giovedì 15 marzo 2018

Comunicato dell'Associazione culturale Oriente Occidente

A tre giorni dall’inizio dell’iniziativa, S.E. Rev.ma Mons. Angelo Spina, arcivescovo di Ancona-Osimo, ha inopinatamente valutato inopportuno - secondo quanto riferitoci dal parroco Don Pierluigi Moriconi - che le conferenze e i seminari del ciclo Dio, Patria, Famiglia, realizzato dall’associazione culturale Oriente Occidente, [vedi] si tengano nella sala conferenze della Chiesa di San Carlo Borromeo, sede originariamente concordata e concessa dallo stesso Don Pierluigi Moriconi, il quale dal canto suo si e’ prontamente conformato al volere di Sua Eccellenza.
Pertanto, gli appuntamenti del ciclo Dio, Patria, Famiglia - diversamente da quanto indicato nel depliant promo-pubblicitario dell’iniziativa - non avranno più luogo nel locale della Chiesa di San Carlo Borromeo.
Resta com’è ovvio totalmente e completamente confermato il programma di Dio, Patria, Famiglia, a partire dall’incontro inaugurale con il filosofo Diego Fusaro, che avrà luogo sempre sabato prossimo 17 marzo, ma presso la sala conferenze dell’Hotel Passetto, in via Thaon de Revel 1, con inizio alle ore 17.15.
Per quanto riguarda gli appuntamenti successivi, le persone interessate potranno tenersi aggiornate consultando il sito web dell’associazione
www.orienteoccidente.org oppure telefonando al n. 339.7575640.
Sarà comunque cura dell’associazione culturale Oriente Occidente comunicare pubblicamente, per tempo, la sede dei successivi appuntamenti, a cominciare da quello di sabato 14 aprile p.v. con il giornalista Maurizio Blondet.
Associazione culturale Oriente Occidente

12 commenti:

bedwere ha detto...

Forse quel Dio disturba. Possono provare con Patria e Famiglia solamente, come escogito` Peppone.

Uhm ! ha detto...

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10215568921887185&set=a.2455829086133.2135265.1564284428&type=3&theater&ifg=1

Anonimo ha detto...

Alessandro Veneziani sulla morte di Hawking:
"E comunque, non ho omesso nessun presupposto. Io non penso che la mia vita mi appartenga, so che ti pare abominevole, ma e' cosi'. Ma questo non ha relazione con Hawking e il fatto che da un corpo deforme e' sgorgata conoscenza. Ci sono corpi deformi che fanno e danno cose che non possiamo misurare, eppure il mondo e' migliore grazie a quelli. E qui mi fermo, ma potrei fare nomi e cognomi. Non sto giudicando nessuno, ma osservo. E mi scappa un sommesso, rispettoso, ammirato grazie".

mic ha detto...

Tosatti su Stilum Curiae:

Boldrini, Renzi, Bonino – e chi più ne ha più ne metta – purché di sinistra e anche sotto elezioni possono parlare in chiesa o in ambienti limitrofi. Ma un’iniziativa, strettamente culturale e religiosa, dal titolo “Dio Patria e Famiglia” fa storcere il naso all’arcivescovo di Ancona-Osimo, mons. Angelo Spina. Se poi fra i relatori ci sono il filosofo anti-globalista (e perciò contro l’immigrazione selvaggia) e il giornalista e scrittori Maurizio Blondet, figuriamoci! Tante volte parole così pericolose, e così poco inclusive, accoglienti ed eventualmente immigrazioniste potessero arrivare alle orecchie di mons. Galantino, e far fare brutta figura alla diocesi! Ora gli organizzatori non sono né casa Pound né qualche altro gruppo politico. Si tratta di un’associazione che da molti anni vivacizza il clima culturale della città con dibattiti e convegni filosofici, religiosi e, appunto, culturali. Molto seguiti. Ma nella Chiesa del politically correct uno slogan come quello è troppo, non lo digerisce.

fabriziogiudici ha detto...

Siccome è impossibile che il parroco non avesse sentito la diocesi sin dall'inizio, si deve concludere che, ancora una volta, hanno aspettato apposta l'ultimo momento per far saltare la cosa e creare problemi. Bravi gli organizzatori che hanno messo in piedi un piano B.

Anonimo ha detto...

La morte planetaria "in esclusiva"
https://universitariperlavita.org/2018/03/15/mons-paglia-ed-alfie-evans/

Anonimo ha detto...

Se gli organizzatori desiderano l'approvazione delle istituzioni, dovrebbero proporre un ciclo di conferenze sul tanto bene che ha fatto Lutero, un incontro di preghiera sincretista o una marcia contro il razzismo e l'omofobia. Insomma, non un'iniziativa cattolica romana...
Sursum corda per l'Associazione!

Anonimo ha detto...

"Potrete uccidere con l'aborto tutte le persone portatrici di trisomia 21 ma non avrete mai una società perfetta. Tutto quello che riuscirete ad ottenere sarà una società crudele e priva di umanità (...) Se le Nazioni Unite si preoccupano davvero dei diritti umani, allora devono iniziare ad agire e condannare l'eugenismo di cui la mia comunità è vittima".

Così parla Charlotte Fien alla conferenza della Fondazione Lejeune presso le Nazioni Unite.

Lo stesso, cara Charlotte, vale per Alfie, Charlie, Isaiah: deboli, indifesi e, agli occhi del mondo., imperfetti. Oggi si decide se Alfie debba essere condannato a morte e già solo nel chiedersi se un bambino malato possa essere soppresso perché bambino e perché malato questa umanità si mostra crudele e ben lungi dalla perfezione: ricorda piuttosto un'orda di scimmie urlanti in fuga, digrigna, strilla, calpesta e scappa.
Cit. Massimo Micaletti

Anonimo ha detto...

??????????????????????? :

"L’ABBAZIA DI TRISULTI IN VENDITA

Un’immagine eloquente dell’ambiente ecclesiale odierno… tra Scilla e Cariddi

…Quello che lascia più addolorati e più stupiti dell’accaduto è non solo il fatto dell’abbandono dell’Abbazia da parte dei monaci per mancanza di nuove vocazioni, ma il fatto che l’Abbazia sia stata concessa dalla S. Sede e dall’Ordine cistercense assieme al Ministero dei Beni Culturali (per un “canone” di circa 100 mila euro annui) ai “teocon” anglo/americani, che vi hanno impiantato un’associazione denominata “Dignitatis Humanae Institute” nello spirito dell’Amicizia Giudaico/Cristiana.
…Il titolo e le finalità dell’Entità son tutto un programma. Infatti la titolazione “Dignitatis Humanae” viene dalla omonima Dichiarazione del Concilio Vaticano II (7 dicembre 1965) sulla “Libertà delle religioni”; mentre lo scopo della suddetta Entità - del tutto conseguente al titolo - è quello di difendere la “civiltà occidentale”, ossia la “barbarie” moderna e contemporanea nata dalla Rivoluzione anglo/americana (XVII/XVII secolo) e consolidatasi nel corso dei secoli successivi a spese della Cattolicità romano/europea, che si è vista soppiantare dall’Inghilterra e dagli Stati Uniti d’America, due Superpotenze fondate su tre pilastri ideologico/finanziari: il Protestantesimo, la Massoneria e il Giudaismo talmudico o post-biblico, che si ostina a non riconoscere la Divinità di Gesù e la SS. Trinità, ossia i dogmi fondamentali del Cattolicesimo.
….Ma le sorprese non son finite.


Lo sbalordimento più amaro e in un certo senso più rivelatore (da cui dobbiamo trarre le conclusioni attualmente più importanti per i Cristiani che in questi tempi apocalittici vogliono mantenere la Fede di sempre) è stata quella di apprendere chi sono i “Prelati” vicini e sostenitori del “Dignitatis Humanae Institute”: il card. Francis Arinze, Walter Brandmueller, Raymond Burke, Malcom Ranjith, Robert Sarah, Angelo Scola, Elio Sgreccia e Raffaele Martino.


In breve (quasi) tutti coloro che 1°) sostengono la Messa tradizionale, nello spirito del Motu proprio Summorum pontificum del 7. VII. 2007 di Benedetto XVI; 2°) si oppongono alle aperture “teo/democratiche” di papa Bergoglio in materia di morale matrimoniale e di politica filo extracomunitaria."

Anna

fabriziogiudici ha detto...

@Anna

Calma. Intanto qui c'è la lista di tutti i personaggi coinvolti (c'è anche il cardinal Zen):

http://www.dignitatishumanae.com/index.php/1055-2/

Poi vedo che l'Istituto ha scritto questo documento come punto di partenza, che di fatto è un modo per riformulare ogni dichiarazione sulla dignità umana (oggi presente in documenti più o memo massonici, come quelli dell'ONU) instaurandola i Cristo.

http://www.dignitatishumanae.com/index.php/declaration/

Poi vedo un po' di risposte sull'attività dell'istituto, e non ci vedo niente di ecumenico, ma molta politica e principi non negoziabili:

http://www.dignitatishumanae.com/index.php/about-us/faq/

Mi spiace che la Certosa veda sparire la presenza dei monaci, ma questa non è una novità perché si sapeva da tempo. Per il resto, io direi che sono buone notizie.

Anonimo ha detto...

@ fabriziogiudici

ti ringrazio della segnalazione, purtroppo é in inglese

approfitto per inserire il link da cui ho tratto l'acitazione sopra (articolo di don Nitoglia)

avevo dimenticato il link

https://apostatisidiventa.blogspot.it/2018/03/in-mezzo-due-fuochi.html#more

Anna

fabriziogiudici ha detto...

@Anna

Il sito è purtroppo solo in inglese, ma la "Dichiarazione..." di intenti su cui si basa l'istituto è disponibile in varie lingue, tra cui l'italiano:

http://www.dignitatishumanae.com/documents/Universal%20Declaration%20of%20Human%20Dignity(IT).pdf