sabato 20 febbraio 2016

Per Bergoglio l’Europa è come Sara, la moglie sterile di Abramo

Puro delirio della parte modernista della Chiesa:
  1. Il papa, in un colloquio con il Corriere della Sera, arriva a definire i clandestini come il seme miracoloso che consentirà all'Europa di tornare ad essere fertile sul piano demografico, paragonandoli addirittura alla grazia divina che permise di avere un figlio a Sara, la moglie di Abramo, sterile per l'età avanzata : "l'Europa è come Sara", la moglie sterile di Abramo, "che prima si spaventa ma poi sorride di nascosto". Praticamente è nettamente favorevole al meticciato antropologico e culturale che dovrebbe prodursi : " L'Europa deve e può cambiare. Deve e può riformarsi. Se non è in grado di aiutare economicamente i paesi da cui provengono i profughi, deve porsi il problema di come affrontare questa grande sfida che è in primo luogo umanitaria, ma non solo".
Sì, è vero. Sara ha riso per il dubbio perché conosceva la sua sterilità; ma poi ha accolto il disegno d'amore di Dio, che era sulla discendenza di Abramo, e ha avuto il figlio della promessa. Ed era il figlio della libera, mentre il figlio della schiava lo ha mandato altrove...

E leggete ancora qui
  1. Il direttore della Fondazione Migrantes, monsignor Giancarlo Perego, intervenuto alla trasmissione “A Sua Immagine” su Rai Uno, in occasione dell’odierno Giubileo dei Kabobo: “Per rigenerare l’Europa serve l’incontro con il Sud del mondo”.
    Cos'è un via libera agli stupri etnici?
    "L'Europa - ha aggiunto - senza migranti muore. Nei prossimi 5 anni avremo il 30 per cento in meno di giovani, e solo in Italia abbiamo avuto l'anno scorso un saldo negativo tra morti e nascite di 168 mila persone, un dato che ci riporta alla Prima Guerra Mondiale".
  2. Il direttore di Avvenire è arrivato a dire - siamo sul surreale! - che le aggressioni alle donne da parte di africani in varie località europee “non sono espressioni della cultura islamica quanto piuttosto di un incontro con una cultura come quella occidentale che mercifica e strumentalizza troppo spesso il corpo delle donne“.
    Visto che le donne europee non portano il burqa, siamo tolleranti con gli stupratori?
Stiamo assistendo impotenti ad una tragedia epocale. Un'invasione che già ci sta soffocando e che lascia preludere eventi peggiori, nella totale incosciente politica suicidaria. E perché anche questo Papa insiste tutti i giorni sull'accoglienza incondizionata dei clandestini? Perché contribuisce ad incentivare l'eutanasia delle popolazioni europee e la cancellazione della nostra civiltà dalle radici ebraico-cristiane, greche e romane? Perché viene sempre più offuscata la funzione della Chiesa, portatrice di Cristo, che è l'Unico a poter trasformare nel Suo Regno questo inferno con tutte le sue storture sociali e morali che nessun umanitarismo può risolvere, perché solo in Lui avviene la trasformazione autentica del cuore dell'uomo redento, da cui soltanto può scaturire l'intenzione e l'azione secondo il progetto di Dio?  Signore, fino a quando?

54 commenti:

Anonimo ha detto...

un papa pazzo per una europa pazza...


Osservatore

Enzo ha detto...

Ma anche gli esempi biblici sono del tutto fallaci: Sara fece scacciare nel deserto la schiava Agar e il figlio della concupiscenza Ismaele perché non avessero commercio con Isacco il figlio della promessa

Luisa ha detto...

"Il papa, in un colloquio con il Corriere della Sera, arriva a definire i clandestini come il seme miracoloso che consentirà all'Europa di tornare ad essere fertile sul piano demografico, paragonandoli addirittura alla grazia divina che permise di avere un figlio a Sara..."

Non riesco a trovare traccia di dove e quando Bergoglio ha definito "i clandestini come il seme miracoloso che consentirà all'Europa di tornare ad essere fertile sul piano demografico" una frase che preferisco non qualificare per non essere offensiva, come in effetti qualificare un papa che, nei fatti, auspicherebbe un`Europa musulmana?

Ne parla Magdi Allam ma non vedo quelle parole nell`articolo di Franco che sul Corsera fa in realtà un sunto del suo colloquio informale con Bergoglio a Santa Marta e di quel che egli dice negli incontri a Casa Santa Marta con i suoi interlocutori.
Direi che quel che il vescovo di Roma pensa sui "migranti", sull`Europa che finirà come Sara per sorridere ai migranti...basta e avanza ma definire l`arrivo massiccio di millioni di musulmani come un seme miracoloso che risolveà il problema demografico dell`Europa "dépasse tout entendement" va oltre ogni limite di una possibile comprensione.

Ma siccome è nello stesso incontro che Bergoglio aveva dato in esempio Napolitano e Emma Bonino, e pur conoscendo i limiti di quel che rapporta un giornalista, per di più uno che considera che Begoglio tenta di " contribuire alla costruzione di un nuovo ordine mondiale", con questo papa tutto è, ahinoi, possibile.

Anonimo ha detto...

E' vero che adesso il mondo occidentale ex cristiano sta vivendo una tragedia. I momenti di crisi (mutamento) non sono mai indolori. Però viene in mente anche lo sgomento e la pena di S.Agostino di fronte al crollo del mondo romano antico, un dolore che è anche il nostro oggi. Tuttavia lui non sapeva - ma forse lo percepiva e lo sperava, in qualche modo - che da quelle devastazioni "barbariche" sarebbe nata quella civiltà "greco-romana, ebraica e cristiana" di cui oggi stiamo piangendo il crollo. Potrebbe essere lo stessa cosa per noi.
In ogni caso, da questo cambiamento epocale di oggi possono nascere due cose opposte: una nuova civiltà cristiana per intervento misterioso e miracoloso di Dio, che trae figli di Abramo anche dalle pietre, oppure il caos mondialista senza identità e fede, terreno fecondo per l'avvento dell'Anticristo. La seconda ipotesi sembra più probabile.

irina ha detto...

In questi giorni sono usciti anche i dati Istat su nascite e morti in Italia. E tutti a stracciarsi le vesti perchè le nascite sono poche e le morti molte. Allora vogliamo o non vogliamo far crescere la famiglia quale Dio la comanda? 1) evitiamo la corruzione in culla dei pochi nati; 2)aiutiamo i giovani maschi a riscoprire il loro ruolo di padri, guide della famiglia;3) aiutiamo le ragazze a riscoprire l'angelo del focolare e a dimenticare la maliarda; 4)invitiamo i residuati bellici del clero a non venir meno alla loro funzione di lievito santificante e docente della società;5) invitiamo i signori onorevoli, se ancora lo sono, di dare leggi giuste e sane al popolo di cui sono rappresentanti e davanti a Dio responsabili; 6)invitiamo il governo nazionale, se ancora lo è, che deve occuparsi del bene comune delle persone amministrando bene le risorse presenti affinchè diventino sicurezza per il domani di tutti;7) ricordiamo a coloro che hanno un ruolo nella conduzione dell'Europa che questa non fu concepita per fare sperimentazioni antropologiche, economiche, finanziarie sulla pelle degli europei e dei popoli intorno. Se le anime vengono sistematicamente corrotte e devastate non esiste radioso presente nè esisterà radioso futuro: perchè si spegne la sana gioia di vivere ed il vostro potere allora sarà solo tra le ombre dei morti.

RR ha detto...

Mic,
scusa la franchezza, ma penso che quei religiosi che supplicano un arrivo in massa di immigranti, e che paragonandoli ai nostri emigranti, li insultano (i nostri), parlino così per due motivi: uno, perché ci fanno affari (Caritas e C.,)(Mammona), due, perché è "carne fresca" (battuta di un film pronunciata da un ergastolano evaso di galera, mentre sta per sodomizzare il bambino della famiglia che hanno preso in ostaggio).
Se il VdR abbia pronunciato o no quella frase riportata dal Corriere tra virgolette (intervista di Franco mai smentita), basta quello che ha detto contro Trump per renderla possibile. Evidentemente tra i suoi genitori che emigrarono legalmente in Argentina per motivi politici pur non dichiarati, avendo già un lavoro, e comunque rispettosi delle leggi locali, e questi invasori del Terzo Mondo (e se importi Terzo Mondo, terzo Mondo otterrai), non vede alcuna differenza.. Contento lui...
Però a questo punto mi chiedo: cosa aspetta ad aprire il Vaticano, ed a far accoppiare i suoi dipendenti laici con i nuovi arrivati ? Non credo che in Vaticano il tasso di natalità sia molto più alto della media europea.

Ma non osservano mai, a S. Marta e dintorni, che gli Ebrei ortodossi figliano come conigli, che i Mormoni figliano come conigli, che gli Islamici duri e puri figliano come conigli, e che anche i vari Cattolici figliano come conigli ? Ah, no, per carità, non si deve figliare come conigli. Se no, come si fa ad inviare l'invasore afro-mediorientale, in tutti i casi musulmano ?

E c'è ancora qualcuno che crede che il VdR sia un legittimo papa !
RR

giancarlo ha detto...

Ragazzi, forse non è chiaro quello che sta succedendo: la popolazione europea sta collassando. Se non succede qualche fatto nuovo, siamo destinati all’estinzione. Però credo che la civiltà cristiana possa sopravvivere alla nostra estinzione e continuare il suo cammino anche sulle gambe di popoli giovani e vigorosi, pieni di voglia e di gioia di vivere. La fede in Cristo Gesù è la preziosa eredità che lasciamo ai popoli nuovi che si accalcano alle nostre frontiere. Per noi europei è giunto il momento di levare l’ancora e di salpare verso cieli nuovi e terra nuova.

mic ha detto...

Giancarlo,
cupio dissolvi, delirio, lavaggio del cervello o cosa?

hr ha detto...

http://www.rossoporpora.org/rubriche/papa-francesco/567-il-papa-m-immischio-non-m-immischio-l-osservatore-e-il-mazzo-di-fiori.html

Gederson ha detto...

"Per Bergoglio l’Europa è come Sara, la moglie sterile di Abramo"

È come Sara, ma deve accogliere i figli del figlio della schiava Agar, non deve aspettare in Dio il figlio della promessa? È pazzo o ha trovato un modo di distruggere la Chiesa e l'Europa in un solo colpo? In qualche modo, me domando come un vescovo o un cardinale fanno la lettura di imbecilità come questa e non fanno niente: come è possibile questo?

Problemi demografici se risolvono con politiche per risolvere il problema. Ma Bergoglio è un grande ipocrita, perchè quando lui ha detto "I Cattolici facciano figli ma non come i conigli" non aveva in mente i problemi demografici dell'Europa. Adesso perchè se preoccupa con i problemi demografici? Solo perchè hanno apparso profughi? Come può servire all'Europa che i cattolici non facciano molti figli (conigli) e può servire l'accoglienza dei profughi? Qualcuno può spiegare questo?

Anonimo ha detto...

Premetto che l'attuale invasione islamica( perchè tale è )non la condivido di certo, ma l'espressione "bastardi" riferita agli emigranti non mi piace proprio.
Tuttavia è da considerare che il Signore la stia permettendo per "purificare" questa Europa ormai scristianizzata ed anche "suicida", in forte calo demografico, vittima delle neomaltusiane teorie onusiane.
Per quanto riguarda l'altra questione credo, invece, che ci sia almeno un nocciolo di verità.
La mancanza del burqa o del velo non giustifica minimamente aggressioni e violenze, ma credo anche che le donne occidentali esibiscano il loro corpo in maniera indecente, dimenticandosi che è tempio dello Spirito Santo, usandolo come strumento di potere, in nome di una falsa libertà ed emancipazione.
E' un argomento serio che forse andrebbe trattato in maniera più approfondita.
Antonio

Gederson ha detto...

Il dialogo serve per risolvere quase tutte le questioni, ma non serve per risolvere i problemi demografici. Il luogho dove se doveva dare l'incentivo del dialogo non se incentiva dare il dialogo se presenta una soluzione pronta. Nel fine dell'anno scorso abbiamo visto il Sinodo della Famiglia, se non sono sbagliato, la mancanza di figli non è una ferita nelle famiglie? Se io sono un vescovo il mio paese o il mio continente ha dei problemi demografici, non devo proporre in un sinodo sulla famiglia questo problema? Francesco è il capo della Chiesa o di un manicomio?

Anonimo ha detto...

Ma qui in Europa siamo combinati così perché noi cattolici da 50 anni siamo stati " misericordiosamente giustificati" dai nostri confessori, se pure ci ricordavamo di accusarci di questi peccati, cioè dell' evitare quando ci faceva comodo le gravidanze senza motivi veramente seri. Padre Pio ricordava a questi confessori che nel giorno del giudizio avrebbero dovuto rispondere del Sangue di Cristo. Dovremmo avere coraggio di ricordare agli esponenti di questa chiesa che la responsabilità del disastro è anche loro (a mio avviso è soprattutto loro). La gente non li avrebbe ascoltati? Forse no ma era loro dovere tenere le coscienze deste: ubbidendolo Dio avrebbe dato tanto a noi che avremmo potuto aiutare anche gli altri popoli, altro che aspettare da loro " semenza per ripopolare l'Europa".

giancarlo ha detto...

Nessun “cupio dissolvi”, cara Mic; si tratta solo di guardare in faccia la realtà. Se non succede un fatto nuovo, che cosa resterà dei popoli europei tra cento anni? Saranno ridotti numericamente ad un terzo, forse un quarto dell’attuale popolazione. E tra ulteriori cento anni? Semplicemente non ci saremo più. Al posto nostro ci saranno popoli giovani e forti, se avranno saputo raccogliere la nostra eredità, cioè la fede in Cristo Gesù. Altrimenti sarà caos e disordine. Altro non so immaginare.

Non che questa prospettiva mi faccia piacere, ma occorre prendere atto delle scelte suicide che noi “occidentali” abbiamo fatto: contraccezione, divorzio, aborto, “matrimoni” omosessuali, edonismo sfrenato, mancanza di una prospettiva sul futuro, negazione di Dio, chiusura alla trascendenza, rifiuto della speranza. In queste condizioni, la nostra fine è già segnata. Questo non significa che sia segnata la fine dell’umanità, tanto meno la fine della cristianità e della storia della salvezza.

Anonimo ha detto...

"Vari cattolici" o "veri cattolici"... Se è un errore di battitura sono d' accordo perché un cattolico convinto e cosciente di quello in cui crede non può fare diversamente!

Anonimo ha detto...

Grazie mic.
La pillola in certi casi va bene, lo disse anche paolo il grande e il profilattico lo disse Ratzinger in aereo, e la pillola abortiva la permisero i vescovi tedeschi...
Quindi pillola, aborto, gay gender vario...uno,
tassazione indiscriminata e tortura economica delle famiglie ...due,
accoglienza indiscriminata , paino Kalergi, lampedusa...tre,
abolizione della religione cattilica ...quattro,
imposizione di governi da Monti in poi....cinque....
programmazione di sterminio totale dei cattolici

irina ha detto...

Qui tutti sono contaminati. Siamo in tempo di eutanasia vera e galoppante e tutti gli idioti del mondo si fanno avanti suadenti, con argomentazioni varie, per indurci ad accettare la punturina. NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.


P.S. Questo è evento simbolico di cui Roberto De Mattei in un articolo precedente.Molto probabilmente.

Josh ha detto...

E' tutto sempre più incredibile.

RAOUL DE GERRX ha detto...

OT. J'achève la lecture du dernier livre, en tout point remarquable, de Philippe de Villiers, "Le moment est venu de dire ce que j'ai vu".

Dans un chapitre consacré à l'Église ("Le krach de la transcendance"), il rappelle ces mots — incroyables, inouïs — de l'évêque de Luçon, Mgr Santier, le 2 avril 2006 : « Dans le passé, en Vendée, l'Église était très présente, elle occupait l'espace social et laissait peu de place à des manières de penser et de vivre la vie humaine et la foi d'une manière différente. Au nom de l'Église, comme évêque, je vous demande pardon » (p. 251).

Vous avez bien lu : « Au nom de l'Église, comme évêque, je vous demande pardon. »

Est-ce que j'exagère si je dis que ce pauvre type, qui est maintenant évêque de Créteil, dans la région parisienne, n'est pas seulement un crétin mais un traître, et qu'il mérite le sort qu'on réserve habituellement aux traîtres, c’est-à-dire assis sur une chaise et de dos… ?

bernardino ha detto...

Cara Mic. il VdR và a ruota libera su tutto, anche con qualche (forse futuro Presidente degli Stati Uniti).
Ho letto il commento di RR delle 10,31, e credo di essere perfettamente d'accordo; solo che io non posso affermarle certe cose, in quanto vedo che da qualche tempo se sono un po' troppo duro con il VdR ....... certo meglio Socci che può cambiare idea sultuariamente. Comunque io non cambio idea su ciò che fa e che dice Bergoglio.

Maria, se il VdR potesse vederci invasi dai musulmani - ma da quello che dice e fa, non ho più alcun dubbio. RR docet.

Antonio ha detto...

Quando S. Agostino vedeva la fine dell'impero romano non sapeva che ci sarebbero voluti 5 secoli affinchè i barbari imparassero ad apprezzare ed usare l'eredità culturale dell'impero romano (Carlo Magno non sapeva nè leggere nè scrivere, un senatore romano sì). Nel mentre furono i monaci CRISTIANI (non shintoisti-buddisti-etcetera) a salvaguardare questo patrimonio e a svilupparlo.

Il cupio dissolvi di "Giancarlo" è l'eredità più matura del Con. Vat II: l'estinzione dalla Storia e dalla Società, proiettati tutti verso il "punto omega"...quante omelie e catechesi del monaco di Bose hanno insegnato questo...l'escatologia vissuta quotidianamente e in modo politico (le pagine più belle che ho letto riguardo a questa nuova morale politica ed escatologia sono alcuni articoli di Ferrara su Il Foglio e don Baget Bozzo nel libro "L'Anticristo", quest'ultimo ha vergato parole di fuoco ma di grande sapienza e profezia- è del 2001, ma quello che scritto si è avverato- sull'escatologia che diventa politica).

Non mi piace la dietrologia, ma ormai è chiaro che la leadership vaticana (chiamarli pastori è offensivo verso vescovi e sacerdoti che lo son stati davvero, magari anche senza divenir santi) appoggi la congiura verso la Fede Cristiana. Solo essa parla della libertà dell'uomo dalla schiavitù dell'Egitto, cioè del peccato e della morte. E questa libertà è la vera democrazia tanta odiata dalle elites del mondo occidentale. Questi nuovi faraoni con croce pettorale e anello hanno dimenticato che il gregge è del Sovrano Pastore che verrà a riprendere ciò che è suo: i battezzati in Cristo.
Quei pecorai (non pastori) che gli diranno: "Signore! abbiamo l'odore delle pecore" si sentiranno rispondere che quell'odore ce l'hanno perchè sono stati complici di chi macellava le pecore del suo gregge. A questi pecorai faccio tanti auguri: Dio non se la fa fare sotto al naso.

Pecorai smaniosi di sedersi sulla potente e ricca "cattedra di pestilenza", come dice il Salmo 1 nella Vulgata: Beatus vir qui non abiit in consilio impiorum, et in via peccatorum non stetit,et in cathedra pestilentiæ non sedit. Quella cattedra è la vera ricchezza che il cristiano aborrisce, non avere 2 o 3 mila euro di risparmi nel conto corrente, alla faccia del pauperismo catto-comunista-deficiente.
Ma quell'uomo è beato perchè la "sua volontà è nella legge del Signore".
Quando il Papa dice di non immischiarsi nella politica italiana durante l'intervista sull'aereo si dimentica di essere andato a Lampedusa a promuovere l'immigrazione clandestina (disperati in mano a neo-schiavisti senza scrupoli) e il silenzio borbottato sul DDl Cirinnà...faceva la "volontà della Legge del Signore"? No!

E quindi? pregare. E anche tenere viva la nostra coscienza, lì noi intercettiamo la Grazia di Dio che ci parla per fare la volontà della sua Legge, in primis saper distinguere la Verità dalle menzogne, il Bene (il Salvatore) dal Maligno, i frutti buoni da quelli cattivi...e anche i segni dei tempi di cui Cristo e S. Paolo hanno insegnato con autorità.
Fede ci vuole adesso, non la laica "speranza" in un futuro che mai arriva o in un nuovo ordine che non salva, ma Fede in Colui che ha vero Potere e ha detto di essere con noi fino alla fine del mondo (Matteo 28,18-20) e la Fede del salmo 146, il Signore "Non apprezza il vigore del cavallo, non gradisce la corsa dell’uomo. Al Signore è gradito chi lo teme,chi spera nel suo amore. Alleluia"
Questo il Novus Ordo, mondiale e liturgico: la Signoria di Cristo e il suo Sacerdozio davanti al Padre, non quello delle riunioni segrete.

Annarè ha detto...

Parlando di sterilità europea, ieri al TG si è scoperto (i politici lo hanno scoperto ora) che in Italia non nascono più italiani, qualche marocchino o Pakostano si, ma di italiani pochissimii, allora vogliono introdurre il bonus per la natalità, mentre basterebbe abolire l'aborto.Se ne sono accorti ora che l'economia è incrisi, perchè mancano all'appello milioni di italiani.

Anonimo ha detto...

Certo la Cirinnà non aiuterà l'Italia ad avere più figli. Che pena, che ipocrisia, ovunque ci voltiamo, anche se guardiamo verso Roma, alla nostra casa, sentiamo solo discorsi ipocriti.

RAOUL DE GERRX ha detto...

OT. J'achève la lecture du dernier livre, en tout point remarquable, de Philippe de Villiers, "Le moment est venu de dire ce que j'ai vu".

Dans un chapitre consacré à l'Église ("Le krach de la transcendance"), il rappelle ces mots — incroyables, inouïs — de l'évêque de Luçon, Mgr Santier, le 2 avril 2006 : « Dans le passé, en Vendée, l'Église était très présente, elle occupait l'espace social et laissait peu de place à des manières de penser et de vivre la vie humaine et la foi d'une manière différente. Au nom de l'Église, comme évêque, je vous demande pardon » (p. 251).

Vous avez bien lu : « Au nom de l'Église, comme évêque, je vous demande pardon. »

Est-ce que j'exagère si je dis que ce pauvre type, qui est maintenant évêque de Créteil, dans la région parisienne, n'est pas seulement un crétin mais un traître, et qu'il mérite le sort qu'on réserve habituellement aux traîtres, c’est-à-dire assis sur une chaise et de dos… ?

marius ha detto...

E c'è ancora qualcuno che crede che il VdR sia un legittimo papa !
@RR

Rosa, se certi papi Dio ce li infligge, perché mai non dovrebbe essere il VdR legittimo papa?
Legittimamente inflitto.
Legittimo e pessimo sono due concetti perfettamente e oggettivamente compatibili, anche se ciò soggettivamente suscita il nostro più profondo sdegno.
Quindi la Sua frase mi sembra comprensibile a suon di battuta, di sfogo, ma non accettabile a livello di convinzione.
Non sta certo a noi laici decretare la legittimità o meno di un papa.
Con viva cordialità.

Josh ha detto...

aggiungo che sia nelle parole del papa sia in quelle di Perego alberga un'ulteriore minacciosa ontraddizione:

ma non è un tantino temerario propagandare l'immigrazione e l'accoglienza a chiunque presentandoli come fecondatori e impollinatori dell'Europa stanca e vecchia, dopo gli stupri che avvengono da 30 anni a questa parte da parte specie delle risorse contro le nostre donne e dopo le violenze sessuali di Colonia e non solo?

le loro parole sembrano un richiamo e un'incitazione ad altri stupratori affinchè vengano a impollinare e fecondare le donne d'Europa, e nel modo che sanno loro!

mic ha detto...

Un'eco d'oltre oceano:
La conclusione di Christopher A. Ferrara (The Remnant)
....
Francesco, il cui compito divinamente imposto è quello di difendere l'insegnamento morale della Chiesa senza compromessi, anche durante le conferenze stampa, continua a mostrare il suo disprezzo per tale "rigorismo". Ma in questo frangente, in realtà, a prescindere. C'è qualche cattolico osservante che ancora prende sul serio questo parlare a vanvera di Francesco? Tutto quello che dobbiamo sapere è che ogni volta che vediamo questo papa dovremo prepararci per l'ennesima raffica di errori che esplodono. Nel frattempo, possiamo solo pregare per la liberazione da questo assurdo pontificato e del culto maniacale che lo circonda, sicuramente uno dei più grandi disastri nella storia della Chiesa.

http://remnantnewspaper.com/web/index.php/fetzen-fliegen/item/2329-the-last-papal-eruption-on-the-plane

Luisa ha detto...

"C'è qualche cattolico osservante che ancora prende sul serio questo parlare a vanvera di Francesco?

Sul serio nel senso di considerare che quel che dice a ruota libera sarebbe valido, certamente e sempre di più NO, ma purtroppo è da prendere sul serio nel senso che ha tutto il POTERE nelle sue mani per concretizzare le sue idee, anche le più devastatrici.
E lì è da prendere MOLTO sul serio, dovrebbero farlo i suoi confratelli, quelli che non hanno ancora perso il senso e la memoria della loro dignità e della loro responsabilità di Pastori.

Anonimo ha detto...

Bellissima preghiera per i veri Sacerdoti, quelli che credono che le dodici stelle, sono la corona di Maria Immacolata, Regina, Madre, Avvocata dell'Europa, e che in quelle stelle devono rifulgere i Ministri fedeli:"
ATTO DI AFFIDAMENTO E CONSACRAZIONE DEI SACERDOTI AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA
PREGHIERA DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI

Chiesa SS.ma Trinità - Fátima
Mercoledì, 12 maggio 2010

Madre Immacolata,
in questo luogo di grazia,
convocati dall'amore del Figlio tuo Gesù,
Sommo ed Eterno Sacerdote, noi,
figli nel Figlio e suoi sacerdoti,
ci consacriamo al tuo Cuore materno,
per compiere con fedeltà la Volontà del Padre.

Siamo consapevoli che, senza Gesù,
non possiamo fare nulla di buono (cfr Gv 15,5)
e che, solo per Lui, con Lui ed in Lui,
saremo per il mondo
strumenti di salvezza.

Sposa dello Spirito Santo,
ottienici l'inestimabile dono
della trasformazione in Cristo.
Per la stessa potenza dello Spirito che,
estendendo su di Te la sua ombra,
ti rese Madre del Salvatore,
aiutaci affinché Cristo, tuo Figlio,
nasca anche in noi.
Possa così la Chiesa
essere rinnovata da santi sacerdoti,
trasfigurati dalla grazia di Colui
che fa nuove tutte le cose.

Madre di Misericordia,
è stato il tuo Figlio Gesù che ci ha chiamati
a diventare come Lui:
luce del mondo e sale della terra
(cfr Mt 5, 13-14).

Aiutaci,
con la tua potente intercessione,
a non venir mai meno a questa sublime vocazione,
a non cedere ai nostri egoismi,
alle lusinghe del mondo
ed alle suggestioni del Maligno.

Preservaci con la tua purezza,
custodiscici con la tua umiltà
e avvolgici col tuo amore materno,
che si riflette in tante anime
a te consacrate
diventate per noi
autentiche madri spirituali.

Madre della Chiesa,
noi, sacerdoti,
vogliamo essere pastori
che non pascolano se stessi,
ma si donano a Dio per i fratelli,
trovando in questo la loro felicità.
Non solo a parole, ma con la vita,
vogliamo ripetere umilmente,
giorno per giorno,
il nostro "eccomi".

Guidati da te,
vogliamo essere Apostoli
della Divina Misericordia,
lieti di celebrare ogni giorno
il Santo Sacrificio dell'Altare
e di offrire a quanti ce lo chiedono
il sacramento della Riconciliazione.

Avvocata e Mediatrice della grazia,
tu che sei tutta immersa
nell'unica mediazione universale di Cristo,
invoca da Dio, per noi,
un cuore completamente rinnovato,
che ami Dio con tutte le proprie forze
e serva l'umanità come hai fatto tu.

Ripeti al Signore
l'efficace tua parola:
"non hanno più vino" (Gv 2,3),
affinché il Padre e il Figlio riversino su di noi,
come in una nuova effusione,
lo Spirito Santo.

Pieno di stupore e di gratitudine
per la tua continua presenza in mezzo a noi,
a nome di tutti i sacerdoti,
anch'io voglio esclamare:
"a che cosa devo che la Madre del mio Signore
venga a me?" (Lc 1,43)

Madre nostra da sempre,
non ti stancare di "visitarci",
di consolarci, di sostenerci.
Vieni in nostro soccorso
e liberaci da ogni pericolo
che incombe su di noi.
Con questo atto di affidamento e di consacrazione,
vogliamo accoglierti in modo
più profondo e radicale,
per sempre e totalmente,
nella nostra esistenza umana e sacerdotale.

La tua presenza faccia rifiorire il deserto
delle nostre solitudini e brillare il sole
sulle nostre oscurità,
faccia tornare la calma dopo la tempesta,
affinché ogni uomo veda la salvezza
del Signore,
che ha il nome e il volto di Gesù,
riflesso nei nostri cuori,
per sempre uniti al tuo!

Così sia!

irina ha detto...

Blondet, Unione Europea: con la Turchia e i Saud.Fino all'ultimo greco.

Silente ha detto...

In Francia già oggi il 35% delle nascite sono di allogeni, cioè di non francesi de souche, cioè di razza (e abbiamo il coraggio di usarla, questa demonizzata parola!). I demografi calcolano che nel 2024 avverrà il sorpasso. Se il trend è questo, significa che l'Europa è finita.
Se la denatalità è un male, l'invasione non è un rimedio: è un male persino peggiore.
La denatalità è un male perché, pur non da sola, mette a rischio la nostra etnia, la nostra storia, la nostra identità, la nostra cultura, il nostro futuro. Ma è altrettanto evidente che l'invasione non solo non risolve il problema, ma lo aggrava grandemente: entrambe, denatalità e invasione, operano per la distruzione della nostra civiltà, cioè l'obbiettivo che si sono posto le lobby mondialiste e omologatrici. Non per nulla denatalisti, ecologisti e immigrazionisti spesso si identificano, pur con notevoli contraddizioni interne.
Il problema non è solo quello di avere un'Europa popolata, vitale e con una distribuzione "normale" delle classi d'età, ma di averla con popolazioni europee vere, che sentano e si facciano carico del "peso della storia", delle nostre tradizioni, delle nostre credenze che hanno ereditato dai loro padri e dai loro nonni.
Il combinato disposto del ricatto del "razzismo" e di quello della "compassione" per i presunti migranti (ricatti che si esplicano con la demonizzazione, anche legale, di chi resiste), ci sta impedendo, o grandemente limitando, ogni reazione.

Aveva ragione Osvald Spengler ne "Il tramonto dell'Occidente": le civiltà muoiono non solo per l'azione dei "barbari esterni", ma anche di quelli "interni".
E il Papa, con la sua scriteriata ideologia immigrazionista che colpisce al cuore la civiltà greco-romana-cristiana, è perfettamente iscrivibile a quest'ultima categoria.

Anonimo ha detto...

Se prendiamo le vocazione della Chiesa conciliare, se può dire che lei tanto sterile quanto l'Europa. Adesso perchè mancano vocazione se deve approvare il fine de celibato sacerdotale?

mic ha detto...

Raoul,
Di quelle scuse ne abbiamo piene le tasche. Purtroppo non è il solo...
Se non ricordo male lo stesso Ratzinger era contrario alla cosiddetta "Purificazione della memoria" di Giovanni Paolo II, che ha dato il via a queste pagliacciate...

bernardino ha detto...

Dio Onnipotente, ha creato il cielo e la terra, cioè l'universo, in sei giorni ed il settimo si è riposato.
Il VdR stà li solo da tre anni, ed ha distrutto solo una parte della Dottrina Cattolica; mancano ancora tre anni per finire - tre + tre fa sempre sei, siano giorni oppure anni (visto che da come parla - sempre in prima persona .....IO, IO, IO,...... ) quando avrà finito il lavoro, Dio deciderà cosa farne, visto che è Papa e fa parte di quelli che ci ha inflitto.
A Napoli dicono : a ddà passà à nuttata.
Quando il Signore deciderà che lo meritiamo, ci restituirà un Papa che ci verrà donato e non inflitto, ma dobbiamo meritarcelo.
Dobbiamo ricordarci che almeno una volta al giorno dobbiamo pregare il nostro vero Dio e Sua Madre.

Anonimo ha detto...

Alberto Fernetti da Vienna

La seconda ipotesi È ASSOLUTAMENTE più probabile (salvo interventi straordinari di Dio)

Perché quando l'impero di Roma crollava la Chiesa aveva Sant'Agostino san Leone Magno San Gregorio Magno ed ha cristianizzato i barbari.
Adesso l'Occidente crolla e la Chiesa ha Kasper e Bergoglio.

RAOUL DE GERRX ha detto...

Pour prolonger la dernière intervention de Silente (15:21).

En 1962, année de l’indépendance de l’Algérie, les habitants de ce pays étaient 8 millions. Cinquante ans après, ils sont 40 millions…
Dans le Maroc voisin, il y a aujourd’hui 34 millions d’habitants.
Nous savons, d’autre part, que les Américains “travaillent” déjà de toutes les manières ces deux pays pour y “foutre la merde” (qu'on me passe l'expression) après la mort de Bouteflika et la déposition de Mohammed VI en préparation. Histoire d’y implanter leur lugubre “democracy” et leurs tristement célèbres “human rights”. "Printemps arabes", ça vous dit quelque chose ?

Si rien n’arrête les Américains, que va-t-il se passer ?
Des dizaines de millions de Maghrébins, à la faveur des troubles en préparation, vont se jeter sur la Péninsule Ibérique et ensuite sur la France : c’est sans doute le but recherché par Washington et par Bruxelles (et aussi par Londres et par Berlin).

L’unique solution, l’unique réplique possible à ce plan maudit serait, en Espagne, au Portugal et en France l’instauration rapide de dictatures militaires. Mais quand on sait, d’autre part, que les armées espagnoles et portugaises ont été réduites, à dessein, à l’insignifiance, il n’y a guère d’illusion à nourrir de ce côté-là.
En France, ce qui reste de l’Armée (en diminution constante) compte déjà plus de 15 % de musulmans…

Il faudrait vraiment faire vite, très vite, avant qu’il ne soit trop tard.

RR ha detto...

Si, Silente, abbiamo il coraggio di usare la parola "razza", tanto bistrattata ormai quanto sempre più dimostrata scientificamente, anche se i genetisti astuti usano il termine "gruppi di popolazione", che si distinguono per una serie di caratteristiche genetiche proprie solo, per es, degli Europei Nordoccidentali, assenti ovviamente negli African sub-sahariani, i quali, d'altronde, sono ben diversi sempre geneticamente parlando dagli Africani orientali (Corno d'Africa) che hanno genetica abbastanza simile agli Arabi della Penisola che sta di fronte, nonché ad alcune popolazione del subcontinente indiano.

Lor signori pensano che una volta che noi Europei saremo o spariti o meticciati con i Nordafricani, Africani sub-sahariani, i medio-orientali, i pachistani, ecc.ecc., l'Europa andrà avanti come prima, meglio di prima. Stolti. Le civiltà, le culture non sono tutte uguali ed ognuna è frutto del "gruppo di popolazione" che l' ha costruita. Non è questione di una cultura o civiltà superiore migliore rispetto ad un'altra (per quanto...), ma la nostra l'abbiam fatta noi, e va bene per noi, la loro l'han fatta loro, e va ben per loro. Per loro a casa loro, con quel clima, quella fauna e flora, quel tipo di terra, acqua, precipitazioni, ecc.ecc.

Già oggi gli Europei ed i loro discendenti nelle Americhe ed in Oceania sono una minoranza rispetto a tutti gli altri "gruppi di popolazione" (razze). Dove pensa che potremmo andare, noi Europei superstiti, Giancarlo, una volta che l' Europa sarà come il Brasile nella migliore delle ipotesi, nella peggiore come il Sud Africa ?
Perché nessuno ne parla, ma il paese arcobaleno, la "rainbow Nation" del comunista Mandela, si regge ancora su una accordo tra ricche famiglie "afrikaans" (un nome per tutti, Oppenheimer, i padroni della De Beers, tra l'altro) e l' ANC, i partito al potere, ed i suoi padri-padroni. Ma progressivamente quelle famiglie stanno spostando i loro interessi commerciali fuori dal paese, e quando avranno terminato, se ne andranno, ed il Sud Africa crollerà come la Rhodesia (oops, sorry, Zimbabwe). I Sudafricani bianchi non ricchi o vivono chiusi nelle loro fattorie e compounds o fanno la fame negli "slums" intorno alle garni città, esposti non solo alla fame ed alle malattie, ma anche alle aggressioni selvagge degli Africani. E NESSUNO naturalmente invita LORO ad emigrare in Europa, nuotante abbino tutti un grado d'istruzione, parlino Inglese o Afrikaaner (un misto di vecchio Olandese e Tedesco) e siano tutti cristiani ! Oltre che gran lavoratori !
E ricordo per chi non lo sapesse, che il Sudafrica come Stato è stato costruito dai Bianche, non c'era un Negro fino a diversi decenni dopo che i primi Olandesi vi erano arrivati. Dopo di che, grazie anche al "divide et impera" britannico (e tutti sappiamo chi e cosa sono le elites anglosassoni), i Negri si sono moltiplicati e poi: un uomo, un voto.

RR ha detto...

In USA diverse città (Detroit per citarne una) sono letteralmente ingestibili, perché i bianchi le hanno abbandonate al loro destino ed ai loro abitanti Afro-americani, nettamente più evoluti degli Africani che arrivano da noi (anche perché discendono dagli Africani occidentali, già un gruppo più "favorito" rispetto agli altri), e si sono "ibridati" con i Bianchi (il 25% circa in media del loro patrimonio genetico è bianco).
Il VdR non deve MAI aver avuto a che fare con immigrati africani o medio-orientali in tutta la sua vita, crede che siano come i suoi compatrioti meticci che affollano le "villas miseria". Sono molto peggio, perché "empowered" (scusate, non mi viene la parola in Italiano) dall' Islam in cui credono, e praticano.
Del resto Malcom X, le Black Panthers et alii in USA erano e sono spesso convertiti all'Islam.


Io non so se un VdR che succeda in modo così strano ad un papa che abdica in modo così strano, sia "legittimo". Ognuno la pensi come vuole, ma per me non è "legittimo", forse neanche "legale". E non sono sedevacantista, perché c'è ancora BXVI. Anche se, a giudicare dalla piega che han preso gli avvenimenti ecclesiastici da GXXIII in poi, il sospetto mi rimane.
RR

Anonimo ha detto...

comunista Mandela. Comunista, ma sia lui che il suo peggior nemico, il Re degli Zulu Inkhata, si vantavano di discendere da Marcantonio e Cleopatra.
le Black Panthers sono marxisti.

Silente ha detto...

Cara Rosa: ottimo il tuo spunto sul Sud Africa. Ricordiamolo ai lettori di questo sito. Pochi infatti sanno che quando gli europei olandesi e tedeschi - gli afrikaner - sbarcarono nel XVII e XVIII secolo, quel territorio era completamente deserto. Gli Zulu insistevano solo nei territori del nord. Gli afrikaner istituirono liberi stati basati su contadini e allevatori. Civilizzarono il paese. Poi arrivarono i soliti inglesi, che iniziarono ad opprimere gli afrikaner che, con il Great Trek, si spostarono ancora più a nord. Le guerre anglo-boere a fine '800 furono crudelissime. Lì gli inglesi, aggressori e oppressori, inventarono i campi di concentramento in cui morirono migliaia di coloni afrikaner, vecchi, donne e bambini. Dal '900 una fortissima immigrazione di neri cambiò gli equilibri etnici del paese. L'apartheid garantì comunque una pacifica convivenza tra le etnie, bianchi, neri, indiani e meticci.
Poi sotto la pressione del mondialismo, il terrorista comunista Mandela conquistò il potere.
Oggi il Sudafrica è afflitto da uno dei tassi di criminalità più elevati al mondo, ovviamente nera, ove i bianchi vivono assediati in farm e in quartieri blindati. L'economia non va bene, perché un ferocissimo sistema di quote impone che i neri occupino la grande maggioranza dei ruoli di responsabilità nelle aziende, che ovviamente non sanno gestire. Un numero crescente di bianchi sta cercando di lasciare il paese, ma non sanno dove andare (l'unico paese che li accoglie è l'Australia). E' una pulizia etnica silenziosa e ignorata dai media.
Quella dell' "Africa bianca" (Sud Africa, Rhodesia, Mozambico, Angola, Namibia) è un'epopea ancora non scritta.
E' un memento per cosa potrà capitare all'Europa.

Silente ha detto...

Come non essere d'accordo con RAOUL delle 13:17 e delle 17:11? Le parole di questo vescovo, Mgr Santier, sono ignobili. Sono un insulto per le centinaia di migliaia di martiri vandeani, pour Dieu, la France et le Roi, massacrati dai criminali giacobini. Povera Chiesa di Francia (ma l'Italia e il resto del mondo non sono messi meglio)!

Rr ha detto...

Silente,
a parte che le guerre contro i Boeri sono degli inizi del '900, su tutto il resto hai perfettamente ragione. Eesse sono servite non solo ad inventare i campi di concentramento ( la prima volta che ci si accaniva sistematicamnte contro i civili ) , i cui tassi di mortalità e morbosità sono simili a quelli dei campi di concentramento tedeschi ed inferiori solo a quelli del Gulag sovietico, ma furono anche la prova generale delle due successive guerre mondiali, cioè di un guerra scatenata per puri interessi economicidi alcuni, che non si tiravano indietro alla prospettiva di far morire migliaia di innocenti solo per lucrar miliardi. I Boeri infatti avevano il torto non solo di vivere su terre molto fertili, ma soprattutto ricche di minerali preziosi, non solo i diamanti, ma ferro, rame, zinco e minerali rari, sempre più richiesti dall' industria e tecnologia.
Fu proprio per sfruttare le miniete e non solo, che vennero trasportate centinaia di " coolies", poveri Cinesi allettati con la promessa di lauti Guadagni, ed invece fondamentalmente schiavi degli imprenditori minerari. Uno scandalo. A capo dell'operazione c'era un ingegnere minerario, che fece poi una gran carriera come finanziere, o meglio faccendiere. I suoi padroni lo ricompensarono molto anni dopo, facendolo diventare Presidente degli Stati Uniti. Si chiamava Herbert Hoover.
Rr

Luigi Rmv ha detto...

Tornando al Papa condivido con chi ha detto dell'anticristo è questa l'epoca, è già operativo e sta preparando la strada aiutato dal papa.

Salvo che non si lui l'agnello che parla come la bestia.

Condivido con chi ha detto che è allucinante e suicida il prospettare l'immigrazione come uno slancio per la nostra società, una prospettiva di rinnovamento culturale e fisico, dopo aver disprezzato i cattolici che figliano come conigli e nonostante la palese ostilità e violenza islamica alla nostra cultura.

Insomma, se loro figliano sono portatori di vita - benedetti dal papa nostro anche se violentemente ostili alla nostra religione e cultura - se figliano i cattolici sono animali.

A proposito di anticristo nella Chiesa, eccovi un esempio di orrenda blasfemia difesa da, parroco, che da degli ignoranti ai cattolici scandalizzati, difendendo l'artista e tradendo Colui che dovrebbe rappresentare:

http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/monte_san_vito_un_bacio_saffico_santino_parroco_nella_bufera-1564083.html

Il giornalista, invece, etichetta come di "ultradestra" il contenuto della critica, puramente cattolica.

In guardia che in questi anni a venire saremo perseguitati di brutto.
Pace e bene

Un Cattolico Apostolico Romano ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...


@ L'invasiosne fa male a chi viene invaso non a chi invade - Se non si crede nella Patria comune non c'e' possibilita' di difesa

1. Molti interventi paventano il futuro di caos che verra' all'Europa se gli invasori maomettani non si convertiranno al Cristianesimo, mi sembra di aver capito. Quale caos? Ci sara' un ordine perfetto, stabilito dagli invasori: predomineranno sugli altri (i bianchi, gli europei) organizzandone la condizione servile secondo le loro collaudate leggi, divideranno la societa' secondo le categorie islamiche ben note. Le donne avranno il fatto loro, saranno ricondotte senza tanti complimenti all'ordine. Sappiamo poi tutti che la prospettiva di una conversione di costoro a Cristo e' del tutto ridicola, con la Gerarchia cattolica che abbiamo (anzi, proprio tale Gerarchia e' complice nell'invasione, senza il suo tradimento essa non sarebbe mai avvenuta o comunque sarebbe stata molto piu' limitata).

2. Raoul nota con preoccuazione che nell'esercito francese il 15% e' composto da musulmani. E le donne quante sono? Ha dimenticato il ruolo dissolvitrice delle donne nella forze armate occidentali. Piu' in generale l'Occidente appare avviato all'estinzione anche per colpa del femminismo, le cui demenziali proposizioni sono penetrate nella legislazione ma anche nella mentalita' della maggioranza delle donne. INvece di richiamare le donne ai loro doveri, i Papi si sono invece messi a discettare sul "genio femminile", sul " nuovo contributo delle donne alla vita della Chiesa" e, con il presente, sembrano ormai inclini a cedere nei confronti delle forme deviate di "matrimonio" presenti nella societa'.

3. La situazione si presenta senza speranza. E guerre di vario tipo si profilano da qualche anno all'orizzonte. Per non lasciarsi calpestare senza nemmeno combattere per l'onore della bandiera, bisognerebbe che i cattolici avessero il fegato necessario (du cran, dicevano i Francesi) per organizzarsi in un partito-movimento, non importa quanto grande, che si battesse in modo deciso per la restaurazione della fede nella Patria italiana comune, la cui integrita' e unita' e' sempre piu' minacciata, da dentro e da fuori. INvece di aspettare, come da consolidata e decadente tradizione, l'arrivo di un Liberatore da fuori, occorrerebbe adempiere al dovere morale di organizzarsi in proprio. A. R.

Anonimo ha detto...

http://www.riscattonazionale.it/2016/02/21/trentino-profughi-arrestati-per-spaccio-di-droga-saranno-espulsi-no-tornano-in-hotel/

Silente ha detto...

Cara Rosa. Hai ragione: errore di battitura. Ovviamente le guerre anglo-boere furono a cavallo tra l'800 e il '900. Chiedo scusa.

Rr ha detto...

No problems, Silwnte.
E che mi sono fatta una cultura sui Boeri.
Rr

Rr ha detto...

È mancata Ida Magli, grande antropologa italiana e grande sostenitrice dell'Europa. Non credo fosse credente, ma chiederei comune una preghera a che perlei. Se non aktro oerche a lwi nessuan organizzera funerali quasi di Stao. Ome a quwl trombine massone ed a ticlericale, oltre che antifascita fuor tempo massimo e quamdo antiberlusocniano, ed in gwnerlae anti-ita,aino, di Eco.
Graziw
RR

Anonimo ha detto...

E' morto Cardenal, famoso prete sandinista sospeso a divinis dalla Cdf e riammesso nei Gesuiti l'anno scorso dal misericordioso, a proposito, stamani in una piazza desolatamente semivuota, sono state distribuite altre Misericordine con le indicazioni del vdr e vai col tango....

Riccardo Abbà ha detto...

Requiescat in pace. Fu una intellettuale lucida e coraggiosa, mi dispiace sia morta. Una preghiera non mancherà.

Riccardo Abbà ha detto...

Ma alla fin fine, passa una grande differenza tra un non-papa e un Papa malvagio e malintenzionato?

Anonimo ha detto...


@ R. Abba', in francese

Attenzione a non andar oltre misura, nei commenti. Per quanto sgradevole sia, e' sempre il Papa. Gramaticus

Riccardo Abbà ha detto...

Veramente io mi riferivo a quel tal Vescovo che chiedeva perdono per la Vandea.