domenica 11 gennaio 2015

Roma - Pontificale al Faldistorio card.R.L.Burke Reportage

Ieri, Sabato 10 Gennaio l'eminentissimo card. Raymond Leo Burke ha celebrato un solenne Pontificale al Faldistorio1, nella splendida Basilica di San Nicola in carcere, nelle vicinanze del teatro Marcello in Roma. Là dove un tempo la ferocia dei pagani sacrificava agli idoli, oggi è accorso un gran numero di fedeli, per assistere al Santo Sacrificio della Messa, per contemplare con tenerezza ed amore Gesù che si dona ogni giorno. 
Ricordiamo che nella Basilica di San Nicola in carcere via del Teatro Marcello, 46 Roma la celebrazione del Rito Romano Antiquior è ogni Sabato alle ore 18:00 con la recita del Santo Rosario alle ore 17:40 curata dal gruppo stabile San Luigi Orione.
Di seguito altre immagini della sosta del Cardinale e della Celebrazione. Il Card. Burke siede sul Faldistorio nella seconda immagine verso il basso.
Nell'ultima foto: La Corale "Lassus Scholars" di Dublino, che ha dato uno stupendo contributo alle Celebrazioni in Ss Trinita dei Pellegrini, Santa Maria in Trastevere e nelle Basiliche di San Paolo, San Pietro e San Nicola in Carcere. In occasione della seconda conferenza internazionale delle Confraternite del Clero Cattolico (Roma 5 - 9 gennaio 2015), che ha visto la partecipazione dei cardinali Pell, Amato, Burke e dell’arcivescovo Di Noia.
_________________________
1. Il Faldistorio è un seggio mobile senza spalliera a doppi braccioli, usato dal papa e dai vescovi; all'occorrenza vi si può inginocchiare davanti, usandolo quindi come inginocchiatoio. Nel momento in cui non è più necessario viene rimosso. 
Veniva usato anche nelle cerimonie di corte per personalità di più alto grado. 
In genere è formato da una struttura in metallo o legno con sopra un cuscino. nell'uso liturgico, deve essere coperto secondo i colori liturgici del giorno, e va usato dal vescovo in mancanza della cattedra. 
L'uso del faldistorio è facoltativo. È molto utile nelle cerimonie in cui il celebrante deve alternativamente sedersi e inginocchiarsi davanti all'altare.
Con la semplificazione della liturgia effettuata dopo il Concilio Vaticano II, non tutte le chiese sono provviste del faldistorio; esso però non dovrebbe mancare nelle chiese cattedrali, nelle quali si rende maggiormente necessario per le cerimonie più solenni.

7 commenti:

Rr ha detto...

Scusate la mia ignoranza, ma cos'e' il Faldistorio ?
rr

mic ha detto...

Dall'Enciclopedia cattolica:

Il Faldistorio è un seggio mobile senza spalliera a doppi braccioli, usato dal papa e dai vescovi; all'occorrenza vi si può inginocchiare davanti, usandolo quindi come inginocchiatoio. Nel momento in cui non è più necessario viene rimosso.
Veniva usato anche nelle cerimonie di corte per personalità di più alto grado.
In genere è formato da una struttura in metallo o legno con sopra un cuscino.
nell'uso liturgico, deve essere coperto secondo i colori liturgici del giorno, e va usato dal vescovo in mancanza della cattedra.
L'uso del faldistorio è facoltativo. E' molto utile nelle cerimonie in cui il celebrante deve alternativamente sedersi e inginocchiarsi davanti all'altare.
Con la semplificazione della liturgia effettuata dopo il Concilio Vaticano II, non tutte le chiese sono provviste del faldistorio; esso però non dovrebbe mancare nelle chiese cattedrali, nelle quali si rende maggiormente necessario per le cerimonie più solenni.

Rr ha detto...

Grazie
Rr

mic ha detto...

Guardati la stupenda foto di Papa Benedetto al Faldistorio che ho inserito nella nota aggiunta. :)

Rr ha detto...

Eh, di faldistori papali se ne vedono ormai pochi...anzi non se ne vedono proprio.
Che nostalgia!
Rr

Alessandra Petrucciani ha detto...

Il Faldistorio è il seggio che normalmente i vescovi utilizzano quando celebrano il Santo sacrificio fuori della loro giuristizione,i cardinali nella città eterna solo se celebrano in un titolo che non è loro, es il cardinale Burke che ha il titolo della Chiesa di S.Agata quando celebra nel suo titolo utilizza il Trono,,quando celebra in un'altro titolo come già detto siede al faldistorio il sovrano Pontefice non siede mai al faldistorio ma sempre al trono utilizza il faldistorio per genuflettersi.i cardinali fuori della città eterna celebrano sempre al trono e mai al faldistorio e con il Rito che vogliono .Noterete che il cardinale utilizza le insigne episcopali come la Mitria ma non utilizza il pastorale non lo potrebbe utilizzare neppure nel suo di titolo perchè Roma è la sede del sovrano pontefice, fuori di Roma può utilizzarlo anche se la diocesi appartiene a un'altro vescovo.

Anonimo ha detto...

Eh già di faldistori non se ne vedono proprio.....neanche di Papi però, tanti vescovi che non li si distingue nemmeno, uno nessuno 100.000, poi dopo l'invito ad allattare al seno i propri figli anche se si è in chiesa, che volete che sia, è solo colpa della maledetta primavera.....@ Rr, ho letto che secondo alcuni bloggers USA il vdr soffrirebbe, a vederlo in video e foto, di CHF, tu che ne pensi? Anonymous.