mercoledì 18 luglio 2012

Basta Annuncio: il vescovo di Nanterre incoraggia i musulmani a restare musulmani

È una notizia di oggi dal fronte francese. Purtroppo non c'è da meravigliarsene, se tutte le religioni sono uguali...[vedi breve riflessione qui]. C'è anche il card. Schönborn che incoraggia i musulmani in Europa. È il solito "calamento di braghe", purtroppo frequente non solo in Francia e in Austria, ma anche da parte dello stesso Vaticano, privo di qualunque reciprocità, che oltretutto invece di rispetto genera disprezzo da parte di interlocutori dall'identità ben radicata. E, insieme al mancato Annuncio del Vangelo a tutte le creature, continua più che mai...

Mentre il portale Riposte Catholique, cui appartiene Perepiscopus, invita a pregare per la conversione dei musulmani alla fede cattolica, Mons. Daucourt, vescovo di Nanterre, fa distribuire nelle sue parrocchie cartoncini affinché i cattolici li prendano e li consegnino ai musulmani che incontrano. Questi cartoncini, di seguito riprodotti recto-verso, augurano una « Buona Festa » , mentre il ramadan non è ancora cominciato ! Ecco: è tutto ciò che un vescovo cattolico francese ha da proporre ai musulmani.



19 commenti:

Anonimo ha detto...

La Chiesa e gli Stati, nei confronti delle enclaves musulmane, dimenticano con troppa superficialità che l'Islam è extraterritoriale, non ha una connotazione geografica, ma si colloca e si afferma là dove esiste una comunità. Pensiamo a quante comunità e relative Madrasse (luoghi di studio e diffusione dell'Islam) e di Culto (moschee che spuntano come funghi) sono presenti nei nostri paesi europei (allarmante è il dato di Marsiglia e non solo).

E dunque, quando, tra una o due generazioni - data la loro prolificità e l'identità forte che conservano e anche diffondono - se le nostre leggi non salvaguarderanno la nostra cultura e la nostra identità (o quel che ancora ne resta), non ci metteranno tanto ad applicare la sharia.

E la loro maggioranza numerica e vis identitaria unite alla nostra imbelle e sterile indifferenza lo renderanno possibile, se non ci sarà una provvidenziale inversione di rotta...

Anonimo ha detto...

Quando la Chiesa non sa più in cosa crede, né perché crede e permette all’islam di dire che Gesù era un profeta musulmano, come pure lo erano Abramo e Mosé... beh questa scivolerà verso l’Islam senza nemmeno rendersene conto!!!

Vince

Caterina63 ha detto...

evviva francia e spagna....
purchè se magna!!!

venite siori e siori.... c'è posto per tutti!!

certo che se il Buon Ladrone le avesse dato ascolto, caro vescovo, ora non sarebbe santo e in Paradiso....

in Francia comunque stanno messi male.... SOLO 83 SACERDOTI per quest'anno in tutta la nazione...
e le moschee hanno già superato le chiese cattoliche....
io credo che questo vescovo sia solo un VIGLIACCO!!!
ha paura e si sta preparando a fare patti con i non cattolici....

Areki ha detto...

Lunedì scorso mentre ero in treno ho ascoltato una conversazione tra due mussulmani di mezza età: l'uno marocchino e l'altro del Bangladesch. L'argomento verteva sulla religione e non avevano per niente un fare "ecumenico". Si vantavano che in Italia ci sono quasi quattrocento moschee e migliaia di sale di preghiera, si parlava della inaugurazione della grande moschea di Arezzo e di quella di Siena, per finire dicendo che ci sono molti italiani che si convertono all'Islam.
Io stavo dicendomi il breviario nel sedile indietro a loro, ma sentivo quasi tutto perchè parlavano quasi sempre in italiano.....
E' stata per me la riprova dello spirito di "conquista" che li anima.
Dicevano che al sindaco di Arezzo avevano dato il corano con traduzione italiana.
Ho visto che sono molto "furbi". Non so se parlavano apposta in italiano per farsi sentire dal sottoscritto: si erano accorti della mia presenza.
Sono stato tentato anche di intervenire, ma penso di aver fatto bene ad ascoltare soltanto.... Comunque era il mio abito e il mio breviario che testimoniavano inequivocabilmente che sono un sacerdote cattolico ben fiero di essere tale.....
Li affido al Signore e prego per loro che comunque mi parevano in buona fede e sinceramente convinti della loro falsa religione..... per loro era tutto bello, tutto buono nell'Islam.....
Poi si vantavano che queste moschee erano molto belle artisticamente ..... (e io pensavo alle chiese moderne così brutte e sciatte)......
Alla fine mentre ancora vado elaborando ciò che il Signore ha voluto dirmi ho capito che noi cattolici dobbiamo tenere gli occhi ben aperti e soprattutto dobbiamo crescere nella fede e nella vita cristiana per non lasciarci pervertire e schiavizzare.....
Meditino in Vaticano tutto questo..... lo mediti il Papa..... che ancora va ripetendo il mantra del Concilio Vat. II..... l'ultima utopia, l'ultima ideologia (il modernismo sessantottino) ormai fallito e spacciato dal punto di vista teorico e pratico......
La Vergine Immacolata nel cui Cuore ci rifuggiamo salvi la Chiesa.
don Bernardo

DANTE PASTORELLI ha detto...

Lo spirito di conquista è nel DNA dell'Islam. Gli ultimi Papi sembrano, col loro codazzo di vescovi e cardinali compiacenti, i soli ad ignorarlo.
Ogni tanto levano qualche flebile lamento quando i cristiani vengono massacrati a centinaia in paesi di missione - una missione assai poco missionaria a dir il vero - ma con molto rispetto, quasi chiedendo scusa...
Ma il giorno della rinascita verrà. Lo sappiamo. Io spero che qualcuno di voi più giovani possa viverlo questo momento.

Caterina63 ha detto...

Devo rispondere ad un certo "blogger" così si è firmato con una email falsa, perchè rispondendo mi è tornata indietro con error... e che ringrazio perchè così mi ha fatto togliere l'email dal profilo ^__^ che mi ha scritto per dirmi che:

"... la tua ignoranza non ha limiti. Il vescovo ha agito bene, imitando il papa gregorio magno con la lettera Qui sincera. Studia la storia prima di dare del vigliacco a qualcuno..."

Allora, gentile blogger, ignorante lo sono, ma non al punto che lei pensa forse anche di più ^__^
la Lettera di san Gregorio Magno Papa "Qui Sincera" non dice ai vescovi di mandare bigliettini ai non cattolici invitandoli a restare come sono, ma risponde ad una supplica degli ebrei i quali, avendo ricevuto PRESSIONI dal vescovo alla conversione con la forza, ed avendogli VIETATO LORO DI CELEBRARE I PROPRI RITI, il Papa interviene rimproverando il vescovo per L'USO DELLA VIOLENZA E DELLA FORZA e della libertà che TUTTI hanno di professare la propria fede, ma al tempo stesso, usare questa TOLLERANZA COME MEZZO DI EVANGELIZZAZIONE per persuaderli, attraverso i Testi Sacri, dice il Papa non per nulla Magno, ALLA CONVERSIONE e, parole del Papa, per ritornare in seno alla Madre Chiesa....
^__^

ma leggiamo le sue parole direttamente:


" (..) Alcuni giudei appunto, che abitano a Napoli, si sono lamentati presso di Noi, asserendo che qualcuno si sforza irrazionalmente di impedire loro la celebrazione di alcune loro feste, che ad essi (cioè) non sia permesso di celebrare le loro feste come finora a loro e in tempo lontano addietro ai loro antenati era lecito osservare e celebrare.
Se la verità sta in questo modo, evidentemente prestano opera per una causa totalmente inutile. Infatti che cosa porta di utilità impedire un'antica usanza, se ciò a loro non giova nulla per la fede e la conversione? O perché stabilire per i giudei regole come debbano celebrare le loro festività, se con ciò non possiamo guadagnarli (alla fede)? Si deve perciò piuttosto agire in modo che, provocati dalla ragione e dalla mansuetudine, vogliano seguirci, non fuggire, affinché, mostrando loro dai loro Scritti ciò che noi affermiamo, li possiamo con l'aiuto di Dio convertire (portandoli) nel grembo della madre chiesa.
Perciò la tua fraternità, per quanto con l'aiuto di Dio potrà, li sproni con moniti alla conversione e non permetta che vengano di nuovo disturbati per via delle loro festività, ma abbiano la libera concessione di osservare e di celebrare tutte le loro ricorrenze e feste, come finora hanno fatto".

****
quello che propone, anzi impone questo vescovo francese, è ben diverso ed è vergognoso.... non è una tolleranza per la conversione, ma un accomodarsi per non patire...
è scandaloso, assolutamente lontano dalla lettera di san Gregorio Magno ^__^

Caterina63 ha detto...

Questa notizia per altro fa il pari con quella dell'intervista a Schenborn:
http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2012/07/un-cardinale-fuori-dalla-realta-non-un.html

AIUTIAMO L'ISLAM... e a fare che caro cardinale? a cancellarci dall'europa? non si preoccupi, non hanno bisogno del suo incoraggiamento, li stiamo già aiutando...

e in quel thread ricordavo questi passi:

Può un cieco guidare un'altro cieco?

Padre Piero Gheddo il 17 settembre 2010 (ZENIT.org)lanciava un appello:
La risposta all’islam è tornare a Cristo

e un suo confratello, Padre Reginald Garrigou-Lagrange O.P. diceva:
" Possiamo fare (...) della libertà religiosa un argomento ad hominem contro coloro che, pur proclamando la libertà di religione, perseguitano la Chiesa (stati laici e socialisti), o ostacolano il suo culto, direttamente o indirettamente (stati comunisti, islamici, ecc). Questo argomento ad hominem è giusto e la Chiesa non lo respinge, usandolo per difendere efficacemente il proprio diritto alla libertà. Ma non ne consegue che la libertà religiosa, considerata in se stessa, sia per i cattolici sostenibile in linea di principio, perché è intrinsecamente assurdo ed empio che la verità e l'errore debbano avere gli stessi diritti "

L'Islam procede benissimo non si preoccupi, eminenza...

mons. Bernardini, esattamente a 11 anni fa, scriveva al Papa:
vivo da 42 anni in Turchia, Paese musulmano al 99,9%, e sono Arcivescovo di Izmir – Asia Minore – da 16 anni. L’argomento del mio intervento è quindi scontato: il problema dell’Islam in Europa ora e nel prossimo futuro. […] Il mio intervento è fatto soprattutto per rivolgere al Santo Padre un’umile richiesta. Per essere breve e chiaro prima riferirò tre casi che, data la loro provenienza, reputo realmente accaduti.
1 Durante un incontro ufficiale sul dialogo islamo-cristiano, un autorevole personaggio musulmano, rivolgendosi ai partecipanti cristiani, disse a un certo punto con calma e sicurezza: “Grazie alle vostre leggi democratiche vi invaderemo; grazie alle nostre leggi religiose vi domineremo”. C’è da crederci perché il “dominio” è già cominciato con i petroldollari, usati non per creare lavoro nei Paesi poveri del Nord Africa o del Medio Oriente, ma per costruire moschee e centri culturali nei Paesi cristiani dell’immigrazione islamica, compresa Roma, centro della cristianità. Come non vedere in tutto questo un chiaro programma di espansione e di riconquista?

Areki ha detto...

Caterina è chiarissimo il tuo pensiero e anche quello che effettivamente ha insegnato Papa San Gregorio.
Purtroppo è Satana che cerca di confondere le idee per distogliere i cattolici dalla vera fede, magari citando a sproposito la Scrittura o la Storia della Chiesa o fornendo interpretazioni artificiose e distorte di fatti storici o di testi dei padri.... è una tattica satanica che è stata usata anche al Concilio Vat. II e che i modernisti conoscono molto bene....
Ma ormai questi loro "trucchetti" non ingannano più nessuno....
don Bernardo

Linda ha detto...

Gentile Don Bernardo, la ringrazio per la sua testimonianza. Da semplice fedele mi si riempie sempre il cuore di gioia, nel vedere un sacerdote portare sempre il proprio abito talare e il breviario, testimoniando inequivocabilmente di essere un sacerdote cattolico.

Spero molti altri sacerdoti seguiranno presto il suo esempio. Noi povere anime abbiamo tanto bisogno della vostra luce per non rischiare di cadere in questo mondo di tenebre.

Le chiedo se possibile la sua benedizione e la saluto in Gesù e Maria.

Linda

Marco Marchesini ha detto...

caro Dante, considerando umanamente come è la situazione, le ultime nomine del Papa, l'accordo mancato con la FSSPX, la rinascita purtroppo è molto lontana. Dopo Papa Pio XII i pronunciamenti chiari, infallibili e vincolanti del Magistero sono stati davvero pochi. Tutto il resto è come un miscuglio di diamanti, diamanti opachi e pezzi di vetro.
Spero davvero di sbagliarmi.
Come è possibile sottovalutare così il pericolo islamico? Il Vangelo non dice di convertire tutti?

Marco Marchesini

Ester ha detto...

Il Vangelo non dice di convertire tutti?

il Vangelo sì, ma il conciliov2 NO.

Obbligo assoluto di dialogare, con tutti, con gli eretici, coi pagani, e anche con satana se capita.
Senza convertire nessuno: sarebbe "mancanza di rispetto e carità" !
Obbligo di RELATIVISMO, per ecumenismo con tutti, soprattutto coi mentitori per culti diabolici e idolatri.
Ricordate ? "bisogna CERCARE CIO' CHE UNISCE". E se in tutte le religioni c'è "qualcosa di buono e santo" (LG), a che serve convertire a Cristo ?
Che le false religioni siano culti di spiriti infernali, come dice la Bibbia, non lo direbbe oggi più nessun sacerdote nè vescovo nè papa, per lo meno tutti quelli che sono ben "conciliarizzati".
Il concilio 21.mo ha inquinato in profondità le menti di clero e laici, impedendo di distinguere Vero da falso, Bene da male, vero Dio da idoli, figli di Dio da figli e servi di satana: ha voluto mischiare lupi e pecore, eretici e veri devoti alla Dottrina di Cristo integrale -tutti buoni, tutti da accogliere con PARI rispetto, senza condannare errori- e così i lupi d'ogni specie possono scorrazzare dentro la Chiesa, determinando l'andamento della pastorale e della NUOVA EVANGELIZZAZIONE.
Che sarà tradimento di Cristo, del suo Mandato e della Chiesa Santa e Apostolica.
La Sposa di Cristo si va sempre più trasformando in chiesa dialogante fraterno-massonica, preparandosi all'avvento dell'anticristo, che un giorno ivi regnerà (per il tempo permesso da Dio).
Grazie, cv2, che hai voluto mixare diavolo e acquasanta, illudendo tutti che il peccato e l'inferno non esistono, ma sono invenzioni di fanatici visionari nemici dell'unione d'amore-universale...fanatici che un tempo erano detti SANTI e dicevano a noi bambini di leggerne le vite per imparare a seguire Gesù, nella Croce e nella Resurrezione.
Grazie Chiesa dialogante che col mitico concilio ci hai oscurato totalmente la divina semplicità del Vangelo e impedito di accostarci a Gesù che dice:
"Lasciate che i piccoli VENGANO A ME"
...a Lui, non alle impossibili interpretazioni di un concilio ingannatore-ILLUSIONISTA, che la Fede voleva soltanto OSCURARLA e spegnerla, con la scusa di un "più moderno linguaggio", spingendo le anime, in degrado e intossicazione costante della vita soprannaturale (vita di Grazia rifiutata o snobbata o annacquata, tanto siamo TUTTI SALVI), in braccio alle seduzioni del mondo, che odia Cristo per sua natura, dominata da satana!...

Ester ha detto...

(prego i bloggers di indicarmi cortesemente se nel mio commento delle 10.27 c'è qualche punto oscuro e incomprensibile; se necessario lo chiarirò....
alcuni mi hanno suscitato forti dubbi sulla mia capacità di esporre con chiarezza le mie idee..)

Anonimo ha detto...

Si vada a fare due passi fuori casa. Magari sbollendo si rende conto dei suoi modi arroganti.

Amicus ha detto...

Il superconcilio magnifica ed esalta la falsa religione islamica in Nostra aetate, n.3; Giovanni Paolo II bacia il Corano e chiede a San Giovanni Battista di proteggere l'Islam; Benedetto XVI prega silenziosamente nella Moschea Blu di Istanbul rivolto verso la Mecca.
Il povero vescovo di Nanterre è solo l'ultima ruota del carro conciliare, uno dei tanti scolaretti che ripetono a pappagallo la lezione dei suoi 'maestri'...

alino77 ha detto...

ci sarebbe un movimento, come lo chiamate voi, che la pensa esattamente come voi sul tema di questo tread. ma certo voi non lo potete prendere a modello.

Semmai andrebbe contestato il fatto che sarebbe opportuno porre speranza nelle leggi che salvaguardino la nostra cultura e la nostra identità.

Non è più tempo per questo, la nostra cultura non è più cattolica o addirittura cristiana da oramai un paio di secoli. solo che in italia ha resistito forse un po' di più rispetto ad altrove.

La soluzione in realtà la potete trovare nel titolo del tread, l'Annuncio.

Quello che viene fatto nelle chiese è insufficiente perchè quasi nessuno più lo ascolta, perchè gli è stato insegnato che è libero di scegliere senza vincoli di sorta, che ciò che dice Dio è al più un'opinione da ponderare, e non una via da seguire lasciandosi santificare da essa.

servono annunci in luoghi diversi, le piazze, le strade, i luoghi di ritrovo, i posti di lavoro, internet come fate voi, ecc...

Alessio

DANTE PASTORELLI ha detto...

Caro Marco, la tua domanda, lo so, visto che ormai da anni ben mi conosci, è retorica. La Chiesa ha avuto un inequivocabile ed ineludibile comando: andate e rendete discepole tutte le genti (mateteusate, aoristo greco, non significa tanto ammaestrate, quanto rendete discepole, e addirittura secondo mons. Spadafora, impadronitevi delle menti.
Gli uomini di Chiesa a volte lo hanno interpretato in modo erroneo: a volte hanno voluto convertir con la forza delle armi del potente di turno, ora soltanto con una presenza quasi timorosa di offender la sensibilità altrui.
Sì la Chiesa deve convertir tutti, e chi dice, a qualsiasi livello, che non si deve operare per convertir anche gli Ebrei, è nell'errore più grave, e tradisce il suo mandato.
L'ho sempre pensato, l'ho sempre detto e scritto, e nulla mi rimangio, perché so che questo è sempre stato il pensiero della Chiesa.
Ovviamente c'è modo e modo di esprimersi, soprattutto in certi momenti particolarmente delicati, quando le parole, pur nella verità, vanno soppesate, e le urla van bandite.

Anonimo ha detto...

Alessio,

la ragione per cui NON POSSIAMO prendere a modello il Cnc è il fatto che si fregia tanto dell'Annuncio; ma c'è il problema, serio e documentato, che annuncia cose diverse: una Rivelazione "altra" giudeo-luterano-gnostica.
Ed è una definizione che, purtroppo, corrisponde alla realtà e che ha potuto diffondersi grazie al 'segreto', alla mimetizzazione e alla creatività senza rete e senza regole resa possibile dal clima post-conciliare...

Ester ha detto...

quanto rendete discepole, e addirittura secondo mons. Spadafora, impadronitevi delle menti.

grazie per questa precisazione linguistica.
Ci voleva dopo 40 anni di marxistizzazione progressiva, subdola, delle catechesi e preghiere comunitarie.
Ricordo quando a scuola nei sit-in e assemblee, nei dibattiti Tv della contestazione sinistra e atea, sobillavano noi fanciullini acerbi a rigettare la formazione cristiana perchè "non si doveva fare alcun INDOTTRINAMENTO", e neanche il professore di religione doveva insegnare o inculcare verità di fede cattolica !
Predicavano così i maestri e maestrini della rivoluzione: e ci hanno pensato loro a scristianizzare la società, riversando dalle cattedre e dalla stampa, su tutte le menti inermi, il verbo-marxista freudiano, indottrinandoci per bene.....
e quel verbo socio-sinistro è penetrato anche nelle preghiere dei fedeli sul foglietto domenicale...
... quei sinistri maestri si sono impadroniti delle menti, prevaricando gli apostoli e formando i sacerdoti nei seminari, per decenni, come denunciava ieri Caterina e come lamentò J. Guitton: Lutero Marx Freud, Rahner, invece dei Padri della Chiesa e di S. Tommaso....
così continua tuttora la contro-evangelizzazione, dentro la Chiesa, che ha assorbito grazie alla svolta del cv2 la mentalità materialista dialettica, e ne fa mostra in tanti discorsi aberranti di pastori, sempre meno spirituali, tutti orientati all'aldiqua, che abbassano il Vangelo a sociologia e lotta politica contro le diseguaglianze economiche.
Giustizia sociale avulsa da ogni idea di SANTITA' e dalla Vita eterna, come meta ultima dell'anima e dell'uomo intero; regno di Dio fatto dagli uomini tutto terreno, secondo ideologie atee e anticristiane.

Marco Marchesini ha detto...

Grazie anche da parte mia per la precisazione linguistica. La mia domanda retorica infatti era diretta idealmente al Vescovo e anche a tutti coloro che rigettano il comando di Cristo.

Ester, l'indottrinamento e le falsità insegnate a scuola in materia di religione e Chiesa cattolica (mi riferisco a materie come biologia, storia e filosofia) è davvero drammatico. Un genitore è costretto poi a casa a correggere gli errori insegnati ai figli!