giovedì 28 luglio 2022

Concelebrazione e intercomunione ecumenica di fatto

Leggo su Radio Spada: ""La NORMALITÀ, l'ESSENZA della "messa di Paolo VI" è il signor Bruce Myers, in arte vescovo anglicano di Quebec, che in questo momento sta fra i concelebranti alla "messa" di Francesco presso il Santuario di Sant'Anna di Beaupré.""
A questo vogliono arrivare (anzi forse ci sono arrivati) questo è quello che volevano Karl Rhaner & Annibale Bugnini, fare di tutto perché la "Messa cattolica" assomigli a una Messa Luterana, a una cena dove non c'è più la transustanziazione, ma semplicemente una cena...
Di fatto l'unità tanto declamata dalla Traditionis custodes di fatto è con i 'separati' ma non con chi ama la Tradizione... Cito mons. Gherardini: 
Coloro che son separati dall’unità visibile della Chiesa o per scisma o per eresia, son per ciò stesso impediti, o tagliati fuori dalla comunione ecclesiale, e di conseguenza anche dalla comunione eucaristica; come tali né posson partecipare alla liturgia dei cattolici, né posson comunicarsi alla loro mensa eucaristica, così come i cattolici sono impediti di partecipare ai culti di scismatici ed eretici. A fronte di tale dottrina e relativa prassi, sta la situazione odierna, fiorita in ambienti ecumenici e tendenzialmente avversa ai limiti della communicatio in sacris. La tendenza non raramente scioglie le briglie della “scapigliatura” ecumenica e l’intercomunione, con scandalo negli uni ed entusiasmo negli altri, diventa cosa fatta: quasi il segno dell’auspicata ed in tal modo iniziata unità”.

4 commenti:

Una bizzarra ecclesiologia ha detto...

"Negli anni che hanno portato al Vaticano II, una delle denunce più comuni dei vescovi in tutto il mondo era [quella]... Le burocrazie vaticane hanno microgestito la vita quotidiana della Chiesa... la falsa “sinodalità*” proclamata dal Vaticano... semplicemente dà una copertura collegiale ad una centralizzazione spietata... ”
* Il 1° Sinodo dei Vescovi nel 1967 respinse la Messa di Novus Ordo--ma fu comunque attuata!

https://www.crisismagazine.com/2022/a-case-of-bizarre-ecclesiology

Anonimo ha detto...

I SANTI MARTIRI CANADESI

San René Goupil, coadiutore (15 maggio 1608 – 29 settembre 1642)
Sant’Isaac Jogues, sacerdote (10 gennaio 1607 – 18 ottobre 1646)
San Jean de La Lande, coadiutore (1615 – 19 ottobre 1646)
San Antoine Daniel, sacerdote (27 maggio 1601 – 4 luglio 1648)
San Jean de Brébeuf, sacerdote (25 marzo 1593 – 16 marzo 1649)
San Gabriel Lallemant, sacerdote (10 ottobre 1610 – 17 marzo 1649)
San Charles Garnier, sacerdote (25 maggio 1605 – 7 dicembre 1649)
San Noël Chabanel, sacerdote (2 febbraio 1613 – 8 dicembre 1649)

In nomine Patris et Filii et Spiritus Sancti. Amen.

O gloriosi Santi Martiri Canadesi che sacrificaste il sangue e la vita per confessare la fede, otteneteci dal Signore la grazia di essere con voi disposti a soffrire per amor suo qualunque affronto e qualunque tormento, anzi che perdere una sola delle cristiane virtù; fate che, in mancanza di carnefici, sappiamo da noi stessi mortificare la nostra carne cogli esercizii della penitenza, affinchè morendo volontariamente al mondo e a noi medesimi, meritiamo di vivere a Dio in questa vita, per essere poi con Dio in tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Pater, Ave, Gloria.

Sancti Martyres Americae Borealis, orate pro nobis.

UNISCITI AL CANALE TELEGRAM https://t.me/CronacheDiCieloeTerra

Anonimo ha detto...

Il Sinodo di Lussemburgo chiede alla Chiesa cattolica di “aprirsi” al “matrimonio” omosessuale, alle donne predicatrici

https://www.lifesitenews.com/news/luxembourg-synod-demands-catholic-church-open-up-to-homosexual-marriage-women-preachers/

Anche i partecipanti al Sinodo sulla sinodalità in Lussemburgo hanno espresso che “la Chiesa deve riconoscere i suoi errori e mettersi in discussione”.

L’arcivescovo del Lussemburgo è il cardinale Jean-Claude Hollerich, SJ, che avrà un ruolo significativo quando i vescovi si riuniranno a Roma per il culmine del Sinodo sulla sinodalità nell’ottobre 2023.

Hollerich, relatore generale del Sinodo sulla sinodalità, ha dichiarato che l’insegnamento della Chiesa sull’omosessualità è “falso” e che “il fondamento di questo insegnamento non è più corretto”.

Anonimo ha detto...

MEMORARE
per domandare grazie per intercessione dell'Immacolata

Ricordati, o piissima Vergine Maria, non essersi mai udito al mondo che alcuno abbia ricorso al Tuo patrocinio, implorato il Tuo aiuto, chiesto la Tua protezione e sia stato abbandonato.

Animato da tale confidenza, a Te ricorro, o Madre, Vergine delle Vergini, a Te vengo e, peccatore contrito, innanzi a Te mi prostro.

Non volere, o Madre del Verbo, disprezzare le mie preghiere, ma ascoltami propizia ed esaudiscimi. Amen.

Memoráre, o piíssima Virgo María,
non esse auditum a sǽculo,
quemquam ad tua curréntem præsidia,
tua implorántem auxilia,
tua peténtem suffrágia, esse derelíctum.
Ego tali animátus confidéntia, ad te,
Virgo Virginum, Mater, curro, ad te vénio,
coram te gemens peccator assisto.
Noli, Mater Verbi, verba mea despícere;
sed áudi propitia et exáudi.
Amen.

Immacolata, Madre del Buon Consiglio, prega per noi