sabato 10 marzo 2018

ABBIAMO DAVVERO ESAGERATO – Alberto Bagnai

Approfondimenti da non trascurare.
Alberto Bagnai professore associato di politica economica all’Università Gabriele d’Annunzio su Byoblu, per la prima volta da Senatore della Repubblica. Sinistra, Euro, Europa e censura dell’informazione sotto la falsa bandiera delle Fake News, che ha ormai raggiunto un tale livello da non lasciare dubbi: abbiamo davvero esagerato.
Ma il censore perde, sempre. Così come la lezione appresa in questi ultimi anni di battaglia contro il pensiero unico conduce a una certezza: non c’è bisogno di prostituirsi, perché si può fare politica dicendo di no e difendendo la verità contro il muro dei media e dei mediocri.


In attesa di altre fonti, per ora cito Wikipedia. E qui il suo blog.

34 commenti:

Anonimo ha detto...

Secondo Casaleggio e Grillo ci sarà una «Terza guerra mondiale dell'informazione». L'umanità si ridurrà a un miliardo di persone, ridotte a un codice digitale e sottomesse alla dittatura della Rete. Possibile che gli italiani non si rendano conto che chi ispira il M5S sono dei folli?

Ogni partito o movimento politico, al pari di ogni ideologia o religione, hanno dei testi di riferimento che illustrano e spiegano le idee su cui si fondano e gli ideali a cui aspirano. Nel caso del Movimento 5 Stelle possiamo individuarli nella produzione scritta, orale e audiovisiva dei suoi due co-fondatori: l'imprenditore informatico legato alla grande finanza globalizzata Gianroberto Casaleggio e il comico Beppe Grillo.

Sin dal 28 maggio 2005, tre giorni dopo l'inaugurazione del suo blog, Grillo si definì «un partigiano della Terza guerra mondiale, quella dell'informazione». Il 12 ottobre 2005 in un post parlò di “democrazia diretta” garantita dalla Rete, dove la «cittadinanza digitale» sarà «il primo diritto di ogni persona».

Il concetto di «Terza guerra mondiale dell’informazione» e la prospettiva della «cittadinanza digitale» sono argomentati in un video dal titolo «Casaleggio e il suo nuovo Ordine Mondiale Gaia» (http://www.youtube.com/watch?v=JodFiwBlsYs) diffuso nel 2008. È una chiara apologia della dittatura informatica.
Il video, in inglese e didascalie in italiano, dice: «Gaia, un ordine mondiale è nato oggi.»
«Il 14 agosto 2054, conflitti razziali, conflitti ideologici, conflitti religiosi, conflitti territoriali, appartengono al passato. Ogni uomo è un cittadino del mondo soggetto alle stesse leggi. Internet è stato il veicolo del cambiamento attraverso le comunicazioni, la conoscenza e l’organizzazione a livello planetario».
Queste le tappe:
«2018 il mondo è diviso in 2 aree maggiori: l’Ovest con la democrazia diretta e libero accesso ad Internet; Cina, Russia e Medio Oriente con una dittatura Orwelliana e l’accesso ad Internet sotto controllo.
2020: inizio della Terza guerra mondiale che durerà 20 anni. Riduzione della popolazione mondiale ad 1 miliardo di persone.
2040: l'Occidente vince; la democrazia della Rete trionfa.
2047: ognuno ha la sua identità in un network sociale e mondiale creato da Google di nome Earthlink; per essere tu devi essere in Earthlink o non avrai identità, non è più richiesto un passaporto.
2050: Brain Trust, un'intelligenza sociale collettiva permette alle persone di risolvere problemi complicati all’ordine del giorno condividendo ogni tipo di informazioni e dati on line.
2054: prima elezione mondiale in Rete per un governo mondiale chiamato Gaia che verrà eletto. Le organizzazioni segrete vengono proibite. Ogni uomo può diventare presidente e controllare le azioni del governo attraverso la rete. In Gaia partiti politici, ideologie, religioni, spariscono. L’uomo è il solo proprietario del suo destino. La conoscenza collettiva è la nuova politica».

Cari amici, mi rivolgo a tutti gli italiani e in particolare ai circa 11 milioni di italiani che lo scorso 4 marzo hanno votato per il Movimento 5 Stelle: ci rendiamo conto che stiamo affidando il nostro destino, il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti, a dei folli che vorrebbero imporre la dittatura informatica, concepire la Rete come il nuovo dio unico da adorare, ridurre la persona a un codice digitale, prospettare un Nuovo Ordine Mondiale dove a governare sarà una «intelligenza sociale collettiva», immaginare che per conseguire questo ambitissimo traguardo la popolazione mondiale dovrà essere decimata da guerre con armi di distruzione di massa passando dagli attuali sette miliardi di persone a solo un miliardo di persone?
Possibile che non vi sorga il dubbio che chi veramente ispira e guida il Movimento 5 Stelle abbiano perso il lume della ragione, il sano amor proprio e il legittimo interesse che ci porta a salvaguardare la nostra umanità depositari dei valori inalienabili della vita, della dignità e della libertà?
(Magdi Cristiano Allam)

Januensis ha detto...

Non ci sono solo Grillo e Casaleggio come fondatori del Movimento 5 stelle. Dobbiamo aggiungere i "vicini di casa". Ovvero la famiglia Sansa. Il Giudice Sansa possiede la villetta contigua a quella di Grillo. Il Giudice Sansa ha sempre avuto una notevole passione per la politica, passione che lo ha portato a scrivere per anni su Famiglia Cristiana e, successivamente, negli anni immediatamente successivi a Tangentopoli, al governo della città di genova, in qualità di Sindaco. E' stato un buon Sindaco, ma il partito comunista (forse già con un altro nome) non volle ricandidarlo dopo il primo mandato. Sansa cercò di presentarsi con una lista autonoma, fatta, così mi sembra di ricordare, di personalità eccellenti. Ma non sfondò. Solo anni dopo, ed in modo totalmente diverso, cioè con l'utilizzo dell'informatica e la creazione del blog, Grillo dette inizio alla breve storia del movimento 5 stelle. Ora il giudice Sansa ha un figlio : Ferruccio, giornalista. Per la precisione del Fatto quotidiano. Anche Ferruccio Sansa appoggia le imprese del suo "vicino di casa" e gli garantisce il supporto del "Fatto quotidiano".
Marco Travaglio fa concorrenza al Casaleggio come mente eccelsa a cui nessun membro del Movimento può rivolgere critica alcuna poichè è lui a criticare tutto e tutti.

Anonimo ha detto...

Dittatura informatica...... Se si puó fare, qualcuno lo farà...... Cinquestelle o meno, o loro o altri, indipendentemente se li votiamo o no.

Silente ha detto...

Scrive un anonimo delle 11:34: "Possibile che gli italiani non si rendano conto che chi ispira il M5S sono dei folli?".
Ecco, questo è il punto. Al di là delle cravatte (peraltro pessime) di Di Maio, e delle represse pulsioni "populiste" (termine che non va demonizzato, ma che non è politologicamente applicabile ai pentastellati) di un De Battista, i Cinque stelle vengono dall'estrema sinistra, e di estrema sinistra sono. Vengono dai NoTav, dai NoTep, dai NoTem, dai Notutto, dai terroristi contrari a ogni grande opera pubblica, dagli ecologisti "profondi" che odiano l'uomo ed esaltano Gaia, nuova divinità pagana e antiumana, dai sostenitori di un parassitario, assistenziale, assurdo, insostenibile, immorale "reddito di cittadinanza" generatore di fannullaggine e assenteismo sociale. Vengono dai criminali centri sociali che devastano le nostre città, sostengono una presunta "decrescita felice", mutuata da disgraziati autori francesi, attuabile solo da una feroce dittatura egualitaristico-ecologista che ci priverebbe di ogni diritto. I cinquestelle (e il loro pensiero è estremamente chiaro in Casaleggio), auspicano un rifiuto anarchico e nichilista della cultura tradizionale europea, bianca e cristiana (sono a favore di una immigrazione incontrollata). Se vi sono cattolici che li hanno votati, o sono dei traditori, o sono degli imbecilli.

Anonimo ha detto...

"ma il Signore aveva altri progetti..." : ricordate le parole della beata Katharina Emmerich? queste parole, seppur riferite alla strana Chiesa dei due papi, dove tutti erano ammessi (eretici, islamici, ebrei, buddisti, atei, ecc.), tutti tranne i veri cattolici, possono benissimo essere applicate al folle progetto satanico dei pentastellati; sempre di ribellione luciferina al Creatore si tratta infatti, sempre lo stesso "non serviam", sia che provenga da politici o falsi religiosi; di conseguenza, il loro destino non potrà che essere identico : sconfitta da parte dell'Onnipotente, contro il quale (e contro la Sua SS.ma Madre, l'Immacolata Vergine Maria) nulla essi possono, e dal Quale saranno respinti nel loro vero regno, l'inferno, dove faranno compagnia in eterno a loro capo, Satana.
Christus Vincit ! Deo Gratias ! L. J. C.

Rr ha detto...

Silente,
standing ovation !

Anonimo ha detto...

Sono lieto che una persona seria, nonché un grande economista non legato ad alcuna ideologia, entri in senato.
Era ora.

Anonimo ha detto...

complimenti vivissimi a un economista serio e molto preparato per la sua,rara avis,onesta' intellettuale.
Intelligenza e volonta' hanno suggerito al prof.un mutamento prospettico radicale che certamente gli provocano dileggio e boicottaggio.
La capacita',sicuramente sofferta,di vincere l'orgoglio ferito e gli stereotipi(questi certo!)
polemici lo rendono meritevole di stima e fiducia.
Giampiero

Silente ha detto...

Aggiungo qualcosa sui Cinquestelle a seguito del mio precedente messaggio: Di Maio ha detto: non siamo di destra né di sinistra. Falso. Hanno votato ovunque, con la sinistra, mozioni antifasciste e antirazziste. A Torino, governata dai 5 stelle ma anche in altre città, con il consenso dei pentastellati, sono state approvate oscene mozioni per vietare ogni spazio ai "fascisti", ai "razzisti", agli "omofobi". In sostanza, vogliono vietare ogni spazio pubblico a chi non è di sinistra: CasaPound, Forza nuova, ma anche Lega, Fratelli d'Italia e i cattolici a favore della famiglia. Al bus delle associazioni per la famiglia nella Torino pentastellata della Appendino è stato negato l'ingresso in città.
Avevano dato la loro diponibilità all'approvazione della miserabile legge dello ius soli e, comunque, si sono sempre detti a favore dell'invasione più selvaggia di negri e musulmani . Non solo: si sono sempre dichiarati divorzisti, abortisti, a favore del genderismo e dell'omosessualismo, dell'utero in affitto. E poi suicidari (hanno votato a favore della legge a favore di una forma mascherata di eutanasia). Insomma, una sorta di partito radicale di massa, che sostituisce, nella sua funzione mondialista e anticattolica, il vecchio e bolso Partito Democratico, con il Partito Radicale, aiutato, nella sua totale inconsistenza di votanti, dal mondialismo tipo Soros, a fare da regista occulto.
Quindi confermo: i Cinque Stelle sono di estrema sinistra. E se qualche cattolico li ha votati, come ho già detto sopra, o sono dei traditori, o sono degli imbecilli, degli ingenui che, per legittima rabbia contro il regime
che ci opprime, hanno votato per chi, in realtà, non solo è organico al regime stesso, ma vuole renderlo ancora più oppressivo, statalista, tassatore, assistenzialista, parassitario, ostile alla libera impresa e alla libera imprenditoria, lassista e antietico da un punto di vista morale.
Quindi un cattolico non può, in nessun modo, votarli.

Anonimo ha detto...

Fino a una settimana fa hanno provato a dividere gli italiani fra fascisti e antifascisti. Attenti ora a non calcare la mano su questa storia del riscatto del Sud contro il Nord.
Sono le due serpi che l'Italia non riesce a decapitare. Insistere in questa sterile contrapposizione e cadere sempre nella trappola delle divisioni geografiche, è autolesionistico perchè oltralpe ci sono avvoltoi che aspettano solo di calarsi sulla carcassa dell' Italia.

Silente ha detto...

Grazie, cara Rosa. Un abbraccio.
Silente

Anonimo ha detto...

RELIGIONE E POLITICA.
- Parleremo poi di PD cattolici e 5 Stelle Cattolici - parliamo ora dei più vicini e più coerenti ... il PDF (fino ad un certo punto però!) - ... - Attenzione a non confondere la fede religiosa con la politica! tutta la Tradizione cattolica - e in parte evangelica e laica - ha posto questa definizione: distinguere per unire senza confondere e senza dividere! Distinguere Fede e Politica senza confonderle (come fanno di solito i praticanti e i clericali) e senza dividerle ( come fanno i modernisti e i laicisti) - ... Qui diamo solo un "giudizio politico" (non personale! e l'ho già detto: qui non facciamo i Cardiologi o gli psicologi ma solo gli Osservatori e i romanzieri) e non giudichiamo "i cuori delle persone" ... forse il problema è che tu credi che basta dire "io sono un vero cristiano e credo nella famiglia!" affinché questa frase corrisponda alla realtà ... - dunque la Chiesa al riguardo dice, col Concilio di Trento: nessuno può presumere di essere in "grazia di Dio (a meno che Dio in persona non lo abbia misteriosamente rivelato) ... " - noi però possiamo - e dobbiamo - giudicare le azioni che vediamo! Soprattutto le azioni politiche che riguardano il Bene comune della Comunità umana. Ora: Adinolfi non è né stupido né ingenuo. E' una persona capace che si è convertita a Cristo qualche tempo fa. Ma questo non basta per avere ragione nelle cose umane! Non basta essere cristiani per essere Santi e profeti. Come non basta essere cristiani per essere politici, scienziati, poeti, filosofi, meccanici, pasticceri, medici, pittori e Uomini di Stato. Né basta per un'analisi politica senza fede e senza tradizione religiosa. il Capo del PDF sapeva benissimo quello che molti sapevano e che io stesso ho detto ben prima delle elezioni. Che il PDF non avrebbe mai raggiunto il 3 % ed è inutile pretendere da Dio un Miracolo quando non si è fatto tutto quello che si doveva fare per ottenerlo. I miracoli si chiedono. Ma noi dobbiamo fare il giusto che ci spetta. Questo significa combattere la "Buona Battaglia": chiedere tutto a Dio e dare tutto a Dio e ai fratelli. Dare il giusto però, non quello che a noi sembra giusto e piacevole. Adinolfi sapeva benissimo che le cose sarebbero andate come sono andate. Allora perché "ha voluto perdere? Perché non ha contrattato col CD come hanno fatto gli altri leader del Family Day? A mio avviso per questo seguente motivo: perché così ora lui sa quanto potere può avere nelle Prossime elezioni e chiederà il suo "spazio" dentro la coalizione più forte affinché gli diano il Potere che gli spetta e che lui ha ben calcolato gli spettasse. Lui ora ha un "potere di contrattazione personale" più forte di quanto ne avesse prima delle elezioni. Un potere personale però. altrimenti si sarebbe alleato prima. A meno che non voglia contrattare con la Sinistra o addirittura coi 5 stelle. Ma credo di no, anzi spero di no. Gli ingenui si possono inventare quello che vogliono credere. Adinolfi non è ingenuo, è un giocatore d'azzardo professionista e ha già cambiato abbastanza casacche politiche trovandosi sempre dalla parte del vento nuovo. Ma è lo stesso discorso del PDF sulla Famiglia che fa acqua! Dico solo che un Partito che mette al Centro la Famiglia deve mettere al Centro l'eliminazione della Legge sul Divorzio. Ma Adinolfi mai lo ha fatto e mai lo farà. Ha un conflitto di interessi politico. Chi inneggia alla Famiglia ma poi non lotta per eliminare il Divorzio in Italia è un bel furbacchione ... o un ingenuo incorreggibile. E Adinolfi non è un povero ingenuo.
Rosario Del Vecchio

Anonimo ha detto...

Grande BAGNAI !!! “Barattare il diritto a un lavoro con il diritto a un reddito.
Lo chiamano reddito di cittadinanza, ma qui lo chiameremo reddito della gleba. Risparmieremo caratteri, e aderiremo meglio all'essenza del ragionamento. Così come la servitù della gleba legava il colono a un fondo, il reddito della gleba serve a legare i nuovi coloni al precariato”

mic ha detto...

http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/13317357/giorgia-meloni-sergio-mattarella-festa-donna-non-invita-quirinale.html

RR ha detto...

Adinolfi non è ingenuo, è un giocatore d'azzardo professionista e ha già cambiato abbastanza casacche politiche trovandosi sempre dalla parte del vento nuovo.

Personalmente persone cosi non mi piacciono affatto. E tanto meno le voto. Per ragioni politiche, non religiose.
E comunque convertirsi è una cosa, fare il voltagabbana al servizo del neo-vincente, un'altra.

RR ha detto...

Mic,
Giorgia Meloni è "antropologicamente inferiore", si sa. E Mattarella non si smentisce mai.
Ma io, al posto di Giorgia, ne andrei fiera, di non essere stata invitata alla fiera delle belle, ma oche , o brutte, ma utili.

irina ha detto...

Menomale. Un ulteriore segnale che la Signora Giorgia Meloni non è organica a certi ambienti, organici, loro sì,a tutta la gamma dei traditori d'Italia.

Anonimo ha detto...


ha perso poco, Meloni: la c.d. Festa della Donna è diventata ormai una sagra del lesbismo, cosa inevitabile, essendo una "festa" femminista. Vedere l'incredibile manifestazione fatta l'8 marzo a Roma dalla trista Asia Argento e altre manifestazioni consimili nel mondo.
Z.

Januensis ha detto...

Il fatto che Giorgia Meloni non sia stata invitata, mentre lo fu in anni precedenti come dice l'articolo, è un fatto estremamente grave. Speriamo si sia trattato solo di una dimenticanza di qualche segretario addetto agli inviti. Fino ad oggi il nostro capo dello Stato si è dimostrato una persona estremamente corretta : ovvero Sergio Mattarella non avrebbe avuto nessun tornaconto a non invitare Giorgia meloni. Ma chi spera che non ci sia un governo di centrodestra in Italia può aver operato la sua personale "opposizione": Non inviare l'invito può procurare una frattura tra il Presidente ed il centrodestra e questo può favorire chi auspica un governo 5 stelle - PD.
Andando a vedere l'artico sulla Meloni, mi sono imbattuto in un articolo di un giornalista inglese tal Robinson che è andato nottetempo in Via marsala, cioè a destra della Stazione termini per verificare quale fosse oggi la situazione (aveva visto in internet un servizio di Matrix dove una giornalista veniva aggredita in quel punto). E' stato aggredito pure lui ed ha concluso che è per questo che gli italiani hanno votato a destra.

Anonimo ha detto...

Queste stupide feste a comando chi e quando le hanno cominciate ?

Frank ha detto...

Bagnai è un ottimo elemento, ma come Salvini si illude se pensa di poter fare qualcosa stando con Berlusconi...

Anonimo ha detto...

La Caritas diventerà una organizzazione credibile e veramente cattolica quando, pur aiutando gli immigrati nelle loro necessità concrete, denuncerà e si batterà contro il fenomeno dell'immigrazione di massa, cogliendone l'elemento anticristiano e anti-umano dello sradicamento di interi popoli dalla propria terra, della deresponsabilizzazione dei governi che hanno rivendicato il diritto di emancipazione politica, di sfruttamento dell'uomo sull'uomo attuato attraverso forme di truffa sentimentalistica umanitaria e ideologica che mascherano interessi economici e culturali colossali e apertamente anti-cristiani, di tentativo di distruggere i resti di società e civiltà complesse attraverso fattori fomentanti disordini e squilibri sociali, culturali e religiose, a danno soprattutto degli europei e in modo particolare dei ceti sociali più deboli.
Cit. Piero Mainardi

Anonimo ha detto...

#Mentana - "...il centrodestra è prima forza in Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e perfino in Emilia Romagna. Tracciando una linea retta tra il Moncenisio e Gorizia la percentuale del centrodestra sta sempre sopra quota 40. Ha quasi il 47 nei collegi lombardi, il 48 in quelli veneti e il 43 nei friulano-giuliani. Governa tre delle regioni e tra sette settimane dovrebbe conquistare la quarta (si vota in Fvg). Eppure si passa il tempo a discutere sull'ipotesi di un governo 5 stelle con l'appoggio del pd. Ora, è vero che negli ambienti politici e giornalistici, specie romani, si ama discutere di formule politiche più o meno affascinanti prescindendo dai dati economici. Ma davvero qualcuno può pensare seriamente di governare in questa fase il paese tenendo il nord, che ha sulle spalle la maggior parte del Pil (e dell'imposizione fiscale), all'opposizione?"
Cit. Mentana

Anonimo ha detto...

Temo un asse tra M5S, l'estrema sinistra e parte del PD, a partire da Emiliano e Chiamparino. Il peggio del peggio, il marciume sinistro (di cui il movimento è la punta di diamante) che continua a distruggere l'italia e a favorire l'invasione dei barbari.

Anonimo ha detto...

Ma tutti questi rumeni e albanesi in Italia, a che cosa servono? Tolti quelli che sono efferati criminali, gli altri perlopiù fanno male e in nero gli idraulici, gli imbianchini e i muratori, lavori che farebbero (e fanno) anche gli italiani, ma a determinate condizioni sindacali. Molti di loro poi non intendono integrarsi, ma mandano i soldi che guadagnano in patria, dove torneranno, appena avranno i soldi per farsi la casa là. Ciucciano anche loro la vacca Italia, finché non crepa.

mic ha detto...

http://m.ilgiornale.it/news/2018/03/12/londra-costruisce-carceri-in-nigeria-e-imprigiona-gli-stranieri-a-casa/1503916/
A finanziarle i fondi per contrastare l'immigrazione illegale. Così il risparmio è di 40mila euro a detenuto

Anonimo ha detto...

http://ilsudconsalvini.net/cancelliere-austriaco-kurz-e-essenziale-che-tutti-i-migranti-soccorsi-in-mare-siano-rimandati-subito-in-africa/?utm_sq=fpafqd5jfm

Anonimo ha detto...

TRENTO
Non si placa la guerra tra bande di stranieri fra il centro storico di Trento e la zona della stazione e piazza Dante, mercato dello spaccio che viene conteso tra le diverse fazioni.

Ieri pomeriggio in via della Prepositura pare si fossero riuniti alcuni gruppi pronti ad affrontarsi, quando qualcuno ha chiamato i carabinieri.

Alcune decine di stranieri, forse trenta, sono scappati via vedendo arrivare le pattuglie sul posto mentre stavano già dando luogo a un litigio violento.
Da giorni si parla di risse, aggressioni, accoltellamenti tra bande costituite spesso da africani che commerciano in sostanze stupefacenti. A quanto pare si tratta di guerra per il controllo del territorio.

Anonimo ha detto...

La differenza tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio passa da Europa ed Euroburocrati. A esporla, in maniera tanto diretta quanto brutale, è Paolo Becchi, ospite di Nicola Porro a Matrix. "La Lega ha un programma sovranista che fa gli interessi dell'Italia - spiega il professore, editorialista di Libero -. Il Movimento 5 Stelle è privo di un programma, per questo i poteri forti puntano su Di Maio".

Anonimo ha detto...

Bagnai su La7

“Il reddito di cittadinanza proposto dal M5S? In realtà, è un reddito minimo garantito. E sapete cosa è? Sono le riforme Hartz, sono i mini-job, cioè dare pochi soldi alle persone, fissando al minimo il livello del salario di riserva, concetto che chi è a sinistra dovrebbe conoscere, con il ricatto“.
“Il reddito minimo garantito” spiega Bagnai “è il modello adottato dalla Germania per prima, grazie a un simpatico ministro del Lavoro, Peter Hartz, che era il responsabile delle relazioni industriali sindacali della Volkswagen e aveva una serie di interessanti hobby, come andare a trans coi sindacalisti. E lui ha imposto all’Europa un modello di svalutazione del lavoro“.
Marco Furfaro, che prima si era dichiarato favorevole, ritira l'adesione, ma non prima di replicare: “Chi non ha lavoro come fa allora?”.
“Chi non ha lavoro ha un sussidio di disoccupazione e ha una casa finché non gliela togliete con la patrimoniale per finanziare il reddito di cittadinanza“, ribatte Bagnai. “Se leuro è solo una moneta, perché il capitale e i giornali del capitale la difendono così ferocemente? Ricordiamo la Grecia. Furfaro stava ne L’Altra Europa con Tsipras. Cosa ha imparato Furfaro dal crollo e dalla umiliazione di quel Paese? Ha imparato che leuro non è solo una moneta e che la Bce può mettere in ginocchio una intera popolazione senza rispondere a nessuno”.

Anonimo ha detto...

Il governo di Londra userà parte dei fondi destinati al contrasto dell'immigrazione clandestina per costruire carceri in Nigeria.
In questo modo gli inglesi risparmieranno 40 mila euro a detenuto, svuoteranno le patrie galere, assicureranno la certezza della pena e rimanderanno a casa i clandestini.
Non solo: Londra ha già chiuso accordi per il trasferimento di detenuti anche con Albania, Ruanda, Giamaica e Libia.
In Italia un detenuto su tre è straniero.
Tra le cose che il prossimo governo deve fare c'è copiare su questo la Gran Bretagna.
(Giorgia Meloni)

Anonimo ha detto...

"Dio fornisce il vento, ma l'uomo deve alzare le vele".
(S. Agostino)

Anonimo ha detto...

http://m.espresso.repubblica.it/palazzo/2018/03/12/news/cosa-vogliono-fare-i-no-euro-portati-in-parlamento-da-salvini-1.319444

Anonimo ha detto...

https://www.jedanews.it/blog/bagnai-finanza-disoccupazione-comodo/