lunedì 10 febbraio 2020

Ennesima grave ingerenza del clericalismo politico vaticano sull'immigrazione e nuovi echi di Abu Dabi

Se avrete le pazienza di consultare i numerosi link inseriti nell'essenziale excursus che segue, suscitato dagli eventi recenti, potrete avere il quadro più ampio ed articolato delle complesse vicende che si vanno dipanando con sempre maggiore tracotante pertinacia.
Qui l'indice degli articoli sulla Dichiarazione di Abu Dhabi; qui quello sull'immigrazionismo; qui quello sul Sinodo amazzonico.

L'immagine a lato, accompagnata da un breve commento di un lettore, mi dà occasione per alcune considerazioni su questo ennesimo tweet di padre Antonio Spadaro e ciò che rappresenta, perché, oltre ad essere all'insegna del clericalismo politico imperante in Vaticano, riprende e perpetua l'abominio della Dichiarazione di Abu Dhabi [vedi].
Il riferimento è alle inquietanti dichiarazioni del segretario di Stato vaticano durante la presentazione dei volumi “Essere mediterranei” e “Fratellanza” de “La Civiltà Cattolica”  [qui]:
non è stato ancora riconosciuto “il contributo dei migranti allo sviluppo dei Paesi di destinazione” del Nord Europa 
e del premier italiano Conte:
“No a soluzioni nazionalistiche, serve la responsabilità condivisa” dell’Europa. Sì a trasferimenti e corridori umanitari [sui corridoi umanitari qui]. E in conclusione.
Ci chiediamo:
  1. Perché la cittadinanza italiana deve essere scontata per tutti e senza che neppure la chiedano? [vedi] E quale integrazione, visto che per la maggior parte si tratta di musulmani che notoriamente non si integrano ma formano enclave impenetrabili dove regna la sharia che prima o poi cercheranno di imporre anche a noi?
  2. Dov'è la sinistra, che per decenni ci ha bersagliati con la storia della laicità dello Stato e della non ingerenza della Chiesa negli affari del governo Italiano? 
All'improvviso tutti zitti. Che coerenza... mentre basterebbe comune buon senso. E persino la Germania ha espresso preoccupazioni poiché la libera circolazione delle persone permetterebbe a neo-italiani di raggiungere altri paesi. E invece la neo-chiesa ha sposato le posizioni della sinistra che coincidono con quelle dei poteri oligarchici transnazionali. 

Il problema è aggravato dal fatto che l'evento è messo in relazione anche con la Dichiarazione di Abu Dhabi, firmata da Bergoglio e dall'imam di Al-Azhar il 4 febbraio 2019 [vedi], per la quale ora gli Emirati premiano il Papa poiché promuove la fratellanza con l’islam [qui]. Una Dichiarazione che Vatican News, agenzia di stampa del Vaticano, definisce in questi giorni “un forte invito a riscoprirsi fratelli per promuovere insieme la giustizia e la pace” e “una pietra miliare non solo nei rapporti tra cristianesimo e islam”. È quel documento - ricorda proprio il direttore de “La Civiltà Cattolica” padre Antonio Spadaro -  che “ha fatto comprendere, tra l’altro, come il concetto di ‘fratellanza’ porti a riflettere su quello di ‘cittadinanza’, con il significato di uguali diritti e doveri per tutte le persone”. La Civiltà Cattolica, che compie 170 anni di vita, ha dedicato nell’aprile 2019 il convegno i cui interventi sono oggi raccolti nel saggio “Essere Mediterranei: fratelli e cittadini del ‘Mare Nostro’”.

È con questi riferimenti che il cardinale Parolin può affermare che "non è stato pienamente riconosciuto il contributo dei migranti allo sviluppo dei Paesi di destinazione" del Nord Mediterraneo: lo strumento, anche giuridico da perseguire, è quello della "cittadinanza", "anche per quanti approdano sulle nostre coste europee". Situazione che vede un’ "Europa poco consapevole e poco attiva"; per cui "lo scetticismo di alcuni Paesi Ue rischia di aprire ulteriori divisioni".

Ed ecco le ragioni del prossimo appuntamento organizzato dal 19 al 23 febbraio a Bari dalla Conferenza episcopale italiana “Mediterraneo, frontiera di pace”, che sarà concluso da Bergoglio, possiamo già intuire con quali accenti....
Il Mediterraneo – ricorda Parolin - è un luogo di incontro e a volte anche di scontro tra popoli e culture di tre continenti e delle tre grandi religioni monoteiste. Bisogna dare voce alle attese e alle speranze di tutti i popoli. Nessuno escluso”. Un luogo “che genera valori, cultura e pensiero, pur nelle differenze e nonostante i conflitti”.

Ed è qui che si aggiunge - e malauguratamente si perpetua - anche l'equivoco sulle religioni monoteiste e sul Dio unico di cui abbiamo parlato ad nauseam [qui - qui - qui]. Mentre ora, con la lente del Documento sulla fratellanza umana - che promuove indifferenza verso gravi errori religiosi con tutti gli annessi e connessi propedeutici alla Nuova Religione Mondiale -, torneranno in auge le affermazioni di esperti, cattolici, ortodossi, islamici ed ebrei - ovviamente "allineate" con le false vedute post-conciliari - ritenuti “voci che vanno ascoltate tutte”. Avevamo già denunciato qui altri eventi e altri elementi inquietanti. E facevamo anche riferimento alla Dichiarazione di Marrakesh, che presenta molteplici problematiche implicazioni che vale la pena approfondire qui e delle quali nessuno parla.

Non manca neppure l'argomento strumentalmente "strappacore" del "Mediterraneo trasformato in un grande cimitero", dimenticando che non si tratta di naufraghi ma di flussi programmati ed imposti. Aggiungendo il carico da undici del primo viaggio di Bergoglio a Lampedusa, l’8 luglio 2013, che così tuonava: come Dio a Caino: “Dov’è tuo fratello”? “Non siamo più capaci di custodirci gli uni con gli altri”. Ma anche su queste deformazioni della realtà avevano commentato qui.

Ovvio che il cristiano è anche il samaritano che si china sulla necessità contingente; ma Cristo Signore è venuto per salvarci dalla schiavitù del peccato che è all'origine di ogni povertà, materiale e spirituale, non dai naufragi orchestrati trasformati in invasione! E, al limite, anziché preoccuparsi di convertirli, si illudono di integrarli, ignorando colpevolmente l'assoluta refrattarietà di una rigida teocrazia, figlia della 'religione del libro' dei sottomessi, in secolare contrapposizione alla nostra 'fede nell'Incarnazione' dei figli nel Figlio. La fratellanza umana - compresa quella di cui si parla ad Abu Dhabi - non ha nulla a che vedere con quella ontologica dei cristiani, che nasce dall'adozione a figli in Cristo Signore, della quale portano il sigillo indelebile a partire dal Battesimo e che vivono nella fedeltà a Lui e grazie alla Sua presenza fino alla fine dei tempi nella Sua Chiesa, oggi sfigurata e visibile come un falcetto di luna per dirla con Sant'Ambrogio. Ma il fuoco resta sotto la cenere di una cristianità soffocata nella parabola decadente della nostra civiltà.

Abbiamo accennato anche alle affermazioni di Conte, che rivela una grande sintonia con questa gerarchia promotrice del Nuovo umanesimo tutto fuorché cristiano [qui - qui]: "abbiamo finora accolto centinaia di rifugiati particolarmente vulnerabili bloccati in Libia e giunti direttamente in Italia in modo sicuro e dignitoso, grazie all'esperienza tutta italiana dei trasferimenti umanitari" [vedi] organizzati insieme a organizzazioni della società civile di ispirazione religiosa, tra cui Caritas, Comunità di Sant'Egidio, Tavola Valdese, Federazione delle Chiese Evangeliche.(1) Sono esperienze che riteniamo centrali” e per questo “continuiamo ad invitare gli altri Stati Membri dell'Unione Europea a replicare”.
Sappiamo bene quanto l'Europa sia sorda a questi inviti e, a causa dell'irresponsabile nuova politica di questo governo l'Italia rischi dei diventare il campo profughi d'Europa, mentre persino l'esausta Grecia progetta barriere di contenimento. E la neo-chiesa insiste e persiste nell'ossessivo discorso pauperista mondialista per nulla cristiano e molto miope se non in malafede.

Mercoledì prossimo conosceremo l'Esortazione apostolica Querida Amazonia e sapremo se e in che termini si porrà la questione del celibato sacerdotale.
A questo punto - l'ho già detto ma repetita iuvant - siamo sicuri che tutti i problemi si accentrino nel celibato ecclesiastico, elemento nodale che sta facendo tanto scalpore ma rischia, se preso a sé, di distogliere l'attenzione da molte altre questioni? Ad esempio la nuova realtà innestata da Abu Dhabi, la pachamama et similia, nonché possibili scempi dell'Eucaristia: questioni per nulla minimizzabili a causa dei risvolti metafisici, che non riguardano solo il corpo mistico di Cristo, ma la storia del nostro tempo! (Maria Guarini)
 ______________________________
1. Tra l'altro non si comprende perché i corridoi umanitari non riguardino mai i cristiani perseguitati

33 commenti:

Anonimo ha detto...

Buongiorno, ecco La Verità di oggi

Così le nostre case finiscono nelle mani di un clan egiziano

Intrighi e affari a Roma dietro i centri per l’emergenza abitativa: ecco la mappa completa dello scandalo. A Milano i «faraoni» occupano alloggi e li affittano. E l’Italia scrive alla Libia: «Più tutele per i migranti».

• Festival stile gay pride. Se baci l’altro sesso a Sanremo sei rovinato
• Aumento Iva, Conte fa più paura del virus
• Difendiamo la lana dall’assalto degli animalisti

http://edicola.laverita.info/

Anonimo ha detto...

https://www.aldomariavalli.it/2020/02/09/cinque-scenari-per-querida-amazonia/amp/

Cibque scenari per "Querida Amazonia"

Ma guarda un po' proprio il cattolicesimo ! Perche' ? Perche' e' tutto mirato ! ha detto...

Questo mi dice la fotografia e il post : XXX allevato da loro serve al piano loro che hanno studiato e sviluppato ed accresciuto per anni dietro le quinte , nelle catacombe . Insieme all'umidita' hanno assorbito un'altra ragione per cui vivere e perso la ragione per cui si erano fatti preti ( sempreche' fosse ardente e sincera). Ormai lavorano per se' stessi ( per l'ordine mondiale) , non sono piu' megafoni amplificatori della Parola e anche noi non siamo piu' sale , i terreni cristiani sono stati irrorati dal concime di sciapidita' . Infatti non hanno piu' voce in capitolo in niente ( leggasi nulle veementi reazioni per aver insozzato il Cantico dei cantici), tantomeno in politica !

Tutto l'albero e' malato . Salutare riflessione :
Discepoli di Gesù: sale e luce del mondo - p.Giorgio Maria Faré
https://www.youtube.com/watch?v=6ekMW0A82to&feature=youtu.be

Rimedio ?
Quello consigliato dalla Madre di Dio a Fatima !

Anonimo ha detto...


A PROPOSITO DI IMMIGRAZIONE E CONNESSI

La senatrice Bongiorno di nuovo consiglia fermamente Salvini a dire no al processo contro di lui.

Intervista della senatrice, che è un esperto avvocato, al Corr. d. Sera, ripresa da Il Giornale DI OGGI. Spiega bene, con estrema chiarezza, perché Salvini deve opporsi a questo assurdo processo. Si tratta anche di stabilire un principio importante: che la valutazione dell'interesse pubblico nell'adozione di certe misure riguardanti la sicurezza nazionale non spetta ai magistrati ma al potere politico regolarmente eletto in Parlamento e quindi all'esecutivo che ne è espressione. Mette inoltre (ancora) in guardia Salvini contro l'illusione da lui coltivata di poter in tempi brevi spiegare in tribunale che lui non ha commesso alcun reato, che ha agito d'accordo col governo, che ha difeso legittimamente l'interesse nazionale. Non ci saranno "tempi brevi", un processo del genere può trascinarsi a lungo e venire usato a scopi politici per delegittimare Salvini e la Lega, diventare una specie di tumore incurabile. Il tritacarne processuale difficilmente darà a Salvini l'opportunità di spiegarsi al meglio, come lui crede. Bongiorno non può dirlo ma il tritacarne è montato per distruggerlo, appunto, quindi...
Quindi, speriamo Salvini lo capisca e rinunci ad atteggiamenti guasconi che finora hanno provocato solo danni. Lui continua a parlare di "tempi brevi" per tutto, ma questi tempi non si vedono all'orizzonte - il sistema dominante si è organizzato per durare sino alla scadenza naturale della legislatura.
Comunque, i consigli di Bongiorno sono del tutto fondati e andrebbero messi in pratica. Come avvocato, Bongiorno è cresciuta alla scuola del famoso penalista romano Coppi e ha una ormai lunga esperienza processuale.
Z.

Anonimo ha detto...

Ci sono due casi. Veri preti stressati dalla finta chiesa. Finti preti che non reggono nemmeno il finto sacerdozio e dovrebbero dimettersi e andare a fare imbianchino, manovale, agricoltore, ma gli sa fatica.

Anonimo ha detto...

C'è un sesto scenario (oltrei ai 5 indicati da Valli).
A questo punto potrebbe anche essere probabile: il fulmine.

Anonimo ha detto...

Isaia: Ho cresciuto figli, li ho esaltati, ed essi si sono ribellati contro di Me.Guai alla nazione peccatrice.Dove volete ancora essere colpiti?Il vostro suolo gli stranieri lo divorano in vostra presenza. ...e con le nostre tasse ovvero tasche..

E.P. ha detto...

Che strano: nessuno tira le orecchie a Parolin per "ingerenze clericali nella politica italiana". Parolin blatera di "dare la cittadinanza" come se si trattasse di noccioline.

Allora se mi intrufolo abusivamente nel Vaticano, mi danno gratis la cittadinanza vaticana solo perché mi sono piazzato geograficamente lì?

Parolin, ma chi t'ha dato la patente di cardinale? (e quella di vescovo? e quella di prete?)

Anonimo ha detto...

"...che si vanno dipanando con sempre maggiore tracotante pertinacia..."

C.S.Lewis parla di 'quella orribile forza. Ancora una volta siamo davanti a caratteristiche demoniache, si voglia o non si voglia chiamare fenomeni, simili ai presenti, con il loro nome reale. Qui non è proprio il caso di irridere il prossimo, di questo si tratta: stiamo combattendo con le Potenze dell'aria che si sono incarnate e/o si stanno incarnando negli esseri umani ammodernati.

Spadaro, Conte, Parolin, Bergoglio ed altri, cosa hanno in comune? Una fede liquida, cioè annacquata, una fede che non si abbevera(come qualcuno avrebbe dovuto insegnare loro, nei tempi lontani della loro prima giovinezza), non si abbevera più dunque alla fonte della Sacra Scrittura né dei Padri, né del granitico Catechismo di San Pio X, né dei Grandi Santi per piccoli che siano stati ma, si nutre della stampa quotidiana, si aggiorna 'di giorno in giorno' sugli scritti dei chierici del potere mondano. Scribi e farisei ipocriti appunto.

Riflettendo, su parole di altri in particolare su Ebraismo, Islamismo, Cristianesimo, ho compreso che all'interno di questi grandi gruppi religiosi, così sarà anche presumo per tutte le altre religioni, vi sono molte ramificazioni ortodosse e non, e molti strati; su questa stratificazione tutta terrena e affatto celeste, il primo posto squisitamente mondano è occupato dai liberal che, come sembra, hanno anima essenzialmente massonica, questo livello è quello che, inevitabilmente, usa la religione per aggregare gli esseri umani al suo potere che è sempre da espandere, sempre da conservare saldamente.

L'ultimo strato è quello tenuto scientemente nell'ignoranza, a questi viene dato un insegnamento religioso essenziale, funzionale a far diventare i fedeli la famosa 'massa di manovra' un tempo detta carne da cannone, in mamo alle elites del primo strato. Costoro sono la parte nella quale si scelgono terroristi, guerriglieri, sfascisti di professione.

Nel centro vi è quella grande fascia che ha ricevuto una sufficiente educazione religiosa e civile e, per sua libera inclinazione, ha cercato di coltivarle lungo tutta la propria vita. Da questa grande fascia alcuni cadono in quella sottostante, altri salgono in quella sovrastante. Tra i caduti ed i saliti alcuni fanno proprie. per la vita, tutte le istanze dello strato alto o dello stato basso; altri invece vedendo le storture, gli eccessi, la corruzione di entrambi gli estremi, ritornano fisicamente e mentalmente là da dove erano partiti e cercano di avvisare chi può e vuole ascoltare l'avviso.

Questo per sottolineare che non è solo una lotta tra diversi ma, anche tra simili; quindi le religioni sono state divise in se stesse, come divisa in se stessa è stata la politica di ogni singolo popolo e nazione. Questa divisione ottenuta largamente con l'ignoranza e con la corruzione e falsamente combattuta con gli 'ismi' è in realtà attentamente fomentata, rincarata tecnologicamente, mentre l'essere umano continua a perdere forza, conoscenza e dignità. Continua a perdere la sua posizione eretta parte essenziale del figlio nel Figlio e re custode del Creato.

E.P. ha detto...

Domani alla San Paolo pubblicano il libro-intervista bergogliesco intitolato: «Papa Giovanni Paolo? Me Lo Magno!»

Anonimo ha detto...

Il Cantico dei Cantici riletto da Benigni. Come rubare in una casa senza più serrature
http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2020/02/10/il-cantico-dei-cantici-riletto-da-benigni-come-rubare-in-una-casa-senza-piu-serrature/

Anonimo ha detto...

E comunque a San Remo non sembra essere andata peggio che al Sinodo amazzonico.
(Andrea Sandri)

Anonimo ha detto...

@Anonimo 10 febbraio 2020 14:21
Le faccio i miei complimenti. Un’analisi davvero acuta, soprattutto dove evidenzia che “terroristi, guerriglieri, sfascisti di professione” sono creature dei Padroni. Sono tenute in vita appositamente per svolgere servizi di destabilizzazione, disturbo e tentativi di imbavagliamento.
Il sistema senza di loro cadrebbe su se stesso.
OS

Viator ha detto...

Un articolo sul dott. Enzo Bianchi, cui si riferiscono in molti per meditazioni, catechesi, letture, conferenze ecc., utile per scoprire una delle antiche eresie riproposte in chiave moderna: il neo-arianesimo.
La differenza maggiore rispetto il passato comunque è che non vengono più minimamente confutate. Anzi, pare diano uno slancio alla carriera ecclesiastica.

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13562337/papa-francesco-teologo-eretico-nega-santita-cristo.html

Wisteria ha detto...

Il successo senza precedenti del festival dimostra molte cose preoccupanti.
Lo spettacolo era politicamente impegnato contro quel centrodestra che teoricamente sarebbe maggioranza elettorale in caso di elezioni. È stato visto pertanto anche da gran parte degli elettori del centro destra, i quali, o non hanno capito gli attacchi, o non hanno voluto perdersi "la bella festa".
Non sono stati capaci, quindi, di boicottare un'operazione fatta ai loro danni.
Tanto meno si spenderanno per altre buone cause.

Anonimo ha detto...

anonimo 14,21, condivido la sua riflessione, è un attacco in grande stile ad ogni religione, quella che preme abbattere ( e ormai ci sono…) è la Cattolica, le altre verran da sé, ragionano. Aveva ragione Marx , da ebreo illuminato, quando diceva che le religioni sono l'oppio dei popoli, loro le usano così infatti. Perchè dietro il dio delle varie fedi c'è sempre Dio Unico per chi lo cerca con cuore sincero, e costoro sono lo zoccolo duro. Ma Dio non si irride in eterno, non prevalebunt. La Madre li schiaccerà col calcagno, la parte infima, piccola, umile, semplice...ma fedele.

Anonimo ha detto...

http://apostatisidiventa.blogspot.com/2020/02/e-ora-di-dire-basta.html

Senza interrogativo l'ora di dire basta è giunta.

Anonimo ha detto...

Cattedrale di apertura del sinodo tedesco danneggiata

La tempesta “Sabine” che ha colpito la Germania domenica notte ha piegato una gru edile a Francoforte, spingendola sul tetto della cattedrale locale.

Non c'è stato alcun ferito. A inizio febbraio, la Via Sinodale/Suicidio Tedesco è stata aperta in questa chiesa.

Chi interpreta i segni dei tempi parla di un gesto divino.

Anonimo ha detto...

L’altro paradigma da ribaltare è quello della decadenza degli Stati nazionali. Ci hanno detto che serve un governo mondiale, la globalizzazione e il mondialismo sono il destino inevitabile e non vi è alternativa alla situazione corrente. E’ la menzogna più grande, a cui dobbiamo opporre l’idea di Stato, un’istituzione di cui è dimostrata la necessità e la convenienza economica. Sovranità significa avere in tasca le chiavi di casa e innanzitutto della cassaforte. Il problema è che bisogna credere nello Stato, restituire dignità all’idea di appartenenza, al concetto di comunità etica che si organizza attorno al desiderio di un futuro comune. Tornare Italia, Stato, popolo, nazione. (Roberto Pecchioli)
https://www.maurizioblondet.it/brexit-sovranita-e-teoria-monetaria-moderna/

Anonimo ha detto...

«Cuore Addolorato e Immacolato di Maria pregate per noi!»

Anonimo ha detto...


"quel centrodestra che teoricamente sarebbe maggioranza elettorale in caso di elezioni"

Secondo chi? Secondo i sondaggi. Ma i sondaggi davano vicino alla maggioranza il centro destra anche nelle recenti elezioni in Emilia-Romagna. Invece il Centro sin. ha avuto il 51% mentre il centro destra è arrivato solo al 43%. Un ottimo risultato, in quella regione ma che ha confermato che non bisogna impostare la propria politica sui sondaggi, sempre vincolati a margini di errore che possono anche essere sostanziosi.

Anonimo ha detto...


"Tornare Italia, Stato, popolo, nazione"

Bisognerebbe. Ma come si fa? Tutto ciò è stato sottoposto dalla fine della guerra ad una sistematica campagna di denigrazione anzi di negazione, in varie e molteplici forme, politiche, economiche, culturali, di costume. E' stata promossa in maniera massiccia dalle sinistre, con i comunisti alla testa. Ma nemmeno i cattolici si sono tirati indietro.
Al coro si è aggiunta la Chiesa cattolica, a partire dal Concilio, con un crescendo che oggi è arrivato alla sua acme con l'attuale Papa. Peggio di così...
Al fronte che dovrebbe dirsi patriottico, nel senso dei valori tradizionali Dio, Patria, Famiglia, manca un pensiero politico capace di rielaborare questi valori e concetti tradizionali in modo consono alle esigenze dei tempi. Nel caso dell'Italia, l'esigenza pressante del tempo, sarebbe quello di dare un significato nuovo alla nostra unità nazionale, rinnovarla per così dire invece di metterla di continuo in discussione.
Ma da parte cattolica tradizionalista (quella del Dio, Patria, Famiglia) si ripropongono consunti e utopistici modelli del passato preunitario o nostalgie di imperi scomparsi. O si delira di un crollo generale, dal quale emergere palingeneticamente con una nuova Insorgenza, antigiacobina cioè antimondialista.
Intanto in Irlanda le elezioni le sta vincendo a sorpresa il Sinn Fein, partito considerato vicino ai terroristi dell'IRA, in sonno da diversi anni: un partito di accesi nazionalisti ma di sinistra, marxista, anticattolico, abortista, progay, progender,pro tutto il meglio "liberal & radical" che c'è in circolazione...L'Irlanda potrebbe fare la fine del Venezuela o della Colombia (tanto è già il centro di smistamento della droga che invade l'Europa dal Sudamerica, grazie ad un ferreo cartello di bande iberniche e olandesi, con addentellati ispanici).
A.

Anonimo ha detto...

Sembra che si sia aperta una gara.
https://lanuovabq.it/it/venezia-e-quei-vescovi-che-fanno-il-tifo-per-la-moschea

Quanto entusiasmo per la moschea , quanta freddezza e indifferenza per la celebrazione Eucaristica VO !
Quanta mancanza di preghiera ! Questo e' il problema .

Anonimo ha detto...

SULLA QUESTIONE DELL'IMMIGRAZIONE,

Papa Francesco ha operato una falsificazione trasformando una questione politica in una questione di dottrina ed affermando che ci sarebbe un obbligo morale, da parte nostra, ad accogliere chiunque si presenta. Falso!
"34 Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. 35 Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, 36 nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi".
Il Vangelo è molto chiaro: parla di OSPITARE I FORESTIERI, fa quindi riferimento all’obbligo di fornire ospitalità a chi TEMPORANEAMENTE si trova nella condizione di forestiero, dato che la condizione di forestiero può essere solo temporanea, come anche l’obbligo di dare ospitalità contiene in se stesso l’idea di una temporaneità (l’ospitalità non può essere eterna altrimenti diventa un’altra cosa).

La dottrina cattolica insegna ad aiutare chiunque abbia bisogno, non ad accogliere senza criterio chiunque si presenta alla porta.

Josh ha detto...

farsi un'idea dalla cronaca:

https://voxnews.info/2020/02/10/immigrati-occupano-chiesa-issano-bandiere-islamiche-foto/

https://voxnews.info/2019/07/19/gli-stupri-etnici-di-rotherham-1-500-bambine-bianche-stuprate-da-gang-islamiche/

Anonimo ha detto...

Cesare Sacchetti:
Per ogni 100 persone morte, ne nascono 67. Gli italiani stanno sparendo. La classe dirigente degli ultimi 30 anni si è data questa missione. Fare qualsiasi cosa per estinguere gli italiani. Parlano di "odio" e sono i più grandi odiatori del popolo italiano

Anonimo ha detto...

Boris Johnson, 15 Maggio 2016
“Napoleone, Hitler, in diversi ci hanno provato, e la fine è stata tragica. L’Ue è un mezzo per fare la stessa cosa, che utilizza metodi diversi”, rispetto a quelli del dittatore nazista. Ma l’Ue condivide lo stesso obiettivo che perseguiva l’Hitler, ovvero quello di unificare l’Europa sotto una unica “autorità”. Ancora, i fallimenti “disastrosi” dell’Unione europea hanno scatenato tensioni tra gli stati membri e permesso alla Germania di veder crescere sempre di più il proprio potere, “assumendo il controllo dell’economia italiana” e provocando la “distruzione” della Grecia. Assolutamente Profetico

Anonimo ha detto...

Non è detto che noi si sparisca, eravamo molti di meno secoli fa. Ma se e quando i pochi Italiani rimasti riusciranno a far pulizia degli esterni e degli interni traditori, in men che non si dica giardini, strade, scuole si riempiranno di neonati in carrozzina, di bambini sull'altalena, di fanciulli a scuola, allora ai giovani si racconterà la storia della loro Patria quale realmente fu.

Anonimo ha detto...

È un piccolo episodio ma dimostra che l'islam non vuole "convivere" con altre religioni ma col tempo conquistarle e sottometterle, la "fratellanza" è solo un'illusione ( se non una trappola) di Bergoglio.

La chiesa cattolica di Saint-Jean-Baptiste, nel cuore del quartiere Rayssac di Albi, in Francia, è stata conquistata da un gruppo di giovani nordafricani, domenica 9 febbraio. Saliti sul tetto hanno posto bandiere delle loro nazioni islamiche sulla facciata.

Il parroco, padre Paul de Cassagnac, ha presentato una denuncia, lunedì 10 febbraio.
Esprimendo il suo sostegno a coloro che sono stati colpiti da questa scena terribile, in particolare gli abitanti del quartiere. Che hanno assistito ad una vero e proprio gesto di conquista.

Questi sono simboli di un dramma che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi: il problema non sono, solo, i clandestini. La vera minaccia al nostro futuro sono i figli degli immigrati regolari.

https://voxnews.info/2020/02/10/immigrati-occupano-chiesa-issano-bandiere-islamiche-foto/

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=3sbKQw4kYoc

Per chi vive la persecuzione e ama la Via, la Verità e la Vita.

Hilasterion

Da Fb ha detto...

alla flotta di navi ong si è aggiunta un'altra ""Aita Mari"" bandiera Spagnola, subito attiva nel recupero dei naufraghi ORGANIZZATI in acque Internazionali fronte Libia, dirigendo poi la prua solo verso l'Italia nonostante i primi vicini Paesi (tunisia e malta), la Ministra Lamorgese ha concesso subito l'ok di ingresso, stavolta a Messina. Mi chiedo quando un Governo Italiano avrà le palle per denunciare al Tribunale Internazionale di Amburgo, l'unico ad occuparsi delle Leggi/Convenzioni Marittime, i vari Stati che concedono la bandiera a queste navi, Stati che hanno la sovranità in alto mare su quella nave dove esercita la sua competenza Giuridica, Stato che dovrebbe accettare le eventuali richieste di asilo dei naufraghi organizzati issati a bordo in acque Internazionali, essendo la nave territorio dello Stato di bandiera; la convenzione di amburgo sulla salvaguardia della vita umana in mare, NON è stata stilata per avere il nulla osta ad invadere un Paese con naufraghi organizzati, ma naufraghi "accidentali" per varie cause; quando invece si riempiono all'inverosimile ""gonfiabili da piscina"" con un motore fuoribordo inadatto all'enorme spinta da sostenere, con il carburante conteggiato solo per arrivare al limite delle acque Libiche, dove ad attenderli è presente la flotta di navi ong, questi migranti sono gia naufraghi non appena si staccano dalla battigia!! ai vari PM di agrigento e ai vari pro-accoglienza che sventolano la Legge nternazionale sui naufraghi per permettere alle navi ong di entrare in Italia come e quando vogliono senza che le autorità provino a bloccarle, vorrei porre UNA domanda: quindi se sulle coste Libiche si riversa tutta l'africa, si imbarca su gonfiabili, pedalò, pattini etc. e dopo qualche miglio vengono presi a bordo dalle predette navi ong, tutta l'africa ha diritto di sbarcare in Italia solo perchè considerati tutti naufraghi??
Ma tra l'altro la Corte europea dei diritti di Strasburgo, pur chiedendo a Roma di "fornire a tutti i richiedenti adeguate cure mediche, cibo, acqua e forniture di base", non ha accolto le richieste della Ong. Sea Watch. Niente sbarco, l'Italia non è obbligata a far approdare sulle proprie coste gli immigrati.

Anonimo ha detto...

E' una iattura mettere una femmina in posti che sono da maschio con attributi. Eppoi qui bisogna capire che non può essere deputato e/o senatore il/la qualunque. Occorre molto di più di cui le varie e moltiplicantesi scuole sono parvenza.

Anonimo ha detto...

Papa Re Bergoglio decide anche per l’#Italia. Chi non la pensa come lui è come Hitler. I paesi poco abitati dell’Italia rurale non devono essere ripopolati da coppie, famiglie e bambini, bensì da invasori afroislamici non voluti e non richiesti. È un momento troppo delicato della storia della Patria italiana perché leader nazionali come Salvini e Meloni possano tollerare queste interferenze vaticane sulla sovranità e laicità dello Stato. La Chiesa ridotta a un ONG sorosiana con grande dolore dei veri Cristiani e di quella parte della gerarchia ancora ancorata alla vera fede. Che Maria Santa Vergine Madre protegga l’Italia e la vera Chiesa!
(Alessandro Meluzzi)