sabato 30 aprile 2016

Il vescovo ungherese parla chiaro: "L'immigrazione porta all'islamizzazione dell'Europa"

Gyula Márfi, arcivescovo di Veszprém, una delle principali autorità ecclesiastiche dell'Ungheria, ha rilasciato una intervista su cui riferisce Il Giornale del 28 aprile, che mostra un altissimo grado di cultura, precisione, buona volontà: "In Europa momentaneamente tutti credono a ciò che vogliono, ma generalmente nessuno crede in niente. Questo è un terreno ideale da conquistare per l'Islam".
È evidente per tutti noi che la soluzione è culturale e identitaria, ma anche e soprattutto spirituale e dunque ecclesiale: altro che "non fare proselitismo"... Ciò che serve è la rievangelizzazione autentica della nostra società ormai più che secolarizzata, nichilista! I precedenti pontificati ne parlavano. Ora si enfatizza la Nuova Religione Mondialista [qui - qui]

In occasione di una conferenza ha spiegato che l'Islam ha come chiaro obiettivo quello di esportare i propri valori. E che in questo momento i flussi stanno fungendo da vettore per questo loro fine
L'immigrazione è un veicolo che rischia di portare all'islamizzazione dell'Europa. A dirlo è Gyula Márfi, arcivescovo di Veszprém, una delle principali autorità ecclesiastiche dell'Ungheria.

In occasione di una conferenza dal titolo 'Problemi demografici nel Mediterraneo nel 19° e 20° secolo' non ha usato mezzi termini.
“Penso che la migrazione prevalentemente non abbia cause, ma scopi specifici" ha detto. "Chi parla solo di cause mente o si sbaglia. La sovrappopolazione, la povertà o la guerra hanno solo un ruolo di secondo o di terzo grado nella migrazione.”
“Presso le famiglie musulmane nascono 8-10 bambini prevalentemente non per amore ma perché loro si ritengono esseri superiori e il Jihad impone loro di conquistare in qualche modo tutto il mondo” ha poi continuato. “Nella Shari’ah possiamo leggere che il mondo è costituito dal Dar al-Islam e dal Dar al-Harb, cioè territorio di guerra che in qualche modo va occupato. Questo è scritto, i musulmani devono solo impararlo a memoria. Discuterne è vietato, loro eseguono solo ciò che devono fare".
Secondo l'arcivescovo l'attuale obiettivo degli islamici sarebbe quello di conquistare l'Europa, che non è pronta a rispondere all'attacco.
“Momentaneamente lo scopo è quello di occupare l’Europa, dove momentaneamente tutti credono ciò che vogliono, ma generalmente nessuno crede niente. Questo è un terreno ideale da conquistare per l’islam”.
l'arcivescovo ha poi aggiunto che nessun continente può sopravvivere a lungo senza un’ideologia forte e che bisognerebbe accorgersene e prendere seriamente in considerazione il fatto che la migrazione ha come scopo finale l’islamizzazione dell’Europa.
“Bianka Speidl, un’esperta di islam, recentemente ha riferito che ad una conferenza tenuta sull’islam a Londra un professore musulmano americano ha chiesto scusa per gli atti terroristici con cui mettono in cattiva luce l’islam. Gli universitari musulmani presenti in grande numero gli hanno fischiato come risposta. Bisogna meditarci e considerarlo”.
“Se l’Europa diventa Dar al-Islam, allora essa cesserà di esistere. Questo lo dobbiamo considerare, come accettare l'idea che ciò porterebbe alla fine della libertà e dell’uguaglianza”.

39 commenti:

Anonimo ha detto...

http://www.riscossacristiana.it/il-regno-dellindifferentismo-religioso-di-mons-marcel-lefebvre/

Anonimo ha detto...

https://giulianoguzzo.com/2016/04/30/ma-il-problema-non-era-lintegrazione/

Anonimo ha detto...

http://www.tempi.it/pakistan-altra-cristiana-rapita-e-costretta-a-sposarsi-da-islamica-piu-di-mille-casi-ogni-anno

Luigi Rmv ha detto...

Aggiungiamo l'alleanza inconsapevole dei popoli e governi laicisti europei.
Quel terreno di conquista che è l'Europa, infatti, si basa su libertà individuali sconosciute ai musulmani e ritenute segno di debolezza.
Il criterio di reciprocità del diritto internazionale non vienè applicato, perché hanno il petrolio e sono aggressivi, quindi loro le negano, soprattutto quella religiosa, e noi le accordiamo anche a loro.
In più l'ideologia dominante che si basa sulla laicità si ritiene culturalmente superiore alle religioni e a coloro che le seguono.
Lungi pero' dall'essere neutra, considera l'anicattolicita' un segna di emancipazione ideologica e culturale.
E i discorsi correttissimi come quelli del vescovo ungherese come il segno dell'arretratezza culturale di quei cattolici che - 'andando persino contro il loro Papa!'- sono bigotti e intolleranti e non vogliono accettare di non essere più religione di maggioranza.
Quindi l'unico baluardo che sarebbe stata la religione cattolica, rinnegata anche per il valore obiettivo che ha avuto nella storia dell'Europa, viene a cadere.
E il portone viene spalancato da quello stesso nemico storico che si illude, così facendo, di mettere in pratica le libertà individuali, di guadagnare il rispetto dei musulmani moderati e di garantire l'integrazione.

La cosa che più addolora e lascia sgomenti noi cattolici, è che tutto ciò avviene con l'aiuto decisivo del nostro stesso Papa.

Anonimo ha detto...

Comunque qualsiasi sia il fine di questa ondata di immigrazione di massa illimitata programmata, finanziata e favorita è voluto con tutte le sue conseguenze direttamente dal Papa e dalla sua nuova chiesa. Se abbiamo dubbi andiamo all'inferno. Senza se e senza ma: un "dono" dissero.
Miles

mic ha detto...

Invito le persone che segnalano visioni di santi che amiamo di citare sempre le fonti e, invito tutti a cercare di abbandonare l'anonimato. Se avete ragioni per non esporvi, datevi almeno un nick che sia sempre riconoscibile.
Aiutereste la redazione nella moderazione degli interventi che arrivano a raffica ed anche i lettori del blog per una fruizione migliore nonché chi interviene per una più puntuale interazione.

Anonimo ha detto...

http://m.ilgiornale.it/news/2016/04/30/germania-censurato-mozart-per-non-offendere-gli-islamici/1252903/

Anonimo ha detto...

http://noch.info/2016/04/tuerkei-islam-hat-ueber-das-kreuz-christi-in-europa-gesiegt-unsere-moscheen-sind-mehr-als-ihre-kirchen/

Anonimo ha detto...

http://noch.info/2016/04/tuerkei-islam-hat-ueber-das-kreuz-christi-in-europa-gesiegt-unsere-moscheen-sind-mehr-als-ihre-kirchen/

mic ha detto...

La fonte di cui all'ultimo link non mi sembra tra le più attendibili...

Anonimo ha detto...

Parla di un incontro del capo del governo turco, con musulmani in Svizzera:
"Ci sono le principali religioni in Europa. Mezzo secolo fa, sono arrivati giovani e brave persone provenienti da tutti gli angoli dell'anatolia che hanno costruito magnifiche moschee protette da eventuali danni. Continueremo a lottare con tutti quelli vogliono metter le mani sulle nostre moschee."
"Noi non siamo un peso per l'Europa, ma ci preoccupiamo che riconquisti la sua forza."

[Significa: con noi e sotto di noi, naturalmente]

Glielo lasciano fare ... ha detto...

http://www.tempi.it/accoglienza-puo-produrre-ghetti-integrazione-regole-di-ferro-intervista-a-khalil-samir#.VyTxaqOLSi4

RR ha detto...

Mic,
perché ritieni sia poco attendibile ? E' "l'altra faccia della moneta" (è il suo sottotitolo in tedesco), e l'articolo linkato afferma realtà e verità che tutti conosciamo o dovremmo conoscere. Cfr Bruxelles ed il Belgio tutto.
Durante un viaggio attraverso il Tirolo alcuni estati fa notai in una piazzetta nel centro della cittadina dove c'eravamo fermati a far riferimento, un piccolo, ridicolo, minareto a fianco ad una casette bianca, moschea-centro culturale, da cui uscivano alcune donne coperte da capo a piedi. Mi sorprese che anche lì, poche migliaia di abitanti tra terreni agricoli ed allevamenti di mucche da latte, ci fossero Mussulmani a fare non si sa bene che cosa, considerando anche il clima (le Alpi non sono esattamente il deserto arabo).

Valentina ha detto...

...accoglienza può produrre ghetti...

Li ha già prodotti. Sempre si creano ghetti, quando chi arriva non vuole integrarsi veramente, cioè assumere completamente tutte le caratteristiche (incluso la religione) della maggioranza ospitante.
Adesso parlano di "società parallele", per usare il solito termine politically correct, ma in realtà sono ghetti, non chiusi a chiave, ma ghetti.

mic ha detto...

Più che ghetti sono enclaves estranee che si incistano, con prevedibili effetti di rigetto o di sopraffazione alla distanza.

Anonimo ha detto...


Nei suoi ricordi di quand'era missionario in Africa, Mons. Lefebvre rammento' che i musulmani frequentavano le scuole cattoliche gestite dalla Missione. Lui pero' ne accoglieva un numero sempre limitato, in modo da non superare mai il 10%. Diceva, infatti, che quando erano in netta minoranza erano calmi e disciplinati, pieni di rispetto per l'autorita', anche se cattolica. La loro mentalita' del resto e' basata sul rispetto dell'autorita'. Ma quando aumentavano di numero in modo da sentirsi abbastanza forti si' da poter imporre le loro abitudini, cominciavano a diventare aggressivi e a cercare appunto di imporre le loro leggi.
Quando si dice "aumentare di numero", non si intende il raggiungimento della maggioranza, ma un aumento sufficiente a creare un numero robusto, come e' quello (per fare un esempio) delle "enclaves" maomettane sparse per l'Europa oggi, che una politica irresponsabile continua a lasciar rafforzare. Continuando cosi', i "ghettizzati" tra non molto saremo noi europei. Parvus

Silente ha detto...

Già, il Papa ha dichiarato che gli immigrati sono "un dono" e ha chiesto loro perdono se non gli accogliamo più calorosamente. Sono veramente un "dono"?
Proviamo a chiederlo ai sindaci costretti con minacce varie dai prefetti ad "accogliere" gli invasori, a mantenerli, a controllarli, a resistere alle pressioni delle popolazioni che vorrebbero, giustamente, cacciarli; proviamo a chiederlo alle migliaia di donne in tutta Italia molestate, violentate, impedite ad uscire di casa (proviamo a chiedere a una ragazza di uscire di notte al Giambellino a Milano); proviamo a chiederlo alle migliaia di italiani scippati, derubati, rapinati da immigrati nelle loro case e fuori, impossibilitati a difendersi perché i giudici stanno dalla parte degli aggressori e non da quella degli aggrediti; proviamo a chiederlo alle madri di ragazzini costretti a frequentare scuole dove i figli d'immigrati sono la maggioranza, dove neppure gli obbiettivi minimi di apprendimento vengono conseguiti, dove anche gli italiani sono destinati, a causa della presenza degli immigrati, a un futuro d'ignoranza; proviamo a chiedere a noi stessi cosa pensiamo di un futuro in una società in cui la maggioranza non sarà più indoeuropea e non sarà più cristiana, in cui saremo minoranza, saremo "dhimmi" e le nostre chiese saranno trasformate in moschee.
Già, proviamo a chiederci tutto questo. E poi domandiamoci: come dice il Papa, questi invasori sono veramente "un dono"?

Anonimo ha detto...


@ Occorre combattere la corruzione dei costumi, in primo luogo

--S. E. mons. Marfi, qui riportato, ha parlato molto bene. Ha detto che bisogna superare il nichilismo attualmente imperante in Europa ed avere un'ideologia forte da contrapporre all'Islam invasore. Ma questa "ideologia" forte quale puo' essere? Non puo' essere altro che una ideologia che riproponga la purezza dei costumi, tanto per ricominciare da zero. Per maschi e femmine, si capisce, e in particolare per le donne, a causa dei guasti provocati nella loro mentalita' dal femminismo imperante, di tutto distruttore, a cominciare dal matrimonio e dalla famiglia. E questa "ideologia" che riproponga i veri e sani costumi non puo' essere che quella di una sana concezione cattolica della vita, basata sulla morale cattolica di sempre. Ma quando proprio un Papa e dei cardinali vogliono aprire surrettiziamente alla decadenza del secolo, che sta spopolando l'Europa e nello stesso tempo incoraggiano i maomettani a venire qui, ad invaderci...Allora? Allora anche S. E. Marfi si mantiene sulle generali (non lo dico per criticare ma e un fatto).
Allora niente, ci battiamo lo stesso per la Rinascita, civile e militare dell'Europa e dell'Italia, raccogliendo l'appello di mons. Schneider. Non ha detto che la fede devono salvarla ora i fedeli? Il senso di questa frase non e' chiaro?
--Citazione esatta di mons. Lefebvre: "Tenuti dalla famiglia, se hanno la disgrazia di convertirsi rischiano le peggiori sevizie o perfino l'avvelenamento. Cosi' noi non potevamo convertire i bambini musulmani delle nostre scuole, nelle quali tuttavia essi erano numerosi. Come ho gia' detto, e' la ragione per la quale non volevamo superare il 15% degli effettivi. Perche', dal momento in cui i musulmani si sentono numerosi,forti e importanti, impongono la loro volonta'. Finche' sono poco numerosi, si sottomettono volentieri alla disciplina e allo studio. Baciano la mano che non possono tagliare, dice uno dei loro proverbi.." (Un vescovi cattolico, Ed. S. FRanc. di Sales, 1990, p. 30). Parvus

Fruttuoso mese di Maggio : ha detto...

http://orantidistrada.blogspot.it/2013/08/litanie-dellordine-domenicano-o-dei.html
Gesù, Giuseppe e Maria, vi dono il cuore e l'anima mia !

Anonimo ha detto...

Proprio così, Silente. Ma quelli e altri (la lista è lunga) sono considerati dal Papa solo trascurabili "danni collaterali" accettabili e possibilmente da nascondere velocemente magari sotto terra e far sparire in quanto non in linea con la propaganda strombazzante. Come al solito porgono la guancia degli indifesi, dei deboli. Inoltre il Papa conformemente alla sua ideologia va per categorie quindi i "migranti" sono buoni a prescindere da quello che fanno. Anzi tutto quello che fanno per il Papa e i suoi seguaci è comunque buono. Mentre chi osa manifestare anche solo il minimo dubbio è cattivissimo a prescindere e da attaccare con la bava alla bocca.
Miles

mic ha detto...

....
sull’Islam: “Siamo favorevoli al rispetto della libertà dell’espressione religiosa, così come prevede la nostra Costituzione. Per libertà di culto, intendiamo però ciò che rispetta fino in fondo gli assodati principi comportamentali della nostra cultura mitteleuropea, così come tutti li conosciamo – che siano di estrazione cristiano-cattolica, evangelica o protestante – mentre vi sono correnti dell’Islam che sono estranee a questo genere di approccio, aperto e condiviso. Mi riferisco per esempio al wahabismo, che si oppone ai principi di libertà della persona racchiusi nella nostra Costituzione e che è anche antitetico ai dettami democratici di altri Stati europei (non solo della Germania), perché non rispetta i diritti delle donne – promuove per esempio i matrimoni forzati – è intollerante verso le minoranze o verso le altre religioni”.
“Va naturalmente detto che ci sono musulmani che si sono liberati e distanziati da questa ideologia superata, i quali, però, spesso vengono definiti ‘non credenti’ dalle loro stesse guide spirituali” – sostiene Frauke Petry – “In Germania è in atto una guerra tra diverse correnti musulmane, alcune delle quali sono per una religione più aperta, le altre per una chiusura. Un fatto eclatante, in questo senso, si è palesato ancora una volta, di recente, con la pubblicazione di un libro da parte di una giovane scrittrice marocchina in Germania, risultato inviso ad un’organizzazione islamica, che in un tribunale ha chiesto e ottenuto che una parte della sua opera venisse cambiata. E ciò è accaduto in un Paese democratico come il nostro, da sempre aperto verso chi la pensa diversamente e fondato sulla libertà di pensiero. Chi non capisce i rischi a cui si va incontro restando impassibili verso questa ideologia anticostituzionale, peraltro soggetta a continui mutamenti in senso più estremista con la progressiva islamizzazione della società dall’estero (sia per l’aumento dei migranti musulmani, sia per l’arrivo di imam radicali), non vive più nella realtà”.

http://www.riscattonazionale.it/2016/04/30/germania-frauke-petry-afd-lislam-unideologia-pericolosa-la-societa-tedesca/#sthash.PqExwg1T.dpuf

Luigi Rmv ha detto...

Tranquilli tutti, ora possiamo dormire sogni tranquilli, l'8 x 1000 verrà levato alla Chiesa cattolica e dato all'Islam!

http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-brevi/pd-ed-ex-pd-dare-l8-per-mille-allislam-e-toglierlo-alla-chiesa/

Al peggio non c'è mai fine ....

Ubriachi di liberta'.. ha detto...

In genere i figli sono lo specchio dei genitori

Antonio ha detto...

"… colui contro il quale viene fatta guerra sia di una tale insolenza che deve essere represso con la guerra. Cause sufficienti sono: la protezione della patria, o quella della pace, o della Fede". Dottore Serafico, S. Bonaventura. Ma papa Bergoglio, a proposito della liceità dell'uso della forza, ci ha abituati a dire un giorno una cosa e domani il contrario di essa. La sua ambiguità poi , è nella normalità!

Anonimo ha detto...

LE BOMBE NON SONO DI ASSAD
Padre Ibrahim Alsabagh, parroco francescano di Aleppo, smentisce l’Ansa: gli ospedali di Aleppo sono stati bombardati dai gruppi jihadisti, non dall’esercito di Assad.
Le bombe non sono di Assad eppure tutti i nostri telegiornali dicono il contrario: Assad bombarda gli ospedali, uccisi bambini... ma che interesse avrebbe ad ammazzare i suoi?
Abbiamo diritto alla verità. Chiediamoci quali interessi muovono tanta disinformazione.

http://www.ilsussidiario.net/News/Esteri/2016/4/30/CAOS-SIRIA-Alsabagh-Aleppo-le-bombe-non-sono-di-Assad-ma-di-Isis-e-al-Nusra/700416/

Anonimo ha detto...

Cosa sta succedendo in Irak?, “Il parlamento di Baghdad preso d'assalto da centinaia di manifestanti, attentati, morti a centinaia”. Già, ci eravamo tutti dimenticati dell’Irak. Qualche scarso telegiornale ci ha mostrato di questo ”assalto al parlamento”: non le solite folle urlanti islamiche” sventolanti la bandiera nera, ma uomini in abiti occidentali, che innalzavano la bandiera nazionale e che civilmente spiegavano ai giornalisti i motivi della loro protesta contro il loro governo.

http://www.maurizioblondet.it/irak-martirio-senza-fine-perche/

Anonimo ha detto...

http://m.ilgiornale.it/news/2016/05/02/germania-la-folla-caccia-il-ministro-pro-immigrati-dalla-festa-del-pri/1253149/

Josh ha detto...

Austria, la Chiesa rifiuta di concedere il proprio terreno per il muro anti-migranti

"Al confine tra Austria ed Ungheria un vescovo ha negato al governo l'utilizzo del terreno (di proprietà della diocesi) per costruire il muro anti-migranti: "anche la Sacra Famiglia era una famiglia di profughi"

(...) [n.d.r: che la Sacra Famiglia fossero dei Kabobo o dei musulmani filoterroristi invece non ci risulta. E S. Giuseppe lavorava.]

"Una posizione perfettamente allineata a quella espressa da Papa Francesco, che in più occasioni ha ribadito che "chi vuole alzare i muri si situa al di fuori del Cristianesimo".

Faccio notare che anche OBBBama, così amato anche dall'attuale vaticano e da vari mondialisti, di cui è solo l'n-sima insulsa marionetta, ha detto su per giù la stessa cosa del muro austriaco, ma il muro tra USA e Messico lo tiene e quello invece non è anticristiano.

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/stop-muro-austriaco-chiesa-si-opposta-1253137.html

(rimando ai coloriti commenti sottostanti l'articolo)

Bah ! ha detto...

E inoltre fuggivano VERAMENTE per scongiurare la morte sicura del Loro Bambino , non per essere mantenuti a vita e dettare le regole agli autoctoni e magari ottenere pure una candidatura in parlamento .
Questo facitore di slogan e' un portento ! Quello sui muri e' piaciuto particolarmente (a tutti quelli che lavorano per l'invasione )

Bah ! ha detto...

Che tempismo !
Come volevasi dimostrare :
http://www.ilgiornale.it/news/politica/quei-candidati-pd-vicini-ai-fratelli-musulmani-1253320.html

Josh ha detto...

troverei produttivo anche tanto all'Ue, quanto ai nostri governanti, e di più ai pastori immigrazionisti ad oltranza, quelli dell' "accogliere tutti senza se e senza ma" far osservare bene una cartina: non si tratta solo di italia-africa (ma per loro non c'è limite manco dall'est, dall'asia e potendo anche tutta l'america latina e parti di oceania): l'africa ci sta in Italia? evidentemente no...cfr.

http://vocidelnord.ch/wp-content/uploads/2013/01/2-africa2-e1358249279779.gif

Josh ha detto...

mappe e dati eloquenti

http://voxnews.info/2015/08/07/lafrica-e-ricca-e-disabitata-ma-vogliono-travasarla-in-italia/

Josh ha detto...

dove va l'8 per 1000? anche a pagare l'RCA auto degli immigrati, paga la Caritas. Cfr.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/immigrati-non-pagano-lassicurazione-dellauto-ci-pensa-carita-1253688.html

http://www.ilrestodelcarlino.it/fano/assicurazione-auto-extracomunitari-1.2117206

Rr ha detto...

Josh,
e dove li trovano i soldi per comprarsi l'auto per cui debbono avere l'RCA?

Un candidato al consiglio comunale della mia città d'origine, è un Senegalese che vi vive da 27 anni, vi si è sposato e vi ha fatto nascere 4 figli. Nel volantino di presentazione elenca tutte le cariche , più o meno elettive, finora ricoperte in seno alla sua comunita, a quella degli immigrati africani e non in generale, ecc.ecc. L' unica cosa che manca, è il tipo di lavoro che svolge. - Forse fa anche lui l'ambulante ( il vu' cumpra') - ha detto quella ingenua di mia madre, tutta affascinata dalle cariche ricoperte. Non sono riuscita a farla ragionare: lavora, o fa il mantenuto della moglie, della cittadinanza, dei suoi confratelli...?
Ah, non è candidato PD.

Josh ha detto...

video costruito solo con materiali documentari, non "recitati":

"The forced collective Suicide of European Nations"

https://www.youtube.com/watch?v=44vzMNG2fZc

Bah ! ha detto...

Io li chiamo "I comunisti dal portafoglio gonfio" :
http://www.lanuovabq.it/it/articoli-la-sinistra-oggi-panini-ai-rifugiati-a-noi-uno-yacht-16035.htm

Anonimo ha detto...

Repubblica , sei felice ? Puoi fregarti le mani .
http://www.repubblica.it/viaggi/2016/04/27/news/chiese_riconvertite_strutture_turistice-138589155/

mic ha detto...

http://www.tempi.it/aleppo-perche-i-media-continuano-a-mentire-per-omissione

Anonimo ha detto...

Basta essere extracomunitario e tutto è dovuto e gratis, adesso anche 500 euro ai neo diciottenni extra, la UE farà multe salatissime ai paesi 'furbetti' dell'est che non accolgono i doni, pardon migranti, venerdì p.v. i 2 'amici' Merkel e vdr si incontrano di nuovo in occasione del premio Carlo Magno, (per me magna te che magno anch'io), da vedere ed ascoltare il V video del vdr sulle donne, Bonino, sentitamente commossa, ringrazia. Intanto qua da noi imperversano prepotenti e ultraprotetti, mussulmani, zingari, fancazzisti di ogni genìa, tanto il nostro magno sindaco verrà rieletto a maggioranza bulgara, e vai col liscio, anzi, lissio. Lupus et Agnus .P.S. Candidato unico PD, così tanto per.......