta? Siete messi proprio male...

mic ha detto...

Il "professorino" anglofono ci ha dato una lezione.
Ma ha mai notato anche quante espressioni italiane sono usate nello stesso modo altrove?

Credo accada dappertutto di prendersi qualche licenza linguistica in occasioni così informali.

hpoirot ha detto...

scommetto che un giorno Francesco ce la dirà la frase:

"Siamo tutti un po' il papa"

Sine Timore ha detto...

Anche lui amava farsi ritrarre come primus inter pares:

http://thumbs4.ebaystatic.com/d/l225/m/myEeBlYNVxT35nA2FfKwyTA.jpg

Anonimo ha detto...

"in cui si chiede conto di come la Santa Sede sia potuta diventare, con Bergoglio, il primo sostenitore dei movimenti di lotta violenta di stampo MARXISTA E COMUNISTA del Brasile, che fanno della violenza e dell'odio sociale e anti-clericale il loro cavallo di batteglia."

Meriterà risposta un principe, che ha illustrato ragioni sacrosante?

Anacleto ha detto...

Non ci vedo nulla di drammatico. Anche Gesù stava in mezzo alle gente ed in questo caso il Papa ascolta gli esercizî come tutti gli altri partecipanti, è - per così dire - sospeso dai suoi doveri di stato.

Anonimo ha detto...

Patetico e grottesco.

mic ha detto...

Anacleto, gli esercizi non sono una vacanza ma un momento forte della Quaresima.
E comunque penso che anche in vacanza non vengano meno le ragioni di rispetto del ruolo e dunque che non sia il caso di deporlo...

Adsupernasemperintenti ha detto...

Penosi i commenti di chi dice "ma a voi che importa dove si siede?". Penosi perché esiste una tradizione anche in queste cose e secondo tale tradizione il papa ha una sede distinta, non essendo uno come gli altri.
Il prete ha una sede distinta, in presbiterio, non essendo come un laico (altrimenti che ci sta a fare il presbiterio? Ah! Dimenticavo! In molte chiese lo hanno di fatto abolito!).
Il papa anche se non ha un ruolo centrale o liturgico ha una funzione simbolica. A questo punto perché continua a vestirsi di bianco? Perché non si veste come tutti gli altri? Perché doverlo distinguere oltre che nella sede pure nel vestito?
Il giorno in cui Bergoglio comparirà vestito giacca e pantaloni grigi come quegli altri signori della foto, ci sarà senz'altro qualche svaporato che continuerà a dire: "Ma come vi formalizzate, perché attaccate il papa? Siete dei brutti e cattivi!".
Invece no!!! Come il solito chi ha sensibilità tradizionale centra l'obbiettivo. Chi l'ha persa non centra più nulla e anzi va sempre più fuori rotta....

una sola fede ha detto...

eh sì, hpoirot, l'espressione plausibile che tra un po' potrebbe tirar fuori, cioè appunto:

"SIAMO TUTTI UN PO' IL PAPA"

richiederebbe però che almeno i prelati lì presenti si vestissero anche loro di bianco, se non addirittura molti tra i fedeli in piazza San Pietro all'Angelus, anche se a dir la verità intanto è già accaduto di vedere già un bambino (tra)vestito così...


-Oppure egli potrebbe coniarne un'altra, di espressione, tipo:

"NESSUNO IN FONDO E' IL PAPA"

...ma in questo caso dovrebbe anche lui indossare il clergyman, e il mescolarsi in mezzo all'assemblea assumerebbe in tal modo il carattere della consequenziale, assoluta normalità (il tutto, naturalmente, in attesa che dica, a scalare: "nessuno in fondo è cardinale/vescovo/sacerdote" con relativi aggiornati atteggiamenti).


Personalmente ritengo la seconda possibilità la più verosimile che possa accadere, conoscendo ormai come voi tutti qua dentro le abitudini e i pensieri dell'uomo in questione.

Anonimo ha detto...

Oh , dear , I beg your pardon game over is used for videogames and this is not a videogame....I'm afraid I haven't understood your name or your nick , maybe I was absent-minded....

bernardino ha detto...

E quel "fratelli e sorelle, buonasera"" del 13 marzo ha detto tutto.
Solo chi non ha voluto capire, non ha capito.

Ringrazio il Signore, che ancora trovo in alcune Chiese dei sacerdoti che prima e dopo l'omelia dicono: ""Sia lodato Gesù Cristo"".
Quante cose sono cambiate e quante ne cambieranno ancora....
continua...continua con ""buonasera, buogiorno, buon pranzo"" - ma di Dio qualche volta ti ricordi? o gli esercizi spirituali li fai per scherzo, tanto non ci credi? ma la semplice massa di popolo queste cose le avverte? oppure ha avuto il lavaggio del cervello?
La cosa peggiore nella mia vita e la odio fino alla morte è l'ipocrisia. - quanta ipocrisia....

E.C. ha detto...

Noto in prima fila il Ravasi impettito come un pavone (o come un rospo gonfio, a seconda dei gusti) e un clergyman grigio in ginocchio (l'unico in ginocchio: tutti gli altri "pares" sono seduti).

Anonimo ha detto...

1 sola fede , ho pensato ad un asado con molto chimichurri , vino rosado in quantità industriali (della serie bevo x dimenticare) e non so se sei goloso , ma x dessert proporrei a scelta dulce de leche o dulce de batata , lascio a te l'onere , i dolci e gli sdolcinati non mi piacciono e , ultima cosa , oscuramento tv x tutta la giornata , si sa mai...(;<! .Lupus et Agnus.

mic ha detto...

Ha ragione il nostro lettore anglofono.
È tutto fuorché un videogioco.

una sola fede ha detto...

Lupus et Agnus, il menù sarebbe favoloso....io sarei goloso sì, ma per problemi che non sto qua a dirti per non intristirti ulteriormente è meglio soprassedere...sul bere faccio uno strappo e in occasione di tale pranzo mi dimentico di doverne fare a meno, e bevo appunto, per dimenticare (soprattutto quest'anno che sta per passare)...infine sull'oscuramento tv come forse ti avevo già detto io e mia moglie l'abbiamo già oscurata da quasi dieci anni...però posso introdurre per l'occasione pure l'oscuramento internet e radio (perchè quella di dopodomani sarà una vera giornata di quaresima, di quelle toste)..

Anacleto ha detto...

Mic.

Forse mi sono espresso male.

Quando uno fa gli esercizî si mette solo davanti a Dio ed è il predicatore che trasmette (almeno dovrebbe) la Parola di Dio e guida le riflessioni. Mettersi in "prima fila" non è necessario.

Ad ogni modo questo Papa ne combina di molto peggio, come quanto raccontato da Sine Timore alle 10.55.

Anonimo ha detto...

Se il prelato è inginocchiato significa che sicuramente il predicatore non sta tenendo la meditazione! La situazione è ben differente, seguitemi: sull' Altere è stato esposto il Santissimo e perciò i Nostri stan facendo l'adorazione. E quale posa è più confacente per gli uomini se non quella di stare seduti per ascoltare il Maestro che parla al cuore? Complimenti vivissimi, viva il riconoscimento della nullità davanti al Re Onnipotente, Signore del cielo e della terra, Dio Signore e Tutto. Povera Una, Santa , Cattolica, Apostolica Chiesa di Nostro Signore Gesù Cristo. A questo punto a che serve commentare la posizione strategica del vescovo di Roma senza pellegrina sulla sottana ne fascia!? Pe carità disse, alla romana, il cardinale Ottaviani.

mic ha detto...

Anacleto, il succo di ciò che intendevo è un altro, ma non merita insistere oltre.

Così come non merita insistere con l'interpretazione dell'ultimo anonimo che un'illazione anche se il prelato in ginocchio fa pensare che sono in cappella

Anonimo ha detto...

1sola fede ci puoi giurare che sarà tosta....farò diverse penitenze ché male non mi faranno , intanto ho raddoppiato le preghiere. Ora vado , che mi attende un funerale chiedo , se possibile , un requiem per l'anima del defunto. Lupus et Agnus

murmex ha detto...

Bravi voi che riuscite a sorridere.Anch'io che ho sempre avuto un carattere allegro(fin troppo,anzi ho sempre sconfinato nella vanitosa brillantezza)ora sento angoscia per quest'opera di demolizione della roccia petrina(che sostiene la Chiesa e quindi il mondo intero),nell'incoscienza generalizzata(Titanic docet).Me ne dolgo non per me,che ormai veleggio verso i 60 e quindi verso il redde rationem,e forse non vedrò l'ulteriore sfascio,ma per i miei amatissimi piccoli,che dovranno vivere in un mondo "boiaccio",per dirla con mons.Benigni,pieno di insidia e menzogna.Kirie eleison

rosa ha detto...

a) se sono in ritiro che ci fa un fotografo ed quondi che ci fa il video
b) se sono in ritiro e, forse, in cappella perche' sono in clergyman e non in talare?
c) se vuol essere come tutti gli altri, si vesta anche lui in clergyman, e la smetta con quest' ipocrita buffonata.
d) ricordo altri ritiri, in altri ambienti e con altri Papi, conciliaristi, si, ma Papi
Mi associo ai propositi di lupus et una sola fede
rosa

una sola fede ha detto...

@Rosa che scrivi:

"c) se vuol essere come tutti gli altri, SI VESTA ANCHE LUI IN CLERGYMAN, e la smetta con quest' ipocrita buffonata."


riguardo il tuo punto C, ti rimanderei al mio punto 2, che ti riporto dal post sopra, come ipotesi di lavoro:


"OPPURE [ecco quindi il punto 2] egli potrebbe coniarne un'altra, di espressione, tipo:

"NESSUNO IN FONDO E' IL PAPA"

...ma in questo caso dovrebbe ANCHE LUI INDOSSARE IL CLERGYMAN, e il mescolarsi in mezzo all'assemblea assumerebbe in tal modo il carattere della consequenziale, assoluta normalità (il tutto, naturalmente, in attesa che dica, a scalare: "nessuno in fondo è cardinale/vescovo/sacerdote" con relativi aggiornati atteggiamenti).


Personalmente ritengo la seconda possibilità la più verosimile che possa accadere, conoscendo ormai come voi tutti qua dentro le abitudini e i pensieri dell'uomo in questione".


Per quanto invece riguarda il tuo associarti alla giornata di totale astinenza dai media, e in più pure qualche altra penitenza a scelta, proposta in parte da Lupus et Agnus (lui parlava della tv, io che l'ho spenta una decade fa rinforzo con lo spegnimento del resto) e condivisa da me, guarda che è 'na roba seria...quindi nada de nada... io la farò senz'altro, insieme ad un aumento di preghiere, Adorazione Eucaristica + visita presso immagine della Santa Madre con relativa supplica...e penitenze aggiuntive varie che mi verranno sul momento, oltre naturalmente a solita offerta dei dolori personali.


@murmex: come vedi, carissima "formica" che leggo sempre molto, molto volentieri e che hai un animo davvero delicato e religioso, stiamo cercando, è vero, di sorridere un po', per non morire, ma facciamo anche le cose più serie...unisciti a noi!

una sola fede ha detto...

Stralci di un’intervista del card. KASPER

fonte:
http://qn.quotidiano.net/primo_piano/2014/03/10/1036757-kasper_svela_svolta_storica_portera_donne.shtml


“Se esiste un cardinale di Curia romana legato doppio filo a Papa Francesco questo è Walter Kasper.


-EMINENZA, COME VEDE LA CHIESA A UN ANNO DALL’ELEZIONE DI PAPA FRANCESCO?

«Abbiamo ritrovato entusiasmo, slancio e simpatia. Non solo fra i cristiani, ma anche tra i credenti di altre religioni. Persino gli atei guardano con più interesse al mondo cattolico».


-IL CONO D’OMBRA DELL’ULTIMA FASE DEL PONTIFICATO DI BENEDETTO XVI E’ DEFINITIVAMENTE ALLE SPALLE?

«Si può dire che eravamo caduti in depressione per colpa degli scandali. Ora in soli dodici mesi il clima è cambiato».


-TUTTO MERITO DI BERGOGLIO?

«Il Papa ha un carisma straordinario, certamente, ma lo Spirito Santo ci ha messo del suo».


-CARDINALE, LEI SI E’ ESPRESSO A FAVORE DI UNA PRESENZA FEMMINILE AI VERTICI DEI DICASTERI DELLA CURIA ROMANA. FRANCESCO CONDIVIDE LA SUA POSIZIONE?

«Lui è d’accordo: l’altra metà della Chiesa non può più essere esclusa»

Josh ha detto...

Una sola fede,
le parole di kasper sono inquietanti.

Si rallegra che i cattolici stanno più simpatici a credenti di altre religioni e atei, senza sospettare che questo avviene per la perdita di qualcosa di fondamentale nella dottrina. Il mondo trova simpatico ciò che gli si confa. Quindi sembra la testimonianza che questa chiesa è "del mondo", e se ne rallegra pure.

Prima eravamo caduti in depressione per colpa degli scandali, ecco, epoca B XVI, manco li avesse creati lui.
Francamente dubito che lo Spirito Santo soffi dove si negano delle dottrine cristiane base.

La donna della Chiesa non era esclusa nemmeno prima. Poi se intende il sacerdozio femminile vero e proprio ....

Anonimo ha detto...

Not to be commented who's next?

Anonimo ha detto...

Le dichiarazioni di kasper non sono inquietanti, sono più devastanti delle tesi di martin lutero.....almeno all'epoca quello fu scomunicato, questo è 'teologo'di fiducia del vdr.....ragazzi, ma che si deve fare, un esorcismo? Altro che fumo, qui siamo agli ultimi fuochi....Anonymous.

Mazzarino ha detto...

Mi rendo conto di essere ripetitivo e me ne scuso, ma questa immagine illumina più di mille parole. Costui non è Papa, non ha mai voluto esserlo, non vuole esserlo. E' un VESCOVO VESTITO FI BIANCO, che tiene occupata la sedia di Pietro. Così ha comandato Kasper. C'è però un problema, nonostante il mai visto sussidio mediatico planetario, non ne è capace.

Alessandro Mirabelli ha detto...

Della sciatteria del vdr sapevamo già da tempo. Non sono queste le battaglie che dobbiamo fare. Sono di secondaria importanza. La vera battaglia per la quale combattere fino alla morte e' che dobbiamo opporci allo,sdoganamento dell'adulterio come piacerebbe tanto a Kasper e non solo a lui.

mic ha detto...

Il discorso dello sdoganamento dell'adulterio e l'indifferenza sui valori non negoziabili fa parte del quadro che la cronaca disegna e rivela con sempre maggiore evidenza.
Non ho inteso riportare note di colore, ma segnalare che fine sta facendo il papato...

una sola fede ha detto...

Caro Josh, qui altro che inquietudine, dice bene Anonymous, altro che fumo (di Satana, entrato nella Chiesa), qui sta andando a fuoco tutto!

In questo mezzo secolo l'autostrada che porta alla perdizione è stata progressivamente ampliata, è vero, ma in un solo anno sono state costruite come minimo altre tre corsie...e il fatto che vengano tutte occupate e percorse in allegria non significa che al termine non ci sia sempre il solito dragone che ormai ha acquisito le caratteristiche e le dimensioni di un immenso macrofago pac-man che si fa fuori anime a ritmo incandescente (nel senso proprio letterale del termine, ahimé). Ecco i frutti di QUEL TIPO di "slancio e di simpatia" di cui parla Kasper.

Per quanto riguarda infine le parole riguardanti l'ultima parte del pontificato di Benedetto XVI che avrebbero portato "depressione" per via degli scandali, anche qui ti do ragione Josh...neanche li avesse creati lui, anzi, se c'è una cosa che non si può proprio rimproverare a Ratzinger è di aver tentato almeno di scoperchiare qualche pentolone molto bollente, perciò mi pare sinceramente fuori luogo quella affermazione, e ancor di più quella successiva dove dice che "dopo soli 12 mesi il clima è cambiato"... sì, è cambiato il clima: in così poco tempo siamo passati infatti ad uno schiettamente infernale...

Anonimo ha detto...

Mazzarino: "Costui non è Papa, non ha mai voluto esserlo, non vuole esserlo. E' un VESCOVO VESTITO FI BIANCO, che tiene occupata la sedia di Pietro"

Non mi pare. Si è definito "vescovo di Roma" e ci sarà una ragione. Il "Vescovo vestito di bianco" è un'altra storia, che forse non riguarda nemmeno il "Papa emerito", che certamente a questa definizione più si attaglia.

Anonimo ha detto...

Chi è che "pilota", non tanto Bergoglio difficilmente imbrigliabile, quanto la situazione. Nello stesso modo che "pilotava" durante il precedente pontificato? E forse anche in quello precedente ancora?
E' uno solo o sono una legione?

Anonimo ha detto...

Non so se sia una legione, ma quando senti affermare che la Madonna (leggasi gospa) ha indirizzato lo Spirito Santo per l'elezione di questo papa da lei voluto fermamente, beh cominci a pensare seriamente che si siano bevuti il cervello in blocco, che lo dicano per avere dei privilegi o promozioni.....o inizi a ripassarti mentalmente il capitolo XIII dell'Apocalisse, detto da me, poi è fuori norma. Lupus et Agnus.

mic ha detto...

inizi a ripassarti mentalmente il capitolo XIII dell'Apocalisse, detto da me, poi è fuori norma. Lupus et Agnus.

Detto da una persona tanto sensibile quanto razionale e onesta intellettualmente, significa che la misura è davvero colma!

una sola fede ha detto...

@Lupus et Agnus scrivi:
"ma quando senti affermare che la Madonna (leggasi gospa) ha indirizzato lo Spirito Santo per l'elezione di questo papa da lei voluto fermamente, beh.."

..l'avevo già riportato mesi fa, ma ecco la dichiarazione della "veggente": “Papa Francesco è entrato subito nel cuore di tutti ED E' PROPRIO IL PAPA DI CUI ADESSO AVEVAMO BISOGNO”.

Forse ne avrà avuto bisogno lei, la Chiesa senz'altro molto meno.

Comunque questo è il link a quel servizio del tg1 di quasi esattamente un anno fa (25 marzo 2013)...vedi quanti anniversari da celebrare, Lupus et Agnus? a maggior ragione ti ripropongo per domani la giornata di astinenza mediatica, per cui io domani non sarò qua sul blog e magari vedrò il giorno dopo di che cosa si è discusso nel frattempo...

Ecco intanto il link servizio tg1 di cui ti parlavo:

http://www.youtube.com/watch?v=CAmE9PYOctc


Ultima cosa: stanno iniziando i funerali del caro prof. Palmaro: ora reciterò almeno un Rosario per lui, è il minimo che si possa fare e chiederò una Messa, poi mi auguro che moltissimi di noi sostengano anche economicamente la famiglia, nelle modalità che avevo riportato alla fine dei commenti nel thread apposito su Mario Palmaro.

Mazzarino ha detto...

Caro anonimo delle 4.55. So di tediare perchè ho ribattuto almeno altre dieci volte a questa obiezione,tuttavia devo farlo.
Accettare di essere vdr non vuol dire accettare di essere Pontefice di Santa Romana Chiesa. E' una implicazione non un'identità. E marcia solo all'opposto. Se uno accetta di essere Romano Pontefice allora è anche vescovo di Roma. Non viceversa (Non era forse Pietro Vicario di Cristo anche prima dell'arrivo a Civitavecchia?) Questa "trovata del vescovo di Roma dunque Papa" è una delle tante asinate di Kasper cui Bergoglio obbedisce. Del resto MAI Bergoglio ha accettato, e neppure detto di essere, Pontefice Massimo di S.Romana Chiesa. Lo lascia credere a chi non può fare a meno di crederlo, ma non può confermarlo dicendolo. Infatti non può neppure firmarsi così. Negherebbe la teologia dalle gran parte episcopato tedesco, suo grande elettore, che da almeno 5 secoli cerca di abbattere la Romanità della Chiesa Cattolica eliminando il Papato ed ora, finalmente, alla morte di BXVI, ci riuscirà.

Anonimo ha detto...

@Mazzarino

No guardi, io contestavo solamente il fatto ce il "Vescovo vestito di bianco" descritto nell'arcinota Visione profetica riguardasse questo vdr. Non mi pare c'entri qualcosa, visto che in quella scena è descritta la Chiesa in pellegrinaggio verso la Patria celeste, seppur perseguitata, cui il "Vescovo vestito di bianco" fa da guida. Bergoglio, semmai, guida verso un tragurado - poco ambito? - che mi pare si collochi da tutt'altra parte. Il Papa emerito mi sembra pertanto possa fregiarsi meglio del titolo di "Vescovo vestito di bianco". Solo per chiarire meglio, la beata Emmerich parla di un "Vescovo italiano ma non romano". Sarà lui il "Vescovo vestito di bianco".
Sulla questione vescovo di Roma-Papa, che io ho trattato solo di rilfelsso, c'è poco da aggiungere. Saluti.

Mazzarino ha detto...

Caro anonimo 13.50 concordo. La questione vdr è un fatto e come tale va trattata. Probabilmente ha ragione lei, ciò va distinto dall'idea, del tutto mia e personale, che Bergoglio sia anche il vescovo vestito di bianco della visione profetica. Gli elementi che mi inducono a pensarla così sono: lo stato terminale attuale della Chiesa Cattolica, ma soprattutto le parole profetiche che, se vere, sono sempre caratterizzate da estrema inequivocità e precisione. Se era un papa si sarebbe parlato di papa e non di vescovo. Benedetto è papa, dunque Francesco è vescovo e non viceversa come "doveva essere". Il vescovo vestito di bianco cadrà sotto frecce e colpi di arma da fuoco.... Nel 2014 è facile capire di quali frecce si parli, i colpi di arma da fuoco invece, destinati ai "grandi" dei nostri tempi, sono quelli degli "amici potenti" cui prima si è promesso e poi non si è potuto mantenere. Ma sono idee del tutto personali in libertà... Cari saluti

Anonimo ha detto...

@ Mazzarino (per chiarire):

Tutto si spiegherebbe meglio se prendessimo in considerazione l'ipotesi che il "Vescovo vestito di bianco" coincida col "Papa italiano ma non romano" descritto dalla beata C. Emmerich. Le visione profetiche di questa mistica cattolica sono importanti, anche perché negli ultimi tempi del suo Pontificato, Benedetto ne ha fatti continui e precisi riferimenti. Esse risultano essere - lo vediamo giorno dopo giorno - quantomai puntuali.

Ammettiamo, ad esempio, che le Due Chiesa descritte dalla Visione abbiano due "papi" al loro vertice, di cui uno è il "Papa emerito", mentre l'altro è il "vdr". Si tratta di uno scenario che sta nell'aria. Se difatti, ad ottobre, il Sinodo dalle cui decisioni noi tutti pendiamo, dovesse sanzionare qualcosa che sia contro il Magistero perenne, ebbene ritengo che uno scisma sia non solo possibile, ma doveroso.
Avremmo quindi due Chiese, con al vertice le due figure di cui si è detto. La succesione a Benedetto - quando si proporrebbe - consentirebbe che al vertice della Vera Chiesa Cattolica venga eletto un "Vescovo vestito di bianco" - non più "Papa emerito", dunque - che non sarebbe il "vdr" di cui sappiamo. Egli potrebbe coincidere col "Papa italiano ma non romano" della Beata tedesca. E tutto si terrebbe perfettamente in piedi.
Questa è l'idea che mi sono fatta, sulla base del "Messaggio di Fatima" della CDF e delle Visioni profetche di una mistica beatificata dalla Chiesa.

Sia Lodato Gesù Cristo ha detto...

Ma quanti corvi neri ci sono in questo blog.
La Chiesa è di Cristo e le chiavi lo Spirito le ha date al Papa Francesco.
Il male non prevarrà mai su di essa. Non siamo noi a tenerla su ma è lo Spirito di Dio.
Perciò state tranquilli che se lo Spirito ha ispirato i cardinali ad eleggere Papa Francesco è perchè è la persona giusta.
E poi basta insulti, ironie e pretesti su qualsiasi cosa per prefigurare tragedie pastorali, ecclesiali, sociali....
BASTA!!!!
Pregate con umiltà invece di perdere tanto tempo a SALVARE LA CHIESA E IL MONDO.
SOLO DIO SALVA.
Sia lodato Gesù Cristo.

Buonasera ha detto...

Ma quanti corvi neri ci sono in questo blog.
La Chiesa è di Cristo e le chiavi lo Spirito le ha date al Papa Francesco.


Che lo Spirito dia le chiavi al papa non ci sono dubbi.
Che il papa attuale ne stia facendo buon uso è legittimo quanto meno chiederselo, avuto riguardo ad alcuni fatti e a molte parole.

Che la Chiesa la salvi Cristo e che noi non pretendiamo di salvare niente e nessuno è un'altra certezza.

Gesù Cristo ora e sempre sia lodato.

Anonimo ha detto...

Ci mancava proprio uno del movimento dello spirito....

Anonimo ha detto...

All'anonima 15,38 e' uno scenario su cui concordo. Ma alla morte di BXVI,papa e basta, visto che il papa emerito e' frutto dell'umana fantasia, il conclave eleggera' un papa vero e non un vescovo vestito di bianco. Su tutto il resto concordo. mazzarino

Anonimo ha detto...

"Ma alla morte di BXVI,papa e basta, visto che il papa emerito e' frutto dell'umana fantasia, il conclave eleggera' un papa vero e non un vescovo vestito di bianco"

Ecco, i veggenti di Fatima videro "un Vescovo vestito di bianco", e per inciso precisarono: "Abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre". Certo che è Papa, solo che egli sarebbe "italiano, ma non romano". A Roma avremmo il "vdr", che difatti non ci tiene a definirsi "Papa".

Josh ha detto...

@SiaLodatoGC

"...eleggere Papa Francesco è perchè è la persona giusta..."

riporto uno dei pensieri recenti di papa francesco

PF"La globalizzazione a cui pensa la Chiesa assomiglia non a una sfera, nella quale ogni punto è equidistante dal centro e in cui quindi si perde la peculiarità dei popoli, ma a un poliedro, con le sue diverse facce,
per cui ogni popolo conserva la propria cultura, lingua, religione, identità."

Quindi ognuno può conservare anche la propria religione, pure che non sia la cattolica.
Gli atei resteranno atei, gli eretici rimarranno eretici, ognuno resterà nel proprio errore.

Non c'è qualche contrasto con il mandato che ha dato Gesù Cristo?

Josh ha detto...

E comunque l'utente SiaLodatoGesù può acquistare una t shirt con su scritto "chi sono io per giudicare" e applicare l'inedito motu proprio ai commentatori...:)

Luisa ha detto...

Beh, l`elezione di Jorge Bergoglio sembra essere piuttosto il frutto di trattative che avevano come teatro Santa Maria Maggiore, lo si è detto subito, oggi Tosatti ricorda i retroscena di quell`elezione:

http://www.lastampa.it/2014/03/12/blogs/san-pietro-e-dintorni/operazione-bergoglio-retroscena-ujyJdugRstqpmiL7gUIl2N/pagina.html

Anonimo ha detto...

"Certo che è Papa, solo che egli sarebbe 'italiano, ma non romano'. A Roma avremmo il 'vdr, che difatti non ci tiene a definirsi 'Papa' ".

E aggiungo: quest'uomo, questo "Vescovo italiano, vestito di bianco" sarebbe Papa per i veri cattolici - da presumere perseguitati - ma certamente non per il "mondo". Un uomo perseguitato, come la Vera Chiesa Cattolica, e tuttavia vincitore agli occhi di Dio, perché avrebbe guidato il gregge fino a "salire sul Monte" (cfr Sal 24).

Scusate se mi sono intrattenuto più di tanto sull'argomento, ma francamente non se ne può più di ascoltare dal vdr parole equivoche, per non dire di peggio. Dopo un anno siamo ancora in attesa che egli pronunci qualcosa sulla salvezza o la dannazione dell'anima, la necessità della Redenzione, il Paradiso e l'Inferno. Che egli nomini il "Diavolo" ogni tanto mi pare del tutto ininfluente. All'ultimo Angelus gli ho sentito dire perfino che

"Gesù ... non dialoga con Satana, come aveva fatto Eva nel paradiso terrestre. Gesù sa bene che con Satana non si può dialogare, perché è tanto astuto".

http://www.vatican.va/holy_father/francesco/angelus/2014/documents/papa-francesco_angelus_20140309_it.html

Chiedo un parere a voi tutti, ma a me questo mettere sullo stesso piano Cristo, che è Dio, con Eva, creatura fallace, non va giù. Come se Dio avesse timore di confrontarsi con una sua "creatura" dannata, che Gli è infinitamente inferiore.

mic ha detto...

"Gesù ... non dialoga con Satana, come aveva fatto Eva nel paradiso terrestre. Gesù sa bene che con Satana non si può dialogare, perché è tanto astuto".

Beh,
francamente in questo non-dialogare non vedo il timore o l'intento di non confrontarsi, ma soprattutto un esempio per noi, che non possiamo metterci a competere con l'astuzia del nemico, ma possiamo solo tenere lo sguardo sul Signore, che è Lui il nostro aiuto e il nostro scudo.

una sola fede ha detto...

“Quindi ognuno può conservare anche la propria religione, pure che non sia la cattolica.
Gli atei resteranno atei, gli eretici rimarranno eretici, ognuno resterà nel proprio errore”


A questo riguardo, caro Josh, potremmo proporre anche un giochino: chi sa individuare le differenze tra ciò che afferma Pietro, cioè il Principe degli Apostoli, e l’attuale suo successore, cioè Bergoglio? Vi assicuro che ci sono, anche se “SOTTILI E LIEVISSIME”, ma per facilitare la ricerca alcune parole le ho messe in maiuscolo… ;)))


A) PIETRO, il Principe degli Apostoli:

-Allora Pietro, pieno di Spirito Santo, disse loro: « Questo GESU' è
la pietra che, scartata da voi, costruttori,
è diventata testata d'angolo.

IN NESSUN ALTRO C’E’ SALVEZZA; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati».
(At 4, 8.11-12)

- E Pietro disse: «PENTITEVI e CIASCUNO DI VOI SI FACCIA BATTEZZARE NEL NOME DI GESU’ CRISTO, per la remissione dei vostri peccati; dopo riceverete il dono dello Spirito Santo.
(At 2, 38)


B) BERGOGLIO, l’attuale suo successore:

“[…]condividere le nostre esperienze di portare la croce, come, e per uscire da quel malore del cuore che ci amareggia la vita: questo è importante che voi facciate nelle riunioni. E anche, quelli che sono cristiani, con la Bibbia, e QUELLI CHE SONO MUSULMANI CON IL CORANO, CON LA FEDE CHE AVETE RICEVUTO DAI VOSTRI PADRI, che sempre vi aiuterà ad andare avanti. Condividere anche la propria fede, PERCHE’ UNO SOLO E’ DIO: LO STESSO. ALCUNI HANNO PARLATO IN UNA MANIERA, ALTRI IN UN’ALTRA... ma andare avanti. Condividere".

http://www.lastampa.it/2014/01/20/papa-a-rifugiati-condividere-fede-con-musulmani-dio-uno-XRSPkGxmHn6oviMXeTqKMJ/pagina.html

Anonimo ha detto...

"Gesù sa bene che con Satana non si può dialogare, perché è tanto astuto"

Vada per noi, ma per Cristo no. Egli SA che Satana non può prevalere.

Josh ha detto...

anonimo 22.13

" PF "Gesù sa bene che con Satana non si può dialogare, perché è tanto astuto"
Vada per noi, ma per Cristo no. Egli SA che Satana non può prevalere."

Non solo Gesù lo sa,
è lui il Vincitore del demonio,
e noi stessi lo possiamo vincere tramite Lui.

una sola fede ha detto...

Guardando due foto di Bergoglio che ritorna con i cardinali di nuovo col pullman dagli esercizi spirituali, chissà perché mi tornano in mente le parole di una canzone di una ventina di anni fa, di Fabio Concato (il titolo era "Speriamo che piova", ma io la intitolerei a questo punto "Speriamo che smetta di piovere, anzi, di diluviare"...):

"E' stata davvero un'idea
partire in corriera...
mi vengono in mente le gite
e le canzoncine..."


Ecco le 2 foto:

http://www.ilpost.it/2013/03/15/papa-francesco-pullman-cardinali/vatican-pope-46/

http://roma.repubblica.it/cronaca/2014/03/14/foto/papa_francesco_lascia_ariccia_dopo_gli_esercizi_spirituali_e_torna_in_vaticano-80997825/1/#1