martedì 11 febbraio 2020

Chi non accetta la pachamama, creerebbe divisione nella Chiesa (!?)

Pachamama. Ricordate l'eroico giovane austriaco che entrò a S. Maria in Traspontina, prelevò gli idoli e li gettò nel Tevere? (Consultare precedenti a partire da qui)
La diocesi tedesca di Aquisgrana (quella dov'è sepolto Carlo Magno, quello del SACRO Romano Impero!) ha fatto pressioni su una parrocchia per cancellare la conferenza che Alexander Tschugguel avrebbe dovuto tenervi. 
Secondo un comunicato stampa del parroco, padre Guido Rodheudt, la diocesi temeva che il suo discorso ed il successivo dibattito, potessero "turbare i fedeli, diffamare il papa e contribuire a una divisione all'interno della Chiesa". Divisione, capite?! 
In Germania, dove i vescovi porcelloni stanno tenendo un Sinodo con finalità scismatica [qui], in cui la Dottrina della Chiesa è ridotta a mito storico da riscrivere alla luce delle voglie (specie sessuali) dei singoli membri laici e consacrati! Siamo alle comiche. Finali.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

e certo !! come dire: "bisogna essere TUTTI UNITI nell'apostasia che fa scuola coercitiva, insediata al sommo vertice", cioè obbedienti senza discutere alla volontà del dittatore apostata, qualunque essa sia: e lo vedremo ancora il 14 maggio prossimo, con i preliminari per la religione mondialista della controchiesa profetizzata da Fulton Sheen. Non è più tanto lontano come qualcuno credeva, l'anticristo in persona: è proprio dietro l'angolo (dietro?....)

Anonimo ha detto...

Cari redattori, oggi 11 febbraio, direi : DIES nigro notanda lapillo....
Ci sarà sul web un resoconto dell'incontro odierno di quei fedeli che si son recati dal regnante a chiedere il ritorno di BXVi ?

Catholicus ha detto...

La divisione nella Chiesa l'hanno creata loro, e da mo' purtroppo; a voler essere precisi, almeno dal 1958, per accentuarla senza ritorco col CV II, poi col NOM e quindi con tutte le sconcezze blasfeme introdotte nel postconcilio: arte sacra dissacratoria (Renzo Piano, Fuksas, ecc.), comunione sulla mano, ministranti laici a dare la Comunione (anche donne), politicizzazione ossessiva di sinistra (a braccetto con i nemici storici della Chiesa), deriva protestantizzante, islamizzante, oggi pure idolatrica e sciamanica, e sempre con quell'aggressività, con quella supponenza e saccenteria tipica dei comunisti d'antan e delle sinistre tutte, presuntuose al massimo e disprezzanti chi dissente dalle idee partorite dalla loro mente contorta e diabolica (cfr http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/archivi/archivio-articoli-la-caverna-di-platone/6021-una-mente-contorta - http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV2509_Catholicus_Mente_contorta_dei_modernisti.html - http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV2142_Catholicus_Patto_diabolico.html )

Ecco i veri fondamentalisti, i veri integralisti, i veri fanatici affetti da mania ossessivo-compulsiva, peggio dei fascisti e degli stalinisti, che hanno buon gioco ad accusare i pochi residui cattolici delle colpe che invece hanno solo loro, in ciò supportati da tutta l'informazione mainstream, laica e finta cattolica, locale e nazionale, generalista e specialista, tutta in mano ai poteri forti, massonici o meno che siano.
A NSGC ed all'Immacolata però non la daranno a bere, e riceveranno quel che si saranno meritati con le loro malvage azioni. Christus Vincit ! Viva Maria !

Anonimo ha detto...

Cardinale Marx si ritira dalla presidenza dei vescovi tedeschi – In partenza per Roma?

Il cardinale di Monaco, Marx, non sarà disponibile a candidarsi alla prossima elezione per la presidenza della Conferenza Episcopale Tedesca, a inizio marzo.

Lo ha scritto in una lettera ai suoi colleghi vescovi, dicendo che vorrebbe un successore più giovane, ma che continuerà a "lavorare attivamente" nella Conferenza Episcopale e che vuole continuare a impegnarsi nella Via Sinodale.

Marx è presidente dal 2014.

I Cattolici tedeschi si chiedono se Marx stia per andare a Roma.

Anonimo ha detto...

Forse va a convolare...

Crisostomo ha detto...

Queste disposizioni rigorose - "per non spaccare la Chiesa", essi dicono - hanno qualcosa di molto simile al potere comunista dell'ultima era Breznev. Tutti sanno come è andata a finire: il comunismo russo è imploso perché oramai era incapace di rispondere ai bisogni della società (se mai ha saputo rispondervi!).

La "chiesa bergogliana", faziosa, politicamente schierata, scismatica ed eretica, ha un tal vuoto di senso cristiano, pur pasticciando con il vangelo e i termini ecclesiastici, da far paura. Questo vuoto di senso corrisponde al vuoto di fedeli che vediamo nelle chiese.

Una situazione così non può durare a lungo perché è già sull'orlo del baratro ed è per questo che i guardiani della rivoluzione proibiscono di parlarne. Hanno paura, è evidente!

Ma cosa sarà, quello strano mostro di chiesa che stanno partorendo e che mettono nelle mani dei padroni del mondo? Non sarà forse un'antichiesa con pochi impazziti fedeli mentre tutti gli altri o si sono dispersi o sono andati a rifugiarsi altrove?

Il cattolicesimo storico conosciuto nella nostra infanzia (se abbiamo più di 50 anni) è finito o è migrato in piccole e sparute comunità.

Quello che occupa le antiche sedi non è che polvere negli occhi, una maschera dietro alla quale non c'è veramente nulla. I buoni casi isolati ci sono, certo, ma sono e restano isolati, in qualche modo funzionali, pur senza volerlo, alla rivoluzione e al capovolgimento anticristico in atto.

Aloisius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Aloisius ha detto...

Non importa se il culto della pachamama diffama la Madonna e, con Lei, tutto il cristianesimo.

L'importante è non "diffamare il papa".
Lui insegna ai bigotti cattolici ad aprire le loro menti grette ad uscire dalla gabbia della dottrina cattolica e ad adorare la pachamama.
Ingrati!

Aloisius ha detto...

Notare come sono diabolicamente abili questi gesuiti nel fingere di rispettare la dottrina tradizionale.

Dopo il libro di BXVI, arriva il libro "San Giovanni Paolo II Magno"
https://www.linkiesta.it/it/article/2020/02/10/bergoglio-wojtyla-papa-libro-celibato/45385/amp/

Hanno necessità di dare il colpo al cerchio per rassicurare il popolo bue.
Bergoglio finge di avere un riferimento ortodosso.
Notare come l'articolo massonico difende la teoria del gender, accusando naturalmente di complottismo chi la considera un'ideologia imposta dall'alto e accusando Bergoglio di essere ... troppo ortodosso per il fatto di criticare la teoria del gender, che GPII avrebbe "sdoganato"...Che manicomio!
Aloisius

Anonimo ha detto...

pachamama è un idolo. Non conoscono il Creatore!? Per quale ragione la Chiesa sarebbe missionaria se non per evangelizzare, per portare alla conoscenza dell'unico vero Dio,quello di Gesù Cristo. Pachamama è un pezzo di legno cieco,sordo, muto; lo possono venerare e adorare coloro che vivono nell' ignoranza; tutti eravamo in questa situazione, vogliamo tornare all'uomo delle caverne!?
Castellaz Giovanni