mercoledì 14 marzo 2018

Un'Italia divisa ostaggio del politicamente corretto. Ma non tutti ne sono succubi

Lo stesso Bergoglio non cessa di bombardarci [qui] con il suo mantra pro immigrazione selvaggia, che è invasione. Che taccia una buona volta su questo e su altri temi da ONG e si occupi piuttosto della salus animarum e del genocidio dei cristiani in Medio Oriente mentre l'Europa importa sempre più islamici e già sta facendo i conti con sacche di ingovernabilità sempre più diffuse. 

L’accusa di razzismo e xenofobia, negli ultimi tempi, è quella che si sente con maggiore frequenza.

Ѐ cosa buona e giusta denunciare atti che ne trasudino l’essenza, ma la sensazione è che ogni pensiero diverso da quello dell’accoglienza sfrenata venga additato come razzista o discriminatorio.

A suscitare polemiche, e dividere il Paese, è la decisione dell’armatore di Moby e Tirrenia. Questi ha sempre considerato la forza della sua azienda la quasi totale esclusività di lavoratori italiani.
Ora che, però, ha pubblicato l’inserzione pubblicitaria vantandosene, ha suscitato aspre polemiche sui social.
E’ una strategia di allineamento al governo leghista? Per molti si.

Sicuramente non è un esempio di integrazione e non lascia spazio ai fraintedimenti: “Il nostro personale? È tutto italiano“.
Sul web è scoppiato il caos: “boicottiamo le navi di Vincenzo Onorato”, ha tuonato qualcuno.

Giorgia Meloni ha le idee chiare sul caso, come si evince dal post pubblicato su Facebook:

A ben interpretarla, la campagna pubblicitaria di Onorato aveva lo scopo di combattere la concorrenza della Grimaldi che, da qualche anno, aveva iniziato ad assumere stranieri a dismisura, con contratti “da schiavi”. [Fonte - La Stampa]

33 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Vincenzo Onorato io la ringrazio per quanto fa per la sua nazione e i suoi connazionali , le sono vicina e preghero' per lei S.Giuseppe .

Anonimo ha detto...

OT.
Oggi tutti a ricordare Hawking. Ma se a prevalere fosse stato il paradigma della "qualità della vita", la scienza e l'umanità lo avrebbero perso molti anni fa.

Anonimo ha detto...

Differenza tra Bergoglio e Ratzinger in merito a migrazioni di massa e globalizzazione (Diego Fusaro).
È meglio risolvere i problemi nelle terre di origine dei migranti affinché nessuno sia COSTRETTO a migrare, oppure è meglio accogliere i migranti favorendo indirettamente chi costringe a migrare?...
Diego Fusaro
https://www.youtube.com/watch?v=QXvGQxIAb9g

Io ho votato per lei . ha detto...

ORBAN RIMPATRIA L’ORO UNGHERESE. BUONSENSO NELLA GENERALE PAZZIA.
https://www.maurizioblondet.it/orban-rimpatria-ungherese-buonsenso-nella-generale-pazzia/

Gentile Sig,ra Meloni , questa e' una notiziona su cui lei puo' lavorare molto .

mic ha detto...

Credo che Giorgia Meloni non ignori la notizia. In ogni caso ho segnalato...

Bavaricus ha detto...

Benissimo, volevo andare in Sardegna quest'anno: ora so che navi devo scegliere.

Rr ha detto...

Da chi ha dovuto per anni viaggiare su Tirrenia prima (solo personale campano e qualche Libure, pochi Sicilian, no Sardi, ed era allora una compagnia pubblica, statale) e poi su navi di Onorato, un consiglio: non sscaldiamoci più di tanto a inneggiare al suddetto ONorato.
Ci siamo già dimenticati la tragedia della Moby nel porto di Livorno, per la quale si sospettò un coinvolgimento della malavita organizzata
(camorra ?)

Anonimo ha detto...

https://ilsapereepotere2.blogspot.it/2018/03/chemio-addio-grazie-unidea-sassarese.html

Anonimo ha detto...

Sua Eminenza Cardinal Ravasi suggerisca al Papa di far bruciare tutte le Bibbie in italiano e di tornare all'anno di grazia 1470, un anno prima della prima traduzione nella nostra lingua della Parola di Dio. Solo così la sua interpretazione invasionista del libro dell'Esodo (vedi intervista apparsa ieri sul Giornale) potrà apparire vagamente credibile. Finché il libro che narra l'uscita degli Ebrei dall'Egitto sarà comprensibile a tutti, tutti potranno verificare che è un testo ferocemente monoculturale. Di più, monoreligioso: “Quando il mio angelo camminerà alla tua testa e ti farà entrare presso l'Amorreo, l'Hittita, il Perizzita, il Cananeo, l'Eveo e il Gebuseo e io li distruggerò, tu dovrai frantumare le loro stele”. Altro che dialogo! Altro che accoglienza! L'Esodo è il libro della pulizia etnica: “A poco a poco li scaccerò dalla tua presenza […] essi non abiteranno più nel tuo paese, altrimenti ti farebbero peccare contro di me”.
Ovviamente si può essere marcionisti seguendo l'eresia di Marcione che immaginava il Dio dell'Antico Testamento malvagio e diverso dal Dio del Vangelo. Ma allora l'Antico Testamento non va più citato se non per condannarlo oppure, ipocritamente, gesuiticamente, va seppellito dentro qualche lingua morta, il latino o ancor meglio il greco antico (ideale sarebbe l'aramaico). Affinché i cardinali continuino a parlare, il Signore sia messo a tacere.
(cit. Camillo Langone)

mic ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/accelerazioni/

""Trump ha cacciato Tillerson e l’ha sostituito con Mike Pompeo, capo della CIA. Il motivo è che Tillerson non era a favore del rigetto, da parte americana, del patto sul nucleare con l’Iran; il che significa che hanno vinto i neocon, che la guerra a Teheran tanto desiderata da Sion si sta avvicinando (Netanyau era venuto a chiederla pochi giorni fa in USA). La nomina di Pompeo significa che anche la guerra in Siria continuerà e anzi avrà un’escalation: i j vogliono la rivincita. Mentre Tillerson viene cacciato senza nemmeno una letterina di addio, John McEntee, assistente personale del presidente, è stato accompagnato fuori dalla Casa Bianca dalle guardie, che gli hanno impedito anche di raccogliere i suoi effetti personali.
Come ha scritto Zero Hedge, la Casa Bianca di Trump sta perdendo un alto membro dello staff ogni 17 giorni.
[...]
E l’Europa? Ha come ministro degli Esteri la Mogherini, che non ha mai avuto alcun mandato democratico, che è stata messa a quel posto da Renzi, ed esegue gli ordini della NATO. E infatti l’europa tutta ha di nuovo prorogato le sanzioni alla Russia. La cancelliera MERKEL, che guida tutti noi, ci porta alla terza guerra mondiale nella speranza che Trump non metta i dazi sulle BMW e le Mercedes, e la Germania mantenga il surplus commerciale. Con Gentiloni che mai nessuno ha eletto e obbedisce alla Clinton, e resta in carica per gli affari correnti – è sicuro che finiremo nella guerra. E’ affare corrente, ormai.""

Continuiamo a pregare il Santo Rosario per l'Italia (e non solo) perché queste sciagurate decisioni si allontanino.

Anonimo ha detto...

Cara Mic , continuiamo a pregare per l'Italia e per l'Europa, perchè non subisca una islamizzazione forzata, islamizzazione che ci porterebbe indietro di secoli. Ricordiamoci che nell'Europa islamica noi saremmo solo dei dhimmi, dei sottomessi alle loro leggi.
Quanto agli scritti di Blondet, direi di maneggiarli con estrema cura. La sua visione della vita ci riporta indietro di secoli, ai tempi bui in cui la Spagna fu liberata dagli arabi e dagli ebrei, ma non fu una faccenda indolore : agli ebrei fu data la possibilità di andarsene all'estero o di convertirsi al cristianesimo. Se qualcuno non accettò l'una o l'altra di queste condizioni, fu semplicemente messo al rogo. La Spagna della fine del '400 fu piena di roghi di ebrei. E gli scritti di Lutero, di poco posteriore, sono terribili contro il popolo ebraico . Noi italiani siamo ignoranti : per noi, anche per quelli che hanno fatto il Liceo, Lutero è solo un frate agostiniano che , toc, toc, toc, inchiodò le sue tesi sulla porta della cattedrale di Wittemberg : non ne sappiamo di più. Possiamo al massimo aggiungere che lasciò il monachesimo per sposarsi. Ma dagli scritti di Lutero, carissima Mic, si arriva dritti dritti allo sterminio degli ebrei che chiamiamo shoa.
Preghiamo quindi per l'Occidente tutto, quell'Occidente che non ha voluto scrivere le sue radici ebraico-cristiane nella sua possibile costituzione.

Anonimo ha detto...


ma quali sono le fonti di Blondet? Zero Hedge chi sarebbe?
la cosa veramente grave con i nostri governanti attuali non è tanto la
mancanza di "mandato democratico" quanto la loro pressoché assoluta
nullità, sia sul piano della preparazione sia su quello della
personalità. Sembrano il politicamente corretto
in formato ectoplasma. Le varie donne ministre della presente gestione
sembrano poi tra le peggiori mai viste, al governo.
Z.

Anonimo ha detto...


L'Esodo, libro terribile

L'Esodo è un libro terribile. Dio in persona ordina lo sterminio e la
sottomissione dei popoli pagani. Per punirli dei loro peccati, la
loro terra è data agli israeliti. Un libro angoscioso, che esaltava
tuttavia gli Zeloti. E si capisce. Credo sia stato interpretato dalla
esegesi cattolica nel senso di un evento isolato, un castigo divino
permesso da Dio a vantaggio del popolo da Lui al tempo eletto, per
far vedere la sua giustizia a chi viola le sue leggi. I costumi di
quei popoli erano infatti corrotti. Come a Sodoma e Gomorra. E una
simile punizione non si abbattè su Israele dopo il rigetto del vero
Messia e i crimini commessi dagli Zeloti? Viene pertanto da chiedersi:
quale sarà il castigo che si abbatterà sulla Chiesa apostata attuale e
corrottissima nei costumi e sulle nostre società, nelle stesse condizioni,
anche per colpa di questa Chiesa? Quello annunciato nelle visioni private
ai veggenti di Fatima?
In ogni caso va respinta l'interpretazione del libro dell'Esodo degli
ebrei estremisti, come se Dio avesse eletto il popolo ebraico a giustiziere
degli altri popoli e concesso loro di dominare tutto il mondo, con
l'uso della forza. Il trattamento subito dai pagani della Terra Promessa,
l'hanno poi subito gli stessi ebrei,in punizione dei loro peccati contro Dio.
X.

irina ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/paese-recuperi-dialogo-e-serve-guida-politica-1504849.html

Leggere per credere.

Anonimo ha detto...

https://www.ecodibergamo.it/stories/bergamo-citta/vieni-a-rubare-se-va-maleti-fai-24-ore-in-cella-poi-esci_1272384_11/

Anonimo ha detto...


Errore: non al libro dell'Esodo mi riferivo ma al Deuteronomio

Mi ha tratto in inganno il riferimento all'Esodo dell'intervento
precedente, al passo dove si annunciano le cose che verranno narrate
in dettaglio nel libro del Deuteronomio.
Nell'Esodo solo gli Amaleciti "vengono passati
a fil di spada".
X.

Anonimo ha detto...

... In sostanza, la Grecia deve cedere gli ultimi beni, in cambio di euro per pagare il suo enorme debito (soldi a debito per pagare un altro debito…ti si è accesa la lampadina?). In effetti, i precedenti negoziati bail-out hanno rivelato che tutti i beni pubblici della Grecia sono valutati in il 50 miliardi di euro, una cifra che impallidisce in confronto al prezzo dei prestiti necessari per il pagamento del debito scaturito anche dai precedenti salvataggi, 90 miliardi.
Il piano ha semplicemente continuato la forzata “privatizzazione volontaria” della Grecia – un eufemismo per la sua schiavitù verso l’Unione europea e i suoi Stati più potenti, anzi la Germania!. Dal momento che dagli ultimi due salvataggi i tedeschi hanno beneficiato al massimo da questa privatizzazione, prendendo il controllo dei suoi aeroporti, porti, porti turistici e servizi idrici . Ancora una volta, la Germania si è imposta per essere il più grande beneficiario del prossimo salvataggio, con multinazionali e altri stati che hanno intenzione di partecipare al bottino finale della Grecia. Questa, anche se non sentite gli spari, è guerra! E miete le sue vittime nelle strade. Unione Europea, già il termine unione dovrebbe far intendere la fratellanza tra gli Stati e invece è solo un covo di avvoltoi pronti a cibarsi dei resti delle nazioni più deboli.

http://www.italiapatriamia.eu/2018/03/la-grecia-deve-cedere-oro-e-patrimonio-immobiliare-in-cambio-di-piu-debito-e-austerita-io-lo-chiamo-saccheggio/

storico ha detto...

Se qualcuno non accettò l'una o l'altra di queste condizioni, fu semplicemente messo al rogo. La Spagna della fine del '400 fu piena di roghi di ebrei.
Queste righe sono un falso CLAMOROSO.
Praticamente TUTTI gli Ebrei scelsero o di andarsene (e furono risarciti per i beni persi) o di convertirsi (e spesso FINSERO di convertirsi e continuare a praticare forme curiose di sincretismi giudaizzanti in segreto ed in alcune vallate più del Portogallo che della Spagna, in verità, c'è chi lo fa ancora oggi). Quei pochissimi che non accettarono né l'una né l'altra, furono lasciati relativamente in pace per circa un secolo. Su di loro l'inquisizione non aveva giurisdizione. Salvo che non fossero propri i rabbini a chiederne l'intervento contro coloro che professavano tesi da loro reputate eretiche. Coloro che venivano processati e non sempre condannati, e non sempre al rogo, era i falsi converiti. Quando, in occasione di una invasione francese Ebrei, cripto-Ebrei (i "Maranos") e cripto-islamici (i "Moriscos") fecero causa comune con l'invasore, in quei frangenti furono proprio espulsi (quasi) tutti.

Anonimo ha detto...


Dritti, dritti magari no

I libelli di Lutero contro gli ebrei sono terribili. Ma non è che fossero più violenti
di altri: Lutero si scagliava sempre con estrema violenza contro tutti
quelli che si opponevano al suo "verbo". Per esempio, i contadini ribelli, che vota alla sterminio allo stesso modo degli ebrei e, a ben vedere, dei "papisti".
L'antisemitismo di Hitler e dei suoi era qualcosa di sinistramente nuovo.
Si alimentava alla subcultura esoterica di tipo teosofico (madame Blavatsky etc) praticata da quelle correnti che, fortemenete anticristiane, cercavano l'uomo "ariano" puro nella lontana India, nel Tibet, in quanto sedi di una supposta sapienza e tradizione primordiale, prodotta da un uomo "astrale". Questo filone si mescolava poi con altri, ad esempio il socialdarwinismo. Le componenti "magico-esoteriche" della visione del mondo nazista sono state ampiamente scandagliate.
Notava lo storico tedesco Hillgruber che, mentre per la vecchia classe dirigente conservatrice tedesca, non particolarmente antisemita, la guerra era intesa come una "revisione" di Versailles che riportasse la Germania in una posizione di potenza egemonica al centro dell'Europa, conformemente agli obiettivi della I gm; per Hitler, invece, l'egemonia tedesca imposta dalla guerra doveva produrre un rinnovamente razziale dell'intera Europa grazie a evacuazioni-trasferimenti di popoli su vasta scala, secondo gli antichi disegni dei pantedeschi. Però per Hitler, di questo "rinnovamento" lo sterminio dell'ebraismo europeo doveva essere un passaggio fondamentale! Qui entriamo nel mysterium iniquitatis, che, comunque, nel XX secolo non si è rivelato solo con il nazismo, sia chiaro.
Possiamo dire che abbia iniziato il suo corso storico con il bolscevismo al potere, per consolidarsi con Stalin e poi con Hitler, e concludersi con le due bombe atomiche sganciate sul Giappone, a guerra in pratica vinta dagli Alleati.
Per ciò che riguarda certi interventi di Blondet, sembra esserci in lui una sorta di preconcetto antiisraeliano.
X

fabriziogiudici ha detto...

A leggere il Blondet che vedo spesso riportato, molte volte mi pare ossessivo su certi temi, come Francesco sugli immigrati, e disposto a citare qualsiasi fonte, pur priva di fondamenti reali, per sostenere la propria tesi.

A me francamente che Trump faccia fuori un sacco di collaboratori, di per sé, non può fregare di meno: è molto difficile capire cosa ha realmente in testa, però sappiamo che deve combattere non solo contro il partito democratico, ma anche contro parte di quello repubblicano. Dare responsabilità a certe persone e poi "bruciarle" può essere una tattica per togliersele di mezzo. Non fa una vita facile, Trump, non può comportarsi come un presidente normale, io non so cosa abbia in testa e quanto sia bilanciato il suo convincimento su certe cose e il suo ego, comunque finora ha provato di essere tutto tranne un cretino.

Sulla politica estera, vedremo. Il rischio c'è, ma si parlava di guerra imminente già un anno fa, quando Trump lanciò missili da crociera su una base siriana controlla dai russi, e pochi giorni dopo capimmo che c'era molto fumo e poco arrosto. A me pare che Trump manifesti una falsa ostilità con Putin perché sa che il Russiagate, pur vuoto di questioni giudiziarie, può indebolirlo mediaticamente, specialmente in vista delle elezioni di metà mandato.

Per quanto riguarda Pompeo, Lifesitenews ne è entusiasta, in quanto è sempre stato un pro-lifer convinto.

Rr ha detto...

Aggiungo a quanto scritto da Storico:
L’ invasione araba della penisola iberica fu aiutata grandemente dagli Ebrei ivi residenti che, spesso, non sempre, fecero di tutto per contrastare o impedire la Reconquista.
Non solo in Spagna e Portogallo, ma in molti altri paesi gli Ebrei usavano aiutare gli “invasori”. E non solo nel Medioevo, ma fino ai giorni nostri.

Anonimo ha detto...

Il giornale Avvenire: Migrante morto per fame!....
Il Prefetto di Ragusa: Il Migrante non è morto per fame ma per una malattia terminale!
Ancora una volta, si dimostra che i veri produttori di Fake-news sono proprio i media organici al potere, al fine di colonizzare ideologicamente i cittadini.
Sarebbe ora, che soprattutto chi si professa un giornale "cattolico", la smetta di fare ideologia sul tema degli immigrati.

mic ha detto...

Cito Alessandro Giorgetti su Fb:

"A proposito delle vicende legate alla spia russa nel Regno Unito non posso esimermi dall’osservare, con disgusto ma senza eccessiva sorpresa, la marcata differenza tra l’atteggiamento inglese di oggi nei confronti della Russia e quello di alcuni decenni fa nei confronti dell’URSS comunista. Atteggiamento subito seguito dalla Germania della Merkel, dalla Francia di Macron e dall’Italia di Gentiloni (speriamo ancora per poco). Quando esisteva l’Unione sovietica, guidata da politici criminali, tutti questi Stati avevano un comportamento a dir poco servile nei suoi confronti, sempre alla ricerca di dialogo e prodigo di comprensione. Oggi, nei confronti della Russia, non più comunista, prevalgono l’arroganza e i toni di sfida da guerra fredda, a livelli mai raggiunti negli anni 60, 70 e 80. La cosa, dicevo, non mi sorprende perché l’Europa di allora, debole, paurosa e protetta dall'ingombrante ombrello americano, ha lasciato il posto a un’Eurabia terzomondista e islamofila, che mal sopporta uno stato cristiano ai suoi confini come la Russia, ma ancora più vigliacca di allora nei confronti dei suoi abitanti, lasciati alla mercé di invasori sanguinari, portatori di “culture” inconciliabili con l’occidente. E accanto all'odio nei confronti della Russia, ecco spuntare l’odio nei confronti di quei Paesi, alcuni dei quali per decenni vittime dell’Unione sovietica comunista, che oggi si presentano come unici, autentici europei, rivendicando le loro radici cristiane: Austria, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia. Bene satrapi dell’Eurabia, che mal ve ne incolga."

Anonimo ha detto...

La differenza tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio passa da Europa ed Euroburocrati. A esporla, in maniera tanto diretta quanto brutale, è Paolo Becchi, ospite di Nicola Porro a Matrix. "La Lega ha un programma sovranista che fa gli interessi dell'Italia - spiega il professore, editorialista di Libero -. Il Movimento 5 Stelle è privo di un programma, per questo i poteri forti puntano su Di Maio".

Anonimo ha detto...

Lucia Annunziata:
L'Italia in mano ai populisti non conterebbe nulla in Europa.
Ma... fino ad oggi non le si è dettata l'agenda?

Anonimo ha detto...

In uno Stato di diritto non è normale che l'uccisione di Moro sia raccontata in tv dai suoi carnefici liberi! VERGOGNA!!

Anonimo ha detto...

http://ilfastidioso.myblog.it/2018/03/14/aldo-moro-40-anni-dopo-la-sconvolgente-deposizione-raccolta-da-imposimato-le-forze-speciali-di-dalla-chiesa-stavano-per-liberare-moro-ma-una-telefonata-dal-viminale-li-fermo/

Anonimo ha detto...

Moro era quello che per ambizione rese lecita la svendita dei valori cattolici in politica, in favore di quei comunisti che lo uccisero e che oggi lo ricordano senza il minimo pentimento, col beneplacito dei media , a prova plastica di quanto effettivamente valga la sua cosiddetta eredità.
Pace all'anima sua, morte tremenda la sua e quella della scorta, ma ricordiamocelo. Moro era ciò che sarebbe stato Renzi se fosse stato Renzi quarant'anni fa.
Cit. Massimo Micaletti

mic ha detto...

quei comunisti che lo uccisero

Credo che i comunisti, cioè le BR, siano stati gli esecutori. I mandanti vanno cercati altrove...

Anonimo ha detto...

Busto Arsizio, piazza Manzoni. Due anziane sorelle (67 e 84 anni) passeggiano quando si avvicina una giovane "risorsa" ubriaca. Sferra un pugno alla più giovane ma dopo qualche metro, insoddisfatto, torna indietro e spintona violentemente la più anziana. Questa cade e batte violentemente la testa per terra. Il tutto accadeva il 16 novembre scorso. Da allora l'anziana signora era ricoverata al Niguarda per emorragia celebrale fino ad entrare in coma ed oggi è deceduta.
La risorsa, romeno, era da poco arrivato a Varese dopo essere stato allontanato da Como a seguito di un Foglio di via.
La domanda è semplice: a cosa serve allontanare un delinquente da una Provincia se questo va a delinquere da qualche altra parte in Italia?
Pene certe ed espulsioni ancora più certe! Stiamo diventando il paradiso dei delinquenti di mezzo mondo!
Nessuna manifestazione? Nessuna fiaccolata? Nessuna indignazione? Nessuna presenza istituzionale al funerale? Oppure sono cose che meritano solo i futuri italiani?
http://www.informazioneonline.it/aggredita-per-strada-muore-in-ospedale-dopo-quattro-mesi/

Anonimo ha detto...

Il card. Giuseppe Siri così descrisse il suo incontro con Aldo Moro: "Quando venne a trovarmi per spiegarmi la sua idea di centrosinistra, non lo presi a schiaffi solo perché le mie mani sono consacrate. Purtroppo, solo dopo che era andato via, mi ricordai che i miei piedi non lo sono".

irina ha detto...

@Anonimo
17 marzo 2018 00:57

Questo l'ho letto anch'io. Perchè? mi sono chiesta. Perché, mi sono risposta, forse il cattolicesimo dell'onorevole Moro stava considerando ormai imprescindibile la trasformazione delle pietre in pane. La vita spirituale è difficile ed irta di pericoli, di confusioni e di fraintendimenti. Quasi tutti i pensieri di Moro, letti in questi giorni, sono da sottoscrivere ma, piano piano, mi par di intuire la ragione della reazione del card. Siri, che comprese l'errore, con il quale noi ancora ci stiamo confrontando, in particolare nel presente pontificato. Questo per quel che riguarda esclusivamente il nostro campo. In questa strage poi dal punto di vista politico agito, mi sembra di capire che vi è entrato il mondo intero.

I devoti di Padre Pio ha detto...

I devoti di Padre Pio sanno bene che il Frate del Gargano si espresse spesso con Aldo Moro, più o meno nei termini seguenti: "Smettila di fartela con i Rossi (anche quelli che sembrano "stinti" lo sono) altrimenti farai una fine peggiore di quella di Mussolini".