mercoledì 17 novembre 2021

No vax, anatema anche dei vescovi. Vangelo e Costituzione sullo stesso piano

Qui l'indice degli articoli su Covid, vaccini e dittatura sanitaria. A prescindere dal fatto che la nostra Carta costituzionale non prevede l’emergenza quale presupposto per derogare allo Stato di diritto e per restringere diritti soggettivi perfetti come quelli di circolazione, di riunione, di associazione, di culto, fa impressione il cedimento immediato, e tuttora perdurante, della Chiesa italiana alle disposizioni impartite dal governo. 
Una Chiesa che non riesce più a rivendicare in maniera ferma e autorevole le prerogative ed i diritti derivanti dal suo particolarissimo status e che non sa più opporre a Cesare la “Libertas Ecclesiae” riconosciuta anche dal concordato - tuttora in vigore a meno che non vogliano farlo decadere per desuetudine - è una Chiesa ad altissimo tasso di secolarismo.
Così, oggi, la CEI (Adnkronos):
"Non sono mancate, tuttavia, manifestazioni di egoismo, indifferenza e irresponsabilità, caratterizzate spesso da una malintesa affermazione di libertà e da una distorta concezione dei diritti. Molto spesso si è trattato di persone comprensibilmente impaurite e confuse, anch’esse in fondo vittime della pandemia; in altri casi, però, tali comportamenti e discorsi hanno espresso una visione della persona umana e dei rapporti sociali assai lontana dal Vangelo e dallo spirito della Costituzione"
Riporto la segnalazione che segue: 
Lasciando perdere le elucubrazioni precedenti, per le quali non vale neppure la pena perdere tempo di leggerle, tanto sono ridicole, noto una cosa più importante.
Quando si mette il Vangelo e un presunto 'spirito della Costituzione' sullo stesso piano, ecco che siamo già arrivati all'eresia conclamata, la stessa che colpì una parte del clero francese al tempo della Rivoluzione francese (il cosiddetto 'clero costituzionale', mentre invece i cosiddetti 'sacerdoti refrattari' morivano in grande numero come martiri sotto la ghigliottina).
Insomma, preparano il terreno perché i fedeli cadano come pere mature tra le braccia dell'anticristo che, date queste premesse, presto si manifesterà.
Vade retro...

53 commenti:

Josh ha detto...

lontani da Vangelo e Costituzione sono loro stessi, non i no vax.

Che se li iniettassero loro realmente i feti abortiti...non paghi di aver portato la chiesa ai minimi termini, ora ci vogliono pure morti per reazioni avverse

tralcio ha detto...

Com'è strana questa chiesa che non lascia indietro nessuno, accoglie e non giudica nessun infrangimento di comandamenti. Strana perchè se punta il dito dovrebbe almeno non rimanere nel vago.

Vorrei capire se per la CEI una persona che non si è vaccinata è ontologicamente (se sanno ancora che cosa significa) manifestante "egoismo, indifferenza e irresponsabilità" oppure se lo è avendo messo le mani addosso a qualcuno per manifestare, o avendo frequentato persone fragili pur avendo tosse e quaranta di febbre.

Vorrei anche capire se, per la CEI, l'essere "caratterizzate spesso da una malintesa affermazione di libertà e da una distorta concezione dei diritti" è cosa riprovevole solo nel caso delle azioni dei non vaccinati, o lo è anche per chi afferma altri diritti inequivocabilmente in contrasto con il vangelo. Oppure, semplicemente, nel mentire spudoratamente sapendo di farlo.

Vorrei infine sapere perché per la CEI quelli che cercano di ragionare con la loro testa sono necessariamente "persone comprensibilmente impaurite e confuse, anch’esse in fondo vittime della pandemia" oppure interpreti di "comportamenti e discorsi che hanno espresso una visione della persona umana e dei rapporti sociali assai lontana dal Vangelo e dallo spirito della Costituzione".

Si diceva (quando si studiava) "in necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas". Qui di caritas ce n'è poca o nulla, di libertas sempre meno e l'unitas è quella con Figliuolo e Speranza, che (anche se all'apparenza suonano religiosi) c'entrano poco con il Vangelo (la verità rende liberi) e perfino con la Costituzione.

Dicevano anche (conoscendo il latino): Crux sancta sit mihi lux / Non Draco sit mihi dux. Qui la luce della croce è spenta e come ducetto per la dittatura sanitaria sono stati accontentati anche nel cognome.

Per i biliosi: ci vuole letizia come insegna Francesco, quello D.O.C.

Anonimo ha detto...

È una "chiesa" pagata. Quindi non libera

Anonimo ha detto...

Un vaccino sperimentale non può essere imposto è un crimine . Quando la Magistratura leggerà i bugiardini e finalmente si sveglierà dal lungo letargo si faranno i conti per davvero
Giovanni Danza

Anonimo ha detto...

Avere il banchiere Mario Draghi a capo del governo è come avere Jorge Mario Bergoglio a capo della Chiesa.
Non puoi avere certezza di ciò che faranno, ma puoi essere certo che sarà una tragedia.
Martino Mora

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/100000950047702/posts/6492634420778162/
Merita leggere

mic ha detto...

A giudicare dai suoi ultimi comunicati ufficiali, parrebbe proprio che la CEI abbia deciso di convertirsi passando, da organo di rappresentanza della "Chiesa universale", ad una struttura di vertice di una delle svariate "Chiese di Stato". Sia ben chiaro, i membri di tale assise possono certamente fare quello che meglio credano di voler fare, giacché, nel caso, risponderanno solo a Chi di dovere. Ma non avrebbero potuto usare almeno la minima decenza morale di avvertire pubblicamente di questo loro cambio di casacca? Onde non coinvolgere forzosamente i più ingenui tra i cattolici nelle fatali conseguenze, temporali e spirituali, implicate da questo loro personalissima scelta?
Cito Michele Gaslini

Anonimo ha detto...

Chiesa sottomessa al Drago
Castellaz Giovanni

mic ha detto...

La CEI non è un organismo di Curia e agisce a livello nazionale, ma rappresenta pur sempre un problema nell'ottica dell'universalità de La Catholica.
E purtroppo la sua posizione ormai la identifica in una "chiesa di stato"....

Da Fb ha detto...

Ma allora non è manifestazione di egoismo indifferenza e irresponsabilità dire: ti curo solo se ti vaccini?
Voglio vederli rinchiusi come sorci?
Non piangerò se muore un non vaccinato?
Se un non vaccinato viene in terapia intensiva gli tolgo la spina?
Frasi che sono uscite essenzialmente da chi è vittima delle strategie che hanno innescato la paura pandemica e non da chi paradossalmente vive sereno nonostante la pandemia, osservando le norme di profilassi pur scegliendo di non vaccinarsi.
Mentre è vero che le frasi soprariportate hanno espresso una visione della persona umana lontana dal Vangelo (i non vaccinati sono nemici da stanare, sradicare, ridurre a nulla, annientare) e dallo spirito della Costituzione che non prevede obbligo vaccinale se non espressamente previsto dalla legge.

Anonimo ha detto...

Sì, si tratta di una "chiesa di stato", paragonabile alla chiesa costituzionale (le clergé jureur) del tempo della rivoluzione francese. Il clero refrattario era perseguitato e costretto a vivere e celebrare la S. Messa di nascosto, C'è un bel libro di Biron intitolato Les Messes clandestines pendant la révolution, NEL.

Anonimo ha detto...

OT..la superpoliticamente corretta che irride Giordano (che non reputa suo collega) perché parla in tonalità acuta (facendogli il verso)

Articolo con video alla fine..

https://www.ilgiornale.it/news/politica/colata-dodio-gruber-1989863.html

Anonimo ha detto...

Bene ha fatto la CEI a diramare codesto comunicato. Teniamolo a mente. Ci servirà rileggerlo nella primavera del prossimo anno al momento di decidere a chi devolvere l'otto per mille. Che la la CEI continui pure con codesto andazzo. Perderà un altro milione di firme. Alessandro Mirabelli

Anonimo ha detto...

"Non ti affannare per quello che puoi fare, per quello che puoi scrivere; prega silenziosamente, con fiducia umile, con umiltà fiduciosa. La preghiera porta nel combattimento il piano di guerra del generale, vi porta il rifornimento del cielo.
Tu preghi e le grazie piovono, e gli angeli si attivano. La preghiera è come il bombardamento fatto dall'alto: prima di fare l'avanzata contro il male, monta in aeroplano, sali in alto nel cielo, e di là farai cadere le bombe che sconvolgono il piano di satana.
Prega con fiducia in Dio, con sicurezza: "Signore, fate finire questo male, ve ne supplico, per la vostra gloria".
Questa frase, così semplice, salendo nel cielo diventa una nube, si carica di elettricità celeste, si curva verso la terra, vi scocca un fulmine, brucia i depositi di polvere, fa saltare le artiglierie, dissoda la terra e poi si apre in pioggia salutare."

Servo di Dio Dolindo Ruotolo

"Signore, fate finire questo male, Ve ne supplico, per la Vostra gloria". ha detto...

Sono d’accordo con Toti. L’esercito che mi prende e mi vaccina a forza mi va bene: si tratta di cedere alla violenza e ad una forza schiacciante. Quello che non mi va bene, che fa orrore, è quello che ha fatto il regime fino ad ora – nessun obbligo, ma estorcere alle persone l’assenso alla loro obliqua violenza in modo indiretto. E facendoti firmare il “consenso informato”. E’ la tua anima che vogliono, i figli di Satana. Che dia il consenso a farti iniettare siero fatto di feti . Vogliono il tuo sì al Male.

Ciò che vuole Toti è finalmente vicino al colpo di pistola alla nuca che il KGB staliniano praticava contro gli oppositori. Più onesto, non diceva che lo faceva per la tua salute.

https://www.maurizioblondet.it/sono-daccordo-con-toti-finalmente/

Senti senti .....e valuta. ha detto...

Curare tutti.
17 nov 2021
https://www.youtube.com/watch?v=BJBLlhjb3lc
Dr.Fabrizio Salvucci
CARDIOLOGO

Anonimo ha detto...

Funzionari di stato modello chiesa cinese
Manlio Cappa

Regalate Generazioni Future - Mattei Cacciari Agamben - Le Politiche Pandemiche alle loro signorie CEI porche' lo ascoltino! ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=n_fgI0yBPXc&t=3060s
1:06:43
Dr.Mariano Bizzarri (Oncologo, ricercatore, direttore del laboratorio di Biologia dei Sistemi dell’Università “La Sapienza”, già presidente del Consiglio tecnico scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana, cofondatore dell’Italian Society for Space Biomedicine and Biochemistry, direttore editoriale della rivista scientifica ‘Organisms’.

Josh ha detto...

https://newsprima.it/esteri/in-svizzera-ce-chi-offre-sesso-orale-gratis-a-chi-si-vaccina-contro-il-covid/amp/

ecco, loro sì che obbediscono alla Cei e alla neochiesa

Valeria Fusetti ha detto...

Ci sono fatti che, per la loro natura,vanno letti/sentiti assieme. E meditati come complementari. Il primo dovrebbe essere la tremenda dichiarazione di Bergoglio che : non sa rispondere a chi gli chiede perché Dio ha permesso che Suo Figlio fosse ucciso in croce. Proprio non so dire il perché lo abbia fatto. " (Il Nuovo Arengario 17 novembre 2021) e poi leggere questa dichiarazione della CEI. È evidente che non hanno la minima idea di Chi parlano; non sanno Chi è il Padre, Chi è il Figlio e Chi è lo Spirito Santo. Per cui non sono in grado, spiritualmente ed intellettualmente, di capire il Vangelo, e cosa Dio Trinità abbia rivelato attraverso la Sua Parola scritta e Vivente. Come i fratelli del ricco Epulone, nel racconto del povero Lazzaro,dove il Signore spiega il mistero del cuore indurito nell'incredulita'"Se non ascoltano Mosè ed i Profeti,non crederanno neppure se Uno risuscitasse dai morti."(S. Luca 12:13-21). Perché la realtà sta tutta qui: non credendo nella Ressurrezione di Nostro Signore non possono comprendere nemmeno Chi è il Padre e lo Spirito Santo, né cosa dice il Vangelo, da Genesi 1 ad Apocalisse 22,così hanno occhi per vedere, e non vedono; hanno orecchie per sentire, e non odono. Sono la riedizione dell'antico Sinedrio. Che Dio li aiuti, mentre continua ad edificare la Casa della quale è il Signore, e Maria,nostra Madre, la Regina. In cordibus Jesu et Mariae.

Anonimo ha detto...

Per i vescovi italiani, chi manifesta dissenso è:
egoista
indifferente,
irresponsabile
confuso e impaurito
ha una malintesa affermazione di libertà
ha una distorta concezione dei diritti
è lontano dal Vangelo
non conosce la Costituzione

Ammazza, sono messi bene a carità, misericordia e giudizio!

Catholicus ha detto...

L’enciclica Donum vitae (1987), di Giovanni Paolo II per esempio enuncia il diritto all’obiezione di coscienza, laddove la legislazione civile sia «incapace di garantire quella moralità che è conforme alle esigenze naturali della persona umana e alle leggi non scritte impresse dal Creatore nel cuore dell’uomo».
E il documento Evangelium vitae (1995) dichiara che «rifiutarsi di partecipare a commettere un’ingiustizia è non solo un dovere, ma anche un diritto umano basilare». Siamo di fronte a un esplicito riconoscimento del diritto di resistenza, le cui modalità di esercizio sono espresse nel Compendio della dottrina sociale della Chiesa del 2004. Qui si legge che i cittadini «quando sono chiamati a collaborare ad azioni materialmente cattive hanno l’obbligo di rifiutarsi». È evidente che la dottrina sociale considera il diritto di resistenza – o obiezione di coscienza – come un rifiuto dell’individuo di compiere atti prescritti da leggi di diritto positivo, ma «contrarie alle esigenze dell’ordine morale, ai diritti fondamentali della persona o all’insegnamento del Vangelo».

Ma quando il capo straparla ha detto...

L’ultima (per ora) di Bergoglio. “Non so perchè Gesù è morto in croce”. Ascoltare per credere...

https://www.ilnuovoarengario.it/lultima-per-ora-di-bergoglio-non-so-perche-gesu-e-morto-in-croce-ascoltare-per-credere/

Catholicus originario ha detto...

Cara Valeria, io invece sarei propenso a credere che lo sappiano benissimo perché Gesù è morto in croce ( come lo sa il loro nuovo datore di lavoro, Satana), ma che stiano recitando, pieni di zelo per la causa di Lucifero, la distruzione della Chiesa Cattolica e la perdizione delle anime, lasciate senza pastori e nella confusione più totale, così che il diavolo le possa ghermire con facilità. Veda cosa è successo alla Caritas di Bolzano, anche quello è un tassello dell' opera di Satana dentro l' ormai ex Chiesa Cattolica.

Anonimo ha detto...

Qualcuno dovrebbe spiegare perché De Donno abbia ricevuto un trattamento vergognoso e perché quando i medici di terapia domiciliare precoce tentavano di spiegare che le cure erano efficaci, venivano minacciati di essere radiati.
Qualcuno dovrebbe giustificare i protocolli di cura che provocavano di fatto, con la vigile attesa, l'aggravamento del paziente e la sua morte.
Qualcuno dovrebbe smettere di seminare odio e paura senza motivo e di rovinare la vita delle persone addossando vilmente la colpa ad una parte della popolazione che, lo ripeto, esercita un diritto costituzionale non aderendo all'"invito" del governo di sottoporsi ad un trattamento sanitario in cui non crede.

Anonimo ha detto...

... Quando si pensa che fra coloro che seminano odio e paura c'è il clero della Chiesa Cattolica Conciliare di Stato, si dovrebbe misurare la gravità della situazione e agire di conseguenza, se non altro evitandolo e togliendogli ogni forma di sostentamento...
Si dice che chi semina vento raccoglie tempesta, ma forse solo nell'altro mondo...

mic ha detto...

https://www.marcotosatti.com/2021/11/18/gli-inoculati-trasmettono-linfezione-lo-studio-uk-pubblicato-da-lancet/

Valeria Fusetti ha detto...

L'apostasia di una così vasta parte della Chiesa, dal vertice più alto alla base, non può che essere opera di un crollo rovinoso della fede, e perciò opera di satana. Anche se sanno perché Gesù è morto in croce non credono nella Sua Resurrezione. Ed è questo che importa. Nei decenni che precedono l'Incarnzzione del Verbo, secondo alcuni storici ebrei, gli occupanti romani della Palestina torturarono ed inchiodarono alla Croce più di 2000 uomini. Nessuno di loro è risorto, ed è a questi eroi della resistenza all'assimilazione, alla loro memoria che era rivolta la speranza del popolo. E la paura del Sinedrio e degli erodiani. Collocherei l'entourage bergogliano, dentro e fuori le Mura Leonine, nel secondo gruppo. Anche questi hanno scommesso sulla morte del Predicatore Taumaturgo, e negano la Resurrezione del Figlio di Dio. Perché con la Resurrezione è vivo il Cristo, che siede alla destra di Dio Padre, da dove verrà a giudicare i vivi ed i morti. Non vogliono credere in ciò in cui, forse un giorno felice e luminoso, hanno creduto perché, davanti alla demoniaca proposta di dominare il mondo di Dio, di ricrearlo a loro immagine e somiglianza, hanno piegato le ginocchia e la schiena, faccia nella polvere. Dove finiranno completamente, non fatalmente ma per libera scelta.

Anonimo ha detto...

I vaccinati NON sono protetti dall'infezione, ormai si sa anche nel taroccamento diuturno dei dati. I vaccinati che si contagiano risultano infettivi tanto quanto i non vaccinati.
Dunque i vaccinati non sono meglio degli altri, anche se non devono fare il tampone.
Chi sostiene la polemica contro i non vaccinati queste cose le sa bene, ma ormai è inutile cercare di ragionare come se fossero liberi. Devono solo rilanciare l'allarme perché così si evita di parlare di tutto ciò che viene messo in secondo piano dai pericolosi no-vax.

Ecco qualche semplice fatto: se nessuna parte di Italia è in zona gialla significa che tutti questi malati di Covid in terapia intensiva non ci sono. Però le terapie intensive brulicano di malati e le ambulanze a sirene spiegate sfrecciano come nella primavera del 2020. Che cosa succede a questi bisognosi? Rientrano nel capitolo "esclusa correlazione"?

A che cosa serve di fatto il green pass? Chi è più sicuro di non essere pericoloso sul posto di lavoro? Un no-vax tamponato ogni 48 ore o un doppiamente vaccinato da sei mesi che starnutisce riunito con numerosi altri suoi pari a bere il caffè nello stanzino?

Che cosa sta succedendo nell'organismo dei pluri-vaccinati, sperimentanti effetti sconosciuti anche a chi ha prodotto l'inoculo, accumulando rischi dose dopo dose, sfidando gli endoteli con proteine infiammogene, ignari di cosa succede nel sangue, senza nemmeno dosare -ad esempio- il d-dimero? Quanti mesi serviranno perché un organismo intossicato presenti il conto? Che certezza c'è di non avere un inverno difficile, essendo questo il primo che si affronterà con il sistema immunitario istruito a produrre spike?

Dove porterà la deriva del meccanismo innescato, fatto di limitazioni a tema, criteri a capocchia, numeri senza certezze e un tracciamento sempre più simile al microchip? C'entra qualcosa con la salute o piuttosto con un disegno antropo-socio-politico-economico?

La CEI non ha dubbi su dove stiano il bene e il male. Qualche serpente ha detto: eritis sicut Deus?

..e aprirne un'altra. ha detto...

https://lanuovabq.it/it/chi-invita-al-linciaggio-dei-non-vaccinati
Ancoraa...non s'e' capito che il "vaccino"e' solo un pretesto per chiudere la gabbia?

Anonimo ha detto...

La gerarchia è (quasi tutta) una sezione del PD.
Emerenziano Morato

Anonimo ha detto...

Se la smettessero di fare h24 trasmissioni su no vax, si vax, no green pass, si green pass, aumento contagi, si torna al lockdown, terza dose, quarta dose, quinta ondata, salviamo il Natale, chiudiamo in casa i non vaccinati....
Se la smettessero di ammorbarci h24 con i Pregliasco, i Bassetti, i bassotti, i Burioni, i Viola, i grigi, i Galli, le galline, i Lopalco e i sottopalco....

Differenze ha detto...

Conferenza episcopale croata contro il green pass

Anonimo ha detto...

@18 novembre 2021 16:44
Ma secondo lei perche' li pagano..per suonare l'unica nota.
Se fossero vere "primedonne"della politica, del giornalismo, del..vattelappesca non credo che si piegherebbero.

Anonimo ha detto...

"I VESCOVI DELLA CEI SPROFONDANO NEL GIRONE VACCINISTA.
Vescovo é una parola derivata dal greco , secondo l´etimologia significa "colui che vigila" , letteralmente IL SUPERVISORE....ed é proprio questo il loro nuovo ruolo , QUELLO DI SUPERVISORI DELLA FOLLE E CRIMINALE CAMPAGNA VACCINISTA , manco fossero stati assunti in blocco da Speranza e posti agli ordini del Gen. Figliuolo....SECONDO IL CARDINALE BASSETTI CHI NON SI VACCINA "FA PIANGERE GESÙ", e non prevede nessuna eccezione , nemmeno quella dei bambini dai 5 agl´ 11 anni , che perfino l´OMS ha sconsigliato di vaccinare.
Quella italiana é una Conferenza Episcopale piú realista del re , che non perde occasione per accarezzare il LEVIATANO GLOBALE ....nel documento sta scritto : "CHI NON SI VACCINA È UN EGOISTA (....) UNA PERSONA CHE SI ALLONTANA DALLO SPIRITO DELLE SCRITTURE E DELLA COSTITUZIONE" ....ma davvero!!??
Questa coincidenza tra le Scritture e la Costituzione dello stato liberale e laicista é una singolare novitá della chiesa globalista bergogliona ....viene il sospetto che questi VESCOVI DA OPERETTA si riscoprano anche costituzionalisti pur di leccare il culo al governo della massoneria finanziaria presieduto da Draghi.
Bassetti , non a caso omonimo della virostar genovese , arriva a paragonare i non vaccinati a chi appoggia l´aborto e l´eutanasia....MA CERTO , PERCHÈ VOLETE FAR PIANGERE GESÙ , QUANDO PER FARLO SORRIDERE BASTEREBBE INOCULARSI CON UN SIERO GENICO SPERIMENTALE , OTTENUTO DA FETI ABORTITI VOLONTARIAMENTE ??
(Attilio Terazzi)

Anonimo ha detto...

Di B.Selis

Vista da fuori l'Italia è un regime. Altrove c'è una resistenza più concreta nel quotidiano.
Testimonianze dall'estero.
Penso sia ormai non procrastinabile il momento in cui ognuno deve fare i conti con sé stesso.
Se mettiamo al primo posto la dimensione materiale, il lavoro, il mutuo, la posizione sociale, i figli che dovranno andare all'università, se ci muoviamo ancora secondo coordinate valide fino al 2019, allora dovremo andare a fare il siero, chiudere gli occhi ed entrare nella narrazione che grazie al greenpass siamo di nuovo liberi.
Se pensiamo che la libertà e la dignità e un futuro ancora umano per i nostri figli siano al primo posto, allora dobbiamo essere disposti a pagare il prezzo.
Non ci sarà nulla di gratis. O cediamo la libertà e la dignità o perdiamo qualcosa di materiale, qualcosa degli attaccamenti che hanno caratterizzato la nostra vita precedente.
Non finirà questa follia mentre siamo in attesa facendo tamponi. Stringeranno il cappio sempre di più conoscendo il nostro punto debole.
Dichiariamo ammirazione per il medico che si fa sospendere ma non cede e continua a curare, ma di nostro non vogliamo perdere niente. Non funziona così.
Ognuno conosce se stesso e sa a cosa può rinunciare per un bene più grande. Se non c'è nulla a cui può rinunciare allora significa che non ha nessun bene più grande da realizzare.
Cominciamo dai 21 giorni di fermo a partire dall'11 dicembre. Riportiamo il Natale alla sua dimensione spirituale e consumiamo con criterio e parsimonia. Prendiamo in considerazione di non lavorare, spendere meno e fare del bene, dando più valore alle relazioni che alle cose.
Ognuno faccia quello che può ma faccia qualcosa, a meno che non voglia entrare nella giostra pandemica.

Sui vescovi ha detto...

Se il sale perde il sapore serve solo ad essere gettato via
Febronia Vincenzi

Anonimo ha detto...

Diego Fusaro
Chi l'avrebbe mai detto che l'ateismo scientifico e il dogma della scienza innalzata a nuova religione intollerante arrivassero a dominare perfino nelle tradizionali istituzioni religiose? Chi l'avrebbe mai detto che le chiese sarebbero divenute avamposti del nuovo ateismo coessenziale alla civiltà dei mercati?

Una sintesi da 90 minuti di applausi ha detto...

Allora, io capisco chi si è vaccinato per immunizzarsi perché lo assicurava la Scienza, che poi non si è immunizzato, ma si è vaccinato per tornare alla normalità, che poi alla normalità non è tornato, ma almeno non si contagia e non contagia, che poi contagia e si contagia, ma almeno non si ammala, che poi magari si ammala, ma non finisce in ospedale, che poi può anche essere finisca in ospedale, ma 100% non ci lascia le penne, che poi proprio 100% no, ma comunque tocchiamoci le balle in nome della Scienza. Io capisco. Capisco anche quelli che non ci sono reazioni avverse perché il vaccino è infallibilmente sicuro, poi magari qualche paresi facciale che capita pure con il botox, ma certo niente di serio, forse qualche miocardite tuttavia sporadica, magari qualcuno si è vaccinato per poi schiattare poche ore dopo, ma chi sono io per trovare delle correlazioni? Un complottista? Certo che no e lo capisco. Capisco anche chi aveva completato il ciclo vaccinale per essere libero e adesso sta messo come me che non mi sono vaccinato, ma è comunque pronto alla terza dose per tornare libero. Lo capisco. Guido Rasi ha dichiarato: "La terza dose potrebbe essere l'ultima". Chiedo dunque senza malizia: in che senso? E loro non sanno rispondere. Ma li capisco. Capisco il matematico Eulero che dobbiamo arrivare al 60% di vaccinati per l'immunità di gregge, no forse serve il 70%, Covid sotto controllo solo con l'80% degli immunizzati, facciamo il 90% e stiamo sereni, poi si trova in mezzo alla quarta ondata e va a cercare il no vax che vive in un casolare della Bassa. Lo capisco, A buon cavallo non gli manca sella. Capisco certamente quelli che se la prendono con i manifestanti che manifestano per poter lavorare senza un lasciapassare perché "ci impediscono di lavorare"; dopo due anni fra lockdown e mancati ristori, se avete le pezze al culo la colpa è senz'altro delle manifestazioni del sabato pomeriggio. Perfettamente vi capisco. E profondamente capisco chi punta il dito contro i cortei no pass e li accusa di creare focolai. Oggi li avevo sotto casa e ho chiamato le forze dell'ordine, ma alla polizia locale di Milano sono in quarantena dopo una festa fra vaccinati e non son potuti intervenire. Come non capirli? Capisco i greenpass entusiasti, perché poter esibire un salvacondotto al kebabbaro fa sempre figo e poi rassicura corpo e spirito il sapere che quello stesso salvacondotto dura ben sei mesi oltre l'efficacia del vaccino. Chiunque abbia a cuore la salute pubblica, lo tiene in gran conto. Capisco lo scienziato della politica e il giureconsulto che addottorano sulla piena legittimità di una democrazia in cui un "vile affarista" esperto in liquidazioni coatte e un fabiano con evidenti problemi di comprendonio guidano la nazione a colpi pelvici di emergenze. Quelli ne capiscono di sovranità, sono studiati! Capisco finanche quelli che le multinazionali del farmaco lo fanno per la nostra salute perché omnia munda mundis e tu non sei medico scienziato come Draghi, Speranza, Figliuolo e Mattarella. C'è del vero. Capisco addirittura chi vuole vaccinare i minori perché "non è giusto escluderli dalla vita sociale". Giusto, non è giusto! Siringate a tappeto anche fra i 6 e i 12 anni per fare dei vostri bimbi depressi e con deficit cognitivi, bimbi smart, green, compagnoni e felici!
L'unica cosa che non capisco, davvero, sinceramente, senza ironia o sarcasmo, è come sia ancora possibile non capire.

55 anni ? Ehh che sara' mai ha detto...

La FDA ha approvato il vaccino Pfizer in soli 108 giorni, questo il periodo che le è servito per studiare i dati forniti dalla casa farmaceutica. La FDA ha promesso “piena trasparenza” sui vaccini COVID a causa del “tremendo interesse pubblico”. Ora, però, per dimostrare ai cittadini questa “trasparenza”, ha chiesto di rendere pubblici quei dati nell’arco di 55 anni. I cittadini potranno cioè vedere quei dati (attenzione solo quelli non esenti!!!), analizzarli e verificare se l’analisi è stata eseguita correttamente, entro un periodo di 55 anni. Perché?!?!? Intanto il farmaco in pochi mesi è stato inoculato a miliardi di persone.

La notizia è riportata dal giornale israeliano Arutz Sheva 7 (che trovate di seguito nella mia traduzione) e dall’avvocato Aaron Siri sul suo blog, uno degli autori della causa a FDA che imponeva la pubblicità dei dati.
https://www.sabinopaciolla.com/clamoroso-la-fda-ha-autorizzato-il-vaccino-pfizer-in-soli-108-giorni-ma-per-rendere-pubblici-i-dati-della-sua-analisi-ora-ha-bisogno-di-55-anni-entro-il-2076/

Fuori da ogni logica ha detto...

Come conciliate le due cose?

Accusare un’esigua minoranza dell’adozione di misure restrittive e contemporaneamente asserire l’efficacia del vaccino (da un punto di vista epidemiologico).

Anonimo ha detto...

In sintesi, la questione dei vaccini Covid sta nei termini seguenti.
Molti governi occidentali (quello italiano più di altri) hanno creduto (o fatto credere ai loro governati) che vaccinando tutti o quasi tutti il virus sarebbe scomparso, e si sarebbe raggiunta l'immunità di gregge.
Ma questa idea si è rivelata del tutto falsa, come qualsiasi persona di buon senso poteva prevedere. Come succede per i virus influenzali, i vaccini anti-Covid non bloccano il contagio né la trasmissione di agenti patogeni continuamente mutanti: tanto che oggi i paesi a più alto tasso di vaccinati vedono riesplodere i contagi su base puramente stagionale. I sieri finora autorizzati si sono mostrati invece abbastanza efficaci nel contenere le forme più gravi della malattia, e questa è un'ottima cosa, ma in compenso la loro efficacia tende rapidamente a decadere.
Se questo è vero - e ormai i fatti lo dimostrano inconfutabilmente - ne deriva che
1) vaccinare intere popolazioni è una fatica di Sisifo senza senso, perché significa rincorrere all'infinito, richiamo dopo richiamo, un virus che fugge sempre avanti, con enorme dispendio e scarsi risultati;
2) come per l'influenza, la campagna di vaccinazione va concentrata sulle fasce di popolazione a rischio (over 60) con opportuni richiami, mentre è totalmente inutile per gli under 50, che corrono rischi pressoché nulli. Anzi è controproducente, perché l'immunizzazione naturale conseguita contraendo il virus per questi soggetti molto più forte e duratura di quella artificiale ottenuta con i sieri; e inutilmente rischiosa, perché per questi soggetti le probabilità di reazioni avverse gravi ai vaccini è statisticamente più alta di quella di forme gravi della malattia;
3) è del tutto assurdo accusare i non vaccinati di essere gli "untori" per colpa dei quali il virus continua a circolare, visto che sono in quasi tutti i paesi una piccola minoranza della popolazione, e la curva dei contagi sale anche in paesi con quasi il 100% di vaccinati;
4) misure come il lasciapassare vaccinale/sanitario obbligatorio per l'accesso a luoghi, servizi, o peggio lavoro e studio non hanno nessuna ragione di esistere sul piano sanitario, anzi sono pericolose perché inducono una sicurezza infondata, ed esercitano una pressione ricattatoria inaccettabile a vaccinarsi su persone per cui in larghissima parte il vaccino non è nemmeno consigliabile;
5) qualsiasi restrizione discriminatoria ulteriore, come i lockdown "austriaci" riservati ai non vaccinati, è non soltanto disumana e vergognosa sul piano morale e giuridico, ma assolutamente inutile, perché il virus farebbe comunque il suo corso, potendosi propagare ugualmente tra tutti gli altri. Chi propone misure del genere non è soltanto umanamente spregevole, ma irrimediabilmente cretino;
6) se il problema fondamentale è (come dovrebbe essere sempre stato) il contenimento delle forme gravi della malattia, attualmente in nessuna parte d'Europa - e tanto meno in Italia - esiste motivo di allarme, visto che al numero dei casi diagnosticati non corrisponde per fortuna un'altra percentuale di casi gravi e di decessi. Quindi in generale è totalmente ingiustificato il ritorno - ad onta di tutte le roboanti promesse governative di liberazione affidate ai vaccini - a restrizioni della vita sociale come i lockdown, che peraltro in passato non hanno per nulla arrestato le ondate di contagio, recando in compenso gravissimi danni all'economia e gravissime ferite alle libertà civili. Governi seri dovrebbero soltanto offrire rapidamente la possibilità di richiami vaccinali ad anziani e fragili, insieme a tutte le terapie farmacologiche disponibili, e potenziare la funzionalità delle strutture sanitarie per assorbire possibili picchi stagionali. E proprio su questi punti il governo italiano appare drammaticamente in ritardo: preferendo invece dedicarsi al suo sport preferito, quello ripugnante della ricerca di capri espiatori all'ansia collettiva da esso stesso fomentata".
Cit. Eugenio Capozzi

Anonimo ha detto...

Bisognerebbe cominciare a contare l'incremento della mortalità dall'inizio della inoculazione del siero, per fasce di età.
Preghiamo affinché i defunti causa siero si compattino in Cielo sotto la guida di San Michele Arcangelo e si mettano alla nostra testa.

Non e' possibile,si sa che il denaro fa schifo! ha detto...

Secondo il sito MintPress, Bill Gates avrebbe pagato ai media la favolosa cifra di 319 milioni di dollari. dollari. Come si vedrà dall’articolo che postiamo sotto, tra i beneficiari di questi finanziamenti ci sono il Financial Times, la CNN, Der Spiegel, Le Monde, Guardian ed El Pais. Tutto l’apparato mediatico internazionale che conta è al libro paga di Bill Gates. “Non c’è da sorprendersi se i media non mettono fine alla falsa narrazione pandemica e se questi descrivono i sieri sperimentali come “miracolosi”. Ancor più strano sarebbe se i giornalisti italiani che ossessivamente, monotematicamente difendono il vax, ingigantiscono i “casi positivi” ed esigono dal governo le punizioni più dure per i no-vax, lo facessero gratis. Sarebbero stupidi.
https://www.maurizioblondet.it/bill-gates-ha-versato-319-milioni-di-dollari-ai-media/

sembra che.. ha detto...

Dal canale telegram
t.me/dentrolanotizia/1996

DA DIFFONDERE!!! USA, straordinaria sentenza dimostra scientificamente: il basso tasso di mortalità del Covid e la gravità lieve per la maggior parte degli individui, il pessimo rapporto rischi-benefici dei sieri, la superiorità dell'immunita' naturale rispetto ai "vaccini", l'esistenza di trattamenti alternativi come ivermectina e anticorpi monoclonali, le ripetute dosi non impediscono di contrarre e trasmettere il virus!!! Sentenza apripista per tutti i Paesi, Italia compresa?!!!
https://gloria.tv/post/w76ktJxkKg1S4rifvcK2Ztqxc

Non c'e' nulla da nascondere... ha detto...

@19 novembre 2021 10:15
Ne parla qui Massimo Mazzucco - News della settimana - 19 novembre 2021
https://gloria.tv/post/kvqzX8bPRvix4JefAd2RzwvGW

Forse... ha detto...

Franco Prodi, fratello di Romano Prodi, che su “Terra Nuova” nel 2008 dichiava: «Non mi consta che esistano esperimenti militari con dispersione di aerosol, tanto meno a danno della popolazione». Eppure, aggiunge Lannes, già nel 2003 il ministro della difesa Antonio Martino «ha autorizzato le forze aeree Usaf a sorvolare lo spazio italiano per provvedere alle irrorazioni chimiche, come da accordo Usa-Italia». Tutto torna, conclude Lannes: «Non a caso, il primo atto parlamentare (interrogazione a risposta scritta 4-05922) sull’aerosolterapia bellica in Italia risale al 2 aprile 2003. Ed è stato indirizzato da un deputato dell’allora Pds, ovvero da Italo Sandi, al ministro della Salute. Dopo 11 anni, quell’atto interrogativo non ha ancora avuto una risposta da ben 6 Chemtrailsgoverni tricolore (Berlusconi, Prodi, Berlusconi, Monti, Letta, Renzi)». L’attuale premier, inoltre, è arrivato ad annunciare a “Ballarò” «il trattamento sanitario obbligatorio agli iscritti del Pd che si azzardano a parlare di scie chimiche».
https://laforzadellaverita.wordpress.com/2019/01/29/laccordo-bush-berlusconi-via-libera-alle-scie-chimiche/

La butto la',la dico tanto per dire: Non sara' che'sto virus Sars-cov-2 ce l'hanno innaffiato dall'aereo?

Anonimo ha detto...

Forse...

'sti prodi so'proditori...è 'na razza italiota a parte.

Anonimo ha detto...


Sorvolare lo spazio aereo italiano per provvedere ad irrorazioni chimiche?

Dove? Quando? In Italia o altrove?
La notizia appare poco chiara.
Se l'epidemia viene irrorata con le "scie chimiche" (forse da dischi volanti?) basta aprire l'ombrello e l'epidemia è vinta. Oplà.
O.

E che ce vo' .. ha detto...

E che stai in apnea ? Non respiri?
Hai mai fatto l'aerosol?
No?
Beh,vai ad un centro termale, per es.Acque albule di Tivoli per fare il tuo aerosol; a meta' mattina la stanza e' completamente aerosolizzata e tutti quelli che entreranno respireranno quell'aria.

Anonimo ha detto...

Agorà Rai FALSIFICA i dati dell'ISS,
https://gloria.tv/post/2LUW63aCiCQAEcbmr2rSFWPDL

Come da copione : ha detto...

Il totalitarismo inizia sempre con una "formazione di massa" all'interno della popolazione. Non è la stessa cosa della dittatura: in una dittatura le persone obbediscono per paura del dittatore al vertice. Il totalitarismo è l'opposto: le persone sono come ipnotizzate dall'obbedienza «per il bene della collettività». E la "formazione di massa" ha bisogno di quattro condizioni per realizzarsi: isolamento sociale e mancanza di legami; mancanza di un senso nella vita; presenza di ansia fluttuante e un forte malcontento psicologico. Ecco servita l'ipnosi della società come teorizzato dal professor Desmet. Con qualche glossa per capire come questa teoria si sta applicando al presente che stiamo vivendo.

https://lanuovabq.it/it/come-ipnotizzati-la-formazione-di-massa-nella-pandemia

Anno 2020 ,Ciak si gira, si va in scena..

Anonimo ha detto...

Tra i tanti lati negativi di questa ultima chicca, va evidenziata la superficialità di questa posizione.
Un tema che comunque meritava ben altri approfondimenti da parte degli alti prelati.
Aloisius