sabato 11 agosto 2012

Santa messa usus antiquior celebrata dal nuovo vescovo di San Francisco

Buone notizie dal fronte degli Stati Uniti.

Il nuovo arcivescovo di San Francisco, Mons. Cordileone il 29 luglio scorso  ha celebrato una Messa pontificale nell’usus antiquior in chiusura dell'incontro annuale dell'Istituto Napa, che si dedica alla formazione di cattolici responsabili allo scopo di difendere la causa del cattolicesimo negli Stati Uniti e di far progredire la fede cattolica in uno slancio missionario in questo paese al fine di costruire l'America di domani.

A questa messa pontificale, servita dai membri dell'Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote (ICRSP), ha assistito Mons. Robert Morlino, vescovo di Madison. Sia Mons.Cordileone che Mons. Morlino sono nomi ben conosciuti  sul blog del nostro confratello Daniel Hamiche, Americatho.
____________________________
[Fonte: Riposte Catholique]

2 commenti:

DANTE PASTORELLI ha detto...

Bisogna dar atto che negli USA diversi vescovi sono aperti verso gl'istituti e le associazioni tradizionali, concedendo non solo oratori ma grandi chiese e parrocchie. Dunque, lì è possibile far catechesi, formare i fedeli, far fiorire e coltivar vocazioni. Nell'Istituto di Cristo Re di Gricigliano le entrate americane son ormai ogni anno in aumento, tanto che si potrebbe aprir un seminario in una delle città di quel Paese. Ma se i locali non sarebbe difficile averli, mancano però i professori dell'Istituto che quasi tutti sono impegnati in Italia e all'estero (Frania, Spagna, Irlanda, Inghilterra, Belgio, Germania Africa oltre che in Usa).
Ben vengano, allora, queste occasioni rilevanti. Il prete accanto al Vescovo lo conosco bene, anche se non è stato tra i miei allievi.

bedwere ha detto...

Gli Stati Uniti sono un gran supermercato: si trova di tutto a cercare bene. Accanto a prodotti genuini come il +Cordileone, ce ne sono molti che avvelenano il fegato. In Italia vige invece una generale mediocritas tutt'altro che aurea.