martedì 11 febbraio 2020

Immigrati occupano una chiesa issando bandiere islamiche

Segnala un lettore e volentieri pubblico condividendo. Rimando a questo precedente e a tutti i riferimenti cui rimanda.

È un piccolo episodio ma dimostra che l'islam non vuole "convivere" con altre religioni ma col tempo conquistarle e sottometterle, la "fratellanza" è solo un'illusione di Bergoglio.
La chiesa cattolica di Saint-Jean-Baptiste, nel cuore del quartiere Rayssac di Albi, in Francia, è stata conquistata da un gruppo di giovani nordafricani, domenica 9 febbraio. Saliti sul tetto hanno posto bandiere delle loro nazioni islamiche sulla facciata.
Il parroco, padre Paul de Cassagnac, ha presentato una denuncia, lunedì 10 febbraio. Esprimendo il suo sostegno a coloro che sono stati colpiti da questa scena terribile, in particolare gli abitanti del quartiere. Che hanno assistito ad una vero e proprio gesto di conquista.
Questi sono simboli di un dramma che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi: il problema non sono, solo, i clandestini. La vera minaccia al nostro futuro sono i figli degli immigrati regolari. - Fonte.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere i politici dei paesi europei chi proteggono?

Anonimo ha detto...

Verissimo, anche i figli degli immigrati regolari, se islamici, saranno una minaccia mortale al nostro futuro. Preghiamo Nostro Signore Gesù Cristo di darci la forza di resistere.

Ulisside

Aloisius ha detto...

Un segno dei tempi, ne vedremo sempre di più e di peggiori.

Sono loro ad aver incendiato Notre Dame e le numerose chiese francesi, ne sono convinto.

Ma sconvolgono ancor di più le mancate reazioni delle autorità, che lasciano fare nel silenzio dei media
Chissà che putiferio sarebbe successo se alcuni cristiani avessero compiuto un gesto simile in una moschea.
A quest'ora sarebbero già morti e gli assassini giustificati e liberati.
Del resto si sa, 'se offendi mia madre ti do un pugno'...

Unknown ha detto...

In che senso bandiere ''islamiche''? Comunque, che la Francia laicista vada pure in malora, non verserò pur una lagrima.

Diego B. ha detto...

Le autorità odiano Cristo ma sono nati in una società cristiana e hanno un condizionamento che li blocca dal fare ciò che il loro cuore auspica. Fanno quindi fare il lavoro sporco al maomettano di turno. Uno di loro lo si riconosce, un traditore dei nostri è peggio. Si mimetizza, di nasconde tra i banchi della chiesa, è subdolo, infame... Un ipocredente che non puoi scovare a colpo d'occhio e quindi più pericoloso...

Anonimo ha detto...

Lamorgese chiama al Viminale un abusivo senegalese x un graffio al sopracciglio procuratogli da ragazzini italiani, solidarizzando con lui ed esternando tutta la sua comprensione, per " l' esecrabile gesto compiuto da italiani nei confronti di uno straniero! La stessa solidarietà non la dimostra verso il carabiniere massacrato a Bologna con calci, pugni e sprangate, da parte di un pusher nigeriano che stava tentando di arrestare.
Non ci vuole un interprete per capire da che parte stanno i traditori che per DISGRAZIA ci governano!
Rosaria Di Bona

Anonimo ha detto...

Milano: 130 famiglie egiziane occupano abusivamente alloggi popolari... e comprano immobili all'asta, quelli di italiani massacrati dalle banche, in mezzo ad una strada, che non hanno neanche i soldi per curarsi!

Anonimo ha detto...

La Francia è sull'orlo di una guerra civile che farà rimpiangere la Révolution e i suoi orrori, non so se mi spiego, e se Parigi piange, Roma non può nemmeno sorridere, mentre a Berlino avanzano gli spettri di un passato mai cancellato del tutto e per la GB, finché Elisabetta II vive c'è speranza,dopo non so.

che fine ha fatto ha detto...

http://www.vatican.va/content/john-xxiii/es/apost_constitutions/1962/documents/hf_j-xxiii_apc_19620222_veterum-sapientia.html

COSTITUZIONE APOSTOLICA
VETERUM SAPIENTIA
del Papa Giovanni XXIII
(SULLO STUDIO E L'USO DEL LATINO)
http://www.unavox.it/doc05.htm

Anonimo ha detto...

- Estratto dall' Epistolario -

- Entra in Chiesa in silenzio e con gran. rispetto, tenendoti e reputandoti indegna di comparire davanti alla Maestà del Signore.

- Prendi poi l'acqua benedetta e fa' bene e con lentezza il segno della nostra redenzione.

- Trovato il posto, inginocchiati e rendi a Gesù Sacramentato il tributo della tua preghiera e della tua adorazione.

- Assistendo alla Santa Messa e alle Sacre funzioni, compi ogni atto religioso con la più grande devozione.

- Se preghi in comune, pronunzia distintamente le parole della preghiera; fa' bene le pause e non affrettarti mai.

- Nell'uscire di Chiesa abbi un contegno raccolto e calmo. Saluta per primo Gesù Sacramentato, domandagli perdono delle mancanze commesse alla sua presenza e non partire da Lui se prima non gli hai chiesto e da Lui non hai ottenuto la paterna benedizione.

- Uscita che sei di Chiesa, mostrati quale ogni seguace del Nazareno dovrebbe essere; soprattutto serba una gran modestia in ogni cosa, perché la modestia è la virtù che meglio di ogni altra palesa le affezioni del cuore. -

(Consigli che il Santo Padre Pio dava alle Sue figlie spirituali)

Da Fb ha detto...

AMIGO TI SERVE QUALCOSA ?
Succede a Rosolini la sera del 14.02.2020 al Verde a Valle.
Due ragazzi di 15 e di 13 anni vengono avvicinati da uno spacciatore, mentre un altro rimane a distanza.
"No, non mi serve niente", risponde il 15enne.
Lo spacciatore insiste: " Roba bona".

I due adolescenti accelerano il passo, mentre lo spacciatore che non riuscito a piazzare la merda, parla con l'altro affarista appartato dietro una siepe, in una lingua non meglio specificata dai due adolescenti.

Questa è Rosolini oggi.
Ora la questione è che questo "movimento" non avviene in un vicolo ai bordi di periferia,in un luogo angusto e poco raccomandabile. Questo tentativo di "aggancio" avviene nel bel mezzo di un posto illuminato e frequentato da famiglie, bambini e ragazzi.

Il dato:
Non ho idea di chi possa essere lo spacciatore.
Il 15enne è MIO FIGLIO e il 13enne il figlio di un mio amico fraterno.

Cosa vorrei?
Vorrei che nella mia città questi posti siano presidiati da Vigili o dalla Polizia.
Vorrei che le Istituzioni vigilassero e che fossero montate delle telecamere.
Vorrei che l'Onnipotente mi desse la pazienza e la lucidità per mantenere viva la comunicazione con mio figlio.
Vorrei che l'Onnipotente mi tenesse lontano dal ritrovarmi in quella situazione.

Perché se anche solo una di queste mie preghiere venisse meno, sarò pronto a valicare la barricata del perbenismo e mangiarmi il cuore di questo pezzo di merda.

Sono civile e tollerante, ma non toccate mio figlio.
Amigo, io TI MANGIO VIVO.

(un padre incazzato)

Unknown ha detto...

semplice! proteggono chi li voterà.......