mercoledì 14 aprile 2021

Benedetto XVI sa cosa accade nella Chiesa in Germania ed è preoccupato

Può essere interessante vedere tutte le volte [qui] che Benedetto XVI è uscito dal silenzio senza interposta persona.

È da tempo che si registrano tensioni nella Chiesa in Germania [qui - qui] e ora siamo arrivati alle dichiarazioni plateali su molti fronti. Ultime quelle del card. Brandmüller [qui] precedute dalle contestazioni da parte dei prelati tedeschi in “Cammino sinodale” a quel Responsum della Congregazione per la Dottrina della Fede che sanciva la posizione del Vaticano rispetto all’impossibilità di benedire le coppie dello stesso sesso [qui]. 
A questo punto l’aria di scisma prende consistenza, nell'imminenza del 10 maggio, quando tutti i pastori tedeschi orientati al nuovo “aggiornamento” benediranno «le coppie innamorate» [qui] e in concomitanza col 3° Congresso Ecumenico della Chiesa (ÖKT, Francoforte 13-16 maggio), dove - a dire di Georg Bätzing, presidente della Conferenza episcopale tedesca -, verrà amministrata la Santa Eucarestia anche persone non cattoliche, previo un personale esame di coscienza: «Come pastori», ha infatti affermato il vescovo, «rispettiamo la decisione della coscienza quando si riceve la Santa Comunione dopo un serio esame e in accordo con la fede cattolica». [qui e precedenti qui - qui - qui - qui - qui - qui]
Dunque le tensioni crescono e l'atmosfera si surriscalda. Di fatto si è giunti ad un punto nevralgico; tant'è che ancora una volta [vedi] vengono alla luce le preoccupazioni di Benedetto XVI su quanto sta accadendo alla chiesa nel suo Paese. 
Lo apprendiamo da un’intervista rilasciata dall’arcivescovo Georg Gänswein al quotidiano spagnolo Alfa y Omega [qui] : «È evidente che la situazione della Chiesa cattolica in Germania è attualmente caratterizzata da tensioni e confusione che destano preoccupazione. Benedetto XVI è al corrente di questa situazione in patria. Percepisce e riconosce la mancanza di unità in molti aspetti fondamentali della fede. Purtroppo nell’episcopato tedesco manca un approccio unitario che esige al più presto un chiarimento che eviti gravi conseguenze sia per la Chiesa che per la fede in Germania».

Poche parole, ma che non lasciano adito a dubbi: Ratzinger non nasconde la sua preoccupazione e il timore di «gravi conseguenze sia per la fede che per la Chiesa in Germania», se non si ritorna a una piena condivisione rispetto a «molti aspetti fondamentali della fede».

Gänswein è stato più esplicito nel rispondere alla domanda sulle difficoltà incontrate da Benedetto nel suo pontificato, affermando che, oltre ad affidare alla storia la risposta definitiva : «È noto a tutti che la figura e l'opera di Benedetto XVI hanno incontrato resistenze, opposizioni e rigetti in certi ambienti. E non tanto per il suo modo di comunicare, quanto piuttosto per il contenuto specifico del suo insegnamento. Questa è un'esperienza spiacevole vissuta da tutti coloro che seguono una linea chiara e limpida nell'annuncio e nella difesa della fede cattolica. Un'altra cosa sono le immagini, stereotipi e luoghi comuni circa il Cardinale Ratzinger fin da quando era prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede. Queste distorsioni, dopo una tregua nei primi anni di pontificato, sono tornate in seguito con intento ingannevole e delegittimante. Ma è noto a tutti che Benedetto XVI non si è mai lasciato condizionare da questa falsa campagna pubblicitaria. Il consenso generalizzato e indistinto non è mai stato la norma che ha guidato il suo lavoro».

Nella stessa intervista, Gänswein non ha elementi per rispondere alla domanda se «papa Francesco ha potuto beneficiare della conoscenza di Benedetto XVI della Chiesa in Germania in questo momento di crisi» perché i colloqui tra i due sono estremamente riservati e i dettagli restano tra loro. Ma dice che non è possibile «fare una classifica dei papi» e non manca di aggiungere: «Ogni Pontefice agisce con le sue peculiarità, con tutte le differenze di carattere, formazione intellettuale, maturazione spirituale, patrimonio esperienziale... Ma questa diversità è proprio la dimostrazione che nessun Papa è il successore del suo predecessore, ma piuttosto il successore dell’apostolo Pietro».

Cosa sta succedendo dopo che Benedetto sembra aver riconsegnato le chiavi? (Maria Guarini)

28 commenti:

Anonimo ha detto...

La chiesa di Roma lasci pure uscire chi in essa non trova le sue soddisfazioni e tenga ben stretto il piccolo gregge con ciò che appartiene al piccolo gregge e/o a lei stessa.

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/progetto-speranza-aggiornamenti/

Progetto Speranza – aggiornamenti
Maurizio Blondet 13 Aprile 2021 25 commenti
(Un pezzo di copia/incolla)

Corriere della Sera:

Policlinico, dentista 26enne in rianimazione dopo 15 giorni dalla vaccinazione con AstraZeneca

Ricoverata in prognosi riservata per una trombosi cerebrale. «È cosciente e risponde alle cure». L’ospedale: caso borderline per la tempistica

Una ragazza di 26 anni è ricoverata da ieri in rianimazione al Policlinico di Milano. È in prognosi riservata per una trombosi cerebrale. Si era sottoposta al vaccino di AstraZeneca 15 giorni fa. La ragazza, che lavora in uno studio dentistico a Milano (una delle categorie per cui la vaccinazione è obbligatoria), è cosciente

Corriere della Sera :

Rugby, Massimo Cuttitta morto di Covid, il gemello Marcello: «In tre giorni ho perso lui e la mamma»

Il campione di rugby, 54 anni, è stato piegato dal Covid. Il fratello ha giocato con lui nella Nazionale: «“Ci sentivamo quattro volte al giorno, era felice perché era riuscito a far vaccinare la mamma [il Corriere tace che era stato vaccinato anche l’ex campione] Poi cosa sia successo non è spiegabile, la mamma positiva e subito dopo lui. Sono entrati in ospedale ad Albano Laziale insieme, i medici hanno fatto tutto il possibile, ma non sono più usciti».
https://trib.al/H8zAQhU

Sardegna Live

Morto per trombosi diffuse dopo il vaccino. Coincidenza o conseguenza?

Trombosi fulminante per militare di 58 anni sardo. La Procura dispone autopsia per possibile legame tra il decesso di Pierpaolo Impagliazzo e la somministrazione del vaccino AstraZeneca.

Fatti e Avvenimenti :

Palermo. Anziana muore dopo una settimana che aveva fatto il vaccino Astrazeneca.

Procura apre inchiesta | Fatti & Avvenimenti Fatti e Avvenimenti
Una donna di 75 anni, nella mattinata di domenica scorsa è morta. Inutili i tentativi dei medici di rianimarla.....

Milazzo, muore bambina di 11 mesi in ospedale. La Procura apre un fascicolo

La piccina, di solo 11 mesi, era stata sottoposta lo scorso 6 aprile a vaccinazione obbligatoria. Rientrata nella sua abitazione di Terme Vigliatore, la bambina avrebbe avuto febbre alta e i genitori genitori hanno richiesto l’intervento del 118....

Germania, “Shock: sette uomini deceduti di Covid nonostante fossero pienamente vaccinati “...

l governo italiano fa pressioni su San Marino, perché non vuole che si sappia che le restrizioni sono completamente inutili. Devono portare avanti il piano vaccinale e hanno bisogno di cavie terrorizzate...

Mortalità in eccesso -, si desume che l’Italia ha avuto un eccesso di mortalità dovuto a causa nonCOVID pari al 40% di tutta la mortalità in eccesso (19mila morti in più in Marzo-Aprile 2020); la Svezia dell’1,8% pari a soli 54 morti.


Il Covid non è mai stato un problema sanitario, né i vaccini la cura:

https://twitter.com/UEFrance/status/1381535687934103556

Anonimo ha detto...

Libero quotidiano col giornalista Cionci non ha ricevuto risposte ai quesiti posti ai canonisti.Perchè? Ora chiede un sinodo o una conferenza stampa con giornalisti anche non msm.

Anonimo ha detto...

Lo è sempre stato preoccupato, da decenni lo diceva, ma in patria era detestato e da papa combattuto, soprattutto da WSK ed affini, forse Cionci dovrebbe aggiungere alle sue eventuali risposte sui veri motivi della rinuncia, anche quella che sapeva benissimo che scisma doveva essere e sarà, non voleva essere il papa tedesco del trionfo protestante nei riguardi della CC o DKK, ha fatto bene, ha fatto male? Quien sabe, si spera che i pochi Cattolici tedeschi rimangano fedeli alla Chiesa, non quella della kirchenstauer.

Anonimo ha detto...

PERCHE' I TG NON NE PARLANO?
Domanda seria. Stiamo notando in questi giorni un silenzio a dir poco assordante dei nostri TG sulla questione del DONBASS. Non riesco francamente a capire: va bene passare in secondo piano una notizia, ma possibile non parlarne del tutto?
E perché?
Comunque, per chi non fosse informato: l'Ucraina sta pesantemente aggredendo i territori orientali russofoni e secessionisti. In risposta, la RUSSIA ha inviato al confine un milione (!) di soldati e migliaia di mezzi d'assalto (non si sposta un esercito intero solo per fare un picnic). Gli USA, la NATO e (occhio) la TURCHIA di ERDOGAN si sono schierati a fianco dell'Ucraina mandando navi, aerei e rifornimenti (ERdogan ha spedito anche i suoi amici di Al Nusra dalla Siria).
Non é una notizia sufficientemente importante? Non merita almeno un trafiletto?
Ditemi voi.
O forse ...é troppo importante per poterne parlare in TV?

Gianluca Marletta

Anonimo ha detto...

Risultano partiti aerei dalla base di Aviano verso la Grecia per "esercitazioni" NATO non meglio identificate. In linea d'aria l'Ucraina è sulle rive opposte del Mar Nero, proprio alle spalle dei Dardanelli e di fronte alla Turchia...

Ovviamente nessuna notizia dai media di regime.

mic ha detto...

http://www.atlanticoquotidiano.it/quotidiano/usa-russia-al-vertice-della-tensione-biden-telefona-a-putin-e-si-affida-al-dittatore-erdogan/

Anonimo ha detto...

O che peccato Benny xvi è preoccupato...poteva non dimettersi e prendere i provvedimenti dovuti...

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/blondet-intervistato-dal-vaso-di-pandora-tv/

Blondet intervistato dal Vaso di Pandora TV
Maurizio Blondet 14 Aprile 2021
Alle 19.30 sono su Il Vaso di Pandora TV, intervistato dall’ottimo Carlo Savegnago.

https://www.facebook.com/ilvasodipandora2.0/

Chi può lo guardi, perché poi scriverò un articolo sulla “soluzione” che ho ventilato.

Anonimo ha detto...


https://religionnews.com/2021/04/13/the-future-of-liturgical-reform-in-the-catholic-church/
Cito, fra tutto il resto (parla di intercomunione, ruolo delle donne e dei laici)
"Dopo le riforme paoline della liturgia, si presumeva che la Messa “tridentina” o latina sarebbe svanita. Ai vescovi fu data l'autorità di sopprimerla nelle loro diocesi, ma alcune persone si aggrapparono alla vecchia liturgia fino allo scisma.
Benedetto tolse l'autorità dei vescovi e ordinò che ogni sacerdote potesse celebrare la messa tridentina ogni volta che voleva.
È ora di restituire ai vescovi l'autorità sulla liturgia tridentina nelle loro diocesi. La chiesa deve essere chiara sul fatto che vuole che la liturgia non riformata scompaia e lo consentirà solo per gentilezza pastorale verso le persone anziane che non comprendono la necessità del cambiamento. Ai bambini e ai giovani non dovrebbe essere consentito di assistere a tali messe."
Enrica

Streaming avviato 6 minuti fa ha detto...

LUX MUNDI - Appuntamento con il Catechismo della Chiesa Cattolica

https://www.youtube.com/watch?v=cA_ZMDXC5Hc
Don Luca Paitoni
I 10 Comandamenti
5° Comandamento: Non uccidere
20.30: S. Rosario

Ecco il transumanesimo ha detto...

https://www.affaritaliani.it/mediatech/elon-musk-annuncia-potremmo-impiantare-chip-nel-cervello-entro-fine-anno-734213.html

fabrizio giudici ha detto...

Scusate, ma sono l'unico che trova la notizia grottesca? Ratzinger è preoccupato per la Chiesa in Germania? Perché, nel resto del mondo, Roma in testa, non c'è da essere preoccupati?

Se le notizie sono vere, temo che questo confermi le tesi di chi sostiene che si dimise solo e semplicemente perché i tedeschi paventarono lo scisma. Sembra che solo quello lo preoccupi veramente, il che è una cosa incredibile. E certo che è preoccupato: se le cose stanno così e quelli fanno lo scisma, non solo ci ha lasciato precipitare nel caos, ma pure per niente (ammesso che evitare uno scisma valga gettare nel caos la Chiesa universale).

Anonimo ha detto...

http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/contro-informazione/le-grandi-menzogne-editoriali/10058-il-suicidio-della-modernita

La corsa suicida della modernità spiegata in 16 punti. L'instaurazione del "Satanismo Globale" è l'obiettivo ultimo del Nuovo Ordine Mondiale. D’ora in poi vogliono farci adorare Lucifero ovvero Satana, quale signore del mondo? di Francesco Lamendola

La corsa suicida della modernità spiegata in 16 punti

1) LA MODERNITÀ È UNA RIVOLUZIONE.

Iniziata agli albori dell’Umanesimo, è una rivoluzione che dura da 700 anni e pertanto si potrebbe definire, usando un linguaggio trotzkista, una rivoluzione permanente. Il suo scopo apparente è intronizzare l’uomo al posto di Dio; lo scopo reale, come vedremo, è ben altro, perché tutte le rivoluzioni hanno un lato esterno, visibile a tutti, e un lato oscuro, noto solamente a pochi. Comunque, poiché la natura della rivoluzione è intrinsecamente distruttiva, secondo le leggi dell’entropia essa tender ad esaurire via via tutte le sue energie, e alla fine si affloscia nel vuoto. È quello a cui stiamo assistendo, anche se si tratta, ancora una volta, di un evento pilotato dall’alto dai registi dell’intera operazione, i quali si accingono a passare alla fase successiva: tutto quel che abbiamo visto finora era solo il preambolo....

Anonimo ha detto...

Perdonate, ma se ha un filo di respiro..

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda la Turchia, ricordo questo: https://www.lalucedimaria.it/profezie-monaco-paisios-turchia-distrutta-costantinopoli-liberata/

Valeria Fusetti ha detto...

No Fabrizio non sei l'unico, almeno penso. Personalmente credo che chiunque abbia rinunciato ad accettare l'incarico di Vicario di Cristo abbia contribuito a gettare nel caos la Chiesa, e l'umanità tutta, consegnandolo di fatto al demonio ed ai suoi accoliti umani, sia laici che all'interno della Chiesa. E mi riferisco sia al card. Siri sia al Papa Benedetto XVI. Invece che fare un pastrocchio tra Messa Tridentina e Messa bugnina Benedetto XVII avrebbe dovuto semplicemente cancellare quella illegittima. Ma prima di tutto avrebbe dovuto cancellare il principio protestante del Libero Esame, colonna infame che ha già da secoli annullato il Sola Scriptura ed il Solus Christus, di cui si vantano senza ragione i teologi di quelle disgraziate Chiese. Il libero esame è alla base di ogni eresia e di ogni scisma con cui il diavolo, nel suo antiministero di separatore, ha cercato di danneggiare e/o distruggere la Chiesa di Cristo, la Chiesa Cattolica. Il "papa buono" l'ha allegramente introdotto, contemporaneamente al Concilio Vaticano II, rendendo questo, di fatto, un concilio non cattolico. Dei Papi che si sono susseguiti NESSUNO ha fatto quello che era indispensabile fare. Chi ne ha sostenuto la necessità. Tutti hanno fatto finta che il problema non esistesse, tutti per difendere le loro personali eresie. Chi ne ha parlato è stato emarginato, come mons Livi ad esempio. Stracciandosi poi le vesti perché sentivano il fumo di satana. Se per evitare uno scisma valesse la pena gettare nel caos la Chiesa universale allora la lotta antiariana (e non solo quella) sarebbe stata fatta da irresponsabili e non da santi.

Anonimo ha detto...


Le notizie su supposti concentramenti di truppe russe di fronte all'Ucraina e su misteriose esercitazioni aeree NATO sulla Grecia sono date senza citare le fonti e hanno tutta l'aria
di fake news o comunque di notizie imprecise.
Notizie di questo tipo dovrebbero esser pubblicate solo se sorrette da fonti attendibili.

Valeria Fusetti ha detto...

Ha perfettamente ragione, per le fonti dovrebbe guardare su you tube Visione TV , la trasmissione del 13 c.m
In cui l'esperto di geopolitica Manlio Dinucci fornisce ampie spiegazioni sul come, perché e chi ha costruito le premesse e si è arrivati ad una situazione a dir poco esplosiva. Ovviamente può rimanere scettico anche davanti alle spiegazioni di Dinucci. Ne ha facoltà.

Anonimo ha detto...


# Fusetti.

Bene. Grazie per la precisazione. Ma perché non aver indicato subito le fonti, come ha fatto lei adesso?
L'informazione dovrebbe essere sempre completa. Soprattutto di questi tempi.

Anonimo ha detto...

Tanti auguri di buon compleanno a Sua Santità Benedetto XVI!

Anonimo ha detto...

Buon compleanno pure da parte mia.Il medico pietoso fa la piaga verminosa ,dice il proverbio,ma siamo proprio sicuri che quel medico volesse o potesse intervenire?Boh,questo è lo stato dell'arte inutile rivangare il passato.Che il Signore ci aiuti .....

Viator ha detto...

Ad multos annos, beatissime pater... o Petre?

Da qualche parte c'è ancora chi conserva un po' di senno ha detto...

PUTIN FIRMA LA RIFORMA COSTITUZIONALE CHE IMPEDISCE IL "MATRIMONIO" OMOSESSUALE IN RUSSIA

Il presidente Vladimir Putin ha firmato l'emendamento costituzionale che vieta il matrimonio tra persone dello stesso sesso in Russia e l'adozione di bambini da parte di persone transgender

La riforma costituzionale aveva ottenuto il sostegno referendario del 78% della popolazione lo scorso 1° luglio 2020.
Con la firma di Putin adesso il matrimonio è espressamente definito come l'unione "tra un uomo e una donna", come viene indicato dalla legge naturale e dalla fede cristiana.
L'influenza della Chiesa Ortodossa Russa è stata fondamentale per garantire che il testo della Costituzione includesse la definizione reale di matrimonio così come un'espressa menzione della fede in Dio, sotto la seguente formula: "La Federazione Russa, unita dalla sua storia millenaria e che conserva la memoria dei suoi antenati, che ci hanno trasmesso ideali e fede in Dio".

Anonimo ha detto...

Auguri di buon compleanno a Papa Benedetto 16°, se il Signore lo tiene ancora qui avrà certo i Suoi buoni motivi che a noi mortali sfuggono.

Anonimo ha detto...

Dalla Germania scrive Alessandra Carboni Riehn:
"Sulla base della mia esperienza nella tradizionalissima Baviera, posso testimoniare per esperienza diretta che, partendo dall’assunto che ogni amore sia per se buono, il mio parroco già da anni benedice coppie di ogni tipo e grado: omosessuali ma anche divorziati che si risposano (civilmente) o anche solo convivono con un nuovo partner e desiderano la benedizione di Dio sulla nuova relazione. Che questo sia una coltellata al vecchio partner, eliminato e gettato nel dimenticatoio insieme alla numerosa prole, al parroco non interessa. Nel nome di una malintesa concezione di amore, tutto diviene possibile e soprattutto 'giusto'."

Anonimo ha detto...

Auguri di buon compleanno a Papa Benedetto 16°, se il Signore lo tiene ancora qui avrà certo i Suoi buoni motivi che a noi mortali sfuggono..............

...A suo tempo gli è stato augurato di campare 100 anni, e di operare con tutta la sua forza e la sua preparazione per la "corredenzione" di Maria S.S. Può essere ancora un valido aiuto per convincere Papa Bergoglio che su questo tema è bloccato in quanto la corredenzione è strettamente collegata al sacerdozio femminile: "Medaglia d'oro con due faccie".
Come può infatti Maria S.S.come Madre offrire il Bambin Gesù che è Dio ai credenti , e non offrire il S.S. Sacramento come Discepola e Ministra dove Gesù che è Dio è realmente presente?

Unknown ha detto...

Ma de Mattei preferisce l'Occidente.