lunedì 3 ottobre 2016

C'erano molte persone a Parigi, alla Santa Messa in strada a Santa Rita.

Apprendiamo e traduciamo da Riposte Catholique che ieri, Domenica 2 ottobre 2016, c'erano molte persone davanti alla chiesa, strappata ai fedeli, di Sainte-Rita (15mo arrondissement di Parigi). 
Ne parlavamo qui. Nella sua omelia, don de Tanoüarn ha affermato: « Non so se vinceremo questa battaglia, ma la porteremo avanti con tutti i mezzi a nostra disposizione ». Non lasceremo nulla di intentato!
La prossima celebrazione ci sarà tra due settimane, domenica 16 ottobre. Stesso luogo, stessa ora ! 

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi fa piacere che i francesi si sveglino, ho letto da qualche parte che è sorto un comitato per difendere il patrimonio delle chiese antiche che stanno per essere distrutte per far posto a ipermercati, parcheggi e alberghi resort quando sono annessi ex conventi.....a chi si domandava della poca risonanza dei media sul viaggio in Asia del vdr, la risposta è molto semplice, ha ricevuto diverse contestazioni con tanto di cartelli non certo benevoli, ha subìto lo schiaffo del clero ortodosso che ha disertato in massa la messa e gli stadi erano desolatamente vuoti, ci sono dei filmati su youtube, niente gente, così si glissa......come faccio io elegantemente sulle sue parole pro gay lgbt in volo e sulle altre castronerie dette a terra senza minimamente pensare. Quando un Odifreddi qualsiasi dice che fa cadere le braccia quando parla, allora Houston we've got a problem.....sarà la diagnosi di Rosa o che altro però c'è qualcosa che non quadra, forse più di qualcosa e non da ora. Anonymous.

Anonimo ha detto...

A proposito... Sul Corriere della Sera, sezione "rassegna stampa", compare il titolo "I cattolici conservatori spiegano le parole
del Papa sui gay". È una sezione a pagamento e non sono abbonato. Se qualcuno avesse accesso al testo, sarei proprio curioso di vedere chi sono i "conservatori" secondo il Corriere e cosa "spiegano"...

--
Fabrizio Giudici

Emanuele ha detto...

Sul sito Radio Spada, la risposta del vescovo di Forlì-Bertinoro alla richiesta della chiesa di San Francesco in Forlì, con replica.
http://www.radiospada.org/2016/10/vescovo-forli-bertinoro-non-concedo-chiese-per-il-rito-di-san-pio-v/
Buio totale.
Emanuele

mic ha detto...

L'abbiamo pubblicata anche noi.

Rr ha detto...

Anonymous,
ut demonstrandum erat: appena partito da Tblisi, dove, come scrivevo, gli LGBT non piacciono ne' punto, ne' poco, e di ritorno verso l'Europa più progressista e "civile", eccolo rimarcare e rincarare la dose, sugli erranti, e non l' errore. LUI li accoglieva e li accoglie...ma pensa te che sorpresa, chi l'avrebbe mai detto ! Non ce n'eravamo accorti.
No, non è schizofrenico (bipolare si), è solo furbo, o meglio, furbastro. Se fosse furbo, o ancor più, astuto, avrebbe già capito che è stato "sgamato", anche oltre Oceano ( cfr articolo dell'JYT, che è scritto si da un conservatore, ma comunque pubblicato dall' "house organ" delle powers that be. Che gli han dato i 15 giorni, per cosi dire.

Mi spiace per quelli che si erano ancora illusi. Non c'è peggior sordo...

Anonimo ha detto...

http://www.ilfoglio.it/galleria_fotografica/2016/10/04/papa-francesco-in-preghiera-tra-le-macerie-di-amatrice___6-2770_c212.htm

Anonimo ha detto...

Ma,è evidente e molto dolente,è che non hanno più fede-vera chiara. Preghiamo tanto t t t per tutti, specialmente per chi ha in mano le sorti...della salvezza delle anime: ne risponderanno a DIO, non ad un consiglio pastorale o vescovile. ( da S)