lunedì 2 novembre 2020

La Fondazione pontificia Scholas Occurrentes come spende i milioni di dollari che riceve in donativi?

Il testo che segue, comparso su due siti web ispanofoni -  INFOVATICANA e Aciprensa -  è stato tradotto dal nostro amico Jaime Carlo Arangüena, che ce lo propone. Lo pubblico volentieri, rammentando che con Scholas Occurrentes, ente educativo promosso da Bergoglio, avevamo già avuto un impatto sconcertato e sconcertante qui.

Si tratta di un testo in 6 paragrafi e con un apparato di note notevole.
da INFOVATICANA [3] | 16 ottobre, 2020 - 8: 21 PM
(David Ramos/Aciprensa) [4]
La Fondazione pontificia Scholas Occurrentes, che tra le sue finalità ha quella di sviluppare l'educazione, soprattutto nelle comunità fornite di "minori risorse", ha ricevuto, negli ultimi anni, milioni di dollari in donazioni e ha organizzato convegni, con molte e variegate organizzazioni, senza, tuttavia, realizzare una sola scuola in quartieri poveri. 
A che cosa, dunque, è stato destinato il denaro delle donazioni ricevuto? 
Scholas Occurrentes si è data forma giuridica nel 2015, per iniziativa di Papa Francesco, il quale auspica ed incoraggia "una Chiesa povera per i poveri". A tal fine, nel 2015 sono stati creati due braccia, due settori della fondazione in Argentina e in Spagna; nella stessa data l'organizzazione ha ricevuto dal Santo Padre il titolo di "Fondazione di Diritto Pontificio". 
La Fondazione, ripetiamo, annovera tra i suoi fini istituzionali quello di "sviluppare, migliorare l'educazione, ottenendo una forte integrazione, soprattutto nelle comunità che hanno minore disponibilità di risorse economiche", così come "promuovere campagne di presa di coscienza dei valori umani". 
Nonostante i buoni propositi, Scholas Occurrentes, lo ripetiamo, non ha costruito alcuna scuola popolare in nessuna parte del mondo in cui è attiva. Al posto di scuole, la Fondazione si è dotata, invece, di uffici di rappresentanza, che organizzano e svolgono convegni, marcando una presenza in moltissimi centri educativi di livello primario e secondario. 
Scholas Occurrentes nella realizzazione del suo più recente progetto, l' "Universidad del Sentido" [5], annovera relatori che sono tra i più noti sostenitori della legalizzazione dell'aborto e dell' ideologia gender. A fine settembre dell'anno in corso, l'Università Cattolica di Valenzia [6] ha accettato di divenirne sede ufficiale. 
Come scrive il suo sito web [7], Scholas Occurrentes ha sedi in Argentina, Cile, Città del Vaticano, Colombia Spagna, Stati Uniti, Haiti, Giappone, Italia, Messico, Mozambico, Panama, Paraguai Portogallo, e Romania. La sua presenza nel mondo "in una rete di 150 paesi tocca qualcosa come 400 centri educativi, giungendo a toccare più di 1 milione di ragazzi e giovani in ogni parte del mondo." 
La direzione di Scholas Occurrentes è composta da un presidente, José María del Corral; da un vicepresidente, il vescovo argentino membro della Curia del Vaticano, Marcelo Sánchez Sorondo e da un segretario ed una segretaria, Enrique Adolfo Palmeyro e Marta Simonelli. 

DONAZIONI IMPORTANTI E CONVEGNI PRESTIGIOSI
Il sostegno del Papa ha consentito a Scholas Occurrentes [8], malgrado istituzionalmente sia nata solo nel 2015, la realizzazione di importanti riunioni pubbliche e l' incasso di forti donazioni da parte di grandi imprese ed istituzioni di alto livello. 
Nei bilanci economici di Scholas Occurrentes del [9] 2016, 2017 e 2018 figurano pubbliche manifestazioni con il Fútbol Club Barcelona, la squadra di Lionel Messi, convegni costati 30 mila euro all'anno. Nel report economico del 2019, i 30 mila euro di F.C. Barcellona vengono registrati come "donazione". Altra squadra di calcio spagnola, il Club Atletico di Madrid, donò a Scholas, nel 2017, 460 mila euro. 
Nel bilancio economico 2015 di Scholas Occurrentes figura la Pontificia Accademia delle Scienze [10] con una donazione di circa 324 mila euro. Nel 2019, il bilancio della Fondazione registra un importante convegno, un convegno con il Ministero dell' Educazione di Haiti, con un costo di 323.951 euro. Inoltre, Scholas Occurrentes registra altro "meeiting" di costo vicino vicino ad 1.000.000.000 di euro con Origen Worldwide, una compagnia di marketing e comunicazione con sede a Madrid. Ancora nel 2019 la Fondazione ha ricevuto dall' aerolinea Air Europa circa 735 mila euro. 
Tra le organizzazioni pubbliche e private con cui Scholas Occurrentes ha organizzato convegni , riunioni e spettacoli ( e da cui ha ricevuto donazioni) figura Paul David Hewson, il cantante e vocalista della banda rock gli U2, noto come Bono; la Banca Santander; il Governo della Città Autonoma di Buenos Aires; PricewaterhouseCoopers, una tra le firme di consulenza imprenditoriale più importanti del mondo; Disney Worldwide; l' Agenzia Messicana per la Cooperazione allo Sviluppo; l' Ufficio della Prima donna della Repubblica Domenicana; la Banca Interamericana per lo Sviluppo; Mercedes Benz Argentina; Microsoft e la Fondazione Universitaria San Paolo CEU. 

MILIONI DI DOLLARI PER ONORARI E VIAGGI E CENTINAIA DI MIGLIAIA PER UFFICI
Cosìcchė, ricorrendo ad informazioni assenti nei bilanci pubblicati ufficialmente, Scholas Occurrentes userebbe milioni di dollari per pagare onorari e centinaia di migliaia di dollari per sostenere i propri uffici e i viaggi dei propri dipendenti. 
In accordo con il documento titolato “Fondazione Scholas Occurrentes - Scholas Consolidato (USD): Scholas Argentina. Situazione delle entrate uscita da gennaio 2016 a dicembre 2016” [11], al quale ha avuto accesso ACI Prensa, l'organizzazione avrebbe speso, in questo brevissimo lasso di tempo, ed esclusivamente per la sua sede argentina, all'incirca 5,2 milioni di dollari in "onorari professionali" e altro milione di dollari per lavoratori "a tempo determinato". Il documento segnala, inoltre, l'impiego 448 mila dollari per "remunerazioni di cariche sociali". 
In "affitti uffici", Scholas Occurrentes ha speso in questo anno più di 324 mila dollari. Altri 300 dollari sono stati spesi per "telefonia mobile". Nella voce totale entrate, ossia "guadagni lordi", la fondazione per 2016 ha registrato, per la sua sede argentina, 16 milioni di dollari. 
Nella sua "Memoria di bilancio abbreviata al 31 di dicembre del 2017, pur essa mancante dai documenti pubblicati nel suo sito web, Scholas Occurrentes indica che ha destinato a "spese di viaggio" 903 mila euro nel 2016 e più di 912 mila euro nel 2017. In entrambi i casi, si tratta di più di un milione di dollari all'anno. 

SCUOLE? MEGLIO INCONTRI SPORTIVI, CONCERTI E CONVEGNI
Dati della Commissione Economica per l'America Latina ed i Caraibi delle Nazioni Unite, dicono che il 30, 8% della popolazione dell' America Latina vive una situazione di povertà, sotto la soglia di 1,9 dollari giornalieri. Secondo il fondo delle Nazioni Unite per l' Infanzia (UNICEF), 14 milioni di ragazzi ed adolescenti, tra i 7 ed i 18 anni anni di età sono fuori il sistema educativo in America Latina. E certamente, i progetti realizzati da Scholas Occurrentes in America Latina e nel mondo sembrano lontani dal dare risposta a tali problemi. 
Tra gli eventi rubricati nell' Annuario del 2019 di Scholas anuario de 2019 de Scholas [12] si trovano concerti, raduni, e il progetto "Programmando per la pace", che non spiega come allievi di scuole con scarse risorse economiche possano accedere alle tecnologie, ad esempio, come si richiede nel progetto "Maratona on line sul bullismo ed il cyberbullismo". 
Scholas Occurrentes non sembra rispondere positivamente alla sfida dell'educazione a distanza per gli studenti di condizione disagiata, infatti, i suoi progetti on line, ad esempio il progetto dell' Universidad del Sentido, scordano la mancanza di accesso ad Internet dei gruppi più poveri e vulnerabili, mancanza di accesso che si è fatta più tangibile durante la pandemia di corona virus. 
Il rapporto UNICEF di agosto del corrente anno [13] ha rivelato che "almeno la terza parte dei ragazzi in età scolare di tutto il mondo non ha avuto accesso all' educazione a distanza, durante la chiusura delle scuole a causa del COVID-19". 
Una delle principali cause del mancato accesso dei ragazzi alla educazione a distanza durante la pandemia in Messico, un Paese in cui Scholas Occurrentes ha installato una propria sede, è stata la mancanza di computer o di internet, come spiega uno studio realizzato dalla Università Iberoamericana [14]. 
Secondo l' UNICEF, la "percentuale minima di ragazzi in età scolare, senza accesso all' educazione a distanza", in Africa è del 40 %, mentre nell'Asia Meridionale si aggira sul 38%. In Europa Orientale ed in Asia Centrale si attesta sul 34%, mentre in America Latina e nei Caraibi è del 9 %. In totale, secondo i dati dell' organizzazione delle Nazioni Unite, sarebbero 463 milioni i minori che non possono accedere alla educazione a distanza. 

TRASPARENZA?
ACI Prensa intavolò contatti con Scholas Occurrentes sin dal 15 settembre, attraverso Virginia Priano, direttrice della Comunicazione della Fondazione pontificia. Dopo due settimane, ed in seguito a vari scambi di posta elettronica, messaggi WhatsApp e chiamate telefoniche, la Direzione dell' organizzazione non diede alcuna risposta al primo gruppo di domande, concernenti i relatori pro aborto e pro ideologia di genere, convocati dall' Universidad del Sentido. 
Il 29 di settembre, in seguito alla pubblicazione a mezzo stampa di un articolo "Fondazione pontificia organizza lezioni, con riferimento all' aborto e all' ideologia di genere", ACI Prensa fece pervenire nuove domande a Virginia Priano, domande riguardanti la gestione economica e le considerevoli spese di Scholas Occurrentes, a riguardo di onorari, viaggi, uffici e e telefonia. 
Priano ha risposto con un breve messaggio di saluto ad ACI Prensa il 30 di settembre - via WhatsApp. È stata l'ultimo contatto con tale agenzia. Alcuni giorni dopo, il numero telefonico argentino su cui si era realizzata la comunicazione risultò inattivo. Le chiamate ed i messagi telefonici, sul numero italiano, alla Direttrice delle comunicazioni di Scholas Occurrentes non hanno avuto risposta; stessa cosa per la posta inviatale nelle due ultime settimane. 
Tra le domande poste ai dirigenti responsabili di Scholas Occurrentes figura la seguente: come spiegare alle famiglie povere, con limitato accesso all' educazione, che Scholas Occurrentes - spronata da Francesco, il quale desidera "una Chiesa povera per i poveri" - destina milioni di dollari ad onorari, centinaia di migliaia di uffici e alla telefonia mobile?". 
Allo stesso modo, sono state chieste informazioni alla Fondazione pontificia circa un suo eventuale programma concreto di costruzioni di scuole per minori poveri, informazioni su eventuali programmi di borse di studio, sui costi della Universidad del Sentido e informazioni su quanto ha pagato Scholas Occurrentes a PriceWaterhouseCoopers per il progetto Àgora. 

IL PROGETTO ÀGORA
Tra la documentazione interna di Scholas Occurrentes, a cui ha avuto accesso ACI Prensa si trova il "Progetto Ágora. Creazione di una Rete Sociale Mondiale basata sull' Educazione: Scholas ón de una Red Social Mundial basada en la Educación: Scholas" [15], progetto che risale al 2015 e che è descritto con la seguente frase: "strettamente privato e confidenziale". 
Il Progetto propone un nuovo modello di crescita e di finanziamento di Scholas Occurrentes, analizzando il modello di funzionamento corrente. 
Nel 2015, PriceWaterhouseCoopers segnalava che il modello di raccolta di denaro si era generato "di forma spontanea ed opportunistica", per cui proponeva un nuovo meccanismo per riuscire a "proseguire con le attività di Scholas, consolidarsi nei paesi in cui si è già presenti ed investire in altre fonti di finanziamento". 
Inoltre, il documento del Progetto Agorà riconosce che che "il Papa è una risorsa chiave per Scholas e pertanto ritiene necessario un modello di sviluppo della raccolta di denaro, tale da permettere a Scholas Global un controllo ampio sull' utilizzazione della sua immagine in tutte le sedi e situazioni". 
A questo fine, si scrive nel documento, è importante "mantenere il controllo sull'immagine e la reputazione della Fondazione e del Papa". "Evitare il rischio reputazionale, per Scholas (...) è un compito prioritario": si legge in tale documento confidenziale.
______________________________
NOTE
[3] INFOVATICANA, blog informativo in lingua spagnola: https://infovaticana.com/2020/10/16/a-que-dedica-el-dinero-la-fundacion-pontificia-scholas-occurrentes/
[4] Aciprensa: https://www.aciprensa.com/noticias/a-que-dedica-la-fundacion-pontificia-scholas-occurrentes-los-millones-que-recibe-67716
[5] Universidad del Sentido: https://www.scholasoccurrentes.org/universidaddelsentido/
[6] Universidad Católica de Valencia: https://www.scholasoccurrentes.org/it/la-universidad-catolica-de-valencia-sera-sede-de-la-nueva-universidad-del-sentido/
[7] Sito web Scholas Occurrentes: https://www.scholasoccurrentes.org/it/sobre-scholas/ Universidad Católica de Valencia
[8] Dove viene raccontato come nei corsi, organizzati dalla Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes, i relatori sono sostenitori dell' aborto e dell' ideologia gender: https://www.aciprensa.com/noticias/fundacion-pontificia-organiza-clases-con-referentes-del-aborto-y-la-ideologia-de-genero-17753
[9] Bilanci Scholas Occurentes: https://www.scholasoccurrentes.org/it/como-nos-financiamos/
[10] La donazione 324 mila euro della Pontificia Accademia delle Scienze è particolarmente anomala, risultando mons. argentino Marcelo Sánchez Sorondo, sia Cancelliere dell' Pontificia Accademia delle Scienze, sia Vicepresidente di Scholas Occurrentes: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Marcelo_S%C3%A1nchez_Sorondo#:~:text=Marcelo%20S%C3%A1nchez%20Sorondo%20(Buenos%20Aires,Pontificia%20accademia%20delle%20scienze%20sociali 
[11] Fundación Scholas Ocurrentes – Scholas Consolidado (USD): Scholas Argentina. Estado de ingresos y egresos del ene 2016 al dic 2016”
Scholas Argentina: https://www.aciprensa.com/pdf/scholas-argentina-2016.pdf
[12] Annuario del 2019 di Scholas: https://drive.google.com/file/d/11yqYl57UnDsy7CYE2TbF9WeyP-TFRCFQ/view?usp=drivesdk
[13] Rapporto UNICEF: https://www.unicef.org/mexico/comunicados-prensa/al-menos-una-tercera-parte-de-los-ni%C3%B1os-en-edad-escolar-de-todo-el-mundo-no-tuv
[14] Studio Università Iberoamericana: https://mobidrive.com/sharelink/3dOS7yA3iesmYnp0s1bPnH6zQ0bGKKvSSBD0gNf07xAX
[15] Progetto Àgora: https://mobidrive.com/sharelink/3dOS7yA3iesmYnp0s1bPnH7ZmO7I09tMF31uuqAtG58F

20 commenti:

Anonimo ha detto...

Se non ci fosse da piangere ci sarebbe da sganasciarsi dalle risate.Soros non ha ancora mandato qualche soldino?E Maduro un assegno molto sostanzioso?

Anonimo ha detto...

“ Benvenuti a teatro dove tutto è finto ma niente è falso”.
Un altro interprete straordinario
della genialità tutta italiana ci lascia.
Tutti in un modo o nell’altro lo abbiamo ascoltato, guardato e siamo cresciuti con la sua pungente e solitaria ironia nelle orecchie.
RIP Gigi Proietti

Anonimo ha detto...

Dove manca la Santa Trinità, il posto viene occupato dal Denaro, dal Potere, dal Sesso.

Questa presa in giro dei poveri è da pena capitale.

Questa presa in giro delle nuove generazioni povere è da macina al collo.

Anonimo ha detto...

Avvenire:
"I cattolici sono pronti a sospendere il culto durante il Lockdown".

Dire che Avvenire parla a nome dei cattolici, è come dire che i topi parlano a nome dei gatti.
Ma, soprattutto, vuol dire che i vescovi sono ancora una volta pronti al tradimento.
E chi li segue, segue il tradimento. (MV)

Bah ! ha detto...

"Lockdown"
Chiamiamolo con la virile lingua di Dante : CONFINAMENTO !

Fiat ! ha detto...

Polonia, immagini da guerra civile
https://www.maurizioblondet.it/polonia-immagini-da-guerra-civile/

Ave Maria, gratia plena,
Dominus Tecum,
benedicta Tu in mulieribus,
et benedictus fructus ventris Tui, Iesus.
Sancta Maria, mater Dei,
ora pro nobis peccatoribus, nunc et in hora mortis nostrae.
Amen.

Invoco la Vergine Maria per la salvezza dell'anima di György Schwartz anni 90 , strumento nelle mani di Dio , e perche' tutto il suo denaro e quello dei suoi sodali finisca in crusca .Amen

Più grande raccolta ? ha detto...

ORDINE DI MALTA. IL PAPA SCEGLIE IL PARTITO DEGLI AFFARI.
https://www.marcotosatti.com/2020/11/02/ordine-di-malta-il-papa-sceglie-il-partito-degli-affari/

Valeria Fusetti ha detto...

Mi chiedo una cosa sola, anche se articolata in più domande: Quale sono veramente i progetti in campo sociale di chi ha versato quelle somme da capogiro ? E a chi sono veramente andate le somme spese ? Alle scuole per i poveri veri no. Questi sono il paravento dietro cui, ad esempio in Argentina e negli USA,nascondono il loro grugno luciferino i movimenti anarcomarxisti, e che probabilmente fanno parte dei destinatari di tutta questa abbondanza. In fondo il leader argentino di questi tagliagole (e non solo metaforicamente), in Vaticano è di casa, e pare anche molto apprezzato dal padrone di casa.

Anonimo ha detto...

OT A Lione è morto il pope ortodosso cui avevano sparato alcuni giorni fa, anche qui si tratta uno squilibrato, un disadattato? Islamico è proprio una parola che non si può e deve pronunciare.....

Anonimo ha detto...

Xe pèso el tacòn del buso – è peggio la pezza dello strappo – dice il noto adagio veneto.
In modo pasticciato, la Segreteria di Stato del Vaticano conferma le parole di Papa Francesco: ci vuole comunque una legislazione a favore delle coppie che non sono famiglia.
La pasticchetta indigesta è dolcificata da innumerevoli distinguo: ma io sono solo per il matrimonio tra uomo e donna eh; ma questa coppia non deve mica avere rapporti sessuali eh; ma si tratta solo di garantire l’eredità eh; ma io non tocco la dottrina eh…
Tonterias per tonteros.
È la classica mentalità del cattolico adulto, alla Prodi. Con questa mentalità i "cattolici" hanno fatto passare tutto: divorzio, aborto, eutanasia, etc. etc. etc.
Qua c’è tutto il democratismo, il maritainismo, il sillonismo e il modernismo già condannati dal magistero: il voler dividere natura e grazia, ambito civile e ambito religioso, legge e misericordia.
Un disco già sentito e spacciato per novità.
Silvio Brachetta

Anonimo ha detto...

Che poi i cattolici adulti sono i primi ad aggiustarsela da soli, anche senza la chiesa. La coscienza si ispessisce loro e neanche se ne accorgono. Si auto/assolvono poi vita natural durante. Nella vita occorrono tante conversioni per convertire tutto il nostro mondo interiore. La corruzione corrompe molto più velocemente il mondo interiore di ognuno di noi, infatti nel mondo esteriore si trovano tanti corrotti che 'in fondo' sono delle brave persone e questi ci consolano e ci confermano che tanto non è grave il nostro peccato/i nostri peccati, perché così fan tutti. E' la complicità con il prossimo che offusca in noi la verità in modo definitivo. Infatti a legarci nelle tenebre non è più solo il nostro peccato ma anche i legami di complicità con quelli che son diventati i nostri amici, conoscenti, il nostro ambiente.

Anonimo ha detto...

E' arrivata con grande ritardo la "spiegazione ufficiale" che tenta di rimettere tutto a posto: https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/unioni-omosessuali-papa-nota-esplicativa-del-vaticano-ai-nunzi Anche prendendola per buona, però, quanto meno rivela un papa in confusione, che non si rende conto della portata di certe iniziative di legge. Inoltre, com'è possibile che dopo tanti anni il papa - se è vero quel che si dice nell'articolo sul lavoro di editing della tv che lo ha intervistato (anche se il passo non è molto chiaro) - si dia in pasto ai media e ai "registi" in maniera così ingenua? E perché poi non protesta? Perché poi non li sconfessa? Perché non ha mai smentito Scalfari?

mic ha detto...

Un sentito grazie a chi mi segnala i refusi!

Anonimo ha detto...

Mi chiedo se lo stesso Bergoglio, del quale molti ignoravano l’esistenza fino al 13 Marzo 2013, non sia sotto ricatto da parte di chi beneficia così impunemente della sua clemenza. Questo spiegherebbe il motivo che porta colui che siede sul Soglio ad infierire con tanta spietatezza nei confronti della Chiesa di Cristo, mentre usa tutti i riguardi con personaggi notoriamente corrotti, pervertiti e quasi sempre implicati in reati sessuali e finanziari. L’alternativa – circa la cui plausibilità si vanno giorno dopo giorno raccogliendo inquietanti elementi – è che la scelta di Bergoglio di circondarsi di persone viziose e quindi ricattabili sia deliberata, e che lo scopo ultimo che egli persegue consista nel demolire la Chiesa Cattolica, sostituendola con una sorta di ONG filantropica e ecumenica asservita all’élite mondialista. Dinanzi a questo tradimento da parte di chi ricopre il Papato, un’opera di trasparenza e di chiarezza non può escludere, per essere efficace, colui che da oltre sette anni proclama a parole di voler far pulizia in Vaticano e nella Chiesa.
https://gloria.tv/post/6ujkd9AdCMDgAHyo1TBpnUZvV

Anonimo ha detto...

https://gloria.tv/post/6ujkd9AdCMDgAHyo1TBpnUZvV

Devastante.

Anonimo ha detto...

https://www.aldomariavalli.it/2020/11/02/bergoglio-la-guerra-sociale-e-quel-legame-con-i-movimenti-popolari-marxisti/

...ma nessuno lo conosceva?

Trova le differenze : ha detto...

Lettera ai Filippesi ( versione cei 74)
Abbiate in voi gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù, 6il quale, pur essendo di natura divina, non considerò un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio; 7ma spogliò se stesso, assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana, 8umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte e alla morte di croce. 9Per questo Dio l'ha esaltato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni altro nome; 10perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra; 11e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.
http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&mobile=&Citazione=fil+2%2C5-11&Cerca=Cerca&Versione_CEI74=1&VersettoOn=1

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Filippesi 2,5-11
Fratelli, abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo Gesù: egli, pur essendo nella condizione di Dio, non ritenne un privilegio l’essere come Dio, ma svuotò se stesso assumendo una condizione di servo, diventando simile agli uomini. Dall’aspetto riconosciuto come uomo, umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte e a una morte di croce. Per questo Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al di sopra di ogni nome, perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra, e ogni lingua proclami: «Gesù Cristo è Signore!», a gloria di Dio Padre.
https://www.laparola.it/romano/liturgia-della-parola/

Sulla spiegazione ufficiale ha detto...

1) Se il filmato ha travisato il pensiero del papa perché è stato premiato in Vaticano dal papa?
2) Perché non hanno contestualmente chiesto il ritiro del film o l'emendazione delle citazioni per evitare che si divulghino (o qualcuno continui a sfruttare) certe idee così contrarie a quelle del papa (a quanto si vuol fare credere ora, dopo 12 giorni dall'"incidente"?...)?
3) Come mai il film premiato in Vaticano compare mentre il Governo sta cercando di fare passare da 1 anno circa il decreto Zan-Scalfarotto che tratta di quest'argomento ma sfruttandolo per occuparsi anche dei reati di opinione connessi?
4) Inoltre questa spiegazione non spiega né ripara nulla. Per il magistero della Chiesa non si può sostenere nessun tipo di unione civile di tale genere. Invece la smentita conferma che proprio ciò è stato detto dal papa.
5) Da notare poi che il regista, Evgeny Afineevsky, ha al suo attivo un lungometraggio intitolato: “Oh no! Mio figlio è gay!”, oltre a un tweet di anni fa dove scriveva che Benedetto XVI è gay. È questo il regista premiato e, il giorno prima, festeggiato dal papa in persona per il suo (di Afineevsky) compleanno, con tanto di torta portatagli a mano dal pontefice stesso.
6) In questi giorni è arrivata anche una lettera che è stata inviata dalla Segreteria di Stato del Vaticano ai nunzi apostolici di tutto il mondo, affinché la diffondessero a tutte le conferenze episcopali, dunque a tutti i vescovi dove di ribadisce che la dottrina in materia non sarebbe mutata.... L’arcivescovo Franco Coppola, nunzio apostolico, ne ha pubblicato il contenuto sul suo profilo Facebook.
Come riporta la stampa, diverse conferenze episcopali hanno confermato di aver ricevuto la lettera.
MA PERÒ..., non è firmata, non è stata riprodotta su carta intestata ufficiale, non si sa chi ha ordinato di scrivere la lettera, chi l’ha inviata, se papa Francesco ne sia a conoscenza, e se sia stato proprio il papa a chiedere di produrre il chiarimento. Tutto questo è apparso molto strano, prima di tutto ai funzionari di alcune conferenze episcopali.
M.G.

Anonimo ha detto...

Un pasticcio continuo.Eppure qualcuno ,la sera fatidica dichiaro': "il carnevale è finito".Infatti…..

Anonimo ha detto...

Un giorno mentre faceva il buttafuori in discoteca ci prese gusto, gli dava soddisfazione e capì che quella era la sua missione/vocazione, ma volle tentare di realizzarla altrove, più in grande.