lunedì 14 dicembre 2020

Card. Burke: Le forze del male usano il Covid per imporre il Great Reset al mondo

Punti salienti dell'Omelia del cardinale Raymond Leo Burke, tenuta sabato scorso presso il Santuario Nostra Signora di Guadalupe [qui]. Incentrata sulla situazione generata dal Covid 19, negli Stati Uniti e nel mondo, illustrando l’uso perverso della crisi che i Poteri stanno mettendo in atto usando la paura; e l’inefficacia della Chiesa nel rispondere a questa sfida.

In un momento in cui “abbiamo bisogno di essere vicini l’uno all’altro nell’amore cristiano, le forze mondane ci isolerebbero e ci farebbero credere di essere soli e dipendenti da forze laiche, il che ci renderebbe schiavi del loro programma senza Dio e assassino”, ha detto il cardinale Raymond Burke durante l’omelia del sabato. 

Burke, il fondatore del Santuario di Nostra Signora di Guadalupe, ha tenuto una potente omelia a La Crosse, Wisconsin, luogo di pellegrinaggio sabato sera. “Veniamo a Nostra Signora di Guadalupe nel suo giorno di festa con il cuore turbato e pesante. La nostra nazione sta attraversando una crisi che minaccia il suo stesso futuro di libero e democratico. La diffusione in tutto il mondo del materialismo marxista, che ha già portato distruzione e morte alla vita di tanti, e che ha minacciato le fondamenta della nostra nazione per decenni, sembra ora impadronirsi del potere di governo sulla nostra nazione”, ha iniziato il suo sermone Burke. 

“Per ottenere guadagni economici, noi come nazione ci siamo permessi di diventare dipendenti dal Partito comunista cinese, un’ideologia totalmente opposta alle fondamenta cristiane su cui le famiglie e la nostra nazione rimangono al sicuro e prosperano”, ha continuato. 

Burke ha parlato specificamente degli Stati Uniti, ma “evidentemente molte altre nazioni stanno attraversando una crisi simile, molto allarmante”, ha detto. 

“Poi c’è il misterioso virus di Wuhan, sulla cui natura e prevenzione i mass media ci danno quotidianamente informazioni contrastanti. Ciò che è chiaro, tuttavia, è che è stato usato da certe forze, nemiche delle famiglie e della libertà delle nazioni, per portare avanti la loro malvagia agenda. Queste forze ci dicono che ora siamo i soggetti del cosiddetto ‘Grande Reset’, il ‘nuovo normale’, che ci viene dettato dalla loro manipolazione dei cittadini e delle nazioni attraverso l’ignoranza e la paura”, ha detto il cardinale. 

Date queste “gravi” condizioni, agli americani viene ora chiesto di trovare “il modo di capire e dirigere” la loro vita in una “malattia e la sua prevenzione”, piuttosto che “in Dio e nel suo piano per la nostra salvezza”. 

“La risposta di molti vescovi e sacerdoti, e di molti fedeli, ha manifestato una dolorosa mancanza di una sana catechesi. Tanti nella Chiesa sembrano non capire come Cristo continui la sua opera di salvezza in tempi di peste e di altri disastri”, ha detto Burke. 

“Per di più, la nostra santa madre Chiesa, la nostra santa madre Chiesa, la sposa immacolata di Cristo, in cui Cristo è sempre all’opera per la nostra eterna redenzione, è afflitta da notizie di corruzione morale, specialmente in materia di sesto e settimo comandamento, che sembrano aumentare di giorno in giorno. Nella nostra nazione, i rapporti su Theodore McCarrick hanno giustamente tentato molti cattolici devoti di mettere in dubbio i pastori, che in accordo con il piano di Cristo per la Chiesa devono essere le loro guide sicure, insegnando le verità della fede, guidandoli nel giusto culto di Dio e nella preghiera a Lui, e guidandoli attraverso la perenne disciplina della Chiesa”, ha continuato. 

Invece, i fedeli troppo spesso “non ricevono nulla in risposta, o una risposta che non è fondata sulle verità immutabili della fede e della morale”. 

“Ricevono risposte che sembrano provenire non da pastori, ma da dirigenti laici”. La confusione riguardo a ciò che la Chiesa ci insegna e ci chiede veramente in accordo con il suo insegnamento genera divisioni sempre maggiori all’interno del corpo di Cristo. Tutto ciò paralizza la Chiesa nella sua missione di testimonianza della verità divina e dell’amore divino in un momento in cui il mondo non ha mai avuto più bisogno di ora che la Chiesa fosse un faro”, ha dichiarato Burke. 

“Nell’incontrare il mondo, la Chiesa vuole falsamente sistemarsi nel mondo invece di chiamare il mondo alla conversione in obbedienza alla legge divina scritta in ogni cuore umano e rivelata nella sua pienezza nell’incarnazione redentrice di Dio Figlio”, ha aggiunto. 

Il cardinale ha detto che questi problemi “rappresentano una sfida formidabile” per la vita cristiana e hanno prodotto “la sofferenza più dolorosa”. 

“Sì, i nostri cuori sono comprensibilmente pesanti, ma Cristo, per intercessione della sua Vergine Madre, solleva i nostri cuori al suo, rinnovando la nostra fiducia in Lui, che ci ha promesso la salvezza eterna nella Chiesa. Egli non sarà mai infedele alle sue promesse. Non ci abbandonerà mai”, conclude Burke. “Non lasciamoci ingannare dalle forze del mondo e dai falsi profeti. Non abbandoniamo Cristo e non cerchiamo la nostra salvezza in luoghi dove non si può mai trovare”.

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Per fare i graziosi col mondo si è finito col diventare come il mondo. Possibile che le chiesa non sapesse che chi va con lo zoppo impara a zoppicare? Questa vera teologia d'avanguardia è passata inosservata.

Anonimo ha detto...

In Veneto per Natale non più confessioni ma assoluzioni collettive...

Anonimo ha detto...

Tells it like it is!

gsimy ha detto...

In sé non sono una cosa sbagliata
Sbagliato è il fatto che al 90% i sacerdoti non diranno che comunque bisogna essere pentiti dei propri peccati, bisogna avere il proponimento di non peccare e cercare di riparare al male fatto.
E che resta comunque l'obbligo morale di fare l'accusa dei peccati in una Confessione successiva.
E quindi la gente le vedrà come un colpo di spugna per pulirsi la coscienza e poter fare la Comunione natalizia, così da poter mostrare senza rimorsi alla gente di essere giusti e a posto
La Riconciliazione con Dio ovviamente non gli passerâ neanche per la mente

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/voci-di-sotto-i-massi/

Voci di sotto i massi
Maurizio Blondet 14 Dicembre 2020
Patrizia Rametta
@PatriziaRametta
QUALCUNO CI SPIEGHI IL SENSO DEL TERRORE, DELLA PANDEMIA,DELLE CHIUSURE,DEI NATALI IN SOLITUDINE, DELLE MESSE DI NATALE SPOSTATE,DEL DEFINIRE IMMONDO LO SPETTACOLO DI CITTADINI CHE IERI SONO USCITI PER GLI ACQUISTI. DOV'E' LA PANDEMIA? I DECESSI SONO IN LINEA CON ANNI PRECEDENTI...

Anonimo ha detto...

Decreto dopo decreto
il piccolo passo di ogni giorno
la linea spostata un po' in là
due passi da gambero e tre da canguro
come i giochi dei bambini
"un due tre... stella (o stai là)"
ti dò e poi ti nego, suggerisco e riprendo
la notizia filtrata, la velina, l'indiscrezione
la minaccia, la promessa, l'insinuazione.
Il veleno che sciogli ogni giorno, poco poco,
come nei gialli di Agatha Christie
che debilita, poi spossa, infine uccide, ma piano
con delicatezza, quasi amore.
Così come la goccia che scava la pietra.

Anonimo ha detto...

Ora appoggiare Trump è ancora più avvincente e paradossalmente sensato. Lo scontro da elettorale (si assisteva dall'esterno come a una partita) si fa storico, culturale, di civiltà.
(Andrea Sandri)

SEMPER AUDAX ha detto...

Le forze del male usano il Covid per imporre il Great Reset al mondo.

"Le forze del male" comprendono però anche Bergoglio, anzi Bergoglio è in prima linea!

Anonimo ha detto...

"Islamofobia", l'arma letale creata dagli islamisti per atterrire l'Occidente. Intervista a Philippe d'Iribarne, direttore di ricerca del Cnrs francese. “La libertà di espressione è sotto attacco. I casi Samuel Paty e Mila sono rivelativi del successo di questa operazione ideologica. La storia abbonda di episodi in cui il desiderio di far trionfare una causa ha portato alla fabbricazione di prove. Si ricordano i processi di Mosca come la vicenda Dreyfus. Il discorso sull’islamofobia segue questa logica". E poi la grande deculturazione, la sinistra militante schierata con l'Islam, il profilo basso ma pericoloso dei Fratelli Musulmani, la paura di essere denunciati, l'autocensura, la scristianizzazione...

mic ha detto...

"Scaricano la colpa sulla gente, che fa ciò che è permesso. E’ incredibile accusare le persone di fare ciò che è permesso"

Ma la gente non fa "ciò che è permesso" (tra un po' "permetteranno" perfino di respirare) fa ciò che è normale...

Anonimo ha detto...

Perfino Mentana:
"Sabato e ieri non c'era alcuna misura restrittiva, e a meno di due settimane da Natale le persone hanno fatto quel che si fa da sempre nel penultimo week end prima delle feste. Era la cosa meno imprevedibile del mondo, e non è stata proibita o disincentivata in alcun modo. E allora chi parla - tra i decisori politici - di insopportabili assembramenti, può individuarne agevolmente i responsabili, guardando lo specchio". Una durissima stoccata al presidente del Consiglio e al ministro per gli Affari regionali, responsabili - per il direttore del TgLa7 - di una politica contro il coronavirus contraddittoria.

Il PD concerà gli italiani per le feste ha detto...

Il governo accelera per approvare la manovra entro l'anno, di fatto azzerando il dibattito in Parlamento. Il responsabile economico di Nicola Zingaretti suggerisce: patrimoniale sugli immobili e stangata sulle successioni.

Anonimo ha detto...

Un discorso estremamente importante di S. Em. Rev. Card R. L. Burke.
E' sottotitolato in italiano.

https://www.detoxed.info/cardinale-burke-forze-ostili-vogliono-isolarci-schiavizzarci-con-malvagia-agenda-grande-reset/