mercoledì 1 dicembre 2021

La scuola e questa generazione perde i migliori insegnanti

Dopo il caso del prof. Martino Mora [qui], riprendo il messaggio di un docente: Pietro De Angelis. Quante storie simili nel recente periodo! Quanti mondi pieni di passione e laboriosa creatività vengono meno nel campo delicato della scuola sempre più inquinato dalla paccottiglia, o peggio, dall'inversione etica e conseguente deriva antropologica di regime. E intanto la maggior parte dei cittadini, intortati dal sistema, è impegnata con il Natale consumista...


Ho appena appreso che l'obbligo vaccinale non è previsto per i professori universitari. Non c'è alcuna ragione scientifica che possa giustificare questa discriminazione nella discriminazione. I professori universitari fanno lezione in presenza come noi, spesso in classi affollate, di fronte a un'utenza che non avendo a sua volta alcun obbligo potrebbe o non potrebbe essere vaccinata. La scienza non c'entra, la ragione è un'altra ed è molto semplice: quella universitaria è una casta esattamente come quella politica, e ad essa è spesso imparentata. Viviamo in un tempo di totale degrado etico e giuridico; sta avvenendo tutto davanti ai nostri occhi, con un'accelerazione impressionante, eppure molti scelgono di non vedere.

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Credo che molti abbiano visto, per quanto in ritardo, ma che, nel contempo, si siano resi conto che non è più possibile reagire e che si siano allineati al mondialismo.

Anonimo ha detto...

A chi vede in Putin una specie di salvatore antimondialista suggerisco di leggere su Sputnik news le ultime dichiarazioni del medesimo riguardo al G20, all'Italia e a Draghi, col quale è in stretto contatto telefonico. Per fortuna la falsa narrazione di un Putin salvatore, cristiano e antimondialista si sta sgretolando. La bugia è zoppa. In Russia Putin è visto per quello che egli è: un libéral moderato. Insomma, non è di certo un novello K. P. Pobedonoscev.
Gli italiani sono soliti nello scambiare lucciole per lanterne, come è successo per il comico, l'agitatore di rosarii e il frequentatore del vetus ordo (come lo chiamano i conservatori)...
E, immancabilmente, arriva la fregaturina col fiocco.

Anonimo ha detto...

"come è successo per il comico,"
Andare dietro ad un comico la dice lunga sul livello di manipolazione cerebrale..

Anonimo ha detto...

bisogna pensare ad una scuola cattolica altra, senza tanti fronzoli, autofinanziata da famiglie che abbiano a cuore le future generazioni con figli piccoli o con figli ormai con una loro famiglia. La soluzione a mio parere è creare un mondo a parte in tutti i campi dell'agire umano, con serenità e senza nessun astio verso coloro che, per un motivo o per l'altro, non sono in grado di capire l'ora.

E' inutile ormai che ogni giorno ci strappiamo le vesti per quello che accade, sarà sempre peggio. Facciamo qualcosa di cattolico nella realtà. Ognuno con quello che sa e può fare. Nella clandestinità vivono molte persone,non pochi consacrati. Pensate seriamente a questa ipotesi. Maria potrebbe chiedere al Vescovo Viganò se può mettersi alla testa di questa comunità di cattolici.

Anonimo ha detto...

Tali realtà scolastiche esistono già da anni. Basta cercare sul web.

Anonimo ha detto...

Questa la nuova normalità
https://www.atlanticoquotidiano.it/quotidiano/un-nuovo-regime-politico-la-societa-dei-cavalieri-e-dei-plebei-come-nuova-normalita/

Anonimo ha detto...

Sì, so che esistono queste scuole. Però visto che il gruppo dei sospesi, radiati, licenziati si va ingrossando credo che si potrebbe pensare ad una comunità cattolica cattolica che si cali nella realtà quotidiana intorno ad una scuola, ma anche intorno ad una industria, un'azienda, una chiesa, una casa editrice... e altro e formasse, come scritto sopra, quasi un mondo a parte o se vogliamo un mondo ordinato parallelo a quello del disordine, della menzogna, dell'ipocrisia e di tutte le follie che ormai conosciamo. Credo che sarebbe bene costruire sotto gli occhi di tutti, senza mettersi a discutere con 'nessuno', questa società del semplice, antico, buon senso cattolico.

Anonimo ha detto...

Poraccio,ha studiato tanto..per niente!
Mi riferisco all'articolo qui sopra che parla dell'attuale facente funzione.

Anonimo ha detto...


Putin falso profeta?
Putin ha fatto e fa una sola cosa: fare gli interessi della Russia, riportarla al rango di potenza mondiale.
Si serve delle alleanze più spregiudicate, se gli serve.
Del resto, questa è la politica.
Comunque è vero che cerca di restaurare una dimensione etica che, se non è autenticamente cristiana, è tuttavia abbastanza conforme al diritto naturale. "Abbastanza" solamente, visto che il diritto di abortire, riconosciuto alle donne russe dallo Stato comunista sin dagli inizi, esiste tuttora in Russia.

Bah! ha detto...

COVID E POTERE
La Chiesa spagnola non chiede il Green Pass, quella italiana si piega al potere
ECCLESIA02-12-2021
Il Green Pass, in Spagna, come in tanti altri Paesi europei, non viene richiesto. In Spagna è incostituzionale. Non è necessario, non è utile per prevenire il contagio ed è lesivo di diritti fondamentali. La Chiesa spagnola non ci pensa neppure di chiederlo nelle sue strutture. Quella italiana sta invece diventando più realista del re.

Gianfranco Amato
https://lanuovabq.it/it/la-chiesa-spagnola-non-chiede-il-green-pass-quella-italiana-si-piega-al-potere

Anonimo ha detto...

https://www.lifesitenews.com/news/students-alumni-at-catholic-university-fight-professors-demand-to-list-preferred-pronouns/

Anonimo ha detto...

Pare che discutere con educazione e garbo, comportarsi in maniera consona in ogni situazione,oggi, sia considerato fuori dalle mode.
Sembra quasi una provocazione ....

Anonimo ha detto...

Non virtutibus ex dignitate, sed ex virtute dignitatibus honor accedat
(Boezio, De consol.)

Anonimo ha detto...

All'insegnate De Angelis,

Con il tempo ho capito che non vale impoverirsi comprando questo e quello,vale invece che l'insegnate diventi libro, ora serio, ora illustrato, ora avvincente, intrigante ..., da sfogliar giorno dopo giorno davanti ai suoi allievi, chiamati nel giorno successivo a mettere per iscritto ed ad illustrare quello che ricordano, che hanno riposto nel loro cuore e nella loro mente.
Buon lavoro! Questa tragedia non durerà ancora a lungo, poi l'anima di un intero popolo sarà da medicare tornando al lavoro, dove l'un con l'altro, nel nome del Signore, si fasceranno le ferite.
Preghiamo per tutti e per ognuno di voi.

Anonimo ha detto...

Anche l'Accademia della Crusca, contro l'assurdità del voler cancellare i sessi dalla lingua italiana, per renderla più inclusiva.
Dalle linee guida della comunicazione europea, all'introduzione dello "schwa" nella grammatica italiana, vi è un susseguirsi di tentativi, per plasmare il linguaggio e le menti, soprattutto dei più giovani, in una logica liberal-progressista, che sa tanto di totalitarismo!