martedì 17 gennaio 2023

Non siamo plebe beota che si lascia rifilare blatte e grilli!

Attenzione alle sempre nuove Finestre di Overton! [vedi]. Qui l'indice degli articoli sulla realtà distopica.

Vedere Alessandro Cecchi Paone che divora pasta e larve in uno studio televisivo, applaudito dalla plebe beota, ci dà una chiara idea di quale sarà la prossima (certo non l'ultima) frontiera dell'antiumano.
Alessandro Cecchi Paone è stato la bandiera, prima di Vladimiro Guadagno, dell'omosessualismo televisivo.
Poi è stato uno dei volti della propaganda vaccinista durante il Covid. 
Ora, se Paone mette il suo faccione anche sull'insettofagia, è un gran brutto segno. Significa che il sistema dell'indottrinamento di massa ha deciso di puntare, anche in Italia, su pasta e blatte. 
Da quando smise  di fare il presentatore televisivo, Cecchi Paone divenne  la vociante avanguardia, in Italia,  per propagandare sistematicamente qualsiasi novità inaccettabile che poi, dopo previo bombardamento, viene accettata dai più. È il centravanti di sfondamento del propagandismo mediatico anticristiano e antiumano.
Se ora ci spiega, davanti alle telecamere, che è necessario mangiare la pasta con le larve ("perchè lo dice la Fao") vuol dire che coloro che davvero comandano,  su pasta e larve ci stanno puntando davvero. (Martino Mora)

56 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche il Battista mangiava insetti. E c'è scritto pure nel Vangelo che si cibava di locuste (Mt. 3,4). Anche a me fan schifo e pure io preferisco una bella fiorentina o una fetta di prosciutto ma cerchiamo di non far diventare dogmi pure il cibo che mangiamo. In altre parti del mondo mangiano anche i cani. E pure qui da noi quando la fame della guerra si fece sentire i nostri padri non andavano tanto per il sottile e qualunque cosa commestibile era buona per far passare la fame. Da noi mangiavano anche i gatti. Quando si ha fame tutto finisce per apparire buono e gustoso, anche ciò che a stomaco pieno ci fa schifo.

Funzione analoga ha detto...

Tra un po' la Rai tv di Stato trasmetterà la festa dell'unità truccata da Festival di Sanremo.
Spero che l'anno prossimo torni ad essere il Festival della canzone italiana.

Anonimo ha detto...

Gli insetti contengono chitina che non può essere digerita dal nostro intestino. Ma la chitina è un polisaccaride molto “appetitoso” per cancro, parassiti, funghi e quasi tutto ciò che causa malattie. Le chitine inoltre contengono anche steroidi metamorfici, specialmente ecdisterone.

mic ha detto...

Anonimo 9:57
L'assunzione di cibi è anche un fatto culturale e identitario, oltre che salutare.
Dunque se ci sono popolazioni (notoriamente arretrate) o eremiti nel deserto che mangiano insetti, non è una buona ragione perché ci si debba adeguare, come la UE - affiancata da utili idioti - sembra pretendere...

Anonimo ha detto...

Poveri ma felici, questo è il motto di Claus Schwab e del W.E.F.
Saremo felici nella nostra povertà e felici di essere gestiti da pochissimi ricchi appartenenti alla classe elitaria.

A proposito, è iniziata l'annuale riunione a Davos, tanti giornali pubblicano dell'assenza di molti rappresentanti dei governi appartenenti al G7 perché "in altre faccende affaccendati"... beh, importa poco, il loro incontro con Schwab l'hanno avuto qualche mese fa al COP27... ops forse non bisognava ricordarlo

Anonimo ha detto...

Io invece spero non facciano più il Festival, Amadeus ci costa 850.000€ di stipendio all'anno poi in questa edizione ha infilato pure la moglie, io che mai guardo la RAI non voglio che i soldi estorti col canone vengano usati per simili 'spettacoli' né tantomeno per gli osceni ossequi di vesponeVespa al dittatore VZ, poi si potrebbe discutere sui 450.mln € profusi dal nostro governo in aiuti militari per una guerra che non ci riguarda e ci porterà solo disastri. Mio cugino di beata memoria, che si trovava in Cina durante la IIGM, raccontava che le cavallette fritte, una prelibatezza per i Cinesi, erano ottime, sapevano di miele, ciò detto ACP non penso proprio abbia mangiato insetti veri, mi sa tanto di fregatura come quella dei vax ai Vip, non era va@@ino, ma soluzione zuccherina........

Anonimo ha detto...

Mi permetto di ricordarle che all'insediamento del segretario della CGIL di Bologna fu suonato l'inno della defunta unione sovietica. Pochi giorni fa.

Anonimo ha detto...


Il Battista mangiava locuste

Non mangiava insetti in generale ma "miele e locuste". Sembra che la locusta fritta non sia tanto male.
Ma ciò che possono fare gli eremiti non può imporsi ad intere popolazioni e per quale scopo? Salvare la natura, dicono. Le flatulenze del bestiame si accumulerebbero nella stratosfera. Mai sentita una minchiata più grossa di questa. Ci vogliono far mangiare meno uova, carne, bere meno latte (addio bistecca ma anche a tanti dolci, senza latte e uova non si fanno).
Questo cibo schifoso non è imposto da una carestia ma imposto a tavolino come parte del famoso "Great Reset": controllo della popolazione, soprattutto bianca, per ridurne il numero, con l'abortismo, l'omosessualismo, il libertinaggio, la droga libera. E adesso la dieta a base di insetti. Nient'altro?
Durante la II gm in Italia, nel 1943-45 si stava male ovviamente, con la guerra guerreggiata, la guerra civile e la duplice occupazione straniera, che sfruttava le risorse locali sino all'osso. Ma era una situazione eccezionale. Fiorivano il contrabbando e il mercato nero. Qui invece non c'è nessuna situazione eccezionale, c'è solo la follia di classi dirigenti che sembrano aver letteralmente smarrito il ben dell'intelletto. Preti compresi.

Anonimo ha detto...

Sono completamente impazziti.

Anonimo ha detto...

Andro' a raccogliere cicoria.

Anonimo ha detto...

Angelina Jolie ha messo in rete le foto di quando costringe i figli a mangiare una poltiglia di farina d'insetti.
La faccia che fann i ragazzi è un formidabile autogol.

Matteo ha detto...

Va beh che la cosa mi fa schifo, ma la questione non è nella produzione di metano da flatulenze (il metano è un gas serra), ma il consumo di acqua. Lo stesso quantitativo di proteine animali prodotte da insetti necessitano molto meno di acqua di quelle prodotte da bovini. In questo è dimostrato che è l'unico modo per risparmiare acqua.
Detto questo, con la vacca o con la capra, anche senza mangiarsele, ci si produce latte e latticini, con gli insetti no.

Altra cosa. Voi pensate agli insetti come insetti. In realtà non ce li presenteranno così, ma in forma di farine e li inseriranno nelle preparazioni.

Anonimo ha detto...

Viva le lasagne!

Anonimo ha detto...

La speculazione economica è sempre vigile. Anche la modifica delle nostre abitudini alimentari fa parte di questa speculazione economica. Alcuni cibi che fanno parte della nostra tradizione sono diventati difficili da trovare o dai costi proibitivi. La farina di castagne con cui si faceva il castagnaccio ha costi proibitivi. Non parliamo del costo dei pinoli. A quel signore che proponeva di andare a raccogliere cicoria proporrei invece di raccogliere pinoli e castagne. Non è difficile.

Anonimo ha detto...

Carissima Mic , certo ci sono eremiti nel deserto che mangiano insetti, ma non sono tutti uguali. Il profeta Elia non mangiava locuste e miele selvatico come Giovanni il Battista. Dei corvi , per conto del Signore gli portavano focaccia e carne. Insomma l'invenzione dell' hamburger sembra risalga ai tempi biblici. Ed ora scusami, devo andare a sentire Isaia.

Gian ha detto...

Non c'è alcuna ragione per cambiare le nostre abitudini alimentari. La Nazione da cui provengono queste assurde novità è quella che in assoluto spreca più di qualsiasi altra Nazione al mondo le risorse ambientali, a cominciare dall'acqua. Basta con queste corbellerie, se li conosci li eviti.

Anonimo ha detto...

Riusciranno anche in questa impresa, così come sono riusciti a fare rimuovere la statua della Madonna dell'Ile-de-Re, in Francia. Addirittura stanno volgendo il pensiero ai morti del cimitero russo di Saint-Genevieve-des-Bois, alle porte di Parigi. Le due notizie si trovano su Riposte laïque (l'invio di oggi). Tanto per darvi un'idea della loro malvagità, della loro completa soggezione a satana.

Anonimo ha detto...

Si , l'ho notato anch'io. Purtroppo noi non possiamo farci niente e soprattutto non possiamo illuderci. Soprattutto se consideriamo che "la gente come noi non molla mai" ha mollato eccome e alla svelta, come io avevo previsto e scritto mille volte.

Catholicus ha detto...

Caro amico,amante del castagnaccio, come lei ben saprà, oltre ai pinoli il castagnaccio richiede anche rosmarino e, magari, anche un poco di latte...oltre a questa torta si possono fare anche le frittelle ( pochissimo olio, mi raccomando), ottime con aggiunta di ricotta. Infine, "last but not least", come suol dirsi, la famosa " cecina", sottile torta di farina di ceci, cotta in forno ben caldo ( la ricetta alla prossima puntata....grazie)

Anonimo ha detto...

MONDO VACCINATORE
Bill Gates non ha un'istruzione medica, eppure è stato dichiarato leader del piano vaccinale globale 2012-2020 all'Assemblea mondiale della sanità. Lascia che questo affondi: un uomo senza alcun tipo di formazione medica è incaricato di vaccinare tutta l'umanità. L'obiettivo è creare un mondo in cui le persone possano partecipare alla società solo se ricevono iniezioni continue, più volte all'anno.
https://stopworldcontrol.com/gates/

Anonimo ha detto...


"La gente come noi ha mollato alla svelta, come avevo previsto.."

Chi è che ha mollato? Forse la Messa Ordo Vetus è sparita? Non sembra proprio. La minoranza dei veri cattolici sta resistendo ai Diktat di
papa Francesco. Sulla "riforma" del cibo, oltre a dichiararne il carattere folle, bisogna fare la resistenza passiva. Piuttosto che mangiare la roba schifosa che ci stanno preparando, meglio digiunare.
Non è l'Occidente afflitto da diffusa obesità?
Sacco vuoto non sta in piedi ma il digiuno fa bene anche allo spirito.
Le esportazioni dell'industria dolciaria italiana, apprezzata in tutto il mondo, sono una voce importante del nostro bilancio. In certi paesi, come l'Inghilterra, a Natale non sono pochi a riempirsi di panettone e prosecco. Ma senza latte e uova, allora il panettone, il pandoro etc?
Il governo di CD non sembra tanto orientato a seguire questa svolta
"insetticida" nell'agroalimentare.

Catacumbulus ha detto...

Non cadiamo in banali anacronismi. Eremiti, anacoreti, monaci e molti santi si astenevano dalle carni o mangiavano radici e persino insetti per puro spirito ascetico e di mortificazione.

Catacumbulus ha detto...

Se poi Cecchi Paone fa da apripista, la matrice del fattaccio, tutt'altro che casuale o necessitato da eventi spontanei, è indubitabile: famiglia di stretta osservanza massonica e lui pure massone...

Anonimo ha detto...


Mais qui est-il, ce Klaus Schwab, dont la seule apparition, à des gens normaux comme vous et moi, donne envie de prendre ses jambes à son cou et d'aller se réfugier loin, très loin, près de la Sainte Vierge ?…

D'où sort-il ? Qui l'a promu ? Qui le finance ? Qui l'entretient ?

L'incroyable audience dont jouit ce pseudo-gourou auprès d'un certain public de banquiers véreux, d'hommes d'affaires sans scrupules, de diplomates à la dérive, de politicards à la retraite (et d'autres plus jeunes, encore en ascension), en dit long sur l'état mental et spirituel du monde dans lequel nous vivons et que ces gens prétendent remodeler à leur image de singes de Dieu.

Anonimo ha detto...

Et pendant ce temps, à Davos, au pied de la "Montagne Magique" de Thomas Mann…

Mais qui est-il, ce Klaus Schwab, dont la seule apparition, à des gens normaux comme vous et moi, donne envie de prendre ses jambes à son cou et d'aller se réfugier loin, très loin, au pied de la Sainte Vierge, avec saint Louis-Marie Grignion de Montfort ?…

D'où sort-il ? Qui l'a promu ? Qui le finance ? Qui l'entretient ?

L'audience dont jouit ce pseudo-gourou auprès d'un certain public de banquiers véreux, d'hommes d'affaires sans scrupules, de vieux politicards à la retraite (et d'autres encore jeunes, mais déjà en ascension), en dit long sur l'état mental et spirituel de ce monde terminal dans lequel nous vivons et que tous ces énergumènes prétendent remodeler à leur image de singes de Dieu…

Anonimo ha detto...

Sì, è vero, il governo di CD è più orientato all'invio di armi in Ucraina per sostenere il mondialismo più sfrenato, del resto con l'assenso di tutti gli italiani, che con la sconfitta della Russia avranno le partite di calcio, le vacanze al mare, le parate di invertiti e l'alternanza scuola-lavoro garantite per omnia saecula saeculorum.

Silente ha detto...

Così recita il Salmo 103: “Signore mio Dio quanto sei grande! Fai crescere il fieno per gli armenti, il vino che allieta il cuore dell’uomo, l’olio che fa brillare il suo volto e il pane che sostiene il suo vigore”. Per il filosofo conservatore Roger Scruton, “La tavola è una esperienza di bellezza”. Lo scrittore cattolico inglese Hilaire Belloc che, come il suo amico Gilbert K. Chesterton, amava la buona tavola e il buon vino, scriveva: “Laddove splende il sole cattolico, c’è sempre allegria e buon vino rosso”. La scrittrice cattolica Susanna Manzin, autrice di Pane e Focolare, un intrigante libro in difesa della buona tavola, scrive: “Laddove si assiste a una progressiva spoliazione della tavola, si assiste in realtà a un imbarbarimento dei rapporti umani.”
Silente

Anonimo ha detto...

Capire, approfondire, conoscere è un conto, se poi si sta con le mani in mano è un altro.

Anonimo ha detto...

L'introduzione degli insetti nell'alimentazione serve ad annullare gradualmente le tradizioni alimentari di ciascuno Stato aderente al NWO. Il nuovo individuo è libero dagli schemi sessuali classici, inoculato più volte, greenpassato, mangia insetti perché ecosostenibili, non possiede nulla ed è felice.

Anonimo ha detto...

Sì, purtroppo sarà esattamente così. E vedo ogni giorno con i miei occhi la gente pronta per un tale destino. La vedo mentre paga la spesa al supermercato col bancomat invece che col denaro contante, la vedo ovunque, triste, piena di odio nei confronti della Russia, di Gesù e del Suo messaggio d'amore. La macchina della propaganda compie ogni giorno arditamente ed efficacemente il suo apostolato.

Bah! ha detto...

@19 gennaio, 2023 10:59
Concordo con lei. Torno adesso dall'aver fatto la spesa al supermercato e all'esterno in pieno giorno (bellissimo oggi, qui a Roma, dopo qualche giorno di pioggia che ha lustrato il cielo e l'aria) giovani e meno giovani con applicata la famosa "mascherina chirurgica". E, parafrasando la canzone di Lucio Dalla "Attenti al lupo", mi verrebbe da gridargli dietro : " Attenti al virus, attenti al virus..Living together..Living together"

Anonimo ha detto...

Cerchiamo di non darci per vinti a prescindere!

Anonimo ha detto...

Herr Schwab è figlio di uno dei più grandi finanziatori e sostenitori di AH, insieme con il nonno della contessa von der Layen, soldi e fabbriche al servizio del III Reich, anything else? Notiziole sparse sulla guerra in UA, dimessosi un collaboratore strettissimo di VZ, un altro precipitato con l'elicottero, gli Ucraini sparano a manetta senza criterio e si bombardano da soli, VP fa tabula rasa di tutto con una precisione impressionante e sono pronti 500.000 uomini ben equipaggiati e veri combattenti, non i ragazzini usati finora, Biden non ha più armi da inviare e raschia il fondo delle riserve in ogni paese NATO ed alleati, dunque di che si parlava? Schwab, Soros, Gates, et similia...........

Anonimo ha detto...

Lo scopo trattarci da bestie i negozi che vendono queste cose devono fallire
Anna Maria Caviglia

Anonimo ha detto...


Cinquecentomila uomini pronti, ben equipaggiati ed addestrati, il rullo compressore russo sta per mettersi in moto...

È possibile che i mobilitati siano cinquecentomila. Difficile però credere che siano tutti ben addestrati ed equipaggiati.
Gli eserciti moderni hanno una impressinanate logistica alle spalle.
Già durante la I gm in un divisione a pieno organico, poniamo da 12 a 15000 uomini, le truppe di prima linea ossia effettivamente combattenti erano solo un terzo. Il resto sapeva si e no tenere il fucile in mano.
Comunque se un terzo dei cinquecentomila (si dice) russi fossero ben armati ed addestrati, si tratterebbe comunque di una forza notevole, circa 150.000 uomini. Ma ci riusciranno i russi? IN pochi mesi è difficile addestrare a dovere i soldati per la guerra moderna.
Una delle chiavi è nel dominio dell'aria. Chi ce l'ha? Su questa guerra non sappiamo quasi niente di autentico, dobbiamo accontentarci di spigolare su articoli che si basano sulle veline che i rispettivi servizi di informazione fanno filtrare.
La lenta avanzata russa nel Donbass si spiega con il fatto che si tratta di penetrare in un reticolo infinito di fortificazioni di tutti i tipi, spesso costruite con i materiale più moderni, dal cemento al kevlar. Trincee, bunker, reticolati, fossati, etc. Qui il fattore aereo conta poco.
Ucraini ed alleati sminuiscono l'avanzata russa, così lenta e, dicono, dispendiosa. La strategia russa sembra questa, per quello che si può capire: un attrito continuo contro il centro dello schieramento fortificato ucraino (nel Donbass) con lo scopo, tra l'altro, di logorare il più possibile il nemico, assottigliandone le unità.
Una volta ottenuto questo e conquistato maggior terreno al centro, lanciare all'offensiva masse di carri e fanterie (i famosi 500.000 o quanti sono). Per poter far questo i russi devono tuttavia rompere in alcuni punti il reticolo difensivo ucraino, che finora si è rivelato sostanzialmente impenetrabile.
Gli ucraini chiedono con insistenza carri armati, devono averne persi parecchi. Prima della guerra dovevano averne circa 2000 di fabbricazione russa.
Quest'analisi si basa sui pochi dati a disposizione, potrebbe esser fallace. Pazienza.
Il governo di CD sta allineato e coperto sull'Ucraina, ma non sembra esser andato al di là di frasi di circostanza nei confronti di Zelenski.
Bisogna riconoscere che al momento le proposte di pace non sono realistiche: nessuno dei due contendenti vuole cedere di un millimetro, ognuno dei due è convinto di poter vincere l'altro.
Oggettivamente, un accordo di pace sarebbe la soluzione più realistica
ma quando la parola passa alle armi e la guerra diventa sanguinosa e crudele, le passioni prevalgono.
Miles

Anonimo ha detto...

Un accordo di pace servirebbe alla Nato giusto per aumentare ancora di più la sua già enorme potenza, come è stato per gli accordi di Minsk. La coalizione mondiale che sta combattendo contro la Russia è già sicura di vincere, non ha bisogno di accordi di pace. La Russia è spacciata, non userà nessuna arma nucleare, per non perdere del tutto la faccia farà una resistenza - sia pure "in grande" - come quella delle truppe Pontificie del 20 settembre 1870 per la breccia di Porta Pia. Putin = Chat ganté ne prit jamais souris.

Anonimo ha detto...


Elon Musk ha detto che il Forum di Davos "è un governo mondiale non eletto che ha un programma satanico" (fonte: articolo di Life Site News).
Difficile dargli torto.
Il cd "transumanesimo" è un'ideologia certamente diabolica.
Vogliono anche distruggere la nostra tradizione culinaria e conviviale costringendoci a mangiare schifezze inimmaginabili.
Mi sbaglierò, ma non li vedo gli italiani correre in massa ad ingozzarsi di spaghetti e vermi...

Anonimo ha detto...


Il paragone tra Russia e resistenza simbolica delle truppe del papa nel 1870 è del tutto improponibile.

Innanzitutto perché Pio IX in pratica non lasciò combattere le sue truppe. Si limitò ad una resistenza simbolica - qualche scambio di fucilate, con una manciata di morti - per dimostrare al mondo che subiva un'occupazione violenta. Molto delusi furono i volontari stranieri accorsi a difenderlo contro "l'Anticristo" italiano e, a quanto risulta dalla cronache, pieni di zelo per la causa. Erano venuti per morire per il papa e guadagnarsi in tal modo il Paradiso. Invece, niente. Erano in prevalenza francesi, belgi, bavaresi, legittimisti di ferro ma anche avversi da sempre al nome italiano. Pio IX non voleva combattere, non aveva la tempra dello statista, era un uomo di fede e di preghiera, un grande papa ma nel suo campo specifico, religioso. La fine ingloriosa dello Stato Pontificio d'un tempo dimostra che quello Stato, in quella forma ormai consunta e divorata dalle tarme, non aveva più una ratio essendi.

Ben diversa la situazione nella quale si trova la Russia. Questa nazione, implosa gravemente dopo il crollo dell'URSS, si è ripresa sotto la guida ferrea e spregiudicata di Putin, un vero statista. Non dimentichiamo che essa ha iniziato a combattere contro l'obliqua politica di espansione americana (implicante un obbligato supporto Nato) a partire dalla crisi Siriana, quando l'amministrazione Obama mostrò di appoggiare l'eversione di tutti i governi (autoritari) dell'Africa del Nord per instaurarvi una cosiddetta "democrazia".
Fase ulteriore di quell'eversione fu il colpo di Stato antirusso in Ucraina, nel 2014, vero inizio della presente guerra.
Che vede la Russia prendere e mantenere l'iniziativa, ben decisa a difendere con la forza quelli che considera i suoi interessi vitali.
Il paragone non regge.
E nemmeno appare realistico pensare che la "coalizione mondiale" abbia già vinto la guerra in Ucraina.
La situazione è ancora in una fase di stallo, nei prossimi mesi la bilancia dovrebbe pendere a favore di uno dei due contendenti.
"Dovrebbe", diciamo, perché non siamo profeti.



Anonimo ha detto...

Al nostro commentatore cogli occhiali rosa e convintissimo di vedere la Russia sciolta nella neve, le truppe pontificie, per ordine dello stesso Pontefice regnante, non opposero alcuna resistenza, nonostante che il comandante in capo, un Bavarese, Kanzler, implorasse di poter combattere, invece i bersaglieri entrarono senza trovare ostacoli, ma pare che il popolo romano fosse del tutto assente e tutt'altro che festoso.......
@ Miles

Le notizie le ho tratte da organi di informazione indipendenti, poi, come dice lei, bisogna vedere se sono effettivamente numeri reali, per quanto riguarda aviazione e flotta navale, finora la Russia non li ha usati, bisognerà attendere come evolverà la situazione, nessuno vuole perderci la faccia, ovvio, chi vivrà vedrà.

Anonimo ha detto...


# Ancora a proposito della guerra in Ucraina

I capoccia Nato sono riuniti nella base tedesca di Reimstein per decidere ulteriori invii di armi a Kiev. VZ è intervenuto in video
conferenza chiedendo di nuovo carri armati. Ha detto che si aspetta
"un forte contributo", visto (tesi usuale) che l'Ucraina combatte
per tutti, per difendere l'Occidente dalla Russia. In ballo sono le forniture di carri armati tedeschi. Il cancelliere Sholz nicchia. Per servire a qualcosa dovrebbero essere centinaia, si deve credere. Occorre poi un periodo di addestramento. Ma questi carri, i Leopard 2, li hanno parecchi paesi tra i quali la Turchia, che li ha impegnati ampiamente nelle sue operazioni contro Curdi e siriani. Sembra che non abbiano dato grossi risultati, dimostrandosi vulnerabili alle armi anticarro (così diceva l'altro giorno un articolo de ilGiornale).
La richiesta ucraina di carri è pressante. Ciò induce a ritenere che le perdite in carri siano state pesanti, durante le offensive che hanno permesso di riprendere parte del territorio conquistato dai russi.

Solo di grano è il pane eucaristico ha detto...

LIBERA NOS A MALO
L'attacco al vino e al pane (farina d'insetti, criminalizzazione dietologica) ha una matrice chiarissima. Solo un cieco non la vede. Ma non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere...

Anonimo ha detto...

Finora, dopo circa undici mesi, quali buoni risultati - dal punto di vista strettamente militare - ha conseguiti la Russia?
A che cosa sono serviti i lanci di missili sulle infrastrutture energetiche se non a creare qualche disturbo alla popolazione ucraina? A me sono apparsi come una reazione emozionale agli attentati terroristici che sappiamo.
Putin stesso, tempo fa, disse che l'esercito russo non aveva ancora incominciato a fare sul serio, che disponeva di armi speciali e che, nel caso, avrebbe fatto ricorso alle armi nucleari. Il tempo per le armi nucleari non è ancora giunto e speriamo che mai non giunga. Forse, però, il tempo di fare sul serio si. Speriamo che per riguardo alle armi speciali e modernissime non si tratti degli stessi discorsi propagandistici e irreali di Goebbels ripetuti fino alla fine di aprile del 1945.Chi vivrà vedrà. In ogni caso, mi sembra che sia il caso di insultare chi sostiene una posizione differente dalla vostra. Qualche volta ci ho azzeccato: Biden e Macron sono effettivamente ancora sui loro rispettivi troni.

Anonimo ha detto...


# AViazione e marina i russi non le hanno usate?

Non sarei così drastico. I missili e i drones subacquei forniti dall'Occidente hanno affondato alcune navi russe, tra le quali il celebre rimodernato incrociatore lanciamissili. La flotta russa pertanto si muove poco. È anche vero che in questa campagna la componente navale conta poco, essendo la guerra soprattutto terrestre.
I missili e i drone contraerei ucraini si sono dimostrati efficaci contro l'aviazione russa. Non credo che questa verità sia solo propagandistica. Questo nella fase iniziale della guerra. Bisognerebbe vedere com'è adesso la situazione. Le offensive tatticamente vittoriose degli ucraini, con puntate corazzate in profondità, sembrano esser avvenute senza rilevante contrasto aereo da parte russa. Ma se gli ucraini vi hanno perso tanti carri e blindati, questo deve esser stato causato dall'arma aerea russa (missili, drones, aerei, elicotteri).
La situazione non è chiara, per quanto riguarda il dominio del cielo.
L'unica cosa chiara di questa sciagurata guerra è che bisognerebbe darsi da fare con una seria iniziativa di pace, por fine a questo massacro. Invece niente. I padroni del vapore (USA e alleati più importanti) continuano in questa politica suicida. Probabilmente contro l'opinione dei capi militari americani, visto che qualche tempo fa il comandante in capo USA ha detto che le perdite erano spaventose per tutti e due, che l'Ucraina difficilmente avrebbe vinto, che bisognava perciò trarre le debite conseguenze da questa situazione...
Ma ha parlato al vento.
Miles

Anonimo ha detto...

Premesso che si può anche ritenere (al netto delle verità storiche) che la Russia abbia invaso l’ucraina compiendo un atto di aggressione, è il caso, con la massima serenità e pacatezza, di registrare quanto segue:
# l’USA non nasconde di influenzare tutto l’occidente per una guerra contro la Russia al fine di destabilizzare, se non mettere in ginocchio tale potenza.
# È di questi giorni la dichiarazione secondo la quale gli “aiuti” all’ Ucraina non si fermeranno se non con la sconfitta della Russia.
# lo stesso zelenski (che personalmente non considero un esempio di equilibrio- a tacer d’altro) dichiara (per vonto terzi?)che si fermerà solo con la vittoria (!?).
A questo punto viene spontaneo osservare che la Russia è una superpotenza atomica. Ebbene, è possibile sconfiggere una superpotenza nucleare fermandosi alle armi convenzionali? Certo che no!!!!!
Quindi, i pazzi scatenati che fanno a gara per fomentare la guerra ci stanno trasportando verso una guerra nucleare che non farà prigionieri!!!
Quel che fa rabbia è che nessuno, dico nessuno, dei governanti ha le palle di dire queste cose è di mandare a quel paese la Russia, gli USA e la NATO. Zelenski no!!!
Quello conta meno che zero!

Anonimo ha detto...

Queste guerre di esportazione democratica sono in fondo motivate dalla vecchia triade potere, sesso, danaro, a sua volta connessa con l illusione della maschile erezione perenne. I risultati ottenuti da questi esportatori sono sempre stati crollo morale generalizzato, diffusione tra il popolo della menzogna propagandistica e il potenziamento micro e macro degli strumenti di distruzione di massa.

Anonimo ha detto...

L'esportazione della democrazia avviene con la distruzione del demos, bellezza!

Anonimo ha detto...


# l'illusione della maschile erezione perenne che cosa c'entra,
nell'insieme del discorso?
Non facciamo della psicoanalisi d'accatto.

In fatto di aggressività e politica sbagliata verso la Russia postcomunista, la componente femminile della direzione USA non si è dimostrata affatto inferiore a quella maschile (vedi la famosa Madeleine Albert, Hillary Clinton etc).
La componente femminile contribuisce allegramente a quello che G.F. Kennan definì a suo tempo, all'inizio degli anni Novanta, poco prima di morire ultranovantenne, "un errore fatale", da evitare assolutamente, quello di allargare la Nato all'Est, a danno della Russia.

Anonimo ha detto...

Levitico 11 :41-47

41 Ogni cosa che striscia sulla terra è abominevole; non se ne mangerà. 42 Di tutti gli animali che brulicano sulla terra non ne mangerete nessuno di quelli che strisciano sul ventre o camminano con quattro piedi o con molti piedi, perché sono abominevoli. 43 Non vi rendete abominevoli a causa di uno di questi animali che strisciano e non vi rendete impuri per causa loro e non lasciatevi contaminare da loro. 44 Poiché io sono il SIGNORE, il vostro Dio; santificatevi dunque e siate santi, perché io sono santo. Non contaminate le vostre persone per mezzo di uno qualsiasi di questi animali che strisciano sulla terra. 45 Poiché io sono il SIGNORE che vi ho fatti salire dal paese d'Egitto, per essere il vostro Dio. Siate dunque santi, perché io sono santo.
46 Questa è la legge riguardante i quadrupedi, gli uccelli, ogni essere vivente che si muove nelle acque e ogni essere che striscia sulla terra, 47 perché sappiate discernere ciò che è impuro da ciò che è puro, l'animale che si può mangiare da quello che non si deve mangiare"».

mic ha detto...

Cito Claudio Otto Menghini:
"Non è una questione teologica. Il cristiano come tale non ha divieti alimentari. Chi la butta in religione sbaglia e fa un favore al Nemico.

Semmai è una questione di culture (gli insetti non fanno parte delle nostre tradizioni) e di classe (la direzione è quella di riservare il consumo di carne a pochi ricchi, perché "inquina", ai poveracci viene detto tranquilli tanto ci sono gli insetti).

Questi sono buoni argomenti per essere contro la moda, il tentativo di imporre questa moda, di mangiare insetti. La religione no."

Anonimo ha detto...

https://www.marcelloveneziani.com/articoli/lideologia-nascosta-dietro-le-direttive-euro-globali/

Il commentatore dagli occhiali rosa a cuore ha detto...

Su Médias-Presse-Info :

La Commission européenne autorise que des grillons soient mélangés à vos aliments sans vous en avertir correctement

I grilli compariranno sotto il nome discreto di 'Acheta domesticus'.
Continuate pure a dire che io sono pessimista e tutto quel che volete, tanto la realtà resta quella che è. Purtroppo.

Anonimo ha detto...


Ancora sugli aiuti militari all'Ucraina.

Secondo un articolo di La Nuova Bussola Q., questa degli aiuti è una grande bufala nel senso che tedeschi e altri hanno pochissimi carri armati da regalare agli ucraini.
Le scorte europee, anche di altre armi, sono alquanto ridotte. Continuando a soddisfare le richieste ininterrotte di Zelensky i Paesi europei resterebbero senza scorte. Gli aumenti di produzione sono previsti ma saranno lenti e scaglionati nel tempo.
Solo gli USA hanno qualche centinaio di carri Abrahams che potrebbero dare agli ucraini ma non glieli vogliono dare. I carri pesanti americani e inglesi, ma anche i Leopard 2 sono bestioni di circa 60 tn, più pesanti dei carri russi, manovrati tutti elettronicamente. Richiedono un intenso addestramento. Gli inglesi non potrebbero darne più di 12 agli ucraini.
INsomma, c'è molto fumo assai e poco arrosto.
Se Zelensky fosse saggio accetterebbe le proposte russe di pace pretendendo tuttavia alcune modifiche: p.e. che i russi rinuncino alla provincia di Kherson, al di là del Dnjeper; che, per dire, facciano di Mariupol un porto franco per il grano ucraino, che si impegnino solennemente a rispettare un'Ucraina neutrale e indipendente etc.
Insomma, gli argomenti per negoziare ci sarebbero.
Il fatto è che in Ucraina c'è al potere un partito ultranazionalista che non vuol sentir ragioni. Zelensky paga il fatto di aver soppresso tutti gli altri partiti, di governare come un dittatore.
Miles

Anonimo ha detto...

Fabrizio Fabbri
Quando oggi in una classe di seconda superiore ho espresso tutta la mia contrarietà alle recenti direttive della Ue sugli insetti che vuole farci mangiare e contro il vino, gli alunni o son rimasti in silenzio o addirittura mi han dato contro sostenendo le aberrazioni Ue.
La stessa cosa era successa giorni fa.
Generazione allo sbando.

Anonimo ha detto...

Le motivazioni che spingono L'Onu e la Ue a proporci gli insetti da mangiare non sono prevalentemente economiche, ma esoteriche.
Certamente assistiamo al trionfo di una civiltà "mercatista" in cui i valori economici hanno trionfato sui principi spirituali, e dove la logica del profitto e l'assiomatica dell'interesse regnano sovrane.
Però, in questo caso, la volontà che spinge i popoli verso l'insettofagia non è principalmente quella di vendere e guadagnare. E tantomeno è quella ridicola, ufficiale, di salvare l'ambiente.
E' bensì la volontà di abbassare l'essere umano. Di degradarlo. Una volontà che ha probabili radici esoteriche.
Per gli stessi motivi per cui nelle più inquietanti sette occultiste si spinge l'adepto a nutrirsi di cose ripugnanti, così l'insettofagia di massa sarà una sorta di "iniziazione" di massa. Non solo disgustosa. Ma soprattutto antiumana. Quella del "nuovo umanesimo" che odia l'umanità.
Martino Mora

Anonimo ha detto...

Siamo capaci di distillare un sacco di liquidi e secondo te non siamo capaci di rendere potabile l acqua marina? Esistono macchine per fare ciò, informati, la carenza d acqua è un altra merdata che ti infilano in testa per farti fare quello che vogliono i poteri forti, coloro che vivono con i soldi del popolo perché il popolo glielo permette

Anonimo ha detto...

Belzebu significa "signore delle mosche" o " signore degli insetti":Noi mangeremo farina di mosche o farina di insetti.L'ostia per la Transustanziazione è fatta da farina di frumento e acqua. Il grano è segno di rinascita e, quindi, di Resurrezione, le spighe maturano sotto il sole.E' Cristo stesso che ha consacrato il pane nella Sua ultima cena. Frutto della terra e del lavoro dell'uomo. Cristo, Vita nuova, presente in anima, corpo e divinità in un pezzetto di Ostia consacrata, non potrà piu esserlo. Un altro regalo a Belzebu, signore delle mosche e degli insetti e signore dei ruderi che legiferano a Davos e in Europa.
Guardiamo indietro, nella storia degli ultimi decenni e capiremo perché.