venerdì 22 dicembre 2017

Il Vaticano assume la società di attivisti LGBT per creare e gestire una nuova piattaforma di notizie su Internet

In concomitanza della notizia [qui] sul pessimo segnale vaticano riguardo agli abusi del clero sui minori, un altro articolo apparso su LifeSiteNews (20 dicembre) segnala le perplessità sollevate dall'annuncio che un funzionario del Vaticano con forti legami con gli attivisti LGBT ha ingaggiato una società di marketing digitale apertamente omosessuale per progettare e gestire il nuovo servizio di notizie Internet della Santa Sede. Del resto è il gesuita James Martin il consulente della Segreteria delle Comunicazioni nominato all'inizio di quest'anno, ampiamente noto come aperto sostenitore del programma politico e sociale LGBT : ha dichiarato che la Chiesa cattolica può "apprendere l'amore" dalle coppie che praticano la sodomia e dovrebbe smettere di chiamare il comportamento omosessuale "intrinsecamente disordinato". E così la comunicazione vaticana sarà riplasmata e rimodellata secondo nuove strategie in sintonia con il mondo "gay friendly" sempre più rappresentato e più rampante che mai.
E, nel frattempo, in quest'altro articolo (sempre del 20 dicembre) [qui] apprendiamo che dal 19 dicembre la commissione speciale del Papa sugli abusi sessuali ha cessato formalmente di esistere. Ci si chiede se si tratti soltanto di un altro segno dello stile di gestione caotico che  attualmente prevale presso la Santa Sede o se, più minacciosamente, sia indice del fatto che, nonostante tutte le promesse  su come rendere la questione una priorità assoluta, quando si tratta del vero funzionamento della commissione papale,  nessuno in Vaticano vi presti la dovuta attenzione .
Parlare di mala tempora è un refrain ormai scontato! (M.G.)

19 commenti:

Anonimo ha detto...

In questa parrocchia (sotto inserisco il link all'articolo che la riguarda) Gesù Bambino viene fatto simbolicamente nascere su un barcone in mezzo ad aspiranti profughi.

Insorge la Lega che organizza subito un "contro-presepe" tradizionale in uno dei suoi gazebo. Mentre, guarda caso strano (perché non si sarebbe mai detto) il PD e Sinistra Italiana locali sembra, leggendo l'articolo stesso, che abbiano manifestato il loro incondizionato plauso all'iniziativa dei parrocchiani in questione.

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_dicembre_22/ad-arcore-gesu-nasce-profughi-a-lega-fa-contropresepe-58ac05a4-e695-11e7-a31d-9c65415bd8d8.shtml

"Mala tempora currunt", hai scritto Maria, ed è vero. Ma io che sono piuttosto ignorante circa il latinorum, dico in semplice italiano: "..ma è anche vero che intanto, sarà pure una goccia, tra poco le elezioni politiche arrivano".
E terremo contro di un pò di tutto, compreso questi sempre più frequenti episodi, no?

Pur con notevole sforzo per trovarne una adatta, voglio concludere comunque pure io con una bella (in)citazione latina, giusto per non sentirmi troppo spaesato in mezzo a tutti voi:

"Per aspera ad astra!"

buon Santo Natale..

Cesare Baronio ha detto...

Riassumendo: abbiamo una sedicente gerarchia composta in gran parte da sodomiti e a sua volta favorevole alla sodomia che affida ad un chierico favorevole alla sodomia la segreteria per le comunicazioni e ad una società pubblicamente favorevole alla sodomia la gestione della comunicazione; e che realizza un presepio con allusioni alla sodomia, donato da un'abbazia presso cui sono accolti sodomiti.

E' una mia impressione, o si può legittimamente trarre come messaggio che questa gerarchia appartiene ad una setta di sodomiti, favorevole ai sodomiti?

Se sostituissimo il termine "sodomia" con "nazismo" o "mafia", nessuno metterebbe in dubbio che questa ipotetica organizzazione sia favorevole ai nazisti o ai mafiosi. Vale anche in questo caso o si tratta solo di un deplorevole equivoco, fomentato dai soliti cattolici brutti e cattivi?

Luisa ha detto...



Chiesa misericordiosa e molto gay friendly:


"Il comunicatore vaticano e il colosso gay friendly"

http://www.lanuovabq.it/it/il-comunicatore-vaticano-e-il-colosso-gay-friendly


"Radio Vaticana e le ospitate reciproche con l'icona gay"

http://www.lanuovabq.it/it/radio-vaticana-e-le-ospitate-reciproche-con-licona-gay

irina ha detto...

E' come un cambio di scena mentre la rappresentazione è in corso ed il sipario aperto.Sotto i nostri occhi. Come la mafia uccise don Dino Puglisi, alla luce del sole, titolo del film che ne narrò gli ultimi anni.
Così, carta vince carta perde, stanno incantando noi tutti, qualora non fossimo rimbambiti già oltre misura dalle loro castronerie a raffica.
mic è possibile tenere aggiornato un elenco delle pecore nere 'certe'?

Catholicus ha detto...

Un'altro indizio delle simpatie per i "diversamente orientarti sessualmente" della gerarchia bergogliana e dell'episcopato in genere: ricordate il "Flash Mob" dei vescovi sulla spiaggia di Copacabana, alcuni anni fa? ebbene, mi sembra di ricordare che il maestro che dirigeva il tutto fosse anche lui della cerchia Lgbt, o mi sbaglio?

Alex da roma ha detto...

Che schifo! Meno male che posso ascoltare don Minutella. Ascoltate queste ultimo video sulle sette eresie di Bergoglio! Impeccabile. Mons Baronio quando anche lei deciderà di uscire allo scoperto? Noi abbiamo bisogno di sacerdoti coraggiosi che parlino si sì no no, che dicano la verità cruda che non abbiano paura, perchè come dice don Minutella, un sacerdote non può avere paura. Non può tacere.

https://m.youtube.com/watch?v=uUpCf7msO7k

Anonimo ha detto...

QUANDO LA CHIESA tORNERà IN ORDINE il primo punto che dovrà essere sottoposto a revisione è proprio questa "canonizzazione". Montini, se sta in Cielo, (glielo auguro) ci sta perchè si è pentito di ciò che ha fatto. PERTANTO NON PUò AVERE POTERE INTERCESSORIO. Questo "miracolo" gli è stato, da ciò che ho capito, attribuito INDEBITAMENTE. Se mai si farà questa "canonizzazione", allargherà sempre più il solco tra i Cattolici e darà sempre più argomenti ai sedevacantisti.

Mazzarino ha detto...

Come il PD grazie a Napolitano ebbe le sue banche (spugna per i loro debiti), così il partito radicale trasnazionale, grazie ad Obama e Clinton ebbe il suo Stato, il Vaticano(spugna per sodomiti indebitati). Ad entrambi i miei migliori auguri dello stesso "radioso" futuro. A noi però l'onere e l'onore di lavorare ogni giorno per nuovi stati cattolici. Nel nuovo anno la profanazione formale del sacrificio eucaristico della messa ecumenica dividerà definitivamente chi intende restare cattolico da chi abbraccerà il nuovo credo ecumenico mondialista TRANSnazionale. Il 2017, centenario di Fatima, ci ha fatto vedere che non esiste un solo uomo appartenente alla gerarchia della Chiesa degno del suo Capo, e così si spiega perchè è stato concesso a Bergoglio di arrivare alla sede petrina.Per portarseli dietro tutti. E così quest'anno ci fornisce una grande consolazione. La scelta che, in fondo, tutti temiamo sarà meno difficile e angosciante, già oggi 22.12.2017 è grottesco anche solo pensare di poter essere in comunione con chi è affine alla Bonino e Pannella e con chi tace su adozioni gay, aborto, eutanasia. Ripensando all' "Una Cum" per la quale sono stati asfaltati i Francescani dell'Immacolata, viene il sospetto di essere su scherzi a parte. In questo tremendo ma importantissimo 2017, gran parte dei fedeli rimasti ancora cattolici ha capito. Sono i sacerdoti che, in tanti, hanno bisogno di un Atto a testimonianza certa dell'apostasia di Roma. Ed un nuovo canone di consacrazione farlotto lo sarà. Certo a quel punto ci sarà da lavorare per ricostruire paesi, quartieri, città cristiane attorno a questi sacerdoti. Ma ne varrà la pena.

Da Stilum Curiae ha detto...


"L’occasione era troppo ghiotta. Dopo il discorso pieno di minacce del Pontefice regnante alla Curia Romana Pezzo Grosso si è sentito sensibilizzato, e ci ha scritto. E in effetti, come abbiamo già notato ieri, non ci ricordiamo di un papa che rivolga oscure minacce a chi rifiuta di lasciarsi rieducare; né che faccia ricorso a strumenti classici di invettiva per giustificare l’inefficienza propria, o delle persone che ha scelto. Papa Bergoglio ha parlato di traditori; e
Curioso no? Chissà come si chiama questa sindrome che lo porta ad accusare i suoi di essere: ‘traditori di fiducia’, ‘profittatori della maternità della chiesa’, accusandoli di ‘lasciarsi corrompere dalla ambizione e vanagloria’. Ma, questa è ancora meglio, accusandoli di dichiararsi ‘martiri della curia ostile che non capisce’… Scusi Tosatti, non è che ha tralasciato qualche seduta psicoanalitica?”.



http://www.marcotosatti.com/2017/12/22/pezzo-grosso-dopo-le-minacce-del-pontefice-regnante-alla-curia-ahime-la-psicoanalista-ebrea-non-e-piu-fra-di-noi/

Anonimo ha detto...

Leggete che bello lo stralcio dei un commento sul mercoledì quattro tempora di Avvento
...
Oggi la stazione – come di regola il mercoledì dei IV Tempi – è nella basilica Liberiana, per porre i nuovi leviti sotto il celeste patrocinio di Colei che i Padri chiamarono talvolta Vergine-Sacerdote, tempio in cui il Verbo stesso incarnato fu unto sacerdote dal divino Paraclito. Altra volta la processione del clero e del popolo si conduceva al tempio di Liberio movendo da san Pietro in Vincoli, e traversando al canto supplice della litania la Suburra, il Viminale e l’Esquilino. Dopo la colletta d’ingresso a Santa Maria Maggiore, uno scriniario papale annunziava al popolo dall’ambone i nomi dei futuri ordinandi: Auxiliante Domino et Salvatore nostro Iesu Christo eligimus hos N. N. diaconos in presbyteratum. Si igitur est aliquis qui contra hos viros aliquid scit de causa criminis, absque dubitatione exeat et dicat; tantum, memento Communionis suae.

http://www.unavoceitalia.org/wordpress/2015/12/16/mercoledi-dei-quattro-tempi-davvento-colletta-al-titolo-deudossia-stazione-santa-maria-maggiore/

fabriziogiudici ha detto...

L'articolo de LNBQ è ineccepibile, per come descrive la comunicazione vaticana in mano alla lobby gay. L'unica precisazione che faccio è che la società citata non è certo l'unica a "distinguersi" per la propria impostazione gay-friendly; è difficile trovare una multinazionale, specialmente nel settore tecnologico, che non abbia quell'impostazione. Ringrazio Dio che mi ha sempre mantenuto consulente e mi ha sempre suggerito di rifiutare le proposte di assunzione che negli anni ho avuto da parte di varie aziende del settore (come dicevo, oggi praticamente tutte allineate).

fabriziogiudici ha detto...

OT Condanne definitive (terzo grado di giudizio) per gli orrori del Forteto:

http://www.corriere.it/cronache/17_dicembre_23/firenze-abusi-minori-forteto-profeta-carcere-cassazione-bcd45c6c-e7f2-11e7-ac90-7f4da476382f.shtml

Marisa ha detto...

I girotondi vaticani con cento sfumature di rosa roteano sempre più vorticosamente...

Quanto alla cosiddetta commissione papale contro gli abusi su minori perpetrati dal clero, si era intuito da subito che era un'iniziativa di pura facciata, ossia una pagliacciata da buttare in pasto al circo mediatico.

Anonimo ha detto...

Diceva Agatha Christie: «Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova».
Ebbene, i tre indizi ci sono ...

Anonimo ha detto...

https://gloria.tv/article/e7f7ZoTXf7SR2iMC2NVAjD6BD

Catholicus ha detto...

"i tre indizi ci sono" : solo tre? ce ne sono a migliaia, caro amico, basta ascoltare una qualsiasi omelia domenicale, e spunta fuori il veleno modernista, sempre preceduto da un "j'accuse" nei confronti dei bigotti, dei formalisti, di quelli che antepongono la dottrina alla carità, alla "cura delle ferite negli ospedali da campo". Certe "caxxte pazzesche" (tipo corazzata Potemkin) mi ricordano gli slogan dei miei compagni di università del '68 : cervelli vuoti i loro, cervelli vuoti quelli del clero massone attuale, Che Dio c ci assista e ci salvi dalle loro grinfie. Libera nos a malo, Domine!

Anonimo ha detto...

E' vero , grazie per avermici fatto pensare , cervelli vuoti degli apprendisti della politica ....in balìa dei cervelli vuoti .

irina ha detto...

Mah??? E le pecore vengono lasciate allo sbando. Lui si mette nel rifugio antiaereo, mentre le pecore rimangono in battaglia, fuori, senza preavviso.Insomma, nei fatti, nella pastorale,nella prassi, para solo la sua di schiena, non la dottrina tradizionale, non le pecore.

Nessuno lo ascolta, quando difende vita e famiglia. E un motivo c'è
http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/
"...Insomma, dove e quando infuria la battaglia politica e culturale pro o contro l'affermazione dei nuovi diritti, papa Francesco tace. E parla invece lontano dall'agone, nei luoghi e nei momenti più al riparo dall'assalto.
La dottrina tradizionale della Chiesa lui la preserva così, come in un rifugio antiaereo."

Anonimo ha detto...

https://www.riscossacristiana.it/nuova-immagine-per-il-vaticano-di-francesca-de-villasmundo/

Accenture si definisce come un’impresa che «offre dei servizi incomparabili nei domini della strategia, del consiglio, del digitale, delle tecnologie e della gestione delegata di operazioni». Essa collabora «con più di tre quarti delle imprese del circuito Fortune Global 500». Nella sua lettera d’impegno, essa si compiace di promuovere una politica di «inclusione» e di «diversità» al fine di «promuovere le nostre convinzioni all’esterno per far evolvere le mentalità». Il che significa, con parole chiare, «proporre un ambiente di lavoro veramente inclusivo che riconosce tutte le forme di orientamento sessuale e di identità di genere, nel quadro del programma “Accento su LGBT”».