giovedì 19 novembre 2020

Una gestione folle oppure criminale

Nel suo libro “Imparare l’ottimismo”, il neuropsichiatra Seligman, spiega il concetto dell’impotenza appresa. Quando un gruppo di cani viene sottoposto allo stress di scosse elettriche imprevedibili e quindi impossibili da evitare, una parte di loro sprofonda in una situazione di disagio totale, di malattia psichica, ma anche fisica, fino all’automutilazione, al rifiuto del cibo, situazione da cui non uscirà nemmeno quando finalmente le scariche elettriche cessano.
Il neuropsichiatra David Servain Schreber, nel suo libro Anticancro riporta innumerevoli esperimenti che hanno dimostrato e animali sottoposti allo stress di scosse elettriche imprevedibili diventavano enormemente suscettibile al cancro, il cancro su di loro ha attecchito facilmente e molto rapidamente lo ha devastati.
Sono esperimenti molto crudeli che ci hanno dato informazioni certe e terribili: essere in balia degli eventi, essere aggrediti a tradimento, senza una propria colpa, essere terrorizzati, distrugge la psiche e il corpo.
Il neuro scienziato Fabrizio Benedetti in imperdibili libri, accessibili anche ai non addetti ai lavori, ha spiegato l’enorme potenza di quello che tecnicamente si chiama effetto placebo ed effetto nocebo, più comunemente suggestione.
Le parole attraverso i passaggi studiati dalla psico neuro endocrino immunologia modificano il nostro corpo. La speranza è una medicina. La disperazione è una malattia. La speranza cura. La disperazione fa ammalare.

La terroristica comunicazione sul covid è assolutamente equiparabile a scariche elettriche imprevedibili. Sta portando a scompensi fobici che non si risolveranno a epidemia finita oppure alla buona vecchia disperazione, senza ulteriori connotazioni psichiatriche. Veniamo bombardati tutti i giorni dal numero di tamponi. Il virus è stato identificato, non isolato, i due termini non sono uguali.

Per sciatteria comunicativa è stato detto che è stato isolato allo Spallanzani e anche altrove, ma non è vero, è stato identificato, si conosce la sequenza RNA, non isolato. Per essere isolato il virus dovrebbe essere messo in una provetta, da solo, isolato, iniettato in una cavia cui dovrebbe causare la malattia.

Il tampone amplifica a un punto tale l’RNA corona che finisce per essere inaffidabile, lo stesso Ministero della Sanità dichiara che i falsi positivi sono oltre l’80%. Eppure con questi numeri ci torturano. Il tampone di un positivo ricontrollato viene considerato come un altro positivo, nei conteggi. Eppure questi numeri assurdi con persone sane considerate come un malato stanno uccidendo una nazione.

I bambini sono le vittime non del covid, ma di questa follia. Ogni persona sana viene descritta come un pericolo ambulante. Denaro pubblico viene sperperato on tamponi, per dare numeri senza senso.

Il sierologico è molto più sicuro, costa 7 euro contro gli 80 del tampone, dà una risposta in 8 minuti, ha un rischio di falso negativo, peraltro ragionevolmente basso, ma allo stato non piace, le farmacie lo vendono per 25 euro solo ai medici (è possibile procurarselo su internet, si chiama viva diag covid 19, se comprato a scatole costa 7 euro al pezzo) e ci dice anche se siamo immuni e potenziali donatori di plasma immune.

Ci dicono che aumentano i ricoveri, ma non ci dicono come sono stati curati quelli che vengono ricoverati. Prima di essere ricoverati gli avevano dato la tachipirina o li avevano curati seriamente? Da tutt’Italia mi arrivano telefonate e mail di persone che dicono “il mio medico mi ha dato solamente tachipirina”.

Ho appena visto un documento ufficiale della regione Emilia-Romagna che dà come protocollo ai medici della mutua la tachipirina. La infezione da covid 19 ha come mezzo patogenetico l’infiammazione. Occorre dare anti infiammatori. La tachipirina non è un antinfiammatorio. È un antipiretico, combatte cioè la febbre, e la febbre e il mezzo trovato dall’organismo per combattere il virus. La tachipirina che non combatte l’infiammazione ma combatte la febbre, quindi, favorisce il virus.

Gli ospedali sono pieni di che tipo di pazienti? Pazienti con un tampone positivo e 37 di febbre, o pazienti realmente gravi? Aumentano i morti. Come sono stati curati? Se Cavanna e Zangrillo hanno avuto una mortalità bassissima, perché i medici curano con protocolli diversi, e perché l’idrossicolorochina con cui Cavanna e Zangrillo hanno guarito è addirittura vietata?

Se ci fossero dei protocolli sensati, per esempio quelli usati dal professor Cavanna e da Zangrillo, i morti sarebbero pochissimi, i pazienti potrebbero essere curati a domicilio, salvo le poche eccezioni di particolare gravità.

Interi reparti vengono smembrati per creare reparti covid. Questa è una follia perché vuol dire smettere di curare tutte le altre malattie. Se curato dal professor Cavanna il virus ha una mortalità dello 0%, se curato da altri la malattia uccide in Italia lo 0,07%. La mortalità, secondo l’OMS al di sotto dei 70 anni è dello 0.05%, ma l’Italia è un paese di anziani e di gente curata con la tachipirina, e da noi la mortalità è stata questa.

Se teniamo la stessa mortalità, 0,07% su sessanta milioni di abitanti se la malattia si diffondesse liberamente avremmo nella peggiore delle ipotesi 100000 morti, in prevalenza anziani. Molti anziani morirebbero, molti no.

Se rinchiusi in casa moriranno tutti, nel giro massimo di 12 mesi, per decadenza dei sistemi cognitivi , crollo del sistema immunitario e depressione grave.

L’essere umano non può vivere isolato, si ha una disgregazione della coscienza, particolarmente grave e rapidamente irreversibile nei soggetti anziani.

Sono stati rimandati 600.000 interventi chirurgici. Un enorme numero di malattie si aggraverà non essendo state curate in tempo. Varici non tolte diventeranno ulcere malleolari, protesi dell’anca non impiantate diventeranno dolore cronico e impossibilità di deambulazione. Il dolore cronico diventa dipendenza da antidolorifici con danni su fegato, cervello e stomaco.

Tumori benigni non tolti aumentano di dimensioni e causano dolore cronico. I calcoli di colecisti non tolte diventeranno in molti casi ittero e peritonite da operare d’urgenza, sempre che si faccia in tempo. 

Svuotare il cavo ascellare di un paziente con melanoma al braccio è considerato intervento rimandabile, il paziente prima o poi morirà di metastasi.

La cardio chirurgia rimandata diventa chirurgia d’urgenza, sempre che si faccia in tempo.

Possiamo assumere che questi 600000 interventi rimandati diventeranno almeno 50000 morti nel giro di 10 mesi, secondo uno studio inglese che ha calcolato di quanto sia aumentata la mortalità da infarti non evitati e cancri non curati a causa del covid.

Il rinvio interessa anche la diagnostica: una indubbia percentuale dei pazienti che non potranno fare una endoscopia in tempi ragionevoli ha un cancro che non verrà diagnosticato. Possiamo aggiungere altri 50000 morti in 12 mesi.

La diagnostica cardiologica non eseguita moltiplicherà malattie coronariche, aritmie e patologie vascolari, calcoliamo altri 50000 morti nel giro di 12 mesi.

Si stanno chiudendo i reparti di reumatologia. L’artrite reumatoide non curata diventa un inferno in terra.

Poi c’è lo stress, le scosse elettriche, la comunicazione ansiogena, che moltiplica enormemente infarti e malattie degenerative, favorisce cancro e malattie infettive.

Immaginate di avere un negozio di abbigliamento o di scarpe. Avete comprato la collezione primavera e vi hanno chiuso il negozio. Decine di migliaia di euro di merce già pagata che voi non vendete mentre vende amazon. Riaprite, sanificate, mettete il plexigas, e poi chiusi di nuovo, mentre la radio latra numeri a casaccio e tale Crisanti, tizio che nella vita si occupa di zanzare, che vi dice che a Natale sarà tutto chiuso.

Questo equivale alle scosse elettrice sui cani e sui topi. L’economia è stata distrutta, la socialità è stata distrutta, la vita è stata distrutta per moltiplicare i morti.

Possiamo pensare che sia solo inettitudine?
Silvana De Mari 9 novembre 2020

26 commenti:

mic ha detto...

Hanno osato chiederci di fare la puntura ai nostri pazienti  per farli  partire più presto” (Decreto Rivotril)
....
Tribunali cui è inutile rivolgersi per denunciare questi crimini e questa impostura, paracetamolo come unica terapia “consigliata” dai comitati tecnico-scientifici, minacce a medici che scoprono i rimedi efficaci, divieto dell’idrossiclorochina. E invece Rivotril in fiale per l’iniezione letale. E’ impressionante scoprire che le direttive sono identiche in Italia come in Francia.

Ma ancora di più, vedere con quanta rapidità la dittatura della plutocrazia totale sia scesa, nel suo Grand Reset, al livello che ci è stato insegnato da 50 anni a considerare come il male assoluto: l’attitudine genocida del Nazismo, l’eutanasia delle bocche inutili su grande scala, l’iniezione letale per decreto, l’asservimento volontario dei giudici e la totale omertà dei media in quello che si profila il più gigantesco crimine contro l’umanità mai attuato. Decenni di lezioni scolastiche moralistiche, documentari sulla Shoah, giornate della memoria ossessivamente ripetute, visite delle scolaresche ad Auschwitz, inviti alla vigilanza: attenti che non torni il Nazismo! Vegliate! Eccolo qua, e i telegiornali chiamano “negazionisti” le folle che in tutta Eruopa si ribellano alla schiavitù e a questa indicibile barbarie, manifestando e scontrandosi con la loro polizia.

https://www.maurizioblondet.it/hanno-osato-chiederci-di-fare-la-puntura-ai-nostri-pazienti-per-farli-partire-piu-presto

Anonimo ha detto...

Non credo proprio che sia una gestione folle.

Anonimo ha detto...


Ma l'imposizione dell'eutanasia negli ospedali è anteriore al Covid.
Comincia in parallelo con la pratica degli espianti nel caso di
cosiddetta "morte cerebrale"?
Diciamo che la pandemia favorisce certe tendenze, diventa un pretesto
per giustificarle o usarle su vasta scala.

Anonimo ha detto...

Dare credito a una come la De Mari la dice lunga sull'integralismo religioso e ideologico di questo sito che nulla ha a che fare con la Fede.

Anonimo ha detto...

Andrea Sandri
Secondo FB l'articolo di chiesaepostconcilio.it sulla telefonata di Francesco a Biden è spam. Bloccato.

mic ha detto...

Cioè questo:
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2020/11/papa-francesco-ha-telefonato-joe-biden.html

E non siamo in gabbia? !!!!!

mic ha detto...

Non credo proprio che sia una gestione folle.

Dunque se non è folle è criminale! Ma siamo a un punto in cui anche la giustizia è asservita al potere!
Ma se non possiamo contare sulla giustizia unana c'è sempre quella divina...

Anonimo ha detto...


I censori di FB che censurano un articolo apparso in italiano,
dove si trovano? Sono italiani?
O sono americani, che traducono l'articolo grazie ai meccanismi
del computer?
INsomma, come funzione la censura?
Sarebbe interessante saperlo.

Anonimo ha detto...

il vs precdente articolo su maccarrich è di nuovo sotto censura,,violaglistandard....

Profetico . ha detto...

Mamma mia !....12 Giugno 1871
https://gloria.tv/post/94b2Weqasy4n4e7ALmUwHvYaH

Anonimo ha detto...

Una lucida follia con una buona dose di cinismo criminale fatto passare per progresso scientifico.

mic ha detto...

Lo sconosciuto osservatore-provocatore 12:28 dimentica che la De Mari prima di essere una credente è un medico che parla con competente ragionevolezza, motivando le sue argomentazioni. Cosa che non si può dire dei censori a suon di battute.
Altro che integralismo!

mic ha detto...

Interessante il link di Profetico. Copio-incollo un commento:

Fa spavento.... scritto un secolo e mezzo fa: "La masse sarano sempre al di sotto della media. La maggiore età si abbasserà, la barriera del sesso cadrà, e la democrazia arriverà all’assurdo rimettendo la decisione intorno alle cose più grandi ai più incapaci."

mic ha detto...

Azzeccata nella sua cruda essenzialità la definizione delle 15:06

Anonimo ha detto...

Ridurranno l'Itslus in miseria. Poi la vrnderanno per umiliarla (Bettino Craxi 1997)

Tutti i politici sapevano tutto da anni, sapevano del summit al largo di Civitavecchia sul Britannia nel giugno 1992 a cui partecipò anche un comico di nome Beppe Grillo...
Non andò la' per farli ridere, ma per aiutarli a fare piangere noi.
Tutti sapevano, Mentana spavaldamente fece addirittura un servizio Rai che poi fu censurato, ma che qualche telespettatore fece comunque in tempo a vedere.

E la verità è che noi italiani siamo colpevoli di aver creduto stoltamente a questi traditori di destra di sinistra e di centro.

Anonimo ha detto...

Anche questo articolo viola le norme della comunità....impeditomi di nettere su fb

Anonimo ha detto...

Criminale! Senza ombra di dubbio ormai. Ogni giorno lo conferma. Non tragga in inganno il polverone/confusione che serve a cancellare le tracce del raggiro.

Aloisius ha detto...

È l'esatto opposto, Anonimo delle 12.28:
sono quelli che la pensano come Lei, asserviti al mondo e accecati dalle sue menzogne, che non hanno nulla a che fare con la Fede.
Sono quelli come Lei, che si vergognano della vera Fede bimillenaria, etichettandola come "integralismo", ad averla disintegrata nei loro cuori e ridotta a ideologia asservita al mondo.
Invece di giudicare senza argomenti, provi a conoscere la Tradizione, la Dottrina e il Magistero con umiltà, cuore e ragione e vedrà che quello che Lei chiama integralismo non è altro che il cristianesimo.

Da Fb ha detto...

CAMBI DI SESSO: PRIMI INCORAGGIANTI SEGNALI DI RIPENSAMENTO

Leggo con piacere che forse si comincia a ripensare la facilità con la quale in alcuni paesi i minorenni possono sottoporsi a trattamenti per apparire del sesso opposto. In Gran Bretagna, dopo l’indagine sui “baby trans”, il governo rivede la legge sul “cambio sesso”. Tutto parte dalla denuncia di oltre una decina di medici della clinica Tavistock oltre che da quella degli stessi ragazzini pentiti (“detransitioners”). Pentiti di essere stati sottoposti a trattamenti irreversibili, invece che essere aiutati psicologicamente a superare la fase di “confusione” mentale (“disforia di genere”). Lo stesso governo precedente aveva dovuto indagare sull’incredibile aumento (2.500%) dei trattamenti sulle bimbe, per cui da 97 casi del 2009 si era passati a 2.519 del 2017 (tra loro 45 bambini di 6 anni o meno). E la stessa stampa progressista doveva ammettere l’invadenza della cultura arcobaleno nelle scuole, sui media e più in generale nella vita pubblica per influenzare i bambini. L’intenzione del governo di vietare la “chirurgia ricostruttiva genitale”, e i trattamenti per apparire del sesso opposto per “proteggere” i bambini, non è stata accolta bene dal mondo Lgbt, il quale per bocca di “Mermaids”, un’organizzazione che si dice schierata dalla parte dei “bambini transgender”, ha dichiarato che un divieto del genere discriminerebbe i “minorenni transgender”. Il governo sembra intenzionato anche a proteggere gli “spazi per i singoli sessi”, quelle aree “gender free” come i bagni e gli spogliatoi, dove donne e bambine hanno subito abusi da parte dei travestiti liberi di accedervi. Nel gennaio di quest’anno un comitato femminista organizzava un incontro sul tema della detransizione, in cui tra gli altri intervenivano i piccoli pentiti sottoposti a trattamento ormonale, i “detransitioners”, per descrivere la pressione esercitata su di essi per convincerli al “trattamento necessario” ad evitare suicidi, mentre è proprio il bombardamento ormonale o l’intervento chirurgico ad aver fatto pensare a molti di loro di togliersi la vita.

Ma anche in Svezia qualcosa si muove. Luoise Frisén, docente di psichiatria infantile, mostra ad un convegno medico che i casi di adolescenti rinviati alle cliniche che seguono i “cambi di sesso” sono in calo, anzi in picchiata: nell’autunno del 2019 la riduzione è stata del 65%. Bisogna sapere che dal 2012 in Svezia i giovani con la “disforia di genere” ammessi alla riassegnazione erano in aumento costante, nel 2018 il governo socialdemocratico riduceva da 18 a 15 anni l’età minima per sottoporsi all’intervento di cambio di sesso. Ma qualcosa ha cominciato a muoversi, specialmente in seguito all’intervento di Christopher Gillberg, il quale dichiarava che il trattamento e la chirurgia sui minori sono da considerare nient’altro che un «grande esperimento», passibile di essere definito uno «scandalo medico».

Segnali interessanti. Probabilmente in questi paesi si comincia a sperimentare la devastazione che simile pratiche “eugenetiche” producono nel corpo sociale. L’umanità non può sopportare simili mostruosità. Pena la sua estinzione.

Anonimo ha detto...

Genova: in coda per la mensa dei poveri. Multati perché "creano assembramento".

Sedes Sapientiae ora pro eo . ha detto...

Una femmina biologica che si identifica come maschio e si riferisce a se stessa come Freddy McConnell ha intentato una causa per costringere il governo a permetterle di registrarsi come padre, piuttosto che come madre, di suo figlio che ha portato nel suo grembo dopo aver comprato il seme e fatto l’inseminazione artificiale.
https://www.sabinopaciolla.com/voglio-essere-registrato-come-padre-di-mio-figlio-che-ho-portato-nel-mio-grembo-ma-il-tribunale-me-lo-impedisce-perche-dice-che-sono-una-madre/

E' nata biologicamente F ha mantenuto il suo sistema riproduttivo femminile ma "per sfizio " vuol esere M ed esige dal tribunale di essere "un cocktail: madrepadre".
Shakerare et voila'...
Per il momento un giudice dotato di buonsenso...

Anonimo ha detto...

Che un medico, i genitori, la società un tempo civile, possano assecondare la pazzia di debosciati adulti su ragazzini per di più ancora non usciti dall'infanzia è demoniaco. Questi debosciati, maniaci, senza cervello e senza anima, loro vanno lobotomizzati per non nuocere più. Basta questi sono crimini contro l'umanità. Bisogna spiegarlo? Il mondo è diventato sesso/centrico. Non esiste altra realtà? Basta. Basta. Bastaaa.

Marisa ha detto...

@ ANONIMO del 19.11 ore 12:28 :

Direi che è un po' troppo spiccio il metodo di screditare qualcuno (nella fattispecie la d.ssa De Mari) e di bollare qualcun altro di bieco integralismo (questo sito) senza portare neppure un coriandolo di argomento a motivazione.

E ho scritto spiccio giusto per non eccedere in aggettivi...

BUONA VITA!

Anonimo ha detto...

Siamo in una situazione globale in cui bisognerebbe riflettere e pensare con la propria testa in quanto c'è il pericolo che con la scusa della indubbia emergenza sanitaria si attuino delle azioni atte a coartatare per sempre la nostra libertà futura e la maggior parte delle persone che fa? Parla di stupidaggini sui social, come si dice 'sta a pettinare le bambole', mentre i nostri predecessori che sono morti per assicurarci la libertà sicuramente si stanno rivoltaltando nelle tombe.
(Salvatore Canto)

Anonimo ha detto...

E qualcuno può credere in coscienza che sia possibile un compromesso di qualche tipo con burocrati, giornalisti, insegnanti e finti scienziati che distruggono la vita ai bambini con museruole, distanziamento e impedendendogli ogni genere di socialità? Chi ritiene possibile questo sì che è malato, e anche gravemente!

grazy ha detto...

Io prima di tutto non darei credito a una che si firma Anonimo, dopodiché comincerei a studiare da fonti non governative e mainstream prima di aprire bocca