venerdì 23 settembre 2016

Venerdì 23 settembre. La Preghiera di Riparazione

Ricordiamo che oggi, venerdì, è il giorno dedicato alla nostra Preghiera di Riparazione secondo le modalità, complete delle Litanie del Sacro Cuore, che [trovate qui].

Altre notizie e avvisi su Riscossa Cristiana [qui].

Questa settimana siamo impegnati a pregare in riparazione delle offese al Sacro Cuore di Gesù, consumate nel raduno “interreligioso” tenuto dal 18 al 20 settembre ad Assisi, dove, ancora una volta, si è negata di fatto l’unicità della Fede cattolica per la salvezza e si è pregato per una “pace” unicamente umana, dimenticando che la vera pace può venire solo da Cristo, come Egli stesso ci ha detto. Inoltre non scordiamoci che tutti questi raduni con rappresentanti di false religioni distolgono i cattolici dal loro obbligo di apostolato, che viene abbandonato in nome del perverso mito del “dialogo”.
Preghiamo perché il Signore doni alla Sua Chiesa santi Pastori che possano riportare sulla giusta strada i molti fedeli che rischiano la dannazione seguendo le parole dei troppi cattivi maestri che infestano la Chiesa. 

Per la nostra formazione, proseguiamo nella lettura degli Scritti di Charles de Foucauld. Il testo potrà essere scaricato in formato pdf; in tal modo potrete costituire e conservare la vostra biblioteca di letture di formazione.

8 commenti:

Japhet ha detto...

Kyrie eleison
Christe eleison
Kyrie eleison!

Anonimo ha detto...

http://traditiocatholica.blogspot.it/2016/09/sacrilegio-eucaristico-foggia.html
E' piucchenecessario !

Viva Cristo Re e Nostra Signora di Guadalupe .

Anonimo ha detto...

Conquistati dalla fede :
https://www.youtube.com/watch?v=keTzyfblzZg

Anonimo ha detto...

“ Avverto la compagnia in generale di una mancanza che parecchi commettono qui alla presenza di Nostro Signore nel Santissimo Sacramento dell’altare. Ho osservato che molti facendo la genuflessione davanti al Santissimo Sacramento , non la fanno fino a terra , o la fanno senza devozione. L’ avevo notato altre volte , e mi ero proposto di avvertirne la Compagnia …e affinché quelli che non fanno con devozione la genuflessione, come conviene alla gloria e alla maestà di Dio vivente, se ne correggano , mi sono creduto in dovere di non differire più oltre e di avvertire come faccio la Compagnia, perché vi faccia più attenzione. I motivi che ci inducono a fare questa prostrazione con la dovuta devozione esteriore ed interiore, ed è così che devono fare i veri cristiani sono : l’esempio del Figlio di Dio , e quello di altre comunità religiose. Il Figlio di Dio si prostrò (…) Io pure, in questo, non ho mai dato l’esempio che dovevo. Purtroppo la mia età e il mio mal di gambe me lo impedicono. Se, tuttavia , vedrò che la Compagnia non si corregge, mi sforzerò di far il meglio che mi sarà possibile, anche se per rialzarmi dovrò appoggiarmi con le mani contro terra, pur di dare l’esempio”.

San Vincenzo De Paoli Ripetizione dell’orazione 28 Luglio 1655, Conferenze ai Missionari (aa.74)
https://gloria.tv/article/3GNEoctw7FhVCAfo7ZeUjrXsD

Anonimo ha detto...

Credo di aver capito a quale fonte incantata zampillante si dissetano Avvenire , Famiglia Cristiana , ed altri....
http://www.totustuus.it/

Con viva preoccupazione : ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-stereotipi-omofobia-e-attacchi-al-family-dayil-corso-gender-lo-offrono-diocesi-e-azione-cattolica-17528.htm

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-corso-gender-il-vescovo-si-sfila-tra-silenzi-e-imbarazzi-17532.htm

Anonimo ha detto...

Dopo soli trentatré giorni di pontificato il 28 settembre 1978 ci lasciava Giovanni Paolo I, Albino Luciani, il "Papa del sorriso"....

Requiem aeternam dona ei, Domine,
et lux perpetua luceat ei.
Requiescat in pace. Amen.

Che cosa ti renderò in cambio, o Signore, per le grazie che mi hai concesso ?

Anonimo ha detto...

http://www.campariedemaistre.com/2016/09/il-coraggio-dei-sindaci-obiettori.html

http://www.lastampa.it/2016/09/28/italia/cronache/la-storia-di-isabel-e-federica-ex-suore-domani-spose-cbvZQJq1P5sOaK2lmyZbsK/pagina.html

Persone di fede intensissima.
ANTONIO GAIMO, NICCOLÒ ZANCAN
PINEROLO