venerdì 19 gennaio 2018

Venerdì 19 gennaio. La Preghiera di Riparazione

Ricordiamo che oggi, venerdì, è il giorno dedicato alla nostra Preghiera di Riparazione secondo le modalità, complete delle Litanie del Sacro Cuore, che trovate qui

Rimaniamo fedeli al nostro impegno nella preghiera di riparazione e continuiamo a pregare perché sia sventata l'introduzione della cosiddetta Messa ecumenica, che vanifica totalmente il Santo Sacrificio, con annesse catechesi dei protestanti nelle nostre Chiese. 
Preghiamo anche perché il Signore voglia presto darci Santi Pastori che possano guidare i fedeli in questa epoca di smarrimento, di confusione e di empietà e sostenga quelli che si espongono con parresìa. 

Per la nostra formazione, continuiamo la lettura della “Vita di Martino”, di Sulpicio Severo. Il testo potrà anche essere scaricato in formato pdf cliccando qui; in tal modo potrete è possibile conservare la biblioteca di letture di formazione.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

ASCETICA CRISTIANA: «la vita dell'uomo sulla terra è una MILIZIA» (Giobbe 7, 1).
https://gloria.tv/article/6uRSyDKe1HJd4RvssUJJyTxnw

La Fede permette di guardare oltre ha detto...

Padre Giuseppe Barzaghi op. Lo sguardo della sofferenza. Primo incontro: L’obiezione del male
(Accademia del Redentore)
https://vimeo.com/34954448

Anonimo ha detto...

Tutto davanti a Te.
Che conti i miei giorni, e scavi la profondità del cuore.
Neppure il male è nostro.
Se solo lo si guardi con il Tuo sguardo.
Tu che leggi l'intenzione e la domanda.
E collabori al dramma che si rimette in scena ad ogni mattino.
Consegnarti tutto. Anche ciò che non siamo disposti a rivelare neppure a noi stessi.
Tu che vedi la bellezza negata nel nostro andarcene, tradire, rinnegare.
Ciò che non possiamo negare.
Perché ogni negazione afferma il bello che sempre viene prima. E il bene.
Dacci oggi il dolore per quel che non siamo ancora, e l'amore che lo riconosca.
Nel lavoro inesausto, che è la vita.
E il suo dramma.
E fratelli da perdonare e che ci perdonino.
La carne del Tuo offrire, sempre di nuovo, il dono, il compito, la speranza.
Nel nostro portarci l'un l'altro in Te.
Definiti dal Tuo sguardo, in un'altra misura dell'essere.
(Franca Negri)

Anonimo ha detto...

2.DISTRIBUZIONE DEL PANE EUCARISTICO NELLA MESSA
" Terminata la distribuzione dell'eucaristia il ministro si lava le mani e ritorna al suo posto. "
http://www.patriarcatovenezia.it/ufficioliturgico/wp-content/uploads/sites/3/2016/01/rituale-Ministri-straordinari.pdf

Il ministro straordinario della Santa Comunione ricopre in maniera straordinaria (ovvero solo quando si presenti una reale necessità)

Venerdì 19 Gennaio 2018 ha detto...

Vi ricordiamo che in occasione del 175mo anniversario dell’Apparizione della Madonna del Miracolo ad Alfonso Ratisbonne, fino al 20 gennaio 2018 Sua Santità Papa Francesco concede benevolmente alle solite condizioni l’INDULGENZA PLENARIA a tutti coloro che con sentimenti di fede e di conversione si recheranno in Sant’Andrea delle Fratte per venerare la Madonna del Miracolo .

Venerdì 19 gennaio
GIORNATA del MALATO e dell’UNITALSI

SS. Messe ore 7, 8.30, 10, 12, 18

ore 17: S. Rosario della conversione e canto dei Primi Vespri nella Solennità della B.V. del Miracolo; Preghiera dell’Anno Mariano e venerazione della Reliquia.

ore 18: Solenne Celebrazione Eucaristica con Sacramento dell’Unzione degli infermi presieduta da S.E.R. mons. RINO FISICHELLA, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. L’Eucarestia è animata dai membri dell’UNITALSI di Roma; i canti sono eseguiti dal Coro Mater Divini Amoris, diretto dal M° don Domenico Parrotta.

ore 19.00: In Basilica, presentazione e proiezione del film-documentario “Ho incontrato la Bellezza” - La Madonna del Miracolo e Alfonso Ratisbonne, a cura dei Frati Minimi della Basilica e di “LAN Produzioni”.

Anonimo ha detto...

Dogma datur christianis,
quod in carnem transit panis,
et vinum in sanguinem.
https://www.riscossacristiana.it/nuove-eresie-e-bestemmie-contro-il-santissimo-sacramento-di-cesare-baronio/

Anonimo ha detto...

SUPPLICA ALLA MADONNA DEL MIRACOLO
Da recitarsi il 20 gennaio, preferibilmente a mezzogiorno, per commemorare l’apparizione della Vergine Maria all’ebreo Alfonso Ratisbonne.

O Vergine Santissima del Miracolo, Madre e Regina di misericordia, prostrati dinanzi alla tua immagine, noi ci affidiamo totalmente alla tua amorosa e potente tutela. Conserva viva e pura in noi quella luce che il tuo Figlio divino fece risplendere sopra la terra; quella luce che è la sorgente della vita morale, la luce della fede. Tu, che ti degnasti miracolosamente apparire, per illuminare con questa luce di fede lo spirito dell’ebreo Ratisbonne, rinnova questo prodigio per tanti infelici nostri fratelli che vivono nella miscredenza o nell’indifferenza. Illuminaci, o Maria, coi tuoi splendori; che ci rendano credibili i giudizi divini e ci facciano vivere costantemente da figli della luce. Ave Maria

O Santa Madre di Dio, le tue mani benedette, che versarono tanta copia di grazie nell’animo fortunato dell’ebreo, sono pure il tramite prezioso per il quale si diffonde su di noi la grazia, che ridesta nei nostri cuori, inariditi dalla colpa, la speranza della visione divina. A te, dunque, noi ricorriamo in tutte le necessità: da te ci aspettiamo di ottenere dal Signore il perdono di tutte le nostre colpe, l ‘aiuto necessario a sorreggere le nostre debolezze, per non ritornare più sulle vie del peccato. Per tua intercessione, o Madre divina, si mutò il cuore indurito del Ratisbonne; rinnova anche il nostro, e fà che non abbia altri palpiti, che per la virtù, altre aspirazioni che per il cielo! Ave Maria

O Madre di amore e Regina amabilissima, fosti tu che ottenesti i raggi della grazia alla mente del Ratisbonne, ed accendesti nel suo animo smarrito nella colpa, la fiamma di quell’amore celeste, che tanto lo elevò e lo nobilitò: tu pure purifica e infiamma di amore celeste i nostri cuori. Sì, o Maria, l’amore tuo e del tuo Figlio splenda sempre nei nostri costumi, suoni sulle nostre labbra, e ci renda degni del tuo sguardo e del tuo sorriso materno. Questo amore, o Benedetta, ci affratelli tutti in Gesù Cristo, unifichi le nostre menti e i nostri cuori, ci renda tutti fecondamente operosi per l’eterna salvezza, ci conduca a godere con te le gioie del Paradiso. Ave Maria

Preghiera di S.Bernardo: Ricordati, o pietosissima Vergine Maria, che non si è mai inteso al mondo, che alcuno ricorrendo alla tua protezione, implorando il tuo aiuto e chiedendo il tuo patrocinio, sia rimasto abbandonato. Animato da una tale confidenza, a te ricorro, o Madre, Vergine delle vergini, a te vengo e con le lacrime agli occhi, reo di mille peccati, mi prostro ai tuoi piedi a domandare pietà. Non volere, o Madre del Verbo, disprezzare le mie voci, ma benigna ascoltami ed esaudiscimi. Amen.

Buone notizie dal fronte vocazionale ha detto...

http://cordialiter.blogspot.it/2018/01/buone-notizie-dal-fronte-vocazionale.html

Due giorni dopo, sempre a Firenze, l'abbé Joseph Heppelle, dell’Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote (istituto sacerdotale che segue la liturgia antica) verrà ordinato sacerdote per l’imposizione delle mani del Cardinale Burke.

Commento mio :
Cardinale Burke , il corriere dello Spirito Santo .