venerdì 24 gennaio 2020

AlmenoTrump ci ha messo la faccia

"Per la prima volta un presidente in carica degli Stati Uniti annuncia la sua personale partecipazione alla "Marcia per la vita" che si tiene ogni anno a Washington. Un'ulteriore dimostrazione della lungimiranza politica di Donald Trump. Il presidente americano sottolinea nella maniera più inequivocabile, con la sua adesione, la fondamentale importanza della difesa della vita umana contro la tragedia dell'aborto e dell'eutanasia per la sopravvivenza materiale e morale della civiltà occidentale. Speriamo che qualche sedicente cristiano troppo impegnato a denigrare leader politici non in linea con le ortodossie politicallycorrect se ne accorga e comprenda finalmente chi sta dalla parte dei suoi principi autentici." (cit. Eugenio Capozzi)

Donald Trump - Marcia per la vita 24 gennaio 2020 - Discorso completo
È mio profondo onore essere il primo presidente della storia a partecipare a March for Life. [applausi] Siamo qui per un motivo molto semplice: difendere il diritto di ogni bambino, nato e non nato, di realizzare il proprio potenziale dato da Dio. [applausi]
Per 47 anni, gli americani di ogni provenienza hanno viaggiato da tutto il paese per sostenere la vita. E oggi come presidente degli Stati Uniti, sono davvero orgoglioso di stare con voi. [applausi]
Voglio dare il benvenuto a decine di migliaia - questa è un'incredibile affluenza - decine di migliaia di studenti delle scuole superiori e dei college che hanno fatto lunghi viaggi in autobus per essere qui nella capitale della nostra nazione.
E per farvi sentire ancora meglio, ci sono decine di migliaia di persone al di fuori che abbiamo incontrato mentre entravamo. Se qualcuno vuole rinunciare al proprio posto, possiamo darvene uno. Abbiamo un enorme gruppo di persone fuori. Migliaia e migliaia volevano entrare. Questo è un grande successo. [applausi]
I giovani sono il cuore di March for Life. Ed è la vostra generazione che sta facendo dell'America la nazione pro-famiglia, pro-vita. [applausi]
Il movimento della vita è guidato da donne forti, incredibili leader della fede e studenti coraggiosi che portano avanti l'eredità dei pionieri prima di noi che hanno combattuto per sollevare la coscienza della nostra nazione e difendere i diritti dei nostri cittadini.
Voi abbracciate le madri con cura e compassione. Siete potenziati dalla preghiera e motivati dal vostro amore altruistico. Voi siete grati e noi siamo molto grati - queste sono persone incredibili - a cui si sono uniti il ​​segretario Alex Azar e Kellyanne Conway. [applausi]
E grazie anche ai senatori Mike Lee e James Lankford che sono qui. Grazie ragazzi. E i rappresentanti Steve Scalise, Chris Smith, Ralph Abraham, Warren Davidson, Bob Latta, John Joyce, Lloyd Smucker, Brian Fitzpatrick e Brad Wenstrup. Grazie a tutti.
Devo dire - guardo, e vedo esattamente - abbiamo molti altri politici tra il pubblico. Ma se non vi dispiace, non li presenterò tutti.
Tutti noi qui comprendiamo un'eterna verità: ogni bambino è un dono prezioso e sacro di Dio. [applausi]
Insieme, dobbiamo proteggere, amare e difendere la dignità e la santità di ogni vita umana. [applausi]
Quando vediamo l'immagine di un bambino nel grembo materno, vediamo la maestosità della creazione di Dio. [applausi]
Quando teniamo un neonato tra le braccia, conosciamo l'amore infinito che ogni bambino porta in una famiglia.
Quando guardiamo crescere un bambino, vediamo lo splendore che si irradia da ogni anima umana.
Una vita cambia il mondo - dalla mia famiglia, e posso dirvi, io mando amore e mando grande, grande amore - e dal primo giorno in carica, ho intrapreso azioni storiche per sostenere le famiglie d'America e proteggere i nascituri. [applausi]
E durante la mia prima settimana in carica, ho ripristinato e ampliato la politica di Città del Messico e abbiamo emesso una regola di riferimento per la vita per governare l'uso del finanziamento dei contribuenti del Titolo 10. Ho informato il Congresso che avrei posto il veto a qualsiasi legislazione che indebolisse la politica a favore della vita o che incoraggiasse la distruzione della vita umana. [applausi]
Alle Nazioni Unite, ho chiarito che i burocrati globali non hanno affari per attaccare la sovranità delle nazioni che proteggono la vita innocente. [applausi]
I bambini non ancora nati non hanno mai avuto un difensore più forte alla Casa Bianca. [applausi]
Come ci dice la Bibbia, ogni persona è fatta in maniera meravigliosa [applausi]
Abbiamo preso misure decisive per proteggere la libertà religiosa - così importante, così importante - la libertà religiosa è stata attaccata in tutto il mondo e, francamente, fortemente attaccata anche nella nostra nazione. Lo vedete meglio di chiunque altro. Ma lo stiamo fermando. E ci occupiamo di medici, infermieri, insegnanti e gruppi come le Piccole Sorelle dei Poveri. [applausi]
Stiamo preservando l'adozione basata sulla fede e per sostenere i nostri documenti di fondazione, abbiamo nominato 187 giudici federali, che applicano la Costituzione come scritta, inclusi due fenomenali giudici della corte suprema: Neil Gorsuch e Brett Kavanaugh. [applausi]
Proteggiamo i diritti degli studenti alla libertà di parola nei campus universitari. E se le università vogliono i dollari dei contribuenti federali, devono sostenere il vostro primo emendamento prima di dirvi quello che dovete fare, E se non lo fanno, dovranno pagare una grossa multa finanziaria, che non vogliono sicuramente pagare. [applausi]
Purtroppo, l'estrema sinistra sta lavorando per cancellare i nostri diritti donati da Dio, chiudere le organizzazioni benefiche basate sulla fede, bandire i leader religiosi dalla piazza pubblica e mettere a tacere gli americani che credono nella santità della vita.
Mi perseguitano perché sto combattendo per voi e stiamo combattendo per coloro che non hanno voce. E vinceremo perché sappiamo come vincere. [applausi]
Sappiamo tutti come vincere. Sappiamo tutti come vincere.
Avete vinto per molto tempo. Avete vinto per molto tempo.
Insieme, siamo la voce per i senza voce.
Quando si tratta di aborto - e lo sapete, avete visto cosa è successo - I democratici hanno abbracciato le posizioni più radicali ed estreme mai prese e viste in questo paese da anni e decenni, e si può anche dire, da secoli. Quasi tutti i principali democratici del Congresso ora supportano l'aborto finanziato dai contribuenti fino al momento della nascita.
L'anno scorso, i legislatori di New York hanno applaudito con gioia il passaggio della legge che avrebbe permesso a un bambino di essere strappato dal grembo materno fino al momento del parto.
Poi, abbiamo avuto il caso del governatore democratico nello stato della Virginia, la comunità della Virginia. E vogliamo bene alla comunità della Virginia, ma cosa sta succedendo in Virginia? Cosa sta succedendo? Il governatore ha dichiarato che avrebbe ucciso un bambino dopo la nascita. Ve lo ricordate. I democratici del Senato hanno persino bloccato la legge che avrebbe fornito assistenza medica ai bambini sopravvissuti ai tentativi di aborto.
Ed è per questo che ho invitato il Congresso - due dei nostri grandi senatori qui, così tanti dei nostri membri del Congresso qui - li ho invitati a difendere la dignità della vita e ad approvare una legge che proibisca l'aborto tardivo a bambini che possono sentire dolore grembo materno. [applausi]
Quest'anno, March for Life celebra il centesimo anniversario del diciannovesimo emendamento, che ha sancito per sempre il diritto delle donne al voto negli Stati Uniti e sancito dalla costituzione degli Stati Uniti. Un evento davvero grande. Oggi, milioni di donne straordinarie in tutta l'America stanno usando il potere dei loro voti per lottare per il diritto e per tutti i loro diritti come indicato nella Dichiarazione di Indipendenza: c’è il diritto alla vita. [applausi]
A tutte le donne qui oggi, la vostra devozione e la vostra leadership elevano tutta la nostra nazione e vi ringraziamo per questo.
Le decine di migliaia di americani riuniti oggi non solo rappresentano la vita, ma è proprio qui che la sostengono così orgogliosamente assieme. E voglio ringraziare tutti per questo.
Voi state dalla parte della vita ogni giorno.
Provvedete alloggi, istruzione, lavoro e cure mediche alle donne che aiutate. Trovate famiglie amorevoli per i bambini che hanno bisogno di una casa che sia per sempre. Organizzate feste per la mamme che aspettano un bambino. Voi - voi rendete questo semplicemente la missione della vostra vita, aiutare a diffondere la grazia di Dio. E per tutte le mamme qui oggi, vi celebriamo e dichiariamo che le madri sono eroine. [applausi]
La vostra forza, devozione e slancio è ciò che alimenta la nostra nazione.
Grazie a voi, il nostro paese è stato benedetto con anime straordinarie che hanno cambiato il corso della storia umana.
Non possiamo sapere cosa riusciranno a raggiungere i nostri cittadini non ancora nati.
I sogni che immagineranno.
I capolavori che creeranno.
Le scoperte che faranno.
Ma lo sappiamo: ogni vita porta amore in questo mondo. Ogni bambino porta gioia in una famiglia. Vale la pena proteggere ogni persona. E soprattutto, sappiamo che ogni anima umana è divina e ogni vita umana, nata e non nata, è fatta a immagine santa di Dio Onnipotente. [applausi]
Insieme, difenderemo questa verità in tutta la nostra magnifica terra.
Libereremo i sogni della nostra gente. E con una speranza determinata, attendiamo con impazienza tutte le benedizioni che verranno dalla bellezza, dal talento, dal proposito, dalla nobiltà e dalla grazia di ogni bambino americano. Voglio ringraziarvi.
Questo è un momento molto speciale. È fantastico rappresentarvi. Vi amo tutti. [applausi]
E dico con vera passione, grazie, Dio ti benedica e Dio benedica l'America. Grazie a tutti.
Grazie. [applausi]

22 commenti:

Anonimo ha detto...

And above all, we know that every human soul is divine and every human life, born and unborn, is made in the holy image of Almighty God. Together, we will defend this truth all across our magnificent land.

- Ronald Trump

[Il discorso del Presidente Trump alla Giornata per la vita negli USA. Confesso di essermi commosso fino alle lacrime]

Anonimo ha detto...

https://www.lifesitenews.com/news/full-text-trumps-2020-march-for-life-speech

Viator ha detto...

(ANSA) - WASHINGTON, 24 GEN - "Ogni bambino è un dono prezioso e sacro. Fin dall'inizio della mia presidenza mi sono impegnato a difendere le famiglie, anche i bambini non nati che non hanno mai avuto un difensore così forte alla Casa Bianca": lo ha detto Donald Trump intervenendo alla 47/ma marcia per la vita in corso a Washington, la prima partecipazione della storia di un presidente. L'intervento mentre in Senato va in scena l'ultimo giorno delle argomentazioni della difesa nel processo per impeachment contro il tycoon. Alla marcia pro life a Washington, Trump ha denunciato le posizioni "radicali" dei democratici sull'aborto e ha ricordato quanto da lui fatto finora per limitarlo.    

Anonimo ha detto...

Un giorno storico. Una presenza storica.
A volte Dio si serve di chi non penseremmo mai.

Anonimo ha detto...

Magnificent site. Plenty of useful info here.

I am sending it to several pals ans also sharing in delicious.
And naturally, thank you for your effort!

Anonimo ha detto...

Preghiamo affinché questo sia il segnale del ritorno sulla retta via.

Anonimo ha detto...

https://www.lanuovabq.it/it/trump-alla-march-for-life-ogni-bambino-e-un-dono-di-dio

Anonimo ha detto...

«Il neo illuminismo borghese – del quale anche gli ex comunisti sono una parte – ragiona in termini di "modernizzazione" e di "arretratezza". Per esso, ciò che più è "arretrato" è la morale cattolica tradizionale, le sue prospettive sulla vita, la sessualità, la famiglia. Il permissivismo, la rivoluzione sessuale, la tolleranza per la pornografia sono momenti essenziali per liberarsi della Chiesa e, dunque, per "modernizzare" la società. Ed è drammatico che anche tanti cattolici giudichino "arretratezza" la disperata difesa papale dei fondamenti etici del cristianesimo». (Augusto Del Noce e la catastrofe della modernità Pubblicato 11 Agosto 2010 | Da Libertà e Persona)

Un presidente pro-vita ha detto...

Questa volta, davanti a migliaia di persone, si è superato.

«Siamo qui per un motivo molto semplice – ha detto – difendere il diritto di ogni bambino, nato e non nato, di realizzare il potenziale a lui donato da Dio. Ogni gennaio, da 47 anni, gli americani arrivano qui per marciare per la vita.  E oggi come presidente degli Stati Uniti, sono davvero orgoglioso di essere qui con voi». «Il movimento per la vita è guidato da donne forti, incredibili leader della fede e studenti coraggiosi che portano avanti l’eredità dei pionieri che prima di noi hanno combattuto per sollevare la coscienza della nostra nazione e difendere i diritti dei nostri cittadini.  […]  Quando teniamo un neonato tra le braccia, conosciamo l’amore infinito che ogni bambino porta in una famiglia. Quando guardiamo crescere un bambino, vediamo lo splendore che si irradia da ogni anima umana. Una vita cambia il mondo. E dal mio primo giorno in carica, ho intrapreso azioni storiche per sostenere le famiglie d’America e proteggere i nascituri. […]  Purtroppo, l’estrema sinistra sta lavorando per cancellare i nostri diritti donati da Dio, chiudere le organizzazioni benefiche basate sulla fede, bandire i leader religiosi dalla piazza pubblica e mettere a tacere gli americani che credono nella santità della vita. Mi perseguitano perché sto combattendo per coloro che non hanno voce. Insieme siamo la voce dei senza voce».

Un discorso di pochi minuti, interrotto a più riprese dagli applausi. Trump ha ricordato la legislazione dello stato di New York, che permette l’aborto fino al nono mese di gravidanza. Ma ha soprattutto parlato di vita in positivo: «Per tutte le mamme qui oggi, ti celebriamo e dichiariamo che le madri sono eroi.  La tua forza, la tua devozione e il tuo slancio sono ciò che alimenta la nostra nazione. Grazie a te, il nostro paese è stato benedetto con anime straordinarie che hanno cambiato il corso della storia umana. Non possiamo sapere cosa riusciranno a raggiungere i nostri cittadini non ancora nati. I sogni che immagineranno. I capolavori che creeranno. Le scoperte che faranno. Ma sappiamo che ogni vita porta amore in questo mondo. Ogni bambino porta gioia in una famiglia. Vale la pena proteggere ogni persona. E soprattutto, sappiamo che ogni anima umana è divina e ogni vita umana, nata e non nata, è fatta a immagine santa di Dio Onnipotente. Insieme, difenderemo questa verità in tutta la nostra magnifica terra. Libereremo i sogni della nostra gente. E con una speranza determinata, attendiamo con impazienza tutte le benedizioni che verranno dalla bellezza, dal talento, dallo scopo, dalla nobiltà e dalla grazia di ogni bambino americano»

Anonimo ha detto...

https://www.lifesitenews.com/news/cardinal-burke-at-march-for-life-mass-remain-faithful-soldiers-of-christ-never-give-way-to-discouragement

Anonimo ha detto...

Bergoglio colpito e affondato

Trump va alla marcia per la vita e Bergoglio tace .
Good news from USA, bad news for Pachamamas
Paolo Montagnese

Anonimo ha detto...

https://remnantnewspaper.com/web/index.php/articles/item/4744-trump-at-march-for-life-every-human-life-is-made-in-the-image-of-almighty-god

Anonimo ha detto...

Buon esempio da imitare dai governanti delle Nazioni!

Anonimo ha detto...

Veniamo sommersi da valanghe di notizie senza importanza. Il fatto che il Presidente degli Stati Uniti, per la prima volta nella storia di quel grande Paese,, abbia partecipato alla Marcia per la Vita poteva essere una notizia degna non solo di essere detta ma magari anche un po approfondita ?
No, per quelli che vogliono mantenere la coscienza delle persone sotto narcosi.
Eppure proprio nel crimine dell'aborto risiede la radice della violenza che percuote il nostro vivere quotidiano e ci fa precipitare ad un livello sotto a quello degli animali perché nessun animale sopprimerebbe mai i propri piccoli prima che nascano e senza ragione.
Possiamo raccontarcela come vogliamo ma dovremo rispondere di questo crimine abominevole di fronte a Dio.

Il rovescio della medaglia ha detto...

Un miliardo di dollari per contrastare i governi "sovranisti" attraverso l'indottrinamento degli studenti. È l'ultima trovata di George Soros annunciata sul palcoscenico del World Economic Forum di Davos: l'obiettivo è quello costituire un network di università "impegnate" che si occupino del cambiamento climatico e della difesa della democrazia da "dittatori" indicatici di volta in volta dal filantropo internazionale Soros e dai suoi tanti reggipancia. Che siccome ci vuole un gran bene, come ha dimostrato nel 1992 quando fece crollare la lira guadagnandoci sopra centinaia di miliardi in pochi giorni, si fa in quattro per noi. La nuova creatura verrà chiamata Open Society University Network: "Come strategia a lungo termine - annuncia lo speculatore finanziario Soros - la nostra migliore speranza sta nell'accesso a un'istruzione di qualità, in particolare un'educazione che rafforzi l'autonomia dell'individuo coltivando il pensiero critico e rimarcando la libertà accademica". L'obiettivo reale è trasformarli fin da giovani in sardine e gretini, in modo d'avere poi il controllo su docili marionette da guidare a piacimento. E l'Italia, da questo punto di vista, si presenta come uno straordinario laboratorio poli-ittico pieno di volenterose cavie.

Anonimo ha detto...

I media raccontano, a loro modo,i fatti che vogliono raccontare e nascondono quelli che a loro non piacciono.Molte volte ho pensato a quale potrebbe essere la pena su questa terra ,per le loro bugie ed omissioni. Secondo me ,scartata la prigione ,questi bugiardi faziosi e disonesti andrebbero fatti lavorare ,col sudore della fronte, per poter vivere. Ossia fargli fare , per poter mangiare, lavori pesanti come:muratori,boscaioli,camionisti.I più mascalzoni fra loro però sicuramente li manderei a lavorare in miniera.La loro vita sarebbe meno comoda ma diventerebbero più umani.

fabrizio giudici ha detto...

Veniamo sommersi da valanghe di notizie senza importanza. Il fatto che il Presidente degli Stati Uniti, per la prima volta nella storia di quel grande Paese,, abbia partecipato alla Marcia per la Vita poteva essere una notizia degna non solo di essere detta ma magari anche un po approfondita ?

La notizia è molto importante specialmente se si tiene conto che siamo in piena campagna elettorale. Infatti sarà Trump vs uno qualsiasi degli sfidanti democratici che, comunque, tutti sostengono l'aborto praticamente senza limiti, come diritto umano. In altre parole, con questa uscita Trump mette l'aborto tra gli elementi principali di selezione nella campagna elettorale. Se perderà sarà un disastro, ma lo sarebbe comunque visto il profilo degli sfidanti. Se vince si potrà finalmente dire che si può tenere una posizione forte contro l'aborto e vincere le elezioni. E, con i tempi opportuni, questo diventerà vero anche da noi. Messaggio per Salvini e Meloni.

Anonimo ha detto...

Un discorso che dovrebbero leggere pure i certi vescovi ... Li sentiamo spesso ... ma non nelle occasioni come questa...
“Chissà perché” !!?

Anonimo ha detto...

Trump parla della Massoneria che vuole arrivare al governo mondiale, cancellando stati e nazioni, in nome di una fratellanza universale di individui liquidi e sottomessi, senza più alcuna identità. Questa lobby calza la maschera della filantropia dei Soros.

Anonimo ha detto...


Trump ha attaccato la Massoneria nel suo discorso? In quale punto, esattamente?
Un presidente americano che pubblicamente attacca la Massoneria?
Sarebbe un fatto storico.

Anonimo ha detto...

President Trump Signs Bill Returning Prayer in Schools
https://www.youtube.com/watch?v=S2U2NBFFJp4&feature=share

Anonimo ha detto...

Il card. Parolin, Segretario di Stato Vaticano, in un suo commento (Tg2 delle ore 13.00 di ieri 25 gennaio) su Trump che ha partecipato alla Marcia per la vita di Washington, ha detto che Trump ha fatto bene, ma che “non imporrà il suo punto di vista, ma si atterra' a quelle che sono le dinamiche di ogni, diciamo, realtà democratica”. 
Mi chiedo, ma partecipare ad una marcia significa “imporre il suo punto di vista”?

Da una risposta del Vice Presidente degli USA Mike Pence:

Domanda: Lei è stato coinvolto personalmente molte volte nella Marcia per la Vita, signor Vice Presidente. Perché l’ha fatto diventare quasi una sorta di sua campagna personale?

Pence: beh, per me e mia moglie difendere la vita IN PIAZZA è una vocazione. È una chiamata dovuta alle nostre convinzioni, è una chiamata della nostra fede. Pensiamo che sia la questione morale più urgente del nostro tempo.