giovedì 21 ottobre 2021

“Deriva antiscientifica che mira a bloccare il futuro e riportare tutto al passato”?!?

Assolutamente irricevibili le parole del presidente Mattarella. Perché? Ce lo spiega bene questo editoriale del prof. Alberto Contri. Qui l'Indice degli articoli su Covid, vaccini e dittatura sanitaria

Non c’è nulla di peggio, per un cittadino dotato di conoscenze e competenze, educato a rispettare le istituzioni, che sentirsi umiliato da chi le rappresenta, soprattutto se si tratta della più alta carica dello Stato.
In un recente prolusione in una università, il Presidente Mattarella si è detto preoccupato per i rigurgiti di violenza: immaginiamo lo abbia fatto, e con ragione, riferendosi all’inqualificabile irruzione di elementi estremisti nella sede della CGIL. Irruzione che, a detta quasi univoca degli organi di stampa di ogni orientamento, non solo non è stata osteggiata ma in buona sostanza addirittura facilitata.
Quello che più turba e dispiace è che il monito sia stato fatto nello stesso giorno in cui la polizia interveniva con inusitata violenza nel porto di Trieste con idranti e cariche su manifestanti assai pacifici, che oltretutto non risulta avessero mai impedito l’accesso ai portuali che non volevano scioperare.

E nel momento in cui il Governo italiano si mostra gravemente discriminatorio con un provvedimento come il Green Pass, che oltre a non essere stato istituito in nessun altro paese civile, è stato stigmatizzato da alcuni dei più autorevoli e stimati uomini di cultura del nostro paese.

Purtroppo, non basta, perché il Presidente della Repubblica ha voluto stigmatizzare anche la “deriva antiscientifica che mira a bloccare il futuro e riportare tutto al passato.”.
Ponendo il suo autorevole sigillo al dogmatismo scientifico che invece, particolarmente in Italia, sta asfissiando e impedendo qualsiasi confronto serio di carattere “evidence based”.

Tocca quindi sommessamente far notare al Signor Presidente, evidentemente non adeguatamente informato, che – ad esempio – negli Stati Uniti, la massima istituzione regolatoria dei farmaci, l’FDA, in occasione di una decisione importante come l’eventuale impiego della terza dose, ha indetto una riunione pubblica, invitando a parteciparvi anche personalità scientifiche molto critiche sulla vaccinazione di massa e in particolare dei bambini.

Mentre in Italia, i medici che si permettono di esserlo o di sollevare alcuni dubbi vengono radiati tout court. Per converso, grande libertà di parlare (e anche di mentire spudoratamente) viene lasciata a virologi e clinici di modestissima reputazione internazionale, e spesso non esenti da mai dichiarati conflitti di interesse con aziende farmaceutiche.

Il fatto ancora più grave è che mentre le nostre istituzioni regolatorie si oppongono alla pubblicazione dei verbali di decisive riunioni (da noi sempre segrete), il Ministero della Salute continua a imporre ai medici di base il protocollo di cura domiciliare “Paracetamolo e vigile attesa”, oramai unanimemente stigmatizzato dalla letteratura scientifica internazionale, e ritenuto addirittura responsabile di non aver prevenuto ma addirittura facilitato moltissimi ricoveri in ospedale e in terapia intensiva.

Evidentemente nessuno ha mai riferito al Signor Presidente che una delle massime autorità della virologia mondiale, Sir Andrew Pollard, Direttore dell’Oxford Vaccine Group, ha sentenziato di recente: “L’immunità di gregge è un mito irraggiungibile”. Il che getta una luce preoccupante su una politica vaccinale a tappeto che si prefigge addirittura di coinvolgere i bambini piccoli nei quali (come è stato affermato durante la riunione dell’FDA del 17 ottobre) si può dimostrare che i rischi della vaccinazione superano gli eventuali benefici.

Certamente il Presidente non è stato poi informato del fatto che il ricercatore che ha dato il massimo impulso agli studi della tecnica mRNA messaggero, il dr. Robert Malone, ha lamentato più volte che i dossier autorizzativi siano stati costruiti con dati grossolanamente incompleti riguardo alla sicurezza. Dubbi sull’efficacia, invece, (recentemente confermati dalle stesse aziende produttrici), sono stati sollevati dal senior editor del British Medical Journal Peter Doshi, la cui autorevolezza scientifica a livello mondiale è indiscussa.

È davvero stupefacente che mentre in tutto il mondo scientifico internazionale sta crescendo un dibattito assai critico intorno ai neo-vaccini sulla base dell’acquisizione di nuove evidenze, in Italia si sia creata una cappa di dogmatismo scientifico senza precedenti, quando la scienza vive per sua natura di dubbi, analisi serie, confronti, discussioni.

Interrogarsi sull’assurdità del protocollo “Paracetamolo e vigile attesa” sarebbe un elemento di una deriva antiscientifica? Stupirsi per la delegittimazione di farmaci a basso costo che si stanno dimostrando salvavita in Giappone, India e Sudamerica, per di più supportati da una robusta metanalisi su lavori randomizzati e controllati, costituisce un altro pilastro della deriva antiscientifica?

Qualche elemento di questa deriva c’è, ma riguarda incredibilmente i responsabili delle istituzioni sanitarie. Cito in proposito due casi piuttosto eclatanti.

Il generale Figliuolo, in diretta tv, ha detto: “In fondo nel vaccino c’è solo un pochino di virus, come si è sempre fatto”. (Si, ma con i vaccini tradizionali, non con quelli a mRNA messaggero).

Particolarmente imbarazzante poi la risposta del Sottosegretario alla Salute, il proctologo Sileri, di fronte alla mia citazione in un talk show dei dati ufficiali sui 24.500 effetti avversi fatali verificati in Europa, pubblicati da Eudravigilance. Per comprendere a che livello di deriva antiscientifica ci troviamo di fronte, ma nelle Istituzioni ufficiali della salute, però, è sufficiente ascoltare le sue argomentazioni.

Nei prossimi giorni verrà lanciato un appello per la costituzione di un luogo neutro in cui sia possibile confrontarsi con criteri “evidence based” su argomenti di carattere scientifico riguardo a tutta la tematica della pandemia. È augurabile che il Presidente della Repubblica voglia dare il suo avallo ad una iniziativa di ricerca della verità che si ispira al più classico dei metodi: quello di Galileo. (Alberto Contri - Fonte)

37 commenti:

Viator ha detto...

Leggiamo: "Al termine di una accesa discussione, la Camera francese ha dato nella notte un primo via libera al disegno di legge 'Vigilanza sanitaria', con la controversa possibilità di ricorrere al green-pass fino al 31 luglio del 2022."

È probabile che alla lunga vada così, come già anticipato da tempo, anche in Italia.
Ovvero togliere il lasciapassare dai luoghi di lavoro e lasciarlo per tutto il resto con svariati utilizzi futuri.
Il tutto potrà essere così fatto passare come una concessione, dato che finalmente si sarà liberi di andare a lavoro senza esibire la carta verde (!!!).

Solita tattica, sparo 100 e porto a casa 50. E la gente applaudirà e ringrazierà per la concessione. "Almeno lo han tolto al lavoro" penseranno.

L'identità digitale può iniziare il suo percorso.
La strada è tracciata.

mic ha detto...

Mi permetto di aggiungere: la tattica dello "sparo 100 poi porto a casa 50" era tipica di Conte. Draghi finora ha lavorato più sullo "sparo 100, poi alzo a 200 e quando ti lamenti lo faccio diventare 500". Quest'uomo è uno schiacciasassi e non sta guardando in faccia niente e nessuno.
Non è neppure detto che sia disposto a togliere il provvedimento dai luoghi di lavoro.

E in Francia il provvedimento dovrà essere esaminato dal Senato....

Osservazione 2 ha detto...

La costituzione francese prevede lo stato d'eccezione quella italiana no.

Anonimo ha detto...

Ma perché nessuno (nemmeno voi) fate niente per contrastare questi uomini malvagi?

Bah! ha detto...

Certo che questa povera Nazione sembra essere in mano a "improvvisati"!

Da weltanschauung Italia ha detto...

Le misure draconiane, violente, vessatorie, volutamente esagerate, dalle inesistenti connotazioni scientifiche, caratterizzanti questi due anni di sconvolgimento del conosciuto, avevano un unico obiettivo: farci accettare il lasciapassare verde.
"Vuoi mettere, l'anno scorso di questi tempi avevamo il coprifuoco!", " Domenica finalmente si va allo stadio! Ti ricordi che tristezza la partita senza tifosi?", " Che bello è tutto aperto! Tra un po', con il pass, potremmo andare anche a sciare!".
Come si fa a non scorgere la pericolosissima piega che stanno prendendo gli eventi? Come si fa a dormire sonni tranquilli quando lo Stato ha in mano uno strumento di tale potenza coercitiva e potenzialmente estendibile ed aggiornabile all'infinito? Oggi è la va***nazione la condicio sine qua non per riavere indietro la propria vita, ma domani a quali obblighi dovremmo adempiere? Quando provi a farlo notare, però, trovi un muro. Quando cerchi di aprire una breccia nelle meningi della maggioranza, trovi solo del granito. Si incontrano solamente occhi questuanti di tranquillità, che ti implorano di lasciarli in pace, che sembrano dirti " ti prego, fammi godere il mio permesso premio, la mia libertà vigilata".
Ragionare, resistere, non lasciarsi sopraffare dagli eventi, scavalcare senza paura il recinto pandemico con rinnovato animus pugnandi ogni giorno è un atto, oggi, veramente rivoluzionario e coraggioso. Il vero squarcio di luce che possiamo donare al mondo in questi tempi.

Anonimo ha detto...

Egregi signori deputati e senatori, scegliete il prossimo presidente della repubblica fuori dal parlamento, eminentissimi signori cardinali, scegliete il prossimo papa fuori dal conclave, e vedrete che le cose andranno sicuramente meglio.

Peggio gli stupidi o i competenti? ha detto...

Mauro Ammirati
Vorrei tanto poter dare ragione a quei miei amici, reali e virtuali - cui ribadisco la mia stima - secondo i quali Mario Draghi è un economista sopravvalutato, un semplice esecutore di ordini, un Capo di governo telecomandato, che non saprebbe dove mettere le mani, se non ricevesse istruzioni da altri. No, purtroppo, non è così. Mario Draghi è un grande economista, uno dei migliori al mondo, uno che, quando era alla guida della Bce, riuscì a persuadere perfino i falchi tedeschi che il default dell'Italia sarebbe stato il default dell'euro. Così, fece il Qe, con il benestare di Germania, Austria ed Olanda, i custodi del rigore, tolse il terreno sotto i piedi ai sostenitori dell'Italexit e salvò la moneta unica europea. Un grande economista fiuta i pericoli da lontano e li previene, riconosce i nemici e li neutralizza. E proprio perché è un grande economista ed avverso alle sovranità nazionali, Mario Draghi è da temere. Sottovalutarlo è il peggior errore che si possa commettere. Al suo posto, un economista mediocre non avrebbe attribuito molta importanza ai bonus edilizi. Draghi, invece, ne ha capito subito la pericolosità per la causa europeista e, un po' per volta, li sta togliendo di mezzo. Nel Documento programmatico di bilancio (Dpb), il bonus per le facciate sparisce e la proroga del superbonus del 110% al 31 dicembre 2023 è concessa solo ai condomini e agli Istituti autonomi case popolari. Come avevamo previsto. Non perché avessimo la sfera di cristallo, ma semplicemente perché sapevamo ciò che sapeva anche Draghi: la moneta fiscale è la confutazione di tutte le falsità propagandate, per decenni, dagli europeisti. Strumenti come il credito d'imposta trasferibile dimostrano che il fisco crea denaro, infatti, è denaro tutto ciò che è valido per pagare le imposte e le tasse. Un superbonus strutturale avrebbe accresciuto liquidità, Pil, occupazione e gettito erariale, senza, però, accrescere il debito dello Stato. In altre parole, avrebbe dimostrato che l'Italia poteva fare tranquillamente a meno dell'euro, avrebbe deposto palesemente a favore della causa della sovranità nazionale. Molti sovranisti, tuttora, stentano a capire l'utilità, anche pedagogica, della moneta fiscale, ma l'antisovranista Draghi la capì sin dal primo momento, infatti, quando era al vertice della Bce, si mise di traverso ai miniBot. A costo di annoiare, devo ampliare il discorso. Una delle principali fonti d'energia è il risparmio. Il potenziamento del trasporto pubblico è risparmio energetico privato, edifici dotati d'un buon isolamento, grazie al superbonus, consumano meno energia. Se sono dotati anche di pannelli fotovoltaici, l'energia la producono. E' questa la vera "transizione ecologica", che avremmo potuto fare, in massima parte, a costo zero, con un superbonus strutturale. Avremmo diminuito significativamente la nostra dipendenza dall'estero nel settore dei combustibili e questo risultato sarebbe stato il miglior viatico verso una sovranità effettiva. Una prospettiva che non poteva certo rallegrare Mario Draghi. Così, ora si fa una transizione ecologica con il Pnrr, ossia accrescendo il nostro debito pubblico e pagandolo con riforme socioeconomiche dolorose, in parole semplici, il vincolo sul nostro bilancio è ancora più stringente di quanto fosse antecedentemente alla pandemia. No, purtroppo, Mario Draghi è in gamba. Capisce di sovranità nazionale molto più di quanto ne capiscano tanti sovranisti. C'è un solo aspetto positivo nella situazione attuale. Draghi è la loro ultima carta, il jolly, la mossa della disperazione. Quando cadrà anche questo governo, un altro tecnico così preparato non lo troveranno. E tutto potrà succedere. In Italia. E, di riflesso, in Europa.

Anonimo ha detto...

Se è vero che Draghi è l'aquila che si dice, la sua bravura è settoriale, perché per il resto sta sbagliando, incaponendosi su un lasciapassare di nazista radice e dando retta ai famosi "esperti" di sanità che, a quanto pare, non ne hanno imbroccata una. Quindi o sotto c'è ben altro, oppure rimedi dando prova di quell'acume che gli si attribuisce in campo economico.

Anonimo ha detto...

Draghi si attiene ai dettami UE, e come ben si sa, in UE tutti i paesi membri sono uguali, alcuni più, altri meno, nessuno è uguale alla Germania......per intelletti fini......

Anonimo ha detto...

@ 21 ottobre 2021 14:16
Mi permetto di dissentire, sta facendo tutto secondo copione perche' il fine l'abbiamo capito e' il QCode per tiutti altrimenti detto marchiatura come le mucche e le pecore o anche anello al naso o anche palla al piede.
Si e' capito che il copione a cui gli attori si attengono era pronto gia' da tempo.

tralcio ha detto...

Oggi abbiamo ascoltato un passo della lettera ai Romani proprio adatto ai tempi e denso dello Spirito che suggerì queste cose a San Paolo e di una logica ferrea e piena di amore.

La giustizia di cui si parla è "dare a ciascuno il suo". Chi si piega all'iniquità si sente libero da questa giustizia e in pratica la vanifica. Ma la giustizia è propedeutica alla santità. Il fare ciò che ci pare giusto senza che lo sia produce iniquità credendosi liberi dalla giustizia vissuta esclusivamente come peso e come legalismo. Così certe sedicenti libertà ci riducono ad essere schiavi. Invece essere servi della giustizia rende santi, cioè immersi nella volontà di Dio, nella Verità e perciò liberi. Liberi dal peccato, oggi più che mai taciuto o confuso da chi straparla di misericordia. L'ideologia è infatti deformante, pertanto impedisce la giustizia alla radice. La libertà non è né individuale, né comunitaria, ma passa dalla verità. Se non è vera infatti, è inutile. E come può essere vera se è ingiusta? Dunque non santa? Infatti solo ciò che è umile e vero: quanta superbia c'è nell'ingiustizia! San Paolo spiega perfettamente l'alternativa!

Dal Corriere ha detto...

"E se decidessimo di non votare mai più?" "Mario Draghi dovrebbe restare a Palazzo Chigi per il resto dei suoi giorni, meglio se sostenuto da una maggioranza più profilata".

Paolo Mieli sta in pratica auspicando l'avvento ufficiale di una dittatura. Sul Corriere, non su un blog complottista.
Antifascisti? Assenti. Anzi, favorevoli.

Ireneo ha detto...

I danni che ha fatto il concilio vaticano secondo -per me un conciliabolo - sono inanerrabili.
Il Presidente Mattarella, come Romano Prodi, Draghi e lo stesso Bergoglio sono tutti cattolici professi cresciuti a "pane e modernismo", gente che rifiuta il proprio passato, il cattolicesimo di 19 secoli di Santi e di espansione della Verità rivelata in tutto il mondo come anticaglia medievale.
Permeati delle dottrine massoniche di una Chiesa malvagia e chiusa in sè stessa.
"Derive antiscientifiche" e "ritorno al passato" sono espressioni sintomatiche di un dogma progressista, per cui il "futuro" è sempre "il sol dell'avvenire".
Penso sempre di più che tutto ciò che sta succedendo sia la necessaria, indispensabile purificazione dell'abbandono di Dio per sostituirlo con la " nuova religione".
Torno a ripetere, non a caso hanno voluto fare entrare in Italia il "siero" il 25 Dicembre. Vedete quanta gente ha abbracciato la nuova religione, a milioni e milioni!
Tutto ha una Logica.
Questa nuova religione si distruggerà da sola, d'altronde il suo "architetto" ha sempre e solo prodotto lutti e sofferenze.
Signore, abbrevia questa prova!
Et ne nos indicusa in temptationes, sed LIBERA NOS A MALO.


Anonimo ha detto...

Pur non meritandolo per i nostri peccati, Ti supplichiamo d’intervenire, Santissima Vergine Maria. Ti supplichiamo in ginocchio d’intercedere con Dio perché spieghi la potenza del Suo braccio, disperda i superbi nei pensieri del loro cuore, come dici nel Magnificat, in modo da relegare definitivamente nelle fiamme dell’Inferno quegli uomini che nel loro delirio d’onnipotenza, progettano piani d’ordinamento della società e del mondo incuranti della legge di Dio o in contrasto con essa, liberando così i Tuoi figli dalla sofferenza, dal giogo e dalle crudeltà che stanno subendo.
Supplica alla Madonna - Danilo Quinto - 21 ottobre 2021
https://gloria.tv/post/VWTLLMjg3YhH1jJxey2N4BdQc

21 ott 2021 film inchiesta ha detto...

Visione TV
Tommaso Minniti: "Moro ucciso per creare questa Europa infernale"
Il regista Tommaso Minniti presenta su Visione T il suo film sul caso Moro. "Una storia che i grandi media non possono raccontare fino in fondo perché contiene incredibili zone d'ombra. Moro era un freno al "male", la sua uccisione è stata funzionale alla costruzione del mondo perverso di oggi"

Bella l'espressione del marchioverde per lavorare:certificarsi di essere in vita

LuxAlibi ha detto...

Avvocato Fusillo SU TRIESTE
18 ott 2021
https://www.youtube.com/watch?v=xc_08WjeyME

Fin che la barca va.. ha detto...

Francesca Totalo: aggiornamenti
https://www.facebook.com/photo/?fbid=10225143082499695&set=gm.4109618665809094

Grazie a Giusi Quaranta. ha detto...

Un violentissimo portuale
https://www.facebook.com/photo/?fbid=10225723633748017&set=gm.4111650315605929

Anonimo ha detto...

Avevamo da tempo capito che S.M. non era un'aquila. Neanche un falchetto. Forse un piccione. Un piccione di città.

Anonimo ha detto...

Ascoltate questa intervista in particolare attenzione al minuto 16 e seguenti

https://www.youtube.com/watch?v=Wf76i6ztWxU

Tommaso Minniti: "Moro ucciso per creare questa Europa infernale"

h.21:00 E' l'ora che pia.. ha detto...

Don Luca Paitoni
S. ROSARIO MEDITATO - 21 OTTOBRE
La Confessione
https://www.youtube.com/watch?v=cGvGKvM7S8U

Stringiamoci alla Sua coorte.Ave Maria!

Antonio ha detto...

Amen.

Anonimo ha detto...

Non solo, perché Roma inizia ad assomigliare sempre di più a Pechino. Horowitz ha infatti confrontato la nostra svolta autoritaria con la Cina, «dove più di un miliardo di persone sono ora completamente vaccinate» e le autorità di Pechino non si fanno remore «a spingere una posizione più dura sui vaccini. Ad agosto, le autorità di almeno 12 città cinesi hanno avvertito i residenti che le persone non vaccinate potrebbero essere punite se ritenute responsabili della diffusione di epidemie».

Nell’articolo emerge chiaramente come il nostro Paese non vada solo in controtendenza, ma sia ormai un’eccezione per le democrazie europee:

https://www.maurizioblondet.it/svolta-autoritaria-in-italia-tutto-il-mondo-ne-parla/

Forse che la firma del contratto e' di Maga Mago'? ha detto...

L'Italia e' diventata un laboratorio ideologico
https://gloria.tv/post/ozx9NKjsnHXm6xX2uqbyvpvc6

Avv.Marco Mori ha detto...

IMPORTANTE: 20 ottobre, il Consiglio di Stato dice sì all’obbligo vaccinale per tutti.
https://www.youtube.com/watch?app=desktop&v=MUtg5_7mFrk&feature=share

Importante sentenza del massimo organo di Giustizia Amministrativa che apparentemente chiude la partita sull’obbligo vaccinale. Il mio (duro) commento. Sentenza 7045/21 Rg 8340/21. Per trovarla cliccate qui inserendo gli estremi che ho indicato: https://www.giustizia-amministrativa....

Pressante Invito del Comitato 15 Ottobre ha detto...

NON ANDATE A TRIESTE, MANIFESTAZIONI ANNULLATE PERCHE' STANNO CONFLUENDO CENTINAIA DI PERSONE PER FAR SCOPPIARE TAFFERUGLI COME A ROMA.

Anonimo ha detto...

"...Consiglio di Stato..."

Ormai sono tutti venduti, cioè già schiavi da tempo. Ma il famoso piccolo resto non è né mai sarà in vendita. Questo loro non lo sanno e neanche possono immaginarlo.

E' veramente arduo e quasi impossibile non averli a schifo.

Anonimo ha detto...

ITALIA CAPOFILA PER STRATEGIE VACCINALI A LIVELLO MONDIALE
https://gloria.tv/post/7mvyytrgz3woEX73iBkxgTqJM
Questo documento gia' lo conoscevamo ma a volte e' bene rinfrescare la memoria

Anonimo ha detto...


Chi è "antiscientifico"

Nella città di Waterford, Repubblica d'Irlanda, posta nella regione del Munster, nel Sud-Est dell'isola, il 99% dei residenti è vaccinato. Il tasso di vaccinazione più alto del paese. Ebbene, dagli ultimi rilevamenti risulta che nella parte sud della città il numero dei casi di Covid recentemente accertati è il più alto del paese. Fonte: Irish times, reperibile su internet.
Come si spiega? Non si spiega, dal punto di vista dell'interpretazione dell'epidemia finora adottato. La sorpresa e lo sconcerto sono generali.
Questa situazione comunque dimostra che non è scientificamente ammissibile dare ai non vaccinati la colpa del persistere dell'epidemia.
Come auspicato da qualcuno a livello internazionale, urge un dibattito serio sulle lacune del vaccino, evidentemente ancora sperimentale, per tacer d'altro, e quindi poco efficace, oltre che potenzialmente pericoloso.

E' come i fagioli ,ribolle, ribolle ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/il-mistero-speranza-e-la-fabian-society/
..e torniamo lì da dove eravamo partiti in quel crogiuolo che e' Londra : la massoneria-la Fabian Society- i Beatles- le minigonne-Woodstock-la city

Italia,prega il Tuo Creatore! ha detto...

Contratti Segreti sul Siero. Come Pfizer ha “Forzato” i Governi.
"come la Pfizer ha manovrato sui governi di tutto il mondo "
Non vedo la Pfizer come l'orco e i governi come cappuccetto rosso.
Vedo i figli del maligno che non potendo nulla contro Dio si rifanno sulle creature che sono immagine di Dio per ammaliarli affinche'scompongano e distruggano l' Opera di Dio.

Dr.Fabrizio Salvucci ha detto...

Domande al governo.
https://www.youtube.com/watch?v=nK2jWYSZ-js
20 ott.2021

Interessante. ha detto...

Ecco chi c'è dietro ai teorici del "Cambiamento climatico"
https://gloria.tv/post/aiXLxqp9hJ2j3vx8B2N47ZYyt

Anonimo ha detto...

Ieri in Parlamento abbiamo assistito a tutta l’ipocrisia, il menefreghismo, l’incapacità di dare un giudizio e un voto sensato, con criterio.
Il Movimento 5 Stelle e il Pd, insieme a tutta la Sinistra, hanno votato contro l’impegno di garantire massima libertà alle manifestazioni pacifiche, in altre parole?
Hanno votato contro la libertà di manifestare pacificamente.
Proprio loro: il M5S era partito dalle piazze, ora sta comodo sulle poltrone del potere e non ci pensa due volte a negare la libertà delle manifestazioni pacifiche e non violente; il Pd, invece, le piazze neppure se le ricorda, visto che è aggrappato e non si smuove dai palazzi da più di dieci anni, portando avanti solo gli interessi dei soliti noti.
Questi due partiti pretendono anche di dare lezioni di diritto, di libertà, quando in realtà sono solo pronti a obbedire, senza pensiero o ragionamento, a ciò che il governo impone.

Sono o no i peggiori partiti della storia repubblicana? E questo è vero? Come ci comportiamo?

Anonimo ha detto...

Mentre Draghi e i suoi vanno avanti come trattori stilando un'agenda chiarissima, gli italiani continuano a creare infinite divisioni.

Dopo i soliti fascisti contro antifascisti e milioni di altre ridicole divisioni dove ognuno si dissocia da questo o da quell'altro, ora abbiamo a Trieste pure la battaglia tra Puzzeriani contro Nopuzzeriani.

Già scalfire un potere così imponente e ben diramato è quasi impossibile, in più si continua a dividersi su tutto.
Avanti così italiani. Il drago non può che gioire.

Anonimo ha detto...

@ 22 ottobre 2021 11:17
La politica di casa nostra non e' stata piu' politica quando ha lasciato fare alla Magistratura (vedi manipulite). Credo di ricordare bene il monito di Cossiga a Berlusconi (Tieniti buona la magistratura,dagli una bella mappata di soldi). Ecco i soldi, la moneta digitale, il potere «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai». La magistratura e la politica passano il testimone alle Banche.Lo sterco del diavolo sta coprendo il mondo.