giovedì 28 febbraio 2019

A 6 anni da quel 28 febbraio...

Son passati 6 anni dal 28 febbraio 2013 e, per via dei processi innescati dal successore del Papa abdicante e dei loro effetti concreti, ci sembra di aver attraversato un'era geologica.
Ho raccolto qui l'indice dei principali articoli pubblicati da allora, che costituiscono il diario in diretta dell'accaduto e delle molteplici chiavi di lettura che ci si imponevano.
E dunque ve lo ripropongo oggi, estraendo i link ad alcune riflessioni significative che non hanno perso di attualità, visto che manca il dibattito su quanto di anomalo e anche di inedito è collegato all'abdicazione di Benedetto XVI e alle sue modalità non motivate né codificate canonicamente e teologicamente, secondo il più autentico spirito conciliare - quello che mons. Brunero Gherardini chiamava il gegen.Geist=contro spirito1 -, ancorato ad una prassi che rischia di diventare arbitrio, senza che ci sia più nessuno per sancirlo.
- Che n'è del Primato di Pietro?
- La strana 'diarchia' in Vaticano
- Se crollano i 'segni' e se, dopo un Papa, si dimette il Papato...
- Mons. Gänswein sulla istituzione del «Papa emerito» : Testo integrale - Osservazioni
_______________________
1. Lo "spirito del Concilio" viene denunciato dall’allora Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il cardinale Joseph Ratzinger, sostenitore dell’ermeneutica della continuità con il passato «in una sorta di mai interrotta autoriforma», e in esso scorse gli estremi di un «gegen-Geist», ovvero «contro-spirito». Le due pubblicazioni di mons. Brunero Gheradini - il discorso da fare e il discorso mancato - «hanno in comune con l'ermeneutica ratzingeriana la rilevazione ed il rifiuto del gegen-Geist, se per esso si intende quell'assurdo giudizio sul Vaticano II che avrebbe messo a tacere più di venti secoli di storia ed avrebbe dato voce ad un modo sostitutivamente e costitutivamente altro rispetto all'intero corso della Tradizione ecclesiastica, oltre che al contenuto integrale di essa. Le due pubblicazioni tuttavia non assumono l'idea che quel gegen-Geist avrebbe cancellato radicalmente o avrebbe tentato di farlo, il vero "spirito" del Concilio. Si chiedono, anzi paradossalmente e provocatoriamente se l'autentico "spirito" del concilio non abbia praticamente colluso con il "contro-spirito". (v. Il discorso mancato, pag.25)»

16 commenti:

Alfonso Aliberti ha detto...

Ad un altro Francesco fu detto: “Francesco va' e ripara la mia chiesa, che come vedi, cade tutta in rovina”.
Mi chiedo se basterà una riparazione o sarà necessaria una "ricostruzione" dalle fondamenta della Chiesa di Cristo, quando sarà passata la tempesta, che sembra non scuotere dal torpore quelli che da sei anni auspicano ingenuamente che il Bergoglio e la sua gaudente compagnia omosessualista si riconvertano al cattolicesimo!
E' consentito vivacchiare con costoro? Risposta giovannea: se qualcuno viene a voi e non porta l'insegnamento di Cristo, non ricevetelo in casa e non salutatelo; poiché chi lo saluta partecipa alle sue opere perverse.
Comunque anche Aristotele si domandava: qualora si sia stati ingannati dalla simulazione dell'altro, è giusto accusare chi ha ingannato? Se si accoglie uno come buono, ma poi diventa malvagio e come tale appare, bisogna forse continuare ad amarlo?
La sua risposta fu: non è da amare ciò che è malvagio; infatti non bisogna essere amici dei malvagi nè bisogna rendersi simili a uno spregevole. Nell'impossibilità a recuperare un dissimulatore che si presentava buono e che si è manifestato malvagio e come tale persevera, bisogna sciogliere l'amicizia e subito separarsene. Non può esservi amicizia con gli incurabili nella malvagità!

irina ha detto...

@Alfonso Aliberti,
ha pienamente ragione, tanto più che con tutte queste cerimonie rispettose, deferenti, non si è avuta neanche mezza risposta a mezza domanda lecita, giusta, corretta, legale. E la reciprocità?

Anonimo ha detto...

Ottimi articoli, in cui ho intravvisto un commento che la invitava a non preoccuparsi dei fedeli deficienti. Come deficiente ritardata ci sono arrivata pure io dal 2013, quando ci fu l'invenzione-bomba di 2 pietre, la prima sulla nouvelle theologie e la seconda sulla gnosi, conferma doppia di fuoriuscita dalla cattolica che è pietra sul Vangelo di Cristo. Quando questi vertici si decideranno ad assumersi le responsabilità proprie che si sono assunti faranno opera meritoria ai tanti deficienti ma pure a loro stessi, delegati in bianco dalla fiducia cieca o deficiente di un popolo, ma sempre meno colpevole in quanto di impegni per dar loro l'8x1000 ne hanno a iosa. Mi scuso ma penso che solo un linguaggio secco possa indurli a riflessioni che possano portare ad azioni coraggiose.

fabrizio giudici ha detto...

L'arcivescovo Naumann, che negli USA presiede il comitato "pro-life" della Conferenza Episcopale, ha pubblicamente chiesto la scomunica per i politici cattolici a favore dell'aborto:

http://www.complicitclergy.com/2019/02/27/archbishop-naumann-pro-abortion-catholic-politicians-must-stop-receiving-communion/

Anonimo ha detto...

La situación actual de la Iglesia es extraña e inaudita. Todo comenzó en efecto con la deposición del Triregno - cuánto significan los símbolos! - continuó con el hecho de no usar la Tiara el Papa Luciani en la Misa Inaugural. Aumentó la degradación del Oficio Papal sustituyéndolo con nombres como ministerio petrino -ambiguo-, y con la colegialidad, llevada al paroxismo por Juan Pablo II. Solo faltaba el ministerio alargado con dos papas -inaudito- uno activo y otro contemplativo (!?).
Esto no es serio. Ha llegado a parecerse a una comedia si no fuera dramático.


Anonimo ha detto...


Todo comenzó en efecto con el Concilio...

Anonimo ha detto...

Comunque lo si voglia vedere, c'è una ferita profonda che sarà difficile che si rimargini e tanti interrogativi cui non è stata data finora risposta adeguata, per il sottoscritto un dispiacere che non posso condividere con nessuno di coloro che mi stanno vicino, perché non importa niente a nessuno e non ci vedono in questa 'strana' situazione la tragedia che sta vivendo la CC.Chiedo scusa per lo sfogo.Lupus et Agnus.

Rr ha detto...

Lupus,
io ti sono vicina.
Imfovaticana su FB pubblica un post con la foto dell’elicottero dietro il Cupolone, e commenta “6 anni fa cominciava oggi la Sede vacante”. Ed io ho commentato”: “cominciava...e non è ancora finita”.

Anonimo ha detto...

OT
Non misure spot, ma una visione d’insieme del fenomeno migratorio da cui derivano precise iniziative di valore strategico e operativo. È quello che ha proposto la mozione di Fratelli d’Italia che, da ieri, con il voto alla Camera «impegna il governo» su alcuni temi cruciali in fatto di migranti: dal no al Global compact agli strumenti di contrasto alla mafia nigeriana in Italia, passando per la richiesta di attenzione europea all’«approccio neocoloniale» della Francia in Africa e per la creazione di hot spot direttamente nei Paesi costieri africani. Dunque, a leggerle nella loro completezza, le misure fatte approvare da FdI con la sua mozione – primo firmatario il capogruppo Francesco Lollobrigida – impegnano il governo contro le migrazioni di massa (e le loro conseguenze) a tutti i livelli: a livello mondiale; a livello della regione mediterranea; a livello europeo; a livello nazionale.

Anonimo ha detto...


OT - ancora

Il documento di Fratelli d'Italia sembra ben congegnato, mostrerebbe una visione
organica, una politica di un certo respiro.
Intanto sembra che Savona abbia firmato un documento sull'Europa nel quale
auspica l'ingresso della Turchia. Se vero, si conferma l'impressione sempre
avuta del Savona "uomo politico": un eccellente economista, giuste le sue
critiche all'attuale modus operandi della Unione Europea ma fuori della
realtà per quanto riguarda la visione politica concreta.
La figuraccia che abbiamo fatto con la finanziaria è stata anche colpa di
Savona, che doveva impostare la cosa in modo più cauta, più realistico appunto.

Circa le dimissioni di Ratzinger: versiamo lacrime sulla Chiesa e non su
un ex-papa che se l'è squagliata invece di affrontare i lupi, che adesso
stanno divorando il gregge a quattro palmenti.

Anonimo ha detto...

@ Lupus et Agnus: "un dispiacere che non posso condividere con nessuno di coloro che mi stanno vicino" : non è il solo, purtroppo, tra coloro che sono in questa triste situazione ci sono anch'io; devo stare molto attento a non urtare i mie cari, familiari e amici, specialmente attivisti/e di parrocchia. Affrontare l'argomento con loro significherebbe dal loro un dispiacere, scatenare litigi e permalosità varie (vittimismo), perdere amicizie consolidate da decenni (con le quali sono arrivato al punto di poter parlare solo del tempo e del traffico). Non rimane che pregare per loro, affinché Qualcuno apra loro gli occhi ed il cuore... LJC

Anonimo ha detto...

Ringrazio LJC, stessa identica situazione, bisogna stare zitti ed ingoiare, tempo, traffico e NIENTE SPORT,che è il peggio dei peggi.

RR grazie, lo so che posso contare sulla tua amicizia, un altro grande grazie per l'input su J.Sobran, ho fatto arrivare il libro dagli USA, costa meno in spedizione e libro,nuovo di pacca e pagato un niente, alla faccia di Amazon It. che sta aprendo un nuovo capannone-lager,ops m'è scappata, a Santarcangelo di Romagna, ovvio, 50 nuovi (schiavi) assunti, pensa te :D.Lupus et Agnus

fabrizio giudici ha detto...

OT L'apertura alla Turchia sembra più farina del sacco di Mattarella che di Savona:

http://www.occhidellaguerra.it/savona-turchia-europa-farnesina/

Anonimo ha detto...

Dobbiamo non dimenticare cio che il Codice di Diritto dice sulla rinuncia https://vericatholici.wordpress.com/2019/01/22/come-e-perche-le-dimissioni-di-papa-benedetto-xvi-non-sono-valide-secondo-il-diritto-canonico/

Rr ha detto...

Lupus,
prego.
A proposito di Amazon,hai seguito la vicenda dell’apertura/non apertura dei nuovo quartier generale a New York ?
Quando i Dems, i liberals ed i fratelli maggiori litigano tra di loro, sono più divertenti di Stanlio e Ollio.

mic ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/regoli-il-papa-emerito-un-ruolo-che-va-chiarito