mercoledì 28 febbraio 2018

Scene di ordinaria follia

Questa la cronaca: "Vigliacchi, mi fate schifo, dovete morire". Scene di ordinaria follia da una manifestazione anti-fascista. Ma sapete chi è la donna ripresa a Torino dalle telecamere di Matrix mentre insulta i poliziotti? Una professoressa. Era tra gli antagonisti scesi in piazza per protestare contro il comizio di CasaPound e che "democraticamente" hanno sfogato la loro rabbia contro le forze dell'ordine. "Ho detto quelle parole perché loro stanno proteggendo i fascisti - ha ribadito la donna ai microfoni dell'inviato di Nicola Porro - e perché un giorno potrei trovarmi fucile in mano a combattere contro questi individui". Roba folle. Ma d'altronde dalla bocca della civilissima professoressa erano uscite contro i poliziotti bestialità come "Mezza cartuccia del cazzo..." e "Vergognati, schifoso". Durante quelle proteste, un poliziotto era rimasto seriamente ferito dall'esplosione di una bomba-carta secondo gli inquirenti "costruita per uccidere".
Cito Giuliano Guzzo: "La professoressa che urla ai poliziotti «Dovete morire, vigliacchi, mi fate schifo», prima che offendere quegli agenti, disonora tutta una categoria. Epperò saremmo ingenuotti se non vedessimo che costei, in fondo, è solo la punta dell'iceberg di un insieme di docenti che, dall'ingresso in aula con "Repubblica" sotto il braccio alle battutine mordaci, sovente approfitta del ruolo per fare politica, e sempre da quella parte. Solo a una che sguazza in certi ambienti, insomma, sarebbe potuto riuscire uno show simile. Se non lo capiamo ci fermiamo al dito, e ci perdiamo la Luna".
Piccola chiosa: In questa campagna elettorale, più che persone, sono troppo diffusamente riconoscibili quasi solo automi, dal discorso e mimica programmati, nel duplice senso di messi in campo strumentalmente e anche frutto di 'programmazione' cioè di condizionamento, manipolazione delle menti... Inoltre è sempre più evidente lo scostamento dalla realtà, insieme all'uso di due pesi e due misure, da parte del politicamente corretto dominante  Un paio di esempi a caso:
  • le autorità intervenute in massa -peraltro giustamente- a Macerata in occasione della sparatoria di uno squilibrato isolato con grande enfasi mediatica e, per contro, cieche sorde mute e assenti sull'orrendo delitto tribale nei confronti di una povera ragazza già nei guai per conto suo a causa del degrado sociale morale e spirituale che regna sovrano? Delitto attribuibile alla mafia nigeriana (ma non si può dire) e compiuto da persone che non avrebbero dovuto essere nel nostro Paese, espulsi perché delinquenti dopo essere entrati con i barconi o con gli irresponsabili traghettamenti dell'invasione e ciò nonostante da noi mantenuti... Certo chi è responsabile di questo preferisce che se ne parli il meno possibile o non se ne parli affatto!
  • Nessun provvedimento per chi, come l'insegnante di cui sopra, ha perso o non ha mai avuto il profilo etico consono alla sua funzione che non può non incidere sui giovani che le sono affidati. Che dire invece del poliziotto sospeso per molto meno, solo perché aveva chiamato i migranti 'risorse della Boldrini'?

37 commenti:

irina ha detto...

Orizzonte scuola.it"“...132 mila insegnanti che erano precari, che noi abbiamo assunto e che tornerebbero a fare i precari...(Renzi)" (https://www.orizzontescuola.it/buona-scuola-renzi-132mila-docenti-m5s-tornebbero-precari-m5s-non-licenziamo-nessuno-assumiamo-fabbisogno-reale/)

Con il passaggio in ruolo di migliaia di insegnanti, il testimone passa di mano ad una nuova generazione che riverserà la sua gratitudine a sinistra, condividendone pensiero, cultura, educazione, morale, politica ed altro; così com'è stato per la generazione,precedente alla loro, appena andata in pensione.

Avendo lasciato fare ieri, lasciando fare oggi, lasciando fare domani, avendone già assoldati altri, l'okkupazione dello Stato ormai è totale. In questo caso il ministero della pubblica istruzione è feudo quasi esclusivo della sinistra.

L'insegnante torinese direi che è un esempio ben riuscito della parzialità dell'insegnamento, del reclutamento del personale insegnante e della creatività con la quale il corpo insegnante si approccia agli allievi di ogni ordine e grado ed al prossimo in generale.

Avanti tutta con la politica del possibile ,del compromesso a prescindere, con la scuola vista e vissuta, unicamente, come ammortizzatore sociale, come fabbrica del consenso; i suoi frutti, come si può constatare, sono elevata cultura e fine, misurato sapersi comportare, frutti che diventeranno esempio,per i secoli avvenire, da cui fuggire.

Anonimo ha detto...

Dopo gli scontri di piazza a torino e le brutte immagini passate in queste ore che ritraggono una professoressa urlare ai poliziotti in servizio “dovete morire”, in rete è apparsa una toccante lettera. La lettera della figlia di un poliziotto:

http://www.sostenitori.info/cara-prof-poliziotto/306434

Alberto ha detto...

Cara professoressa, ti parla la figlia di un appartenente alle forze dell'ordine. Tu che gli urli "dovete morire", vedi ogni volta che mio padre si allaccia gli anfibi e si chiude il cinturone ho davvero paura che qualcuno lo faccia morire. Forse tu non sai cosa vuol dire. Tu non sai cosa vuol dire vivere di turni, vivere di imprevisti, di compleanni in cui nelle foto ci sono tutti: tranne lui. Del pranzo di Natale che diventava freddo a forza di aspettarlo. Del cuscino vuoto accanto a mia madre. Del freddo, del sonno, del sangue sulla strada, degli insulti che gente come te ogni giorno rivolge a chi indossa una divisa. Cara professoressa, hai mai provato ad accarezzare la stoffa della giacca di un poliziotto o di un carabiniere? Sai non è di un cotone morbido, non è il lusso che tutti credono che lo Stato regali a quegli uomini e a quelle donne in divisa. Cara professoressa, tu sai che mentre auguravi a quei ragazzi la morte a casa c'erano i loro bambini che si erano appena addormentati che si aspettavano di vedere i loro papà il giorno dopo come tutti i giorni? Lo sai che c'erano madri, fidanzate e mogli che in quel preciso momento stavano pensando a loro? E stavano pensando se magari potevano avere troppo freddo là fuori? Non sono dei mostri come li dipingete. Ma sono persone. Le stesse persone che chiamate a tutte le ore se avete bisogno di aiuto, e loro anche se voi gli augurate le morte vengono ad aiutarvi: perché hanno giurato di esserci, e quella divisa che tanto odiate rappresenta anche questo. C'è chi della propria divisa ne fa un abuso, come ovunque c'è la mela marcia e sono concorde nel punirlo adeguatamente secondo le leggi, ma non per questo bisogna augurare il male a tutti coloro che indossano una divisa. Perché io nonostante tutto non auguro del male a nessuno e mai lo farò, perché mi hanno insegnato il rispetto per la vita di tutti. Così, cara prof, ora vai e guarda negli occhi tuo padre e tuo marito/compagno/ fidanzato che sia (se ne hai uno), guardali negli occhi e cerca solo di immaginare cosa si possa provare: a sapere che tanta gente come te augura la morte a quegli uomini che per noi sono la vita.

Anonimo ha detto...

Una simile persona non è in grado di educare, ma essendo la ministra all'istruzione non laureata tout se tient.

Alex da roma ha detto...

Sempre in tema di violenza è violazione dei diritti della persona vi faccio presente, e magari vi chiedo di denunciare, la scandalosa aggressione di due reporter della rai a due ragazze che seguono don Minutella, viva un'ora fa. Una delle ragazze, gravemente malata, è caduta a terra svenuta, è arrivata l'ambulanza ed è stata ricoverata in ospedale. A prescindere da ciò che si pensa di don mi utella, ciò non è possibile che accada in quanto i due reporter erano del servizio pubblico. I video denuncia sono sul suo profilo Facebook radio domina nostra. Sono gli ultimi due. O siamo in dittatura???? Svegliatevi che a forza di tacere e non perdere le difese di sacerdoti coraggiosi, farete anche voi la stessa fine.

Aloisius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Luisa S. ha detto...

https://www.antoniosocci.com/miracolo-milano-un-leader-politico-simpegna-difendere-le-nostre-radici-cristiane-un-vescovo-simbufalisce-sentir-parlare-del-vangelo/

Anonimo ha detto...

La prof insegna tecnica della guerriglia urbana.

Nabis ha detto...

Si narra che Stalin ordinasse ai suoi seguaci di tenere sotto controllo le facoltà scientifiche in Italia. (non dimentichiamoci che fu Fermi a dirigere il gruppo di scienziati che pose le fondamenta per la costruzione della bomba atomica e non dimentichiamoci neppure che fu un italiano, componente del gruppo di Fermi, ad emigrare in Unione sovietica e a trasmettere i concetti e le competenze necessarie per la costruzione della bomba).
Ma, a mio avviso la penetrazione dell'ideologia marxista leninista da cui nascono questi contenitori ideologici che sono i centri sociali ha iniziato il suo vero cammino nella nostra scuola col 1968. E la colpa fu di un ministro democristiano che, all'improvviso, senza che nessuno ne sentisse la necessità, stravolse gli esami di maturità, rendendoli sostanzialmente non una prova di maturità, ma solo di furberia. Quello del ministro fu un atto totalmente demagogico, di cui nessuno sentiva la necessità. Poi negli anni successivi iniziarono le contestazioni, e così via.
Cosa si insegni oggi non lo so, non riesco a immaginarlo. Spero che qualche traccia di autentica conoscenza sia rimasta.

Rr ha detto...

Una mezza pazza con grossi problemi pwrspnali, he scarica sui poliziotti. Da rinchiudere e curare. Ma i manicomi sono stati chiusi. Altro regalo della Sinistra a questa povera Italia.
Che la Sinistra fosse un cancro da estirpare, molti se ne accorsero decenni fa. Altri fecero finta di non vedere. Per decenni. Adesso anche questi si sono svegliati, ma forse “too little, too late”.
Preghiamo non sia cosi.

fabriziogiudici ha detto...

Dunque: se dici che sei contro il "matrimonio" omosessuale, allora esprimi l'odio per il prossimo, e magari fanno pure un'interrogazione parlamentare. Se un'anarchica giustifica l'uccisione di poliziotti, ecco al massimo un po' di imbarazzo, Renzi che se la cava da cazzaro qual'è con un "va licenziata" (sapendo bene che nessun provvedimento amministrativo può essere preso in pochi giorni, per cui o sarà problema di un nuovo governo oppure - casomai riuscisse a fare le larghe intese - l'episodio sarà presto dimenticato), qualche predicozzo dai soliti opinionisti dei giornali principali, ma alla fine niente di grave.

mic ha detto...

Si potrebbe ragionevolmente pensare che è un caso patologico. Ma non si può ignorare l'humus da cui proviene e viene alimentato.

Da Fb ha detto...

Sono così da 40 anni ..
E ancora non lo hanno capito! ... Il famoso leader del MOVIMENTO STUDENTESCO alla Statale di Milano Luca Cafiero (che in privato era un pezzo di pane) nel novembre del 1978 davanti a noi studenti di Filosofia in Atrio prese a cazzotti alcuni Autonomi mentre i suoi Studenti estremisti li tenevano fermi come nei film ... Cafiero (Gentiloni era suo Compagno) era Professore di Storia della Filosofia Assistente del più famoso Storico della Filosofia Moderna di allora Mario Dal Pra. .. Cafiero era un energumeno e aveva centinaia di studenti - oggi tutti Insegnanti Giudici Parlamentari e Giornalisti - che lo adoravo e lo spalleggiavano .. Mentre al Secondo piano un paio d'anni dopo le BR ammazzavano il prof Luigi Galli i suoi Colleghi inneggiavano alle BR nell'aula 201 ... davanti a 2000 studenti gongolanti che oggi sono tutti insegnanti giornalisti e politici del PD o di Liberi e Uguali o di + Europa . .. tranne i pochissimi che si sono CONVERTITI sulla Via di Damasco (come me ... che così ho perso carriera Filosofica e carriera politica oltre ad aver perso gli amici e compagni e la mia ragazza femminista ...) e a parte quelli che hanno cambiato Mammella del Potere e sono andati in CL o in Forza Italia. ..
Rosario del Vecchio

Anonimo ha detto...

Beh , non fu D'Alema che definì la Polizia dello Stato Italiano
" Polizia cilena "?

Aloisius ha detto...

Levatele gli alunni!

Anonimo ha detto...

Cacciatela subito !! Chi insegna odio non deve stare vicino a dei bambini. Se avesse espresso odio verso gli ebrei o i mussulmani cosa sarebbe successo?

Anonimo ha detto...

TRANQUILLI...SONO SOLO I FRUTTI DELL'UNIVERSITA' ITALIANA!
Devo essere sincero: le immagini di questa "collega" (sic), visibilmente strafatta e ubriaca che urla alla Forze dell'Ordine non mi fa nemmeno rabbia: la sensazione che provo é un misto di pena e di nausea.
Lo dico senza retorica o falso pietismo: il problema NON é questa persona visibilmente disturbata, ma il sistema che partorisce tali "fenomeni".
Lei é solo la PUNTA dell'ICEBERG di una fabbrica dell'indottrinamento che domina le Università italiane e che produce subumani pseudo-alternativi (alternativi de che? sono gli esseri più omologati che esistono), asserviti alle ideologie liberal-degradanti.
Quante ne ho viste (quante!) di timide ragazzine, forse un po' insicure, che dopo uno/due anni di stronz@te bevute all'università sono diventate ...così! Quante menti resettate! Quante individualità avvilite, stuprate, fatte a pezzi e poi utilizzate come "servi sciocchi" dal sistema ideologico che domina gli atenei del nostro paese.
Vite buttate!
La verità? Forse é più educativa la curva di uno stadio di un'università post-tutto, dove si insegna che Dante era un "fattone" e che noi siamo scimmiette evolute a cul*!
L'unica speranza, per l'Italia, sarebbe quella di prendere per la collottola il "baronato" universitario e mandarlo a pulire le latrine.
Ma nessuno lo farà...

Flora ha detto...

È proprio il caso è il tempo di pregare. È pregare molto. Non solo fino al 4 marzo ma anche dopo, perché credo che ce ne sarà tanto bisogno.
Vi offro questa preghiera al Custode della Santa Famiglia perché si prenda cura della nostra povera Italia.
ATTO DI CONSACRAZIONE E DI AFFIDAMENTO DELL'ITALIA A SAN GIUSEPPE
San Giuseppe, sposo di Maria SS.ma, madre di Gesù e dell'umanità,che ha voluto la nostra Italia disseminata dei suoi Santuari,e che sempre ha guardato ad essa con lo stesso amore di predilezione con cui l'ha guardata Gesù,che volle sede stabile del suo Vicario in terra,il Papa.
A te oggi noi consacriamo e affidiamo questa amata Italia e le sue famiglie.
Custodiscila,difendila,proteggila!
Sia pura la fede;siano santi i Pastori;siano copiose le vocazioni;sia sacra e difesa la vita;siano sani i costumi;siano ordinate le famiglie;sia cristiana la scuola;siano illuminati i governanti;regni ovunque amore, giustizia e pace. Custodisci,difendi,proteggi,o provvido Custode della Divina Famiglia,i nostri giovani,speranza di un mondo migliore,e gli anziani,radici della nostra fede e maestri di vita.
Ottienici con la tua potente intercessione,unita a quella della tua SS.ma Sposa, Uomini nuovi che abbiano il coraggio di abrogare le inique leggi contro Dio e contro l'uomo,ereditate da un triste ed oscuro passato.
Con la tua protezione,o San Giuseppe,continui l'Italia ad essere centro vivo di civiltà cristiana,farò di luce evangelica a tutto il mondo,terra di santi per la gloria del Padre Celeste e per la salvezza di tutti gli uomini.
E, come un tempo scampasti dalla morte la minacciata vita del Bambino Gesù, così difendi la Santa Chiesa di Dio e la fede Delle nostre famiglie da tutte le oscure insidie del male. Gesù, Giuseppe e Maria,benedite,proteggete, salvate l'Italia! Ritorni con il vostro aiuto e per la vostra intercessione a spalancare le porte a Cristo. Amen.

edoardo malgarida ha detto...

Attenzione perchè questa ... farà carriera, viste le sue performance. Potremmo ritrovarcela come ministro dell'interno o dell'istruzione.

Anonimo ha detto...

TSO perenne, la tipa andrà a 'dimostrare' anche anti tav et alia, cioè, che abbia l'età o meno, al '68 siamo rimasti, dei 2 leaders della Cattolica in foto d'epoca, uno, quello di 'formidabili quegli anni' fa ora il contadino radical chic con vitalizio adeguato agli sforzi politici del tempo, l'altro, seduto e silenzioso all'epoca, è prime minister ad aeternum, tutti gli altri hanno piazzato i loro sacri deretani su tutte le poltrone di comando......a rivedere gli sfascisti sfattoni fancazzisti di p.zza Verdi in quel di Bologna mi ha tristemente riportato indietro di 35 anni ed è sempre la stessa sinistra storia......Lupus et Agnus.

Anonimo ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/torino-indagata-maestra-che-ha-minacciato-i-poliziotti-1499957.html
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/livorno-pestato-esponente-casapound-rischia-perdere-occhio-1499946.html
Preghiera per queste anime disperate : pieta' o Dio per queste anime , dona loro la Tua Grazia .

Anonimo ha detto...

Eh si, amico, hai proprio ragione...un incubo che ritorna. Possiamo ringraziare i "grembiulini" che finanziano i cortei di questi squilibrati nulla facenti. Che squallore, la maestra di Enna arrivata al nord per sfasciare tutto. Che pena. Forse si sarà sentita "giusta" e "alla moda"..."o' nord se fa' accussi'" avrà detto al telefono ai parenti lontani e, si spera, sbigottiti e intenti a segnarsi...

Anonimo ha detto...

Capisco perché certe scuole vietano il presepe o il Giorno del Ricordo. Questa "insegnante" va licenziata A VITA e il preside si deve minimo DIMETTERE: dov'era in questi anni? Non sapeva di avere nel suo corpo "docenti" una pericolosa istigatrice a odio e morte?? Naturalmente manifestava contro i "fascisti" violenti. Intanto in ospedale a Livorno in codice rosso c'è un tizio di CasaPound quasi ammazzato perché riattaccava un manifesto elettorale che era stato stracciato. Sia chiaro, non ho NULLA in comune con CasaPound, ma ancora meno con questi criminali che si mascherano da "antifascisti" essendo proprio loro della peggiore specie.
(Lucia Bellaspiga)

Anonimo ha detto...

Il pericolo non sono i fascisti, ma gli antifascisti coltivati in questi anni nei centri sociali. Il fascismo è finito da un pezzo, ma il comunismo no. Quella professoressa urlante spero venga mandata via dalla scuola, perchè è un pericolo pubblico, inoltre dimostra di essere ignorante della storia cioè di non sapere che i comunisti hanno fatto 100.000.000 di morti e ancora detengono gulag, dunque vada ad urlare nelle piazze dei "compagni".

Anonimo ha detto...

Sembra ormai evidente che siamo tornati al tempo del terrorismo rosso degli anni 70-80.
Stanno creando i presupposti per scontri sociali sempre più violenti che, se non fermati in tempo, porteranno alla guerra civile.
Si autodefiniscono "antifascisti" solo per mascherare quello che veramente sono: Terroristi dell'estrema sinistra tali e quali a coloro che fecero diventare l'Italia un campo di battaglia negli anni di piombo.

Anonimo ha detto...

Se fossi giudice , per il suo bene , la obbligherei a trasferirsi in Cina per 7 anni , sempre come insegnante .
Lì ritroverebbe la pace e la serenita' di cui necessita e non ci sono fascisti !
http://www.ilgiornale.it/news/politica/censura-scatenata-cina-xi-cancella-n-internet-1499747.html

Anonimo ha detto...

"Lo aggrediscono in quattro. Rischiano di levargli un occhio. Spaccano i vetri della macchina dove c'é la moglie INCINTA e gridano: "Tanto quello che nascerà sarà un fascista!".
Non commento l'episodio in sé (c'é poco da dire).
Certi atti, tuttavia, sono la prova di un degrado umano che ha ormai investito la nostra società; un regresso bestiale che é un segno davvero inquietante.
Il terrorismo politico VERO (I.R.A, E.T.A, B.R, ecc.) queste porcate NON le ha fatte.
Nei mondi delinquenziali queste porcate NON si fanno.
P.s.
Per la stessa "legge della strada" -la strada vera, non quella che immaginano 4 borghesi malvagi e incattiviti- certi atti sono puniti senza pietà!
Temo davvero che si stia scoperchiando un Vaso di Pandora che porterà solo dolore al nostro popolo.

Anonimo ha detto...

Il passo avanti verso il niente da Charlie ad Alfie
https://www.culturacattolica.it/attualit%C3%A0/in-rilievo/abbiamo-detto-gli-editoriali/il-passo-avanti-verso-il-niente-da-charlie-ad-alfie

Roger de Bourneville ha detto...

Questo è un Paese nato male, dalla volontà dei massoni d’oltralpe di annichilire le potenze cattoliche (Vaticano, Impero austro-ungarico). In seguito la politica dei Savoia desertifica anche quel che c’è di sano nell’economia del Meridione, ponendo le basi del sottosviluppo attuale. Politici inetti ed élites culturali trascinano poi l’Italia nella evitabilissima grande guerra, tragedia da cui nasce il Fascismo. Il Duce fa quello che può, poi compie imperdonabili errori storici e dalla seconda guerra mondiale non siamo più un Paese sovrano: se dal lato politico-economico restiamo ad Ovest, dal lato “culturale” (Gramsci docet) siamo ad Est, siamo il Paese fondato sulla Resistenza (ipocriti). Intanto qualcuno a Torino si arricchisce e il Meridione si impoverisce. A Firenze chi è ricco resta tale, dal ‘400 in poi. Prima Repubblica, politici di merda tirano a campare... e soprattutto a rubare. Peggio ancora, a non saper governare. E così, mentre emergono i vizi italici, la meritocrazia va a farsi fottere. Arriva il ‘68, storia recente, con i figli dei ricchi borghesi che combattono così tutto cambi affinché rimanga come prima, cioè con la nuova generazione al potere (de sinistra). Aggiungiamoci adesso il carico... cioè Vaticano (la cui presenza cloroformizza il Paese, anziché svegliarlo) + poteri massonici. Con un Nord lavoratore e non rappresentato, e un Sud “sussidipendente”, arretrato sotto ogni profilo, che però è nella stanza dei bottoni, arriviamo agli anni ‘90: il Paese non sa produrre una classe politica che lo risollevi, ma solo gente come Bossi Berlusconi Prodi D’Alema. In compenso produce magistratura democratica, sì, democratica come la DDR. Intanto l’Economia va a rotoli. L’Europa, senza una dichiarazione di guerra, ci attacca e sconfigge nella quarta guerra mondiale, quella economica. Tutti, ma soprattutto Francia e Germania si pappano le nostre migliori aziende: il Paese diventa sempre più povero. Mentre il crimine organizzato mafioso si diffonde anche al Nord, la Sinistra detiene il potere e, per non perderlo, fa invadere il Paese da orde islamiche di futuri elettori. E così il popolo italiano ha quello che si merita... perché composto da terroristi cioè gli antifascisti dei centri sociali, cattocomunisti renziani o bergoglioni, quacquaracquà che portano a spasso il cane anziché sposarsi e fare figli, pentastellati anti-vaccini, qualunquisti ignoranti e arroganti, mamme-bene radical-chic che portano i figli alla Montessori parcheggiando il suv in doppia fila, vispeterese che devono realizzarsi facendo carriera ma non figli semmai qualche aborto, sciùre buoniste che fanno da mangiare alla famiglia di Mohammed perché sua moglie ha tanto da fare (è impegnata a mettere in cantiere il settimo figlio), fannulloni spinellati mantenuti dai genitori, burocrati da una pratica al giorno, romani e non solo, zucconi bergamaschi che tifano Talantaa, insegnanti siciliane semianalfabbbete, preti sincretisti o modernisti forse eretici ma sicuramente gay. Restano quattro gatti di Destrorsi cattolici tradizionalisti con un po’ di cultura ma troppo individualisti e con un pessimo carattere, uno lo conosco, è anche catastrofista... Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere: non c’è più scampo, questo Paese è fi-ni-to!

Anonimo ha detto...

"Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi"
Il Gattopardo, Tomasi di Lampedusa.
Basta sostituire il Pd con il M5s.

Anonimo ha detto...

Questo ragazzo si chiama Ottavio Herbstritt (foto scattata al pronto soccorso raccolta dal suo profilo), ieri sera è stato malmenato davanti alla Goldonetta. Qual è la sua colpa? Oltre a quella di essere il conosciuto autore di video satirici su You tube porta addosso la più orribile delle colpe, cioè quella di essere di sinistra (pare sia vicino ai Comunisti di Rizzo), ed essendo no Euro e sovranista di seguire la linea di Fusaro (il "rossobruno" considerato da certi soggetti delirante), nonché di essere interessato alle proposte dell'economista della Lega Bagnai e quindi di aver osato recarsi a un incontro organizzato dalla Lega con Bagnai medesimo. In parole povere si tratta di un traditore e di un collaborazionista coi fascisti seppur antifascista. Ieri sera prima dell'inizio dell' manifestazione un gruppetto di democratici antifa lo hanno riconosciuto e staccatosi uno di loro dal gruppo, dopo averlo apostrofato, lo ha colpito con un pugno e minacciato, per poi andarsene. Pare che la polizia abbia filmato l'aggressione. Niente di grave, come danni, fortunatamente ma è la valenza psicologica di natura intimidatoris a contare, perché il messaggio è chiaro: a Livorno non c'è spazio alcuno per quelli di destra e non ce n'è neppure per chi, seppur di sinistra e antifascista, con loro intende dialogare.
(Piero Mainardi su Fb)

Catholicus ha detto...

@ Roger de Bourneville : meravigliosa, questa storia dell'Italia contemporanea in una sola puntata, sintetica ma completa in ogni tassello. Peccato pecchi un po' troppo di pessimismo. Ricordo un sacerdote, tanti anni fa (era un cattolico doc) che mi disse "se solo il 5% degli italiani, quelli che vanno in Chiesa convinti di ciò che fanno, si rimboccassero le maniche, potrebbero rigirare l'Italia come un calzino, farne una grande Nazion". In effetti, le rivoluzioni le hanno sempre fatte delle ristrette élites, magari facendo credere al popolo bue di essere lui il regista della situazione. Quindi, perché disperare, Roger? Sappiamo bene, noi, che sarà l'umile Ancella del Signore a sconfiggere i massoni, laici e religiosi, che oggi ammorbano il mondo, profanando anche la Santa Chiesa del Suo Divin Figlio. Pensiamo invece a rimanerLe accanto, a tenere duro; mi sembra di ricordare che in una Sua recente apparizione (o locuzione), Maria SS.ma abbia detto "chi resterà fedele vedrà cose che mai occhio umano vide". Sursum corda, quindi e L.J.C.

Anonimo ha detto...

SENATO DELLO IOWA E ABORTO. PAPROCKI, DURBIN, E ELEZIONI ITALIANE. UN’INTENZIONE DI VOTO.
di Marco Tosatti
http://www.marcotosatti.com/2018/03/02/senato-dello-iowa-e-aborto-paprocki-durbin-e-elezioni-italiane-unintenzione-di-voto/

Alberto ha detto...

La riforma della scuola ha funzionato, a quando una controriforma cattolica per riattivare la circolazione della sapienza cristiana nel mondo?

Anonimo ha detto...

Complimenti, analisi eccezionale ed ineccepibile

Anonimo ha detto...


"Un paese nato male, dalla volontà dei massoni d'Oltralpe..."

Se c'era qualcuno ostile ad un'Italia unita, questi era proprio Napoleone III all'unisono con i suoi amici massoni francesi (ed europei).
Che l'entrata nella I gm fosse "evitabilissima" è affermazione come minimo temeraria.
PP

irina ha detto...

http://www.imolaoggi.it/2018/03/03/il-generale-pappalardo-irrompe-al-comizio-della-boldrini-ti-arresto/

Il generale Pappalardo irrompe al comizio della Boldrini: “Ti arresto”
POLITICA sabato, 3, marzo, 2018

"Fuori programma al comizio di chiusura di Laura Boldrini a Milano. La presidente della Camera è stata contestata dal leader del Movimento liberazione Italia, il generale in pensione Antonio Pappalardo che ha interrotto l’intervento dal palco di Boldrini minacciando di ‘arrestarla’ in quanto “donna delle istituzioni”..."