sabato 23 luglio 2022

Novena in onore di Sant'Alfonso Maria de Liguori

La novena comincia il 23 luglio e termina il 31 luglio (1 agosto festa liturgica di Sant’Alfonso M. de Liguori)
Santissima Trinità, Dio d'amore, noi Ti ringraziamo di tutto cuore per averci donato come patrono, avvocato e amico il Tuo glorioso e santo figlio Alfonso Maria de Liguori.
Già dall'eternità Tu lo avevi pensato, e Ti sei compiaciuto nel farne un genio dell'umanità per i talenti donatigli e ancor più un grandissimo santo dell'Unica vera Chiesa di cui è stato Sacerdote, Vescovo e Dottore!
Consapevoli che nella sua lunga e feconda vita, nella quale non ha mai perso un istante di tempo per maggiormente glorificare l'amato Redentore e non ha mai rifiutato niente a Lui e a Maria SS, sua e nostra tenera Madre, noi confidiamo che Tu, oh Dio Beato, per intercessione del "patrono Celeste dei confessori e dei moralisti", non ci rifiuterai la grazia che tanto sospiriamo …
… (Chiedere la grazia). 
Qualora questa nostra richiesta non fosse conveniente alla nostra eterna salute chiediamo umilmente che ci venga accordato un altro beneficio spirituale e materiale che ci aiuti nella vita presente in previsione della futura. Chiediamo altresì alla Divina bontà e alla mediatrice di tutte le grazie, Maria SS, che Sant'Alfonso nostro, si occupi di noi e dei poveri sventurati di nostra conoscenza per tutti i giorni del nostro pellegrinaggio terreno, fino al momento in cui lo troveremo sorridente a fianco della Regina del Cielo per mostraci nella visione beatifica il Santo Paradiso per il quale siamo stati creati e dove Lui ci attende. Amen

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, vescovo e dottore, 2 agosto
da: http://www.unavoce-ve.it/gueranger.htm#DPPENT

Per le intenzioni di preghiera ha detto...

“Nulla forse distingue tanto radicalmente le masse moderne da quelle dei secoli passati quanto la perdita della fede nel giudizio finale: i peggiori hanno perduto la paura e i migliori la loro speranza. Incapaci come sono di vivere senza paura e speranza, queste masse sono attratte da ogni sforzo che sembri promettere una fabbricazione artificiale del paradiso che desideravano e dell’inferno che temevano. Proprio come la rappresentazione popolarizzata della società senza classi di Marx ha una strana somiglianza con l’età messianica, la realtà dei campi di sterminio somiglia come nessun’altra cosa alle pitture medievali dell’inferno”
Hanna Arendt

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=4Km2bhKImVA

Vincere le elezioni del 25 Settembre!

Ave Maria! ha detto...

Spirito Santo, prega per me.
Chiedi Tu per me al Padre.