giovedì 10 dicembre 2020

L’Immacolata, Bergoglio, la Visita Semi-Clandestina Sine Populo.

Pubblico volentieri la riflessione ricevuta da un nostro amico portoghese. Precedenti qui - qui. Ricordiamo che Bergoglio il 12 dicembre 2019 definiva Tonteras, cioè cose stupide, i dogmi mariani e la pietà mariana del popolo di Dio. Qui qui - qui - qui - qui - qui alcuni precedenti che definire non edificanti è un eufemismo....

I fatti e i detti di Bergoglio sulla Madonna

Tre anni dopo aver solennemente proclamato, con la bolla Ineffabilis Deus, il dogma dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, il Beato Pio IX, regnante tra il 1846 e il 1878, ha inaugurato, nel cuore di Piazza Mignanelli, vicino a Piazza di Spagna, il monumento dell’Immacolata Concezione. Dopo circa cento anni da questo gesto significativo, il Venerabile Pio XII, il Papa romano del dogma dell’Assunzione, il cui pontificato si protrasse tra il 1939 e il 1958, iniziò l’annuale atto di omaggio alla Madonna che, ogni 8 dicembre, porta il Successore di Pietro ai piedi di Maria per onorare e affidare alla sua materna cura la città di Roma e il mondo. Da allora, tutti i Pontefici hanno seguito l’esempio di Papa Pacelli. O quasi tutti, meglio. 

Il 30 novembre, il mondo cattolico è stato sorpreso da una nota sconcertante della Sala Stampa della Santa Sede, che ha affermato che, l’8 dicembre, con una decisione inedita, «Papa Francesco compirà un atto di devozione privato, affidando alla Madonna la città di Roma, i suoi abitanti e i tanti malati in ogni parte del mondo», giustificando questa opzione con la «perdurante situazione di emergenza sanitaria e al fine di evitare ogni rischio di contagio provocato da assembramenti». 

Una decisione che, a seguito di una serie di gesti e di detti di Bergoglio, ha suscitato vaste reazioni, soprattutto di indignazione e tristezza, che hanno messo in discussione questa opzione pontificia. Mons. Carlo Maria Viganò, già Nunzio Apostolico a Washington, in un messaggio rivolto ai Cattolici, ha scritto che «addolora quindi, di un dolore sordo e lacerante, vedere l’indifferenza di tante anime consacrate e di tanti, troppi Vescovi nei confronti della Beatissima Vergine Maria (…) e annullare il tradizionale omaggio all’Immacolata», lamentando che «così se ne va un altro pezzo di Roma, un’altra libbra di carne che il cinico mercante pretende di strappare alla vita dei Romani, quale prova di fedeltà alla dittatura sanitaria». Avanza di buon passo, e in fedeltà allo “spirito del Concilio”, il tentativo bergogliano di distruggere tutto ciò che ha l’odore di tradizione e devozione! 

Ieri, giorno in cui la Santa Chiesa, associandosi ai cori degli Angeli e alla moltitudine dei Santi, ha celebrato la festa dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine, la Tota pulchra, e pochi giorni dopo la pubblicazione, in più lingue, del messaggio paterno dell’Arcivescovo Viganò, Papa Bergoglio, in una versione low profile, è finito per presentarsi, di prima mattina, in Piazza di Spagna, per deporre un mazzo di fiori ai piedi del monumento alla Madonna. Tutto in sordina; quasi come chi, temendo qualcosa o qualcuno, non vuole essere visto compiere una determinata azione. In fondo, che cosa teme Bergoglio? Bergoglio teme piuttosto Viganò e i suoi interventi puntuali e giustificati? I modi irrispettosi con cui il Papa argentino si rivolge alla Madre di Dio, che lo scorso anno ha chiamato «meticcia», non sono più nuovi, facendoci pensare nel tentativo di associare la Madonna alle ondate di migranti che, a poco a poco, invadono l’Europa con la chiara intenzione di condannarla e, con essa, soggiogare e distruggere quel che resta della Civiltà Cristiana. Soffiano venti rivoluzionari, proprio come ai tempi del valoroso Pio IX! 

Se Bergoglio teme gli assembramenti, come fattore di rischio per i contagi di COVID-19, perché, il 20 ottobre, non ha rifiutato di partecipare all’incontro internazionale della Comunità di Sant’Egidio che, «nello spirito di Assisi», come ha detto il portavoce della Comunità, ha riunito rappresentanti politici, come il Presidente della Repubblica Italiana, il massone Sergio Mattarella, e religiosi, tra cattolici, ortodossi, ebrei, islamisti e buddisti? Da questa decisione, dovremmo capire che Francesco si fida degli eretici più che della Beata Vergine, la sterminatrice di tutte le eresie? In caso contrario, tutto ci porta a credere che lo sia! O è Bergoglio quello che, nel suo Trattato della Vera Devozione alla Santa Vergine, San Luigi Maria Grignion de Montfort descrive come «devoti incostanti», che l’Immacolata «mette sotto i suoi piedi, insieme alla mezzaluna, perché sono volubili e indegni di essere annoverati tra i servi di questa Vergine fedele, il cui segno distintivo è la fedeltà e la costanza»? Dopotutto, non è raro che i gesti contino più delle parole. E in un Romano Pontefice, quale modello da imitare se fedele al depositum fidei, i gesti contano tanto! 

Come i cattolici, soprattutto coloro che sono fedeli alla Tradizione e coloro che sono consapevoli del turbolento corso della Nave di Pietro, stanno diventando sempre più consapevoli delle intenzioni e, soprattutto, delle omissioni di colui che dovrebbe rendere tutto l’omaggio possibile alla Madonna, assumono sempre più senso le parole incoraggianti che, nel 1917, la Madonna affidò ai Pastorelli di Fatima e, attraverso loro, al mondo: «Alla fine, il mio Cuore Immacolato trionferà». E così accadrà, che Bergoglio lo voglia o no! D.C.

25 commenti:

Marisa ha detto...

"Visite semiclandestine" di cui tutto il mondo viene immediatamente informato con tanto di corredo fotografico?
E reportage dell'intero itinerario, in caso di "passeggiata"?

Bah. A me tutto questo suona tanto come un gusto molto accentuato per le telenovelas, caso mai accresciuto da un forte bisogno di protagonismo.

Temo che la Madonna Immacolata in questo caso poco premesse al papa.

Viator ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/il-vaticano-entra-in-alleanza-globale-con-rothschild-fondazione-rockefeller-e-grandi-banche-per-creare-un-great-reset/

bernardino guerrini ha detto...

E che la Beata Vergine assista in ogni momento L'arcivescovo Mons. Viganò.... è lui che pronuncia sempre parole sante...

Anonimo ha detto...

Viator, in questo momento stavo leggendo quella notizia è volevo postarla anch'io !....e mi viene alla mente Daniele 9,27: Stringerà una forte alleanza con molti....etc

Anonimo ha detto...

Nessun politico in Europa lo considera un problema rilevante: sanno che la crescente deflazione salariale non lascia alternative.
Per ora: poi i consumi saranno riservati a circa 1 miliardo di "sopravvissuti programmati".
Per gli altri: reddito di cittadinanza e baraccopoli.

Per fare questo devono passare per il Global reset.
Stanno apparecchiando una tavola imbandita con il nostro futuro.
https://www.maurizioblondet.it/il-vaticano-entra-in-alleanza-globale-con-rothschild-fondazione-rockefeller-e-grandi-banche-per-creare-un-great-reset/

Valeria Fusetti ha detto...

Maria Santissima è la sterminatore di tutte le eresie per cui si potrebbe pensare che, da parte di Bergoglio, sia una bella prova di coraggio anche solo portarle un mazzo di fiori.

Stratosferica : ha detto...

Immacolata: la religione del Sacramento
Omelia di don Alberto Secci nella Festa dell'Immacolata Concezione della B. V. Maria in rito tradizionale.
https://www.youtube.com/watch?v=njyXKDzbYEQ&feature=emb_logo

Anonimo ha detto...


Peut-être est-il bon de rappeler que, pour les catholiques fidèles, le 10 décembre est — et sera toujours, n'en déplaise aux modernistes — la fête de la Translation miraculeuse, par le ministère des Anges, de la maison de la Sainte Vierge, de Nazareth à Lorette, entre 1291 et 1296.

Ayons à cœur de maintenir avec tendresse, avec piété, cette sainte tradition !

Anonimo ha detto...

L’ufficio liturgico della diocesi di Roma ha indicato ai parroci della Capitale che “per la celebrazione eucaristica del Natale del Signore, il formulario della Messa vespertina della vigilia si può usare a partire dalle ore 16.30. Il formulario della Messa della notte, invece, si può celebrare dalle ore 18”.
https://ilsegnodigiona.com/2020/12/10/natale-e-coronavirus-la-benedizione-dei-bambinelli-sara-on-line-e-si-potra-andare-alla-messa-della-vigilia-dalle-16-30-in-tempo-per-il-cenone-e-per-il-coprifuoco-e-nel-norditalia-assoluzioni-gener/

“Eh, tirèmm innànz”. ha detto...

Il Signore ha concesso all’Italia, “sinus Ecclesiae”, l’insigne privilegio di custodire la Casa della beata Vergine Maria, nella quale si compì l’Incarnazione del Verbo di Dio e dove il Redentore passò i trent’anni della sua vita privata. La Santa Casa, sottratta dagli Angeli al potere degli Infedeli, fu prima trasportata miracolosamente dapprima in Dalmazia tra il 9 e il 10 maggio 1291, poi, sotto Celestino V, collocata in un campo di Loreto (Ancona). Testimone dell’evento, il 10 dicembre 1294 fu san Nicola da Tolentino. Per custodirla, col concorso della Cristianità tutta con a capo i Sommi Pontefici, fu edificata la stupenda Basilica meta di frequenti e ben frequentati pellegrinaggi.
Il 10 dicembre si fa anche la commemorazione di san Melchiade (o Milziade) che fu papa dal 311 al 314, quando alla Chiesa, trionfante della persecuzione, venne riconosciuta la Libertà.
https://sardiniatridentina.blogspot.com/2018/12/traslazione-dellalma-casa-della-beata.html

Anonimo ha detto...

"Per i profani e per i fedeli meno informati il fatto che il papa [Francesco] abbia iscritto nel martirologio romano universale la festa della Beata Vergine di Loreto può sembrare una cosa bella. In realtà il cardinale Sarah, con un inganno, ha abrogato la secolare festa della traslazione miracolosa cambiando la natura stessa della ricorrenza. Non più il ricordo di un miracolo, ma una generica devozione mariana" (prof. Giorgio Nicolini, massimo studioso della Santa Casa e del miracolo della traslazione)

Mariano ha detto...

*SUPPLICA ALLA MADONNA DI LORETO*
(Si recita a mezzogiorno del *10 Dicembre*, il 25 marzo, il 15 agosto, l’8 settembre)

O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera.

L' umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza.

Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l' ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l' umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino.

Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l' eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l' Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell' Arcangelo Gabriele::::::

Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora:

Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani.

Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo:

Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare!

Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra.

Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

Anonimo ha detto...

Sono accaniti contro un povero ultra-novantenne, manco un vecchio nazista si trattava così.

Ora si riapre il caso in Vaticano: "Ratzinger non vesta di bianco"
È niente insegnamenti...

https://m.ilgiornale.it/news/cronache/si-riapre-caso-ratzinger-quali-regole-dovrebbe-seguire-1908786.html

Anonimo ha detto...

Fate , fate , un giorno verra' il Grande Resettatore !

Marisa ha detto...

A "Eh, tirèmm innànz"

Una domanda (chiedendo scusa per l'ignoranza):

La Santa Casa di Loreto è considerata la casa NATALE della Vergine Maria o quella dove Ella abitò dopo le nozze con Giuseppe? (divenendo così nel secondo caso, la casa, quella dove Nostro Signore trascorse i 30 anni della sua vita privata?
Grazie.

@per Marisa (e per tutti). ha detto...

Se non sbaglio la casa dove Ella abitò dopo le nozze con Giuseppe.

Anonimo ha detto...

Sterminatrice

Anonimo ha detto...

È un miracolo che Ratzinger sia vivo, nonostante l'età e gli acciacchi. Forse è progetto divino che sia testimone di qualcosa di grande.

Anonimo ha detto...

Città del Vaticano
( di Lorenzo Capellini Mion )

"Credo che questo sia degno di nota.
Martedì, nel giorno dell’Immacolata, alcuni dei più grandi leader economici del mondo che fanno parte del Inclusive Capital Partners anno annunciato una nuova partnership con il Vaticano.
Il Consiglio comprende 27 membri noti come “Guardiani del capitalismo inclusivo”.
I 27 rappresentano banche, multinazionali, lobbies del Clima, media, finanza islamica e addirittura Stati, che vantano oltre 2,1 trilioni di dollari di capitalizzazione e 200 milioni di lavoratori.

Parlando ai Guardiani, i veri padroni del nuovo ordine, Bergoglio ha affermato: "È urgente e necessario un sistema economico che sia giusto, affidabile e in grado di affrontare le sfide più profonde che l'umanità e il nostro pianeta devono affrontare. Avete raccolto la sfida cercando modi per far diventare il capitalismo uno strumento più inclusivo per il benessere umano integrale”. (sic)

Al Papa ha risposto Lynn Forester de Rothschild, Fondatrice del Consiglio e Managing Partner di Inclusive Capital Partners e grande sostenitrice di Hillary, che ha affermato: “Il capitalismo ha creato un'enorme prosperità globale, ma ha anche lasciato troppe persone indietro, portato al degrado il nostro pianeta e non è ampiamente considerato attendibile dalla società.
Questo Concilio seguirà l'avvertimento di Papa Francesco di ascoltare il grido della terra e il grido dei poveri e rispondere alle richieste della società per un modello di crescita più equo e sostenibile".

Qui di seguito troverete i Guardiani e i loro ruoli. E capirete da soli il e la fine.

Ajay Banga, President and Chief Executive Officer, Mastercard
Oliver Bäte, Chairman of the Board of Management, Allianz SE
Marc Benioff, Chair, Chief Executive Officer, and Founder, Salesforce
Edward Breen, Executive Chairman, Dupont
Sharan Burrow, General Secretary, International Trade Union Confederation
Mark Carney, COP26 Financial Advisor to the Prime Minister, and United Nations Special Envoy for Climate Action and Finance
Carmine Di Sibio, Global Chairman and Chief Executive Officer, EY
Brunello Cucinelli, Executive Chairman and Creative Director, Brunello Cucinelli S.p.A.
Roger Ferguson, President and Chief Executive Officer, TIAA
Lady Lynn Forester de Rothschild, Founder and Managing Partner, Inclusive Capital Partners
Kenneth Frazier, Chairman of the Board and Chief Executive Officer, Merck & Co., Inc.
Fabrizio Freda, President and Chief Executive Officer, The Estée Lauder Companies
Marcie Frost, Chief Executive Officer, CalPERS
Alex Gorsky, Chairman of the Board and Chief Executive Officer, Johnson & Johnson
Angel Gurria, Secretary General, Organisation for Economic Co-operation and Development
(OECD)
Alfred Kelly, Chairman and Chief Executive Officer, Visa Inc.
William Lauder, Executive Chairman, The Estée Lauder Companies
Bernard Looney, Chief Executive Officer, BP
Fiona Ma, Treasurer, State of California
Hiro Mizuno, Member of the Board, Principles for Responsible Investment
Brian Moynihan, Chairman of the Board and Chief Executive Officer, Bank of America
Deanna Mulligan, President and Chief Executive Officer, Guardian Life Insurance Company of
America
Ronald P. O'Hanley, President and Chief Executive Officer, State Street Corporation
Rajiv Shah, President, The Rockefeller Foundation
Tidjane Thiam, Board Member, Kering Group
Darren Walker, President, Ford Foundation
Mark Weinberger, Former Chair and CEO of EY, and Board member of J&J, MetLife and Saudi Aramco.

Così il Papa che ha sempre condannato il capitalismo ne sposa il lato più oscuro.
E io sarei un complottista. Io ci vedo un piano. NWO".
(Lorenzo Capellini Mion)

Anonimo ha detto...

10 dicembre, Traslazione della Santa Casa della B. V. Maria.
“A Loréto, nel Picèno, la Traslazione della sacra Casa della Madre di Dio Maria, nella quale casa il Verbo si fece carne. La stessa beatis sima Vergine poi, detta Lauretàna, dal Papa Benedétto decimoquinto fu costituita Patrona principale presso Dio di tutti gli aereonauti”.
O Maria, Vergine Immacolata per la tua Santa Casa che gli Angeli trasportarono sull’ameno colle di Loreto, rivolgi il tuo sguardo benigno su di noi. Per le Sacre Mura ove nascesti e vivesti fanciulla nella preghiera e nell’amore più sublime; per le pareti fortunate che udirono il saluto dell’Angelo che ti chiamava: “Benedetta fra tutte le donne” e che ci ricordano l’Incarnazione del verbo nel Tuo purissimo seno; per la Santa Casa ove vivesti con Gesù e Giuseppe e che nel corso dei secoli fu meta ardentemente desiderata dei Santi che si stimarono fortunati imprimere ardenti baci sulle Tue Sacre Mura, concedici le grazie che umilmente ti chiediamo e dopo quest’esilio la fortuna di venire a ripeterti in Cielo il saluto dell’Angelo: Ave Maria.

La risposta a 10 dicembre 2020 17:41 ha detto...

Santuario Madonna dei Boschi
https://www.youtube.com/watch?v=jy6s5vd9UZo
Omelia della Santa Messa del 10 dicembre 2020, Festa della Beata Vergine Maria di Loreto, tenuta da P. Donato M. Donadello, FI

Ave Maria ! ha detto...

Sia lodato Gesù Cristo!
Carissimi fratelli e sorelle,
ci troviamo in un periodo difficile, caratterizzato dalla confusione e delle angosce causate dall’attuale emergenza sanitaria. Mentre il mondo si affanna alla ricerca di un vaccino confidando solo nell’uomo, noi non disprezziamo la scienza e il lavoro dei medici, ma ci affidiamo soprattutto alla potenza di Dio. Vogliamo pregare per tutti coloro che hanno bisogno e in riparazione per i sacrilegi eucaristici: in quante celebrazioni il Santissimo Sacramento, Dio incarnato, non è trattato col giusto rispetto per le normative anti-contagio! L’ostia consacrata, il Pane degli angeli che è il santissimo Corpo del Nostro Dio e Salvatore, è trattato come un veleno, senza adorazione e attenzione. Il Signore ci ottenga queste grazie che Gli chiediamo con la preghiera, la riparazione e il digiuno, per l’intercessione di Maria, Aiuto dei cristiani, e di tutti i Santi.
Di cuore benedico tutti coloro che aderiranno a questo momento di preghiera.
+ Athanasius Schneider
https://www.aldomariavalli.it/2020/12/10/perche-avete-paura-non-avete-ancora-fede-mc-4-40-una-giornata-di-preghiera/
Nella situazione di pandemia e dei problemi a essa collegati, la testata digitale Ecclesia Dei propone una giornata di preghiera e digiuno nella giornata di venerdì 11 dicembre 2020 .

Santa riparazione . ha detto...

Litanie “In tempore mortalitatis et Pestis”.
http://www.oratoriosantambrogiombc.it/2020/03/13/litanie-in-tempore-mortalitatis-et-pestis/

Litanie domenicane .
https://cooperatores-veritatis.org/2018/02/01/litanie-domenicane-o-dei-frati-predicatori-latino-italiano/

PREGHIERA IN TEMPO DI PESTILENZA:
STELLA CŒLI EXTIRPAVIT
https://www.sabinopaciolla.com/stella-coeli-extirpavit-canto-gregoriano-per-i-tempi-di-pestilenze/

Música para orar, encontrada en el Manto de la Virgen de Guadalupe ha detto...

Questa musica è stata scoperta nelle stelle del mantello al centro dei fiori del vestito della Vergine di Guadalupe. Tracciando linee verticali in ogni punto, e mettendo sopra una tastiera ad ogni linea arriva una nota musicale e secondo gli esperti tracciando una linea orizzontale dall’alto al basso e poi dal basso all’alto si tocca la nota che appartiene a ogni punto che sta sulla linea, (come nel cilindro di una cassa musicale), il risultato sono note e accordi completamente armoniosi. Da questo nasce una melodia che pensano sia quella che San Juan Diego ha sentito quando ha visto la Nostra Madre il 9 dicembre del 1531. Gli scienziati hanno registrato le vibrazioni dell’abito della Madonna di Guadalupe…. Questa è la musica del Fiat.
https://www.youtube.com/watch?v=7TxXtWJAlgY&feature=youtu.be
Sul sito de La Madre della Chiesa potete ascoltarlo senza interruzioni pubblicitarie

Anonimo ha detto...

E' salito al soglio con una elezione blindata, come Binden. Dio li fa poi li accompagna, un maccherone e una lasagna.