giovedì 28 ottobre 2021

Arriva Halloween, ma ciò che c’è dietro è tutt’altro che uno scherzo

Halloween e i suoi simboli che ci vanno imponendo da qualche anno a questa parte rimandano a riti antichi per esorcizzare la morte o il male. Ma la festa di Ognissanti rimanda alla “moltitudine immensa” dei salvati dal sangue di Cristo. Padre Francesco Bamonte ha rilasciato le dichiarazioni che seguono alla presentazione del libro di Don Aldo Buonaiuto “Halloween lo scherzetto del diavolo” in un convegno tenutosi il 29 ottobre 2015 all'Università Europea di Roma. In calce trovate una sua splendida preghiera di adorazione e riparazione. Vedi precedenti qui e qui.

Padre Francesco Bamonte e Halloween :
In siti per bambini si trovano link di satanismo e magia nera  

Intervista a Padre Francesco Bamonte, Presidente dell’ Associazione Internazionale Esorcisti:

Arriva Halloween, ma ciò che c’è dietro è tutt’altro che uno scherzo. In alcuni siti internet di personaggi come pokemon e gormiti si possono trovare link dai quali si accede direttamente a siti di occultismo, di satanismo e magia nera… I pianificatori sociali del male sanno che, se si abituano i bambini, sin dai primi anni di vita, alla familiarità con le immagini e con il linguaggio occultista, in età adulta questi saranno indotti all’occultismo vero e proprio.

In quanto esorcista riporto alcuni esempi palesi, che dimostrano gli effetti di questo scellerato progetto in corso per indurre bambini, adolescenti e giovani alla pratica dell’occultismo in tutte le sue forme e di cui questa festa neopagana e anticristiana di halloween è una delle modalità di diffusione.

Nell’aprile del 2015 – ad esempio – improvvisamente e in maniera molto rapida si è diffusa in un’ampia fascia di bambini, ragazzi e giovani – in Italia e in tutto il mondo occidentale – la pratica di una nuova forma di “seduta spiritica”, imparata guardando dei video su youtube. Su un foglio bianco vengono tracciate una linea orizzontale e una verticale e nei quattro quadranti ottenuti sono scritte due volte le parole: sì e no. Sul foglio vengono poste due matite, a forma di croce. A questo punto si chiede di confermare la propria presenza a un ragazzo defunto di nome Charlie che, in alcuni video, però, è apertamente definito “demone”. Se una matita si muove verso la risposta affermativa, cioè verso il “sì”, si può iniziare a fargli delle domande. E, di volta in volta, secondo le domande fatte, la matita risponderà, muovendosi verso il “sì” o verso il “no”. Un numero considerevole di genitori allarmati ha interpellato molti parroci, chiedendo che cosa dovevano pensare di questo fatto: dalle testimonianze raccolte, infatti, risulta che alcuni ragazzi, che hanno partecipato a questo gioco, hanno vomitato, qualcuno è svenuto; altri hanno cominciato ad accusare disturbi nel sonno; altri hanno cominciato a provare ansia e paure. Il 31 maggio 2015, un quotidiano riportava la notizia di quattro ragazze Colombiane le quali, dopo aver fatto il gioco in cui si evocava Charlie sono state ricoverate, perché mostravano tutte un forte disorientamento. La diagnosi fatta in ospedale è stata di “isteria collettiva con sintomi psicotici”.

Ma non è questo l’unico esempio. Un parroco romano ha fatto una sconcertante scoperta il 29 settembre scorso: uscendo dal recinto della chiesa ha visto un giovane che alternava continuamente sguardi alla facciata e al telefonino che aveva in mano. Il parroco si è incuriosito, si è accostato e, con molta semplicità gli ha chiesto che cosa stesse facendo. Il giovane gli ha detto che stava praticando un gioco on-line, chiamato “Ingress”, il quale presenta un mondo diviso in due. Attraverso alcuni “portali”, devono acquisire la “potenza esoterica” per vincere sugli altri. Questi sono costituiti da luoghi reali, sparsi per la città di Roma, e individuati attraverso quella che nell’esoterismo viene chiamata “mappa astrale”. Il portale in oggetto nel gioco era, senza che il parroco ne sapesse nulla, la chiesa affidata alla sua cura pastorale. C’era la foto della parrocchia scattata di notte e un raggio che partiva da una statua, situata sul tetto della canonica, e una figura oscura, disegnata sul muro della chiesa (che in seguito il parroco ha provveduto a far cancellare).

Ancora un ultimo esempio. Entrando un mattino in una chiesa, in quel momento deserta, vidi un gruppo di giovani, vestiti in un certo modo, la cui età media era di 25 anni, mentre stavano scendendo dal presbiterio. Il loro comportamento mi insospettì fortemente. Osservando in seguito le registrazioni, acquisite grazie alla telecamere poste in chiesa e le indagini fatte su un membro del gruppo che lo guidava, fu accertata l’esecuzione di un rituale satanico, operato nel giro di due soli minuti. Inoltre le forze dell’Ordine perquisendo la sua casa trovarono materiale utilizzato dalle sette sataniche.

Cosa deduciamo da questi esempi? I pianificatori sociali del male sanno che, se si abituano i bambini, sin dai primi anni di vita, alla familiarità con le immagini e con il linguaggio occultista, in età adulta questi saranno indotti all’occultismo vero e proprio affinchè diventi, per le nuove generazioni, l’alternativa al cristianesimo.

L’occultismo è oggi insegnato attraverso figurine, fumetti, cartoni animati, un certo tipo di musica, videogiochi, internet, film, telefilm e romanzi.

In alcuni siti internet di personaggi per bambini si possono trovare link dai quali si accede direttamente a siti di satanismo e di magia nera. L’aberrante esaltazione e celebrazione dell’orrido e dell’occultismo – in tutte le sue forme proposto ogni anno da Halloween – ha, come fine, quello di illudere le nuove generazioni, facendo loro credere che giocare con l’occultismo sia una pratica del tutto innocente, per la quale non si corre alcun rischio. L’occultismo, in realtà espone a pericoli morali, psicologici e spirituali. I danni che può produrre vanno da disturbi fisici, che richiedono intervento del medico a disturbi psicologici o psichici, che richiedono l’intervento dello psicologo e in alcuni casi dello psichiatra a disturbi malefici, che richiedono l’intervento del sacerdote esorcista.

Mi compiaccio con don Aldo Buonaiuto, per il suo impegno e per l’attività che svolge in favore delle vittime dell’occultismo. Il testo che ha prodotto “Halloween: lo scherzetto del diavolo”, risponde a una sentita esigenza, da parte degli operatori pastorali, dei cattolici impegnati nel mondo dell’educazione e dei genitori, preoccupati di avere un efficace mezzo divulgativo, per trasferire alle nuove generazioni il vero senso della vita, davanti alla cultura della morte proposta dai mass media e persino imposta in molte scuole e asili da Halloween. Mi associo, quindi, pienamente al “messaggio di vita” che don Aldo lancia attraverso questo testo e, nel contempo, mi unisco all’invito – rivolto da più parti a tutti i parroci e sacerdoti – perché moltiplichino, nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre, le veglie di preghiera nelle chiese; le processioni dei santi o le rappresentazioni teatrali della vita dei santi nelle sale parrocchiali; feste cristiane alternative, con intrattenimenti per i ragazzi e per le loro famiglie negli oratori; concerti nelle piazze, con la partecipazione di gruppi, cantanti o cantautori della musica cristiana contemporanea.
Padre Francesco Bamonte
*Presidente Associazione Internazionale Esorcisti
Preghiera di adorazione e riparazione
Lodato e adorato sia in eterno il SS. Sacramento dell’Altare
Mio Dio e mio Salvatore Gesù, vero Dio e vero Uomo,
degna vittima all’Altissimo, Pane vivo e sorgente di vita eterna,
ti adoro con tutto il cuore nel divin Sacramento dell’Altare
col desiderio di riparare l’indifferenza, le irriverenze
e le profanazioni che ricevi in questo ineffabile Mistero.
Mi prostro davanti alla santissima tua Maestà
per adorarti a nome di tutti quelli
che non ti hanno mai adorato
e che saranno forse tanto infelici da non lodarti mai.
Vorrei poter raccogliere nella mia fede, nel mio amore
e nell’offerta del mio essere
tutto l’amore che essi potrebbero offrire a onore e gloria tua
per la distesa dei secoli.
E per santificare questa adorazione
e rendertela più gradita la unisco, mio Salvatore,
alle lodi e alle adorazioni della tua Chiesa universale.
Guarda alle mie intenzioni, più che alle mie parole.
Desidero dirti tutto quello che il tuo Spirito
ispira alla tua Santissima Madre e ai tuoi Santi
e tutto ciò che tu stesso dici al Padre in questo Sacramento
dove sei suo perpetuo olocausto
e nel beato seno che ti genera dall’eternità
nel quale, per l’essenza divina,
sei con Lui e con il Santo Spirito
una cosa sola.
Amen

43 commenti:

Anonimo ha detto...

Questo articolo si riferisce all'America dove halloween non è d'importazione, ma chi è cattolico sta in guardia
https://www.iltimone.org/news-timone/il-problema-di-halloween-non-sono-i-costumi-o-le-caramelle-parola-di-esorcista/

Anonimo ha detto...

Il 28 ottobre del 312 cambiò la storia del mondo.

Sotto le insegne di Cristo, Costantino sbaragliò le armate di Massenzio, usurpatore, e liberò Roma e l'occidente dalla tirannide del figlio di Massimiano.

Un particolare; Costantino combatté con le insegne con il Nome di Cristo.
Non un nome qualsiasi ma quello di Cristo.
La visione aveva detto :"En touto nika" "con questo segno vincerai".
Ebbene è un invito a noi tutti.

Davanti ai Massenzio che ci sovrastano in forze, che sono sia i nemici della Chiesa ma sopratutto le tentazioni del demonio, noi abbiamo una sola certezza.
En touto Nika.
Nel nome di Cristo, se ci stamperemo Cristo sullo scudo del cuore, vinceremo.

Anonimo ha detto...

Ma che c'entra con Halloween?!? @mic cancelli questo commento (è poi il mio). Fuori tema e fuorviante.

Anonimo ha detto...

Esprimerò forse un pensiero molto poco cattolico...correggetemi se sbaglio.
Ma in fin dei conti questi adolescenti e adulti, giovani o meno giovani, saranno fatti loro se scelgono il demonio e non Cristo? Gesù disse di portare il Suo nome a chi non lo conosceva ed aveva sete di Lui. Questi il suo nome lo conoscono da sempre ma lo hanno volontariamente disconosciuto scegliendo il male. Sono suoi avversari dichiarati. Sanno molto bene quello che fanno.
Naturalmente escludo i bambini per il quale ogni preghiera in più può contribuire affinché non vengano plasmati dagli insegnamenti dei genitori scellerati che li indottrinano ad Halloween.

Anonimo ha detto...

Dopo il voto di ieri le organizzazioni LGBTQYZ e i loro alfieri, anziché fare un doveroso mea culpa per i contenuti ideologici del ddl Zan e per il metodo arrogante con cui è stato portato avanti, hanno riempito i giornali e le tv con il loro insopportabile piagnisteo, incolpando i senatori e più in generale i rappresentanti eletti dal popolo di essere arretrati, medievali e OMOFOBI.
Ecco, oggi è ancor più chiaro il PERICOLO che abbiamo scampato.
L'omofobia si sarebbe trasformata da insulto a REATO, con cui METTERE A PROCESSO chiunque non la pensasse esattamente come Cirinnà, Boldrini, Zan e soci in materia di POLITICA, RELIGIONE, EDUCAZIONE e perfino GRAMMATICA e BIOLOGIA.
L'abbiamo scampata davvero bella.
Resta il problema di una destra che alla fine ha vinto questa tornata, ma nel dibattito sui temi etici fa troppe concessioni e non afferma i principi...

mic ha detto...

Personalmente non mi sento di esultare. Calderoli e La Russa in qualche modo hanno agito da katéchon, sostituendosi a una Chiesa evaporata, ma l'argine parlamentare non potrà tenere a lungo se dietro ha anche una chiesa connivente.
E soprattutto se la Lega e FdI continuano ad allinearsi (in questo caso hanno respinto non la legge, già pleonastica in sé, ma alcune sue aberrazioni), senza sottolineare che chiunque (compresi gli lbgt e quant'altro) sono già garantiti, come chiunque, dalle leggi vigenti. Altrimenti tra sei mesi torneranno alla carica. Non erano da respingere solo le affermazioni gender fluid, gli attentati alla libertà di pensiero e l'aberrante ingresso diseducativo nelle scuole; ma proprio il principio di fondo che ci debba essere una categoria di persone più tutelata degli altri: una discriminazione all'inverso.

mic ha detto...

Ma che c'entra con Halloween?!? @mic cancelli...

E' un commento che ho ricevuto come Anonimo: devo pensare che qualcuno lo abbia fatto suo e ritenuto pertinente, attendibilmente in riferimento alla nostra battaglia spirituale nel nome di Cristo Signore. Così mi è parso ed è per questo che l'ho pubblicato.
Se lei ne rivendica la paternità e mi chiede di cancellarlo non posso che aderire, ma dovrebbe quanto meno dirmi chi è.

anima errante ha detto...

questo esorcista prima di scrivere tutte queste cose dovrebbe informarsi meglio
faccio un esempio: lui parla di Ingress, ma ha solo una vaga idea di cosa sia: è un gioco di ruolo in cui i giocatori sono divisi in due squadre e devono 'conquistare il territorio' prendendo il controllo dei portali e collegandoli tra di loro. i portali sono creati dagli utenti (http://www.mrinformatica.eu/ingress/ingress-come-richiedere-la-creazione-di-un-nuovo-portale) che utilizzano degli oggetti di riferimento per poterli trovare, che possono essere una chiesa come un palo della luce o un parcheggio. la 'figura oscura' di cui parla è il logo di Ingress, che non mi sembra così esoterico
dico ciò perchè ci ho giocato anni fa invitato da un amico, è un gioco con dei tratti interessanti ma non è chissà che ne di favoloso ne di satanico
l'unica cosa 'oscura' è che il gioco è servito per promuovere google+ e fare da prototipo di 'pokemon go'

sono tutte cose che questo prete avrebbe potuto sapere usando un motore di ricerca. forse invece di fare queste dichiarazioni che dimostrano solo ignoranza potrebbe impegnarsi nel nascondimento a combattere Satana e i suoi satelliti

poi è inutile che si arrabbi per il proliferare della passione per l'occulto e il macabro: dagli anni '60 la Chiesa si è del tutto ritirata da questo ambito (modifica dei riti funebri, scomparsa del colore nero, spostamento esagerato dell'attenzione dalla Passione alla Croce, scomparsa dalla catechesi del tema della discesa di Cisto agli Inferi per sconfiggere Satana etc) lasciando ampio spazio alla concorrenza

Anonimo ha detto...

Mi è scappata una è con l'accento invece che di congiunzione. Le chiedevo di cancellare quel commento che non c'entra nulla e poi la mia richiesta. Ora ci aggiungo quello che parla della legge Zan. Leggono un articolo su un tema e commentano altro! Lei propone sempre articoli ottimi ma gran parte dei suoi commentatori (non lettori, commentatori) paiono essere ignoranti funzionali.
Ps: quale sarebbe la correlazione tra Halloween e Costantino???

mic ha detto...

Ps: quale sarebbe la correlazione tra Halloween e Costantino???

L'ho detto sopra. La correlazione potrebbe essere vista anche nella nostra buona battaglia con le forze avverse "in hoc signo" o "En touto nika", cioè nel Nome del Signore... E' per questo che ho pubblicato il commento Anonimo come purtroppo tanti altri.
E' vero che non tutti i commenti sono in tema. L'ho sempre visto come un modo che i lettori hanno per porre all'attenzione questioni di attualità su cui hanno qualcosa da dire e che non sono evidenziate negli articoli che non possono ovviamente coprire tutto.

mic ha detto...

Anonimo 8:45
Ma in fin dei conti questi adolescenti e adulti, giovani o meno giovani, saranno fatti loro se scelgono il demonio e non Cristo?

Sono anche fatti nostri nella misura in cui tacciamo e non facciamo nulla per denunciare le storture e riaffermare la verità, che è pur sempre un modo di evangelizzare... Dopo di che diventano fatti loro, nel loro libero arbitrio.
Ricorda San Paolo ai Romani? Cito a memoria, ma il senso è questo: Come potranno adorarlo se non Lo conoscono e come potranno conoscerLo se non c'è chi Lo annuncia?

mic ha detto...

Per anima errante 10:30

A prescindere dal portale che non conosco e che non ho tempo né altro per verificare, ma che potrebbe nascondere aspetti che possono sfuggire ad un'analisi superficiale, trovo i suoi restanti argomenti alquanto confusi e generanti confusione.

Anonimo ha detto...

"Gesù disse di portare il Suo nome a chi non lo conosceva ed aveva sete di Lui. Questi il suo nome lo conoscono da sempre ma lo hanno volontariamente di sconosciuto scegliendo il male. Sono suoi avversari dichiarati. Sanno molto bene quello fanno"

Se fosse andata avanti a leggere il commento...che per una volta era un commento a tema, avrebbe visto il seguito.
Queste persone non sono i gentili che non conoscevamo Gesù cristo. Sono nati e cresciuti in luoghi pieni di chiese, dove reperire una sacra scrittura e trovare un sacerdote è cosa semplicissima. Dove, se hai sete, è facile trovare l'Acqua.

Sia questo suo fermarsi alla mia prima riga che accettare commenti sconclusionati fuori tema su qualsiasi cosa come quell'esercizio-gioco che si usa nel teatro d'improvvisazione dove gli attori parlano di cose a caso uno per volta. Creando il caos in scena ed esercitando la tecnica di "isolamento" che serve per concentrarsi in scena. Ma assomiglia anche al passo del torre di Babele quando tutti parlano ma nessuno capisce nessuno.

mic ha detto...

Queste persone non sono i gentili che non conoscevamo Gesù cristo. Sono nati e cresciuti in luoghi pieni di chiese, dove reperire una sacra scrittura e trovare un sacerdote è cosa semplicissima. Dove, se hai sete, è facile trovare l'Acqua.

Ho scritto quello che ho scritto perché siamo in tempi in cui non è più così... che poi ci sia chi abbia conosciuto il Signore e lo rinneghi, questo è un altro discorso e si è sempre verificato.
Ma oggi ci sono molti che possono essere tratti in inganno perché non evangelizzati...

Sono piccoli esempi se credete infantili per far conoscere la bellezza della nostra Religione. ha detto...

@ 28 ottobre 2021 11:00
Colgo l'occasione per portare il mio piccolissimo contributo al discorso:

1)Epoca ante covid, dopo la Messa domenicale, per tornare a casa, passavo per una certa via dove c'era un negozio di rosticceria intitolata "papero giallo",ebbene quel negoziante che aveva il turno aperto alla Domenica, avendo lo porta aperta , metteva a volume percepibile dalla strada la S.Messa V.O..E qualche volta sono entrata apposta ed ho potuto constatare che aveva un televisore che la trasmetteva per se' stesso e per gli eventuali acquirenti che potevano vedere e sentire.

2)C'era (e c'e') una pasticceria tenuta da una cattolica religiosa, gentile, che ha perfino riportato l'acqua benedetta da Lourdes agli acquirenti con cui aveva confidenza, la quale pero' avvicinandosi la stagione dei morti espone tutti questi dolci che ricordano questa "festa" americana, estranea alla nostra tradizione e nociva per la cultura dei giovani praticamente stimolati ad essere onnivori apolidi senza radici proprie,copioni. Domanda:cosa potrebbe fare una pasticceria cattolica? Semplice, potrebbe fare delle piccole tortine con sopra impressa la figura e il nome di un santo, o addirittura delle piccole statuette dolci di un santo cosicche' il/la bambina che porta quel nome potrebbe acquistarlo e gustandolo dar gloria a Dio per quel suo santo protettore.
3)In Parrocchia e nelle scuole cattoliche i bambini potrebbero organizzare una festicciola per onorare i loro santi protettori..

http://www.fratiminoriosimo.it/attualita_e_cultura/attualita_culturahalloween-no_grazie-sono-cristiano/

Anonimo ha detto...

Salve, sono quello che ha postato il commento da lei commentato. Si, sono ottime inziative! Dolcetto del Santo e festa del santo patrono/protettore (celebrarli due volte l'anno male non fa).
L'unica frontiera dell'evangelizzazione che ora esiste è quella dei nuovi nati, non degli adolescenti in poi. Da li in avanti conta il desiderio, la propria volontà di farsi evangelizzare.

Anonimo ha detto...

in verità Halloween, come Vigilia di Ognissanti, fa parte insieme a Ognissanti e alla Commemorazione dei defunti, fa parte di un triduo dedicato alle anime dei cristiani morti, e all'inizio era una tradizione cattolicissima festeggiata in tutto l'orbe cattolico, dal Sud Italia al Messico passando per l'Inghilterra
c'è una storica cattolica che spiega ciò https://unapennaspuntata.com/?s=halloween&submit= e ci dice che bisogna riappropriarci di Halloween

Anonimo ha detto...

Vabbé saranno pure fatti loro, però a volte vengono circuiti da persone altamente malvage e pericolose, entrano in circoli satanici e arrivano a compiere orrendi delitti e se vogliono uscirne, a volte vengono uccisi e allora non è più un problema di libertà personale o di libero arbitrio, diventa un problema sociale come Blue whale, Squid et similia. Ieri vedendo in sala Nervi il super ritrattone di Lutero con accanto una foto piccola dell'attuale CEO di SCV, mi sono sentito male, un insulto indefinibile alle decine di migliaia di morti causati dallo scisma e susseguenti guerre di religione, un' altra offesa sanguinosa il dibiancovestito la fa al nostro paese che, suo malgrado, lo ospita, andare a celebrare un rito per i marocchini che nella II GM sono stati un flagello e hanno causato tanti danni, è un colpo basso, una vendetta trasversale per il fatto di essere figlio di emigrati? Comunque sia è di rara perfidia.

Anonimo ha detto...

Non sono costretti a compiere il male! È una loro scelta. Siamo nati con intelligenza e libero arbitrio. Le persone buone useranno i due doni per il bene, i malvagi per il male. Se sei un giovanotto di 25 anni e decidi di far parte di una setta, sono fatti tuoi. Se un giorno si vorrà pentire e redimere sa che Cristo lo perdonerà, se non lo farà è perché non vuole.
La volontà è tutto.

Anonimo ha detto...

Riprendo i due commenti qua sopra per aggiungere qualche aspetto. Relativamente alla "festa"americana ed anche a certe proiezioni di film-videogiochi sempre piu' truculenti ammanniti a tamburo battente specialmente ai giovanissimi ,secondo me, portano pian piano alla insensibilita'e se vogliamo anche all'anaffettivita'verso il prossimo . Un esempio attuale:lo smembramento dei bambini abortiti e venduti un tot.l'etto tramite Planned Parenthood (il più grande abortificio americano e internazionale)nell'attuale societa' quasi non ha fatto ne' caldo ne' freddo, tanto sono abituati ed appiattiti all'orrido..

In merito al riavvicinamento con i cosiddetti "fratelli separati"persiste il ragionamento che se io cattolico tendo la mano forse recupero il fratello, il quale pero'pretende che io cattolico ceda del mio (che poi sarebbe abbassare i miei doveri verso Dio) da cui:non piu' la Chiesa a Croce latina o greca ma "aula liturgica";non piu'Confessore fisso al confessionale tanto andiamo tutti in Paradiso (nella preghiera per i fedeli ho sentito dire da un prete:preghiamo l' Eterno riposo per Caio che e' andato in Paradiso),poi ci si mette la CEI..e poi..e poi.. facciamo un tavolo di trattative...
La pace, il riavvicinamento e quant'altro bisogna meritarli ! Saranno donati da Nostro Signore dopo che avra' constatato l'effettivo pentimento e riparazione dei molteplici peccati. E quindi la preghiera e riparazione degli uni verso gli altri.

Che t'ho detto ? ha detto...

Nuove preghiere "dei fedeli": non tutte accettabili
http://blog.messainlatino.it/2021/10/nuove-preghiere-dei-fedeli-non-tutte.html#more

Anonimo ha detto...

per nulla fuorviante, le zucche sono la bandiera nemica

Anonimo ha detto...

Non vedo nulla di male a scambiarci le notizie, non faccia il censore, già ci stanno i padroni di fb per questo e i troll da loro pagati. La bandiera di Costantino è la bandiera di Cristo sotto cui noi combattiamo, il decreto Zan con Hallowen sono bandiere varie del nemico. I commenti sono pure pertinenti nel caso.

Anonimo ha detto...

Trovo che anche certi giochi come ingress già solo dal nome indicano molto, ingresso in un mondo parallelo oscuro , come sottolinea l'articolista. Magia e pochemon, diavoletti buoni che non esistono ma che sono sempre cattivi, introduzione al mondo occulto, alla magia che viene da satana.

Anonimo ha detto...

Direi che questi giovani non hanno conosciuto la vera fede e la vera Religione, quindi sono più scusabili e vanno aiutati in ogni modo da noi: Gesù soffre per ogni anima perduta ma nel tempo esiste sempre di potersi convertire.

Anonimo ha detto...

Diciamo che dalle zucche si è passati ai santi ed oggi ci vogliono far tornare alle zucche facendoci divenire zucche, hanno iniziato non a caso a scuola.

Anonimo ha detto...

Gli insulti vanno avanti da parecchio, il 13 ottobre2017, centenario Fatima , il secondo biancovestito ha messo la statua di Lutero in vaticano

Anonimo ha detto...

Con l'aiuto del Signore che si possa cancellare, quanto prima, questa americanata blasfema di Hallowenn.
Enrico Monteverdi

Anonimo ha detto...


L'origine di Halloween è nella mitologia e religiosità celtica.

Ad essa la Chiesa ha sovrapposto la celebrazione cristiana.
Forse proprio per cancellare il sostrato pagano, che oggi invece è ritornato in primo piano, immerso nel consumismo.
La festa della "vigilia di novembre" era tipica del paganesimo irlandese. L'anno cominciava per quella religione il 1 novembre, inizio dell'inverno e il 31 ottobre era l'ultimo giorno di raccolto. Si credeva che nella notte tra i due giorni si elidesse il confine tra il nostro mondo e l'oltretomba: gli spiriti, inclusi quelli dei morti, uscivano dalle tenebre e i due mondi si mescolavano. Si accendevano grandi falò e forse in tempi arcaici si facevano anche sacrifici. Si indossavano costumi vari, forse per scacciare gli spiriti creduti in quella notte presenti dappertutto, sia in forma benigna che maligna. L'atmosfera era propizia a tutte le manifestazioni dell'Occulto.

In Gaelico la festa era chiamata "Oiche Shamhna", "notte o vigilia di novembre". Samhain (pr. saun) significa novembre, al genitivo Shamhna (hauna). Oiche (pr. iche) vuol dire notte. Poi venne la festa cristiana e la vigilia dell'inverno gaelico divenne "vigilia di tutti i santi", celebrata il 1 novembre (All Hallows' Evening), contrattosi poi in Hallows' Eve e infine in Halloween.
In inglese si dicono i festaioli: Happy Halloween. Quelli che la celebrano invece come festa pagana : Oiche Shamhna shona duit : Vigilia di novembre felice (sona) a te (duit) = Iche hauna hona duet (pronuncia approssimativa).
L'origine pagana si vede oggi nei costumi indossati, che richiamano gli spiriti, il diavolo, il regno dei morti, le streghe, la paura dell'Ignoto tenebroso. Ma in passato era una moda innocente, soprattutto per bambini e ragazzi, nei Paesi di lingua inglese, che andavano in giro conciati in quel modo, a chiedere "scherzetto o dolcetto" (trick or treat). Oggi invece la festività si è gonfiata di tutta la spiritualità malata circolante, non escluso il satanismo.
Non appartiene assolutamente alla nostra tradizione, è solo una scopiazzatura dal mondo anglosassone. Bisogna combatterla.
G.

Notte di riparazione - Seconda edizione ha detto...

Dalle Ore 23:00 del 31 Ottobre
Alle Ore 6:20 del 1 Novembre
Radio Buon Consiglio
La notte di Halloween è una delle notti nelle quali Nostro Signore viene maggiormente offeso e oltraggiato. Ogni cristiano ha il dovere di opporsi a questo evento e riparare.
Radio Buon Consiglio vuole offrirvi un'intera notte nella quale consolare i Sacri Cuori di Gesù e Maria.
https://www.youtube.com/watch?v=R--ZBpUhmgA

Anonimo ha detto...

Ora non conosco le nostre tradizioni religiose riguardo ai Santi e ai Defunti, certamente sono esistite tradizioni liturgiche e devozionali popolari lasciate cadere perché il mondo le avrà giudicate bagaglio inadatto per la modernità adulta. Ed ora ecco questa festa di Halloween per di più corrotta che campeggia sinistra e a noi estranea. Questo discorso si riallaccia alla furia che ha voluto cancellare tutte e nostre tradizioni,la cancellazione della nostra cultura cattolica liturgica e devozionale da tempo è iniziata e adesso siamo invasi da frammenti contaminati di culture a noi estranee, ma siccome di queste ricorrenze spirituali e comunitarie la società ha bisogno dove le trova le fa sue.

Quindi la festa di Halloween ci invita a ripescare le nostre devozioni verso i Santi ed i Defunti in particolare nell'aspetto comunitario mettendoci dentro anche l'arte culinaria che sicuramente aveva piatti particolari per queste ricorrenze. Bisognerebbe consultare le biblioteche dei monasteri che forse conservano traccia dei nostri usi e costumi religiosi.

Queste due feste sono squisitamente religiose e fanno memoria del mondo spirituale. In questo mondo spirituale esistono i Santi che abitano nel Paradiso dopo esserselo meritato qui sulla terra e i Defunti che potrebbero trovarsi in Paradiso,oppure nel Purgatorio oppure nell'Inferno secondo quello che hanno seminato in terra.

Qui esce fuori tutta la teologia dei Novissimi di cui si tace perché non è al passo dei tempi moderni che portano tutti in Paradiso con qualche navicella spaziale! Il lavoro di recupero è immenso prima di tutto dal punto di vista della Dottrina,oggi assente per i nonni, i genitori, i giovani e i bambini.

Quindi recupero e riscoperta della Dottrina,
della Liturgia,
delle devozioni religiose comunitarie,
che sono solitamente usi e costumi che fissano per tutti concetti basilari: vita spirituale e vita terrena che dipende dalla prima. Nei Santi la vita spirituale ha forgiato quella terrena, nei Defunti non sappiamo... con certezza, ma il legame con quelli che abbiamo conosciuto ed amato non si è spezzato, né mai si spezzerà.

I Defunti forse sono l'argomento più difficile da trattare perché bisogna trattare anche del Diavolo e del mondo dei demoni. Con i bambini si può fare un breve accenno, ma con i ragazzini, giovani ed adulti bisogna parlar chiaro sempre sottolineando che la tentazione non è una condanna, ma una prova che superata ci fortifica.
E' proprio nell'ambito dei Defunti che son avvenute le più grandi e pericolose contaminazioni. Ma se la chiesa cattolica avesse ogni anno purificato questa ricorrenza con i dovuti riti e autentiche devozioni religiose comunitarie che diventano usi e costumi, cioè cultura, l' oggi sarebbe molto diverso da come in realtà è. Se la chiesa non fosse venuta meno al suo dovere di insegnare, di santificare e governare anche tutti gli aspetti del mondo sottile avrebbero trovato pace.

Anonimo ha detto...

"La Chiesa ha inventato Halloween e, come ogni festa pagana, per inculturazione, si é appropriata del suo messaggio buono -molto spesso legato ai segni delle stagioni e dello stretto rapporto col creato- adattandola al messaggio cristiano.

Halloween, festa cristianissima, che esorcizza la morte dell'inverno incombente e che, però, nasconde la vita che risorge a primavera.

Come il Natale, preso in prestito dalla cultura pagana del solstizio, celebra i moti del sole. E come il Natale ne assume, oggi, valore commerciale e di consumo per feste, pubblicità e altre scuse valide per il consumo.

Il capitalismo, come la Chiesa prima, "incultura" le feste della tradizione per riempirle di edonismo, piacere, distrazioni, e quindi consumi. Nulla di nuovo sotto il sole. Dal babbo natale rosso cocacola al carnevale (festa molto più pagana di Halloween) é tutto un giro commerciale che -nel sistema attuale- fa bene ad aziende, turismo, ristorazione e lavoratori.

Sarebbe magari più opportuno, per certi cattolici che vedono demoni in ogni dove, interessarsi a quelle tentazioni diaboliche che ogni giorno seducono la civiltà occidentale con l'opulenza e il consumismo sfrenato, facendoci odiare il fratello bisognoso che, al di là di feste e celebrazioni neopagane, é il vero volto di Cristo nel mondo."
(Sergio Guttilla )

Anonimo ha detto...


"Come il Natale, preso a prestito dalla cultura pagana del solstizio..."

Questo è un mito duro a morire, creduto anche da validi studiosi. Il 25 dicembre è invece il giorno dell'effettiva nascita del Signore. Per questo si festeggia.
La dimostrazione nei fatti è venuta dagli archeologi israeliani, ossia da un lato che non ti saresti aspettato.
Studiando i dati del servizio sacerdotale al Tempio, partendo quindi dai dati evangelici, dalla gravidanza di Elisabetta visitata dalla Santissima Vergine in cinta a sua volta, hanno concluso che la data
del 25 dicembre deve ritenersi autentica.
Il culto pagano del sole non c'entra niente. Tra l'altro si affermò soprattutto nell'impero romano con l'imperatore Aureliano, ben dopo Cristo, nel III secolo, se non erro.
Su questo tema apparve a suo tempo un articolo sul Corriere della Sera, scritto da Missori, noto giornalista.
Un articolo sul tema deve esser stato postato anche su questo blog, qualche anno fa.
H

Copioincollo questa bella idea! ha detto...

warrengrubert
Approfittiamo di ogni occasione per evangelizzare.
https://gloria.tv/post/2PV2h9NwqyBbCkSKDMahEtsyJ
Una bella idea:
Regalare una medaglia miracolosa a quei poveri ragazzini che verranno a bussare alle nostre porte.

h.21:00 E' l'ora che pia.. ha detto...

Don Luca Paitoni
S. ROSARIO MEDITATO - 30 OTTOBRE
Maria Addolorata
https://www.youtube.com/watch?v=BmK1OOId-ZY

Unknown ha detto...

Giusto

quante belle cose dall'ONU! Te le raccomando.. ha detto...

E le americanate continuano..poi c'e' da dire che in questo continente ce le ammanniscono in tempo reale. Mi viene in mente quel giornale..come si chiamava?
Avanti!
https://www.aldomariavalli.it/2021/10/31/non-basta-greta-ora-lonu-sinventa-frankie-il-dinosauro-vi-estinguerete/

Il problema della morale? ha detto...

“Lavoro come sacrista da anni. Quando è arrivato il momento fatidico del green pass, ovviamente mi sono trovato a un bivio. Il rettore mi ha invitato al vaccino a più riprese. Ho sempre rifiutato fermamente a causa dei feti abortiti. Ho portato anche la documentazione al rettore…. Gli ho fatto presente che con il vaccino la Chiesa bimillenaria ti scomunica latae sententiae. Lo dice il codice di diritto canonico, non io. Ma niente. Mi ha fatto spallucce. Il risultato di tutto questo è stato solo una logica conseguenza. Ora con 2 figli piccoli e con la mia famiglia che campa del mio stipendio, la chiesa della misericordia di Bergoglio mi ha lasciato a casa. Senza salario. La Fede impone delle scelte, la verità ha un prezzo e io lo porto avanti. Il Signore provvederà. La cosa che mi ha inquietato, è la facilità con cui nessuno dei preti con cui lavoro da anni (e sono 6) mi abbia chiamato chiedendomi come facciamo a vivere. Nessuno. Compreso il rettore che proprio qualche giorno fa si è preso la briga di chiamarmi solo per invitarmi a vaccinarmi “così non ci pensavo più”, parole testuali. Porto la mia testimonianza, e lo dico a voce alta. Questa è una chiesa senza valori cattolici che niente ha a che vedere con gli insegnamenti di Cristo”.
https://gloria.tv/post/LpostC22Azuu4hkc8xZXSdncp/replies

In questo caso non e' la Chiesa ma pastori che hanno illanguidito la loro fede e non "vedono piu'" .Evidentemente, gia' abitualmente coniugano capre e cavoli e spingono i fedeli affinche' facciano altrettanto.Della serie: non creare problemi.

Seppur laureati , servi. ha detto...

Foto ricordo tra capi di Stato e sanitari al G20 di Roma. I capi di Stato tutti senza mascherina mentre i sanitari costretti ad indossarla dai capi sopracitati. Pazzesco.
https://gloria.tv/post/LChXtrHL6FMx19ucgTN3SUBfB

Anonimo ha detto...

31 ottobre 2021 09:30

Nei fatti sono le persone credenti nel vaccino, nel governo, nel 'così fan tutti' che diventano il problema spesso domestico di chi è lontano mille miglia da tutta questa sadica sceneggiata. Comunque da quel pochissimo che è trapelato dalla Magnifica Scuola Napoletana il 'fatta la legge trovato l'inganno' esce sempre gloriosamente vincitore!

Anonimo ha detto...


La Chiesa senza valori cattolici

Cosa si può pretendere da una Chiesa che, con il Concilio, ha voluto "mettersi in ascolto del mondo" invece di insegnarli la dottrina di origine sovrannaturale, come ordinato da Cristo Risorto? Una Chiesa che si è voluta fare "discepola" del mondo?
Ovvio, che abbia perso non solo i valori cattolici ma anche quelli che si fondano sul semplice diritto naturale.

Anonimo ha detto...

La zucca vuota ha sempre significato scarsa intelligenza. A maggior ragione stasera, 31 ottobre, simboleggia l'idiozia trionfante.
Da quasi un ventennio l'orribile festa americanista di Halloween ha soppiantato, di fatto, Ognissanti nell'immaginario collettivo di una massa sradicata, secolarizzata, indifferente alla propria storia e alle proprie tradizioni. Una massa di colonizzati dall'americanismo sen'zanima, tendente quindi alla più bovina omologazione.
Halloween è una festa puramente idota e consumista (come quasi tutto ciò che viene dagli States) che però cela un'ulteriore insidia.
Essa infatti viene intesa dai più come un macabro carnevale americanoide per fare baldoria ( e affari). Ma poichè si tratta di un'antica festa celtica pagana ripresa dall'americanismo, una minoranza di figli delle tenebre la intende, invece, come occasione per sabba, messe nere ed evocazioni demoniache. Il fatto che questi figli delle tenebre (credo che la definizione non li offenderebbe affatto) siano una mioiranza, non rende la cosa poco inquietante e meno dannosa spiritualmente.
E la trappola dell'americanismo orgiastico-mercantile. Il messaggio per la massa è sempre superficiale e festatiolo, Per zucche vuote, appunto. Ma dietro, sottesa, vi è più profonda malizia.
Martino Mora

Anonimo ha detto...

Dal web: "in Friuli (zona celtica, e poi germanica, basti pensare al primo ducato longobardo) vi sono addirittura pagine facebook che inneggiano a una riscoperta delle autentiche radici europee paganeggianti in occasione del capodanno magico dei satanisti ovverosia quando finisce l'estate e inizia il buio; a volte sembra che i Martiri di Aquileia siano morti invano; sono davvero preoccupato per il fatto che le forze delle tenebre non si stiano più nemmeno nascondendo, in una società non solamente scristianizzata, ma addirittura anticristica ormai, nonostante una cristianizzazione che è stata evidentemente superficiale e non è riuscita a eradicare completamente ogni forma di male dal mio amato popolo friulano"