giovedì 22 gennaio 2015

Lettera di un parroco a Papa Francesco

Su segnalazione di Luisa, che ringrazio, traduco il testo che segue dal blog francese Benoit et moi, che lo presenta come una testimonianza che si aggiunge a numerose altre su siti italiani o di sfera  ispanofona e anglofona. 

«Santo Padre,
Un giorno ha detto le è capitato di parlare prima di pensare. Questo è ciò che preoccupa noi sacerdoti che esercitiamo il nostro ministero in un contesto spesso difficile. Ciò fa sì che non facciamo solo fatica a comprenderla ma ci è sempre più difficile seguirla.
Fin da quando è stato scelto per succedere all'apostolo Pietro, non ha mai cessato di pronunciare discorsi offensivi.
Ha lanciato frecciate contro i fedeli che amano la liturgia della Chiesa con dignità, contro i suoi più stretti collaboratori tra i cardinali della Curia, contro semplici sacerdoti, e più recentemente contro i genitori di famiglie numerose. Forse sperava di far ridere confrontandole con i conigli. Ha fatto cilecca: ha avuto un certo successo solo presso i giornalisti desiderosi di "scoop" e che si beffano della Chiesa e sì, al tempo stesso, ha ferito molte famiglie cattoliche.
Papà e mamme son venuti a trovarci, noi, sacerdoti,  a dirci la loro sofferenza. Per chiedere spiegazioni che non sempre riusciamo a dare, incapaci di comprenderla.
Non crede che di questi tempi, i fedeli avrebbe più bisogno del suo sostegno? Non pensa che invece di pretendere di definire un "buon cattolico", un "buon prete", un "buon vescovo," un "buon cardinale di Curia" ... dovrebbe chiedersi se uno dei tuoi commenti malevoli incoraggino i fedeli a rimanere nella chiesa e aiutino i sacerdoti a compiere il loro ministero nella gioia? A sentire i miei confratelli con cui ho contatti frequenti, ascoltando le domande che mi pongono i fedeli del settore parrocchiale - 20 parrocchie - di cui sono responsabile, le posso testimoniare che i suoi attacchi inquietano più che rassicurare e incoraggiare.
Santo Padre, mi permetta di essere diretto: ama lei i fedeli, i sacerdoti, le famiglie? Ammetto di non esserne sempre sicuro...
Fin dalla nostra adolescenza e oltre, quando alcuni di noi hanno scelto di fondare una famiglia, mentre altri hanno optato per il sacerdozio, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI sono stati guide sicure per la nostra generazione. Essi tali rimarranno.
Sia anche lei una guida sicura e non più Papa popolare - questo "bravo ragazzo", come lei stesso ha detto un giorno - che cerca di essere a colpi di formule che fanno male e tweet di nessun interesse.
Mi permetta, per concludere, che le faccia una confessione: quando celebro la Messa del mattino in una chiesa poco frequentata, ho sempre più difficoltà a dire il suo nome nella Preghiera eucaristica. Sappia che ne sono profondamente mortificato, perché non concepisco l'esercizio del mio ministero che nella comunione sincera col Successore di Pietro. Ma da quando l'ascolto, la vedo, la leggo, questa sincerità si sgretola.
I fedeli si aspettano dal Papa la dolcezza che conforta e la chiarezza che guida, non discorsi che destabilizzano o feriscono. Voglia non vietare ai cattolici delle nostre parrocchie - sacerdoti e laici - di accordarle la loro piena e rispettosa fiducia... »

60 commenti:

Anonimo ha detto...

Questo qui non può essere un prete,
non cadete nel tranello

mic ha detto...

Accipicchia, che monitoraggio fulminante!

E cosa fa pensare che non possa essere un prete?

Anonimo ha detto...


E cosa fa pensare che non possa essere un prete?
Forse troppa serietà?
Forse troppo buon senso?
Tra i preti di oggi sono merci rare, a meno che, il suo seminario non sia risalente ai giorni di Pio XII.

mic ha detto...

Conosco molti preti e seminaristi giovani che hanno serietà e buon senso da vendere, insieme ad una solida vocazione che attira sempre più la Grazia!

Josh ha detto...

prelevo un passaggio dal post

"quando celebro la Messa del mattino in una chiesa poco frequentata, ho sempre più difficoltà a dire il suo nome nella Preghiera eucaristica."

non è il solo, anche per rispondere all'anonimo 22 gennaio 2015 15:06.

Anche nella preghiera del fedeli o similari, c'è chi dice "preghiamo per il Sommo Pontefice" detta così in maniera impersonale,
ma in più di un'occasione non si dice "secondo le intenzioni del Santo Padre Francesco".

Andrea Carradori ha detto...

Qualcuno, in perfetta buona fede, avrà raccolto diverse testimonianze di preti veri e ne ha fatto un cocktail per internet...
Tutto sommato il post rappresenta al 90/100 quel che diversi preti, soprattutto quelli assaliti dai fedeli che nel nome di papa Francesco pretendono la comunione pubblica anche se non ne hanno i requisiti canonici, pensano.
Tutto fa brodo ...

Garabandal ha detto...


Prendendo spunto da un commento si un lettore
http://www.katholisches.info/2014/11/17/die-klarheit-die-wir-uns-vom-papst-erwarten-lebensrecht-und-ideologische-christen/
La chiarezza che ci aspettiamo dal papa -il Diritto alla Vita-e Cristiani "ideologici"

Paschius diceva
Nel dicembre del 1991, fu pubblicato sul quotidiano "n.d. des Victoires
", South Dakota, Stati Uniti d'America, un articolo,

che indica che il Gran Maestro dell'alto grado deimassoni ha pubblicato
negli anni 1961-1966 i comandi per i loro membri, che serviva per
distruggere la Chiesa dall'interno. E 'stato detto che 124 massoni sono
penetrati nelle guide della Chiesa italiana e francese, 20 dei quali in
Vaticano. I comandi massonici hanno il seguente:ordinee lui ne elenca
46, in tedesco.

Io ho trovato lo stesso elenco in questo articolo; a partire dal punto 15
si dice infatti

Un "piano massonico"
per la distruzione della Chiesa Cattolica

Direttive del gran Maestro della Massoneria ai Vescovi
massoni: effettive dal 1962 (aggiornamento del Vaticano II),
rielaborate nel 1993 come piano progressivo per lo stadio fi-
nale. Tutti i massoni occupati nella Chiesa Cattolica debbono
accoglierle e realizzarle.


https://archive.org/stream/LaMassoneriaELaChiesaCattolica/La%20massoneria%20e%20la%20Chiesa%20cattolica_djvu.txt

Mi sembra di leggere i tempi attuali

Gentile Mic carina la lettera ma c'e troppo "pathos" e non so non mi convince.

Anonimo ha detto...

conosci tanti preti seri ma non ne trovi uno che vi appoggi? sei un bugiarda mic!!!

Anonimo ha detto...

Sono tanti i preti che vivono con grande difficoltà questo papato.Poi tutto viene annegato nel conformismo imperante ma sono tanti ,tanti ad essere in difficoltà.Formalmente nelle omelie si nomina di sfuggita il Papa per motivi pastorali ma si capisce che Francesco è uno che divide e non costruisce. Di un Papa così in un periodo tanto drammatico non se ne sentiva proprio la necessità.Che il Signore e Maria Santissima ci aiutino.Bobo

mic ha detto...

conosci tanti preti seri ma non ne trovi uno che vi appoggi? sei un bugiarda mic!!!

Che ci appoggi in che senso, please?
Noi non siamo un movimento, siamo semplicemente una cordata di credenti in sintonia, che difendiamo la nostra fede, condividiamo i nostri pensieri nell'agorà più vasta consentita da questo strumento.
L'appoggio che sostanzialmente abbiamo, ognuno nel suo contesto, è dei sacerdoti che celebrano le nostre Sante Messe, ci confessano e ci aiutano a fare discernimento. Insieme ai tanti che scrivono e si mettono in contatto, creando una rete virtuosa. E mi risulta che ci sono molti (sacerdoti e non) 'in ascolto' e che non scrivono; ma che evidentemente partecipano, diciamo spiritualmente... E dunque?

Forse intende qualcuno che prenda le difese d'ufficio di questo blog?
Non credo che ce ne sia bisogno.

Conosciamo i pochi vescovi e cardinali che possono essere nostri punti di riferimento. La storia dei prossimi mesi dirà il resto...

mic ha detto...

Gentile Mic carina la lettera ma c'e troppo "pathos" e non so non mi convince.

Quanto al "pathos" mi pare che ce ne sia ben motivo! Chissà cosa ci vuole per convincervi...

Garabandal ha detto...

Maria ecco cosa mi ci vuole per convincermi

«E’ PER MEZZO DI MARIA CHE SEDURCI VUOLE IL CIELO»

Quanto è dolce, piana e suadente l'eterna Sapienza e al contempo quanto è radiosa, eccellente e sublime! Chiama gli uomini per insegnar loro come essere felici; li cerca, sorride loro, li colma di tanti benefici, li previene in mille modi; giunge perfino a sedersi sulla soglia della loro casa per aspettarli e dar loro prova di amicizia. È possibile avere un cuore e rifiutarlo a questa dolce conquistatrice?

n.5 de L’Amore dell’Eterna Sapienza

San Louis Maria de Montfort

mic ha detto...

Garabandal,
vero edificante e tutto quel che vuole... ma chi lo nega e che càspita c'entra con la lettera del sacerdote.
Non credo che non nominare in una lettera circostanziata la Vergine, possa far perdere di validità a tutto il resto.

viandante ha detto...

Ognuno pensi quel che vuole di questa lettera, ma sicuramente è verosimile.
Se già io come semplice fedele ho difficoltà a pregare alla fine del rosario "secondo le intenzioni del Santo Padre", mi posso immaginare le difficoltà di coloro che offrono il divino sacrificio.

Rr ha detto...

Ci sono varii sacerdoti anglosassoni che hanno blogs o scrivono sui blogs, alcuni con pseudonimi, altri con nome e cognome, e i cui appunti, note, articoli sono dello stesso tenore.
Percio', se anche la lettera qui ripresa non fosse vera, e' pero' molto verosimile.
Del resto quei a pochi - ammetto - vescovi e cardinali che si sono espressi in questo periodo non erano forse sulla stessa linea?
Rr
PS: Mic, il sito e' piu che controllato, hai visto ieri

Francesco Boato ha detto...

Onestamente io credo nella verità e buona fede di questa lettera e sono sicuro che ci siano anche sacerdoti messi in difficoltà e in imbarazzo da questo pontificato. Sinceramente io non ne conosco neanche uno, almeno non tra i diocesani della mia diocesi, quella di Treviso. Bergoglio continua ad essere apprezzato e osannato, purtroppo, da quasi tutti e malgrado tutto e anche citato nelle omelie più che i precedenti pontefici. Dobbiamo renderci conto che la grande maggioranza del clero diocesano del 2015 è modernista, progressista e ideologizzato contro tutto ciò che puzza di tradizione e di pre-conciliarismo. Non per niente le rare messe in rito romano antico presenti qua e la sono viste come il fumo negli occhi e visti quasi come stregoni i sacerdoti che le celebrano, anche se magari incaricati dagli stessi vescovi diocesani. Per cui non mi farei troppe illusioni: preti che la pensino come l'estensore di questo post magari ce ne saranno anche, ma sicuramente non rappresentano la maggioranza dei sacerdoti delle nostre diocesi. Ahimè...

Cattolico ha detto...

Oggi è venuto in casa mia il sacerdote per la benedizione delle famiglie. Grande cordialità, siamo amici da anni; è molto misurato, corretto, politically correct oserei dire, ma però gli è sfuggito egualmente un "vedremo dove vuole portarci questo papa". Inutile meravigliarsi: nesssun sacerdote si ribella apertamente, ma molti sono in seria difficoltà, anche perché alcune "pecorelle" digeriscono male i continui insulti, offese, attacchi di Bergoglio, sempre indirizzati alle stesse categorie: cattolici praticanti e, ancor peggio, amanti della Tradizione e del Magistero preconciliari (che grave peccato! altro che l'omosessualità, l'aborto, la pedofilia!), così si lamentano coi loro sacerdoti, i quali, purtroppo, anche se d'accordo in cuor loro, non possono manifestarlo apertamente

mic ha detto...

Francamente, con quel che ascolto da diversi sacerdoti (non tradizionali) ma nemmeno accentuatamente progressisti, non mi è proprio venuto in mente che la lettera possa essere costruita. E non mi spiego la quantità di messaggi che non pubblico. Non perché esprimono un'idea diversa, ma perché sono tutti uguali e senza argomenti!

Rr ha detto...

OT: a proposito di siti anglosassoni, Rorate riprende un articolo dell' Avvenire.
Any thought on that ?
Rr

Anonimo ha detto...

Alla "Vita in diretta" panegirico indicibile del Papa con immagini di sbaciucchiamenti di bambini. Hanno parlato di Chiesa non più "imbalsamata" (sic) e che questo non è il papa delle encicliche ma dei fatti compresa l'apertura agli omosessuali..... Con un sacerdote che diceva che i progressi della scienza oggi fanno vivere le cose diversamente (si parlava di procreazione ed era facile pensare agli anticoncezionali).

Josh ha detto...

Per es. a me un sacerdote (N.O.) ha detto che i più contenti sono in Argentina, specie a Buenos Aires, adesso.

Perchè non è più lì.

Cos'altro si deve aggiungere?

RIC ha detto...

Sembrerebbe che possa esserci un nuovo caso genere "ciudad del este" in Francia ove a 54 anni e' stato "sollevato" il vescovo di Quimper. Ufficialmente per motivi di salute. Secondo altre fonti, invece, perche' troppo "tradizionalista" e in rotta di collisione con il clero progressista della sua diocesi. Non ne so di piu'.

Mazzarino ha detto...

Cara Mic Si vede anche dall'esterno che il monitoraggio è fulminante. Addirittura seguono i blogger e spostano il senso dei loro interventi per portarli sul loro terreno ed innescare polemiche distruttive per il sito. Questo thread viene addirittura "minacciato al primo post". Ed allora W San Bernardo! Cari chierici/sentinella dalla pressione ormai irrimediabilmente alterata. Conosco personalmente diversi giovani sacerdoti che : 1) dicono Benedetto durante la Consacrazione 2) dicono papa e pensano (chiunque esso sia ) 3) bofonchiano qualcosa di incomprensibile per sè e per i fedeli. Spero comprenderete perchè non posso dirvi altro che l'uno è biondo e tre son bruni che vanno dai 33 ai 38 anni. Temo non vi renderà troppo felici sapere che, con diversi amici, da tempo abbiamo risolto, col pensare a Benedetto XVI, il problema del Rosario "secondo le intenzioni del Sommo Pontefice". E questo anche per rispetto alla volontà di un vescovo che ha sempre detto di non volerlo essere. Perchè se PRIMA dice che è solo vescovo e POI, (quando gli serve) legge che è papa, per noi non è papa. Se PRIMA dice "che non si può parlare sempre di aborto e POI legge che l'aborto è un crimine. Noi capiamo, come ci insegna Enzo Bianchi, che dobbiamo girare le spalle e lasciar fare allo stato assassino. Se PRIMA dice che avere troppi figli non è bene (e parla di controllo delle nascite) e POI legge che la famiglia numerosa è una ricchezza. Per noi lui non ama la Chiesa. Non abbiamo altra scelta. Se rinunciamo al principio di non contraddizione diverremo, Dio non voglia, come lui. Conigli e non conigli.
E adesso stracciatevi le vesti spioni del piffero! Avete puntato le vostre carriere su di un cavallo bolso che, se decide di tirare avanti vi trasforma in guide turistiche e se getta la spugna, come ormai inevitabile, vi costringe a riparare nei luterani. E quelli saranno eretici ma "fanno sul serio".

Anonimo ha detto...

Durante la preghiera dei fedeli, io penso e prego sempre per Benedetto XVI . Neri

Garabandal ha detto...


Gentile Mic,

il mio intervento delle 17:22 forse dovevo aggiungere OT,chiaramente non era inerente alla lettera

colassatina ha detto...

Maria,penso che il ristabilimento della verita' richieda che tu dia una risposta alla requisitoria di padre Ariel levi di gualdo che nel sito www.isoladipatmos.it ti bistratta in modo poco garbato
ma poco tempo addietro no ospitavi i suoi interventi?
testo "siamo al cambio di un'epoca,sul santo padre Francesco e' necessario sospendere il giudizio e procedere sulle ali della fede"
tante,grossolane e capziose le contestazioni all'esercito dei belanti tradizionalisti o difensori della Tradizione
complessivamente a me pare assai generico e fazioso ma cosa deve combinare Bergoglio perché qualcuno si ravveda?mah...
Giampiero

Rr ha detto...

GRANDE MAZZARINO!!!!
Concordo con te " toto corde".
E siccome sono " puntuta", ripeto:
NON guardate la Vita in diretta, NON pagate il canone tanto nessuno vi fara' nulla ( siamo in troppi a non farlo), non guardate TV 2000, ne' comprate l' Avvenire, Fanghiglia Cristiana, et similia. Occhio a come spendete il denato o lo date in elemosina. L' unico modo per far capire loro che non ci stiamo, e' " affamarli".
Altro consiglio, non richiesto: smettiamo di essere eccessivamente puristi, stracciandoci le vesti per i sedevacntisti, i lefebvriani, Socci, i ratzingheriani sfegatati, i normalisti...Se si organizza un Sentinelle in piedi, una Marcia per la vita, un Convegno sulle famiglie, se un sito di un tipo o l' altro pubblicaqualcosa che ci va bene, anchese solo alcune volte, non facciamo gli schizzinosi.
In questo momento dobbiamo serrare le file, in vista innanzitutto del Sinodo. Poi, via via, il campo sara' ripulito dal loglio...
Anche perche' se il VdR continua a sparar fesserie come le ultime, anche i normalisti si ricrederanno. Alla fine.
Rr

mic ha detto...

il mio intervento delle 17:22 forse dovevo aggiungere OT,chiaramente non era inerente alla lettera

Lo so, è evidente. Ma era inerente alla mia risposta precedente. E francamente mi pare sciocco star lì a battere e ribattere in questi termini nella temperie in cui siamo. Se lo faccio ora è per non doverlo più ripetere e far capire il perché censuro, a tutti quelli che reiterano le loro proteste per il fatto che spesso lo faccio.

mic ha detto...

Per Giampiero (colassatina)

Avevo già letto stamane, su segnalazione di diversi lettori.
Ma credo che un contenuto del genere e una persona con cui una volta, trattandosi di un sacerdote, credevo poter sviluppare un dialogo, nonostante la sua umoralità e molti altri aspetti che ho scoperto nel tempo (compresa la fiducia tradita sul blog), non meriti attenzione.
Contenuti e stile di quella pagina parlano da soli.
Quelle espressioni solo sprezzanti e insultanti senza argomenti nel merito, meritano solo silenzio pietoso per il suo sacerdozio e impietoso per la sua vanità.
La decisione era già mia, ma questo ultimo pensiero è di un carissimo amico che me lo ha scritto stamane.

Josh ha detto...

magari si può andare tutti, ma proprio tutti, tradizionalisti, tradizionisti, modernisti, buddhisti, ortodossi, scomunicati, talmudici, induisti, newageisti, massoni, atei, islamisti, voodooisti, satanisti
a riconciliarci come ci è stato consigliato di recente in un tempio buddhista, dove soffia l'interreligiosità che ha insegnato il vat. II, anzi no, il postconcilio...quel bel minimo comune denominatore che dice che le religioni sono tutte uguali e Dio è lo stesso in tutte le fedi.

Lì sì che ci si inchina nel modo giusto davanti al Mistero.

RIC ha detto...

Rorate Caeli conferma la notizia di ieri sera sull'epurazione di un nuovo vescovo in Francia

http://rorate-caeli.blogspot.com/2015/01/the-massacre-another-conservative.html

Ricordate Quiverfull? ha detto...

Il marito di una delle tante sorelle Dugan, si è sentito offeso dal VdR (sua moglie ha 21 tra fratelli e sorelle, sua suocera e' di nuovo incinta e lui sta già a quota 5 figli) ed ha rilanciato su Internet una lunga esposizione di tutti i temi della pubblicistica anti-cattolica degli anglicani conservatori & sacramentalisti dei secoli passati.

Paolo ha detto...

Mi scuserà Maria se vado oltre il suo invito a non alimentare questo spiacevole episodio, ma non posso farne a meno dopo aver letto il commento su quel sito di un blogger che spesso interviene qui.

Vorrei dire a Maria che fa bene a non entrare in polemica con don Levi, almeno se il discorso non si allarga, in effetti la sua prosopopea non solo sembra essere inguaribile ma è in questo caso anche offensiva e volgare.
Chi in effetti ricorda altri scritti di don Levi, e ha avuto la pazienza di leggere l`ultimo fino alla fine, avrà osservato la presenza anche in questo suo testo di certi elementi assolutamente non pertinenti con il tema ma che finiscono sempre per affiorare, elementi che dicono molto sullo scrivente, forse questa evidenza sfugge a don Levi o forse ne è consapevole.
Comunque a Maria vanno tutta la mia solidarietà e la mia simpatia, nonchè la riconoscenza per il suo impegno e per la sua generosità nel mettere a nostra disposizione questo spazio di condivisione o anche solo di lettura che permette ulteriori approfondimenti.

Anonimo ha detto...

Mic, ha notato che il don Ariel che stronca così trivialmente lei e un suo libro, oltre all'intera tradizione e diversi suoi rappresentanti, chiama in causa come testimoni anche mons. Livi e Cavalcoli? Certo così pensa di fondarsi sulla loro autorevolezza.
Ma dimostra di non aver letto il suo libro che, se ben ricordo contiene:
- oltre alla prefazione di mons. Gherardini (cattivo maestro?),
- un testo di Livi, che è tra i relatori nell'evento intorno al quale lei ha costruito il suo testo: la presentazione dei testi di Romano Amerio
- e anche una citazione di Cavalcoli tra le 'vigili sentinelle', ovviamente in uno dei testi in cui sfodera tutta la sua serietà di studioso e non la sua nota visione dell'infallibilità conciliare.

Non trova per lo meno contradditorio tutto questo?

Rr ha detto...

Se è vero che in Francia "epurano" un vescovo perché non sufficientemente progressista (chissà se Raoul ne sa qualcosa ?) è l'ennesima dimostrazione che nelle late sfere gerarchiche della Nuova Chiesa di Roma sono completamente "fuori di melone". Proprio ora che in Francia più che mai servirebbe un ritorno alla tradizione cattolica, si sbarazzano di un buon vescovo!
Quando Parigi sarà a ferro e fuoco, a chi chiederanno aiuto ed imploreranno pietà ? Alla Dea Ragione ?
RR

Angelo ha detto...

La differenza tra Maria Guarini e Don Ariel è che la prima è una persona seria.

mic ha detto...

Vi ringrazio, come ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto via mail o che qui non ho pubblicato, ma mi astengo da ogni commento, a meno che non mi costringano altre circostanze.

Anonimo ha detto...

Conosco un prete QUI IN ITALIA che scriverebbe le stesse e identiche cose di questo prete francese. Poi i soliti "normalisti" finiranno per negare pure la luce del sole, se toccano il loro idoletto!

Luisa ha detto...

Ottima l`osservazione dell`anonimo delle 10:34 che mostra di aver letto il libro di Maria, e giusta la sua domanda.
Purtroppo non sempre la coerenza( potrei anche parlare di rispetto e educazione) è il punto forte di certi auto-nominati inquisitori, altri interessi, mutabili come il vento, devono muovere i loro passi.
Mi unisco a chi ha già testimoniato la sua solidarietà a Maria, certi testi qualificano e nel contempo squalificano chi li ha scritti.

Anonimo ha detto...

Dipende da quale astinenza sessuale, non mi pare a lume di naso che siano tutti casti e puri là dentro......che fine hanno fatto i dossier sulla lobby gay? Ah, capisco, chi sono io per giudicare, sicuro non ci saranno vignette col tizio fasciato di condom rosa.....quelle andavano bene per il precedente, inciampo durato fin troppo.....8 anni buttati via...pensa te coi milioni (falsi) di pseudofedeli, roba da Guinness dei record, altro che 4 gatti, a proposito il solerte scudiero AMV padre di 6 figli, che coniglio si sarà mai sentito, angora?

Luisa ha detto...

Nel mio precedente commento ho menzionato la coerenza che spesso fa difetto a chi si erige in inquisitore, in censore, in giudice intransigente verso sedicenti colpe altrui, ho spesso evocato l`incoerenza fra le parole e gli atti di papa Bergoglio, gli esempi sono ormai molti, oggi ne parla Magister nel suo ultimo articolo:

"Francesco fustiga la curia. Ma quanta distanza tra le parole e i fatti"

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1350972

cristero ha detto...

Rorate sul vescovo francese

http://rorate-caeli.blogspot.com/2015/01/the-massacre-another-conservative.html

RIC ha detto...

Per anonimo delle 13.16
Se per AMV intende la stessa persona che penso io, segnalo che ieri o l'altro ieri ha pubblicato un articolo sulla prima pagina del Foglio, moto critico nei confronti dell'ennesima sparata del vdr (vedasi ultimo paragrafo de link che segue

http://www.formiche.net/2015/01/22/papa-francesco-figli-conigli/

Rr ha detto...

Il commento sull' astinenza era una battuta, caro Anonimo (che mi par di riconoscere), ma a voler seguire le credenze del volgo anche certi altri tipi di pratiche sessuali ti mandano il cervello in tilt, specie se le subisci.
In qualsiasi caso, e parlando seriamente, certi articoli e chi li scrive si squalificano da se'. Ma evidentemente le presiioni subite, dopo altri articoi, sono state tali, che e' stata necessaria una specie di auto da fe'. Il coraggio, diceva qualcuno, uno non se lo può dare. E di martiri, ormai, in Europa se ne vedono...zero!
Rr

Rr ha detto...

Luisa,
se BXVI avesse scelto uno come Ricca, le vignette di Charlie Hebdo sui due sarebbero state talmente tali e tante che persino in Francia le avrebbero proibite. Ora, invece, tutto tace. Manco han denunciato Magister per diffamazione per non tener troppo la cosa sotto i riflettori. Che schifo !
Rr

Luisa ha detto...

Cara Rosa, come tu lo sai le vignette su Benedetto XVI erano più che oscene e ignobili, il carattere sodomita, pornografico e anche pedopornografico di certe (molte)vignette disegnate da alcune delle vittime di Charlie Hebdo non doveva essere conosciuto da taluni che dicevano, e dicono, essere Charlie o allora il marciume più infetto ha invaso e occupato le coscienze anche di chi si dice cattolico.
Posso immaginare che se al posto di Benedetto XVI avessero disegnato Jorge Bergoglio in quelle posture infami, ma non lo avrebbero fatto (le loro caricature su di lui son state piuttosto banali e anodines) ci sarebbe stata un`alzata di scudi, o forse no, visto che certe situazioni e storie poco edificanti è meglio non metterle sotto i riflettori per non scalfire l`"aureola di santità" del papa.
Certo è che se fosse stato Benedetto XVI ad aver nominato Ricca e ad averlo conservato al suo posto, malgrado le rivelazioni sul suo passato a luci rosse, la stampa lo avrebbe coperto di fango e insulti.
Ma tutto è cambiato, è cambiato il papa, a questo papa si perdona tutto, si giustifica tutto, ha a sua disposizione pompieri attivi e creativi, pronti ad intervenire nei minuti o ore seguenti per spegnere i fuochi da lui accesi, e poi ci sono quelli che tacciono semplicemente perchè hanno paura.
Hai ragione certe osservazioni provocano un disgusto nauseabbndo.

Luisa ha detto...

La reazione di Aldo Maria Valli fa il paio con altre che ho letto, qua e là..., sono reazioni di padri di famiglie numerose che son stati toccati personalmente dalla frase sui conigli e si son accordati il diritto di criticare il papa anche in modo molto severo, un diritto che rifiutano ad altri che bersagliano con le loro condanne facendone degli scismatici, criptolefebvriani, ecc. ecc..
Insomma se son toccato nella mia vita dalle parole del papa posso andarci giù anche duro, ma come si permette, ma come può giudicare, MA se sono toccato nella mia Fede da certe esternazioni, parole e gesti, problematici del papa, quel diritto di critica non ce l`ho, posso solo tacere, anzi, devo tacere.

Anonimo ha detto...

Rosa fresca aulentissima, ma cosa mi dici mai? Che 'quelle' pratiche sono perfino peggiori? Ma dai, pensavo che Antinoo il 'favorito' dell'imperatore P. E. Adriano fosse una mosca bianca visto che è morto suicida....too much love will kill you? Tornando seri, mi spiace dover rilevare che i nostri blog danno fastidio in alto, sai la storia della farfalla che sbatte le ali a Tokyo e a Berlino c'è il terremoto, anche ad altri sono arrivate critiche un po' meno feroci, ma critiche, sia mai che il ventre del cavallo della statua del divus imperator perda la doratura.....condivido il senso di schifo cui aggiungo il ribrezzo per i 2 pesi e 2 misure usate dai media...ci rivedremo a Filippi, prima o poi. Lupus et Agnus.

Rr ha detto...

Deux poids et deux mésures, chère Luisa...
RR

Rr ha detto...

Lupus
le tue conoscenze storiche mi sbalordiscono. Antonio, Adriano...e l' altro giorno Cecco Beppe and son...
Dovremmo discutere a quattrocchi,,,o a quattro emails personali.
Speriamo che Filippi arrivi presto, perché non se ne può più.
RR
PS: sugli effetti psichiatrico di certe pratiche, ho testè letto uno studio americano condotto sugli "urban male sexual minorities", cioè, per dirla alla romana, sui fr..ci e travesta negri delle grandi città americane. I risultati sono di un'ovvietà che ci si chiede come abbiano trovato le risorse per farlo, lo studio.

Anonimo ha detto...

Anche perche' se il VdR continua a sparar fesserie come le ultime, anche i normalisti si ricrederanno. Alla fine.
Rr

guarda che quelle fesserie sono condivise, purtroppo, dai normalisti

Angelo

Egregio Carlo delle 20,04 ha detto...

POssibile che non capisci che la dottoressa RR stava scherzando?

Anonimo ha detto...

mazzarino
solo per te è inevitabile che francesco lasci, non so da dove trai queste conclusioni. Tutto del suo comportamento lascia pensare il contrario.Tempo fa ho ascoltato una conferenza di un vecchio provinciale di gesuiti francesi, ancora in stretto contatto con il generale, che non ti devo stare a dire che è a stretto contatto con Bergoglio. Ad una precisa domanda: "Bergoglio si dimetterà?"ha risposto "bergoglio agli intimi ha confidato che se dovesse lasciare, sarà solo dopo essere sicuro che la sua riforma della Chiesa sia irreversebile"
Che poi l'irreversibilità della riforma sia solo un suo pio desiderio non modifica il fatto che il temperamento di bergoglio sia "VI spezzo e non mi piego". Anche Magister concorda in vari suoi pezzi con questo aspetto del carattere di Bergoglio.E dopo l'articolo di padre Ariel pensi che ci sarà qualche insurrezione delle gerarchie ecclesiastiche???rientriamo sulla terra dai.Pure sulla vicenda del vescovo del paraguay, l'opus dei non ha mosso un dito, ma ha anzi spalleggiato in suo documento l'operato del papa.
Angelo

Rr ha detto...

dopo l'articolo di padre Ariel pensi che ci sarà qualche insurrezione delle gerarchie ecclesiastiche

probabilmente no. L'han voluto, se lo tengano. MA non chiedano la nostra complicità o silenzio. Nè tanto meno i nostri soldi.
Han protestantizzato la Chiesa. Ed ora alcuni cattolici fan i protestanti, cioè protestano.
Ma se siamo così pochi ed ininfluenti, perché scaldarsi tanto con critiche così pesanti che sembrano anatemi e scomuniche ?
Non han forse solo a Manila 6 milioni (sempre 'sto numero magico) a supportarli?

RR

Mazzarino ha detto...

Angelo
Non è inevitabile per me ma per quelli che, dopo aver provocato le dimissioni di Benedetto, lo hanno lanciato riesumando il cadavere conciliare. Oggi Bergoglio è il Concilio. Il problema è che non ha la stoffa per impersonarlo e con una cappella al giorno sta meravigliosamente togliendoci il concilio di torno. (Pensate che qualcuno comincia ad invocare il concilio stesso contro di lui). E' mai esistita una istituzione anche mondana il cui rappresentante possa dire una cosa ed il giorno dopo il suo contrario? Se fosse stato presidente di un consiglio di quartiere si sarebbe già dovuto dimettere... Il suo procedere violento, rivela la debolezza, prossima aal collasso dell'organismo. Se non se ne liberano, concordo, distruggerà la Chiesa Cattolica, ma produrrà l'aggregazione in qualcosa che inevitabilmente la riprodurrà. E questo "ovviamente" rappresenterebbe il fallimento dell'operazione "scioglimento totale nella nuova chiesa ecumenica". Ormai lo dico quasi quotidianamente, Bergoglio è una benedizione! C'è bisogno che duri, anche se questo ci costringerà a soffrire.

Anonimo ha detto...

Ah, lui ci spezza? Sono io che mi spezzo da solo, ma non mi piego a questa disgustosa papolatrìa, non mi bevo le panzane che propalano, men che meno le sparate di egotici vescovi periferici, non vorrei entrare a far parte del club UK Six feet under, ma.....4 Rose, don't worry, it isn't worth of, nail on the head, by the way possibile che soffra di CHF? Anonymous.

Rr ha detto...

Un malato di CHF può permettersi un viaggio cosi lungo in clima caldo umido tropicale solo se e' in classe funzionale I-II. Altrimenti ci lascia le penne.
Avendo una ridotta capacita' funzionale polmonare, puo' essere malato di cuore polmonare cronico e di insufficienza ventricolare destra che per un po' , se da sola, e' meglio tollerata che quella del ventricolo sinistro.
Di sicuro deve dimagrire.
Sulle continue contraddizioni, credo che sia il risultato di problemi psichiatrici + effetto farmacologico +
forti sollecitazioni dei suoi " dante causa" che non vogliono suscitare reazioni troppo forti tra il clero ed i fedeli ( se alzi la temperatura dell' acqua troppo in fretta, lal rana se ne accorge e salta fuori). Ci vedrei la manina di AS.
Ah, ho fatto " un giro" su PubMed e, come volevasi
dimostrare, ogni Gin.Ob. D' Italia fa quel che vuole, quindi tutto ed il contrario di tutto.
Rr

Mazzarino ha detto...

Fantastico Rr: "se alzi la temperatura dell' acqua troppo in fretta, la rana se ne accorge e salta fuori"
E' un continuo girare la manopola del gas dal massimo al minimo. Il vdr apre al massimo e qualcun altro riporta al minimo. Ma massimo o minimo, olte rane in colletto cominciano a capire dove sono e guardano fuori dal pentolone.

Rr ha detto...

Eh si, Mazzarino, a regolare troppo in fretta e bruscamente la temperatura dell' acqua, le rane se ne accorgono. Ed anche a monitorare troppo sfacciatamente i blogs, i bloggers-magari non tutti - si accorgono che ormai s'e' distesa su tutto una cappa di politically correctness e di pensiero unico, e la liberta' di pensiero ed espressione per tutto e contro tutto, va bena, ma...c' e' qualcuno o qualcosa intoccabile.
E le rane cominciano a gracidare, gracidare...
Rr

Andrea ha detto...

SIA LODATO GESU' CRISTO adesso il demonio e' stAto sciolto come nelle profezie e nelle rivelazioni, dobbiamo solo pregare per i sacerdoti e offrire le nostre sofferenze