lunedì 3 febbraio 2020

Francia: si moltiplicano le violenze contro i cattolici

Chiese e istituti privati ​​di educazione cattolica vandalizzati, pellegrini attaccati da militanti mascherati: diversi atti di violenza anticattolica sono stati perpetrati in Francia, il 19 gennaio 2020, con indifferenza quasi generale.
Non siamo né in Cina né in Iraq, ma nella diocesi di Bordeaux, in Francia. In questa domenica, 19 gennaio 2020, i parrocchiani di otto chiese nella metropoli girondina hanno avuto la spiacevole sorpresa di scoprire la facciata del loro luogo di culto domenicale profanata da insulti e iscrizioni anticristiane.
Due presidi di scuole cattoliche private hanno trovato cose simili sui muri della propria scuola. Nessun posto a caso: "i graffiti hanno la stessa firma", afferma la dichiarazione ufficiale dell'arcidiocesi di Bordeaux e Bazas, in cui si dice che è stata presentata una denuncia.
Lo stesso giorno, a Caen, nel Calvados, un autobus di pellegrini che si recava a Pontmain per venerare la Vergine, è stato l'obiettivo di venti militanti incappucciati e armati di pistole a spruzzo di vernice. Il vescovo non ha voluto sporgere denuncia "in vista di una pacificazione". Il suo portavoce spiega che "questo evento riflette la fragilità della società francese e la violenza che si manifesta in varie occasioni (sic). Ci sono stati anche dei graffiti, degradi nelle chiese in diverse regioni ... Siamo spaventati da questa cristianofobia in aumento. La nostra risposta è ricordare che i cristiani vogliono dimostrare il loro attaccamento alla pace sociale, il rispetto per le persone e la libertà di espressione nella sua diversità"(sic). Soprattutto, vogliono praticare la loro santa religione e far rispettare la loro fede!
Ludovine de La Rochère, presidente di Manif pour tous, un'organizzazione per la difesa della famiglia e del matrimonio, designa i colpevoli: "Sui social network, i gruppi LGBT+ hanno chiesto azioni di destabilizzazione e blocco. Hanno anche chiesto l'aiuto di antifas (gruppi anarco-comunisti ultra violenti, ndr) per impedire ai nostri simpatizzanti di raggiungere Parigi. Che si tratti di pellegrini, malati o attivisti di Manif pour tous, queste intimidazioni sono assolutamente inaccettabili".
In effetti, il 19 gennaio in Francia, ha avuto luogo una mobilitazione nazionale per protestare contro i cosiddetti progetti bioetici volti a legalizzare la PMA (procreazione medicalmente assistita).
Dieci giorni prima, il 9 gennaio 2020, nove statue della Vergine Maria erano state vandalizzate nella diocesi di Bayonne. Il vescovo, mons. Marc Aillet, non ha esitato a denunciare "un sacrilegio che offende profondamente la fede dei fedeli".

Le conseguenze del rifiuto di Cristo Re
Nel 2018 sono stati compiuti 1.063 atti anticristiani sul territorio francese. Sono previsti dati per il 2019; sembrano già negativi. Sono solo il frutto del disordine e dell'anarchia di una società decadente e apostata. Dio viene cacciato dalle città, i costumi sono corrotti, l'ateismo, il paganesimo o l'islamismo si stanno diffondendo per sostituire il cattolicesimo.
Soprattutto perché la Chiesa è ora screditata da alcuni casi eccessivamente pubblicizzati, dalla presentazione caricaturata delle sue posizioni su questioni bioetiche, per non parlare della spudoratezza di alcune autorità ecclesiastiche, che sono più veloci a impegnarsi nell'accoglienza dei migranti che a difendere la fede divina e la morale evangelica. Tutto quindi contribuisce ad alimentare le braci di un violento rifiuto del cattolicesimo nel paese. La domanda è chi fermerà gli incendiari.
(Source : La Croix/Le Figaro – FSSPX.Actualités – 25/01/2020)

19 commenti:

E.P. ha detto...

Segnalazione:

cinque mesi fa la redazione di Disputationes Theologicae scrisse al Carmelo di Coimbra per chiarire una questione riguardo alle apparizioni di Fatima: e cioè dove suor Lucia avesse trascritto la "terza parte del Segreto".

A quanto pare tale redazione ha ricevuto una risposta che "non smentisce" che nelle opere inedite (Lettere, Diario) ci sono riferimenti a qualcosa di più di tale terza parte.

Le autorità romane erano state piuttosto cementate sulla "versione ufficiale" che fa acqua da tutte le parti.

La crisi nella Chiesa ha detto...

A chi fosse ancora sul pero (espressione tipicamente bergamasca, in italiano corrente si direbbe "chi ha la testa tra le nuvole") e si domandasse come è possibile che succeda qualcosa come quello che succede alla ex chiesa cattolica in Germania, rammento ciò che scrisse l'attuale augusto inquilino di Casa santa Marta nella sua prima esortazione apostolica, Evangelii gaudium, al n. 36: «Ma questo auspicio non si è pienamente realizzato, perché ancora non si è esplicitato sufficientemente uno statuto delle Conferenze episcopali che le concepisca come soggetti di attribuzioni concrete, includendo anche qualche autentica autorità dottrinale».
Sì, avete letto bene: "Autentica autorità dottrinale alle conferenze episcopali"... e voilà la Pachamama e voilà il cardinal Marx. Con l'augusta "benedizione" dall'alto...

Anonimo ha detto...

https://voxnews.info/2019/07/13/boom-di-chiese-attaccate-in-francia-cristiani-perseguitati-in-europa/

Anonimo ha detto...

Questi sono i risultati del dialogo, del far finta di niente, della conversione che poi verrà se lo tratti bene e tutto quel buonismo, quella apparenza che ha messo in soffitta la sostanza, quell'auto/illusione del tutti nasciamo buoni, quella falsità nella quale sono cresciute generazioni e generazioni di cattolici ormai diventati né carne, né pesce. E a pesci in faccia, da tempo, li prende il mondo. E' stato un ottenebramento collettivo nato dalla effeminatezza di un clero che ha rinnegato il padre severo, si è ripiegata sul figlio morto e ha scambiato ogni stormir di vento con lo spirito. Conseguenze tutte del passaggio dal sì sì, no no al 'ni'.

Anonimo ha detto...

"L'alternativa radicale al comunismo, offerta all'uomo contemporaneo è il cristianesimo, ma non lo pseudo-cristianesimo modernista o neo-modernista, o progressista che dir si voglia, che non intende fondarsi sulla solida base della philosophia perennis e che vaneggia di "esperienze di fede" e di "fatti di chiesa", trasudando sentimentalismo e falsa mistica "carismatica", bensì il cristianesimo tradizionale, cattolico, apostolico e romano, che, lungo la via percorsa dalla chiesa nei secoli, ha raccolto il legato "ellenico" della filosofia e quello "romano" del diritto; che, rielaborandoli, si è svolto in apologetica, in filosofia cristiana e quindi in teologia, nonchè in strutture canoniche stabili e articolate; e che non è un momento dialettico del divenire storico, ma il criterio di giudizio della storia."

Conoscere il comunismo di J. Daujat

Anonimo ha detto...

Dobbiamo allearci con l'islam.
Col cavolo che fermano un pullman e bullizzano dei musulmani!

Che pena ! ha detto...

A questo punto , se molti termini ci fanno rischiare la galera fateci il piacere di cancellarli dal vocabolario
https://www.maurizioblondet.it/non-ce-un-giudice-nemmeno-a-sanremo/

Anonimo ha detto...

Parla di boom e i dati sono ancora quelli del 2017...

https://www.analisidifesa.it/2020/01/in-europa-e-boom-degli-immigrati-clandestini/

gsimy ha detto...

Anche nel Veneto, regione che viene definita ancora fedele, ci sono state tante vandalizzazioni di presepi, tanto da suscitare dure condanne

Anonimo ha detto...

https://www.leggilo.org/2019/05/06/nigeria-strage-cristiani-uccisi-polli-donald-trump/

ma ... Papa Francesco oltre a parlare ed accogliere clandestini, per quale motivo, non si PREOCCUPA FORTEMENTE dei fratelli cristiani massacrati, proprio dai loro connazionali che egli accoglie a braccia aperte, ... in Italia...????

Anonimo ha detto...

Cristiani perseguitati. Nigeria, ucciso il seminarista rapito

https://www.avvenire.it/mondo/pagine/nigeria-ucciso-il-seminarista-rapito

Anonimo ha detto...

https://fsspx.news/it/news-events/news/indonesia-i-cattolici-lottano-far-rispettare-i-loro-diritti-54821

fabrizio giudici ha detto...

L'intervento delle 8:37 dice il giusto: l'autorità dottrinale alle CE è stata introdotta subito, nel 2013. È l'ennesima prova che stiamo assistendo ad un copione già scritto prima di questo pontificato (d'altronde mi pare sia un'idea di Kasper). Ci fu chi già sette anni fa disse che sarebbe stato un grave problema, ma ovviamente quasi nessuno ascoltò.

Anonimo ha detto...

Circa 400 militanti dell’Arakan Rohingya Salvation Army hanno distrutto la chiesa e 25 case dei cristiani. Donne e ragazze molestate; anziani picchiati. “Siamo cristiani dalla nascita. Chiediamo di essere riconosciuti come tali”. Papa Francesco in Bangladesh ha incontrato i profughi, “ma noi non siamo stati invitati”.
http://www.asianews.it/notizie-it/Cristiano-Rohingya:-famiglia-cristiana-rapita,-minorenne-convertita-49208.html

Anonimo ha detto...

Angela Merkel doveva prendersi 30 migranti, ma ne ha accolti solo dieci: 17 sono stati considerati non idonei, tre una minaccia. Questi ultimi ora sono scomparsi: uno è stato condannato per furto a Como ma rilasciato.
E la magistratura incrimina Salvini

Anonimo ha detto...

https://vocecontrocorrente.it/strage-di-cristiani-in-congo-uccise-36-persone-a-colpi-di-machete/

Anonimo ha detto...


Siete pronti? I prossimi siamo noi (grazie a questo buon governo).

"Nella "Lampedusa greca" decine di migranti in piazza hanno provato a raggiungere il centro abitato, scontri con la polizia. Sull'isola situazione al collasso, il governatore ha chiesto lo stato d'emergenza"

I migranti assediano i residenti: adesso la Grecia rischia il caos
https://m.ilgiornale.it/news/mondo/situazione-esplosiva-lesbo-migranti-piazza-contro-i-1822279.html

Anonimo ha detto...

https://voxnews.info/2019/11/19/volontaria-confessa-profughi-ci-odiano-complottano-per-islamizzarci/

Eh eh ha detto...

Si sveglia l'Europa. Il rischio è anche il loro e non ci stanno...

La cittadinanza facile ai figli degli immigrati spaventa la Germania: "Così diventano europei e si spostano ovunque"

"I nuovi italiani diventeranno sostanzialmente cittadini europei e perciò potranno spostarsi ovunque in Europa". Un concetto che sembra non piacere (eufemismo) in Germania. Già perché la Die Welt ha lanciato una sorta di allarme sulle proprie colonne, scrivendo un pezzo d'approfondimento sullo ius soli, sogno del cassetto del Partito Democratico nostrano.

“Un passaporto Ue per chiunque sia nato in Italia?", ha appunto titolato il quotidiano tedesco, analizzando le conseguenze dell'entrata in vigore, in Italia, della cittadinanza ai figli degli immigrati nati nel Belpaese.

https://m.ilgiornale.it/news/politica/ius-soli-berlino-stoppa-pd-no-cittadinanza-regalata-1823149.html