venerdì 23 marzo 2018

Venerdì 23 marzo. La Preghiera di Riparazione

Ricordiamo che oggi, venerdì, è il giorno dedicato alla nostra Preghiera di Riparazione secondo le modalità, complete delle Litanie del Sacro Cuore, che trovate qui.

Rimaniamo fedeli al nostro impegno nella preghiera di riparazione e continuiamo a pregare perché sia sventata l'introduzione della cosiddetta Messa ecumenica, che vanifica totalmente il Santo Sacrificio, con annesse catechesi dei protestanti nelle nostre Chiese. Per non parlare dei cambiamenti di paradigma che usano il funambolismo linguistico per condurre verso orizzonti inesplorati ma fuori dalla Via maestra.
Preghiamo per come viene contristato il Signore nel nostro Paese e nel degrado ingravescente che lo attanaglia. Poiché Cristo Signore ci ha ammonito che “ senza di Lui non possiamo fare nulla ” (cfr. Gv 15, 5), chiediamo l'intercessione della Vergine, Madre Sua e nostra, perché voglia stornare tutti i pericoli e i mali che lo insidiano in tutti gli ambiti del vivere civile e religioso dove Lui possa tornare a regnare. Preghiamo anche perché il Signore voglia presto darci Santi Pastori che possano guidare i fedeli in questa epoca di smarrimento, di confusione e di empietà e sostenga quelli che si espongono con parresìa.

Per la nostra formazione, proponiamo uno scritto di Don Curzio Nitoglia sull'Apocalisse. Il testo potrà essere scaricato in formato pdf cliccando qui; in tal modo potrete è possibile conservare la biblioteca di letture di formazione.

7 commenti:

mic ha detto...

Sarebbe opportuno anche moltiplicare le preghiere, riprendendo anche il Rosario per l'Italia (lo trovate sulla colonna destra del blog visibile dalla versione web), per sventare le manovre dei guastatori che inficerebbero un governo che consenta un cambiamento di rotta...

Anonimo ha detto...

Córdibus nostris, quǽsumus, Dómine, grátiam tuam benígnus infúnde: ut peccáta nostra castigatióne voluntária cohibéntes, temporáliter pótius macerémur, quam supplíciis deputémur ætérnis.
Signore, infondi, benigno, la tua grazia nei nostri cuori: affinché espiando i nostri peccati con castighi volontari, siamo piuttosto tormentati in vita, che condannati agli eterni supplizi.

irina ha detto...

"... per sventare le manovre dei guastatori che inficerebbero un governo che consenta un cambiamento di rotta..."

Con il voto sui presidenti parte la XVIII legislatura. E riappare Napolitano
Il Tempo 10 min fa

"Da qualche ora Pietro Grasso non è più il presidente del Senato. A succedergli - provvisoriamente, è chiaro - il più anziano componente di Palazzo Madama. Chi è? È l'ex presidente della Repubblica, 92enne: Giorgio Napolitano. Questi, tecnicamente, ricoprirà la carica di presidente provvisorio del Senato. E quindi, seppure per pochi giorni, seconda carica dello Stato dopo Sergio Mattarella...."

Anonimo ha detto...

Non anatemi solo tante lacrime di riparazione .
https://www.facebook.com/groups/ludgerobernardes/permalink/1168396999961414/

Anonimo ha detto...

Rex tremendae maiestatis !
Grazie EP , ne avevo proprio un gran bisogno .
https://letturine.blogspot.it/2018/03/quella-bellezza-inconcepibile-e.html

Anonimo ha detto...

Preparazione alla Confessione generale e promessa al termine della Confessione

https://www.veritatemincaritate.com/2017/12/la-confessione-generale-s-giovanni-della-croce-e-le-abitudini-imperfette/

http://www.veritatemincaritate.com/wp/wp-content/uploads/2018/03/Trionfo_della_DivinaMisericordia_.pdf

Anonimo ha detto...

Adoramus te, Christe, et benedicimus tibi,
quia per sanctam crucem tuam redemisti mundum.