sabato 1 maggio 2021

Rito Antico a Bergamo. Sante messe del mese di maggio

Carissimi amici in Cristo,
sperando di fare cosa gradita, allego il calendario delle Sante Messe di maggio celebrate nel Rito antico a Bergamo.
In particolare segnalo la Santa Messa di lunedì 31 maggio, alle ore 20:00 (Beata Vergine Maria Regina).
Inoltre segnalo che dopo la Messa di venerdì 7 maggio (I venerdì del mese) sono previste l’esposizione del Santissimo Sacramento, l’adorazione e la recita delle Litanie del Sacro Cuore di Gesù.
Ricordo, infine, che prima della Messa è possibile confessarsi ed è prevista la recita del Santo Rosario.
È possibile scaricare e leggere l’Ordinario ed il Proprio delle Sante Messe ai seguenti link:   
- ORDINARIO DELLA SANTA MESSA;
- sabato 1 maggio: San Giuseppe artigiano;
- domenica 2 maggio: IV domenica dopo Pasqua;
- venerdì 7 maggio: I venerdì del mese;
- domenica 9 maggio: V domenica dopo Pasqua;
- domenica 16 maggio: Ascensione;
- domenica 23 maggio: Domenica di Pentecoste;
- venerdì 28 maggio: Venerdì delle Quattro Tempora di Pentecoste;
- domenica 30 maggio: Festa della santissima Trinità;
- lunedì 31 maggio: Beata Vergine Maria Regina.
Vi invito a seguirci ed a rimanere aggiornati
  • consultando il sito SummorumPontificumBergamo.it
  • cliccando «Mi piace» sulle pagine facebook.com/SummorumPontificumBergamo e facebook.com/MadonnaDellaNeveBergamo 
  • cliccando «Iscriviti» sulle pagine youtube.com/c/SummorumPontificumBergamo e youtube.com/c/MadonnaDellaNeveBergamo.
Un saluto nel Signore.
Comitato Summorum Pontificum di Bergamo

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Le parole di S. Atanasio ai cristiani che soffrivano sotto gli ariani (tristemente attuali e valide anche per noi, che soffriamo sotto i modernisti):
"Che Dio vi consoli! ... Quello che rattrista ... è il fatto che gli altri hanno occupato le chiese con violenza, mentre in questo periodo voi vi trovate fuori. E' un dato di fatto che hanno la sede, ma voi avete la fede apostolica. Possono occupare le nostre chiese, ma sono al di fuori della vera fede. Voi rimanete al di fuori dei luoghi di culto, ma la fede abita in voi. Vediamo: che cosa è più importante, il luogo o la fede? La vera fede, ovviamente: Chi ha perso e chi ha vinto in questa lotta - quella che mantiene la sede o chi osserva la fede? È vero, gli edifici sono buoni, quando vi è predicata la fede apostolica; essi sono santi, se tutto vi si svolge in modo santo ... Voi siete quelli che sono felici, voi che rimanete dentro la Chiesa per la vostra fede, che mantenete salda nei fondamenti come sono giunti fino a voi dalla tradizione apostolica, e se qualche esecrabile gelosamente cerca di scuoterla in varie occasioni, non ha successo. Essi sono quelli che si sono staccati da essa nella crisi attuale. Nessuno, mai, prevarrà contro la vostra fede, amati fratelli, e noi crediamo che Dio ci farà restituire un giorno le nostre chiese. Quanto i più violenti cercano di occupare i luoghi di culto, tanto più essi si separano dalla Chiesa. Essi sostengono che rappresentano la Chiesa, ma in realtà sono quelli che sono a loro volta espulsi da essa e vanno fuori strada. Anche se i cattolici fedeli alla tradizione sono ridotti a una manciata, sono loro che sono la vera Chiesa di Gesù Cristo. (Coll. Selecta SS. Eccl. Patrum. Caillu e Guillou, vol. 32, pp 411-412). "

Anonimo ha detto...

Queste parole di S.Atanasio dovrebbero diventare il nostro manifesto.