lunedì 11 giugno 2018

In Francia osservano: Papa Francesco contro il governo italiano

Aggiornamento 11 giugno: Gesù non parla di accoglienza, ma di ospitalità. Ravasi, biblista, dovrebbe insegnarci la differenza tra accoglienza e ospitalità. Comprendo che l'accoglienza è uno slogan molto caro, ma essa è molto generica. L'ospitalità è, al contrario, un termine che rimanda ad una condizione provvisoria, quindi temporale. Gli immigrati non cercano ospitalità, ma permanenza. Forse Gesù intendeva riferirsi ad altro. Non si è forse, come si è sempre detto, riferito all'accoglienza dei pellegrini che, da stranieri, si trovavano a percorrere strade e città a loro ignote? Ma un pellegrinaggio richiede un tempo, breve o lungo che sia, di passaggio. Poi il detto popolare conclude: l'ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza. Forse sarebbe meglio non utilizzare la Sacra Scrittura per fini privati e ideologici. Non potrebbe configurarsi, per una persona di cultura biblica come Ravasi, il severo e triste peccato di Impugnare la Verità conosciuta? E' una semplice domanda, ovvio... senza alcun giudizio o pregiudizio (Mario Proietti).

Apprendiamo dal sito francese medias-prese info, da un articolo di Francesca de Villasmundo del quale ho tradotto ampi stralci aggiungendo alcune chiose, la più recente espressione dell'ossessiva inquietante insistenza del papa sull'immigrazione che comincia ad essere intollerabile oltre che priva di ogni fondamento cristiano.
Mentre il nuovo governo italiano giallo-verde, dalla coalizione M5S-Lega, si insedia e annuncia misure contro l'invasione migratoria illegale, Papa Francesco decide di parlare nuovamente dei migranti, enfatizzando i rischi nel Mediterraneo : un mare che diventa "una tomba".
Papa Bergoglio ha affrontato questo tema prediletto del suo pontificato in un messaggio del 7 giugno scorso [qui] inviato al Patriarca Bartolomeo presente ad Atene per un simposio sull'ambiente e la sua tutela; ma il pontefice, riferendosi al Mediterraneo, focalizza l'immigrazione. "Questo bellissimo mare", ha detto, "è diventato una tomba per coloro che cercano solo di fuggire dalle condizioni disumane della loro terra".

Ricordiamo la diversa equilibrata posizione di Benedetto XVI, che focalizza piuttosto il diritto di restare nella propria terra di appartenenza, minato da fattori strutturali da non disattendere in ordine al fenomeno dell'immigrazione :
"Nel contesto socio-politico attuale, però, prima ancora che il diritto a emigrare, va riaffermato il diritto a non emigrare, cioè a essere in condizione di rimanere nella propria terra, ripetendo con Giovanni Paolo II che "diritto primario dell’uomo è di vivere nella propria patria: diritto che però diventa effettivo solo se si tengono costantemente sotto controllo i fattori che spingono all’emigrazione", E aggiunge "...A tale proposito, non possiamo dimenticare la questione dell’immigrazione irregolare, tema tanto più scottante nei casi in cui essa si configura come traffico e sfruttamento di persone, con maggior rischio per donne e bambini". E ancora: "Tali misfatti vanno decisamente condannati e puniti, mentre una gestione regolata dei flussi migratori potrebbe almeno limitare per molti migranti i pericoli di cadere vittime dei citati traffici", non ignorando che il fenomeno nasconde insidie drammatiche tanto per i migranti quanto per la società tutta. (Discorso al IV Congresso mondiale delle Migrazioni, 1998).
L'ulteriore aggravante è che il papa - che dovrebbe essere la guida e il promotore del recupero degli autentici valori cristiani rimandando al Signore che ha detto: "senza di me non potete far nulla" - offre argomenti e pretesti al becero buonismo della sinistra, alla cui gestione irresponsabile, peraltro apertamente e sciaguratamente filo-islamica, è attribuibile la situazione attuale che rischia di raggiungere livelli di non ritorno. Mentre l'Italia finalmente sta cercando di reagire e porre fine agli attentati alla propria identità civile e culturale. 

La metafora usata dal papa - nota medias-presse info - è stata vista in Italia come un attacco contro il programma anti-immigrazione  di Matteo Salvini, capo della Lega e nuovo ministro degli Interni. Il Partito Democratico italiano, il più grande perdente delle ultime elezioni, soprattutto a causa della cattiva gestione del problema della migrazione, si è affrettato a pubblicare sul suo sito web la sua interpretazione della dichiarazione bergogliana mettendone in risalto il contrasto "con la retorica giallo-verde" in materia di immigrazione. Sul sito si legge: "Francesco, dal canto suo, non è intervenuto direttamente nelle vicende politiche italiane, ma ha toccato l'argomento in un messaggio inviato al Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I e partecipanti al Simposio in corso ad Atene. "
E di seguito: "Le roboanti affermazioni del leader della Lega che sta cercando di portare all'incasso il consenso costruito surrettiziamente sulla paura e sul razzismo hanno causato una reazione allarmata crescente anche da parte dei membri di spicco del mondo cattolico ..." [purtroppo non sono mancate le incresciose esternazioni della CEI [qui] e di vescovi che non esitiamo a definire dissennati]

La Chiesa bergogliana rimane radicata nell' "unico imperativo dell'accoglienza". Un'ingiunzione di cui gli italiani scuotono il giogo, per tentar di salvare la loro civiltà e identità ...

95 commenti:

papista ha detto...

ormai è chiaro che per sentirci sulla "retta via" occorre fare il contrario di ciò che insegna Bergoglio e la CEI. Pietro infatti dice a Gesù: "Signore da chi andremo? Tu SOLO hai parole di vita eterna!" (Gv 6,68)

Anonimo ha detto...

https://www.ilfoglio.it/roma-capoccia/2018/06/10/news/cei-ribaltata-199212/

irina ha detto...

Ogni giorno di più assomiglia ad un disco rotto.

Alessandro Mirabelli ha detto...

Il 10 luglio saranno resi noti i dati relativi all'otto per mille delle dichiarazioni del redditi presentate l'anno scorso e riferite all'anno 2016. Io auspico un tracollo di adesioni per la CEI. Perché per certe ong legate direttamente o indirettamente alla CEI e/o al Vaticano esiste un fiorente indotto economico. La pubblicità della CEI ha questi refrain: "chiedilo a ...". Cara CEI e caro Papa, chiedetelo ai copti che vita fanno vivendo accanto da 1.400 anni ai musulmani. E caro Papa, chiedilo al tuo confratello gesuita Samir Khalil Samir di spiegarti per filo e per segno cosa c'è scritto nel Corano.

Aloisius ha detto...

Reduce dall'intervista-propaganda della Annunziata a Gino Strada, intossicato dalla miriade di luoghi comuni della sinistra sciorinati da Strada, e accolti con devoto silenzio dalla intervistatrice, che invece e' sempre velenosa e aggressiva con chi non le va a genio, riflettevo sull'uso volutamente improprio che si fa del termine "razzista", ovviamente attribuito a Salvini.

Il termine indica il comportamento, o l'ideologia, di chi ritiene la propria razza etnica superiore ad un'altra e sulla base di tale pretesto la discrimina ed emargina, oppure, andando oltre, la schiavizza o la stermina.

Salvini e Meloni, ovviamente, non hanno mai fatto simili affermazioni, ne' proposto programmi politici ispirati ad una superiorità delle razza, ma sono considerati e definiti razzisti.
Quindi il solo obbiettivo politico-morale di tutelare l'identità e l'indipendenza nazionale e proporre soluzioni diverse all'immigrazione incontrollata, è razzista.
Persino la colpa dell'omicidio, puramente malavitoso, in Calabria, pur essendo diretta conseguenza dell'abbandono di queste povere persone alla clandestinità e alle mafie, causato dalla sinistra, viene attribuito a Salvini, ministro in carica da una settimana.

Contro questo demone, che naturalmente è anche fascista, sono giustificati il rogo della bandiera della Lega in piazza e giochini 'che educano alla tolleranza e ai valori della Repubblica', come appendere il pupazzo di Salvini per i piedi, pieno di caramelle, da dare in premio al bambino che le fa cadere per maggiore bravura - e grande coraggio ...- ad assestare bastonate al pupazzo che raffigura il politico fascio/razzista.
Fatto vero verificatosi in un paese delle Marche un paio di mesi fa.
Mi piacerebbe vedere il pandemonio che sarebbe successo se simili lezioni di educazione civica fossero fatte bruciando la bandiera del PD e impiccando il pupazzo della Bonino o di Vendola.
Ma si sa, la violenza di sinistra è buona e giusta.

Comunque, Strada ha affermato che dobbiamo accoglierli tutti perché scappano da guerre causate da noi, che lucriamo sulla vendita delle armi.
Ebbene, cio' è vero solo in minima parte, meno ancora per l'Italia, la maggioranza sono migranti economici e il traffico e' molto redditizio (er cecato docet).
Ma sarebbe comunque un motivo in più per aiutarli nelle loro nazioni, per evitare che emigrino in massa.
Se pero' lo dicono Salvini e la Meloni, o Le Pen, sono razzisti.
Metamorfosi del significato di una parola, divenuta un cappio per le caviglie.

Della serie : stiamo "lavorando" per voi .. ha detto...

Sorpasso titoli greci, parla Becchi: “Vogliono creare un altro 2011”

Il senatore Mario Monti intervendo in aula sul voto di fiducia al Governo Conte lo ha già fatto capire per altro. C’è effettivamte il rischio che arrivi la Troika?

“Appunto. Quel discorso la dice tutta. Stanno tentando a livello europeo di creare le stesse condizioni del 2011 che portarono alla caduta di Berlusconi. Stavolta però penso che il giochetto non gli riuscirà, perché la maggioranza mi sembra molto compatta, al di là delle divergenze su alcuni aspetti. Lega ed M5S sono molto diversi fra loro, ma proprio i pericoli provenienti dall’esterno paradossalmente saranno il collante che unirà ancora di più questa maggioranza. E in più ci sono gli italiani che non permetteranno certe manovre. Quindi si dovranno mettere l’animo in pace”.

https://www.lospecialegiornale.it/2018/06/08/sorpasso-grecia-su-italia-titoli-di-stato-parla-becchi/

fabrizio giudici ha detto...

Non c'è neanche più gusto. Da che parte sta il Foglio s'è capito da tempo... comunque, ora in prima c'è un articolo totalmente pro-Europa firmato da un tal Sony Kapoor:

https://www.ilfoglio.it/esteri/2018/06/10/news/nonostante-i-problemi-lunione-europea-e-un-modello-per-il-mondo-198727/

Chi sarà mai?

Sony Kapoor è managing director di Re-Define, un think tank internazionale, e membro del consiglio di Friends of Europe

Uno dice: puzza di Soros lontano un miglio. Sarà un pregiudizio? Breve ricerca e...

https://be.linkedin.com/in/sonykapoor


His leadership & impact on tackling the eurocrisis and promoting financial reform, sustainability & development have led to recognition as a Young Global Leader by the World Economic Forum. As a change maker, he was awarded an honorary Fellowship by George Soros, Chair of Open Society Foundations, elected Fellow by the Royal Society for Arts, Manufactures & Commerce and recognised as one of 40 most influential European Young Leaders by Europanova & Friends of Europe.

Anonimo ha detto...

https://voxnews.info/2018/06/10/la-minaccia-di-gino-strada-prevedo-ondata-di-sbarchi-contro-salvini/

Anonimo ha detto...

Un buon cristiano è anche un buon patriota, nel senso più nobile ed elevato che si può dare a questo termine, poiché la preservazione del Cristianesimo dipende in larga parte dal mantenimento di una identità fondatamente cristiana che la nostra patria, nonostante le altalenanti sitazioni della storia, ha ereditato.
Ora, andare contro un buon patriottismo, che significa amore delle proprie origini, non è altro che votarsi al suicidio. E chiunque sospinge a ciò, fosse pure "el papa", è corresponsabile di un suicidio etnico e culturale. Non credo affatto di essere "duro" nell'esprimere queste opinioni ma descrivere una situazione sotto i nostri occhi!

Anonimo ha detto...

Il migliore , non finira' in un cono d'ombra .

https://www.facebook.com/salviniofficial/photos/a.10151670912208155.1073741827.252306033154/10155831038583155/?type=3&theater&ifg=1

Anonimo ha detto...

"Ministri razzisti e sbirri alla guida del mio Paese". E ora Strada pensa di lasciare l'Italia
http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-insulti-choc-strada-ministri-razzisti-e-sbirri-1539039.html#/comunali/tempo-reale/1

( Solo Colgate vi da' " l'Assicurazione- Alito " perche' solo Colgate contiene Gardol .)

Anonimo ha detto...

Ehhh come sono retrogradi questi..
http://www.lanuovabq.it/it/uk-lei-partorisce-ma-vuole-essere-un-lui

Anonimo ha detto...

Il fatto è che finché al governo c'era Gentiloni, nessuno avrebbe mai immagino solo l'ipotesi che il ministero dell'Interno - per dire - potesse tagliare i costi dell'accoglienza ai richiedenti asilo, come annunciato da Salvini. La Chiesa, nelle sue mille declinazioni, gestisce direttamente o indirettamente moltissimi centri profughi. Perdere i fondi sarebbe un costo enorme. Tanto più che, come rivelato dal Giornale, la maggior parte delle risorse utilizzate dalla Chiesa per l'accoglienza non arrivano da fondi propri. Ma sono soldi elargiti proprio dal ministero dell'Interno.
http://www.ilgiornale.it/news/politica/i-vescovi-contro-governo-nome-dei-diritti-dei-migranti-1538996.html

Anonimo ha detto...

Matteo Salvini: "Nel Mediterraneo ci sono navi con bandiera di Olanda, Spagna, Gibilterra e Gran Bretagna, ci sono Ong tedesche e spagnole, c’è Malta che non accoglie nessuno, c’è la Francia che respinge alla frontiera, c’è la Spagna che difende i suoi confini con le armi, insomma tutta l’Europa che si fa gli affari suoi.
Da oggi anche l’Italia comincia a dire NO al traffico di esseri umani, NO al business dell’immigrazione clandestina. Il mio obiettivo è garantire una vita serena a questi ragazzi in Africa e ai nostri figli in Italia."

Anonimo ha detto...

A me preoccupa questo modo di fare paragoni. A chi strombazza la parola razzismo dico di fare molta attenzione, che a esasperare gli animi tacciando di razzismo chiunque chieda semplicemente il rispetto delle leggi si ottiene che prima o poi la gente razzista lo diventerà sul serio e a quel punto dovremo tutti rimpiangere il cosiddetto "razzismo" attuale. La negazione di Stato (e di stampa) del disagio sociale crescente contestualmente alla volontà di ribattere a obiezioni sacrosante con accuse infamanti (stavolta si ribatte con "razzista" e "omofobo") portando all'esasperazione chi i problemi li avverte sono state ovunque spesso causa della nascita dei più pericolosi regimi della storia. Oggi siamo arrivati al paradosso che non si può neppure più criticare l'operato di una persona originaria dell'Africa subsahariana che subito si viene accusati di razzismo e di omofobia e scene del genere le ho anche vissute personalmente. E questo sì che diventa l'anticamera del "fascismo", ma di quello vero, mica di quello millantato e immaginato.
(Roberto Mura)

Anonimo ha detto...

http://m.ilgiornale.it/news/2018/06/10/de-magistris-sfida-salvini-il-porto-di-napoli-pronto-ad-accogliere-i-m/1539077/

Anonimo ha detto...

AQUARIUS - precedentemente appartenuta alla Guardia costiera tedesca con il nome di Meerkatze. Attualmente batte bandiera di Gibilterra.

NAVE NOLEGGIATA - STIPENDI - CARBURANTE
11.000 EURO AL GIORNO - 4 MILIONI EURO ALL'ANNO
CHI PAGA PER FARCI INVADERE?

Le attività in mare della nave Aquarius costano 11.000 al giorno, cifra necessaria per potere pagare il noleggio della nave, del suo equipaggio, il carburante e l’insieme delle attrezzature necessarie per accogliere, nutrire e curare i rifugiati.

Sos Mediterranée
Tra i soci fondatori compare il Cospe, una Onlus italiana dedita all'immigrazione e che (oltre a fondi pubblici) ha ricevuto 46mila euro dalla solita Open Society di Soros.

Matteo Salvini

Un mare di denaro....
Loro sempre in territorio Italiano... dove pagano le tasse?

Anonimo ha detto...

Invece la Spagna spara...
http://www.ilgiornale.it/news/esteri/centinaia-clandestini-assaltano-frontiera-14-morti-spagna-990268.html

Anonimo ha detto...

Malta è insignificante agli occhi dell'Europa. L'Italia invece ha molto valore per la UE, perché ha mezzi e territorio e può assorbire l'onda migratoria, a tutto vantaggio dei paesi dell'Unione che certo non vogliono essere invasi. E siccome abbiamo un debito mostruoso i governi PD da Monti in poi hanno barattato la flessibilità europea nei nostri confronti con l'accettazione degli sbarchi incontrollati. Ma nel frattempo non hanno fatto nulla per ridurre il debito che anzi è levitato paurosamente. C'è molto da fare per invertire questa vergognosa svendita dell'Italia e degli italiani agli interessi europei. E non ci dimentichiamo poi dell'enorme affare che le Ong e la CEI fanno sui migranti.
Forza governo!

Marisa ha detto...

Intanto cominciamo a dire una notiziola:

Marco De Bendetti, figlio di Carlo (tessera n° 1 del PD) ha ricoperto fino a Giugno '17 la carica di membri del Consiglio direttivo di Save the Children Italia ONLUS, organizzazione 'benefattrice' molto attiva nel Mediterraneo nei salvataggi c.d. umanitari.

https://it.wikipedia.org/wiki/Marco_De_Benedetti

http://www.luigiladelfa.it/2017/05/ong-save-children-l-amministratore-e-il.html

Marisa ha detto...

Papa Bergoglio? E' entrato in profondo lutto interiore dopo il tonfo del suo beneamato PD (legnata storica). Ma, per reazione, non solo non si chiude nel mutismo ma casomai rincara la dose, portando ossigeno - così lui crede - alle solfe buoniste dei suoi compagni di credo politico (ottenendo peraltro la chiusura dell'audio di platee sempre più vaste di credenti).

In questo affiancato istericamente da altri suoi sodali.
E' di ieri la promessa del dottor Strada Luigi detto Gino, che dalla giornalista televisiva Annunziata ha vomitato - per via dei respingimenti a mare - insulti contro i 'ministri dell'Interno' italiani, definiti 'razzisti e sbirri', con questo insultando anche tutte le nostre forze dell'ordine.
Ha detto che "a 70 anni vorrebbe lasciare l'Italia" perché disgustato per questo stato di cose. Il fatto però che abbia usato il condizionale fa molto temere che la sua pseudopromessa altro non sia che una veltronata.

E poiché quanto sopra sembra riguardare solamente un tifo di pancia per l'una o l'altra parte politica, mi piacerebbe leggere un quadro sinottico di tutto quanto lo Stato italiano ha fin qui sborsato per i 'rimborsi' a tutte le ONG (di cui si dovrà andare a leggere le composizioni storiche dei consigli di amministrazione, a tutte le cooperative di accoglienza, bianche, rosse e di tutti i colori (di cui si dovrà andare a leggere le composizioni sociali), a tutti gli alberghi, ostelli eccetera eccetera convertitisi all'accoglienza (di cui si dovrà andare a leggere i nomi dei proprietari e dei loro familiari fino al terzo grado).

Insomma, un lavoro serio e puntuale, per una volta, perché la gallina dalle uova che è l'Italia è arcistufa di essere spennata edepredata dai ladri di ogni specie.

Anonimo ha detto...

Matteo Salvini:
Oggi anche la nave Sea Watch 3, di Ong tedesca e battente bandiera olandese, è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l’ennesimo carico di immigrati, ovviamente da portare in Italia. Associazione tedesca, nave olandese, Malta che non si muove, la Francia che respinge, l’Europa che se ne frega.
Basta.
Salvare le vite è un dovere, trasformare l’Italia in un enorme campo profughi no. L’Italia ha smesso di chinare il capo e di ubbidire, stavolta C’È CHI DICE NO.
#chiudiamoiporti

Anonimo ha detto...

Non ci sono in mare solo 629 persone ma 8 milioni di euro per almeno 5 anni.
Stop alle navi dei negrieri. Amiamo il prossimo nostro come noi stessi: no schiavitù, no sfruttamento, prostituzione, no tratta di minori, no donne usate come uteri, no donne giumente per ripopolare, no tribalismi, no guerra nei nostri confini. Si alla vita, si alla libertà e si alla proprietà privata (perché il bene comune è somma dei beni personali).

Paolo Ferrara su Fb ha detto...

La Spagna dice NO e va tutto bene. La Francia dice NO e andiamo alla grande. Malta dice NO e ci sembra sensato. La Germania dice NO e ci prostriamo. L'Italia dice NO e siamo tutti fascisti e razzisti di merda.

Come funziona? Che pena questi che si agitano intorno a questa vicenda della nave #Aquarius cercando lo sciacallaggio mediatico mentre l’Italia sta facendo quello che fanno sempre gli altri paesi a partire da Malta che ad aprire il suo porto non ci pensa minimamente.

Primo: la nave che ospita queste persone non sta affondando, ma una nave super attrezzata e funzionale dove nessuno sta rischiando di morire.

Secondo: sono allibito perche' le persone che ora strombazzano in tv sono le stesse che non hanno mai protestato contro la Francia e tutti i paesi europei quanto chiudono porti e frontiere; mai un fiato.

Terzo: l’Italia non può più essere il campo profughi della Merkel, dell’europeista Emmanuel Macron o del premier spagnolo Pedro Sanchez. Fatevene una ragione.

Danilo Quinto ha detto...

Un leader vero per un’Italia che vuole essere libera e sovrana

In un Paese dominato e massacrato per decenni dall’ideologia comunista e post-comunista – che ha inquinato, culturalmente e politicamente, tutti gli ambiti della vita civile – il progetto di Salvini di ridare dignità all’Italia, genera un sentire comune che si trasforma in consenso elettorale. E’ inevitabile che sia così, con buona pace dei mass-media di regime, dei centri sociali, degli antifascisti dell’Anpi, dell’intellighentia post-comunista, che non sa più che pesci prendere e fa lanciare strali dai suoi pennivendoli, esponendosi al ridicolo.
Matteo Salvini dice parole chiare, libere, oneste, di verità. Parole nobili, al posto delle menzogne che abbiamo ascoltato negli ultimi anni. Coltiva sempre di più la “nobiltà della politica”. La sua è una politica di servizio per il bene comune, che mette da parte gli interessi e le ambizioni personali. Non cambia le sue idee (sulla Russia, su Putin, sulla Siria, sull’Europa) e ad esse non rinuncia e questo è già moltissimo in un Paese abituato ai voltagabbana. Non solo. Vuole realizzare le sue idee, per rispetto dei suoi elettori e di tutti i cittadini. Per questo, ha quasi tutto contro e deve stare attento, come ha giustamente scritto Francesco Alberoni qualche giorno fa, perché cercheranno in tutti i modi di fermarlo. Le armi saranno lo spread, la borsa in declino, le “ragioni” di un’Europa che è un’entità solo economica, pronta con la sua BCE, che è un’associazione privata, a disegnare e a condizionare il destino di un Paese. Quelli che si definiscono “poteri forti” - che non hanno alcun interesse a risolvere i problemi di milioni di famiglie che soffrono la povertà in Italia o ad arginare il fenomeno immigratorio, il grande business mondiale di carne umana o a dare sicurezza alle persone, anche tutelando i nostri confini, contro un’invasione programmata che intende sostituire la popolazione italiana e favorire il meticciato – continueranno nei loro “giochi”.
L’importante è mantenere i nervi saldi e la barra dritta sul programma che sta riscuotendo il consenso degli italiani. Un programma che vuole ridefinire la posizione dell'Italia nei confronti dell'Europa. Chi non vuole che l’Italia affermi la sua sovranità si pone in contrasto con la Costituzione (art. 1 comma 2: “La sovranita` appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”). In base al dettato costituzionale, nessuno – nessuno - può sottrarre al popolo sovrano, che si esprime attraverso il voto e l’elezione dei suoi rappresentanti in Parlamento, le sue scelte. I Trattati europei devono essere rinegoziati dal Parlamento se si pongono in contrasto con le libere decisioni del popolo sovrano. E nessuno – nessuno – può impedire al Parlamento di agire per il bene dell’Italia e per la sua sovranità, accettando tutto quello che proviene dall’Europa, dai burocrati europei, che non hanno fondato l’Europa politica (con una difesa comune, una politica estera comune, una politica comune d’interventi sulla disoccupazione e sul welfare e via dicendo), ma hanno realizzato, attuando gli interessi di consorterie massoniche e finanziarie, un’Europa economica, lontanissima dall’idea di un’Europa federale e politica. Un’Europa che difenda le sue radici cristiane, che torni a generare figli, che rappresentano il futuro di tutte le società e non continui ad ammazzare i nascituri nel grembo materno o a disfarsi dei vecchi e dei portatori di handicap gravi con l’eutanasia o a sovvertire l’ordine naturale approvando leggi di psedo matrimoni tra persone dello stesso sesso.
Opera, in Salvini, la sua formazione nei valori cristiani e questa sua appartenenza si coglie nel modo in cui si esprime, nelle scelte che compie e nel modo in cui si comporta. Senza infingimenti. Sono certo che il grande consenso che il popolo italiano sta tributando a lui e alla Lega derivi anche da questo, perché il nostro popolo ha sete di verità, di giustizia e di libertà.

Anonimo ha detto...

La chiusura dei porti è un primo passo verso l’arresto dei processi di deportazione di esseri umani che la neolingua capitalistica ipocritamente chiama immigrazione, accoglienza, integrazione.
(Diego Fusaro)

Davide ha detto...

SALVINI NON MOLLARE
Leggere la prima pagina di repubblica che apre col titolone: "629 persone ostaggio di Salvini", non ha prezzo. Finalmente il mio voto (e quello di milioni di italiani) serve veramente a qualcosa. Le navi delle ONG non sono più gradite, grazie al nuovo ministro degli interni, l’Italia si allinea al resto del mondo e non permette più a individui senza documenti di invadere i suoi confini. È ciò che ogni Nazione seria deve fare, per questo Matteo Salvini ha l’appoggio di tutto il popolo. Ovviamente le élite vedendo il loro business andare in fumo, scatenano gli scribi che cercano invano di gettare fango sul governo. Ci facciamo una risata e auguriamo al Nostro Ministro BUON LAVORO

Anonimo ha detto...

Ne hanno fatti entrare in quantità industriali pur sapendo che vi erano già milioni di disoccupati italiani, e ora la casta dei radical chic fa finta di scoprire che gli afro-islamici traghettati qui da marina militare e ONG fanno, in varie zone della penisola, una vita da bestie. La verità è che volevano esattamente questo, perché la ragione sociale della sinistra è quella di creare sempre nuove povertà e bisognosi per potersi erigere poi a suoi (finti) salvatori. E la povertà, nel mondo in cui siamo calati, vuol dire sempre più una cosa che credevamo ormai superata per sempre: schiavitù. Una schiavitù che però, in ossequio alla finzione sociale vigente, significa anche la possibilità di votare determinando così i nuovi assetti poltici d'interi continenti. Così ora, davanti a questo disastro che sta dilagando a macchia d'olio sotto i nostri occhi, cercano di scaricare le loro gravi responsabilità sulle spalle di altri che non ne hanno nessuna colpa. Ma i cittadini, che per fortuna non sono tutti così rincretiniti come vorrebbe la casta, sanno chi va ringraziato per tale catastrofe.

Anonimo ha detto...

" Deportazione di esseri umani ", per me e' questa l'espressione giusta .
Inoltre ho il sospetto che le loro famiglie siano pagate/sovvenzionate/minacciate per mandare i loro figli qua .
La nostra mentalita' ( formata su radici altre ) non e' l'altrui mentalita' .
Dice "aiutiamoli la'", ma perche' vi risulta che non siano stati aiutati a sufficienza ?
Dove sono finiti quegli aiuti , nelle tasche di chi ?

Anonimo ha detto...

https://voxnews.info/2017/06/05/imam-perugia-dobbiamo-sgozzare-gli-italiani/

Anonimo ha detto...

Senza i minibot l’Italia resterà ostaggio di Ue e burocrazia .
https://paolobecchi.wordpress.com/2018/06/11/senza-i-minibot-litalia-restera-ostaggio-di-ue-e-burocrazia/

Si puo' fare , riascoltare Moneta Positiva Bologna
3 febbraio 2018
https://www.youtube.com/watch?v=KSKgbNZQR_8

Anonimo ha detto...

il problema è: la UE è politica? e allora le decisioni devono essere del parlamento... ma il parlamento non decide niente... e comunque, non vedo il motivo per cui l'Italia debba allinearsi a direttive europee prese senza che nessun rappresentante politico (Renzi e Bonino, non hanno sottoposto la loro decisione al parlamento italiano).... meglio, nessuna forma di rappresentanza dentro il parlamento europeo... e, comunque, questi accordi possono essere modificati e non diventare un capestro. Ora basta!

fabrizio giudici ha detto...

Ha detto che "a 70 anni vorrebbe lasciare l'Italia" perché disgustato per questo stato di cose. Il fatto però che abbia usato il condizionale fa molto temere che la sua pseudopromessa altro non sia che una veltronata.

Il mondo è pieno di rane dalla bocca larga che si fanno belli su altisonanti e sdegnate promesse che poi non mantengono. Mi ricordo ancora Battiato che nel 2005 disse che sarebbe andato via da Catania in caso di vittoria di Forza Italia alle comunali... non mi risulta che lo fece.

Comunque, se il problema di Strada sono le risorse per partire, penso che possiamo fare una bella colletta per aiutarlo. Io cinque euro ce li metterei senza problemi.

mic ha detto...

... Siamo di fronte a uno spartiacque: chiudere i porti significa affermare il sacrosanto diritto dello Stato italiano a disporre del proprio territorio. Significa mettere in primo piano non solo la sovranità, ma la dignità di un governo che abbia un’autorità in casa propria. Significa ridare almeno un briciolo di dignità ai legittimi proprietari del suolo italiano, cioè i suoi cittadini e coloro che li hanno preceduti.
In caso contrario tutto questo, ancora una volta, verrà meno. Niente sconti, ma difesa di un principio etico, civile, superiore a qualsiasi altro: la vita si tutela così, non con le chiacchiere di chi ha incoraggiato gli sbarchi per anni.
Forza Salvini. Non ho motivo per non sostenerti, diversamente da tanti che fanno dell’antipatia, e non dell’analisi, la loro prima ragione di esistenza in questo disgraziato Paese.
Sperando che il potere del pietismo non usi ogni suo mezzo per fermare un accenno di reazione, finalmente, da parte di un governo italiano. Nelle prossime settimane potrebbero esserci delle tragedie “casuali”, e lo sappiamo tutti.
(Stelio Fergola)
http://www.oltrelalinea.news/2018/06/10/salvini-non-molli-la-scelta-e-tra-porti-chiusi-e-morte/

Anonimo ha detto...

Vogliamo solo il rispetto dei trattati. Le vite umane sono messe in pericolo da chi non li rispetta. Inutile specificare di chi stia parlando. Non mi interessano le polemiche. Mi interessa che l’Italia, finalmente, ha (modo indicativo) un governo.

https://it-it.facebook.com/AlbertoBagnai/

Grazie ricordiamo anche il verbo Avere , modo indicativo , tempo presente !

Anonimo ha detto...

Nuovo Vangelo CEI ... " Ero straniero, mi avete ridotto in schiavitù ed avete accolto 8 milioni di euro all'anno"! La Chiesa povera per i poveri!

Anonimo ha detto...

Il ritorno del "padre" ?
Speriamo.

Anonimo ha detto...


La Marina non ha niente da dire sull'uso improprio cui è costretta da anni?

In questa grave situazione stupisce il silenzio assoluto degli alti vertici militari.
Gli alti comandi della Marina Militare non hanno niente da dire? E'vero che i militari
devono sempre obbedire, in linea di principio. Non si vuol dire che debbano ribellarsi.
Ma almeno esprimere un'opinione, una preoccupazione su questo uso della marina militare come
ferry-boat per farci invadere in massa dai falsi migranti; almeno questo, non avremmo il diritto di aspettarcelo? Se non pubblicamente, almeno a livello privato nei confronti del potere civile, che solo adesso, con Salvini che ha il coraggio di metterci la faccia, sta tentando di opporsi all'invasione?
Circa ai ricorrenti e sleali riferimenti al fascismo: è probabile,se la situazione non si risolve con metodi legali e democratici, che molti comincino a pensare con interesse ai tempi iniziali del fascismo, quando "le squadre", piaccia o meno, con la violenza di piazza salvarono l'Italia dal diventare una Repubblica Bolscevica, respingendo l'assalto socialcomunista (vedi c.d. Biennio Rosso 1919-1920 e sue implicazioni). Anche allora la Sinistra mirava a dissolvere la nazione, solo che la cosa era invocata in nome dello "internazionalismo proletario". I (Post)Comunisti professano ora una sorta di "internazionalismo umanitario" coniugato alla Rivoluzine Sessuale, una miscela micidiale per distruggere la nazione italiana (e tutte le altre, dell'Europa).
H.
Adesso, con gli ultimi fatti, siamo arrivati, ed era inevitabile, allo scontro frontale con l'industria degli sbarchi, appoggiata anche dall'ONU e dal Vaticano.
Speriamo che Salvini tenga duro, cercheranno di fargli qualche sgambetto.
H.

Anonimo ha detto...

PRIORITA':
Conte al G7
Di Maio si occupa di Lavoro
Salvini blocca l'immigrazione selvaggia
Martina e Fassino, al gay-pride

Anonimo ha detto...

BASI USA ITALIA.... TANTO PER
https://gloria.tv/article/Dwy3NnvakJQP24aFUw7knoTi7

mic ha detto...

Per i Sindaci di Napoli, Palermo Catania et alii che si ribellano al Ministro degli interni affermando di voler aprire i porti delle città da loro amministrate per gli sbarchi.
Con quali mezzi morali a materiali lo farebbero? A prescindere dalla rischiosa disordinata reazione, non si rendono conto che, oltre che a spese delle loro città, già a corto di risorse materiali e teatri di disordine già ingovernabile, lo farebbero a spese dell'intera nazione?
C'è da ridimensionare questi irresponsabili che arringano dalle loro gabbie ideologiche!

Anonimo ha detto...

Potevano forse mancare gli appelli strappacore????
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=411728669306380&set=gm.1498299776941009&type=3&theater&ifg=1

Hanno l'ordine di scaricare solo in l'Italia , il mondo e' diventato così piccolo ?

Concordo con l'articolista , adesso stanno quieti , seminascosti , perche' c'e' chi lavora per loro , attendono.... che tutti gli anelli della catena siano abbastanza lunghi...
Per la cronaca : ieri al voto da un lato c'era un cartello con la scritta "femmine" e dall'altro un cartello con la scritta "maschi".
Orrore ! E' sfuggito all'occhio vigile dei sinistrorsi ?

mic ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-salvini-pronto-bloccare-unaltra-nave-litalia-non-1539247.html

La Sea Watch 3 al largo delle coste libiche carica altri 800 immigrati al largo della Libia e li vuole portare in Italia. Ma, dopo lo stop all'Aquarius, il Viminale è pronto a bloccare anche questa nave (con ben 800 cosiddetti 'migranti', 'salvati' = prelevati, nella notte)

Roberto ha detto...

Devo dire che tra i vari commenti della stampa, quelli che mi innervsiscono di più sono quelli de "Il Foglio".

Se si tratta di Israele, la difesa va condotta in ogni modo, ma se si tratta dell'Europa umanismo a go go.

Irresponsabili ha detto...

AQUARIUS – E I SUOI COMPLICI
https://www.maurizioblondet.it/aquarius-e-i-suoi-complici/

Adesso, obbedendo al loro settarismo, hanno raggiunto il vertice della irresponsabilità.
Ma loro, per sconfiggere un Salvini, sono pronti a fare all’Italia qualunque danno, irreversibile.
Di cosa stiamo parlando di una nave di 77 metri, 1810 tonnellate, appartenente ad una società per azioni tedesca. Battente bandiera di Gibilterra. Mi pare di ricordare che una nave è un pezzo del territorio della nazione di cui batte la bandiera. Quindi, quando una nave tedesca con bandiera di Gibilterra accoglie dei profughi a bordo, il luogo di prima accoglienza diventa Gibilterra. Non l’Italia.

Anonimo ha detto...

"ero straniero e non mi avete dato ospitalità" (Mt 25,43).
Gesù non parla di accoglienza, ma di ospitalità. Ravasi, biblista, dovrebbe insegnarci la differenza tra accoglienza e ospitalità. Comprendo che l'accoglienza è uno slogan molto caro, ma essa è molto generica. L'ospitalità è, al contrario, un termine che rimanda ad una condizione provvisoria, quindi temporale. Gli immigrati non cercano ospitalità, ma permanenza. Forse Gesù intendeva riferirsi ad altro. Non si è forse, come si è sempre detto, riferito all'accoglienza dei pellegrini che, da stranieri, si trovavano a percorrere strade e città a loro ignote? Ma un pellegrinaggio richiede un tempo, breve o lungo che sia, di passaggio. Poi il detto popolare conclude: l'ospite è come il pesce, dopo tre giorni puzza. Forse sarebbe meglio non utilizzare la Sacra Scrittura per fini privati e ideologici. Non potrebbe configurarsi, per una persona di cultura biblica come Ravasi, il severo e triste peccato di Impugnare la Verità conosciuta? E' una semplice domanda, ovvio... senza alcun giudizio o pregiudizio.
Mario Proietti

Anonimo ha detto...

Ho visto che molti cattolici, sicuramente in buona fede, in queste ore stanno alacremente appoggiando il traffico delle ONG che importano carne umana giustificando questo sistema con citazioni del Vangelo, ecc.
Fratelli e amici, dobbiamo svegliarci!
Come possiamo definire "accoglienza evangelica" il traffico di centinaia di migliaia di persone che mafie innominabili deportano con la complicità di ONG notoriamente finanziate da "poteri forti" che di cristiano non hanno NULLA, allo scopo di realizzare deliranti progetti di "melting pot" forzati o, più banalmente, per arricchire una rete senza scrupoli di sfruttatori, di organizzazioni para-criminali, di conventicole alle quali, purtroppo, certi partiti come il PD e la stessa CEI (si ...la CEI di cui il pessimo biblista semi-ateo Ravasi é noto esponente!) si sono prestati e arricchiti?
Fratelli, é scritto: "Puri come colombi e scaltri come serpenti", giammai fresconi o, peggio ancora, finti tonti conniventi!
Guardate la ROTTA di Aquarius stanotte: il Governo italiano ha mandato due motovedette con personale medico (medici, non gendarmi armati!) per assistere i 639 immigrati presenti (tutti uomini ...solo 11 donne. Che strano...). Appena l'hanno saputo, i piloti della nave sono FUGGITI! Perché? Chiedetevelo! Cosa nascondono? Se io scappo da un posto di blocco della polizia, lo faccio forse per evitare solo una multa perchè non ho messo la cinta? Ummm...
Svegli amici! Cercate di capire qual è realmente la posta in gioco oggi al di là della "retorica dell'accoglienza"!
A tutti è concessa dal buon Dio una possibilità di capire: sfruttiamola.
Gianluca Marletta su Fb

Anonimo ha detto...

Non presumo di aver da dire nulla di decisivo in merito.
Neppure di appena significativo.

La realtà sembra avere mille volti, e ciascuno molteplici ragioni.

Noto soltanto che i ricchi e i colti non hanno dubbi sull'imperativo categorico dell'accoglienza.
Costi quel che costi.

Verrebbe da dire: agli altri.
A chi ha a che fare con i risvolti quotidiani e impietosi di quell'accoglienza indiscriminata.
Senza romanticismi evangelici a debita distanza.

Sui mezzi pubblici, negli ambulatori medici, nei quartieri periferici...(le "amate"periferie di tendenza)

Uomini su quella nave, uomini qui, tra noi. Invisibili.

Gretti ed egoisti. O forse soli e spaventati...
Sono i semplici e i poveri a portare il peso anche per coloro che predicano bene...

Non ho risposte né soluzioni. Solo domande.

Ma di una cosa sono certa.
La soluzione non sarà il tweet evangelico di un cardinale, con hashtag #Aquarius
Franca Negri

Lia ha detto...

Si parla tanto di migranti, si parla tanto di aiuti ecc. ecc. ma io, che ho una cera età, ricordo che molti anni fa abbiamo sborsato fior di milioni per aiutare i paesi africani e che successivamente, anche sulla spinta dei Pontefici, sono stati abbuonati, almeno in buona parte.
Ma non ne sento più parlare. È stato steso un velo pietoso. MEMORIA, MEMORIA, MEMORIA

Anonimo ha detto...

Prelevati nella notte.....e cioè dopo la telefonata col tel.satellitare che fornisce ora di partenza e coordinate per essere rilevati subito. Mi preme sottolineare una cosa, il colore della pelle dei clandestini nonché illegali e non aventi diritto, la dice Lunga sul loro impiego,più è scura e più va bene per i caporali, i maghrebini fanno i signori, della droga e altro e figliano a più non posso, a spese nostre, ovvio.

Michele MAcIK Durighello ha detto...

Mi sia consentito far notare che i sindaci di Treviso e Vicenza (inter alii) stanno con Salvini
#controtendenza

Ricordo perfettamente ha detto...

(1990) Leoluca Orlando attacca Giovanni Falcone
https://www.youtube.com/watch?v=GZeqVFXlFZ4

L'allora sindaco di Palermo e leader della Rete contro il magistrato Giovanni Falcone
https://www.youtube.com/watch?v=k5JGWBP7U8Y

Marisa ha detto...

Squali nell'acquario:

https://apostatisidiventa.blogspot.com/2018/06/squali-nellacquario.html

Rr ha detto...

Loro ci chiamano “razzisti” ( parola coniata da Trotsky, ricordiamocelo sempre), e noi chiamiamoli “ negrieri schiavisti”, e sui nostri blogs, pagien di FB, ecc., aggiungiamo il termine ad ogni nome proprio, di ONG, ecc.
“Aquarius” ? Una nave negriera. Soros ? uno schavista (come furono molti dei suoi “parenti” un tempo).

fabrizio giudici ha detto...

Ottime notizie: la Spagna, con il neo-governo iper-progressista, ha detto che accoglie la Aquarius a Valencia, per motivi umanitari.

Mi aspetto che la nave abbia già fatto rotta per il porto spagnolo, visto che sono in "emergenza".

Dopodiché, se per la Spagna i motivi "umanitari" sussistono per la prima nave, non vedo perché non dovrebbero sussistere anche per la seconda e la terza. Dunque, inizino a farsi carico di un flusso stabile di profughi a partire da ora. Vediamo quanto va avanti la cosa, prima di sentirci dire che devono chiudere perché si è superato il limite: sarebbe un limite molto più basso di quello che abbiamo tollerato noi sinora. E poi la Francia dovrà dislocare un po' di guardie di frontiera lungo i Pirenei...

Anonimo ha detto...

Oggi anche la nave Sea Watch 3 , di ONG tedesca e battente bandiera olandese ,e' al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l'ennesimo carico ....
https://twitter.com/matteosalvinimi/status/1006077728091762689

Anonimo ha detto...

Le navi delle ONG negriere vanno ad acqua di mare ?
Il personale di bordo va ad aria ?
Chi paga ?
"Per motivi umanitari" , sì , per chi crede a babbo natale .

Michele MAcIK Durighello ha detto...

Le 7 opere di misericordia corporale dicono di alloggiare i pellegrini ma i pellegrini che sanno da dove partono e dove intendono andare (com'è sempre storicamente stato) non quelli che vagabondano perché "ogni posto è meglio di casa mia" e che prendono il nome (volutamente impreciso) di migranti.
Ravasi dovrebbe rileggersi https://w2.vatican.va/content/john-paul-ii/it/speeches/1992/march/documents/hf_jp-ii_spe_19920319_castellammare.pdf ove stanno le parole d'un Santo che nato in Polonia divenne Pontefice..

Anonimo ha detto...

L'ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero, spiega a La7 i suoi piani per il futuro: "Non solo l'orto. Vorrei occuparmi di attività di volontariato, anche per un insegnamento minimale a rifugiati, immigrati"
http://www.ilgiornale.it/news/politica/fornero-si-d-volontariato-vorrei-insegnare-immigrati-1536457.html#/comunali/tempo-reale/1

Questi a portare a spasso il cane ai giardini pubblici non ci vogliono proprio andare .....

papista ha detto...

non sapevamo che Ravasi fosse uno straniero! Se l'avessimo saputo lo avremmo mandato subito a New York a fare le sue sfilate di moda sacra per i rifugiati anzichè dover attendere il Pontificato di Bergoglio...alla faccia della serietà dei "principi della chiesa".

fabrizio giudici ha detto...

Io solidarizzo anche con la Spagna e col resto dell'Europa che, se vuole avere un futuro, deve ritrovare le sue radici cristiane

Certo, ma se siamo sovranisti ogni nazione deve provvedere da sé a compiere le scelte giuste: non possiamo pensare di risolvere i problemi degli altri. Il panorama politico spagnolo è disastroso, molto peggio del nostro (dove almeno c'è Lega e FdI): sarà colpa del popolo spagnolo o no? Dunque, si diano una svegliata. Quando gli arrivi non saranno 600 ma 60.000 si metteranno in moto le stesse dinamiche che si sono avviate da noi e qualcuno inizierà a ribellarsi al sistema.

Anonimo ha detto...

Il PD è riuscito per anni a convincere che non ci fosse alternativa, che l’obbligo di accogliere tutti fosse una sorta di appendice ai Dieci Comandamenti. 4 anni e 600.000 sbarcati, 200.000 mantenuti a sbafo di cui forse solo il 5% aveva diritto, miliardi e miliardi buttati alle ortiche. Migliaia di morti durante il viaggio, intere città fuori controllo per degrado e criminalità d’importazione.

Salvini, può piacere o meno, ma ha svelato il bluff di un partito che sembrava più interessato a difendere interessi non enunciabili ma ben conosciuti che a fare l’interesse del proprio Paese.

Soddisfazione per il ritorno di un minimo di sovranità nazionale, per la prima volta dopo Craxi. Amarezza per la solidarietà di Francia e Germania, come al solito non pervenuta.
Luca Ronconi

2 commenti ha detto...

https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/migranti_il_caso_nave_aquarius_de_magistris_a_salvini_ministro_senza_cuore_il_porto_di_napoli_pronto_ad_accogliere-3788899.html

VANDO 2018-06-11 12:03:24
Signor De Magistris, lei è SOLO il sindaco di Napoli e NON il proprietario, quindi, non è lei che decide chi deve o non deve sbarcare a Napoli. Faccia un regolare e democratico Referendum e chieda ai napoletani se vogliono o meno far sbarcare altri cosiddetti disperati che arrivano in Italia solo per delinquere, poi, se ci tiene tanto se li porta a casa sua, ma NON si arroghi il diritto di decidere per gli altri. Faccia il sindaco che è già un grosso problema per lei visto in quali condizioni versa oggi la città.

picchiorosso 2018-06-11 11:10:21
p.f. informate il Sindaco che alle 10,55 dell'11/6 ho contato, con questa, n.60 commenti web e, tutti, dico tutti, parlano negativamente delle sue decisioni, scelte ed opinioni. Ma chi lo ha votato perchè non scrive ? Forse i suoi sostenitori appartengono a quella massa pilotata che telefona a radio Kiss-Kiss il venerdì nella trasmissione "diretta con il Sindaco", il quale parla di una Napoli città meravigliosa (per i turisti) e che è senza soldi per colpa dei poteri forti (meteoriti)....chissà gli altri Sindaci come fanno che operano nello stesso STATO Italiano. Poi, Il giornalista conduttore scendiletto naturalmente non incoccia mai uno strenuo oppositore e gongola alle panzane sparate a palla dal DEMA.

Dio ti mantenga il dono della sapienza ha detto...

Si puo' fare..

https://goofynomics.blogspot.com/2018/06/e-quindi.html

(...anche perché se non si fosse potuto fare, questo avrebbe significato che la cosiddetta Europa non esisteva, e in quel caso sarebbe stato giocoforza trarne le conseguenze fino in fondo. Invece esiste, ed è un luogo che coordina, ma la cui esistenza non abolisce, gli interessi nazionali. Questi ultimi devono continuare ad essere rappresentati e difesi dai governi nazionali, e meritano di essere rappresentati e difesi perché sono gli interessi dei grandi e dei piccoli appartenenti a una comunità. Tu chiamalo, se vuoi, fascismo...)

mic ha detto...

Leggo che la nave Aquarius sbarcherà in Spagna.
Dovremmo tirare un sospiro di sollievo perché le masse bibliche che si sono già riversate in Italia non saranno incrementate di altre 700 persone? Mentre ogni giorno altrettante e più ancora continueranno a defluire dalle coste libiche e tunisine per essere traghettate da navi di ogni nazionalità verso l'Italia che è la più esposta, con larghe parti del suo territorio invase e non più riconoscibili e a forte rischio di destabilizzazione, spesso nelle spire di una criminalità già ingovernabile?
Ma oltre all'Italia è coinvolta l'Europa intera, di cui facciamo parte (sia pure con vincoli tecnocratici) e di cui un tempo non lontano condividevamo identità e cultura, ora già abbondantemente diluite nel melting-pot afro-asia-islamico al quale vorrebbero continuare ad assoggettarci.
Io mi preoccupo anche per la Spagna e per il resto dell'Europa che, se vuole avere un futuro, deve ritrovare le sue radici cristiane come ineludibile correttivo dei valori illuministi, che sono con-cause dell'attuale degrado nichilista e delle avvisaglie del ribaltamento transumanista... E mi indigno ogni volta che le agorà televisive e le colonne della stampa di regime vomitano un inesauribile superficiale buonismo ipocrita e subdole capriole dialettiche, accusando di razzismo e di fascismo chi finalmente difende la nostra Patria. La vera eversione è la loro irresponsabile cecità o collusione con chi cavalca cinicamente questi fenomeni che stanno assumendo una dimensione apocalittica.

Anonimo ha detto...

Per favore potete fargli sapere da parte mia di mantenersi sempre nel giusto equilibrio , si dimostri chiaro e fermo senza esultare .
Conferenza stampa Ministro Matteo Salvini dell'11/06/2018: «Vittoria!»
https://www.youtube.com/watch?v=55VHvzB90Vk

Anonimo ha detto...

MIGRANTI, MACRON CHIUDE I PORTI FRANCESI:
SILENZIO TOMBALE.
SALVINI CHIUDE I PORTI ITALIANI: SALVINI È RAZZISTA E DISUMANO.

Anonimo ha detto...

In Francia si sono bevuti il cervello...

http://www.lefigaro.fr/actualite-france/2018/06/10/01016-20180610ARTFIG00046-le-concert-du-rappeur-medine-au-bataclan-fait-polemique.php


Invitereste a cantare nella sala da concerti di Parigi dove i terroristi islamici hanno ucciso 90 persone il rapper nella foto? No? Invece sta succedendo in Francia, dove Médine dovrebbe esibirsi al famoso Bataclan. Il rapper è autore di album come “Jihad” e canzoni come “crocifiggiamo i laici”. Delle due l'una: o i francesi sono impazziti oppure è uno scherzo. Soltanto che se ne parli indica il disarmo mentale cui siamo arrivati.
Giulio Meotti

Anonimo ha detto...

(ANSA) - ROMA, 11 GIU - Mentre ancora è bloccata la vicenda di nave Acquarius, altri migranti sono stati salvati a largo della Libia. Si tratta di circa 800 persone che, secondo quanto si apprende, sono state recuperate da imbarcazioni italiane e internazionali. Le operazioni di soccorso si sono concluse in piena notte.

Quindi le navi Ong sanno già dove posizionarsi per il finto salvataggio, prima ancora che partano i barconi. Sanno anche quanti sono i minori, quanti quelli non accompagnati, quante donne, quante quelle incinta, quanti uomini ecc... proprio come un’agenzia di viaggio con le liste d'imbarco. Vai col business!

Anonimo ha detto...

Francia e Spagna hanno già fatto la loro scelta anticristica, basta vedere i poster dell'omosfilata francese con un denigratorio e provocatorio Gesù in salsa mammo arcobaleno e la Spagna dove i furti di ostie consacrate e atti vandalici in chiesa non si contano più.........quanto a Merkel.........stendiamo un velo pietoso, ma quale solidarietà, manco a parole.......W Matteo che le ha quadre come il tanto denigrato Bettino che ricordo sempre anche se di diverso pensiero politico, fare la voce grossa conta eccome.......

Anonimo ha detto...


Ma la Aquarius continua a restar ferma vicino a Malta?
In Spagna non ci va? ASPETTIAMO A CANTAR VITTORIA, la vicenda non è ancora conclusa

Salvini canta giustamente vittoria e noi con lui. Però, attenzione: non possiamo cantar vittoria finché la Aquarius non fa rotta verso la Spagna. La nave, si è letto, è di proprietà di SS Mediterranée, starà aspettando istruzioni dai suoi padroni e questi forse da altri...
Non è escluso che qualcuno voglia sottoporre a una prova di forza il governo italiano e decida di far dirigere la nave comunque verso un porto siciliano.
In questo caso, non del tutto da escludere, che farebbe Salvini e il governo con lui? E' pronto a usare la forza per bloccare la nave? Se il caso si verificasse, per non perder la faccia, il governo italiano dovrebbe usare la forza. Il che non significa mettersi a sparare contro la nave ma, per esempio, prepararsi ad effettuare manovre che ne impediscano l'entrata in porto, tenendola fuori. C'è un piano di riserva di questo tipo? Speriamo ci sia. Anche perchè altre navi delle famigerate ONG stanno per arrivare.
Se in un modo o nell'altro queste navi riescono poi ad entrare nei nostri porti, è tutto inutile.
PP

mic ha detto...

Così la stampa:

chiusa. Salvini sembra aver vinto la sua battaglia.

In mattinata erano arrivati segnali dalla Spagna sia da Barcellona che da Valencia. "Metteremo in moto ogni dispositivo affinché, se non ci sono altre possibilità, Valencia sia il luogo di approdo di questa nave", aveva detto il sindaco di Valencia, Joan Ribó, come riporta quotidiano Abc. Il Comune aveva espresso "la volontà di lavorare in questa direzione", ma attendeva una decisione dal governo centrale di Madrid. Risoluzione che è arrivata. Sanchez, appena succeduto a Mariano Rajoy, si è dichiarato pronto a prendersi la responsabilità di aprire i pontili spagnoli. "È nostro dovere contribuire ad evitare una catastrofe umanitaria e offrire un porto sicuro a queste persone", ha detto il primo ministro indicando Valencia come luogo dove potrebbe approdare l'imbarcazione umanitaria.

Sulla stessa lunghezza d'onda, il sindaco di Barcellona, Ada Colau, aveva offerto l'approdo ai 629 migranti a bordo della nave della ong francese Sos Mediterranee. "Prima di tutto bisogna salvare vite umane - ha fatto sapere il sindaco - Le città devono rispettare i diritti umani. Barcellona e Madrid già stanno facendo accoglienza con le proprie risorse e vogliamo farlo bene: vogliamo organizzarci con le altre città e il governo di Spagna". Così è stato.
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/migranti-aquarius-va-spagna-1539501.html

fabrizio giudici ha detto...

Concordo, prof.: non si capisce cosa stia aspettando la nave, specialmente se la situazione a bordo era così urgente... Due ore fa traccheggiavano ancora:

https://www.vesselfinder.com/it/?imo=7600574

fabrizio giudici ha detto...

Non "due ore", ma "due minuti" fa...

Riflessione ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=l3_pJZc4_is

Il 15 Giugno potrebbe essere portato a termine il programma di Quantitative Easing...

Marco Toti ha detto...

Senza addentrarmi in commenti più articolati, che snocciolerò coll'aplomb che mi contraddistingue in altri lidi, posso dire che ho votato Salvini precisamente per fare quello che sta facendo (oltre che contro Berlusooni e contro l'euro). Ma, francamente, non credevo sarebbe stato così celere, intelligente e risoluto. Onore a lui, quindi, e soprattutto al suo coraggio.

mic ha detto...

Non ci sono parole. È decisamente un attacco contro Salvini ma soprattutto contro l'Italia.
....
Lunedì sera la ong SOS Mediterranée ha fatto sapere che la nave Aquarius in arrivo dalla Libia e con circa seicento migranti a bordo non approderà al porto di Valencia, nonostante l’offerta del nuovo governo spagnolo guidato dal socialista Pedro Sánchez. SOS Mediterranée – che si trova ancora tra Malta e Italia dopo che le era stato rifiutato l’approdo dal governo italiano – ha detto che il viaggio per Valencia sarebbe stato troppo lungo, dai tre ai cinque giorni, e avrebbe messo in pericolo la vita delle persone a bordo. La nave, infatti, ha già raggiunto la sua massima capienza e nei prossimi giorni è previsto un peggioramento del tempo. SOS Mediterranée ha ringraziato il governo spagnolo dell’offerta e ha sollecitato quello italiano a trovare una soluzione per le oltre seicento persone che si trovano sulla nave, molte delle quali minori e alcune in condizioni di salute precarie.

http://www.oltrelalinea.news/2018/06/11/ore-22-nave-ferma-aquarius-snobba-la-spagna-e-vuole-solo-litalia/

mic ha detto...

Un dato inquietante di ieri mattina: risultava dalle notizie ufficiali pubblicate dalla stampa che il governo ha inviato vedette con medici e materiale sanitario per una verifica dello stato di salute dei profughi e eventuali interventi di soccorso.
Ebbene, dall'intervista in diretta trasmessa da La7, dalla nave Aquarius affermavano di non aver ricevuto alcuna comunicazione e sostanzialmente negavano l'azione del governo italiano che, da altre fonti, risultano aver rifiutato. C'è da chiedersi il perché del sottrarsi al soccorso (forse perché diventava anche un controllo?).
Intanto tutti gli ascoltatori de La7 si sono bevuti una informazione scorretta....

mic ha detto...

Salvini: “Chiesto ad Aquarius di recuperare donne e bambini, nessuna risposta".

http://www.oltrelalinea.news/2018/06/11/salvini-chiesto-ad-aquarius-di-recuperare-donne-e-bambini-nessuna-risposta/

Anonimo ha detto...

Aquarius rifiuta l'invito di sbarcare a Valencia, in Spagna e su Twitter scrivono un post in cui dichiarano "Italian maritime authorities must organize for a safe and fast solution".
(tradotto: "Le autorità italiane HANNO IL DOVERE di organizzarsi per trovarci una soluzione sicura e rapida".)
Notare il "MUST", che in inglese significa avere il dovere di fare qualcosa.

Da quando una Organizzazione Non Governativa (ONG) ha il potere di dettare legge ad uno stato sovrano?

Alla luce delle condizioni meteo-marine previste e alla chiusura dei porti italiani, la nave Aquarius dovrebbe ragionevolmente portarsi ad est delle coste tunisine per ripararsi del maltempo in arrivo.
Non farlo sarà responsabilità del comandante.

Gli è stato offerto il trasbordo per le donne incinta e i bambini.
Hanno rifiutato.
Gli sono stati offerti viveri e rinfornimenti.
Hanno rifiutato.
Gli è stato offerto di sbarcare a in Spagna.
Hanno rifiutato.

Mi viene il sospetto che il vero motivo di questi continui rifiuti sia che hanno pagato (o sono pagati) per venire in Italia....

È incredibile. Nonostante i sospetti e ormai le chiare evidenze ancora non abbiamo un' idea concreta di quale giro immenso di interessi economici e politici ci sia sotto, e soprattutto da parte di chi ai piani alti dietro le quinte cerca di manovrare questa "emergenza" ( roba di 5 anni e più.... "emergenza"... ) sulla pelle di chi parte e di chi ospita.

Aloisius ha detto...

Bravissima, condivido in pieno, lo faro' perché questa è la verità.
Vanno combattuti con le stesse armi, lo scrissi anche io. E' vero che la contro-lingua dovrebbero usarla i politici, ma e' vero anche che leggono i social, da cui attingono

Anonimo ha detto...

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/11/migranti-merkel-servono-polizia-di-frontiera-europea-e-standard-di-asilo-comuni-o-la-ue-e-in-pericolo/4419367/

Anonimo ha detto...

Ero straniero.... e mi avete accolto.... e a picconate vi ho ringraziato.... mi chiamo Kabobo.
Ma per coloro che ho ucciso non si è mosso nessun presidente della camera, come per l'increscioso episodio del profugo ucciso in Calabria... così come nessuno si è mosso per Pamela fatta a pezzi e cannibalizzata a Macerata.

Aloisius ha detto...

Una battaglia che va combattuta a livello di informazione, come notato da Rr sopra.
Salvini dovrà usare la sua visibilità per calcare la mano sulla porcata che stanno facendo sulla pelle di quella povera gente.
Contrattacco mediatico, controinformazione, anche se le tv sono in mano alla sinistra globalista.

Stessa cosa, mutatis mutandis, avrebbe dovuto fare il leader austriaco.
Dopo la lodevolissima decisione di chiudere ben sette moschee per finanziamenti illeciti, Erdogan ha esplicitamente minacciato una guerra si religione, notizia stranamente passata sotto silenzio e data da Repubblica per dimostrare, con la sua mentalità bacata, che non e' Erdogan il cattivo, ma la decisione di chiudere le moschee.

L'austriaco doveva accusarlo altrettanto esplicitamente, se inizierà una guerra di religione sarà lui il responsabile, sarà la prova che la minaccia è stata realizzata e l che c'è la Turchia dietro i finanziamenti illeciti ai terroristi.
Pensi a dare libertà di culto ai cristiani in Turchia prima di fare prediche sulla libertà religiosa.
Basta vedere con quale cinismo usa il rubinetto dei migranti sulla rotta balcanica.

I turchi mussulmani, come Erdogan, sono nemici irriducibili, odiano i cristiani e l'Europa, ci vogliono sottomettere, lo insegna la storia, ora come allora.
Ci vuole grande fermezza e forza con questa gente, non capiscono altri linguaggi, la civiltà e il rispetto sono debolezze ai loro occhi.
Forza Salvini, non mollare.



irina ha detto...

Agli infami il prossimo serve solo come strumento di propaganda politica.
Del bene reale del prossimo se ne impipano, a meno che non sia funzionale, nelle loro sacche di pensiero umorale, al solito ideologico futuro radioso dove loro avranno il 'potere'.

Anonimo ha detto...

E' chiaro come il sole che e' un ricatto organizzato ad arte .

Anonimo ha detto...

Rendita garantita !?!
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10214596928030338&id=1636039163

fabrizio giudici ha detto...

Per ora Salvini sta reagendo molto bene anche dal punto di vista comunicativo. P.es:

La Boldrini mi dà del "disperato" e Saviano del "bandito"... Orgoglioso di difendere la sicurezza degli italiani, a chi mi vuole male mando un sorriso e un bacione!

Anonimo ha detto...

Caro Tosatti, abbiamo avuto notizia che la CEI ha mandato a tutti i Vescovi fogli da compilare per informare di quanti richiedenti asilo sono stati accolti da loro, dove, in quali strutture….Se la notizia è vera, significa che la Cei non è più interessata a chi va a messa, prende i Sacramenti, manda i figli a dottrina, bensì conferma i ‘sospetti’ di che penza che ormai si solo una ONG e venga prima o poi assorbita da Sant’Egidio.

http://www.marcotosatti.com/2018/06/12/la-cei-chiede-informazioni-alle-diocesi-sui-migranti-accolti-il-commento-di-pezzo-grosso/

Domanda : Oramai Pietro puo' andare in pensione tanto fa tutto la CEI ?

Sto con Salvini , sto con l'Italia s'e' desta . ha detto...

La presa di posizione di Salvini ha ulteriormente irritato la gioiosa macchina da guerra della sgangherata armata capeggiata da Repubblica (e comprendente anche le anime pie e concrete dei catto-fluidi di Avvenire e propaggini varie, tutte devote dell’8 per mille), nuovamente inceppatasi nelle elezioni comunali della scorsa domenica. Si sa che quanto più si viene bastonati, tanto più ci si incattivisce, dando sfogo a un vero e proprio odio non più represso. Ieri e stamattina abbiamo constatato perciò tutto un fiorire (per modo di dire) di titoli, articoli e dichiarazioni oggettivamente deliranti. Ripugnante il tentativo della sinistra congrega – compatta in difesa del redditizio business dell’invasione - di ricattare moralmente il governo (“Se non li accogliete, moriranno e voi sarete responsabili”). Da notare tra l’altro la truffa linguistica (una scorrettezza giornalistica molto grave) dell’uso della parola ‘profughi’ per indicare i passeggeri dell’ Aquarius.

L’apice del disonore (umano e giornalistico) tra i titoli è stato raggiunto da quello d’apertura, a tutta pagina, di Repubblica, ricattatorio e insultante : “629 persone ostaggio di Salvini”.

Tra gli articoli la palma della vergogna (oltre che dell’ipocrisia) va alle prefiche di Famiglia Cristiana online, in un pezzo in cui ci tocca leggere: “Tra l’altro abbiamo subito lo schiaffo della Spagna del neopremier Sanchez, che ha annunciato di aprire il porto di Valencia. Che umiliazione. Se c’era . un aspetto su cui l’Italia non prendeva lezioni da nessuno era quello umanitario”.

https://www.rossoporpora.org/rubriche/vaticano/789-aleppo-case-da-riparare-cuori-da-guarire-con-premessa-d-attualita.html

Stephen Neville ha detto...

Penso che esista una grandissima differenza tra “Ero uno straniero e non mi avete accolto” ed “Ero un unno e non vi siete lasciati radere al suolo”. A una persona che non sa distinguere tra Gesù Cristo e Attila c’è veramente poco da replicare. Tutt’al più viene da chiedersi come abbia potuto ricevere il ministero sacerdotale.

Anonimo ha detto...


Come abbiano potuto ricevere il "ministero sacerdotale" tanti sacerdoti, vescovi e cardiali di oggi, rimane effettivamente un grande mistero, visto che essi parlano e si comportano come se non avessero mai avuto la vocazione, quella vera.

Benefattori dell'umanita'... ha detto...

(dal blog di Boldrini)
#Salvini è disperato.
Al Viminale, gli hanno spiegato che non potrà rimpatriare 600mila immigrati irregolari come aveva promesso in campagna elettorale.
Quindi per distrarre l’opinione pubblica fa propaganda sulla pelle delle persone accanendosi irresponsabilmente contro minori e donne incinte.
Volendo poi far credere di aver fatto una mossa senza precedenti, di aver messo in atto un'iniziativa di grande impatto. Come al solito si tratta di una fake news.
In passato, infatti, altri suoi omologhi hanno fatto la stessa cosa vietando l'attracco di navi commerciali e umanitarie che trasportavano naufraghi. Dov’è la novità?
Di nuovo c’e solo la strumentalizzazione politica e ridicoli toni trionfalistici.
#CheVittoriaè
..........................................................................................................................................................................

Jihadisti distruggono il raccolto vicino a Sion (cerchietto nero). Onda dei rifugiati attesa (frecce blu).

Boldrini, niente da eccepire?
E’ un crimine contro l’umanità, ma la Boldrini e i suoi complici umanitari italiani, non ci trovano nulla da dire. Sono tutti occupati a denunciare i 600 africani equatoriali al sicuro sulla nave scafista.

L’ONU, che sa in anticipo che quel che resta dei terroristi, potentemente riarmati dagli americani, stanno per lanciare una offensiva (o controffensiva) su Idlib, “è preoccupata per l’escalation delle lotte di 2,5 milioni di persone nella provincia siriana di Idlib. Questi potrebbero venir spostati verso la Turchia”.

O poverini. L’UNHCR dovrà allestire nuovi campi e agitare l’emergenza umanitaria di quelli che fuggono dalle guerre, e non possono non essere accolti, altriimenti si è razzisti, disumani e machisti.

https://www.maurizioblondet.it/unhcr-intimidisce-i-profughi-siriani-in-libano-che-vogliono-tornare/

Anonimo ha detto...

Vengo anch'io...
https://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/aquarius_padre_zanotelli_cristiani_razzista_salvini-3792807.html

Bah ! ha detto...

http://www.marcotosatti.com/2018/06/15/quando-bergoglio-telefono-a-enrico-letta-e-parti-loperazione-mare-nostrum-una-rivelazione/

Il primo pensiero che mi ha suscitato e' che sia tutto collegato : Letta-Bildelberg-Rotschild(Bauer)-Soros -ecc.ecc.= NWO