giovedì 17 gennaio 2019

Nuove ingerenze del Papa nella politica. Non ne possiamo più né come cattolici né come cittadini!

Commentiamo la notizia di oggi [qui]; alla quale colleghiamo l'immagine a lato, che non ci rassicura affatto, per via delle pressanti e sempre più incombenti indebite ingerenze dei vescovi nella politica [vedi] che non hanno mancato di influire su recenti nefasti cedimenti del nostro Presidente e rischiano di condizionare le imminenti elezioni europee. Non ne possiamo più né come cattolici né come cittadini!
Ossessivamente ancora una volta, in tema di migrazioni, Bergoglio entra nel vivo di un problema che comunque divide e tocca nel profondo il Paese e nei confronti del quale egli ha anche chiesto un intervento decisivo della comunità europea. Ora il Vaticano ha raccolto in un libro, presentato stamattina e diffuso in diverse lingue, la miriade di appelli, discorsi, omelie, interventi a braccio, messaggi, lettere rivolte in quasi 6 anni di pontificato ai governi, alle chiese, alle comunità e ai fedeli, che mostrano una Chiesa che non deflette sulla linea dell'accoglienza indiscriminata. Le migrazioni per il pontefice sono un diritto. Lo ripete nella prefazione al volume intitolato «Luci sulle  strade della speranza», e curato dalla sezione migranti e rifugiati del Dicastero vaticano per lo  Sviluppo umano integrale.
Così titola oggi il Faro di Roma: Migranti come Gesù, Maria e Giuseppe. Papa Francesco ricorda “gli esodi drammatici dei rifugiati, un’esperienza che Cristo stesso provò, assieme a i suoi genitori”
Lo abbiamo detto e ripetuto più volte. Recentemente qui : Gesù non era un profugo né un migrante. E tuttavia, se anche lo fosse stato, come insiste Bergoglio, o qualunque altra immagine biblica egli evochi, non sarebbero ragioni sufficienti per continuare a subire l'epocale inedita invasione di tutto il continente africano nonché di quello asiatico e di tutti i mussulmani che ci scodellano. Non ne possiamo più di sentirlo tutti i giorni sponsorizzare l’invasione islamica.
Dalle sue dichiarazioni che non smettono di lasciarci esterrefatti - osserva un lettore - possiamo solo concludere che il compagno Bergoglio non sia un granché né in storia, né in geografia né, tanto meno, in catechismo. Teologia non pervenuta.

Su Gesù "profugo e migrante", ribadisco:
Gesù nasce a Betlemme perché Giuseppe e la sua Sposa vi si recano, per la registrazione nel loro paese di origine, in occasione del censimento disposto dall’imperatore Augusto. Dunque si dà il caso di un cittadino che fa il suo dovere, spostandosi in luoghi diversi del suo Paese di appartenenza; mentre la sposa dà alla luce il figlio in una grotta di fortuna, non per indigenza, ma perché l'affollamento ha reso indisponibili tutti i luoghi dove poter soggiornare. Nulla a che vedere con l’immagine del Gesù bambino su una zattera dei presepi che a Natale sono apparsi nei luoghi più svariati d'Italia, Chiese comprese. 
Se poi, per sostenere il discorso dell'accoglienza indiscriminata, si ricorre anche all'evento della "fuga in Egitto" a causa della persecuzione di Erode, anche in questa occasione Gesù e la sua famiglia non erano "migranti", tipo i clandestini delle torme afro-islamiche che ci stanno invadendo; semmai erano come quei profughi che noi non respingiamo. Ma con una differenza sostanziale. Innanzitutto non è una "fuga di massa", ma riguarda unicamente la Sacra Famiglia per salvare la vita del Bimbo. Una partenza discreta, in tutta umiltà, senza rivendicazioni, ma obbedendo ad un avvertimento divino per mezzo di un Angelo apparso in sogno a Giuseppe. Una prova che ha il suo termine alla morte di Erode, con il rientro alla patria e alla casa di origine.
Che dire, dunque, di quei pastori che si richiamano al Vangelo falsandolo e alimentando una fede e una cultura basate sulle loro gabbie ideologiche e sottintesi politici?

49 commenti:

Marisa ha detto...

Interferenza assolutamente indebita di uno Stato estero nella politica italiana.

Senza contare che la cristallizzazione del pensiero (= fissazione) è anche questione di pertinenza medica.

Anonimo ha detto...

La CEI ha detto che è necessario che i cattolici scendano nell'agone politico.
ECCOCI!
Era noi che volevate, giusto?
O no?
(M.V.)

Anonimo ha detto...

Noi oggi non riceviamo bambini in fuga dall’Erode di turno, ma gli Erode a caccia di bambini. Il 90 per cento di chi sbarca è un giovane maschio adulto. Basta bufale!

Anonimo ha detto...

Solo apparentemente OT:
https://www.maurizioblondet.it/il-nuovo-trattato-franco-tedesco-sara-firmato-il-22-gennaio-lasservimento-dellitalia/

Apparentemente sembra un progetto perdente: la UE cade a pezzi, la Brexit, la Francia in insurrezione, il gruppo di Visegrad, gli economisti di Berlino che parlano di una uscita dall’euro… Ma non è affatto detto che non basti (e avanzi) per inserire l’Italia come terra subalterna e paese di spoliazione nel Progetto di metamorfosi dell’UE che rapidissimamente stanno concludendo Macron e Angela Merkel, e che firmeranno già il 22 gennaio: il Trattato Franco-Tedesco di Aix-La –Chapelle.

Questo trattato è, né più né meno, la “fusione” dei due paesi e prime economie della UE in un blocco unito. Sancisce la convergenza di Francia e Germania in “politica estera, difesa, sicurezza interna ed estera, diplomazia, giustizia, polizia, politica energetica, ricerca, persino esportazione di armamenti”.

Il testo del Trattato è stato pubblicato da La Tribune. Consta di 28 articoli. Vi delinea la creazione di un “Consiglio dei ministri franco-tedeschi”, “ di un consiglio franco-tedesco di difesa e sicurezza”, di un “Consiglio franco-tedesco di esperti economici” che concordano “una unità comune in vista di operazioni in paesi terzi” .

“Un membro del governo di uno dei due stati prende parte, almeno una volta a trimestre e in alternanza, ai consigli dei ministri dell’altro stato”.

Non è nemmeno il caso di far notare come ciò cambi totalmente la natura della cosiddetta “Unione” Europea. Gli altri stati membri nemmeno esistono: Italia, Spagna, Grecia,. Portogallo, non sono invitato nei “consigli franco-tedeschi” e si intende che dovranno semplicemente obbedire alle decisioni che ne usciranno. Nessuna uguaglianza di diritti politici e di sovranità. La situazione sarà tenuta sotto controllo da governi (come quello Tsipras) che andranno ad ascoltare il diktat tedesco, parleranno tedesco, e poi porteranno le disposizioni in patria. E’ davvero la “ri-colonizzazione” che vede in corso Thierry Meyssan, dove ad essere colonizzati, tramite governi collaborazionisti fabbricati da partiti-civetta, sono Italia, Spagna,Grecia, Portogallo – domani Ungheria e Polonia.

Questa metamorfosi della UE è evidente alla lettura del Trattato.
.....

Anonimo ha detto...

...
Mi manca l’animo di proseguire. Visto come si adeguano gli italiani al Colle e al Draghi, c’è solo da sperare nei Gilet Gialli. Già vedo reazioni:

Traité d’Aix-la-Chapelle : on vous a demandé votre avis?

Da Fb ha detto...

Caro Papa, fino a quando? e in quale modo? I bambini siriani, cercano la morte per il dolore provato e l'Italia dovrebbe accogliere gente che riesce a pagare 3000/5000 € ai trafficanti di uomini? - Uomini che giunti da noi, diventano disoccupati, mendicanti e aumentano le fila dei milioni di miseri Italiani... E' questa la misericordia?
Aiutiamo i bambini siriani e coloro che 'veramente' FUGGONO DALLE PERSECUZIONI - tipo i cristiani uccisi a migliaia nei paesi del terzo mondo...

Anonimo ha detto...



L'Italia dovrà obbedire agli ordini dei consigli franco-tedeschi...

L'Italia non dovrà obbedire a nessun ordine. Questo trattato è una faccenda tra Francia e Germania. I "consigli franco-tedeschi" non saranno istituzioni europee alle quali si debba obbedire. Se al governo ci saranno le persone giuste non dovremo pertanto obbedire un accidente di niente.
Al momento, tante fanfare. Bisognerà vedere come funzionerà la cosa. Se e come funzionerà.
Noi dobbiamo solo stare attenti a non farci ricattare sul piano economico, a non fare fesserie con le "riforme" volute dai grillini soprattutto, che ci mettano in difficoltà con i conti, obbligandoci magari a chiedere l'intervento letale del FMI.
IN Irlanda nel 2008 le banche erano crollate, nel senso che nessuno faceva loro più credito. L'esposizione verso le banche francesi e tedesche delle banche irlandesi era enorme. E'dovuto intervenire il governo, dalla notte al giorno, per impedirne il fallimento. L'esposizione era stata provocata da una gigantesca bolla edilizia, che ha lasciato tuttora nel paese (si dice) quasi 200.000 vani invenduti. Il fallimento delle banche irlandesi avrebbe provocato guai seri al sistema bancario francese e tedesco, una reazione a catena. Il governo irlandese ha dovuto accettare il prestito del FMI, anche se controvoglia. L'Irlanda ha potuto continuare ad essere una sorta di paradiso fiscale e, anche per altri motivi, l'economia tira, così ogni anno si pagano i salati interessi sul prestito (85 miliardi di debito, solo per il prestito). Adesso il governo di quel paese è in pratica in mano alla lobby gay, cosa che forse sarebbe successa comunque.
O.

Carmelo G. ha detto...

C’è una sola spiegazione a questo insopportabile accanimento pro immigrazione selvaggia: il denaro!

Anonimo ha detto...

Bergoglio: il papa della vergogna. Firmiamo per l'8 per mille allo Stato.

Anonimo ha detto...

https://rivelazione.net/notizie/sarebbe-bello-che-il-papa-si-esprimesse-anche-su-altre-situazioni-oltre-che-sui-migranti-lorella-cuccarini-da-lezioni-a-bergoglio-e-gli-ricorda-limportanza-delleucaristia/

Alessandro Mirabelli ha detto...

Alla luce del continuo ritornello bergogliano, stancante e noioso sui migranti, è doveroso battere e ribattere fino alla nausea sul necessario boicottaggio dell'8 X 1000 alla CEI.

Anonimo ha detto...

Vescovo di Chioggia “scomunica” le Ong scafiste: “Caricano e scaricano i migranti come fossero merci”

irina ha detto...

Sul mix ignoranza ideologia di Bergoglio, sono certa. Comincio a fare qualche ipotesi su pagamenti che forse riceve dai mondialisti, al fine di poter sostenere un buen retiro prossimo venturo.

Macron ha problemi seri con le donne anziane. Chi è questa donna âgée che ritorna sotto spoglie sempre più inquietanti?. La Francia non è sola, nella comunione dei Santi ha guerrieri intemerati che vegliano su si Lei.

Abituati a viaggiare sull'imponderabile, fiduciosi ed attenti noi procediamo sulla nostra strada. Fantastico paese ingovernabile, o perché mancano i governanti o perché mancano i governati.

Anonimo ha detto...

Il polacco Wojtila e il tedesco Ratzinger hanno avuto il garbo di non ingerire nella politica nazionale italiana. Con l'italo-argentino Diego Armando Fidel Che Jorge Mario la chiesa è divenuta un problema per la sovranità, integrità, identità e sicurezza nazionali italiane...

Anonimo ha detto...

Il prossimo papa sia italiano e traditional-conservatore o se ne vada all'estero... facciamo la sede vagante...

Catholicus ha detto...

Ma vi ricordate quando i cattolici chiedevano ai vescovi e al cd papa Francesco di intervenire per bloccare la legge Cirinna? Apriti cielo : eh no, la Chiesa non si immischia nella politica, era la loro risposta. Razza di bugiardi inveterati ! bisognerà fare una mobilitazione generale di tutti i veri cattolici, di tutti gli amanti della nostra Italia, della nostra civiltà cristiana, europea, a difesa delle nostre radici etniche, culturali, religiose, batterci fino allo spasimo contro questi nemici dell'Italia e della vera Chiesa Cattolica (non della loro setta conciliare, eretica ed apostatica, cioè traditrice di Cristo)che vogliono far scomparire il cattolicesimo, soppiantandolo con l'islam, Lutero e poi la Religione mondialista, braccio ecclesiastico del Nuovo Ordine Mondiale promosso da Soros, Onu e potentati finanziario-massonici globalisti. Deus Vult ! Dio lo vuole ! lotta dura contro questi politicanti mascherati da religiosi, che fanno un gioco sporco, molto sporco per fini inconfessati e inconfessabili !!! ne va della nostra sopravvivenza come italiani e cattolici, salviamo l'Italia e i nostri figli e nipoti !!!

Della serie soddisfatti o rimborsati ? ha detto...

Dall'Universita' di Trento monitoraggio sul web della "Scafisti SPA " . Parlando e scrivendo in arabo la "Scafisti SPA" offre tutti i servizi per entrare in ogni paese , con ogni mezzo di trasporto e con tanto di libretto (si fa per dire) di istruzioni ..
Appena visto nella trasmissione "striscia la notizia".

Valeria Fusetti ha detto...

Il vescovo di Roma non sembra conoscere né la storia né il Catechismo ... veramente anche a politica non è messo benissimo, almeno se ci si basa sul trattato con la Cina, di cui si è interamente arrogato la responsabilità. Gli effetti sono sotto gli occhi di chiunque voglia vedere. Poi c' è da prendere in considerazione la sua recente esternazione riguardo al Venezuela, alla quale ben 20 leaders sudamericani si sono sentiti in dovere di rispondere. La forma rispettosa non nascondeva il rispettoso dissenso.C' è chi ha detto che il suo è uno stile peronista, poiché non conosco il peronismo mi fido ma, da quello che vedo, lo trovo repellente. Purtroppo ha pesantemente coinvolto la Chiesa in questa follia, ed è altrettanto evidente che lui e isuoi "guardiani della rivoluzione" la stanno smantellando, sistematicamente, e con un obiettivo ben preciso: finire di detronizzare Nostro Signore e svuotare dal Suo senso sacramentale l' Eucaristia. Come hanno intenzione di fare con l' Italia: finire di convincerci che non vale la pena avere una fede da trasmettere,dei figli e dei nipoti a cui trasmetterla, una terra in cui viverla. Ovviamente è iniziata la Campagna Elettorale del Secolo. Dispiace che il Presidente Conte sembri abboccare come un merluzzo, ma se così è forse si potrebbe arrivare ad un risultato insperato, anche al Governo, dove il famoso "contratto" Lega / M5S ha difficoltà che diventeranno sempre più forti. Il Presidente Conte sembra che si sia messo a giocare solo per il M5S, non per il Governo, e sia per questa parte politica che vada a far filo con il vescovo di Roma. C' è una domanda che, oziosamente, mi gira nella mente: che razza di figlio spirituale di Padre Pio è una persona che sta in un Movimento la cui maggioranza è pro utero in affitto,pro diritto all' aborto, pro eutanasia, pro questo e pro quello... Mi sembra la buona, vecchia, cara incoerenza, che dà l' illusione di poter tenere i piedi in due scarpe... oppure da Padre Pio è passato a mons. Paglia. Diciamo che spero volonterosamente che non sia così.

irina ha detto...

https://www.aldomariavalli.it/2019/01/17/ma-la-religione-e-morta/

Anonimo ha detto...

Gesù era un migrante.
Bergoglio è cattolico.
Battisti è un intellettuale ...

Anonimo ha detto...

La Bibbia - sia quella ebraica che quella cristiana - dice quello che dice apertamente chiaramente semplicemente fortemente ... e tirare la giacca a Dio verso Sinistra o verso Destra non è cosa giusta - e nessuno - né potente né ricco né genio né Papa né Presidente - può farlo. La Bibbia, come già accenna tutta la grande cultura pagana - comanda di accogliere lo Straniero nella propria casa e nella propria terra - ma sempre nel rispetto della propria Patria e della propria terra e e della propria incolumità e dei propri valori umani e religiosi. La Bibbia non comanda di far entrare nella propria Patria milioni e milioni di persone, tra l'altro di un'altra cultura, un'altra civiltà. altri costumi, altre lingue, quasi tutti maschi, mussulmani e in età da servizio militare. Nessuno può ordinare - in nome di Dio - un suicido della civiltà e un affogamento del buon senso. Dio, il Dio di Mosè e il Dio di Gesù Cristo, non comanda cose assurde e controsenso. E' l'amore stesso di Dio che comanda di amare il povero, la vedova, l'orfano, il pellegrino. Ma non comanda di far entrare chiunque, e non comanda di far entrare milioni di persone sconosciute - giovani maschi mussulmani in età da guerra - nella nostra casa insieme con i nostri bambini, i nostri vecchi, le nostre donne, i nostri sepolcri, le nostre memorie. La Sacra Famiglia, per sfuggire alla Persecuzione di Erode, fuggì per breve tempo in Egitto. Giuseppe lavorò, in umiltà e in obbedienza alle leggi egiziane, come falegname per tornare appena possibile nella sua Patria. In Europa nessuna forza politica rilevante e nessuna persona di buon cuore e di buon senso vuole chiudere le porte ai Profughi perseguitati da dittature o guerre. Ma milioni e milioni di Migranti oggi non fuggono da Erode o da guerre. Sarebbe un suicido storico dell'Europa far entrare 100 milioni di Migranti come vorrebbero molte forze politiche, ideologiche ed ecclesiastiche! Nessun principio morale e religioso può costringere un intero Continente ad accogliere milioni di persone di un'altra civiltà, religione e mentalità in cerca di fortuna economica. Sostenere che il Vangelo comandi questa politica irresponsabile e suicida significa far dire al Vangelo quello che non dice. E' falsa questa politica di idealizzazione dei Migranti. questa insistenza che fanno le nostre classi dirigenti in favore di una Immigrazione di massa è una politica che ha qualcosa di diabolico e di sado-masochista. Ospitare alcune migliaia di Migranti Profughi - umanamente e cristianamente - è una cosa, ma spalancare le porte ad una invasione di massa di Migranti Mussulmani è un'altra cosa, molto diversa e molto pericolosa. E' un uso chiaramente ideologico del Vangelo ... Qui si è persa di vista la vera interpretazione del Vangelo. Ideologia apertamente in contrasto col Vangelo e col buon senso. Il Migrazionismo Islamico di Massa si sta rivelando una ideologia che fa da surrogato del vero Cristianesimo. Chi è veramente amico del Dio della Bibbia segua il vero Dio della Bibbia e non le strumentalizzazioni ideologiche della Bibbia. Chiunque le faccia - queste storture ideologiche - sta sbagliando. La Chiesa di oggi sta sbandando troppo a livello culturale, politico e teologico. E' con immenso dolore - dolore di fedele cattolico, di italiano che ama l'Italia, di cittadino del mondo che vuole un rispetto mondiale per gli esseri umani. di studioso e di insegnante della storia della nostra civiltà - che devo dire la verità e rischiare tutta la tranquillità della mia famiglia nel dire la verità. E' proprio il mio grande amore cattolico alla Chiesa che mi spinge a dire che su queste cose la Chiesa di oggi sta sbagliando. Sull'Immigrazionismo la mia Chiesa - di cui faccio parte come semplice laico che ha dedicato la vita allo studio. alla famiglia, al servizio della Patria e all'insegnamento della verità cristiana - non sta seguendo né la ragione, né la tradizione, né il Vangelo.
Rosario Del Vecchio su Fb

Anonimo ha detto...

Bergoglio sempre più lontano dal Magistero della Chiesa, proteso verso il mondialismo e il sincretismo religioso che cancella l'identità nazionale e il cattolicesimo. Per la crescita demografica, anziché puntare sugli aiuti alle famiglie italiane, il papa conta sull'immigrazione che a suo parere arricchirà le nostre comunità e rilancerà la crescita demografica. Ma in tal modo la civiltà occidentale si autodistruggerà. Quella di Bergoglio è una follia. Per fortuna il governo italiano mira in senso opposto, salvaguardando la dignità del nostro Paese e contrastando in modo determinato l'immigrazione. Io auspicherei un reddito di maternità per rilanciare la crescita demografica.

E.P. ha detto...

In altri tempi avremmo festeggiato l'ingresso a gamba tesa del Papa in materie politiche. Oggi, con questo Papa di cui ci si può solo vergognare desolati, festeggiamo i rari giorni in cui non spara qualche emerita gesuitica cazzata.

Agitarsi, purtroppo, serve a poco. Coloro che ancora non si accorgono dello stato in cui versa la Chiesa sono ciechi di quelli che si rifiutano di vedere. Specialmente se dotati di ordine sacro. Il Grande Castigo, dunque, lo hanno letteralmente desiderato. A noialtri tocca solo tentare di salvare i semi per dopo l'alluvione, senza farlo notare ai collaboratori dello scempio in corso.

mic ha detto...

.....Alla fine, secondo quanto scrive Repubblica, gli ultimi interventi pubblici di papa Francesco sul tema immigrazione avrebbero suonato come "una sorta di nulla osta ai vescovi italiani e al presidente della Cei Bassetti" per abbandonare la neutralità verso il governo.

E in effetti la Conferenza Episcopale si è più volte espressa su posizioni del tutto contrarie a quelle dei due partiti di governo. Basta scorrere un po' di cronaca. Andando in ordine cronologico, ai tempi del "caso Diciotti" (settembre 2018) fu proprio la Chiesa ad andare in soccorso di Salvini accogliendo i migranti bloccati a bordo della nave della Marina. Da quel giorno, però, i rapporti si sono ulteriormente deteriorati. Prima la fuga degli immigrati da "Rocca di Papa", poi i continui richiami a non chiudere i porti. Infine lo scontro sull'Ires (la cosiddetta tassa sulla bontà).


http://m.ilgiornale.it/news/2019/01/16/il-nulla-osta-del-papa-alla-cei-la-chiesa-si-schiera-contro-il-governo/1629602

Mazzarino ha detto...

A Bergoglio della Chiesa Cattolica non importa un fico secco. Anzi la odia con tutto il cuore. Ormai è compreso da tutti e da molti accettato perchè l'hanno sempre pensata come lui. Bergoglio vuole esser Papa della chies ospedale da campo. Dunque ha bisogno di feriti altrimenti, in tempo di pace, l'ospedale da campo non serve, bastano e sono molto più sicuri gli ospedali normali. Ma perchè? l'ospedale da campo è al di fuori del sarvizio sanitario e Soros le paga la retta per ogni immigrato che la CEI riceve. Ormai tutte le curie che non hanno più sacerdoti ed hanno finito gli immobili coi quali collaborare con le amministrazioni di sinistra, fanno praticamente solo questo. Ue' se gli scafisti non procurano la merce, qua si chiude! Si è un "grande" manifesto politico. accattivante non c'è che dire.

irina ha detto...

E' importante che alla madre che sta a casa e si prende cura dell'educazione cattolica e della crescita fisica sana dei figli sia riconosciuto uno stipendio ma, non è tutto, deve cambiare una mentalità, basta con tutti questi materialismi, basta. L'uomo non vive di solo pane. Ora abbiamo anche la chiesa corrotta, in tutti i sensi, la maggior parte dei sacerdoti sono impresentabili, inascoltabili. Il sacerdozio un mestiere come un altro. Il vaticano è occupato da comunisti, mafiosi, atei, erotomani di tutti i tipi , riciclatori di denaro sporco, drogati, il vaticano, stato pontificio, è diventato una casa circondariale. Non sarà certo con i soldi che si risolleverà questo mondo, paga qui, paga là, stampa qui, stampa là, non saranno i soldi a tenere in vita questo popolo. E' il semplice soffio del respiro che tiene in vita il nostro corpo. Quel soffio è strettamente legato alla nostra anima ormai malata. L'anidride carbonica è anche parte di quel soffio avvolto dalla nostra ed altrui corruzione. I santi profumano, noi ci profumiamo. La nostra igiene personale è tutta intrisa di profumi. In realtà puzziamo, così attenti al cosa e al quanto mangiamo, al movimento, a defecare,a bere e bere acque purissime, eppure puzziamo. I santi profumano anche da morti. Il corpo santo profuma.

mic ha detto...

... eppure puzziamo. I santi profumano anche da morti. Il corpo santo profuma.

Curioso, vedendo l'immagine di alcuni dei "big" del nostro tempo ho sempre avuto l'impressione che puzzino...

irina ha detto...

oggi è difficile trovare un corpo santo integro, perché di solito si muore 'impasticcati' e tanti purtroppo muoiono senza neanche avere la percezione che il respiro seguente sarà dall'altra parte, questo perché, è garantito, 'stanno bene' fino all'ultimo respiro. Questo ha il grande svantaggio di non potersi raccogliere e tendere il cuore e le mani a Chi ti è venuto prendere. Poi ora i cadaveri vengono trattati per essere adeguatamente presentati a parenti ed amici per l'ultimo saluto. Di preciso non so in cosa consista questa preparazione ma, ho intuito qualcosa dai conciliaboli che ho visto fare con il personale delle pompe funebri. Il fatto è che poi, tra terapie prima e trattamenti dopo, il corpo impiega tantissimo tempo a decomporsi. Molti ora si fanno cremare, cioè devi lasciare la cassa in fila davanti al posto dove avviene la bruciatura, ma chi ti dice che quella scatoletta, che ti rimettono in mano dopo una decina di giorni,contenga proprio le ceneri del tuo 'caro estinto'?
In verità non so oggi dove si possa trovare un corpo santo genuino e profumato. Le mie sono nostalgie del passato, forse. Quando a naso potevi distinguere il bene dal male. Oggi non più. Tutto è artefatto, come questa religione, già nostra, che hanno fatto diventare falsa e bugiarda come le altre.

Anonimo ha detto...

Questo reddito di cittadinanza già non mi ha mai convinto ma esteso agli extracomunitari e rom seppur 10 anni residenti è un insulto ai poveri italiani. Ci vediamo alle prossime votazioni degli italiani. Con la MATITA.

Amici della Tradizione Cattolica - Forlì ha detto...

"Vibrante" presa di posizione (anticipo di discesa in campo?) pro invasori islamici ed anti Salvini del Komintern forlivese.

Domenica, per ordine del Segretario del Kolkhoz, sarà letta a tutti i "militanti" (poveri fedeli superstiti) durante le "assemblee di sezione" (messe parrocchiali) del PDB (Partito di Bergoglio).

Non frequentare più certe adunanze, per una volta, ci spiace: sarebbe stato bello guardare le facce degli astanti e raccoglierne i commenti a fine raduno...

Anonimo ha detto...

http://www.forlitoday.it/cronaca/il-vescovo-corazza-rispondiamo-alla-paura-con-la-fraternita.html

irina ha detto...

@ Amici della Tradizione Cattolica - Forlì

Questo dimostra che la chiesa, come diceva Martini, almeno almeno è indietro di cento anni.

irina ha detto...

Guardi il titolo, da Lei riportato, corretto è:

„Il vescovo Corazza: "Rispondiamo alla paura con la fraternità San Pio X"“ Eh?!

Anonimo ha detto...

Come ci vedono dal di fuori http:// katehon.com/article/the-coming-years-for-eu.

Catholicus ha detto...

@ Mic : "vedendo l'immagine di alcuni dei "big" del nostro tempo ho sempre avuto l'impressione che puzzino..." : l'ho sempre pensato anch'io. Anzi, credo proprio che emanino un'intenza puzza di zolfo, di uova marce (acido solforico), e di ogni altra schifezza che ammorba i gironi infernali. Ricordate cosa accompagna la presenza di maria SS.ma e di Padre Pio ? un' intenso profumo di rose.

Anonimo ha detto...

https://voxnews.info/2019/01/18/parroco-sta-con-salvini-stiamo-facendo-entrare-i-nostri-futuri-carnefici/

mic ha detto...

http://www.forlitoday.it/politica/attacco-frontale-di-fratelli-d-italia-al-vescovo-badi-agli-italiani-catto-comunisti-infiltrati-in-diocesi.html

Anonimo ha detto...

http://m.ilgiornale.it/news/2019/01/18/lo-scrittore-anti-islam-attacca-papa-francesco-sta-sbagliando-tutto/1630685/

scuola ecclesia mater ha detto...

Bergoglio = orgoglio e imbroglio

irina ha detto...

Però bisogna prendere atto che tanti, tanti, volutamente e con piacere, abboccano alle
castronerie dell'innominato. Perché? Abbiamo un elenco dei suoi fatti e dei suoi detti discutibili; elenco che, per lunghezza, è trasversale alla nostra galassia. Ora da tempo, personalmente, ho smesso di interrogarmi su di 'lui'ma, mi chiedo, tutti quelli che, con ossequio, lo ascoltano, lo guardano ed interloquiscono con lui, a quale tipo umano appartengono? Nei fatti, con il loro silenzio, spingono lui e noi nel baratro. Se sono vili, si facciano coraggio perché Quello a cui dobbiamo rendere conto NON è lui.

Anonimo ha detto...

Francesco ha ossessivamente ripetuto che anche Gesù è stato migrante in Egitto, e lo stesso per Giuseppe, figlio di Giacobbe, e il popolo ebreo, anch'essi migranti in Egitto.
Peccato che Gesù, appena ha potuto, se ne è tornato a casa sua, e vi ci è morto e risorto, e lo stesso vale per il popolo ebreo, che appena ha potuto, se ne è tornato da dove era venuto.
Averne di migranti così!
Fabio Riparbelli. 

Anonimo ha detto...


La Sacra Famiglia ha dovuto fuggire in Egitto
per sfuggire ad un pericolo concreto, non per
invadere l'Egitto. Passato il pericolo è poi
tornata a casa.
Il c.d. "migrante" viene qua per starci per
sempre, per occupare l'Europa, per sottometterla
all'islam, visto che è quasi sempre musulmano.
In senso più ampio c'è un movimento univesale
di popoli che affermano esser loro diritto andare
ad abitare nei paesi più ricchi dei lori, senza
dover chiedere il permesso di entrare.
Sarebbe come se uno venisse a casa tua, magari
con l'intera famiglia, entrando tranquillamente
dalla finestra del pian terreno, per poi installarsi
dentro utilizzando tutte le tue domestiche comodità.
E se protesti, caccia fuori il serramanico.
O.

Anonimo ha detto...

http://www.affaritaliani.it/cronache/papa-francesco-attacca-i-gilet-gialli-582551.html
....
Da quando Papa F è Pontefice, la critica anti-populista è stata continua e mirata e questo sorprende perché Papa Francesco, in realtà, è stato (è?) in Argentina un “peronista di centro” e quindi un convinto populista.
Tuttavia, per motivi di politica vaticana, il Papa ha sempre contestato i movimenti populisti e sovranisti mondiali, specialmente negli Usa e in Italia, dove è stato sempre molto critico con il Presidente Trump e con l’attuale governo giallo - verde.
Certamente c’è un obiettivo pratico ben definito che è quello di contrastare la politica sugli sbarchi e questo rientra nella legittimità della politica sociale della Chiesa Cattolica. Ma da questo fatto, spesso la critica si allarga, appunto alla politica tout court e qui il discorso invece si fa complicato perché la Chiesa non dovrebbe fare politica, non essendo un partito ma avendo a disposizione un enorme potere di moral suasion, per così dire, che riguarda miliardi di persone, senza però passare per lo strumento democratico delle elezioni.
Dietro a questa strategia c’è un nome ben preciso: si tratta del Direttore de La Civiltà Cattolica Monsignor Antonio Spadaro, che da sempre è esplicitamente (e poco diplomaticamente) contro i movimenti sovranisti e populisti mondiali e italiani in particolare.
....

Anonimo ha detto...


I giornali speculano sulle tragedie del mare dei "migranti"

I giornali del mainstream sono pieni di particolari drammatici
su recenti naufragi di "migranti" al largo della Libia. Non
sappiamo se le cifre sono confermate. In ogni caso, ci
dispiace sinceramente per i poveretti morti affogati. Ma
non ci sentiamo colpevoli, non dobbiamo sentirci colpevoli.
Colpevoli, caso mai, sono quelli che li illudono o li arruolano
nella marcia verso l'Europa, nuova terra promessa dell'islam.
Restino nella loro nazione e nessuno rischierà di morire in mare.
Le ingiustizie nella loro nazione le riparino in loco, senza
coinvolgere popolazioni, come le nostre, che non ç'entrano niente.

Continuano a dire i preti e la sinistra che i migranti ci servono
per ovviare al declino delle nascite, anche in USA dicono lo stesso.
Ma perché non dicono che basterebbe proibire l'aborto libero e di Stato
per veder aumentare le nascite? E proibire l'uso degli anticoncezionali?
INsomma, combattere la cultura della morte che spopola in Occidente, con
la complicità della Chiesa cattolica attuale? Se ci fosse almeno la
metà degli abortiti in Italia da quando esiste la funerea legge,
staremmo qui a parlare di denatalità?
O.

Anonimo ha detto...

http://www.reggioreport.it/2019/01/camisasca/
Dialogo sul libro “Oltre la paura”: così il vescovo Camisasca e Romano Prodi “battezzano” lista e partito cattolico

L'affare comincia a prendere corpo, i fantasmi del passato, come veri e propri ectoplasmi, si materializzano

Ma basta!!!! ha detto...

Avvenire:
In volo verso Panama. Il Papa: i muri per fermare migranti? «La paura ci rende pazzi»

Anonimo ha detto...

Muri e paura... ormai è la tiritera quotidiana! Sembra nessuno sappia del canmibale di Macerata, degli orrori della mafia nigeriana che ha occupato territori del nostro paese, della ragazza tedesca nel burrone, dello stupro di Rimini (alla ragazza hanno dovuto asportare l'utero...) degli stupri quotidiani, delle aggressioni sempre più violente... Nessuno ricorda tale kabobo, l'errore genetico che a Milano... nessuno sa niente delle aggressioni ai carabinieri... dei poliziotti che hanno contratto la tbc resistente agli antibiotici... NESSUNO sa niente dei danni nelle chiese... dei ferrovieri, autisti di pulmann pestati... Ormai, è inutile spiegare, l'unica é votare e tenere Salvini e Di Maio al governo.

Fabio Riparbelli ha detto...

La propaganda di sinistra e chiesa, su giornali, TV, e internet, sta trattando la grave questione dell'immigrazione in modo totalmente demagogico, disonesto e complice.


Questa gente continua a presentare il problema come se si trattasse di migrazioni ordinarie, come quelle che, per esempio, hanno interessato in passato anche gli italiani.


Noi eravamo cristiani che emigravano in paesi cristiani, e per lavorare, e non per sovvertire la cultura e la religione dei luoghi ospiti.

Quello che la sinistra e la chiesa omettono volontariamente di dire, è che invece gli immigrati che vengono da noi, sono principalmente islamici, e che rifiutano di integrarsi e vogliono sovvertire la nostra cultura.

E' gente che fugge da regimi islamici di terrore, e non contenti di quello che gli ha fatto l'islam in patria, continuano a praticarlo, per imporre il corano, la sharia e il caos anche qui da noi, e ci riusciranno se va avanti così.

La complicità delle sinistre e della chiesa con questa situazione, contro i loro compatrioti, e contro loro stessi, è semplicemente folle e criminale!

Fabio Riparbelli ha detto...

Alla vostra cortese attenzione,





Francesco ha ossessivamente ripetuto che anche Gesù è stato migrante in Egitto, e lo stesso per Giuseppe, figlio di Giacobbe, e il popolo ebreo, anch'essi migranti in Egitto.


Peccato che Gesù, appena ha potuto, se ne è tornato a casa sua, e vi ci è morto e risorto, e lo stesso vale per il popolo ebreo, che appena ha potuto, se ne è tornato da dove era venuto.

Averne di migranti così!