martedì 23 febbraio 2016

Danilo Quinto. Non sono un buon cristiano. Sia chiaro.

'Vietato rottamare la famiglia'. Ma chi ascolta?
Avremo, quindi, il matrimonio sodomitico entro la settimana. Poi, ci penserà qualche giudice – e non sarà un problema – ad aggiungere la possibilità che le coppie omosessuali, unite in matrimonio, adottino i bambini, già preesistenti (frutto di relazioni precedenti) o da acquistare con la maternità surrogata, cosiddetto utero in affitto. Un esito questo inevitabile, viste le pronunce sul punto che già esistono della Corte europea e della Corte Costituzionale.

Era uno scenario prevedibile e previsto su queste colonne. Determinato certamente da Matteo Renzi, che con spregiudicatezza – che è la misura con la quale affronta tutte le sue riforme, deleterie sul piano economico, civile e politico per l’intero Paese – ha prima cercato l’accordo con il Movimento 5 Stelle. Quando ha compreso che quella strada era preclusa, ha offerto – forte del patto di ferro siglato con i verdiniani – l’accordo su un piatto d’argento ad Alfano ed ai centristi. Ha salvato il salvabile, come dicono alcuni – per rispetto della lobby omosessualista, che in queste settimane ha dipanato, a cominciare dal festival di Sanremo, la sua forza dirompente - con un compromesso, che prevede lo stralcio delle adozioni e il voto di fiducia sul resto del ddl Cirinnà.

Sappiamo già cosa diranno gli organizzatori del Family Day dello scorso 30 gennaio e i sé dicenti parlamentari cattolici: la responsabilità è di Renzi e di Alfano; noi ci siamo battuti contro l’intero testo di legge. Dalla prima all’ultima parola, hanno scritto e hanno fatto credere. Come fecero credere, il 20 giugno dell’anno scorso, che si battevano contro il proposito di introdurre l’insegnamento della teoria del gender nelle scuole di ogni ordine e grado, per poi scoprire, il giorno dopo, che i loro referenti parlamentari, presenti a quella manifestazione, avevano negoziato un accordo in tal senso, come candidamente si ammise in quei giorni.

Anche nei confronti del ddl Cirinnà era chiaro sin dall’inizio che si sarebbero accontentati del male minore ed anche loro erano d'accordo - come dimostrano le dichiarazioni del portavoce - a concedere diritti alle coppie dello stesso sesso. Erano quindi d'accordo sul matrimonio sodomitico, perché i diritti già esistono. Il loro era (ed è) un intento politico: utilizzare le migliaia e migliaia di famiglie che hanno riempito il Circo Massimo – alle quali va, lo ribadisco, il mio più profondo rispetto - per far intendere che in questo paese vi siano le condizioni per organizzare un partito cattolico e per formare, quindi, una rappresentanza cattolica in Parlamento che superi la strada indicata dal cardinale Ruini quindici anni fa, la disseminazione negli schieramenti politici. Il Renzi ci ricorderemo e gli inutili attacchi ad Alfano – che alle prossime elezioni potrà tornare a sedersi in Parlamento, insieme alla Lorenzin, a Schifani e agli altri suoi colleghi, solo se il Presidente del Consiglio, nella sua magnanimità, concederà loro un posto nelle liste del suo Partito della Nazione – non fanno che confermare quest’intento. Del tutto velleitario e lunare, sia chiaro, perché tra i leader – si fa per dire – del popolo del Family Day non ve n’è uno in grado di condurre un’operazione di tal fatta. Né si può credere, allo stato attuale, che la sponsorizzazione soft di alcuni Vescovi – che devono fare i conti con il Segretario della Cei - possa essere utile in qualche modo alla causa. Di sicuro, qualcuno di loro, alle prossime elezioni, sarà eletto. Si andrà ad aggiungere ai sé dicenti cattolici che già sono parlamentari e che farebbero bene tutti quanti a dimettersi, per i disastri che hanno compiuto, nelle ultime legislature, sul piano della difesa dei principi su cui dovrebbero incardinare le loro azioni. Non lo faranno mai - sia chiaro - perché hanno tutti una famiglia da mantenere. Ci mancherebbe altro. A che cosa valgono i principi, se non ad essere buttati nella spazzatura?

Sappiamo che cosa non dirà la Chiesa su quanto accade. Il Papa, sull’aereo che lo riportava in Italia dal suo viaggio in Messico, ha fatto sapere che non s'immischia. Interviene ogni giorno su tutto da leader politico, ma del matrimonio sodomitico non vuol sentir parlare. Come dell'aborto. Lo si può capire. Sono cose vecchie, che non vanno di moda e che non creano consenso (politico).

Diceva Don Divo Barsotti: Chi si sente peccatore non è lontano da Dio. E' chi si sente sano che non lo conosce. Chi scrive ha timor di Dio proprio perché non si sente sano e sa che il male viene permesso perché da esso nasca un bene superiore. E’ quindi possibile che dal male al quale stiamo assistendo, dall’azzeramento delle coscienze che non distinguono più il bene dal male, si origini un nuovo inizio, che restituisca al mondo cattolico il coraggio di difendere – con nettezza di posizioni ed anche con virilità - le ragioni stesse della venuta sulla terra di Nostro Signore Gesù Cristo.
Danilo Quinto
http://daniloquinto.tumblr.com/

31 commenti:

Anonimo ha detto...

Si vede a cosa servono i vostri rosari!

mic ha detto...

Chi è in grado di dire a cosa servono i nostri Rosari e ogni grido del cuore e ogni preghiera del cristiano?
Non restano inascoltati o senza effetti solo perché non ne vediamo immediatamente il risultato - ma a volte invece sì :) - oppure non ne possiamo conoscere gli esiti, che solo il Signore sa!

Luisa ha detto...

Se ho ben capito il popolo del Family Day è stato tradito, è stato utilizzzato dagli organizzatori stessi che già sapevano che si sarebbero allineati su un sedicente "male minore".
Non mi sembra che quelle famiglie hanno riempito il Circo Massimo in difesa di una soluzione "male minore" ma in difesa della famiglia naturale e contro la legalizzazione del "matrimonio" gay.
Chi grida vittoria, o si accontenta, perchè non passeranno l`adozione e l`utero in affitto è un ingenuo irresponsabile, se è un uomo politico, o peggio ancora un uomo di Chiesa, sta consapevolmente prendendo in giro chi gli ha accordato la sua fiducia, perchè sa che là dove non è arrivata la legge arriveranno i tribunali.

Anonimo ha detto...

http://www.uccronline.it/2016/02/23/400-soubrette-firmano-per-le-unioni-civili-manca-solo-il-gabibbo/

Anonimo ha detto...

ci vuole la fiducia in preghiera e nelle azioni onesto...perché no?



Romano

Anonimo ha detto...

"Era uno scenario prevedibile e previsto su queste colonne ...".
Certo che era prevedibile e pure da parecchio ed è prevedibile che anche l'adozione del figlio del coniuge, uomo o donna, avuto in precedenza sarà consentita. Come per qualunque adozione, l’ultima parola spetta al tribunale che ha il compito di valutare se la famiglia richiedente può offrire tutte le condizioni per far crescere nel migliore dei modi un figlio e se il bambino o bambina vive già insieme alla coppia che senso avrebbe negare l’adozione? Proprio domani la Consulta si riunirà per affrontare un’eccezione di costituzionalità sollevata dal tribunale di Bologna. E il pronunciamento potrà indicare la strada giusta per disciplinare definitivamente la materia.
Perché è prevedibile consentire l’adozione? Perché chi si oppone alla “stepchild adoption” invoca l’articolo 29 della Costituzione. Ma, sempre nella nostra Carta, l’articolo 3 stabilisce che “è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana”.
Infatti, è proprio per questo motivo che molte sentenze riconoscono già oggi alle coppie omosessuali la possibilità di adottare il figlio del partner. Le adozioni gay in Italia esistono già. A Roma si contano una quindicina di sentenze del tribunale dove al partner o alla partner gay è stato consentito di adottare il figlio naturale dell’altro o dell’altra. Queste sentenze non sono spuntate dal nulla. Hanno fatto leva sulla cosiddetta legge 184, che alla lettera 'b' dell’art. 44 permette di adottare il figlio del coniuge. I giudici hanno esteso la portata di questa norma alle coppie di fatto, giocando d’anticipo sul legislatore.

Anonimo ha detto...

Gesù Cristo è Re. Allontanato Gesù Cristo dalle leggi e dalla società, l’autorità appare senz’altro come derivata non da Dio ma dagli uomini, in maniera che anche il fondamento della medesima vacilla – Magistero di Papa Pio XI

bernardino ha detto...

Rottamare la famiglia, oppure conigliare come ha fatto la famiglia siciliana al Gaslini di Genova? Quattro gemelli, favolosi, medici euforici, - oggi la Vita in diretta di RAI UNO ha fatto vedere una meraviglia, quattro neonati bellissimi, ed una famiglia - papà e mamma - (la vera famiglia) è una gioia che ci ha donato Dio in un giorno in cui certi personaggi staranno piangendo perché desiderano che non si facciano più figli come conigli. Bergoglio cosa hai da dire? Renzi meglio la
legge Cirinnà? Galantino riesci ancora a pensare oppure il tuo cervello ......?
Semeraro, hai da dire qualcosa? quando vedo il tuo viso rabbrividisco..... non posso dire la parola di quello che provo.

Signori che ho nominato qui sopra, non avete più il diritto di parlare; se spariste ci fareste un favorone e ringrazieremmo di gran cuore Dio Signore Nostro. Forse anche la società in genere ne trarrebbe vantaggi enormi.
Ma Dio è Grande e sa fare anche piccoli miracoli, per chi li capisce, anche per i piccoli uomini riuspetto a voi grandi uomini......

Anonimo ha detto...

Quelli del Family Day e i normalisti diranno che si tratta di una grande vittoria del popolo cattolico e magari ci crederanno anche... Come quelle del divorzio e dell'aborto. Visti i poteri più o meno oscuri in campo e l'inesistenza dello stato di diritto, esito inevitabile comunque. Ora tutti a casa o sul carro del vincitore come da costume nazionale ampiamente collaudato.
Miles

RAOUL DE GERRX ha detto...

Extraordinaire ! Donald Trump lit un poème comparant l’immigration musulmane à un serpent…

http://breizatao.com/2016/02/23/donald-trump-lit-un-poeme-comparant-limmigration-musulmane-a-un-serpent-video/

Anonimo ha detto...

http://osservatoriogender.famigliadomani.it/la-commissione-europea-sfilera-all-euro-gay-pride-di-amsterdam/

Anonimo ha detto...

@Bernardino.
Straordinaria la notizia della nascita di quattro gemelli, i piccoli Vittoria, Costanza, Geremia e Marcantonio sono tutti in buone condizioni.
Ha però dimenticato di dire la cosa più importante. E cioè che in seguito a un problema di infertilità la coppia era ricorsa alla fecondazione assistita e al primo tentativo sono stati trasferiti nell'utero della donna, in un centro di fertilità siciliano, due blastocisti, dopo procedura Icsi.
Si tratta di un caso rarissimo di gravidanza quadrigemina, dove per la prima volta in Italia hanno visto la luce una coppia di maschi identici e una di femmine identiche, tutti in buone condizioni nonostante il basso peso alla nascita.
Sbaglio o la fecondazione assistita non è ammessa dalla Chiesa?

Anonimo ha detto...

Per favore non postiamo link a quel sito di "normalisti" di UCCR.

Piero

irina ha detto...

Tutta questa nostra vicenda mi ha richiamato alla mente la parabola dei vignaioli perfidi, in qualche modo è vero il popolo del 30 gennaio è stato ucciso."E i sacerdoti ed i farisei capirono che parlava di loro".
L'hanno chiamato accordo alfano/galantino.

Anonimo ha detto...

Non la passa liscia nemmeno il conduttore di Top Gear, la trasmissione di auto che mi piace tanto...
http://osservatoriogender.famigliadomani.it/la-dittatura-gender-chiede-la-testa-del-giornalista-inglese-jeremy-clarkson/

ilfocohadaardere ha detto...

"Avremo, quindi, il matrimonio sodomitico entro la settimana": invece di perderci in lagnanze precoci e piuttosto sterili, io direi di rafforzare ancor di più l'impegno comune della preghiera ostinata, della vera e propria crociata dell'ora di guardia. Non concordo con chi da per certa la sconfitta quando invece è ancora in corso la battaglia, lo trovo sfiducia se non disfattismo. Non si crede forse più nei miracoli? Anche la settimana scorsa sembrava impossibile che il canguro saltasse a vuoto, ma poi, assolutamente a sorpresa, è successo, e tanti di noi l'hanno certamente visto come una risposta del Cielo! Invece di perderci in "io l'avevo detto" inutili, continuiamo invece, con fiducia, fino all'ultimo secondo utile, la buona battaglia, visto che, che fosse Davide contro Golia,preghiera contro principati e dominazioni, lo si era capito fin dall'inizio....Nulla è perduto! Sursum corda, oremus!

irina ha detto...

Quello che mi stupisce è che nessuno sembra essere sfiorato dal pensiero delle conseguenze delle proprie azioni. Com'è mai? E' possibile che mai uno si interroghi sul proprio operato? Forse pensano che chi riceve la loro azione sia un pupazzo. Tanti pupazzi. Indifferenti. No. Niente pupazzi. Esseri umani.Conosco bene solo un essere umano, me stessa e posso dire che, questi signori hanno perso una grande occasione di essere benedetti da tante centinaia di migliaia di esseri umani come loro in umanità, migliori di loro in moralità.

irina ha detto...

ilfocodaardere

Grazie.

bernardino ha detto...

Ho evitato di dire la cosa più importante sulla nascita dei gemellini, volontariamente,; per me conta che devo smentire il conduttore che dice che figliamo come conigli, mentre nel 2015 rispetto al 2014 abbiamo avuto 180.000
figli in meno; e magari lui è stracontento se arriviamo in Europa ad un miliardo di
persone, però che vengano dai paesi islamici o arabi, purchè non siano Cristiano/Cattolici. Perché? perché lui vuole una religione mondializzata.
Deve capire che in Italia e paesi europei Cattolici si deve figliare e farne tanti
non perché siamo razzisti (come fa intendere lui) ma perché abbiamo la cultura Cristiana/Cattolica ed europea, e non possiamo assolutamente perdere la nostra cultura per prenderci quella di altre religioni o razze per i più vari motivi che
non stò qui ad elencare, ma che tutti sappiamo.
Ma non vedete che ogni giorno ne spara una? Ma guai a sentire la parola Cattolicesimo,; lui vuole il luteranesimo, il, buddismo, l'islamismo..... e magari sparisse dalla terra l'Europa Cristiana Cattolica, avrebbe già la sua chiesa due mondializzata insieme a tutti questi. Ma in che modo deve farcelo capire.
Quando parlo di lui, intendo tutto il suo contorno leccapiedi di cardinali, vescovi e preti (che non devono più dichiararsi cattolici prima di pentirsi amaramente come si pentì Pietro dopo aver rinnegato Cristo).
(certo che io sono per la famiglia naturale e per i figli concepiti come vuole Dio.)
Speriamo che domani, Dio Onnipotente faccia diventare impazziti 315 persone.

Bah ! ha detto...

Tutto e' conseguenza dei peccati individuali e sociali . Signore apri le mie labbra e la mia bocca proclami la Tua lode !

Concordo con il focohadaardere , oremus

Anonimo ha detto...


Giusto continuare a pregare fino al voto dell'iniquo ddl

Pregare solamente di certo non basta, l'ho sempre detto. Pero' in quest'ultima fase della battaglia (per la religione e la civilta') sono rimaste in campo solo le preghiere. Dice il Corr. d. Sera che anche il Segretario di Stato sarebbe d'accordo con il testo emendato. Difficile che il Segretario di Stato esprima in questo caso un'opinione diversa da quella del Papa. Dunque, per un cardinale di s. Romana Chiesa (e indirettamente per il Papa) un testo di legge che approva le unioni concubinarie, anche saffiche e sodomitiche, si potrebbe approvare, purche' non ci sia l'adozione del figliastro e non assomigli nella terminologia al matrimonio! Quando si dice l'ipocrisia...Pero', dice sempre il CdS, da qui a Giovedi' pomeriggio, giorno del voto, ci sono ancora diverse incognite da superare. Be', speriamo che non le superino e che qualche intoppo si metta di traverso. E quindi, preghiamo, ognuno come puo'. Parvus
[E se poi il ddl emendato passa, allora ci scoraggiamo e ce la prendiamo con Dio? Certo che no. Diremo: "sia fatta la volonta' di Dio, evidentemente il calice della sua giusta ira dobbiamo berlo tutti sino alla feccia e lo berremo, senza per questo cessare di lottare e di pregare". Le preghiere vanno comunque a costituire un "tesoro" che il Signore sapra' Lui come utilizzare al momento opportuno. Forse il momento opportuno sara' quello nel quale coloro che invocano il Regno di Cristo Re nelle preghiere avranno finalmente il coraggio di invocarlo anche pubblicamente ed invocare una militia Christi che lo attui e difenda in aperta battaglia contro le orde di Satana al momento imperversanti].

Chi offre la lode in sacrificio , questi mi onora ! ha detto...

A chi cammina per la retta via mostrerò la salvezza di Dio.
Non ti rimprovero per i tuoi sacrifici,
i tuoi olocàusti mi stanno sempre davanti.
Non prenderò vitelli dalla tua casa
né capri dai tuoi ovili.
Perché vai ripetendo i miei decreti
e hai sempre in bocca la mia alleanza,
tu che hai in odio la disciplina
e le mie parole ti getti alle spalle?
Hai fatto questo e io dovrei tacere?
Forse credevi che io fossi come te!
Ti rimprovero: pongo davanti a te la mia accusa.
Chi offre la lode in sacrificio, questi mi onora;
a chi cammina per la retta via
mostrerò la salvezza di Dio.

-La vera Adorazione - Il Sacrificio di lode -
"Questo popolo mi onora con le labbra ma il loro cuore e' lontano da me "Mt 15.8
agli Ebrei, che stavano sperimentando la persecuzione e il dolore, l’autore li incoraggia a reagire adorando Dio: “Per mezzo di Gesù, dunque, offriamo continuamente a Dio un sacrificio di lode: cioè, il frutto di labbra che confessano il suo nome” (Ebrei 13.15).
Offrire a Dio un sacrificio di lode significa “approvare quello che lui fa e dice, con parole di adorazione”. Sembra una cosa logica. Dio è Dio e ciò che fa e dice è giusto e deve essere approvato. Ma non è così facile quando si tratta di circostanze difficili. Il sacrificio di lode che Dio ti chiede sono labbra che approvano a voce alta quello che lui sta facendo nella tua vita adesso, spinte da un cuore che è convinto di ciò che sta dicendo.imparare a lodare Dio sempre e per tutte le cose, Spesso la preghiera di lode comincia con un atto di volontà compiuto stringendo i denti, quando tutto intorno a te è buio; il tuo cuore è pesante, e tu alzi la tua voce per adorare.La Bibbia non insegna a evitare la realtà, non dice che dobbiamo adorare Dio NONOSTANTE la nostra situazione, dice che dobbiamo adorarlo PER la nostra situazione. Qualunque circostanza tu stia vivendo in questo momento Dio ti chiama a lodarlo per essa. “Abbiate sempre gioia, non cessate mai di pregare, IN OGNI COSA RENDETE GRAZIE, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi” (1Tess. 5.16-18). “Come sacrificio offri a Dio il ringraziamento, e mantieni le promesse fatte al SIGNORE;… Chi mi offre come sacrificio il ringraziamento, mi glorifica, e a chi regola bene il suo comportamento, io farò vedere la salvezza di Dio”. (Sl. 50.14, 23).

Forse non sei responsabile di alcune delle circostanze che stai vivendo, ma lo sei di tutte le tue reazioni.

Anonimo ha detto...

Così fra pochi giorni, a meno di sorprese, ci ritroveremo una legge che contraddice quanto affermato dalla Chiesa, ma promossa o quantomeno avallata dai vertici della Conferenza episcopale.
(Riccardo Cascioli)

Anonimo ha detto...

>Anonimo 23 febbraio 2016 23:18: direi che oltre ai vertici della Conferenza Episcopale l'avallo è arrivato anche e soprattutto dal Papa che mentre sostiene che la chiesa non deve fare politica, contemporaneamente critica un candidato alle presidenziali americane (su Trump mica ha detto "chi sono io per giudicare?". Ha giudicato.) che poi è lo stesso Papa dei comizi immigrazionisti e conformisti quotidiani. Quello di "sinistrina" come dice lui, che tace su questo, impone il silenzio, ma parla in continuazione dei temi conformi e conformisti col Mondo e i suoi Poteri.
Spiace per le tante brave persone del Family Day magari convinte di avercela fatta. Segue gaia esultanza dei normalisti.
Miles

Anonimo ha detto...

Ma chi dice che questo che sta accadendo sia male? Siete o non siete stanchi di navigare in un mondo che irride la (poca residua) virtù ed esalta il peccato, di esacerbare le vostre coscenze che si ribellano impotenti a questo regno del vizio, della corruzione e dell'egoismo? Se davvero lo siete, allora lasciate fare. Che approvino anche questo ultimo obbrobrio: il legame sodomitico. Si aggiunge agli altri e come brace ardente si accumula sulle loro teste. Solo quando la misura sarà colma Dio interverrà: quello che accade adesso serve a svelare i pensieri di tutti i cuori, e non devono ravvedersi perchè se si ravvedessero sarebbero perdonati. No. Deve accadere. Perchè finalmente, esaurita la misericordia, arrivi la purificazione, perchè poi Dio non abbia più dubbi..... Preghiamo e sorridiamo in attesa del suo intervento. Attenti solo a non cadere nella rete e a non sentirsi mai giusti.

Annarè ha detto...

Quando avremo toccato il fondo allora si dovrà per forza risalire, se non saremo stati spazzati via dalla giustizia di Dio.
Purtroppo quando la Chiesa (intesa come uomini di Chiesa) tradisce e diventa tiepida, le anime diventano pessime, si sa , tutto crolla, perchè le società si reggono se le fondamenta sono solide e le fondamenta della società se sono create dagli uomini sono sabbia, se sono poste sulla Verità annunciata da Gesù, allora sono granito. Per questo la Madonna ci ha messi in guardia, piangendo, perchè credo che un tradimento così infimo ed infernale, nella storia non si sia mai visto, addirittura il Papa il nostro più grande persecutore. Il pesce puzza dalla testa.
Credo, forse anche con una punta di speranza (sepur con paura), che Dio dovrà fare qualcosa, un castigo che non sarà percepito più solo da noi (il castigo per noi c'è già da diversi decenni), ma che sarà compreso anche dagli uomini iniqui, da quelli dai diritti facili e dai doveri impossibili, da quelli che deridono la nostra Fede e credono di poter gestire della vita altrui e della propria senza dover rendere conto a nessuno. Qunado tutto sembrerà perduto, io sarò con voi, così disse Maria. E con questa speranza e affidamento andiamo avanti.

Anonimo ha detto...


@ Quando si tocca il fondo, che succede?....

Si dovra' per forza risalire, per la legge di Archimede? quando si tocca il fondo si puo' anche sprofondare definitivamente. Nella sua giusta ira, Dio Onnipotente puo' anche lasciar che la Chiesa scompaia completamente dall'Europa. La via su cui e' avviata e' questa, per colpa del tradimento e della pusillanimita' dei capi (e di troppi fedeli). Dall'Europa e anche da altri continenti, p.e. dall'America latina. Non bisogna fidarsi troppo del "non praevalebunt". In che senso? Nel senso che Satana non riuscira' a distruggere completamente la Chiesa in tutto il mondo. Non e' detto pero' che non ci riesca in Europa e in gran parte del mondo. E quando cio' che resta della Chiesa sarebbe ridotto al lumicino in qualche parte del mondo, allora interverrebbe Nostro Signore, con la Parusia pero'. Percio', occhio: non pensate di dover automaticamente "risalire" per Grazia divina. Pensiamo invece a non toccare il fondo, a continuare la battaglia positiva per smuovere i Pastori ancora fedeli, per mobilitare le nazioni a battersi per la Patria cattolica e per Cristo Re. A. R. [L'interpretazione "dialettica" della storia, lasciamola ad altri].

Luigi Rmv ha detto...

A proposito di "quando si tocca il fondo" di Annare', ditemi che ne pensate di questo:
http://www.revelacionesmarianas.com/especialesitaliano.html

La somiglianza e coincidenza tra profezie, anche con imprimatur, e' sorprendente e spesso riguarda persone lontane tra loro nel tempo e nello spazio.

Confesso di essermi impressionato perché credo a molte profezie e credo che i tempi siano quasi maturi.
Pace e bene

DaniloQuintoBlog (ufficiale) ha detto...

E' fatta! Il matrimonio sodomitico è servito!
Tutti contenti. La Chiesa che non s'immischia. I parlamentari cattolici. I leader cattolici organizzatori di manifestazioni. Anche i manifestanti LGBT, che hanno avuto l'assicurazione che presto vi sarà un ddl che introdurrà le adozioni per le coppie omosessuali. Se il Parlamento non ce la farà, ci penseranno i giudici.
http://www.repubblica.it/politica/2016/02/24/news/unioni_civili_lorenzin_stralcio_stepchild_non_sufficiente_-134131045/?ref=HREA-1

Anonimo ha detto...

La legge fa schifo, ma voi puritani non scherzate nemmeno

Rr ha detto...

Anonimo,
qui nessuno è puritano. Noi siamo Ccattolici. Ai Cattolici, si sa, piace peccare contro il VI comandamento, tanto poi c'è la confesione (criticano i Proddies). I Ppuritani sono appunto Proddies anglosassoni, anzi ormai proprio Americani del New England, che credono di essere dannati ab origine, ma che se si comportano bene, anzi benissino, chi gli sta vicino,non sente il puzzo dello zolfo. Noi, invece, pentitici, confessatici e perdonati, profumiamo d'incenso.
Rr