martedì 21 giugno 2022

La numismatica vaticana reclamizza i vaccini

Fa già discutere sul web la nuova moneta da 20 euro emessa dalla Zecca Vaticana, more solito su temi d'attualità: quest'anno eccelle la pandemia, in particolare le cure per contrastare il Covid e la necessità di vaccinarsi. Ma poiché è oramai scientificamente risaputo che la somministrazione del vaccino a giovani e anziani ha comportato più danni che vantaggi, non c'era proprio bisogno di cotanta commemorazione, sorvolando su una maggior attenzione alle procedure di produzione. Nel settembre 2021 papa Francesco criticava aspramente i cardinali che erano scettici sulla vaccinazione contro il Covid-19. Il Vaticano ha dichiarato "moralmente accettabili" i vaccini contro il coronavirus [qui - qui - qui;  qui mons. Viganò].

Dopo il francobollo con Melantone e Lutero (qui) ai piedi della Croce, che ci potevamo aspettare?
Un "pagano" che non conoscesse nulla della religione cristiana e gli dicessero che questa è la moneta dello stato-città dove detta religione ha la sua sede terrena, vedendo questo simbolo penserebbe che lo scopo del cristianesimo è quello di fare le punture con la mascherina. Che la piccola croce in alto è il simbolo dei medici e che Gesù Cristo era un medico che faceva trattamenti sperimentali sui suoi fedeli.

È la nuova salus animarum: gestione delle pandemie ed accoglienza indiscriminata di masse di invasori per lo più islamici...  
Questo attraverso la seconda moneta d’oro da 50 euro, dedicata alla Madonna della Misericordia: la Vergine è raffigurata in piedi mentre apre il suo mantello, sotto il quale trova riparo una moltitudine di fedeli. La Madonna, rappresentata nelle vesti di protettrice del genere umano dai mali del mondo, veniva chiamata anche “Madonna dell’aiuto”. Ma le quattro parole che contornano la figura della Vergine Maria “ascolto, amore, aiuto, accoglienza” caratterizzano da più di 50 anni l’operato della Caritas. Il mantra ricorrente sulle 'migrazioni'...

Ma questa la ricordavate? [qui] Nel 2020 la Zecca dello Stato della Città del Vaticano ha emesso una moneta d'argento da 10 euro raffigurante la "Madre Terra" dipinta come "una madre che porta la Terra, alla quale dobbiamo cura e amore come se fosse una figlia". La pubblicazione afferma che la moneta simboleggia la fertilità della terra "con lunghe spighe di grano" intrecciate con le trecce della madre ed evoca "un rimando tra passato e futuro che diventa senza tempo, quindi eterno" e sottolinea il significato dell'emissione, coerente con l'enfasi dell'attuale pontificato sull' "impegno a prendersi cura del pianeta" nell'ottica del "progetto a cui la Chiesa intende offrire il proprio sostegno, un'opera grandiosa e complessa: promuovere un'azione internazionale per garantire a tutti "il futuro, il cibo di cui c'è bisogno - sia in quantità che in qualità. - in modo che l'avanzamento economico sia accompagnato dallo sviluppo sociale, senza il quale non c'è progresso reale". Continua a stupire come si insista a parlare di istanze materiali la cui gestione armoniosa e feconda non può scaturire che dalla fedeltà al progetto del Padre, rivelato nel Figlio incarnato morto e risorto per noi e presente fino alla fine dei tempi nella Sua Chiesa; ma senza mai farne alcun cenno... Ma ancor più grave è, a proposito dall'idolo amazzonico, il vuoto simbolico riportato qui.

24 commenti:

Onoriamo S. Luigi Gonzaga ha detto...

Io, invece, reclamizzo San Luigi Gonzaga, un santo accantonato e malvisto dalla chiesa conciliare.
San Luigi Gonzaga, di angelici costumi adorno, prega per noi!

Anonimo ha detto...

"Si tratta di vaccini particolarmente pericolosi sotto il profilo della loro tossicità e inefficaci perche'riescono a evadere la protezione del vaccino e far sì che il vaccinato possa comunque infettarsi e infettare gli altri; possono avere danni molto gravi o fatali già a breve termine anche persone considerate “sane”, quindi senza particolari predisposizioni. C' è il rischio del potenziamento della malattia. Le ditte stesse, quando hanno condotto gli studi clinici, hanno detto che non avevano né il tempo, né i soldi per poter proseguire nel monitoraggio delle persone vaccinate e questo vale per tutti i vaccini, non solo per il Covid: anche per quelli pediatrici, quelli militari, e quelli antinfluenzali per gli anziani.Solo i guariti possono portare all’effetto gregge, in altre parole non c’è neppure nessun beneficio collettivo dato dal vaccino, così nella valutazione del rapporto beneficio-rischio se il beneficio non c’è, rimane solo il rischio. Per sapere se ci sono stati danni da vaccino si dovrebbero fare specifiche analisi e prevenzione".
Cit. Loretta Bolgan

Anonimo ha detto...

https://comedonchisciotte.org/loretta-bolgan-criticita-nei-vaccini-covid-e-possibili-terapie/

Miserere nobis ha detto...

Signore, pietà. Signore, pietà
Cristo, pietà Cristo, pietà
Signore, pietà Signore, pietà
Cristo, ascoltaci Cristo, ascoltaci
Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici
Padre celeste, Dio abbi pietà di noi
Figlio redentore dei mondo, Dio abbi pietà di noi
Spirito Santo, Dio abbi pietà di noi
Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, Figlio dell'Eterno Padre abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, formato dallo Spirito Santo nel seno della Vergine Maria abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, sostanzialmente unito al Verbo di Dio abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, maestà infinita abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, tempio santo di Dio abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, tabernacolo dell'Altissimo abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, casa di Dio e porta del cielo abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, fornace ardente di amore abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, fonte di giustizia e di carità abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, colmo di bontà e di amore abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, abisso di ogni virtù abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, degnissimo di ogni lode abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, re e centro di tutti i cuori abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, in cui si trovano tutti i tesori di sapienza e di scienza abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, in cui abita tutta la pienezza della divinità abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, in cui il Padre si compiacque abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, dalla cui pienezza noi tutti abbiamo ricevuto abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, desiderio della patria eterna abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, paziente,.e misericordioso, abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, generoso verso tutti quelli che ti invocano abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, fonte di vita e di santità abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, ricolmato di oltraggi abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, propiziazione per nostri peccati. abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, annientato dalle nostre colpe abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, obbediente fino alla morte abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, trafitto dalla lancia abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, fonte di ogni consolazione abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, vita e risurrezione nostra abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, pace e riconciliazione nostra abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, vittima per i peccatori abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, salvezza di chi spera in te abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, speranza di chi muore. abbi pietà di noi
Cuore di Gesù, gioia di tutti i santi abbi pietà di noi
Agnello dì Dio che togli i peccati dei mondo perdonaci, Signore
Agnello di Dio che togli i peccati dei mondo esaudiscici, Signore
Agnello di Dio che togli i peccati dei mondo abbi pietà di noi
Cuor di Gesù che bruci di amore per noi: infiamma il cuore nostro d'amore per te
PREGHIAMO
O Padre, che nel Cuore dei tuo dilettissimo Figlio ci dai la gioia di celebrare le grandi opere dei tuo Amore per noi, fa' che da questa fonte inesauribile attingiamo l'abbondanza dei tuoi doni. Per Cristo Nostro Signore. Amen

Anonimo ha detto...

Siate, Cristiani, a muovervi più gravi:
non siate come penna ad ogne vento,
e non crediate ch'ogne acqua vi lavi.

Beatrice a Dante, Paradiso, canto V, vv. 73-75

Da meditare ha detto...

Un uomo morto duemila anni fa sulla croce che si ostina a essere ancora vivo: questo è l’evento più rivoluzionario della storia, che fa di Cristo un caso inedito e irripetibile.
È vivo non perché il suo messaggio è ancora attuale; non perché vive nei nostri cuori come un defunto; non perché vive nei fratelli e in chi è nel bisogno (cosa vera, ma conseguente alla sua autonoma vitalità): è vivo perché è vivo, è vivo per se stesso; è veramente, realmente, corporalmente vivo. Il suo cuore batte come il mio, egli respira come respiro io. È vivo e mi sta adesso ad ascoltare; è vivo e un giorno lo incontrerò e fisserò i miei occhi nei suoi. È vivo non per la nostra fede, ma nella sua personale identità: non è la nostra fede a infondergli la vita, è la nostra fede a prendere vita da lui.
Questo è anche il primo fondamentale criterio per distinguere i credenti dai non credenti. Tutti in genere parlano bene di Gesù, e lo apprezzano per il suo insegnamento e per il suo esempio; ma questo è abbastanza irrilevante. Ciò che divide radicalmente l’umanità a proposito di Gesù è una questione anagrafica: gli uomini si distinguono e si contrappongono a seconda che collocano Gesù tra i vivi o tra i defunti. (La multiforme sapienza di Dio). Card. G. Biffi

Per la siccità ha detto...

Meno arcobaleni e più rogazioni

Anonimo ha detto...

“Non abbiamo bisogno, come dicono i giornali, di una Chiesa che si muova col mondo. Abbiamo bisogno di una Chiesa che muova il mondo!" G. K. Chesterton:

Numismatica vaticana ha detto...

"Dai loro frutti li riconoscerete"

Anonimo ha detto...

È bastato l'annuncio di voler invocare "il dono vitale" per produrre, tra martedì e mercoledì, un paio di veloci temporali che hanno rinfrescato l'aria della metropoli. In ogni caso, sabato 25 giugno in tre diverse chiese di campagna Delpini invocherà ancora la pioggia insieme ai fedeli, con le mani giunte verso il cielo, recitando il rosario e chiedendo a Dio e alla Madonna il "dono vitale" che aiuti le terre flagellate dalla mancanza d'acqua

Anonimo ha detto...

Questa moneta è un abominio.

Anonimo ha detto...

Un'amica medico che sempre ha praticato, da privato, nel suo studio, privato, e non si è vaccinata è stata sospesa dall'ordine. Altri sono sulla lista e presto la tecnologia li marchierà. Speriamo che quanto prima si arrivi ad un processo internazionale. Questo è uno dei compiti fondamentali che spetta alla nostra generazione per le generazioni dei nostri figli, dei nostri nipoti e per tutte le generazioni che verranno. Non possiamo lasciarli inermi ed ignari nelle mani di questi pazzi.

S.Giuseppe, S.Michele Arcangelo , S.Giorgio,S.Martino,S.Giovanna d'Arco e tutti i santi guerrieri,aiutateci! ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/pastore-canadese-afferma-che-i-funzionari-sanitari-hanno-offerto-alla-chiesa-50-000-per-promuovere-i-vaccini/

Catholicus ha detto...

Parole sante, cara amica, però dobbiamo fare aprire gli occhi a tanta gente a cui hanno fatto un lavaggio integrale del cervello, un vero elettroshock che li ha intontiti, obnubilando il loro intelletto e rendendoli come scimmie ammaestrate. Dobbiamo essere in tanti per poter rinchiudere questi pazzi in manicomio, in qualsiasi settore si trovino, a qualunque livello : Deus Vult ! come gridava Pietro l' eremita invitando alla prima crociata, Deus Vult !!!

Da l minuto 26:12 vaccini vaccini vaccini ha detto...

LA TESTA DI PONTE

#RassegnaStampa di giovedì 23 giugno alle 8 di #100GiorniDaLeoni con Riccardo Rocchesso ed Enrica Perucchietti.
https://gloria.tv/post/kXEHJBL2n6hr2Xj9MVjTQbjN8#1555

Biden annuncia pandemia "fresca"

Anonimo ha detto...

Non vi sarà mai nessun "processo internazionale". È impossibile.

Anonimo ha detto...

"... È impossibile."

Perché?

Anonimo ha detto...

Perché i padroni del mondo - ossia coloro che hanno "per padre il diavolo" - dovrebbero giudicare se stessi!

Anonimo ha detto...

"L'ex Presidente della Corte costituzionale tedesca sta parlando di 'distruzione dello Stato di diritto' e di 'demolizione dei principi costituzionali'. Il Ministro della Sanità viene definito come 'pazzo' e Iniziano a discostarsi anche i media mainstream. Dalla Germania viene il messaggio che, come in Italia, non bisogna fidarsi della corte costituzionale"

L'affondo dell'Avv. Holzeisen

https://www.radioradio.it/2022/06/obbligo-vaccinale-medici-germania/

Anonimo ha detto...

Come ampiamente riportato in un articolo pubblicato sul Corriere della Sera, il Tar della Lombardia considera sproporzionata la misura che lascia senza stipendio e senza lavoro gli operatori sanitari che non intendono vaccinarsi per il Covid-19, chiedendo una valutazione alla Corte costituzionale avendo ravvisato evidenti profili di incostituzionalità nella relativa legge.

https://www.nicolaporro.it/incostituzionale-il-tar-piccona-la-legge-contro-i-medici-no-vax/amp/

Anonimo ha detto...

GRANDE, NOLE!
Novak "Nole" Djokovic dimostra di essere coerente e di non chinare la testa davanti a chi vuole imporre il dominio statale sul corpo delle persone e sulla libertà di scelta nella profilassi e nelle cure.
Lui rinuncia a partecipare agli US Open, io nel mio piccolo continuerò a resistere a costo di non lavorare. In gioco c'è la democrazia e il concetto che una persona sana non può venir privata dei suoi diritti per il solo fatto di non sottoporsi a un trattamento sanitario.
Un trattamento che, peraltro, si è dimostrato assai discutibile e non privo di rischi anche gravi.
Cit. Davide Lovat

Anonimo ha detto...

La situazione in Germania riguardo l'obbligo ai sanitari è emblematica. Ogni land è autonomo nel definire l'obbligo, per cui si sono verificati land governati dai liberali che l'hanno abolito (2) e questo sta mettendo pressione anche agli altri land. Nei luoghi dove è stato abolito il problema è stato sollevato dalle stesse cliniche perché si stavano privando dei migliori medici che non erano inoculati, e questo non era più sostenibile. Adesso si sta verificando una migrazione imponente dei medici verso quei due land in cui non c'è obbligo.
Cosa ci insegna tutto questo? Quanto vado scrivendo da un po'. Se i medici (e i lavoratori in generale) la smettono di inocularsi e di ricorrere a stupidi escamotage (come gp fasulli o contagi volontari per avere il gp) che non fanno altro che alimentare il sistema corrotto, tutto crolla.
Se dunque la situazione in Germania sta cambiando, è grazie ai medici che non si sono inoculati e per questo hanno messo in crisi il sistema. Invece qui da noi ognuno pare abbia una buona ragione per non farsi sospendere, e alla fine rimangono pochi fessi a reggere la baracca e a ricordare agli altri cos'è la dignità.
Ma questo non è giusto, non è etico appoggiarsi sui sacrifici altrui. Ognuno faccia la sua parte. Siamo in guerra, combattiamo, ma non a parole sui social mentre poi concretamente ricorriamo a escamotage di vario tipo, ma con la vita, l'esempio, il coraggio, la fede.
Antonio Rossix

Anonimo ha detto...

Ho letto per intero il documento con cui l'Ordine del Medici di Venezia ha sancito la radiazione della Dottoressa Barbara Balanzoni.
Se possiamo eccepire sui modi con cui la dottoressa si è espressa (poteva essere più efficace un linguaggio ugualmente tagliente, ma inattaccabile se sfrondato di termini coloriti) non possiamo non essere d'accordo sul merito,
Barbara Balanzoni ha da subito denunciato la gestione criminale di un'emergenza sanitaria gonfiata ad arte ed in qualche modo indotta dal governo, esponendosi in prima persona e finendo vittima di un sistema completamente asservito ad uno stato privo di controllo morale ed etico.
La sentenza dell'Ordine dei Medici - un vero e proprio plotone di esecuzione - è solo la testimonianza di una volontà vendicativa di donne e uomini impermalositi dai fatti circostanziati che la Balanzoni ha sempre portato all'esame di chi invece ha voluto (o dovuto) chiudere gli occhi alle evidenze.
La nuova Inquisizione dei camici bianchi, che sostituiscono le tonache nere di Torquemada ed i suoi sodali, dopo avere stangato Stramezzi, Amici, Citro, Montanari, Barbaro, ha colpito ancora ed ha vomitato tutto il suo livore contro una dottoressa che, se può essere stata non impeccabile nei toni, ha senz'altro dato un importante contributo alla ricerca della verità.
Oggi l'Italia, con gli organici dei sanitari sguarniti, ha deciso che può fare a meno del lavoro di un'altra eccellente professionista.
Ma per qualcuno è tutto normale.
Stefano Burbi

Romano ha detto...

Pensavo fosse una bufala,ho verificato, la moneta esiste davvero, una scelta secondo me inopportuna, cosa sta succedendo dietro le sacre mura?