lunedì 17 dicembre 2018

Gli errori non smettono di essere errori neanche quando diventano di moda

Sulla pederastia, nel libro “L’uomo eterno”, Chesterton scrive:
“non posso fare a meno di denunciare la falsità di chi nel disgusto romano per i vizi greci non sa vedere che un pretesto e un’ipocrisia. … La verità è che una delle debolezze insite nel culto della natura e nella pura mitologia aveva già prodotto, nei greci, una perversione …Come divennero antinaturali adorando la natura, così divennero antiumani adorando l’uomo. … A un adolescente che abbia avuto la fortuna di crescere sano e ingenuo nei suoi sogni d’amore, provatevi a svelare il culto di Ganimede; egli non solo ne rimarrà colpito, ma disgustato. E questa sua prima impressione … è quella giusta. Ѐ la nostra cinica indifferenza che è un’illusione … Ѐ giusto concepire le più o meno rustiche virtù del primitivo popolo romano come reazione, completamente spontanea e sincera, contro la fama stessa di siffatti costumi” e ancora “Vizi greci e orientali … cominciarono a riempire le fantasie della morente Roma, come sciami di mosche sopra un mucchio di putridume. … Viene il tempo, nella routine di un’ordinata civiltà, in cui gli uomini sono stanchi di giocare con la mitologia … L’effetto di questa stanchezza è sempre lo stesso in tutte le forme di cocainomania o di alcolismo: c’è sempre la tendenza ad aumentare la dose. Gli uomini cercavano sempre più strani peccati, come stimolanti alla loro sensualità spossata; e per la stessa ragione cercavano le follie delle religioni orientali”.

Allargando la prospettiva anche alla contraccezione e ai rapporti prematrimoniali, riporto alcuni brani di un altro scritto di G.K. Chesterton, raccolto nel già citato volume “Il pozzo e le pozzanghere” ed intitolato “Sesso e proprietà”, anch’esso oggi straordinariamente profetico:
“… lo stesso spirito maligno ha distrutto le due grandi potenze che costituivano la poesia della vita: l’amore per la donna e l’amore per la terra. Ѐ importante innanzitutto osservare che le due cose sono state strettamente connesse finché l’umanità è stata umana, anche quando era pagana. Esse erano strettamente connesse anche quando il paganesimo divenne decadente. Ma neppure il fetore della decadenza del paganesimo fu così nauseabondo come il fetore della decadenza della cristianità. … Per esempio, vi erano, lungo tutta l’antichità (sia al suo inizio sia alla fine), forme di idolatria e di immaginazione delle quali i cristiani non possono neppure parlare … Gli uomini sguazzavano nella mera sessualità di una mitologia del sesso; essi avevano organizzato la prostituzione come un sacerdozio per il servizio dei loro templi; essi facevano della pornografia la loro unica poesia … Tuttavia, tutto questo antico peccato era infinitamente migliore, incommensurabilmente migliore, del peccato moderno. Tutti quelli che ne scrivono concordano almeno su un fatto: che esso era il culto della fertilità. … Almeno era dalla parte della natura. Almeno era dalla parte della vita. Ѐ stato invece lasciato agli ultimi cristiani, o meglio ai primi cristiani totalmente dediti a blasfemizzare e negare il cristianesimo, di inventare un nuovo tipo di culto del sesso, che non è anche culto della vita. Ѐ stato lasciato agli ultimissimi modernisti di proclamare una religione erotica che allo stesso tempo esalta la lussuria e proibisce la fertilità … Ora, non è innaturale che questa innaturale separazione tra sesso e fertilità, che anche i pagani avrebbero considerato una perversione, è stata accompagnata da una simile separazione e perversione relativa alla natura dell’amore per la terra … Il mondo ha dimenticato contemporaneamente che fare una fattoria è qualcosa di più grande che fare dei profitti … e che fare una famiglia è qualcosa di più grande che fare del sesso”.
Domenico Pennino

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Con l'aiuto dell'Immacolata vincerai te stesso e contribuirai moltissimo alla santificazione delle anime.
Lasciati condurre dalle sue mani immacolate; sii un suo strumento, fino a oggi nessuno è ricorso mai invano a Lei. Affidale tutte le tue faccende ed Ella si degnerà di sbrigarle.
Nelle sue mani immacolate la vittoria è certa. SK987D
San Massimiliano Maria Kolbe

irina ha detto...

//www.maurizioblondet.it/sanchez-spende-13-miliardi-in-armi-per-piacere-ad-angela/

SANCHEZ SPENDE 13 MILIARDI IN ARMI. Per piacere ad Angela.
Maurizio Blondet 16 dicembre 2018 22 commenti
Cosa fa Pedro Sanchez, il capo del governo in Spagna, tanto europeista e amato da Merkel e Soros da poter sforare il deficit del 3 % senza suscitare procedure punitive di infrazione?

Anonimo ha detto...

Siam d'accordo sulle problematiche conciliari, del Novus Horror, dei vari pontificati precedenti, senza i quali Bergoglio non sarebbe mai stato preso in considerazione da un conclave...ma...da qualche anno c'è stata una deriva immane, uno smottamento. Cosa li ha innescati? Tipo ai tempi di GPII e Ruini si parlava ancora di popoli, identità nazionale, fides e ratio, progetto educativo, cultura, liturgia decorosa (pur non abolendo il Novus Horror), nuovo catechismo per porre dei paletti allo spirito non scritto post-conciliare. Ora è tutto finito, è tutto saltato. La maggior parte del clero fa discorsi sconclusionati, sono fissati a vuotar l'Africa e a portar tutti qui, idee bislacche mondialiste, immigrazioniste, globaliste, non c'è più ragione, cultura, educazione, identità, dottrina. Solo un ammasso di cervelli. Come è potuto accadere in maniera così colossale e in brevissimo tempo. La scintilla quale è stata? Non credo sia solo un effetto Bergoglio. C'era già una pressione che ha fatto dimettere BXVI, ma poi è successo qualcosa che lo stesso BXVI probabilmente non aveva previsto. Forse è solo una decomposizione interna che covava dai primi anni '70, ma ha avuto una accelerazione improvvisa a razzo.

Anonimo ha detto...

Prima o poi sarà chiaro a tutti che cosa sia l'UE: un gruppo di strozzini INTERNAZIONALI, che indebitano gli Stati con la complicità dei governi LOCALI... e poi li saccheggiano con la scusa del DEBITO...

mic ha detto...

Scrive il mio amico David Botti:

"CONSOLAZIONE NATALIZIA.

Chiedo a un sacerdote coerente:
"Don ... buon inizio settimana, chiedo un parere.
La nostra Chiesa di Porta S. Vitale è bellissima, ma è in un quartiere ormai islamizzato.
Così, spesso, la S. Messa viene disturbata da extracomunitari con urla, minacce al sacerdote di turno e altro. Per far capire: è anche accaduto che uno di costoro ha fatto vedere il pene a una signora.
Chiamiamo la polizia, ma sappiamo che arriva dopo un po'.
Così, accade che un medico di 70 anni ed io dobbiamo intervenire e buttarli fuori. I giovani, pur numerosi, siedono a occhi bassi.
A volte dobbiamo usare modi "di un tempo" ma cerchiamo sempre di essere proporzionati all'offesa arrecata.
Io penso che sia lecito, anzi doveroso, difendere la casa di Dio, i suoi ministri e i fedeli. Sbaglio?"

RISPOSTA:
"Ottimo. Caro David che Dio vi protegga. Mamma mia!" "

Anonimo ha detto...

Ecco, questi sono i tempi in cui “Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate”. (Gilbert Keith Chesterton)

Anonimo ha detto...

anonimo 12,12 lei beato che è vissuto in un'isoletta felice, penso saranno da contare su una mano? Io da decenni sento le eresie di Bergoglio in loco, magari nei corsi e non ancora dal pulpito, ma il salto è stato solo quello: dall'oratorio, catechismo al pulpito. E chi c'era allora a Roma? Ricordo GIOVANNI PAOLO II con Ratzinger, e poi BENEDETTO XVI, e ne ho udite (e contestate solo da me) di MOLTO PEGGIORI di quelle di Francesco primo e unico, si prega. Le direttive quindi erano quelle ed arrivavano dal vostro beneamato.

irina ha detto...

://www.maurizioblondet.it/putin-ai-mentitori-israeliani-quasi-un-ultimatum/

PUTIN AI MENTITORI ISRAELIANI – QUASI UN ULTIMATUM.
Maurizio Blondet 17 dicembre 2018
Una importante delegazione militare israeliana è andata giorni fa a Mosca e lì, ha ricevuto notifica di un cambiamento completo – nel senso di indurimento – delle regole di ingaggio della Russia verso Israele. Così riporta Elija Magnier, forse il miglior analista sul campo in Medio Oriente, con 35 anni i esperienza e fonti di altissimi livello in Siria, Libano, Iran, Irak.

Veri Catholici ha detto...

Speriamo questo anche riguarda gli errori nel articolo da Latinista sulla rinuncia di Benedetto pubblicato da Voi qualche anno fa. Esso contiene qualche sofismi.

Anonimo ha detto...

Veneziani da leggere
http://www.marcelloveneziani.com/articoli/fenomenologia-del-trombone/

Anonimo ha detto...


OT. Blondet :

https://www.maurizioblondet.it/putin-ai-mentitori-israeliani-quasi-un-ultimatum/

La réponse de Vladimir Poutine au valet de chambre de Steve Bannon et de Benjamin Netanyahu, Matteo Salvini.

tralcio ha detto...

I dieci comandamenti non sono "regole" che impediscono o limitano la libertà umana.
Costituiscono piuttosto il giudizio giusto sull'agire umano, a immagine e somiglianza di Dio.
Dio ci consegna il meglio per noi e ci dà gli strumenti per custodirlo.
In pratica Dio ci dà i comandamenti a beneficio nostro, non Suo.
Non sono gli uomini a "difendere" i comandamenti di Dio, ma i comandamenti a difendere l'uomo.
Da chi? Dal nemico ribelle al bene, all'ordine, alla vita, alla bellezza, alla verità.
Fu così dal principio: la "sciocchezzuola" della disobbedienza che ci ha alienato l'Eden...
I comandamenti sono come le mura di casa. Abbatterli significa rovinare la casa.
Anche uno solo, se viene meno, apre una breccia che non rende più la casa sicura.
Entra il freddo, entra il vento, entra la pioggia, entra di tutto e soprattutto il nemico.
Se l'ideologia dominante pensa ai muri come a delle cose brutte, la casa conta poco.
Evidentemente a molti piace dormire sotto i ponti e vorrebbe che tutti lo facessero.
Al lupo piace che l'ovile sia senza muri.
Ogni casa per entrare ed uscire ha una porta, una porta stretta, con il nome di Gesù.
Proprio Lui ha detto che non è l'uomo per la legge, ma la legge per l'uomo.
Dovrebbe essere chiaro che non intendeva che i comandamenti vengano meno.
Anzi, restano tutti, senza toglierne uno iota.
Vale anche per il terzo, travolto dal lavoro in giorno festivo e dal consumismo sfrenato.
Avendo ormai rinunciato a fare del giorno del Signore il Suo giorno, va a rotoli tutto.
Il pauperismo migrazionista di questo non parla volentieri. Al potere piace il mercato.
Se la neochiesa fosse precisi almeno con il terzo, dovrebbero tornare ad esserlo sul sesto.
E poi anche sull'ottavo, sul quinto, sul primo, il secondo e tutti gli altri.
E allora i muri tornerebbero, la porta sarebbe Gesù, tutti avremmo una casa.
Sarebbe l'Eden...

Lettera a Gesù Bambino: ridonami i dieci comandamenti, quelli veri. Quelli del tuo Papà.

Anonimo ha detto...


Demenziali insulti a Salvini dall'anonimo francese

L'anonimo francese che continua ad impestare questo blog con il suo
antisemitismo delirante, definisce nel suo intervento pubblicato
qui sopra Matteo Salvini un "cameriere" (valet de chambre) ossia un
servo, un tirapiedi di Bannon e Netanyahu.
Forse il suddetto farebbe bene ad occuparsi della Francia e
lasciar stare la politica italiana, della quale evidentemente
poco o nulla capisce.
O.

irina ha detto...

http://blog.messainlatino.it/2018/12/tornielli-nominato-direttore-della.html

Tornielli nominato direttore della Direzione editoriale del Dicastero per la Comunicazione


Dal Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede di oggi 18.12.2018, apprendiamo una nuova nomina: Andrea Tornielli, l'amico personale del Papa, oggi 18 dicembre 2018 è stato nominato nuovo direttore della Direzione editoriale del Dicastero per la Comunicazione.
Da diversi anni si è distinto in diverse campagne contro presunti nemici del papa stesso (Burke, Muller, etc.). Da "ex" molto vicino ad ambienti conservatori sotto il regno di Benedetto XVI, ha poi attaccato duramente quanti fossero legati alla Tradizione antica e i vari mezzi di comunicazione (siti, blog, etc.) ad essa favorevole.

Con questo incarico, a lui spetta «l’indirizzo e il coordinamento di tutte le linee editoriali di competenza della Segreteria per la Comunicazione», come stabilito dall’Articolo 9 dello Statuto. Di sua competenza anche «lo sviluppo strategico delle nuove forme di comunicazione; l’integrazione efficace dei media tradizionali con il mondo digitale, con l’attenzione costante alla dimensione universale della comunicazione della Santa Sede». (La Stampa,

Anonimo ha detto...

http://www.libertaepersona.org/wordpress/2016/01/andrea-tornielli-il-vaticanista-di-successo/

Siamo tutti sacerdoti ? ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/la-messa-senza-prete-si-realizza-il-sogno-di-martini
La messa senza prete, si realizza il sogno di Martini .

Beh non c'e' che dire..i 200 anni di arretratezza della CC stanno per essere colmati..
Era "eccezionale ed improvvisa" anche la Comunione sulla mano , in piedi (alla scappa e fuggi ), i ministri dell'Eucaristia , quelli della Consolazione e.... e........e......!

Una prece per i decisionisti e per gli esecutori !

Gesù mio, con dure funi
come reo chi ti legò ?

Rit. Sono stati i miei peccati,
Gesù mio, perdon, pietà.

Gesù mio, la bella Faccia
chi crudele ti schiaffeggiò?

Gesù mio, di fango e sputi
il bel Volto chi t’imbrattò?

Gesù mio, le belle Carni
chi spietato ti flagellò?

Gesù mio, la nobil Fronte
chi di spine ti coronò?

Gesù mio, sulle tue Spalle
chi la Croce ti caricò?

Gesù mio, la dolce Bocca
Chi di fiele t’amareggiò?

Gesù mio, le Sacre Mani
chi con chiodi ti trapassò?

Gesù mio, quei stanchi Piedi
alla Croce chi t’inchiodò?

Gesù mio, l’amante Core
colla lancia chi ti passò?

O Maria, quel tuo bel Figlio
chi l’uccise, chi tel rubò?

Sono stato io l’ingrato,
o Maria, perdon, pietà.

(Sant'Alfonso Maria de Liguori)

Anonimo ha detto...

Non mi fido dello Stato che libera il somalo che voleva uccidermi"
Il somalo spinge una donna contro le auto in corsa. Il pm lo libera subito. E lei accusa: "Potrebbe rifarlo, le istituzioni mi ascoltino"