venerdì 4 giugno 2021

Nel prepararci alla prossima pandemia (!?), le priorità secondo Draghi (e l'Europa)

" Nel prepararci alla prossima pandemia, la nostra priorità ora è vincere quella attuale " (Mario Draghi).
Quindi Draghi ci avvisa indirettamente  che sta per arrivare un'altra pandemia. Come fa a saperlo? Da cosa lo deduce?  Nemmeno il mago Otelma si avventura in previsioni tanto azzardate sul futuro.
O il grande banchiere Draghi sa qualcosa che noi comuni mortali non sappiamo? Si tratta di un'affermazione gravissima. Se avessimo dei giornalisti seri, non servili e non appecorati, qualcuno gli avrebbe posto la domanda. E avrebbe preteso una risposta. Invece nulla, scandalosamente nulla. 
Nemmeno sotto il fascismo la stampa era tanto servile, e collusa,  coi potenti. Dai media non viene più alcuna  domanda scomoda, ma solo propaganda becera. (Martino Mora)
Lo sa perché prima di lui lo ha detto Ursula... ma anche lei come lo sa? 
Se lo sono detto al Global Health Summit di Roma, presieduto proprio da Mario Draghi e Ursula Von der Leyen, che ha riunito i leader del G20, scienziati, organizzazioni internazionali e società civile attorno a un tavolo - ancorché virtuale - per dare risposte concrete, a partire dalla redistribuzione solidale dei vaccini a disposizione del ricco Occidente a scapito dei Paesi poveri, condividendo brevetti, conoscenza e produzione.
"Vaccinare tutti, ovunque, adesso", è il mantra ripetuto dai padroni di casa - gli unici a incontrarsi dal vivo a Villa Pamphilj - e da molti ospiti con evidente senso di urgenza a ridurre quel gap e a "rimediare alle ingiustizie e iniquità dei momenti più difficili" della pandemia. [Notizia Ansa qui]

45 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho sempre avuto la certezza che mai e poi mai si sarebbe presentato il problema dei gay e varianti se a tutto il popolo italiota non fosse piaciuto essere preso per i fondelli. Evvvvai con la grande xncxlxta europoide!

Anonimo ha detto...


In effetti, il Covid 19 che ci sta affliggendo, è l'ultima e più grave di una serie di epdidemie di tipo "pandemico" verificatesi negli ultimi anni, dalla Sar all'Ebola etc.
Finora l'Occidente era riuscito a bloccarle.
Draghi si preoccupa di essere preparati in futuro, giusto. Ma non sembra rendersi conto degli errori che sono stati fatti nell'affrontare la presente epidemia, a cominciare dall'aver puntato tutto su vaccini per di più ancora sperimentali.

Ireneo ha detto...

Lo deduce dalle decine di Wuhan sparse per il globo che trafficano da qualche lustro con virus, genomi, e "gain of function"? Ma se questi laboratori sono lì per "combattere" i virus, com'è che non ne hanno mai sconfitto uno, tutt'al più se li sono lasciati "scappare" (..diciamo così...)? Misteri della "scienza".



Anonimo ha detto...


Quando non c'erano decine di Wuhan sparse per il pianeta, le epidemie scoppiavano comunque abbastanza di frequente: colera, peste, etc.
C'erano anche ondate micidiali di malattie infettive.
Mi sembra che queste ultime epidemie-pandemie stiano scoppiando piuttosto di frequente e quasi tutte in Asia, all'origine.

Anonimo ha detto...

La van der Leyen e Draghi sanno già che vi sarà con certezza una nuova pandemia semplicemente perché l'hanno già premeditata e sono pronti ad attuarla, esattamente come hanno premeditato ed attuato quella ancora in corso.
Non mi si dica che sono esagerato e pessimista: non sono io che dico certe cose... sono loro!
"Chi vede tutto nero e teme sempre il peggio e prende le sue misure in questo senso, non si sarà sbagliato tanto spesso quanto colui che dà alle cose un colore e una previsione serena".
A. Schopenhauer


Anonimo ha detto...


Che la pandemia sia stata studiata a tavolino e attuata dai leaders europei
è tesi semplicemente assurda.
Bisogna invece cercare di chiarire come è nata in Cina, al di là della
storia poco convincente dell'origine da un mercato cinese di animali o
dai pipistrelli.
Più probabile è l'incidente di laboratorio, dove peraltro si stavano
sperimentando cose che non si dovrebbero sperimentare.

Anonimo ha detto...

https://m.jpost.com/israel-news/benjamin-netanyahu-suggests-to-microchip-kids-slammed-by-experts-627381

Angheran70 ha detto...

Semplicemente a loro è consentito dire in maniera sibillina ciò che dovrebbe essere di dominio pubblico, e cioè che il covid 19, con le sue varianti, è ormai un virus endemico che si presenterà all'appello con le stesse modalità degli altri coronavirus e scomparirà altrettanto regolarmente con l'arrivo della bella stagione (nelle aree temperate). Questo anche se fosse un prodotto di laboratorio. Le curve sono strettamente legate all'indice d'irradiazione UV. Il fenomeno è più evidente nelle aree con clima temperato come il nostro, meno in quelle subtropicali. I picchi di contagio sono perfettamente sovrapponibili rispetto allo scorso anno con decrescita a partire dalla fine di Marzo. Idem l'andamento di ricoveri e terapie intensive. Quindi anche il giornalismo scientifico ne esce malissimo perchè potrebbe fare una domanda semplicissima ai sostenitori dei meriti vaccinali, prendendo i dati dello scorso anno. Ma pochissimi osano porre una questione tanto banale, praticamente nessuno tra chi ha incarichi di potere. Lo scorso anno la colpa della crescita di Ottobre fu data agli assembramenti di Luglio (tre mesi d'incubazione..), quest'anno se si avrà un fenomeno analogo la colpa sarà dei non vaccinati e tanti saluti anche all'immunità di gregge.

Anonimo ha detto...

Faccio presente che nel laboratorio di Wuhan lavoravano a stretto contatto 'scienziati' francesi, inglesi, americani e tedeschi, che i cinesi mandavano i loro medici a con-vivere coi pipistrelli nelle grotte da loro abitate, studiavano le feci e le reazioni date dalla vicinanza degli stessi animali, ne sono morti un tot, silenziati, poi qualcosa deve essere sfuggito di mano a tutti quanti, allora i cinesi hanno mandato via gli altri e sono rimasti soli, dopo circa 2 anni la malattia si è propagata con strema virulenza e non si è potuto più nasconderla, il tutto è spiegato diligentemente nel libro di Tritto edito anche in ita. Stamani, guardando di sfuggita una trasmissione su Rai1, non so il titolo, erano circa le h.10, c'era un infettivologo che parlava già di 3° dose da fare entro l'anno e poi di vaccinazioni annuali come quelle anti influenzali, perorava la vaccinazione per tutte le età e blablabla.
Una comunicazione di servizio, ieri il sito era impraticabile, usciva solo in FB oppure iscrivendosi a strani siti e piattaforme strane che chiedevano un sacco di informazioni per iscriversi, mancava solo il pin bancario, sono felice che oggi sia tornato tutto alla normalità.

Anonimo ha detto...

Domenica 6 Giugno alle ore 20:00
Prof. Stefano Montanari protagonista in diretta di Piazza Liberta'
Canale Italia 83
Sky 937
www.canaleitalia.it

Ireneo ha detto...

Per Anonimo 23:17

Forse che forse di pandemie nella storia si ricorda solo la "spagnola"? Mentre di epidemie localizzate dovute alle precarie condizioni igieniche ed alla carenza di acqua potabile nella storia ce ne furono a centinaia ma non centrano nulla? Poi se vogliamo creder agli elefanti che volano, allora va benissimo il pipistrello che finì mangiato dal pangolino che il cinesino per 3 soldi al mercato comprò ( con la Spike incluse nel prezzo, eh!)

Anonimo ha detto...

CHE TRISTE DECLINO E CHE BRUTTA SCONFITTA
I giovani veneti che vanno a frotte a iniettarsi la soluzione genica sperimentale, definita allegoricamente e strumentalemente "vaccino" dai mass media, per ottenere "hic et nunc" la libertà di movimento sono il prodotto del Sessantotto e la prova della sconfitta momentanea della Verità nel mondo.
Per me significa dover cercare nella terza caduta di Cristo nella Via Crucis (non la prima, non la seconda) il coraggio di rialzarsi per andare a morire per l'essere umano che non lo merita, nello specifico per questa genia di somari adoranti il "dio scheo" e la filosofia del consumismo ateo nichilista che tutto sottopone agli istinti. Ovvero per il trionfo della bestialità sull'umanità.
Verrebbe da dire che tutto è perduto, ma non è vero: per san Marco, per Maria Santissima, per Cristo Redentore c'è ancora quella speranza che va oltre la logica delle cose e si affida alla logica dello spirito, che si chiama fede.
Davide Lovat su Fb

Anonimo ha detto...

A discolpa dei giovani (purtroppo non solo veneti) che corrono a frotte a farsi inoculare il vaccino, c'è da dire che da che sono nati non hanno sentito altro pensiero che quello dei vecchi tromboni sessantottini che infestano mass media, scuole, parrocchie e quant'altro.

Catholicus ha detto...

Ma verrà un giorno...ci ricorda Fra' Cristofiro, che questi vecchi tromboni cesseranno di strombazzare idiozie, eresie, bestemmie. Quel giorno dovranno render conto a Cristo Giudice di tutte le anime che avranno indotto in perdizione, depistandole dalla strada stretta e tortuosa che conduce al Paradiso, per incamminarle sulla via comoda e larga che conduce però a Portae Inferi.

Anonimo ha detto...

Uno da messa settimanale che si fa agente attivo e pubblico del totalitarismo finanziario, nel suo proprio paese, tra la sua propria gente ha il record assoluto dei farabutti mondiali. L'apparenza inganna parecchio! Questo deve essere insegnato alle giovani generazioni. Urgentemente.

Anonimo ha detto...

Le mail di Fauci confermano Montagnier: il Covid è un OGM derivato dall'HIV.
Ma la domanda è: lo stanno ancora perfezionando?

Perplesso ha detto...

Il coronavirus può essere stato ottenuto "oltre ogni ragionevole dubbio" solo attraverso esperimenti di laboratorio. Ne sono convinti due studiosi, l'oncologo britannico Angus Dalgleish e il virologo norvegese Birger Sorensen, che hanno pubblicato la loro ricerca sulla rivista Quarterly Review of Biophysics Discovery: nel documento sostengono che la prova è in una catena di amminoacidi della proteina "spike" del Sars-CoV-2.
https://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/coronavirus-studio-di-due-scienziati-e--nato-in-laboratorio-ecco-la-prova_33331220-202102k.shtml

Anonimo ha detto...

http://canaleitalia.it/
In diretta su questo canale.

Anonimo ha detto...

Nessuno sembra aver riflettuto sull'immane gravità del rifiuto della ue a porre le radici cattoliche quale suo elemento fondante. I cattolici dovrebbero rifiutarsi di partecipare a questa unione che vuole operare senza Dio,Uno e Trino.

Non solo l'attuale ue si vuole senza Dio, Uno e Trino, ma pretende, ancora informe, di far convergere 743 789 421 abitanti in un governo mondiale per mezzo della menzogna eretta a sistema e dello strangolamento usuraio, stuprando nazioni e popoli, stracciando le loro costituzioni e ponendo a capo dei loro governi Quisling al soldo della alta finanza.

Come va smantellata e rigettata la narrazione terapeutica così va smantellata e rigettata la narrazione falsa e bugiarda della ue balsamo dei popoli. Il cattolico deve tendere alla verità in terra per poter essere con con la Verità in Cielo.

N.B. Il termine cattolico riferito alle radici europee è sintesi del patrimonio di Israele, di Atene e di Roma ed è di speranza nel ritorno di chi si allontanò e di speranza in sempre nuove conversioni al Signore Gesù Cristo.

di Giuliano Guzzo ha detto...

Stonewall, organizzazione benefica storica in prima linea nella promozione dei cosiddetti nuovi diritti, ha deciso di chiedere che di «madre» non si parli più. Hanno già aderito 850 organizzazioni - inclusi 250 dipartimenti governativi ed enti pubblici come le forze di polizia. Chi abolisce il termine ne guadagnerà in visibilità. Con Il Ddl Zan toccherà potrebbe toccare anche a noi e alle nostre scuole.
https://lanuovabq.it/it/abolire-la-parola-mamma-la-proposta-tocchera-anche-noi

A leggere queste scemenze non sai se ridere o piangere
Domanda rivolta agli organizzatori : voi siete nati sotto i cavoli ?

Nonostante l'informazione non manchi purtroppo.. ha detto...

Un tempo i confini servivano per difendersi dai barbari. Ora i barbari li abbiamo al governo.

Somministrare vaccini sperimentali ai giovani (il cui tasso di decesso da Covid è pressoché nullo) è CRIMIMALE, come criminale è continuare a non prevedere i protocolli di cure domiciliari precoci.

https://www.facebook.com/federicapicchiofficial/photos/a.362495241034180/837201170230249/?type=3&theater

Anonimo ha detto...

Oltre 10.000 persone in piazza a Milano per la terapia domiciliare precoce C-19. Ne avete saputo nulla dai TG?

Riflessione di un pediatra ha detto...

Sperimentazione vaccinale sui bambini
https://www.facebook.com/federicapicchiofficial/videos/177115997357664/
Federica Picchi
circa 3 mesi fa

Anonimo ha detto...

Abbiamo celebrato la giornata mondiale dell’Ambiente; istituzioni e media si sono devotamente inchinati al tema, quotidiani si sono perfino travestiti di verde per la liturgia ecologista. Ma perché si parla di ambiente anziché di natura? Perché la natura è un nome antico che comprende col pianeta tutti i suoi abitanti, compresi noi umani; la natura è la realtà che noi non abbiamo creato ma che abbiamo trovato, che non dipende da noi. Natura evoca poi il diritto naturale, le creature come sono nate e magari un creatore o quantomeno una regina, detta Madre Natura. Natura è incontro fra differenze originarie, copula e procreazione.

Stretta di mano addio? ha detto...

Il nuovo modo di salutarsi. Ma deve diventare per forza irreversibile?
Un tempo la stretta di mano misurava il vigore d'un uomo, sigillava patti, celebrava incontri, suggellava la "promisso boni viri". Era simbolo di sincerità, di reciproca fiducia. Voler rimodulare tale comportamento significa rimodellare l'uomo, renderlo atomo, isolato, diffidente, che non crea legami reali, che vive ed estrinseca la sua socialità nel recinto digitale all'uopo edificato. È dalle piccole rivoluzioni, dalla criminalizzazione di gestualità apparentemente insignificanti, dei caratteri essenziali e distintivi dell'individuo, che si evince la reale portata del profondo mutamento in atto.

Fa tutto parte del processo di destrutturazione dell'umano, delle sue abitudini, delle sue usanze, della sua cultura.

Anonimo ha detto...

‘Bella ciao’ contro il cambiamento climatico e il Covid.
Tra l'altro, in un momento in cui le priorità sono ben altre, è partita la campagna mediatica petalosa della sinistra per far digerire al popolo il canto partigiano (che poi partigiano non era ma delle mondine) come inno istituzionale.

Anonimo ha detto...

La società pianificata da lorsignori deve essere sgomitante, gli altri diversamente smaltiti.

Anonimo ha detto...

"Il nuovo modo di salutarsi..."

Qui veramente si vede chi sono gli uomini e chi i caporali. Fin qui ho sempre porto la mano anche a chi mi porgeva il gomito. Il mio di gomito non l'ho mai porto a nessuno. Se tutti si uniformano vuol dire che altro non sanno fare.

Anonimo ha detto...

Se la madre è "un concetto antropologico" (Dario De Gregorio & Andrea Rubera, 2016), si arriva a questo; e anche il padre è un mero concetto antropologico. Piccolo spunto di riflessione per gli entusiasti sostenitori delle sozzerie egualitarie degli lgbt...

"Stonewall, organizzazione benefica storica in prima linea nella promozione dei cosiddetti nuovi diritti, ha deciso di chiedere che di «madre» non si parli più. Hanno già aderito 850 organizzazioni - inclusi 250 dipartimenti governativi ed enti pubblici come le forze di polizia. Chi abolisce il termine ne guadagnerà in visibilità. Con Il Ddl Zan toccherà potrebbe toccare anche a noi e alle nostre scuole."

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=wvw1W8Su9cw

Menzogne assassine - Il Controcanto - Rassegna stampa del 7 Giugno 2021

Anonimo ha detto...

Giorgia Meloni:
Il ragionamento di Crisanti è il seguente: siccome ogni volta che utilizziamo la carta di credito o i servizi informatici siamo già tracciati da banche e multinazionali, tanto vale abolire la privacy così controlliamo ogni singolo cittadino per combattere il covid, geolocalizzandolo attraverso il green pass. Trovo la deriva che sta prendendo la gestione dell'epidemia letteralmente folle: dagli scienziati mi aspetto soluzioni mediche come cure e protocolli domiciliari, non meccanismi di controllo della vita di ogni singolo individuo. La libertà dei cittadini è sacra, inviolabile e inderogabile.
Ma direttamente un bel chip nel cervello per sapere anche cosa pensiamo non le è venuto in mente, professore?

mic ha detto...

Ho scoperto che il commento di Anonimo 9:45 è l'inizio di un articolo di Veneziani

http://www.marcelloveneziani.com/articoli/la-guerra-mondiale-contro-la-natura/

Anonimo ha detto...

Bellissimo articolo che scava nelle profondita’ del significato della parola: ”Natura”, un continuo nascere, crescere, morire e poi rinascere e che ha bisogno di due opposti per concretizzarsi. Abbiamo sostituito la parola “Natura” con “ambiente” perche’ determinati atteggiamenti tipici dell’Uomo sono stati da sempre stigmatizzati come ”contronatura” e questo, ad alcune potenti lobbies, non fa affatto piacere. Si cambia il termine per nascondere cio’ che la Natura stessa, per antonomasia, ripudia.

A proposito di "bella ciao" ha detto...

Giuseppe Palma:
Il cerimoniale delle celebrazioni ufficiali prevede, già da diversi decenni, che la seconda canzone - subito dopo l'Inno di Mameli - sia "La Leggenda del Piave" di E.A. Mario.
Tanto è vero che, all'arrivo del Presidente della Repubblica all'Altare della Patria nella giornata del 25 aprile (ma non solo), la fanfara parte immediatamente con l'Inno Nazionale. Subito dopo, quando il Capo dello Stato sale la scalinata, è accompagnato dalla "Leggenda del Piave".
Non vedo ragioni, né logiche né tantomeno storiche, per cambiare questo ordine.

Anonimo ha detto...

7 giugno 2021 12:54

Sì, alcuni anonimi hanno difficoltà con la scrittura, mentre vanno benissimo nel copia incolla (escludendo, di prassi, la fonte). Non è che questo blog sia frequentato dai pesi massimi, molti sono pesi piuma. Comunque siano è meglio che qui rimangano, prima o poi impareranno. Andare a ramengo oggi proprio non è auspicabile per loro. Chi fa loro tana, fraternamente l'ha sottolineato, lo sottolinea e lo sottolineerà.

Anonimo ha detto...

"Le nuove varianti sono il risultato e il prodotto della vaccinazione. Si può constatare lo stesso fenomeno nei vari Paesi dove è in atto la vaccinazione di massa". (Luc Montagnier, premio Nobel per la medicina).
"Dobbiamo togliere terreno al virus, non farlo correre. Se riduciamo (coi vaccini, ndr) il bacino di persone che possono essere colpite, ridurremo anche lo sviluppo di nuove varianti". (Sergio Abrignani, docente universitario. patologo del CTS).

Opinioni del tutto opposte, inconciliabili. Così è, se vi pare. La pseudoscienza moderna come doxa (opinione soggettiva), anzi scontro tra opinioni dei presunti scienziati.
E' naturale che poi vincano quelle del più forte. Cioè quelle delle multinazionali del farmaco.
Si scrive "scienza", si legge doxa. E si traduce come logica del profitto e della manipolazione.
Martino Mora

Anonimo ha detto...

Che dire del silenzio assordante delle veterofemministe, Boldrini, Murgia, Marzano, Costa, "Se non ora quando", "Non una di meno", i centri antiviolenza, gli ordini professionali, Fazio&Littizzetto, Saviano, Johnny Riotta, Gramellini, tutti/e, anzi tutt*, sempre pronti a colpire il maschio bianco occidentale.
Ora che molto probabilmente siamo dinanzi all'omicidio di una giovane donna che voleva uscire dalla gabbia imposta dalla famiglia e da un retroterra sociale, culturale e religioso cavernicolo da parte di uomini stranieri islamici è sopravvenuto un attacco di stipsi vocale e di pensiero.

Anonimo ha detto...

Malika sparita dopo che è uscito fuori il discorso del background culturale e religioso di famiglia (islamico), la ragazza dell'uovo nell'occhio sparita quando il lanciatore si è rivelato del PD, Seid sparito quando hanno scoperto che non si era ammazzato per il razzismo degli altri ma per una depressione che aveva almeno da quando era quattordicenne, la Pecora Elettrica (locale a Roma) data alle fiamme è sparita quando hanno rivelato che non era stata colpita dai fascisti cattivi ma dagli spacciatori, Mafia Capitale che non è stata più citata quando il processo ha deciso che non si trattava di Mafia (ma nessuno ha chiesto scusa o ritrattato), tanti politici sono spariti dalla cronaca quando sono stati assolti dai tribunali senza che nessuno abbia dato alla cosa un decimo dell'attenzione e senza nessun "abbiamo sbagliato", Burioni Zingaretti e tanti altri che sono passati candidamente da dire una cosa al suo opposto senza che i giornali evidenziassero che fino al giorno prima dicevano tutt'altro...poi ci chiedono perché non crediamo ai giornali, alle notizie ufficiali, agli esperti, alle autorità, alle trasmissioni, agli opinionisti!

Anonimo ha detto...

Ci sono giornali che scrivono che la fine del coprifuoco dobbiamo "meritarcela"...

Nella vita dobbiamo meritare il voto ad un esame, il titolo di studio, il rispetto. Ma non la Libertà. La libertà non si merita, non è un premio, non è una concessione; è un diritto naturale. Nasciamo liberi. E liberi dobbiamo vivere. Ed anche morire.

Anonimo ha detto...

IL NUOVO VENTENNIO
Le libertà, secondo questi giornalisti (che sono la voce del potere), vanno meritate se noi cittadini facciamo i bravi.
Ebbene, i cittadini non devono meritare nulla, poiché le libertà sono ad essi CONNATURATE, cioè sono nate con l'uomo. Lo Stato ha il dovere solo e soltanto di riconoscerle e rispettarle.
L'unica cosa certa è che non ci meritiamo né questi governanti né tantomeno questi giornalastri.
Francesco Solazzo

Anonimo ha detto...

Radio Radio
Spunta il documento Aifa che lo conferma: "Tutti questi vaccini hanno avuto un'autorizzazione provvisoria che va confermata dagli studi clinici randomizzati con placebo ".
Sentite cosa ne pensa il Dott. Andrea Stramezzi
https://www.facebook.com/Radioradioweb/videos/1128845154265430/?__so__=channel_tab&__rv__=all_videos_card

Anonimo ha detto...

TWT - MARTEDÌ 8 GIUGNO 2021 - 0RE 19:00
VOCI DAL FOSSO DI HELM: L’ULTIMA SETTIMANA
RAGIONIAMO SULLA FOLLIA CHE AVANZA
IN STUDIO: MASSIMO VIGLIONE E ANTONIO BIANCO
LINK PER LA DIRETTA
SU FACEBOOK:
https://www.facebook.com/157470691114296/posts/1574852276042790/
SU YOUTUBE:
https://www.youtube.com/watch?v=z4UG-napWT4

Radio Radio 5 Giugno 2021 ha detto...

DOTT. DI BELLA DENUNCIA ▷ "MEDICI SEMPRE PIÙ CONDIZIONATI: "La ricerca non deve essere assolutamente condizionata da nessuno, tantomeno da circoli di potere come quello politico".
https://www.facebook.com/184746581560965/videos/304203351352053/?__so__=channel_tab&__rv__=all_videos_card

Anonimo ha detto...

Rendiamoci solo conto che, quel poco di buon senso che si trova in questi spazi televisivi, oggi é rappresentato da:
- Santoro sulla pandemia
- Platinette sulla legge Zan
- Il comunista Marco Rizzo tra i politici.
I "destri" e i 'conservatori" ?
Scomparsi.
Sulla pandemia, abbiamo Salvini e Meloni, mascherati da un anno, impegnati ad autofotografarsi e a sventolare bandiere israeliane.
Sulla legge Zan, abbiamo la benedizione della Cei e le posizioni critiche in tv vengono rappresentate da Adinolfi e Brosio.
Sulla politica antieuropeista degli esordi, abbiamo la Lega e il M5S proni a Draghi e alla UE.
Santoro, Platinette e Rizzo.
Viviamo in tempi kafkiani.
(Weltanshauug Italia)

Anonimo ha detto...

Leggere i commenti dei francesi sul ceffone rifilato al Presidente Macron è altamente istruttivo.
Ma più che lo schiaffo è quanto gli ha gridato il ragazzo che ha dell'incredibile: "Montjoie-Saint-Denis!" ovvero una frase presa dal subconscio storico francese dato per sepolto da molti decenni. E' il grido di battaglia dei Capetingi, il motto dell'antico regno di Francia.