mercoledì 2 aprile 2014

Albano e Rimini. Adorazione notturna venerdì 4 aprile

« Fra tutte le devozioni, quella di adorare Gesù Sacramentato è la prima dopo i sacramenti, la più cara a Dio e la più utile a noi »
Sant'Alfonso Maria dè Liguori

Ogni primo venerdì del mese, presso il Priorato di Albano e presso quello Madonna di Loreto di Rimini, si svolge l'adorazione notturna.

Da più di un anno si registra la presenza costante, oltre che dei tanti fedeli della FSSPX, di persone che provengono da parrocchie del circondario e si sono avvicinate alla tradizione grazie a questo momento di grazia che termina con la celebrazione della Santa Messa nel rito Romano antiquior
Sacerdoti sempre disponibili per le confessioni.

L'appuntamento di questo mese è per 
Venerdì 4 alle ore 21

6 commenti:

Anacleto ha detto...

Il Papa e la gerarchia rivoluzionano la Chiesa.
I media plaudono.
I tradizionalisti discutono.
Loro pregano e assicurano i Sacramenti.

mic ha detto...

Beh, a discutere ci hanno provato. Non è finita bene e non si conoscono i contenuti.
Questo è inaudito!

Anacleto ha detto...

I contenuti, anche se non si conoscono i dettagli, sono stati raccontati in diverse omelie ed interviste di Mons. Fellay.
Il problema vero è che si tratta di due religioni diverse ed incompatibili. Lo si sapeva anche prima delle discussioni ed il fallimento era prevedibile, però entrambe le parti hanno fatto un tentativo: la FSSPX di convincere la controparte ad almeno valutare l'incompatibilità di alcuni documenti conciliari e soprattutto post-conciliari con la Fede cattolica, il Vaticano, cioè BXVI, il contrario.

C'è un discreto riassunto in un'intervista di Don Pfluger:

http://www.sanpiox.it/public/index.php?option=com_content&view=article&id=766:intervista-con-padre-niklaus-pfluger-sulla-situazione-attuale-della-fraternita&catid=88:notizie-della-tradizione-ultime&Itemid=69

mic ha detto...

I punti controversi sono noti e anche condivusi da molti studiosi che amano la tradizione.
Dunque i contenuti sono intuibili; ma il dibattito lo è solo nella conclusione e non nei termini precisi.
Ciò che non è accettabile è che nella chiesa ci siano "nuove" applicazioni, giustamente definite dottrina taroccata, che non si possono discutere.

Anacleto ha detto...

Il problema è che, lo so da una fonte sicura della "parte avversa", loro, BXVI compreso, erano disponibili a discutere sulla ortoprassi, ma non sull'ortodossia del CVII, nessun punto escluso.
Forse aveva ragione Mons. Tissier, quando accusava BXVI di essere un idealista. Agli "esperti vaticani" non importava nulla di discutere, affermavano solo l'infallibilità del CVII e dell'attuale Magistero ordinario, senza se e senza ma.
Mutatis mutandis lo stesso atteggiamento di 1000 anni fa.

una sola fede ha detto...

So che anche nel Santuario Beata Vergine Addolorata di Campocavallo di Osimo (An) retto dai Francescani dell'Immacolata (che vi celebrano la Messa Tridentina alle 16.45 ogni domenica)c'è l'Adorazione notturna, a partire dalle 21 di OGNI SABATO fino alle 5:30 della domenica mattina.