giovedì 12 novembre 2020

Medico in Svezia su Conte, i giornalisti e gli “esperti” italiani

Sta facendo scalpore la testimonianza di un medico italiano che vive in Svezia da dieci anni: “Qui danno delle raccomandazioni. È incostituzionale rinchiudere delle persone a casa”. 
Riccardo Palleschi, il proprietario del portale italiani emigrati, ha incontrato a Stoccolma la dottoressa Martina D’Orazio, laureata in medicina e chirurgia. 
La dottoressa D’Orazio è specializzata in psichiatria e, dopo aver conseguito la laurea a Roma, ha deciso di trasferirsi in Svezia dove vive e lavora da dieci anni. 
Il blogger italiano ne ha approfittato per intervistarla e avere un parere su come il Paese scandinavo sta affrontando l’emergenza sanitaria. 

L’intervista al medico in Svezia
“La Svezia ha adottato sin dall’inizio un atteggiamento in netta controtendenza rispetto agli altri Stati europei ed extraeuropei – ha detto la dottoressa – dicendo no al lockdown e a qualsiasi forma di restringimento delle libertà collettive”. 
Una scelta che secondo il medico avrebbe innescato la diffusione di una serie di fake news da parte dei media italiani, con l’intento di screditare questo tipo di politica. 
“La Svezia ha portato avanti sin dall’inizio questo tipo di politica proprio perché ha preso il nuovo coronavirus per quello che è. Un virus che nell’80% dei casi è asintomatico, nel 15% dà una sintomatologia di tipo influenzale e solo nel 5% dei casi porta all’attenzione del medico”. 
Cosa significa che porta all’attenzione del medico? La dottoressa spiega: “Non vuol dire andare in terapia intensiva. Vuol dire che si ha bisogno di andare in ospedale, dove appunto si ricevono cure, ossigeno. Nei casi più gravi è capitato che le persone siano state intubate, fermo restando che 8 su 10 escono in piedi”. 
Per il medico questi dati, insieme a quello sulla letalità pari allo 0,3%, avrebbero orientato le politiche sanitarie ed economiche della Svezia. 
“Hanno subito inquadrato il target, chi veniva più colpito e chi moriva. La media è di 82 anni e riguarda persone con molte patologie. Quasi il 54% è deceduto nelle case di riposo“. 

Come la Svezia ha affrontato l’emergenza
In Italia e all’estero si è spesso detto che la Svezia avesse adottato una politica diversa perché poco popolata. In realtà a Stoccolma ci sono 960.000 abitanti, più che a Torino, che ne ha 867.000. E la densità della capitale svedese è di 5.129 abitanti per chilometro quadro, maggiore di quella di Roma (2.195) 
“Eppure – ha notato la dottoressa – qui non c’è stata un’ecatombe. E questo nonostante non sia stato fatto alcun lockdown e non vengano utilizzate le mascherine”. 
Poi ha spiegato quello che ha fatto il governo svedese. “Hanno potenziato la sanità del 300% perché, se non hai posto letto, tutto può diventare un’emergenza. Prima dell’emergenza avevamo 500 posti letto in terapia intensiva in tutta la nazione, gli stessi della Lombardia. Sono stati portati a mille nell’immediato”. 
L’esercito svedese è stato impegnato per trasformare uno spazio fieristico in un ospedale covid potenzialmente operativo già a marzo che sarebbe potuto arrivare a 2.400 posti letto. Le forze militari hanno anche convertito elicotteri dell’esercito in elicotteri ambulanza. 
Sempre secondo la dottoressa, il Governo avrebbe suggerito alle persone più vulnerabili di proteggersi. Chi poteva, ha scelto di trasferiti in case di campagna per evitare contatti. 

Cittadini liberi
“Nessuno è mai stato obbligato a rinchiudersi” ha sottolineato il medico. Le istituzioni svedesi hanno suggerito di stare all’aria aperta. 
“Stare a casa vuol dire mangiare di più, deprimersi e quindi abbassare il sistema immunitario. È stata promossa l’attività fisica all’aperto per tutti i cittadini”. 
Alle persone senza patologie importanti è bastato dire di rispettare il distanziamento ed evitare posti affollati. Inoltre hanno ridotto gli ingressi nei centri commerciali e vietato le visite dei parenti alle case di riposo. 
“Gli studenti fino ai 16 anni hanno continuato ad andare a scuola. Qui danno delle raccomandazioni. È incostituzionale rinchiudere delle persone a casa. Non lo possono fare ma, in ogni caso, gli svedesi non avrebbero mai accettato. Per loro al primo posto c’è la qualità della vita. Qui si vuole vivere conservando i propri diritti e le proprie libertà individuali. Siamo in presenza di un coronavirus e bisogna gestire le cose con razionalità”. 
Secondo il medico i dati mondiali non giustificherebbero in alcun modo la psicosi collettiva alla quale stiamo assistendo in Italia da nove mesi. 

Medico italiano in Svezia: “Gli italiani devono attivarsi”
“Voglio lasciare un ultimo messaggio – ha concluso la dottoressa – la Svezia è avanti cinquant’anni rispetto all’Italia da tutti i punti di vista. Ha rappresentato un faro di civiltà e per questo è importante che altri Paesi guardino con attenzione e razionalità quello che sta avvenendo in Svezia”. 
Trattandosi di un problema globale, è importante che i governi guardino cosa succede fuori dai confini nazionali. 
“Dopo nove mesi di emergenza la Svezia continua ad avere meno morti per milioni di abitanti di Italia, Francia, Spagna, Regno Unito e Belgio, cioè Paesi che hanno fatto strettissimi lockdown. Piuttosto che ascoltare i media che hanno diramato fake news sulla Svezia, meglio controllare bene le fonti”. 
Per la D’Orazio neanche i politici e i medici s’informano, non guardano le statistiche e quindi non riescono a pianificare politiche razionali. 
“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire ma i dati parlano da mesi ed è nell’interesse di tutti ragionarci e agire di conseguenza. In Italia hanno capito in tanti ed è dovere di chi ha capito attivarsi anche per chi non ha capito”. 
Pietro Di Martino - Fonte

20 commenti:

Aloisius ha detto...

Non fa una grinza, si basa sui dati, senza necessità di particolari conoscenze o dotte riflessioni.

Ma la gente non ragiona più, si fa condizionare dal potere della tv, dei giornali, dei potentati economici del capitalsocialismo progressista e globalista che li influenza e dai politici nostrani, incapaci e in mala fede, che ci governano.

Costoro, ingigantendo a dismisura le conseguenze di un virus creato in laboratorio, pericoloso ma controllabile, reprimono le libertà costituzionali con dpcm e silenziano le voci critiche con ogni mezzo.

Riducono il ceto medio e quello piccolo alla povertà, fanno morire i malati che patiscono altre gravi malattie (un mio caro amico falegname, giovane e del sud, è morto perché, a causa del lockdown, hanno interrotto le cure del suo tumore prestate in una Regione lontana del nord).

Trump è l'unico potente che ha avuto il coraggio ridimensionare il fenomeno e hanno fatto in modo di fargli perdere le elezioni, anche se l'esistenza dei brogli è ancora tutta da dimostrare.
Aloisius

Anonimo ha detto...

"https://video.iltirreno.gelocal.it/spettacoli/la-biologa-barbara-gallavotti-sui-negazionisti-sono-in-buona-fede-processo-mentale-analogo-alla-demenza/142853/144518": ha capito 'sta biologa? demenza senile, dice, e di Biden, i Bill Gates, dei Dem pedofili satanisti Usa cosa dice? preferisce tacere, vero? Razza di vipere!!

Weltanschaunng Italia ha detto...

Ci avrete fatto caso, si stanno moltiplicando articoli e trasmissioni contro i "negazionisti".

In pratica giocano d'anticipo, descrivono l'uomo medio che crede al mainstream mettendoci peró l'etichetta di complottista e dandogli del demente.
Un giochetto goffo e triste a cui partecipano i vari Attivissimo, Puente, siti di "bufale" varie, Barbapapá, Tosa, Parenzo e tanti altri grotteschi e folkloristici personaggi.

L'argomento ha successo perchè permette in un colpo solo di squalificare l'interlocutore, le domande che pone e gli argomenti che porta. In pratica, permette di esimersi dall'affrontare la questione sul piano e nei modi propri dei critici della versione mainstream, ossia quelli della razionalità e del buon senso. Come? Relegando il "negazionista" fuori dall'ambito della ragione, che è quello del diritto e del discorso.

Sono i cani da guardia del potere, alcuni di loro sono anche in buona fede, credono davvero di essere sani e razionali, sono semplicemente mediocri e funzionali involontari alla propaganda.

bernardino guerrini ha detto...

L'Europa globalista e mondialista guidata dalle sinistre di ogni genere e dal pensiero unico materialista unita alla falsa chiesa conciliare/bergogliana, vuole ridurre in un campo di rieducazione mentale l'intero continente.. ora si è collegato il mondo americano delle sinistre radicali dei dem di Biden, che io chiamo i Komunisti americani, ed il botto sarà totale.. nessuno ricorda più i campi lagher della siberia komunista.... li chi era dissenziente veniva rinchiuso e portato alla morte.. il globalismo e le massonerie, si sono unite insieme al globalismo ed alla falsa chiesa alla Cina, regime komunista di prim'ordine -- Unione sovietica nuova maniera perchè unita al globalismo capitalista solo per distruggere tutto... basta rileggersi Arcipelago Gulag e ognuno può rendersi conto.. questo rregime mondiale è lo stesso di quel libro... la morte lenta ed inesorabile dell'umanità...--- i criminali (cioè i capi di questo NOW tutti sono dei criminali come lo fu Hitler... ma tutti devono ricordare che Dio il sabato ha sempre pagato tutti e non ha debiti..

Solo una malattia . ha detto...

S.Martino di Tours , vado alla Messa vespertina nella mia parrocchia modernista,non ho altra scelta non posso fare altrimenti: voglio andare da Gesu'. In una parrocchia di 1800 famiglie sono presenti 10 persone compresi i due peti che concelebrano .Il parroco invita a pregare per i malati di covid ( non per tutti i malati), per i morti di covid (non per tutti i morti),aggiungendo che le statistiche riportano un milione di infeti da covid (tanto per gradire .Continua imperterrito con l'invito al gesto di pace (gia'prima era facoltativo)guardandosi l'un l'altro negli occhi in giro .La Comunione solo sulle mani . Per via del signorcovid non fa girare i volontari per la questua ma alla fine della Messa viene lasciato un cestino all'uscita invitando i presenti ad un'offerta .
Chi leggera' queste righe per favore reciti un'Ave Maria per questi preti .Grazie

Anonimo ha detto...

Sono mancate, a fronte del terrorismo psicologico che paralizza la nostra nazione, una revisione seria della medicina territoriale (se i medici non sanno come diagnosticare e come intervenire sono i primi a dirottare verso l'ospedale); indicazioni serie ed essenziali sulla prevenzione rivolte a tutti gli Italiani; indicazioni serie sul da fare quando si comincia a stare poco bene in attesa del medico di 'famiglia' se ancora esiste.

Bisogna aggiungere che il covid è stato malamente affrontato dal punto di vista sanitario e scaltramente manovrato dal punto di vista POLITICO. Questo giocare con la vita del prossimo, con la sua salute, con la sua dignità, con la sua autosufficienza economica è da GALERA A VITA.

Catholicus ha detto...

a seguire post 8:42:
Titoli del settimanale diocesano Il Popolo, della diocesi di Pordenone-Concordia Sagittaria
https://www.ilpopolopordenone.it/Attualita/Il-cattolico-Joe-Biden-eletto-Presidente-di-un-Paese-diviso :
Ora serve il coraggio dell’incontro e del dialogo;
https://www.ilpopolopordenone.it/Attualita/Stati-Uniti-Biden-alla-Casa-Bianca-supera-i-270-grandi-elettori-.-E-il-presidente-piu-votato-di-sempre.-Trump-non-ammette-la-sconfitta
https://www.ilpopolopordenone.it/Attualita/Biden-ad-un-passo-dalla-Casa-Bianca-ma-Trump-non-si-arrende
https://www.ilpopolopordenone.it/L-Editoriale/L-uomo-d-America
Ecco i veri negazionisti, ostinati e spudorati, con che faccia todta nascondono la realtà dei fatti ai loro lettori? con che faccia tosta spacciano falsità per verità? con che faccia tosta si dichiarano cristiani, cattolici, dimostrandosi invece servi del principe di questo mondo, appoggiando pedofili, massoni, satanisti?

Andrea Carradori ha detto...

Grazie per questo interessantissimo articolo che condividerò subito!
Grazie!

Processo di destrutturazione . ha detto...

Ad un click c'e' stato il reset mondiale dei cervelli , tutti gli altri si sentono o sono fatti sentire "fuori dalla storia , fuori dalla realta'"....altrimenti non lavorano .

https://www.sabinopaciolla.com/tempio-satanico-il-rituale-dellaborto-e-unesperienza-spirituale-progettata-per-infondere-fiducia-e-autostima/

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/le-autostrade-non-valgono-piu-niente/

Le “Autostrade” non valgono più niente
Maurizio Blondet 12 Novembre 2020 0 commenti
Ora per volontà degli stupidi-disonesti grillini insieme ai farabutti piddini, accortisi trent’anni dopo che hanno regalato ai Benetton un monopolio naturale, la società Autostrade passerà a Cassa Depositi e Prestiti, che pagherà ai Benetton altri miliardi, soldi nostri, dei risparmi postali...

Anonimo ha detto...

Tutti identici e schiavi.
O ognuno diverso e libero.

Ci vogliono tutti identici, nel senso di "privi di identità".
Senza identità religiosa, razziale, intellettiva, civile, psicologica, sessuale, di popolo, di moneta.
Senza intraprendenza culturale, lavorativa, imprenditoriale.
Per ottenere questo fine, devono chiuderci dentro casa, isolarci gli uni dagli altri per impedirci ogni forma di ribellione, privarci dell'indipendenza economica e mantenerci loro a livello di mera sopravvivenza comunistica (reddito di cittadinanza e abolizione del contante), senza farci fare nulla se non guardare la televisione che ci indottrina a essere come loro vogliono che siamo, tramite lo strumento della paura misto a quello del divertimento idiota prodotto da idioti.
Ci vogliono con intelletto piatto, orecchie spalancate e mascherina sulla bocca.
Spiati e tracciati fino all'inverosimile.
Vaccinati e transumanizzati per i loro scopi.
Hanno per questo al loro servizio un esercito irresistibile, che va dai grandi illuminati ai giornalisti, dai professori alle stagionate soubrette, dai preti agli attori, dagli scienziati agli spioni, dai poteri dello Stato ai medici, in modo da soddisfare tutti i gusti e ogni esigenza. E arrivare a ogni cervello.
Alla fine, ci imporranno il loro idolo, con la complicità del clero traditore.
Complottismo folle?
O duro evidente inizio di questa realtà?
In questa risposta risiede la vostra intelligenza e la vostra libertà.
E nelle scelte che farete riguardo chi seguire e chi no.
E in queste scelte risiede la morte o la Speranza.
Perché c'è sempre Speranza per chi combatte e crede.
Tutti identici e schiavi. Ovvero, Great Reset.
O ognuno diverso e libero. Ovvero, Tradizione e Controrivoluzione. (MV)

Catholicus ha detto...

"Tutti identici e schiavi. Ovvero, Great Reset.": bravo Veneziani, Deo Gratias, una voce libera, uno spirito libero, fedele alla Verità tutta intera, in un mondo sempre più in mano a Lucifero ed ai suoi sicari, laici o falsi ecclesiastici che siano, ma tutti arruolati nell'Armata delle tenebre. Dispiace leggere i giornali (finti) cattolici, dove dilaga l'ottusità o la complice connivenza con il Male assoluto, con Biden e i suoi brogli, con Bergoglio e le sue false encicliche, finte cattoliche e veramente massoniche (coè al servizio del Principe di questo mondo, il G.A.D.U. dei massoni), con Bill Gates e i vaccini killer obbligatori, con il microchip di quel satanista svedese (o norvegese, non ricordo bene), entrambi questi ultimi identificati dal satanico numero 666 (come la parola Bergoglio analizzata con il codice ASCII). "Gesù, pensaci Tu", soleva ripetere don Dolindo Ruotolo: facciamo nostra questa invocazione, aggiungendovi però "invia la Tua (e per grazia Tua anche nostra) SS.ma Madre, la Regina delle Vittorie, a sconfiggere questa generazione perduta di politici ed ecclesiastici deliranti di follia di onnipotenza, impegnati fino allo spasimo per imporre all'intera umanità il loro diabolico Nuovo Ordine Mondiale".

Senza parole , stiamo tornando alla medicina alternativa quella dei frati . ha detto...

"in attesa del medico di 'famiglia' se ancora esiste."
Non certo il mio che richiesto di una visita domiciliare ha risposto : "domani" .
L'indomani all'una non si era ancora presentato . Richiamo lo studio e tutto tace , chiamo al cellulare e risponde : " Me n'ero dimenticato".

Anonimo ha detto...

D'Orazio ha fatto il giro delle 7 chiese, anche in radio ripete le stesse cose, comunque buon per loro, ma in altri paesi i morti ci sono e a decine di migliaia, solo che i media non frantumano h.24 gli zebe alla gente, facendo terrorismo di massa come da noi, faccio notare che i medici di base si sono squagliati tutti colla scusa del covid, chi poteva è andato in pensione, gli altri non rispondono neanche al telefono e hanno chiuso gli studi per paura del contagio, per forza la gente, ormai in preda al terrore, intasa i PS dove peraltro manco ti fanno entrare salvo eccezioni, alcune cose sul miracoloso vax apparso come un messia appena Trump se n'è andato, costa un botto, bisogna conservarlo in cellule frigo a -80°, cosa che noi non abbiamo, è stato testato su 60.000 volontari tutti giovani e sani, quello di Oxford ha fatto un morto tra i volontari, sono 2 dosi da ripetersi a distanza di 21 giorni una dall'altra e deve essere fatto su soggetti che non presentino patologie influenzali o riconducibili al covid, in ultima analisi previene ipoteticamente di ammalarsi, ma non si specifica la durata dell'immunità fornita, forse 2 o 3 mesi non di più e allora? Bubbole,bubbole e bugie per fare soldi, soldi, soldi, Pfizer è una multinazionale di cui fanno parte USA, D, NL,PRC, altro da aggiungere?

Anonimo ha detto...

Non mi paiono espressioni che si confanno alle piroette di Veneziani. Forse l'autore è Massimo Viglione. Sbaglio?

mic ha detto...

Potrebbe essere. Cercherò di verificare...

mic ha detto...

Esito della ricerca: il post 11:04 siglato (MV) è tratto dalla pagina Facebook di Massimo Viglione.
Chi inserisce segnalazioni come Anonimo farebbe cosa grata se indicasse la fonte...

Anonimo ha detto...

INDISPENSABILE LEGGERE E RIFLETTERE..... POI MAGARI AGIRE DI CONSEGUENZA!
Ieri l'Argentina è uscita da 8 mesi di lockdown consecutivi. Risultati? Numeri dei contagi alle stelle, situazione economica disastrosa e milioni di persone che stanno letteralmente morendo di fame a causa della crisi economica. Il presidente Alberto Fernandez ha dovuto gettare la spugna e arrendersi a togliere la quarantena permanente, altrimenti rischiava di essere impalato vivo.
Di contro abbiamo la Svezia che ha scelto di non fare un solo giorno di lockdown da quanto è iniziata questa follia. Risultati? Numero dei contagi contenuti, economia e cittadini in piena salute.
Da indiscrezioni di palazzo trapela che il governo golpista il 16 novembre potrebbe decidere di imporre una nuova quarantena. Un ottimo modo per portare il Paese al suicidio. Che è quello che vogliono i nemici dell'Italia: UE, feccia mondialista, sinistrati e paraculi vari che traggono profitto dall'impoverimento di milioni di italiani, mafie locali e straniere, Soros, Gates, OMS e case farmaceutiche.
Con tutti questi demoni incarnati che dai tempi del Britannia hanno pianificato a tavolino il fallimento del nostro amato paese, un virus che ha una mortalità di poco superiore a un qualsiasi virus influenzale sarà l'ultimo dei problemi degli italiani. Ma vallo a spiegare ai cerebrolesi con la mascherina e il gel disinfettante nella tasca. Distorcendo una famosa massima di Totò, non mi resta che sentenziare seraficamente che trogloditi si nasce, non si diventa.
(Federica Francesconi)

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/lettera-di-una-dottoressa-al-ministero-disperanza/

Lettera di una dottoressa – al ministero Disperanza
Maurizio Blondet 13 Novembre 2020
Una grande italiana
DOTT.SSA GRAZIA DONDINI
Medico di base in provincia di Bologna

Noi medici di medicina generale, tutti gli anni, generalmente da ottobre a marzo, vediamo polmoniti interstiziali, polmoniti atipiche. E tutti gli anni le trattiamo con antibiotico. Si tratta di pazienti che vengono in ambulatorio con sintomi simil-influenzali – tosse, febbre, poi compare “senso di affanno” – che non si esauriscono nell’arco di qualche giorno...

Anonimo ha detto...

Piano piano esce fuori, sempre più chiaro, che panico e morti sono stati indotti.. scientemente, ingenuamente?
Scientemente per aumentare il panico e la sottomissione a regole alle quali in regime di normalità si sarebbe risposto e si risponde, per il momento in pectore, con un sanissimo TIE', prolungato per gli undici mesi trascorsi, in nome dei defunti e dei vivi rimasti in piedi malgrado la grande truffa omicida, tesa al vaccino marchiante la mandria umana.
Gli uomini e le donne italiani hanno smascherato e stanno smascherando i traditori della "Patria e della Fe'". Onore a tutti loro, nostri eroi!