lunedì 5 febbraio 2018

Vergogna! L'Italia prona davanti al neo-sultano non è la nostra Italia...

Ci stiamo dimenticando della Grecia, al cui popolo va tutta la nostra solidarietà (di certo non ai suoi governanti purtroppo collusi quanto i nostri con i poteri forti anti-Occidente Europeo). Mentre Ygit Bulut, uno dei primari consiglieri di fiducia di Erdogan, dichiara: “Spezzeremo le gambe alla Grecia”, oggi il neo-sultano è in visita a Roma, ricevuto con tutti gli onori dai rappresentanti politici, dal'imprenditoria e perfino dal papa. 
Non ho tempo né parole né più lacrime per dire tutto quello che penso sulla pagliacciata di oggi e tutto ciò che la sottende  -  che ognuno di voi penso intuisca e condivida - e dunque mi limito alla citazione che segue:
“Storicamente e culturalmente la Turchia ha poco da spartire con l'Europa: perciò sarebbe un errore grande inglobarla nell'Unione Europea. Meglio sarebbe se la Turchia facesse da ponte tra Europa e mondo arabo oppure formasse un suo continente culturale insieme con esso. L'Europa non è un concetto geografico, ma culturale, formatosi in un percorso storico anche conflittuale imperniato sulla fede cristiana, ed è un fatto che l'impero ottomano è sempre stato in contrapposizione con l'Europa. Anche se Kemal Ataturk negli anni Venti ha costruito una Turchia laica, essa resta il nucleo dell'antico impero ottomano, ha un fondamento islamico e quindi è molto diversa dall'Europa che pure è un insieme di stati laici ma con fondamento cristiano, anche se oggi sembrano ingiustificatamente negarlo. Perciò l'ingresso della Turchia nell’UE sarebbe antistorico ”. (Benedetto XVI, Velletri, 18 settembre 2004)
_______________
1. Precisavo in un altro contesto che occorre distinguere l’Occidente europeo da quello USA (et alii), anche se al momento le loro sorti sono molto interconnesse ed il discorso da fare è complesso. Nel definire l'Occidente identitario ci riferiamo alla civiltà europea, basata sull'antichità greco-latina, l'apporto biblico (nel quale è stato inserito l'accenno anche a radici giudaiche) e l'importanza data alla persona umana e alla Ragione. Prendendo spunto dalla distinzione tra i due Occidenti, sarebbe opportuno introdurre nel lessico quotidiano, un po’ provocatoriamente e un po’ realisticamente, l’espressione Estremo Occidente per riferirsi all’America protestante laica e ultra-liberista, esattamente come esiste l’espressione Estremo Oriente per differenziare il mondo cino-giapponese da quello Centro Asiatico e Medio-Orientale.

30 commenti:

Anonimo ha detto...

Perché vi sorprendete di questo incontro ? E' un colloquio tra due massoni per appianare alcune divergenze. Nient'altro.

Anonimo ha detto...

Vedere Erdogan e Bergoglio insieme sorridenti fa davvero male. Non capisco e non mi adeguo, sono disgustata.

Anonimo ha detto...

Ill "Jefe" sarà deliziato, onorato dal sultano il quale, a sua volta, sarà deliziato all'idea che un papa protegge gli islamici....

Anonimo ha detto...

Con la benedizione di Angeluccia nostra, obbediamo.......e affonderemo come la Grecia, perché il sultano entrerà in Europa dalla porta principale, avrà soldi, tanti, e armi, e poi ci rifilerà 2 mln. e mezzo di 'migranti' che noi accoglieremo ben grati di tanta magnanimità e misericordia borgogogliana, non votate colla testa nel sacco il 4/03, ricordate che abbiamo solo un giorno per farlo e pensateci bene.........se poi ancora serve andare a votare, dato che fanno tutto a comando........venghino lorsignori venghino........Allah'u akbar.

Anonimo ha detto...

Ancora una trentina di giorni all'alba!
Speriamo!

Anonimo ha detto...

Rete Kurdistan ricorda il ruolo di prima fila svolto dalle milizie curde nella vittoriosa guerra contro lo Stato islamico e chiede di «stare accanto al popolo curdo e non a chi ne distrugge la storia e l'identità culturale», annunciando per lunedì mattina a Roma una manifestazione di protesta che sarà però mantenuta dalle forze dell'ordine fuori dall'«area verde» dove non sarà consentito dimostrare. Un gruppo di intellettuali e politici della sinistra italiana, tra cui Carlo Freccero e il segretario di Si Nicola Fratoianni, hanno scritto un appello rivolto al Papa esprimendo «grande preoccupazione» per la visita; sul fronte opposto anche il leghista Roberto Calderoli si è detto «sconvolto per l'accoglienza che l'Italia e la Santa Sede stanno per riservare al dittatore Erdogan».

Felice ha detto...

Perché trenta giorni all'alba?

Unam Sanctam ha detto...

Il discorso di Sua Santità Benedetto XVI presenta due errori storici (anche se non mutano la sostanza del discorso):
1. Turchi (uraloaltaici) e arabi (semiti) hanno poco o nulla da spartire, forse solo la loro fasa religione (peraltri con notevoli differenze interne). Dunque la Turchia non appartiene nè all'Europa, nè al mondo arabo.
2. I laici dei 'Giovani Turchi', che nel 1924 con Atatürk avrebbero preso il potere, sono i maggiori artefici della strage dei cristiani armeni nel 1915-16 e di innumerevoli altri crimini contro la Vera Religione. Santità, la laicità non è mai buona cosa!

Mazzarino ha detto...

Il 2004 è l'altro ieri. Per intenderci sono gli anni del Golpe di Napolitano. Leggere le parole di Ratzinger fa impressione. Se qualcuno di noi, nel lavoro, o nel tempolibero, o in società le dicesse oggi sarebbe minacciato, ostracizzato e piano piano allontanato. E'difficile perfino rendersi contro del baratro in cui siamo stati precipitati da 8 anni del sessantottino Clinton,poi 8 anni di Bush colluso alla Mac Cain tramite Bush padre e 8 anni di Obama vero faraone, terminator della vita e creatore della sodomia istituzionale. Grazie ai Cossiga,ai Ciampi, ai Napolitano e compagnia massona siamo veramente divenuti carne da macello per gli appetiti schifosi della feccia del mondo. E siccome, piaccia o non piaccia i mussulmani hanno forza politica e denaro e i cattolici hanno vescovi danzanti, debiti e Buttiglione. Non deve stupirci se, da quando D'Alema bombardò la Bosnia per conto di Clinton per offrirla al momdo mussulmano, Grecia e Italia siano diventati oggetto della prossima spartizione fra Islam e nord-europa massoprotestante. Mattarella, Bergoglio, Gentiloni. Guardateli assieme. E pensate alla loro forza morale e capacità militare. Poi guardate Erdogan e pensate alla sua. Finchè vola qualche aereo, vien da pensare di fuggire in Argentina.

Anonimo ha detto...

La CEI manifesta nervosismo in vista delle elezioni politiche italiane perché dai sondaggi teme che l'abbattimento del PD possa far venire meno i finanziamenti copiosi all'industria dell'accoglienza degli stranieri, forte fonte di reddito per i professionisti della "carità a pagamento" che spesso sono a stretto contatto di gomito con ambienti clericali.... Mai visti così nervosi, invece, per lo scempio dei valori civili compiuto dai governi a guida PD o per l'impoverimento dei cittadini italiani in questi ultimi 5 anni....

Anonimo ha detto...

... e non abbiamo ancora letto la dichiarazione congiunta che distribuiranno alla stampa ...

Anonimo ha detto...

"Perché trenta giorni all'alba?"

Evidentemente in riferimento alla data delle elezioni: il 4 marzo.

Anonimo ha detto...

Scambi di preghiere fra maomettani: "Alla fine dell'incontro, Francesco ha accompagnato Erdogan e la moglie verso la porta e ha chiesto di pregare per lui: il presidente turco a quel punto ha replicato, «Anche noi aspettiamo una preghiera da Lei»."

Anonimo ha detto...

http://www.atlantico.fr/decryptage/greves-scission-politique-pays-allemagne-est-elle-en-train-connaitre-fin-fin-histoire-3299542.html

Anonimo ha detto...

Questa è un'Europa imbelle, falsa e anticristiana.
Come anticristiana le viene naturale abbracciare l'islam.
Come falsa è destinata a perire.
Come imbelle è destinata ad essere fagocitata dal più forte.

Quindi non mi meraviglia per niente che non guardi alla Grecia e riceva in pompa magna il sultano.

In realtà sognavo un'Europa che riconoscesse Cristo quale Re della sua storia.
Nessuno studioso avrebbe avuto da ridire, tenuto conto che solo il cristianesimo ha reso possibile unire l'incontro tra il Greco e il Romano in un'unica cultura che ha posto le basi dell'Europa.
Ma se già coloro che, qualche anno fa, in un certo modo si sono "battuti" per il riconoscimento delle radici cristiane d'Europa, vi hanno aggiunto quelle giudaiche, la battaglia contro chi invece le ha voluto negare (quelle cristiane) è stata persa in partenza.

Giuseppe

Rr ha detto...

L’Europa è anche un’entità geografica, non solo culturale, essendo ben delimitata dall’Oceano Atlantico e suoi bracci ad ovest e nord, dagli Urali ad est, dal Caucaso, Mar Nero e suoi stretti e Mar Mediterrano a sud.
La Turchia si vuole europea solo perché gli Ottomani hanno conquistato Costantinopoli. Alla caduta del loro impero, gli Stati europei, se non fossero stati piegati o distrutti dalla I guerra mondiale e governati da massoni ( più o meno tutti) avrebbero dovuto riprenderai Costantinopoli ed il suo territorio e consegnarlo alla Grecia a cui geograficamente e storicamente, oltre che culturalmente, apparteneva.
Rr

Sacerdote quidam ha detto...

OT: un altro Vescovo ha firmato la Professione di fede, si tratta di Mons. Elmar Fischer, emerito di Feldkirch in Austria (leblogdejeannesmits.blogspot.it).

Sacerdos quidam ha detto...

Il correttore automatico del tablet ha colpito ancora: Sacerdote quidam sta per Sacerdos quidam...

Luisa S. ha detto...

Provo un grande sconcerto nell'apprendere che Bergoglio ha chiesto preghiere alla moglie di Erdogan. Quindi esiste un altro Dio da pregare e, vada se, da adorare. Se non è apostasia questa, spiegatemi voi cos'è.

Anonimo ha detto...

Luisa S. perché si sconcerta. Bergoglio non è un papa cattolico. Non esiste un Dio cattolico, lo ha detto lui. Bergoglio persegue l'obiettivo di una religione sincretistica. E un massone come lo è Erdogan. Ha notato che non ha chiesto ad Erdogan libertà religiosa per i cattolici in Turchia. Se ne faccia una ragione. Lei conservi la fede e non si meravigli più di nulla.

Anonimo ha detto...

Dettaglio secondario: io avrei una piccola curiosità nel visionare il medaglione che ha regalato ad Erdogan, con "l'angelo della pace che strangola il demone della guerra". Non so perché, ma questa descrizione mi provoca una strana sensazione (senza basi razionali)... ecco, vorrei vedere che aspetto ha quell'angelo.

Anonimo ha detto...

I fatti di cronaca nera degli ultimi giorni sembra servano solo a fomentare le parti politiche e ad alimentarne le piccole narrazioni contrappositive, quando dovrebbe essere evidente a tutti che andrebbero trattati come casi di ordine pubblico. Ordine "pubblico" che, come da definizione, è di per sé al di sopra delle parti. Questo sarebbe se in Italia ci fossero uno Stato, un interesse e degli obiettivi comuni. Invece, come ai tempi di Landru, primo caso di cronaca nera spettacolarizzato per scopi politici, gli italiani dell'una o dell'altra parte sembra che attendano i morti (o i feriti) per avere la propria piccola ragione di parte, che non è né sarà mai la grande ragione storica.
(Orazio Maria Gnerre)

Anonimo ha detto...

Inserisco qui questa notizia anche se fuori tema perche' vi campeggia la parola "Vergogna Italia"!
http://www.lanuovabq.it/it/prima-vittima-delle-dat-stop-al-respiro-e-funerali-in-chiesa

Anonimo ha detto...

La paganizzazione sta portando alla inevitabile islamizzazione che è già sfuggita di mano ai nemici di Cristo. Molte città del Nord Europa secolarizzato sono già sottomesse alla dittatura islamica.

Anonimo ha detto...

Un nigeriano clandestino e spacciatore di droga, proveniente dai barconi, uccide ( oltre a non si sa che cosa ed é meglio non sapere ) e fa a pezzi una bellissima ragazza bianca e italiana, vengono trovati in casa sua i vestiti di lei sporchi di sangue e costui, che già commetteva un reato ad essere lì e a fare il lavoro che faceva, viene incriminato ( solo ) per vilipendio e occultamento di cadavere.
Boh...
Un matto a Macerata, per reazione, spara a un gruppo di neri ferendone e mandandone all'ospedale alcuni ( dal quale mi risultano in fuga, almeno alcuni di loro, essendo a loro volta clandestini ); l'accusa è tentato omicidio con l'aggravante razziale.
Ah, però....!!
Per il nigeriano non c'era l'aggravante razziale?
No, perché forse, anzi probabilmente, non l'ha uccisa lui.
Ah, ecco...!!
È stato appurato che ha usato della candeggina per lavarsi dal sangue ma la ragazza non l'ha uccisa lui.
Ah, certo...può capitare...voi subito a pensar male..!
La bella ragazza bianca era andata a casa sua per un drink e poi devono aver suonato alla porta i veri killer, a totale insaputa del nigeriano...certo, come no?
Succede spessissimo.
Poi questo nigeriano, trovandosi un cadavere in casa, era talmente certo della propria innocenza che non ha toccato niente e si è rivolto ai Carabinieri...ovvio...ah, no, veramente l'ha segata in due e ha cercato di far sparire le due valigie col corpo della ragazza dentro....beh, va beh...
Mah...

Alla madre della povera ragazza nessuna telefonata di condoglianze da parte delle autorità pubbliche ( ma Mattarella che ci sta a fare ?); per i neri mobilitazione dei politici cioccapiatti e radical chic.

Io penso che l'italia sia l'unico Paese al mondo dove accade questo. E cioè, in presenza di un invasione incontrollata di centinaia di migliaia di loschi individui che, nella migliore delle ipotesi, bighellonano nullafacenti in giro a nostre spese, quando costoro commettono qualche crimine una certa parte politica, e i media che sono sotto il loro controllo, fanno di tutto per silenziare e minimizzare l'accaduto; mentre invece per qualsiasi italiano che commetta analoga violenza, specie se in risposta a quella straniera, si cerca la punizione esemplare.

Penso che sarebbe più logico attendersi eventualmente il contrario, da gente che amasse veramente il proprio Paese.
Cioè italiani che applicano la giustizia uguale per tutti ma, eventualmente, difendono, occultano, minimizzano l'operato di altri italiani.
Invece siamo noi i primi carnefici di noi stessi.
Per la verità e per fortuna, non tutti si sono adeguati al dogma dell' auto intolleranza.

Infatti quelli che si comportano così non sono italiani che amano l'italia.
No.
Quelli affogano tra i gorghi del proprio vuajerismo mentale e di una ideologia infame che li fa odiare anche se stessi.

E questo non è che l'ultimo esempio di un clima di auto razzismo che va ormai sempre più consolidandosi, in mille forme.
(Nino Spirli citato su Fb)

Marisa ha detto...

Spirlì, forse x non eccedere in realismo, ha omesso di dire che ci sono forti ipotesi che la povera ragazza sia stata oggetto di qualche rito woodoo (ai resti del suo corpo ritrovato, decapitato e fatto in molti pezzi, mancavano cuore, intestino, seno e parte degli organi genitali).

Però, guarda caso, non si è levato neppure un fiato istituzionale, ma che dico, nemmeno un pigolio!

Due giorni dop, il mentecatto italiano si mette a sparare sui neri in preda a rabbia furiosa? (fatto gravissimo ma non paragonabile all'orrore da mostri perpetrato dal nigeriano).

Allora tutti i rappresentanti delle istituzioni a stracciarsi la vesti, e immediata convocazione del Consiglio per l'ordine e la sicurezza, CHE DIAMINE!!

E via con la stura di tutto il teatrino beceroantifascista e rancido d'antan!

Anonimo ha detto...

Tra l'altro chi l'ha perpetrato sembra essere esperto nella macellazione e/o nella tanatoprassi .

Anonimo ha detto...

http://www.stopeuro.news/la-repubblica-ceca-si-sgancia-dalleuro-ora-a-bruxelles-temono-la-czexit/

Anonimo ha detto...

Non capisco perché si vuole far passare la richiesta di legalità con il razzismo! Stranamente quelli che non vedono un emergenza sociale e cercano di infondere buonismo girano con la scorta ! Mistero!

Anonimo ha detto...

Gentiloni: il triste destino dei camerieri. A Berlino per fare campagna elettorale e baciare la pantofola di Frau Merkel, messo alla porta come un qualsiasi questuante. La dignità dell’Italia e di chi deve rappresentare dritti ed interessi italiani, non si vende per raccattare qualche voto in più al Pd Ogm