giovedì 14 ottobre 2021

Di Bella: “Venerdì 15 recita comune del Rosario contro il Nuovo Ordine Mondiale”

Rilancio un’iniziativa di preghiera che avrà luogo domani, venerdì 15 ottobre, segnalata insieme all'intervista al prof. Di Bella riportata di seguito.

Dott. Di Bella: “Venerdì 15 recita comune del Rosario contro il Nuovo Ordine Mondiale”
di Anna Mirabile

L’intervista esclusiva al Dottor Di Bella:
“La tirannia che viviamo era stata profetizzata da Giovanni Paolo II”


Quando il governo tradisce il popolo insieme a una consistente fetta della classe medica, a una rilevante parte della chiesa e a una grande porzione dei media; quando la democrazia appare in pericolo e il disagio sociale è in aumento, il bisogno di alzare gli occhi al cielo per chiedere aiuto al divino diventa più forte. Questa la posizione di molti cattolici che oggi sentono il bisogno impellente di riunirsi a pregare.

Un Rosario comune contro il Nuovo Ordine Mondiale
Alcuni circoli, organizzazioni di ispirazione cattolica, sacerdoti e medici hanno organizzato per il 15 ottobre, una comune recita del Santo Rosario, ognuno da casa propria.

Fra i promotori dell’iniziativa troviamo il Dottor Giuseppe Di Bella, medico e ricercatore, Presidente dell’omonima Fondazione – Onlus per lo studio e il trattamento delle patologie neoplastiche e degenerative (www.metododibella.org).

L’intervista al dottor Giuseppe Di Bella

Dottor Di Bella a chi in particolare rivolgete l’invito di partecipare a questa preghiera collettiva nel nome di Cristo? Cosa bisogna fare per unirsi alla catena di preghiere?
‘’Invitiamo quanti condividono con noi valori, Finalità, Ideali e Fede ad associarsi al Santo Rosario’’
‘’Il Rosario ha inizio alle 16. Possiamo coordinarci per recitarlo contemporaneamente on line, ognuno dove crede e può, in contrasto e riparazione della crescente esibizione di simbologie sataniche a Roma, come la “Porta dell’inferno” esposta nelle scuderie del Quirinale proprio a partire da quella data. Giorno in cui fra l’altro si calpesta il diritto al lavoro con il green pass.’’

Il 2021 è stato proposto dalla cultura come l’anno di Dante Alighieri. Le sembra che il simbolo prescelto sia poco felice in un momento come questo?
‘’E’ il simbolo, l’insegna, perfettamente coerente, degna rappresentazione, dei circoli di potere, che hanno pianificato e stanno perseguendo l’annientamento dell’Italia.
Pregheremo che Dio liberi al più presto la nostra Nazione dal potere satanico sempre più invadente e oppressivo che la controlla. Uniti in spirito. Anche con alcuni sacerdoti . ‘’
La tirannia profetizzata da Giovanni Paolo II

Cosa ci troviamo a dover fronteggiare?
‘’La più pericolosa e disumana tirannia, profetizzata dal Pontefice San Giovanni Paolo II, quando ha previsto e condannato “ Il nuovo totalitarismo globale” come la più grave e letale sciagura per l’umanità “ peggiore di tutte le dittature del passato.

Questo Nuovo Ordine Mondiale, considera ormai anche Gesù Cristo, un pericoloso sovversivo.’’

Il verbo e la fede sono potenti e inarrestabili?
‘’Da sempre e per sempre, più di ogni forza umana ( Lepanto docet).
Possono bloccare elezioni e manifestazioni spontanee e popolari, inquinandole, secondo una nota tecnica con infiltrati e provocatori che portino acqua al loro mulino, ma non possono fermare la preghiera. Non ci sono precedenti nella storia dell’umanità, nella medicina, nelle istituzioni sanitarie che abbiano imposto linee terapeutiche autoritarie, coercitive, totalmente destituite di qualsiasi senso comune, logica, razionalità, etica, come la tristemente nota ‘Tachipirina e vigile attesa’ “.

La ridicolizzazione e diffamazione del Metodo Di Bella
Ci sono altri aspetti che l’hanno oltraggiata come medico e come uomo ?
‘’Da sempre diffamano il MDB e disinformano sulle sue basi scientifiche e riscontri clinici , ma il Metodo Di Bella si sta espandendo a livello internazionale con sempre maggiori conferme nelle banche dati biomediche internazionali .’’

Lo stesso accade anche oggi con medici altamente qualificati?
‘’Non ci sono precedenti nella storia della medicina di istituzioni sanitarie e circoli di potere collegati che abbiano demonizzato, ridicolizzato farmaci ampiamente certificati e documentati nella letteratura relativamente all’efficacia e tollerabilità, come quelli prescritti con documentato successo dai medici di Ippocrateorg, di Terapia domiciliare Covid 19 e di tanti altri medici che li hanno prescritti con regolari riscontri positivi.
Non ci sono precedenti di medici diffamati dal coro del mainstream di regime, vilipesi e minacciati, per aver applicato la medicina basata sull’evidenza (EBM), avere salvato vite, per le dichiarazione sull’etica medica di Helsinki e sul giuramento di Ippocrate. Non erano mai giunti a offendere pubblicamente , ridicolizzare premi Nobel come Tasuku Honjo, Luc Montagnier, contestando le indicazioni cliniche dell’Ivermectina che erano valse nel 2015 il Nobel a William C. Campbell, e Satoshi Ōmura. L’elenco di eminenti ricercatori e scienziati oltraggiati non finisce qui. Potrei citare Raoul Didier, Tarro, De Donno, Robert Malone, architetto della piattaforma del vaccino mRNA che ha messo in guardia contro le gravi controindicazioni.’’

Mai prima d’ora una vaccinazione sui soggetti guariti
Nessuno aveva mai detto fra l’altro a un paziente guarito da una malattia di vaccinarsi per quella medesima patologia?
‘’No, in quanto, tranne in rarissime eccezioni, i germi inducono un’immunità sterilizzante e permanente. I circoli di potere che compongono il nuovo ordine mondiale stanno imponendo una dittatura terapeutica e politica pianificata con largo anticipo, controllando ogni ordine e grado delle gerarchie e istituzioni sanitarie, le carriere ospedaliere e universitarie. Impongono terapie geniche sperimentali impropriamente definite vaccini (non testate, né studiate secondo i tempi, modalità, canoni e procedure che regolano l’autorizzazione degli stessi,). Non solo scarsamente e temporaneamente efficaci, ma causa di non rari eventi avversi in alcuni casi anche fatali. Questi eventi con ogni mezzo sono regolarmente occultati, censurati, nascosti, in tutte le forme di comunicazione mediatica e dall’informazione asservita. Gli eventi avversi, anche letali, sono regolarmente, invariabilmente derubricati dal rapporto causale col vaccino.’’

Una strategia pianificata a tavolino secondo lei?
‘’Questi signori sono perfettamente consci e consapevoli della scarsa , temporanea utilità e potenziale tossicità dei farmaci che impongono con un terrorismo mediatico ossessivo, con ricatti, intimidazioni, minacce, diffide. In base a questi dati inconfutabili è ovvio, facilmente intuibile, che non perseguono certamente la salute e la vita, ma inconfessabili interessi e abietti fini. Questo Nuovo Ordine Mondiale è una dittatura, un potere globale degenerato e degenerante, corrotto e corruttore, caratterizzato dalla totale assenza di contenuti etici, valori morali, rispetto umano, dalla diabolica capacità di falsificare, uccidere impunemente, ricattare, ingannare, creare una vastissima rete di plagiati, irretiti e collusi.’’

La salvezza nella Verità e nella Fede
Come possiamo salvarci ?
‘’Solo un’azione unitaria, convinta, decisa e coordinata delle forze sane, di quanti vivono una Fede cristiana, condividono onestà intellettuale, valori morali, finalità etiche, può annientarla. Questa dittatura globale è caratterizzata dal totale disprezzo della dignità umana e dei diritti fondamentali. La sua intima, profonda essenza, e ben dissimulata natura satanica, si manifesta ed evidenzia in una capacità criminale che trascende ogni limite, perversione, perfidia, con una carica di odio omicida profonda , rabbiosa , illimitata, contro Dio e l’uomo, sua creatura, Contro la Verità e la Vita.’’

Perché ci sono tante divisioni?
‘’Costoro riescono a trasmettere rancore. Questa rabbia viscerale viene testimoniata dai loro adepti, corrotti, irretiti, inebetiti e ipnotizzati dalla continua, ossessiva, maniacale disinformazione dei loro falsari a libro paga. Quanti sono collusi o ingannati sul vaccino sono sobillati, caricati di odio verso chi rifiuta coscientemente e consapevolmente un farmaco sostanzialmente inutile e potenzialmente tossico. Il massimo, unitario, coordinato, deciso impegno di quanti si oppongono a questo crimine contro l’umanità sarà pertanto sterile di risultati, se disgiunto dalla preghiera, dall’invocazione dell’intervento divino, il solo che possa salvare la civiltà e l’umanità dal pericolo più tragico della sua storia. Un’analisi coraggiosa, vera, precisa, documentata, completa, chiarificatrice, delle reali finalità di questo inganno globale nel videomessaggio di Monsignor Viganò, che raccomando a tutti di ascoltare con la massima attenzione e diffondere col massimo impegno per la gravità del momento che viviamo: (https://www.youtube.com/watch?v=q-zIGt8btng&t=1287s)

Il giudice Giorgianni, autore del celebre libro ‘’ Una strage di Stato’’ sul covid invoca una nuova Norimberga. Ci arriveremo?
‘’Se ci coordineremo col massimo e continuativo impegno e uniremo le nostre iniziative ad un’incessante preghiera, raggiungeremo questo traguardo.’’
GIUSEPPE DI BELLA - Fonte

49 commenti:

Anonimo ha detto...

Avete capito che la battaglia è principalmente spirituale. Per domani 15 ottobre, oltre a fermarci, vi invito tutti a pregare e fare digiuno. Come preghiera vorrei suggerirvi il Santo Rosario.

Ave Maria e avanti con l'Immacolata!

Anonimo ha detto...


Invece di profetizzare tirannie che poi sono venute, profezia del resto abbastanza facile, Giovanni Paolo II non avrebbe fatto meglio a governare la Chiesa in modo da impedirne l'ulteriore scatafascio, cosa che ha favorito le sopravvenienti tirannie?
Ma non era possibile, dal momento che anche lui condivideva certi errori dei Novatori neomodernisti, in primo luogo l'ecumenismo e la libertà di coscienza di tipo laico. E non è stato lui a cominciare col chiedere insistentemente scusa per il passato della Chiesa, cominciando con le Crociate? Ha delegittimato tutta la storia passata della Chiesa, che è stata anche storia fattasi carne e sangue nelle nazioni cristiane e cattoliche e in particolare nell'Italia.
Un lavoro di demolizione che nel presente e regnante ha trovato un vero e proprio esecutore testamentario.
Se siamo alla "dittatura" sordida e pseudo-sanitaria, lo dobbiamo anche al tradimento della fede, della dottrina, della pastorale, della liturgia, della nostra storia, perpetrato da tutti questi papi.
Non sta bene continuare a citarli come se rappresentassero la vera dottrina della Chiesa e la sua autentica "saggezza".
Z.

Come da previsioni previste: ha detto...

Rumble — Dopo la presentazione di uno studio fatto in Germania sulle autopsie di persone che erano state vaccinate poco prima di morire, la Dott.ssa Heike Mueller, ex aiuto primario ed ex first lady altoatesina, spiega i risultati sconvolgenti.
Prendendo in esame dieci autopsie di persone morte entro due settimane dalla seconda vaccinazione anticovid, i tre ricercatori avrebbero riscontrato gli effetti di un eccesso di reazioni autoimmuni.
Secondo loro, cinque morti su dieci sarebbero da ricondurre al vaccino, ritenuto anche responsabile di un accumulo mai visto prima di linfociti nei cuori, reni, fegati e milze dei cadaveri. Risultati in linea con uno studio precedente condotto ad Heidelberg.
La Dott.ssa Mueller a fine luglio è salita spontaneamente sul palco di una manifestazione in corso a Bolzano ed ha dichiarato di vergognarsi di essere medico in questo momento.

Fonti: http://raialtoadige.rai.it/it/news.php presentazione della ricerca
https://pathologie-konferenz.de/it/ studio tedesco sulle autopsie di defunti vaccinati contro il covid19

https://rumble.com/vnhf7t-laudio-sconvolgente-di-heike-mueller-sulle-autopsie-di-persone-vaccinate.html

Murmex ha detto...

Pienamente d'accordo su GPII. Il dottore non è ancora giunto a questa consapevolezza. Ciò nontoglie nulla ai suoi grandi meriti di credente e veromedico

Anonimo ha detto...

Per Z.

Ci sono casi in cui si possono anche avere delle ragioni o molte ragioni, ma poi di fatto non si ha ragione. Adesso non è il momento di rimuginare su ciò che è stato. O si sta, sotto la croce con la Corredentrice, o si va in piazza coi cartelli. Che cosa è più utile?
Un cristiano sa che è abbracciare la croce. E Giovanni Paolo II è un testimone credibile.

Silvio ha detto...

Concordo in pieno.

Anonimo ha detto...

Prima la rappresentazione, in chiave poco cattolica , dell'inaugurazione del san gottardo ,poi la statua di moloch al colosseo, un caprone a Milano, hanno messo la statua di M. anche all'inaugurazione di un parco giochi dei bambini sempre a Cinecittà , mo la porta dell'inferno che la apriranno in occasione del momento dell'equinozio

Anonimo ha detto...

https://www.ilmessaggero.it/roma/news/quirinale_porta_inferno_rodin_mostra_dante-6199621.html

Sa a Atlanticoquotidiano ha detto...

La neolingua per giustificare il Green Pass: un ricatto diventa libertà, i ricattati diventano ricattatori

Da Atlanticoquotidiano ha detto...

Il Green Pass rende “liberi” come pagare un riscatto… Un ribaltamento della realtà e del significato delle parole tipico dei regimi, per scaricare la colpa sui cittadini

Da oggi occorre il Green Pass per andare al lavoro e allora siamo più “liberi”. Ma i sindacati autonomi di portuali e camionisti, che scioperano in porti importanti come Genova e Trieste, ci “ricattano”. E chi manifesta in piazza, anche scontrandosi con la polizia, per opporsi (in modo sin troppo virulento) a una tessera verde che, se non la possiedi, non ti permette di lavorare, è “fascista”. Questi sono solo alcuni degli ultimi esempi di parole invertite. Termini che fino a ieri significavano qualcosa di preciso, ma che ora hanno assunto un significato opposto.

Merito della classe politica e di un giornalismo che fa da sua cassa di risonanza, abbiamo imparato a ragionare tutti così. Ma vediamo di passare questi concetti al setaccio della ragione. In che senso il Green Pass rende “liberi”, come hanno titolato anche insospettabili giornali di area liberale? Il Green Pass ci consentirà di tornare al lavoro, se si è vaccinati, guariti o si è effettuato il tampone nelle precedenti 72 ore. La cosa buffa è che molti lavoratori si sentono veramente liberi, anche se dovranno esibire il Green Pass pur se restano a lavorare da casa, in smart working. La libertà è questa? Francamente no. Libertà è andare a fare il proprio lavoro, se si è assunti regolarmente da un altro adulto consenziente. Ma aver bisogno di un lasciapassare concesso dallo Stato che dimostri che mi sono comportato da cittadino consapevole, non è libertà. Perché, prima lo Stato mi vieta un comportamento abituale (andare al lavoro), negandomi due diritti costituzionali (libertà di movimento e lavoro), poi semmai me li restituisce solo se mi comporto in un certo modo, cioè se mi vaccino o se effettuo un tampone periodico, a meno che non dimostri di essere già guarito entro un tempo utile. Questo non è un esercizio di libertà, ma è un ricatto: ti tengo sotto sequestro, in un certo senso, finché non fai quello che ti dico io.

E non c’entra neppure la salute: se stesse veramente a cuore la salute dei lavoratori, allo Stato basterebbe lasciare alle aziende la facoltà di chiedere un tampone (unico test che accerta se sei positivo o no) ai dipendenti che vogliono accedere ai suoi locali. Il Green Pass è invece la pretesa, da parte dello Stato, che tutti i cittadini si comportino nel modo che il governo ritiene più prudente: vaccinarsi, o fare tamponi periodici.

Da Atlanticoquotidiano ha detto...

...segue

Se un lavoratore decide di sottoporsi a tamponi periodici, invece che ad un’unica iniezione, compie sicuramente una scelta più impegnativa. Ma è questa scelta che ha scatenato le ire dei commentatori più accaniti (il virologo Roberto Burioni ha paragonato chi fa questa scelta ad una persona che sceglie di non lavarsi: è legale, ma fa schifo) e il governo è contrario a fare sconti o a rendere gratuito un test che permette realmente di mettere in sicurezza un posto di lavoro. Dunque, prima lo Stato impone di tornare al lavoro solo a certe condizioni, ma poi fa pagare di tasca propria chi vuole rispettare quelle stesse condizioni. Se una persona che viene, di fatto, obbligata ad un tampone periodico, chiede un aiuto allo Stato, allora “è egoista” e i suoi nemici, mettendosi per una volta nei panni dei contribuenti, si indignano perché non vogliono contribuire al suo egoismo. Perché il punto è sempre quello: devi vaccinarti. Senza scuse, senza sconti e senza alternative. Quella del tampone è un’alternativa talmente scoraggiata che (vogliamo scommettere?) durerà poco.



Ma chi si ribella a questa imposizione sta “ricattandoci”. Un portuale o un camionista perdono lo stipendio, se non obbediscono. Se incrociano le braccia con uno sciopero, allora sono loro che “ostruiscono” il lavoro. Quindi la logica è: “Non lavori, solo quando te lo ordino io”.

Fino a che non vi sarà un’adesione totale della popolazione alla campagna vaccinale, allora lo Stato sarà “costretto” a imporre delle nuove restrizioni e a prolungare ancora, magari, anche lo stato d’emergenza. Lo Stato si pone, nei nostri confronti, in termini puramente ricattatori, sin dall’inizio della pandemia: o fai quel che ti dico io, o pagherete tutti con limiti sempre più stretti alla libertà individuale. Ma rovescia la colpa del ricatto a chi lo “costringe” ad intervenire così. “Sai, amico: non hai accettato la mia offerta, mi costringi proprio a farti male”, parrebbe di sentir dire da un gangster.



Se lo Stato è “costretto” a ricorrere a questi provvedimenti, vuol dire che c’è un problema grave di opinione pubblica no-vax? Neppure. In Italia i vaccinati sono il 76,15 per cento della intera popolazione, di cui il 69,5 per cento ha completato con le due dosi o la dose unica. La media europea è del 68 per cento, approssimato per eccesso, di cui 63,9 per cento di completamente vaccinati. Siamo ben sopra la media europea e siamo 14esimi nel mondo, preceduti anche da Stati molto più piccoli (come gli Emirati, primi al mondo) che si sono mossi molto prima di noi con campagna di vaccinazioni di massa. Quindi, il concetto è che: più gente si vaccina, più si parla di no-vax e più lo Stato è spinto a imporre misure coercitive per costringere anche gli ultimi recalcitranti a vaccinarsi.


Chi non sciopera, ma sceglie la piazza, è però un “fascista”. C’erano, nelle manifestazioni No Green Pass, le componenti fasciste, c’era Forza Nuova, così come c’erano gli anarchici e probabilmente anche altri movimenti anti-sistema di cui non viene riportata neppure l’esistenza. Ma una piazza piena di lavoratori che protestano contro un obbligo imposto dallo Stato, non è una “piazza fascista”. Il Partito Nazionale Fascista, quando era al potere, non ammetteva piazze piene di lavoratori, contro i suoi ordini: tutto nello Stato, tutto per lo Stato, niente contro lo Stato. Al massimo costringeva i datori di lavoro a portare i loro dipendenti in piazza, quando lo ordinava. Il Partito Nazionale Fascista, in compenso, non permetteva ai dipendenti (per lo meno ai dipendenti pubblici) di continuare a lavorare se non avevano la tessera del Partito. Che per ironia della sorte era di colore verde.

Anonimo ha detto...

Di M.Palladino

Qualche semplice ragionamento.
Nonostante le continue proteste, attive da mesi, con centinaia di migliaia di persone, i presunti contagi sono in calo. Ci avete fatto caso?
Ma vi ricordate il divieto di più di sei persone a tavola? E i figli maggiori di quattordici anni che non potevate portare con voi? E i nonni che non potevano vedere anima viva per mesi e mesi? Ricordate, o avete dimenticato?
Come mai la TV non urla che, con questi assembramenti, ci saranno montagne di morti? Lo dicevano, ricordate? Ed in ogni caso, perché non esplodono più le terapie intensive, perché non abbiamo vittime a cataste? Eppure i cortei ormai non si contano.
Allora sento già l'obiezione del primo cretino:"Ma adesso, la maggioranza e immunizzata!"
Un momento, le proteste le fa chi non si è sierizzato! Giusto?
Ecco che arriva il secondo cretino:"No, alcuni sono immunizzati anche tra i manifestanti!"
Giusto! E allora, se gli immunizzati attuali sono sufficienti a fermare l'epidemia, perché insistete a punturarli tutti?
Spunta quindi il terzo cretino:"Per sicurezza, non si sa mai!"
A si? E allora, perché il GP viene imposto anche ai lavoratori in smart working? Perché deve valere per i camionisti, anche se non scendono per nulla dalla cabina, durante lo scarico della merce?
Compare il quarto cretino:"Perché dobbiamo prevedere anche l'impossibile!"

Perfetto! Tutto chiaro! Allora perché sui treni regionali il certificato verde non viene richiesto, e nessuno lo ha minimamente nominato in relazione alle ultime votazioni amministrative, tenute nelle stesse identiche scuole, in cui, fino al giorno precedente, non potevi entrare nemmeno ammazzato se ne eri sprovvisto?
Ed è qui' che il cretino si ricorda di avere un appuntamento urgente e se ne va.
Senza ricordare la follia che i sieri, prodotti in vari paesi, non hanno un riconoscimento reciproco, ed anzi sono oggetto di veti incrociati.
Ed è qui che anche le scimmie ubriache fradicie, avrebbero compreso tutto quello che sta avvenendo, ma ciò diviene impossibile per i deficienti nostrani, ai quali potrebbero indicare anche gli asini volanti e loro giurerebbero di vederli chiaramente.
Molte civiltà sono scomparse per guerre, cataclismi e carestie.
Della nostra si dirà che è stata azzerata da imbecilli monumentali, da idioti da fiera paesana, da campioni universali di bestialità autoalimentata e perpetua, da nullità oceaniche senza confini.
Con in più la tortura immane di doverli vedere e sopportare fino alla fine.

L'Italia ? Dal 2020 E' un pontile di sbarco,nulla piu' ha detto...

Ormai il progetto e' chiaro :

Il loro fine programmatico è il collasso dell’economia e la miseria del popolo.

https://twitter.com/fdragoni/status/1448624123559780357

Anonimo ha detto...

I contagi stanno scendendo perché fa comodo così: così chi ha imposto la vaccinazione di massa può vantare di aver ottenuto un risultato.
Soltanto che non dice di aver un po' cambiato i criteri: per esempio a quanto amplificano adesso il tampone RT-PCR (il cosiddetto "molecolare") quando testano i vaccinati?
Basta stare sotto il 35 di Ct (Cycle threshold) e la musica cambia rispetto a quando arrivavano a farlo di routine con Ct di 40.

Senza tralasciare che moltissimi dei tamponi eseguiti in questi giorni sono quelli antigenici, cosiddetti "rapidi", che seguono un principio differente dagli RT-PCR.
Il test rapido infatti si dice che non rilevi una bassa carica virale: in realtà è il PCR ultra amplificato a vedere per carica virale l'ombra di un problema che non esiste!
Dato che è comodo e dà risposte in poco tempo ultimamente è stato equiparato, soprattutto perché serve sbandierare tassi bassi di positività, dopo aver colorato l'Italia a zone facendo di una carica virale bassissima e asintomatica un dato di ordine e salute pubblici.

Anche i numeri sui morti e gli effetti avversi dei vaccini sono abilmente manipolati.
Al momento i morti effettivamente imputabili alle vaccinazioni, prendendo spunto dai dati sulle morti inspiegabili in eccesso riscontrate negli USA, potrebbero essere una cinquantina al giorno almeno.
https://www.marcotosatti.com/2021/10/13/dati-ufficiali-usa-dallinizio-dellinoculazione-600-in-piu-di-decessi-anomali/#comments

Anche il numeri sui morti con-Covid scontano attualmente un rumore di fondo ineliminabile
Se ci sono circa 80000 che sono positivi contagiati, cioè lo 0,17% della popolazione, e per 28 giorni chiunque muoia per qualsiasi ragione è contato morto con Covid, sapendo che ogni giorno in Italia muoiono circa 1400 persone, il Covid riguarda come minimo una quarantina di persone! Ieri infatti sono stati 40 e di meno non potevano essere.

Ma che cosa lo diciamo a fare? La gran parte di quelli che conosco è entrata nell'ottica che bisogna fare la terza dose ed esibisce con orgoglio il suo green pass!

Murmex ha detto...

GPII è stato testimone credibile di relativismo religioso ed errori dottrinali.Abbracciare la Croce non esclude un impegno attivo secondo le proprie possibilità (il che spesso è un aggravio di Croce).un esempio fra mille: gli eroici difensori del Papa ingiustamente aggredito, combattenti votati al massacro

Anonimo ha detto...

Riusciranno in tutto.
Stiamo assistendo all'instauraziine del Nuovo Ordine Mondiale.
Mi sembra che Dio lo benedica, così come Francesco, Suo Vicario, ha benedetto "il nuovo mondo".
La verità è questa.

Combattiamo con armi spirituali ha detto...

“La morsa che, soprattutto in Italia, sta inesorabilmente schiacciando quelle libertà, basate sul diritto naturale, che costituiscono il fondamento della dignità umana, rivela ogni giorno di più la propria matrice infernale.“

con Retta ragione ha detto...

Uno che le canta ...

--------------------------------------------------
Qui per voi è normale avere:

-Un Presidente del Consiglio delle Élite finanziarie

-Una cura sperimentale in cui Voi fate le cavie

-Una tessera per andare a lavorare e per uscire

-Una coalizione di Governo senza opposizione

-Una propaganda unica continua e martellante

-Un rincaro delle delle bollette del 50%

E chiamate fascisti chi protesta sentendovi pure antifascisti?

E non vi vergognate nemmeno un po'?

Gaspare Russo
https://gloria.tv/post/qBVTPXmWQBhH1nL4aZYVLsJSj

tralcio ha detto...

Basta leggere certi commenti per capire che abbiamo ancora bisogno di purificazione.
Infatti Dio lo permette. Per il nostro bene.
Perché non siamo ancora arrivati a convertirci davvero.
Dobbiamo davvero perdere la nostra vita per salvarla.

Abbiamo ascoltato durante la Santa Messa:

"Ora, che cosa dice la Scrittura? Abramo credette a Dio e ciò gli fu accreditato come giustizia. A chi lavora, il salario non viene calcolato come dono, ma come debito; a chi invece non lavora, ma crede in Colui che giustifica l'empio, la sua fede gli viene accreditata come giustizia".

E ancora:

"Guardatevi bene dal lievito dei farisei, che è l'ipocrisia. Non c'è nulla di nascosto che non sarà svelato, né di segreto che non sarà conosciuto. Quindi ciò che avrete detto nelle tenebre sarà udito in piena luce, e ciò che avrete detto all'orecchio nelle stanze più interne sarà annunciato dalle terrazze.
Dico a voi, amici miei: non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo e dopo questo non possono fare più nulla. Vi mostrerò invece di chi dovete aver paura: temete colui che, dopo aver ucciso, ha il potere di gettare nella Geènna. Sì, ve lo dico, temete costui".

Per il Principe di questo mondo siamo cavie di un esperimento, più o meno degli animali.
Per Dio ogni capello e contato e valiamo molto più dei passeri.

Anonimo ha detto...

Nuovo format: portuali di Trieste dicono cose civilissime in modo pacato e gentile. Dallo studio conduttrici/conduttori/opinioniste/opinionisti freschi di trucco e parrucco scuotono la testa infastiditi, come se stessero per far tardi al tennis o dall’estetista. Realtà vs reality.

Anonimo ha detto...

Minacce di morte al candidato sindaco di Roma Michetti firmate con la stella a 5 punte delle brigate rosse....
Vandalizzato il comitato elettorale di Michetti....
Avete sentito queste notizie?
Ci sarà una condanna unanime da parte di tutti i partiti politici?
Si recheranno i vari leader politici a testimoniare la loro solidarietà come tutti hanno fatto con Landini?
Ne dubito, ne dubito fortemente....
Salvatore Napolitano

Anonimo ha detto...

@ 15 ottobre 2021 16:46
E' vero.Nonostante siano allisciate che piu' allisciate/ti non si puo'si professano anche tuttologhe/gi per scienza infusa.

Firenze, davanti alla Porta del Paradiso ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/firenze-davanti-alla-porta-del-paradiso/

https://twitter.com/rej_panta/status/1448937243666681888?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1448937243666681888%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.maurizioblondet.it%2Ffirenze-davanti-alla-porta-del-paradiso%2F

Trieste - Porto
https://www.maurizioblondet.it/wp-content/uploads/2021/10/trieste-4-gatt-1586118.jpg

Anonimo ha detto...

ALLA "PORTA DEL PARADISO" SI PREGA! UNA FOLLA!
Ecco le pubblicità in giro per Roma, Dante è una scusa!!!
t.me/cesaresacchetti
"Questo è quello che si vede in questi giorni a Roma sul retro degli autobus. Una immagine di un demone con gli occhi spiritati. L'intera mostra del Quirinale è dedicata solamente all'inferno. Non c'è il minimo riferimento a Dante nemmeno nei cartelloni pubblicitari. Non gli interessa parlare di Dante. Gli interessa esaltare ciò che è satanico e non è affatto un caso che abbiano scelto di portare qui a Roma la porta dell'inferno di Jean Rodin, uno scultore amico del satanista Aleister Crowley. Il Nuovo Ordine Mondiale sta rivelando la sua vera religione e ha scelto di farlo a Roma perché è in questo luogo che nacque la cristianità."
https://gloria.tv/post/ctFkU7Zp3efo6bdV7wPYYVHZC

Anonimo ha detto...

Un fiume umano contro il Green Pass, il corteo ripreso dall'alto (VIDEO)
Le impressionanti immagini sono state girate dalla terrazza della Società Canottieri Adria
https://www.triesteprima.it/cronaca/un-fiume-umano-contro-il-green-pass-il-corteo-ripreso-dall-alto-video.html

Anonimo ha detto...

Credo che lo sciopero dei portuali, se durerà, potrà mettere in crisi l'iniquo sistema. Ma dobbiamo essere consapevoli che il banchiere dei banchieri non mollerà facilmente la presa, visto che è a Palazzo Chigi proprio per esegure gli ordini dei suoi mandanti della finanza internazionale. Inoltre può contare sulla complicità aperta del capo dello Stato, di quasi tutto il sistema politico e di tutta l'informazione ufficiale. Siamo forse tornati a un punto della storia dove lo sciopero generale organizzato torna ad essere l'arma più forte contro il potere. Dopo cent'anni sembra ritornare la potenza del pensiero anti-plutocratico di Georges Sorel (1847-1922) e dello sciopero generale. Nessuno come lui, pur da posizioni socialiste, seppe vedere il pericolo della plutocrazia, prima che l'avvento dei totalitarismi novecenteschi catturasse l'attenzione e offuscasse la vista.
Bene lo sciopero generale, dunque. Ma nella conapevolezza che la sinistra politico- culturale (e sindacale) oggi è del capitale finanziario l'alleata più fanatica. Perchè, come diceva Oswald Spengler: "La sinistra fa sempre il gioco del grande capitale. A volte perfino senza saperlo".
Martino Mora

15 Ottobre 2021 in diretta : ha detto...

Visione TV
Da oggi il green pass diventa obbligatorio perfino per lavorare. Una misura infame esistente solo in Italia. Trieste è oggi avanguardia di una resistenza di popolo ancorata ad una Costituzione stracciata nei fatti dal regime. Visione Tv segue per voi tutto in diretta.
https://www.youtube.com/watch?v=O6fb1ygQkIk

Avvertimenti dell'Avv.Fusillo del 14.X.2021 ha detto...

LuxAlibi
Sullo sciopero di domani 15 ottobre ...e su alcune bugie che stanno dicendo a tanti lavoratori!
https://www.youtube.com/watch?v=_AixbgQp81o

Anonimo ha detto...

Il punto di non ritorno
- Massimo Cacciari

È un punto di non ritorno credo. Quello che vedo intorno a me è difficile persino da descrivere per quanto sia angosciante e al contempo ignorato dai più.
A prescindere da quello che uno possa pensare su una data questione, al di là delle proprie scelte personali, esistono dei fatti oggettivi che non possono essere ignorati e vanno analizzati lucidamente.
Non si vedeva da decenni uno stato che era in grado di far sparire nel silenzio decine di migliaia di persone che protestano. A prescindere da quello che sostengono quelle persone, il fatto che si siano ignorate queste manifestazioni (mentre venivano trasmessi servizi su tg nazionali con persino inviati sul posto per raccontare di sgomberi di rave non autorizzati) dovrebbe fare venire un brivido nella schiena a chiunque.
Viviamo in uno stato che ha deciso di applicare un ricatto paragonabile solo a certe leggi fasciste e questo lo dicono anche filosofi e politologi come Agamben.
Questo ricatto, di fatto, viola leggi e trattati che hanno molto più valore legalmente parlando, e discrimina di fatto milioni di persone sulla base di una scelta legale e permessa, sulla carta, dallo stato stesso.
Circa il 20% dei lavoratori italiani non vuole il green pass. Il venti per cento.
Dopo mesi di manifestazioni, centinaia di migliaia di persone scese in piazza pacificamente e inascoltate, diritti erosi, ricatti, adesso si sono accesi i riflettori. Adesso che si è usata violenza.
È un copione che conosciamo, Cossiga Docet. Un copione che ancora funziona evidentemente: infiltrare i movimenti per politicizzarli e avere una scusa per reprimerli.
L’assalto alla sede della CGIL è da manuale. Quello che non è da manuale è vedere che a 20 anni dal G8 c’è ancora chi ci casca.
Il discorso di Landini all’indomani di questo fatto è da copione: un inno alla resistenza, all’antifascismo, alla difesa dei diritti del lavoro. Gli stessi principi che avrebbero dovuto far muovere i sindacati per proteggere i lavoratori da quello che sta accadendo, ma finora non pervenuti.
L’appello alla mobilitazione generale dopo questo evento è la ciliegina su una torta di escrementi.

Anonimo ha detto...

...segue
La risposta generosa e partecipata a questo appello da parte di chi non ha mosso paglia contro quello che sta succedendo, invece, è il sintomo finale di una metastasi in corso da tempo. Il suo auspicare a una riforma generale del lavoro dopo questo specifico fatto è da brividi, per chi sa leggere tra le righe.
Proclami da una parte e violenza dall’altra, tutto purché il copione silenzi quello che succede nelle piazze, le ragioni dei manifestanti e le manganellate prese da giovani, vecchi, mamme.
Ma, anche volendo fare gli ingenui e senza considerare la palese infiltrazione delle manifestazioni pacifiche (sforzandoci parecchio), la destra fa solo quello che sa fare da sempre: cavalcare il malcontento di gente esausta e lasciata sola da organizzazioni governative e non, comprese più colpevolmente quelle di sinistra e per la difesa dei diritti. Ma cavalcare non significa rappresentare e quindi associare le piazze ai fascisti, anche in questo caso, sarebbe per usare un eufemismo, ingenuo e miope.
Il vero attacco alle sedi dei sindacati non è quello studiato a tavolino da quattro fascisti che rappresentano lo 0,01% del paese, ma quello che sta avvenendo da molto tempo, globale, massivo che ha spogliati i sindacati dei loro ruoli e in maniera molto più subdola rispetto a quello che è successo ieri, ma come al solito ci si sveglia solo quando si è attaccati da fascisti che si dicono apertamente fascisti, senza nessuna valutazione sociale sul perché e in quale contesto si sia arrivati a questo, anche perché questo vorrebbe dire fare un’autocritica che le varie organizzazioni “di sinistra” non possono permettersi. E quindi ora è il momento della retorica e di slogan antifascisti, di difesa del lavoro e dei diritti.
Quando invece, nel silenzio censorio dei media, ci sono decine di migliaia di persone in piazza contro un fascismo mascherato da democrazia che erode i diritti e attacca il lavoro discriminando circa il 20% dei lavoratori, non si fa volare una mosca, anzi.
Questo è solo pericoloso e vile collaborazionismo. Non solo, è una fotografia perfetta di come i fascismi, così come successe in passato, possano subdolamente emergere sulle onde di applausi e mobilitazioni di certi apparati che si proclamano antifascisti."

Anonimo ha detto...

Spoiler. Come finisce la vicenda del green pass

Protocollo governativo (con grancassa mediatica mainstream) in tre punti:
1. minimizzare le proteste
2. veline all’insegna del “tireremo diritto”
3. accettare a breve una silenziosa ma generalizzata disapplicazione della norma

h.19:00 e' l'ora che pia.. ha detto...

Don Luca Paitoni
S. ROSARIO MEDITATO - 15 OTTOBRE
Il Paradiso
https://www.youtube.com/watch?v=Q7-VL5YfLUo

Questa sera iniziera' alle ore 19:00 per poi unirci al Rosario indetto da Patris Corde e agli altri Rosarii

Cor Jesu sacratissimum miserere nobis! ha detto...

Friday 15th October 2021: St. Teresa of Avila
Sacred Heart Church - Limerick - ICKSP
https://www.youtube.com/watch?v=PhjObCJfiYs

Anonimo ha detto...


Il commento di Cacciari.

Dice delle cose giuste. Ma anche lui cade nella trappola dello spaccare il capello in quattro per stabilire chi è il vero fascista.
Siamo sempre a questo punto. Deprimente.

Notazione sulfurea, per così dire: a forza di dichiararsi continuamente antifascisti, l'attuale coacervo al potere, nel nostro Stato, finirà col rivalutare senza volerlo il fascismo. La gente potrebbe infatti cominciare a pensare: se questi che sarebbero gli antifascisti doc sono quelli che stanno portando l'Italia addirittura all'estinzione etnica con la loro sciagurata politica da dilettanti e incompetenti succubi delle POtenze che contano, Islam incluso, allora vuol dire che nel fascismo, già per il solo fatto di esser odiato da questi e per aver preso a pedate i loro predecessori "democratici" e "democratici cristiani", qualcosa di buono doveva pure esserci.

Anonimo ha detto...

AVANTI, SENZA PAURA!
Siamo nel pieno di una guerra civile per la difesa della democrazia, anche se le armi le ha solo il Nemico e noi non possiamo usare altro che quelle della resistenza pacifica.
Io ho messo in conto ogni conseguenza personale, sono consapevole che la repressione del dissenso potrebbe colpirmi in modo durissimo se le cose dovessero prendere la piega peggiore.
Cionostante vado avanti, perché sento di dover fare quello che gli altri non riescono o non si sentono di fare, perché solo dando l'esempio si possono smuovere i tanti che hanno comunque capito la gravità della situazione.
Perciò anche domani torno in piazza, a parlare di diritti civili, di violazione delle più elementari libertà naturali, dello stravolgimento del concetto di umanità che è sotteso all'ignobile Green Pass.
Sono tempi difficili che non avrei mai voluto vivere, ma sono anche tempi di Grazia che permettono di lottare apertamente per il Bene contro il Male.
Se dovesse costarmi caro, non dimentico che Qualcuno ha accettato liberamente la Croce per indicarmi come ci si deve comportare in questi frangenti.
Davide Lovat su Fb

Anonimo ha detto...

Stanfo alla stampa di regime che ho provveduto a consultare, come tutte le mattine, l'Italia non si è fermata. Oddio, io qualche piccolo dubbio l'avrei, però... Ma, in sintesi, io e la mia famiglia non siamo certo no vax, MA per la libera scelta. La scienza dice cose contraddittorie e c'è chi ascolta una parte e chi l'altra: giovani di 20 anni con il vaccino hanno probabilmente più rischi che benefici, allo stato attuale, a quanto mi dicono medici assolutamente credibili e rispettabili. Altro discorso per chi è un po' più in su con l'età, sempre secondo gli stessi medici. A me risulta che il vaccino contro il covid non sia obbligatorio, per cui già questo basterebbe a rendere tutto inattuabile, ma siamo in un momento storico particolare... Ebbene, applicando la stessa logica, io, con tre figli, in età universitaria, se loro volessero andare in aula, come è loro diritto, dovrei affrontare una spesa di circa 540 Euro mensili, calcolando 3 tamponi settimanali a testa a prezzo "calmierato". Se però in futuro il posto nelle farmacie comunali non ci sarà (e so già che non ci sarà),la spesa è destinata a schizzare su. Però la mia famiglia ha pagato le universitarie come tutti e mia moglie ed io abbiamo pagato le tasse anche per chi, giustamente, ha scelto di vaccinarsi. Vorrei capire la logica, anche giuridica, per cui qualcuno, a parità di doveri, dovrebbe vedersi dimezzati i diritti, senza, si badi bene, avere infranto alcuna legge. E a questo punto, non è questione di chi ha o no il pass, ma di chi lo sostiene (ed allora bene che paghi di più la benzina, così forse capirà qualcosa, anche se ne dubito) e chi no, perché crede allo stato di diritto. Del resto mica gli si impedisce di usare la macchina: l'aumento sarebbe democratico e non discriminatorio... Oltretutto, se uno è vaccinato, credo proprio che non dovrebbe temere nulla: se teme qualcosa, vaccinarsi serve a poco. Ed anche qui la scienza si divide... Insomma, questa emergenza è finita da un pezzo, e siamo alla più assurda ipocondria. sarebbe il caso che questo "governo" se ne accorgesse, anche perché siamo soli nel mondo a fare così, salvo qualche paese islamico. Non è proprio positivo. In sintesi, W TRIESTE LIBERA e W i portuali che sanno di Costituzione più di tanti accademici... Un abbraccio P.S. I diritti naturali NON sono negoziabili e valgono uno, dieci, cento, mille blocchi.

Anonimo ha detto...

Sempre sui vaccini, che sarebbero sicuri ed efficaci:

-che non siano efficaci lo dicono i dati britannici (ieri nel Regno Unito 45000 nuovi contagi e più morti stessa data del 2020).

-che non siano affatto sicuri lo dice la realtà dei sempre più diffusi malori improvvisi e decessi di gente mediamente più giovane di prima.

Volendo fare una lista dei potenziali problemi, eccone i maggiori:

-invasione di linfociti nei reperti autoptici dei tessuti studiati su deceduti post vaccinazione.

-diminuzione dei globuli bianchi dopo vaccinazione e diminuita vitalità dei linfociti.

-lesioni dei vasi: sanguinamento e trombi.

-fenomeni da autoimmunità e sua slatentizzazione.

-effetti avversi dati dagli eccipienti (nanolipidi)

-effetti avversi per la presenza di contaminanti (graphene)

-rischio A.D.E.

-potenziale vaccino resistenza

-l'ipotesi prionica, mai smentita

Auguri !!!

Anonimo ha detto...

Oggi in Italia accadrà una cosa inaudita: i sindacati manifesteranno contro i lavoratori.

La CGIL è il più grande gatekeeper esistente.

Cosa c'è di più gatekeeper di fare una manifestazione contro un regime di 80 anni fa per coprire le proteste dei lavoratori contro il regime di adesso?

Fantastici.

Anonimo ha detto...

Il governo Draghi è pronto ad indebolire ulteriormente la sanità con quasi 6 miliardi di tagli: è quanto emerge dalla Nadef, la Nota di Aggiornamento del Def (Documento di Economia e Finanza) che è stata recentemente approvata dal Parlamento con una risoluzione di maggioranza. In tal senso, se da un lato il documento della maggioranza prevede che il Governo si impegni a consolidare la crescita del Pil e ad utilizzare le risorse di bilancio anche per la sanità, dall’altro leggendo la Nadef si nota che in questi anni (tra il 2022 ed il 2023) si andrà a danneggiare ulteriormente il sistema sanitario con una diminuzione della spesa prevista per quest’ultimo.

https://www.lindipendente.online/2021/10/14/la-pandemia-cambia-tutto-tranne-il-liberismo-draghi-taglia-6-miliardi-alla-sanita/

Ahahahah!
Mi vien che ridere(diceva Buzzanca).Il serv.san.nazionale..doveva prevenire..curare..

Anonimo ha detto...

Giovanna, non vaccinata, il 15 ottobre va al lavoro, fa la cassiera in un supermercato. Non avendo il green pass non viene ammessa in quanto potenzialmente infetta e saluta i suoi colleghi dalla vetrata.

Giovanna ritorna al suo supermercato per fare la spesa, non le chiedono il green pass in quanto potenzialmente sana. Si intrattiene a chiacchierare con i suoi ex colleghi dopo aver fatto un bel giro tra i banconi e le varie corsie, con la mascherina, come i suoi ex colleghi.

Giovanna da domani entrerà tutti i giorni in quel supermercato per fare la spesa.
La stessa azienda la accoglie come cliente ma non come lavoratrice.

Cos'altro c'è da capire di questo mondo malato?

Anonimo ha detto...

Di sperperi ce ne sono stati a iosa senza per altro migliorare il sistema sanitario né ora né in passato. Possibile che solo io ricordi? E non è che con i puri sinistri la cose siano andate meglio loro sono stati solo diversamente ladri con spocchia.
Il Drxghx Mxrxx ha scelto da subito, forse ancor prima dalla sparizione di Federico Caffè la finanza cosmopolita, altro non ha visto, altro non vede, l'Italia, il popolo italiano semplice espressione geografica ed antropologica per lui cosmopolita dei piani altri. Noi fessi ad illuderci 'che forse è cambiato' il Mxrxx. No, il Mxrxx non è cambiato, si è semplicemente indurito accreditandosi nel mondo che conta come Mr. Money First,whatever it takes.

Anonimo ha detto...

Speravate nei portuali di Trieste? Hanno già ceduto!
Come ho ragione a non fidarmi di nessuno!
Ad essere sempre pessimista, come insegna Schopenhauer, non si sbaglia mai.
Ho letto la notizia sul canale Telegram di Cesare Sacchetti.

Anonimo ha detto...

Metteranno il green pass pure per entrare nei supermercati, come hanno fatto in Israele.
Non potendo fare del male al Creatore, fanno del male alle creature.

Anonimo ha detto...

È stato calpestato il diritto al lavoro. Si sono creati disagi ai cittadini Si è provocato un danno all'economia. È stata sporcata l'immagine internazionale dell'Italia. Dal «New York Times» al «Financial Times», i principali media occidentali si interrogano sulla nostra svolta autoritaria. Fatta in assenza di un'emergenza sanitaria e con oltre l'80% di vaccinati La domanda è: perché?

Anonimo ha detto...

Se volete sapere cosa sta accadendo in Italia, dovete leggere i giornali esteri !

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti.
Stanotte ho fatto una riflessione e, prendendo un po' di informazioni sul mainstream ( sì, quello odioso e bugiardo, perché è molto utile, se si sa leggere fra le righe) ho unito un po' di puntini e, secondo me, la situazione è molto positiva. Se mi seguite in questo pippone, che cercherò di sintetizzare, vi spiego.
Parto dal fatto che alcuni di voi, ieri sera, hanno scritto che si aspettavano che Draghi venisse a Trieste o che convocasse le rappresentanze dei portuali già lunedì, invece del 30 ottobre, che è lontano. Signori, siete degli ingenui, se pensate che il Presidente del Consiglio ( soprattutto lui) possa perdere la faccia davanti a tutta l'Italia, calando le braghe in questo modo. Deve far passare del tempo, perché le sue decisioni non siano collegabili al blocco del porto, ma sembrino autonome o collegate ad altro.
Ieri sul mainstream ho sentito due notizie importanti:
1) tutti i TG dicevano che con i contagi pandemici siamo ormai in fortissimo calo e la situazione è positiva.
2) Draghi ha dichiarato che bisogna far cessare tutte le manifestazioni, perché fanno uscire le frange estremiste fasciste ( una cazzata, però ricordate che niente viene detto a caso).
3) i TG hanno dato poco spazio alla notizia, ma Draghi non è mona e sa perfettamente che se non trova soluzione, fra 15 giorni l'Italia sarà ferma e con lei parte dell'Europa.
Adesso uniamo i puntini. Secondo me c'è già l'idea di togliere il greencazz per il lavoro e il mainstream sta preparando la strada. Ma non può avvenire subito, altrimenti la gente collega la decisione con il blocco del porto e Draghi non può permetterlo, perché risulterebbe che ha ceduto alle pressioni e questo costituirebbe un pericoloso precedente.
In conclusione, io penso che succederà qualcosa di molto positivo prima del 30 ottobre, anzi, ci scommetto.
Ultima cosa: vorrei non leggere più commenti che parlano di delusione. Oggi dobbiamo essere uniti più che mai e dare totale fiducia a questi ragazzi, che ci hanno fatto ricordare che siamo un popolo. Una battaglia è fatta di momenti diversi e adesso è il momento dell'attesa e vedrete che sarà ripagata. Se mi fossi sbagliata ( ma dubito) vorrà dire che saremo di nuovo al loro fianco. Nel frattempo, continuiamo a manifestare ovunque. Manca poco, coraggio amici!

Anonimo ha detto...

Quello che ho visto è un foglio di oggi dei turni della radiomobile dei carabinieri in una caserma del Nord-Italia. Nessuno si è presentato al lavoro. Tutti hanno boicottato il certificato razziale vaccinale. Probabilmente stiamo vedendo qualcosa di più di un semplice foglio di servizio. Probabilmente stiamo iniziando a vedere la fine del regime di Mario Draghi che ormai si è messo contro parti sempre più ampie delle forze dell'ordine e delle forze armate.

Bravi, qualcosa si sta muovendo.

Viator ha detto...

Green Pass e Transumanesimo.

Nell'ottica dell'implementazione del transumanesimo nella società, diviene rilevante e fondante, abituare il popolo a scambiare i propri diritti con l'obbligo di trasmettere dati personali a database centralizzati.
Da questo punto di vista il Green-Pass assolve perfettamente a questa funzione.

Anonimo ha detto...

"Quando il greenpass, di cui andate fieri, diventerà rosso impedendovi di rinnovare la carta d'identità perché non avete pagato la TARI o la patente perché avete esaurito la quota CO2 mensile o di lavorare perché non avete pagato l'IRAP vi sarà tutto chiaro, ma sarà anche tardi".
(Antonio Triolo)