giovedì 16 dicembre 2021

Il Cardinal Müller: le élite vogliono uno stato di sorveglianza globale

Hanno fatto scalpore recenti dichiarazioni del cardinale Müller, ex prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, che in un’intervista ha denunciato l'instaurazione di un “controllo totale”, cavalcando il Covid, da parte delle élite mondialiste (Soros, Gates, Schwab). Anche lui complottista? Dipende da chi osserva e diffonde la notizia. Riprendo di seguito quanto pubblicato da Scenari economici, che non nomina mons. Viganò, ma cita il card. Burke e quota sue affermazioni [vedi intero discorso qui]. Un precedente in tema di Muller, con specifico riferimento ai vescovi, qui.

Il cardinale Müller è uno dei più alti giudici del tribunale vaticano [qui]. Ora l’ex vescovo di Ratisbona ha nuovamente attirato l’attenzione con miti della cospirazione e dichiarazioni contro le misure della corona, non per la prima volta.

Il cardinale tedesco e alto giudice vaticano  Gerhard Ludwig Müller ha diffuso un suo discorso sulla sincronizzazione di un gruppo di potenti destinato a creare uno stato di sorveglianza. L’ex vescovo di Ratisbona ha dichiarato in un’intervista che c’era un’élite finanziariamente forte dietro le misure degli stati contro la pandemia del coronavirus.

Secondo Müller, “le persone che siedono sul trono della loro ricchezza” vedono “ora una possibilità per portare a termine i loro programmi“. C’è un certo caos, “nato anche dalla volontà di cogliere l’occasione per mettere in riga le persone, sottoporle al controllo totale, per instaurare uno stato di sorveglianza“, ha detto il 73enne. Il prelato ha chiamato direttamente in causa Bill Gates, George Soros e il responsabile del Davos Economic Forum Klaus Schwab. “Non ha niente a che vedere con la democrazia”, le élites finanziarie vorrebbero creare un “uomo nuovo” che sia a loro “immagine e somiglianza”.

Il cattolico-conservatore “Istituto San Bonifatius” dall’Austria ha twittato la scorsa settimana un video di 2:19 minuti della conversazione con l’ex capo della Congregazione per la Dottrina della Fede, esautorato da Papa Francesco

Il cardinale Raymond Burke, uno dei cattolici più conosciuti degli ambienti cattolici statunitensi, ha tenuto un’omelia in cui ha ferocemente feroce “forze laiche” che vogliono “renderci schiavi del loro programma ateo e omicida“ [qui].
“Poi c’è il misterioso virus Wuhan sulla cui natura e prevenzione i mass media ci forniscono quotidianamente informazioni contrastanti“, ha affermato Burke.
“Ciò che è chiaro, tuttavia, è che è stato utilizzato da alcune forze, nemiche delle famiglie e della libertà delle nazioni, per portare avanti il loro programma malvagio. Queste forze ci dicono che ora siamo i soggetti del cosiddetto “Grande Reset”, la “nuova normalità”, che ci è dettata dalla loro manipolazione dei cittadini e delle nazioni attraverso l’ignoranza e la paura“.

Ovviamente la stampa tedesca, soprattutto di sinistra, come lo Spiegel, lo ha attaccato dandogli del Cospirazionista. Termine che sta diventando molto diffuso... - Fonte

* * *
Aggiungo da radioradio: "Il Vaticano fin ora non ha rilasciato alcun commento a queste dichiarazioni, nemmeno la CEI tedesca, invece il Cardinale contattato da alcune agenzie di stampa ha invece confermato le sue accuse e ha aggiunto di respingere la logica di classificare automaticamente dalla parte sbagliata o come teoria della cospirazione tutti coloro che criticano l’élite finanziaria e la gestione della pandemia. Inoltre ha colto l’occasione per attaccare l’influenza illegittima delle élite super ricche in vari paesi.
Gerhard Müller è un personaggio estremamente autorevole, è stato tra 2012 e il 2017, il prefetto della congregazione per la dottrina della fede, un organo essenziale della curia romana, la cui missione è far conoscere e custodire la fede. Tutto questo prima di essere destituito dalle sue funzioni da Papa Francesco, pontefice che con quelle élite finanziarie ci va a braccetto come dimostra il fatto che ha stretto con loro recentemente l’accordo per il capitalismo inclusivo [qui - qui]"

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Molto bene. Benissimo. E' essenziale che voci autorevoli prendano le distanze dai criminali pazzi lucidi.

Grazie Cardinale Muller, a nome di tutti coloro che hanno a cuore la verità.

Pio ha detto...

La Chiesa Cattolica è stata folgorata sulla via di Davos dopo 2000 anni di storia.
La sudditanza al Potere temporale della neochiesa Modernista era già implicita nel nefasto Concilio Vat.2, che pose le fondamenta della nuova religione e della nuova Liturgia.
Via la cara Messa sacrificale, sostituita dalla "mensa", una festosa riunione conviviale con ostia elargita a tutti, sodomiti compresi. Già il termine "sacrificio" a un cattolico "adulto" appare fuori tema (del resto, uno pensa a Davos e non immagina certo sacrifici e rinunce). Ecco il naturale approdo dello "spirito" del concilio. Ci voleva uno come Bergoglio, venuto dall'altro mondo, per traghettarci in salvo a riva.
Per 19 secoli la Chiesa Cattolica è stata così rigida!
Addirittura ha osato affermare che un cattolico non può essere massone...ma dai!
Bastava aprirsi al "diverso", a tutti i fratelli maggiori e minori, rigettare la Tradizione, "addomesticare" il Vangelo.
Et voilà.
E noi, poveri tradizionalisti, ancora fermi al Latino, al Rosario, alla comunione in bocca, all'acqua santa, agli inginocchiatoi, all'adorazione. Tutte cose di altri tempi!
Per il cattolico adulto ora c'è il gel, c'è il Vaccino e, per tutto il resto, c'è Davos.

Anonimo ha detto...

Onore al Cardinal Müller, il quale dice la verità!
Elevo suo Angelo Custode le mie preghiere affinché lo illumini, custodisca, regga e governi.

Anonimo ha detto...


I "complottisti" sono quelli che credono esser stata l'epidemia fabbricata a tavolino, proprio per poter attuare un Reset a livello
mondiale, con l'appoggio della finanza mondiale.
Non distinguono tra un'epidemia vera, nata in Cina in circosanze ancora da chiarire, e il tentativo di servirsene da parte dei c.d. "poteri forti" per imporre la loro visione del mondo, visione che ricomprende gli interessi delle grandi aziende farmaceutiche.
Alla categoria dei "complottisti" non appartiene di certo il card.
Mueller, che si concentra sull'involuzione autoritaria-totalitaria dei nostri regimi politici, con la scusa della pandemia (che però esiste).


Anonimo ha detto...

il cardinale Muller è persona molto equilibrata: ci si può dunque fidare delle sue dichiarazioni.
Giacomo Della Pietà

Anonimo ha detto...

C'è l'uso di fare la novena di Natale dal 16 al 24 dicembre; eccone due, una di preghiere in latino, con la traduzione in italiano ed una di meditazioni. Il Canonico Agostino Berteu, morto nel 1913 in odor di santità, ha scritto: Brevi meditazioni per tutti i giorni dell'anno. (Link per il libro intero.)
Santa Teresa d'Avila scriveva che meditazione e peccato mortale non possono andare insieme ; o si lascia l'una o si lascia l'altro. Santa Teresa d'Avila scriveva ancora che chi non fa meditazione, non ha bisogno che il demonio lo tenti e trascini nell'inferno, ci va da sé.
"Promettete, scriveva ancora Santa Teresa d'Avila, di fare
un quarto d’ora di meditazione ogni giorno,
ed io nel nome di Gesù Cristo vi prometto il Paradiso."
Oggi non hai tempo ? Comincia col fare almeno un quarto d'ora di meditazione;
diceva un predicatore.
http://www.parrsanbiagio.eu/novena/traduzione-fronte.pdf

https://www.preghiereperlafamiglia.it/meditazioni/1216.htm

Una santa dittatura. ha detto...

Padre Benedetto Pagnotto
47 minuti fa
Vimodrone (Milano), violenza dello Stato contro 49 lavoratori licenziati che protestano pacificamente davanti all'azienda. Licenziati e bastonati, la "cura" Mario Draghi.
https://gloria.tv/post/kkVxbvArwt7Q3KSGSYF6FFEJX

Se non c'e' la Sapienza.. ha detto...

.. ogni spazio è governato dalla Sapienza di Dio, dominato in modo che la
creazione non entri nel caos,come prova a fare invece l’antico avversario, portare cioè la creazione nel caos soprattutto tentando l’uomo, cercando di sedurlo perché operi in modo caotico,specialmente con le guerre, le ingiustizie, le distruzioni e così via.

mic ha detto...

Il card. Müller in precedenza aveva dichiarato:
"Vescovi e sacerdoti non devono “offrirsi come cortigiani ai governanti di questo mondo e diventare i loro propagandisti”, ha sottolineato Müller. Il loro compito è servire “la riconciliazione tra Dio e l’uomo e la riconciliazione dell’uomo con gli altri uomini. La loro missione e autorità vengono da Gesù Cristo. In tempi di crisi i luoghi di culto, e il cuore delle persone, devono essere aperti perché le persone possano trovare rifugio in Dio, dal quale viene ogni aiuto. Nessuna medicina o innovazione tecnica potrà salvarci dalla morte. Il pane che Gesù dona è la guarigione della morte eterna e il cibo per la vita eterna”