domenica 15 novembre 2020

POVERI TUTTI. All’economia serve la conversione, non l’utopia. Convegno on-line 18 novembre 2020

Poveri tutti
All’economia serve la conversione,
non l’utopia

Convegno on-line
18 novembre 2020, ore 18.00
Salva la data
Per collegarsi
   
Molti trovano motivo di preoccupazione nella strada che la Chiesa sembra avere intrapreso su alcune questioni fondamentali di Dottrina sociale della Chiesa come l’economia, l’ambiente, la fratellanza universale, l’educazione, la società globale e il dialogo interreligioso. L’enciclica Fratelli tutti e le prossime iniziative relative agli eventi dal titolo Economy of Francesco indicano e sollecitano forme di impegno nel campo globale che sembrano contenere aspetti utopici e nello stesso tempo pragmatici [vedi]. I principi tradizionali della Dottrina sociale della Chiesa non vengono utilizzati, si adoperano categorie politiche estranee alla tradizione della Dottrina sociale cattolica, sull’economia si danno giudizi sommari di condanna, si mette in questione il diritto naturale alla proprietà privata intendendolo come mero strumento per realizzare la destinazione universale dei beni, si concede troppo alle nuove forme di socialismo e di statalismo, si fa riferimento generico a dei movimenti popolari senza valutazione delle loro identità e finalità usando l’aggettivo popolare e il sostantivo popolo in modo non chiaro, si aspira ad una società globale di tipo universalistico senza troppa preoccupazione di distinguersi da altri simili progetti estranei o perfino contrari al cristianesimo, ci si avvale della collaborazione di intellettuali compromessi nel campo della lotta alla natalità, si accettano forme di ambientalismo ai limiti del panteismo, si propongono come modello le società primitive e animiste, si fanno propri termini e concetti, come quello di sostenibilità, la cui origine è estranea alla tradizione della Dottrina sociale della Chiesa e così via. 

Nel Convegno del 18 novembre quattro Relatori, coordinati dal dott. Federico Catani, riproporranno la visione della tradizionale Dottrina sociale della Chiesa su questi problemi, segnalando criticamente alcuni percorsi della Chiesa attuale che destano preoccupazione. Il Prof. Ettore Gotti Tedeschi parlerà dell’economia, il Dott. Stefano Fontana della fraternita/fratellanza, il Dott. Julio Loredo dell’equità/uguaglianza e il Dott. Riccardo Cascioli dell’ambiente. Si tratta dei quattro ambiti che oggi potrebbero essere rivoluzionati rispetto alla visione tradizionale della Dottrina sociale della Chiesa. 
Il Convegno è organizzato dall’Associazione Tradizione Famiglia Proprietà (TFP), dall’Osservatorio Cardinale Van Thuân sulla Dottrina sociale della Chiesa e dal quotidiano La Nuova Bussola Quotidiana. 

Invitiamo intanto a fissare l’appuntamento in agenda. Nei prossimi giorni invieremo il Programma dettagliato e informeremo sulle modalità tecniche di partecipazione. - Fonte

19 commenti:

Anonimo ha detto...

Non si tratta né di povertà, né di ricchezza. Si tratta di essere amici di Gesù Cristo e in quanto tali riconoscere il compito che abbiamo sulla terra e prima ancora saper riconoscere il momento in cui il Signore mostra il suo compito personale a ciascuno di noi. Sia la povertà, sia la ricchezza hanno delle responsabilità verso tutti gli altri uomini e verso la natura che è sostegno alla vita umana. Il povero non deve cadere nel laccio dei corrotti, ma lavorare e ricevere la giusta mercede; il ricco deve essere grato di quanto ha ricevuto con la nascita e impiegarlo per quanto necessita ai suoi concittadini e connazionali, ricevendo il giusto guadagno che gli consenta di continuare il suo compito e di dare il giusto ai suoi operai e dirigenti. La proprietà privata deve essere aperta a tutti senza diventare esclusiva di pochi. Metterei la Borsa fuori legge in quanto distorce l'economia, impoverisce molti ed arricchisce chi la manovra.

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Non entro nel tema del convegno che non so dove andrà a parare.
Sono però daccordo che la dottrina sociale della Chiesa è di una ricchezza straordinaria e ogni tentativo che la voglia "superare" è un tentativo eversivo.
Quando il Papa parla dei poveri, dice tante cose giuste, ma sembra seguire pedissequamente l'agenda dei vari Soros, che sulle disgrazie altrui si sono arricchiti.
La cosa è monto sospetta: è come se Pio XI si fosse alleato con Hitler per mandare i missionari al seguito delle truppe naziste per portare il Vangelo ai popoli conquistati.
Non si può portare la giustizia sociale in compagnia di coloro che hanno creato delle differenze sociali a livello globale senza precedenti.
Una volta il Papa disse che il massimo dell'ipocrisia si sarebbe verificato quando coloro che fabbricano mine anti uomo cominciassero a costruire ospedali per curare i danni delle mine anti uomo.
Forse ha parlato per se: si allea con Soros per portare avanti una "nuova economia" adatta a un "nuovo ordine mondiale", dove ci sono quelli che lui chiama "scarti", cioè i dissidenti, c'è un reddito di cittadinanza per i restanti, in gran parte disoccupati ma consumatori al servizio del mercato, e poi c'è l'elite. E non ci sono più gli Stati.
Ciò nonostante quando dice che i poveri in una società non ci devono essere, è giusto.
Non so come la pensano quelli di Tradizione famiglia e proprietà, ma io auspico degli Stati che prima di permettere la ricchezza, estingua la povertà, o che leghi l'arricchimento dei privati a una sorta di ridistribuzione della ricchezza: non ci si deve arricchire da soli, senza una ricaduta su quella società che permette da arricchire.
Perché se la proprietà è un diritto umano e se la libertà di impresa è doverosa e auspicabile, lo Stato deve dettare le regole a favore del bene comune.
Non conosco le soluzioni e penso che ci possano essere vari sistemi statali e sociali compatibili con la dottrina sociale della Chiesa, come un capitalismo moderato (dallo Stato) simile a quello a cui tendeva De Gasperi, o un sistema corporativista, simile a quello che auspicava il fondatore della Falange Spagnola, Juan Antonio Primo de Rivera.
In queste cose non esiste la perfezione, ma la carità dei cristiani può supplire in modo accettabile alle imperfezioni del sistema.
Lo bstato non può mai supplire alle responsabilità personali.

Radio Radio TV ha detto...

"GRANDE RESET MONDIALE: STIAMO SUBENDO UNA SPERIMENTAZIONE CON QUESTA PANDEMIA" ► Giorgianni - 15 Nov 2020
https://www.youtube.com/watch?v=iL_Mk8kNBIk&feature=youtu.be
In tutto il mondo la #pandemia sta costringendo i #popoli a subire misure restrittive imposte dai rispettivi #Governi nazionali. Solo in pochi, intesi come Stati, si stanno salvando da chiusure di massa e nuovi #lockdown. Di certo il periodo storico che stiamo vivendo verrà ricordato e studiato dalle generazioni del futuro, ma in quale senso? Un'opinione su cosa sta accadendo non solo a casa nostra, ma nel resto del mondo, è stata espressa dal magistrato Angelo #Giorgianni in questo video pubblicato sulla pagina Facebook "L'#Eretico".

Anonimo ha detto...

Attenzione: riporto qui un fatto spiacevolissimo accaduto a Roma.
Una brutta pagina per la democrazia e il diritto.
Commentata dall'Avv. Polacco che ne è testimone.
Alcuni cittadini si sono riuniti per una Messa all'aperto e parlare dei problemi di attualità politica e sociale. Poi.....circondati da 300 agenti, sono stati sequestrati e trascinati in Commissariato, perchè ?
https://www.youtube.com/watch?v=fZ7otAWtGaI

Anonimo ha detto...

Lo stato è spietato perché non vuole che i cittadini si riprendano la libertà! E perché non vuole ? Perché obbediscono ad un progetto criminale mondiale

Anonimo ha detto...

Niente paura, la Madonna vincerà, sconfiggerà i sicari di Satana, l'elite mondialista a cui obbediscono. Governi dell' Occidente. Si tratta solo di aspettare, non ci divrebbe mancare molto. Christus vincit!

Anonimo ha detto...

Francia: un popolo che prega e canta, che invoca la Vergine davanti alla Chiesa di Saint-Sulpice a Parigi. La "protesta" orante, in risposta alla decisione della chiusura delle Chiese: "O clemente o Pia, o dolce Vergine Maria", salvaci dall'ora presente e mostraci Gesù. Amen!

Anonimo ha detto...

INTERESSANTE!!!.
https://apostatisidiventa.blogspot.com/2020/11/qualcosa-cui-non-crede-piu-nessuno.html#more


MAX '75

Anonimo ha detto...

Benedetto XVI: “La vera minaccia per la Chiesa, e quindi per il servizio petrino, non viene da questo genere di episodi: viene invece dalla dittatura universale di ideologie apparentemente umanistiche, contraddire le quali comporta l’esclusione dal consenso di base della società.”

Anonimo ha detto...

#StopUteroinAffitto
#giùlemanidaibambini

""La Democrazia esiste laddove non c'è nessuno così ricco da comprare un altro e nessuno così povero da vendersi""

Anonimo ha detto...

https://lanuovabq.it/it/il-natale-del-conte-fice
Non e' male "Il Contefice " ma anche " Mistici prestati alla politica " non e' da meno .

Anonimo ha detto...

Conosciamo tutti questa meravigliosa sentenza di un eccezionale uomo, medico (chissà cosa avrebbe detto e fatto oggi...) e santo.
Ma adesso, nel contesto che stiamo vivendo, assume ancor più valore paradigmatico del senso ultimo della nostra vita.

"Ama la verità; mostrati qual sei; e senza infingimenti e senza paure e senza riguardi. E se la verità ti costa la persecuzione, e tu accettala; e se il tormento, e tu sopportalo. E se per la verità dovessi sacrificare te stesso e la tua vita, e tu sii forte nel sacrificio".

Aggiungo questi altri suoi insegnamenti forse meno noti, a mio e nostro aiuto:

"Ho pensato che fosse debito di coscienza istruire i giovani, aborrendo dall’andazzo di tener misterioso gelosamente il frutto della propria esperienza".

"Non siate triste! Ricordatevi che vivere è missione, è dovere, è dolore! Ognuno di noi deve avere il suo posto di combattimento".

Se c'è un santo modello per i nostri giorni, questo è Giuseppe Moscati.

#dachiandremo ha detto...

IL GIOCATTOLO COMINCIA A ROMPERSI?
La casa costruita sulla sabbia comincia a scricchiolare?
La Verità prima o poi viene alla luce perché la Verità è Luce.
Il pensiero bergogliano si fa sempre più dissonante con la Sana Dottrina e, chi più e chi meno, sempre più cattolici in coscienza sentono di dover alzare il dito.
Solo ciò che è da Dio dura per sempre.

Meditate e ... alzate il dito e la voce

Anonimo ha detto...

In riferimento a quanto riportato dal commento del giorno 15, ore 20,53:

davanti a una chiesa romana si raduna una certa quantità di persone - non una folla enorme, da quanto riesco a capire - per celebrare, come pare, una Messa. Intervengono 300 poliziotti e portano tutti in commissariato. Li' rimangono per ore. Non mi sembra di aver trovato nella Rete adeguati approfondimenti relativi a questo episodio davvero allarmante. Forse sarebbe utile dargli più risalto e comunque saperne di più. C'è poi qualche vescovo ausiliare, qualche parroco romano o non so chi che si sia sentito in dovere di stigmatizzare ciò che è avvenuto?

Guarda.. ha detto...

Et voila' ! Arcuri con mascherina /Arcuri senza mascherina

https://www.maurizioblondet.it/con-arcuri-siamo-sicuri/
Sacchetti: “Questa è una delle tante prove della bufala del coronavirus. Sulla tv italiana, Arcuri, uno dei ragazzi pagati dalla task force governativa Covid-19, sfoggia una maschera. Quando arriva la pausa pubblicitaria, se la toglie immediatamente. Non è una pandemia. È una telepandemia”.

Anonimo ha detto...

Don Paulo Dornelles, dottore in Diritto canonico , è caustico: «Bergoglio non è un cattivo papa: è un antipapa, un campione cosciente dell’eresia e dell’apostasia. Lo hanno eletto illegalmente per distruggere quel che restava di cattolico nella Chiesa, e lui lo sta facendo, grazie alla viltà di vescovi e sacerdoti e con la connivenza beota di milioni di fedeli».

Bah ! ha detto...

https://lanuovabq.it/it/il-governo-decide-sul-natale-ma-sbaglia-le-parentele

https://lanuovabq.it/it/la-poverta-e-centro-del-vangelo-la-lezione-di-biffi

Talvolta e' problema di udito (oltre che di attenzione)e puo' capitare che si sente (la lezione la catechesi) ma non si ascolta .

Vox Italia TV del 17.Nov.2020 ha detto...

I giornali più venduti cambiano oggi narrazione e ci spiegano che il virus rallenta. Buone notizie pure sul fronte vaccini con Moderna che supera sulla fascia Pfizer e si propone di tagliare per prima il traguardo. Su Repubblica la Cina come perno della nuova globalizzazione disumanizzante mentre Il Fatto intervista un Di Maio in versione Arnaldo Forlani. Buon ascolto!
https://gloria.tv/post/aLyhhtMM2PuU2XPX4LdtfJj4f

Sestolese ha detto...

Per l'anonimo del 16 novembre, ore 13, 22:Abbiamo avuto lo sproloquio di un gruppo di cosiddetti "fedeli" contro il sacerdote e Forza Nuova, definita "contraria alla Chiesa" (perchè vuole il ritorno al Concordato del 1929 e combatte l'aborto?).Sestolese